0 3 minuti 3 mesi


La resistenza studentesca segreta a Hitler (Ted-Ed/YT):


La tragica esecuzione di Sophie Scholl – La rosa bianca:

Durante la seconda guerra mondiale e anche in Germania negli anni ’30, c’erano numerosi gruppi all’interno del paese che si opponevano ad Adolf Hitler e al regime nazista. La resistenza ai nazisti ea Hitler di solito veniva repressa in modo piuttosto brutale con coloro che si opponevano mandati nei campi di concentramento, o peggio ancora messi a morte. Un gruppo in particolare “The White Rose” sopravvive oggi nella memoria di essere un gruppo di studenti che comprendeva due fratelli morti per le loro convinzioni.

Sophie Scholl all’età di 21 anni sarebbe stata tragicamente giustiziata usando la ghigliottina nella prigione di Stadelheim a Monaco. Aveva fatto parte della Rosa Bianca ed era stata sorpresa insieme a suo fratello a distribuire volantini in tutta l’Università di Monaco che dicevano alle persone di insorgere e sfidare i nazisti e Hitler. Questa era una cosa incredibilmente seria e molti di coloro che praticavano atti di resistenza come questo sarebbero stati condannati a morte per tradimento. Sophie era stata una parte attiva della Rosa Bianca e della loro diffusione della propaganda anti-hitleriana, ma fu catturata.

Un bidello filo-hitleriano aveva sorpreso Hans e Sophie Scholl a lanciare volantini da un balcone dell’Università, e per questo fu chiamata la Gestapo ei fratelli arrestati. Furono processati in un processo farsa e poi condannati a morte per tradimento. Un giorno dopo questa sentenza furono giustiziati e l’esecuzione di Sophie fu eseguita usando la ghigliottina da Johann Reichhart. Ci sono voluti pochi secondi prima che la vita delle ragazze venisse portata via.

Oggi è ricordata come una giovane donna incredibile e coraggiosa, che ha sfidato la tirannia del male. (Il passato non raccontato/YT)

Crediti a Margherita Anna Alice per averci fatto conoscere questi due video di White Rose.


White-Rose-Libri



Source link

Lascia un commento

Leggi anche