0 3 minuti 2 mesi

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!



Il WashingtonPost, New York Times e Posta di New York tutti gli articoli pubblicati la scorsa settimana promuovono e lodano un nuovo gioco controverso che simpatizza con i pedofili.

Presentato di recente allo Steppenwolf Theatre di Chicago e ora in scena al Playwrights Horizons di New York City, l’ultimo lavoro del drammaturgo Bruce Norris si chiama Sottostato.

Sottostato si concentra sulle vite di pedofili condannati e autori di reati sessuali che vivono insieme in una casa famiglia.

Definita “brillante” da WaPo, la commedia invoca simpatia per i personaggi criminali sessuali mentre una vittima di uno dei pedofili è l’antagonista della commedia.

In il WashingtonPost articoloha scritto l’autore, “che le punizioni inflitte ad alcuni pedofili sono così dure e inesorabili da essere disumane” e chiede ai lettori di iniziare “a chiedersi quale grado di compassione la società dovrebbe mostrare in modo equo a coloro che hanno scontato il loro tempo per abusi sessuali, aggressione o stupro”.

Il New YorkPost recitava il titolo“Scioccante e controverso ‘Downstate’ è la migliore commedia della stagione finora”, in una storia che promuove la commedia pedofila.

L’articolo affermava: “Alcuni sosterranno categoricamente che tali criminali non meritano di essere oggetto di alcun gioco; che l’idea stessa è così offensiva e sgradevole che l’esecuzione non ha importanza. Hanno torto marcio.”

Una recensione di Il New York Times ha esortato i lettori a dare un’occhiata allo spettacolo anche se il loro istinto li porta a evitare di andare a vederlo a causa della natura pedocentrica della produzione.

L’apertamente comprensivo NYT l’articolo chiedeva: “Quanta punizione è sufficiente? E quale quantità di compassione – conferita a chi – è troppa?

La giornalista indipendente Allison Royal ha accuratamente sottolineato su Twitter che il sito web ufficiale della commedia la descrive come “compassione e perdono per i pedofili condannati”.

Il sito rileva inoltre che lo spettacolo è “appropriato” dai 16 anni in su e richiede che “il pubblico e il personale” indossino mascherine durante le esibizioni.

Gli utenti di Twitter hanno denunciato l’inquietante promozione dell’opera da parte dei media.











Source link

Lascia un commento

Leggi anche