0 2 minuti 2 settimane

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Come è cambiata la guerra da un giorno all’altro

Con l’indizione di referendum in quattro regioni ucraine e la promessa di difendere il nuovo territorio russo con ogni mezzo necessario, Vladimir Putin ha scatenato una guerra completamente nuova.

Dal punto di vista della Russia, la guerra in Ucraina è stata finora una “operazione militare speciale” in difesa delle autoproclamate repubbliche indipendenti di Luhansk e Donetsk.

Per otto anni Mosca aveva respinto le richieste del Donbass di riconoscere queste repubbliche. Ora la Russia è pronta a includerli nella Federazione Russa, insieme alle regioni di Kherson e Zaporozhye.

Il presidente Vladimir Putin ha annunciato mercoledì a Mosca che i referendum sull’adesione alla Russia si terranno in queste quattro località da venerdì a mercoledì prossimo. Dopodiché, la Duma russa deve decidere se accettare i risultati e annettere ufficialmente queste aree alla Russia.

Tutto questo dovrebbe accadere e, una volta fatto, il gioco sul campo di battaglia cambierà radicalmente. Dal punto di vista della Russia, non si tratterà più di sostenere le milizie delle repubbliche indipendenti con regolari unità russe contro gli attacchi dell’Ucraina. Ora difenderà il territorio russo dagli attacchi ucraini. [Das russische Verteidigungsministerium erklärte, es mobilisiere 300.000 Reservisten und andere Soldaten mit Kampferfahrung.]

Putin non ha minacciato una guerra nucleare offensiva, poiché le sue dichiarazioni sono ritratte in Occidente, ma ha avvertito che la Russia avrebbe difeso il proprio territorio con armi nucleari, se necessario. Non si sa quale dovrebbe essere la portata di un attacco ucraino su quello che la Russia ora considera proprio territorio per provocare una tale risposta.

Ma l’allarme nucleare farà sicuramente riflettere i pianificatori del Pentagono sul fatto che le truppe ucraine lanciano grandi offensive per riconquistare il territorio ucraino dalla Russia.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche