0 2 minuti 2 settimane

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

I filmati di sicurezza della California meridionale mostrano il momento in cui un uomo con un AR-15 è entrato in un negozio di liquori ed è stato immediatamente colpito dal proprietario del negozio.

Secondo il dipartimento dello sceriffo della contea di Riversidequattro sospetti armati sono arrivati ​​​​in un veicolo fuori dall’attività dopo la mezzanotte ed sono usciti dall’auto armati di lunghi fucili e con indosso mascherine e cappucci per il viso.

Il proprietario del negozio, l’80enne Craig Cope, ha visto il veicolo avvicinarsi e ha afferrato il suo fucile dopo aver visto gli uomini armati avvicinarsi alla porta del suo negozio.

Non appena il primo rapinatore è entrato nell’edificio, Cope ha sparato un colpo e ha colpito l’uomo al braccio, lasciando l’uomo di 23 anni che urlava: “Mi ha sparato al braccio”, mentre scappava.

Gli altri tre uomini coinvolti, di età compresa tra 22 e 27 anni, sono stati arrestati e accusati di rapina e cospirazione, trattenuti invece di una cauzione di $ 500.000.

L’uomo che è stato colpito rimane ricoverato in ospedale in condizioni critiche, ma stabili.

Il SUV BMW utilizzato dai sospetti è stato trovato rubato e nel veicolo c’erano anche diverse armi da fuoco rubate.

Dopo aver sparato all’uomo, Cope ha subito un infarto ed è stato portato d’urgenza in ospedale dove si è ripreso.

Uno dei dipendenti di Cope ha detto: “Era all’erta, grazie a Dio. Si è appena preparato. È sempre preparato per quanto riguarda le armi”.

Un altro dipendente ha spiegato che Cope aiuta i senzatetto della zona e lo ha detto ABC7, “È solo molto gentile e non allontana mai nessuno. Trattava tutti allo stesso modo”.

Cope possiede il negozio di liquori dal 1967 e probabilmente non sarà accusato di alcun crimine in relazione all’incidente.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche