0 6 minuti 11 mesi

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Qualcosa di molto misterioso sta accadendo quando un intricato miscuglio di naniti viene trovato in un luogo di un incidente sottomarino nel nuovo thriller fantascientifico di Chris Shockowitz, Silent Invasion. Jeff Smith, un agente della CIA, è sorpreso quando apprende della scoperta poiché pensava che i naniti fossero solo teorici. È più sorpreso quando gli scienziati che lavorano con lui spiegano che questi naniti, che assomigliano al metallo, non possono essere tagliati e quando vengono rimodellati, tornano alla loro forma originale senza alcuna distorsione. In effetti, sembrano in grado di pensare da soli e, cosa più sorprendente, hanno una forma sferica: tali forme sferiche sono impossibili da produrre sulla terra e possono essere create solo nello spazio esterno. In altre parole, i naniti provengono da un altro pianeta.

Jeff cerca di dire al suo superiore di questa scoperta, ma il suo capo non gli crede e, irritato dalla sua persistenza, riassegna Jeff a un nuovo caso, per seguire l’audace giornalista Amber van Hosteen che sta raccontando una storia in Africa. Jeff va a malincuore, senza sospettare che troverà le risposte alle sue domande sui naniti mentre insegue un giornalista scaltro.

Amber e Jeff hanno un passato. In precedenza ha cercato di riferire su una storia su cui le ha impedito di ottenere informazioni. Non si divertirebbe se sapesse che lui la sta seguendo, ma quando si trova in una situazione pericolosa e lui viene in suo soccorso, è certamente sollevata. All’inizio, Amber rimane un po’ ostile a Jeff, ma quando gli spiega che la popolazione di un intero villaggio è scomparsa e che una misteriosa fabbrica opera nella zona, lui inizia ad ascoltarla e presto l’accompagna alla fabbrica.

La fabbrica risulta essere più simile a un laboratorio in cui vengono condotti esperimenti. Jeff e Amber si spacciano per dottori in modo da poter esplorare la struttura fino a quando un altro dottore non li interroga. Questo medico rivela di lavorare per persone di cui non conosce nemmeno l’identità, ma non gli interessa perché è in grado di condurre esperimenti scientifici di estrema importanza, a costo della vita umana. Ciò che Amber e Jeff scoprono nella fabbrica è raccapricciante e scioccante. Alla fine, non è altro che far parte di un complotto mondiale per uccidere miliardi di umani. Presto Jeff e Amber scoprono che dietro queste fabbriche c’è un’organizzazione segreta, la Mano Nascosta, che ha corrotto o fatto il lavaggio del cervello a innumerevoli alti funzionari governativi di numerosi paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Francia e Russia, e ha costruito diverse altre fabbriche intorno il mondo, per portare a termine i suoi piani nefasti.

Jeff e Amber non sanno più di chi fidarsi, soprattutto quando gli alleati francesi e africani di Jeff, che stavano indagando sulla situazione con lui, vengono invitati dai loro superiori a interrompere le indagini. Quando anche a Jeff viene detto di tornare a casa, rifiuta, dicendo che è una questione di sicurezza nazionale. Viene quindi licenziato e in poco tempo scopre che c’è una taglia sulla sua testa.

Jeff e Amber sono ora costretti a nascondersi. Grazie all’intelligenza e all’abilità di Jeff, sono in grado di sopravvivere, nonostante i sicari li inseguano, mentre cercano di trovare qualcuno di cui fidarsi per ascoltarli e aiutarli. Nel frattempo, Amber scrive anonimamente diverse notizie rivelando gli insabbiamenti fatti sulle fabbriche e altre azioni discutibili che si verificano negli Stati Uniti e in altri governi. Li invia a varie organizzazioni di notizie per esporre la cospirazione internazionale che minaccia di distruggere la razza umana.

La storia di Chris Shockowitz è un vero toccasana in ogni pagina. Amber e Jeff sono simpatici e hanno una chimica magica che fa godere al lettore il tocco di romanticismo in più a quella che altrimenti sarebbe una trama terrificante. Le azioni di The Hidden Hand sono disgustose e le motivazioni dietro di esse sono sbalorditive. Ancora più strabiliante è la scoperta definitiva di chi c’è dietro la Mano Nascosta. Inoltre, Shockowitz sa come lavorare teorie scientifiche come naniti e dispositivi di occultamento in una trama in modo che sia il principiante che il lettore esperto di fantascienza le capiscano e si aggiungano alla suspense e al divertimento del romanzo. In breve, Silent Invasion è la fantascienza al suo meglio. Mi ha ricordato il classico programma televisivo di fantascienza The Invaders, mescolato con tutta la suspense di un romanzo di John Grisham e l’azione di un film di James Bond.

Prima che l’avventura di Jeff e Amber sia finita, verrà lanciato un ultimatum mortale che lascerà il lettore a desiderare disperatamente di sapere come andrà a finire. Fortunatamente, Silent Invasion è solo il primo libro della trilogia di Zalthuras. Il secondo libro, L’Ora Zero della Terra, uscirà presto.

Qualsiasi amante della fantascienza, dell’horror o dei thriller di spionaggio sarà deliziato da Silent Invasion. Non vedo l’ora per i sequel.


new world order
#nuovo #romanzo #fantascienza #scopre #una #cospirazione #internazionale #mortale

Lascia un commento

Leggi anche