0 7 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Diamo un’occhiata a Westcott e Hort. Sì, questi sono i famosi – per alcuni famigerati – team che hanno formato il testo greco Westcott-Hort che è diventato uno standard per le traduzioni più moderne.

A questi uomini è stato attribuito molto male e molto bene. Le citazioni su di loro sono abbondanti. Si raccontano bugie. Si dicono le verità. Quando tutta la polvere si sarà calmata, avremo altri due uomini imperfetti che si occupano della rivelazione di Dio nel miglior modo possibile.

Il grande predicatore Charles Spurgeon era un contemporaneo di Westcott e Hort. Non ha mai attaccato il loro carattere o le loro convinzioni, come i fondamentalisti dei nostri giorni sembrano felici di fare, sebbene in effetti differisse con alcuni dei loro approcci alla critica testuale. Spurgeon non è la nostra guida definitiva, ma sembra strano che uno come lui non parli mai contro la fede cristiana di questi due uomini.

Oh, e Spurgeon ha usato e approvato gran parte della Revised Version che era il risultato finale, in Inghilterra, del loro lavoro.

Per i non convinti, potrei indicare le citazioni degli uomini stessi, lasciando che parlino da soli di ciò che credevano riguardo alle Scritture che hanno così magistralmente assemblato dai documenti che hanno usato; documenti, tra l’altro, molti anni più vicini agli originali degli apostoli.

Loro, insomma, amavano la Parola di Dio. Le accuse di spiritualismo sono completamente confutate. Hanno progettato di produrre un testo il più vicino possibile a ciò che Dio ha dato agli apostoli e ai profeti.

Hanno dubitato dell’ispirazione della Scrittura? Dice Westcott,

«una fede nell’autorità dei libri del Nuovo Testamento così largamente diffusa in tutto il corpo cristiano, così profondamente radicata nell’intima coscienza della Chiesa cristiana, così perfettamente conforme a tutti i fatti che conosciamo, può essere spiegata solo da ammettendo che sono genuini e apostolici, una Regola scritta di Fede e Vita Cristiana». (Storia del Canone del Nuovo Testamento, Westcott, p.14)

E un testimone contemporaneo,

“Allo stesso tempo, è gratificante vedere le prove evidenti ovunque dell’autore [Westcott’s] convinzioni di devoto cristiano e fermamente credente nell’autorità e nell’ispirazione della Sacra Parola. Un tono di sincera fiducia nelle Scritture, come vere e fonte di verità, pervade l’opera.” (An Introduction to the Study of the Gospels, London: MacMillan & Co., 1902, p. viii)

Di nuovo Westcott:

“la Bibbia contiene in sé la più completa testimonianza della sua autorità divina… stampata in modo leggibile con il sigillo divino come ‘ispirata da Dio’ in un senso in cui non lo sono altri scritti”. (La Bibbia nella Chiesa, Westcott, p.14-15)

Il problema fondamentalista dei due studiosi è che “hanno elevato l’antichità al di sopra dell’accuratezza”. In primo luogo assumono quindi che i manoscritti più antichi utilizzati siano imprecisi, quindi devono concludere, logicamente, che l’antichità non deve essere uno standard per la verità.

Gli argomenti contro il vaticano e Sinaiticus, i manoscritti greci usati da Westcott e Hort, insieme alla loro difesa accademica, sono argomenti in cui questo articolo non può scendere. Suggerisco solo qui che sia con il cattolico Erasmo che con questi studiosi protestanti Westcott e Hort, abbiamo a che fare, come abbiamo detto prima, con uomini imperfetti.

La meraviglia, secondo me, è che ci sono nessun problema dottrinale significativo tra la KJV e tutte le moderne traduzioni accademiche dei nostri giorni! Le differenze sono lievi e irrilevanti. Nulla della nostra salvezza o crescita in Cristo è influenzato!

Gli antagonisti sono costretti ad ammettere, anche se sfortunatamente, che praticamente ogni versione della Bibbia dai loro giorni ai nostri ha seguito il testo greco di Westcott e Hort.

Infatti! E anche ai nostri giorni, nel 2021. Che asprezza gettare su una schiera di traduttori della Bibbia! Quali accuse di ignoranza contro uomini dotti e spirituali! Che accuse sulle motivazioni! Tutti i traduttori di questo esercito di revisioni e traduzioni sono ammucchiati e gettati nel letamaio dai sostenitori della LND!

Ah! Ma sebbene la maggior parte abbia seguito W/H, ce n’è almeno uno che ha seguito Erasmus e il Il testo è stato ricevuto. Veramente? Oh sì, la NUOVA versione di Re Giacomo, la cui unica colpa è stata quella di portare finalmente l’inglese del 17° secolo lontano dai lettori del 20° secolo. Sicuramente la gente della KJV loderà questo volume?

Lascio il mio lettore a fare la ricerca. Scoprirai che tanta calunnia è accumulata su questa Nuova KJV, come su tutte le opere di Westcott/Hort. Alcune persone sono bloccate nei loro modi. Sai: Terra Piatta. Nessun Olocausto.

Per quanto riguarda Westcott-Hort, la battaglia continua, ogni parte chiama l’altra promotrice di un testo corrotto.

Vergognoso. Solo gli autografi originali sono incorrotti. Questo è ciò che abbiamo creduto e insegnato per secoli. Piccoli cambiamenti si sono insinuati in tutti i manoscritti successivi. Tutti loro. Non ce ne sono due esattamente uguali. Ma nel tamponare i manoscritti abbiamo perso il punto. Parlo ora ai rinati:

Da cosa sei stato salvato? Non chiedo quale traduzione della Bibbia. Sei stato salvato perché la fede in te ha raggiunto la Parola di Dio che hai sentito predicare o che hai letto tu stesso. La Parola ti ha detto che eri un peccatore. La Parola ti ha detto cosa fare riguardo a quel peccato. La Parola ti ha parlato dello Spirito, che hai chiamato nella tua vita.

E la Parola ti perfezionerà nella tua comprensione e nel tuo progresso nella vita cristiana. Che l’Erasmus sia nel tuo background o meno. Se Westcott o Hort o Lutero o Calvino o Macarthur o Spurgeon – tutti servi imperfetti – ti hanno aiutato a Cristo, eccoti qui, a crescere in Lui.

Continuate così. La Parola di Dio sta operando in te.


new world order
#Westcott #Hort #Padri #delle #moderne #traduzioni #della #Bibbia

Lascia un commento

Leggi anche