0 6 minuti 1 anno


Oggi il 45esimo presidente Donald Trump ha rilasciato una dichiarazione che rivela nuove scoperte del dottor Shiva Ayyadurai riguardo alle elezioni del 2020 nella contea di Pima, in Arizona.

Le scoperte di Ayyadurai, secondo il 45esimo presidente, forniscono un’ulteriore prova che le elezioni del 2020 sono state fraudolente. Il presidente Trump ha quindi affermato che dovrebbe essere dichiarata una nuova elezione, oppure lo stato dovrebbe decertificare le sue elezioni presidenziali del 2020 e dichiararlo vincitore.

L’analisi “significa che l’elezione è stata truccata e rubata al Partito Repubblicano nel 2020, e in particolare, al suo candidato presidenziale”, ha scritto il presidente Trump. “Questa analisi, derivata da dati elettorali pubblicamente disponibili, mostra anomalie sbalorditive e voti fittizi nei ritorni postali della contea di Pima, mettendo in chiaro che hanno riempito le urne (in alcune circoscrizioni con più schede di quante ne siano mai state inviate!).”

“Il tuo candidato repubblicano preferito ha costantemente superato del 3% la quota repubblicana di voti per corrispondenza”, ha scritto il presidente Trump, “mentre Joe Biden ha sottoperformato i democratici del 3%”. Ha aggiunto: “Ma quando i voti per corrispondenza hanno iniziato a riversarsi in modo molto più alto del normale (oltre l’87%), questa tendenza si è capovolta. In altre parole, quando era chiaro che Trump avrebbe vinto, è allora che sono entrati in azione. Man mano che si riversavano più schede per corrispondenza e aumentavano dell’1%, la performance di Trump è diminuita dell’1%, mentre quella di Biden è aumentata”.

Dott. Shiva Ayyadurai

Il presidente Trump ha quindi elencato una serie di distretti che avevano tassi di restituzione delle schede elettorali irrealistici rispetto al resto del paese. “Il tasso nazionale di restituzione delle schede elettorali per corrispondenza è stato del 71%”, ha scritto il presidente Trump. Tuttavia, in 42 distretti della contea di Pima è stato restituito oltre il 97% delle schede inviate per posta e in due sono state restituite più schede di quelle inviate. “Un altro distretto con un’affluenza del 100,6% ha avuto 2.182 schede restituite, ma sono state inviate solo 2.170 lettere”, ha scritto il presidente Trump. “Questi due totali 11.994 voti, da soli più del margine necessario per vincere”.

“Un tasso di affluenza del 99% e del 100% è quello che si ottiene in un Paese del Terzo Mondo, ed è quello che stiamo diventando (guarda la criminalità, il confine, l’Afghanistan, i prezzi del cibo, i prezzi dell’energia e gli scaffali dei negozi vuoti, ecc. ), a meno che questo non venga risolto immediatamente!” Ha scritto il presidente Trump. I distretti con un tasso di restituzione della posta superiore al 92% rappresentavano 264.000 voti. Se solo il 2% fosse fraudolento, il che significa che i voti di Trump sono andati a Biden, basterebbe a cambiare il cosiddetto margine in Arizona di 10.457 voti”.

Dott. Shiva Ayyadurai

Il 45esimo presidente ha poi notato che il Dipartimento di Giustizia ha avuto queste informazioni da quando si sono verificate le elezioni. Da quando Joe Biden ha assunto la Casa Bianca, le voci e i resoconti dell’ex procuratore generale Bill Barr che litigavano ripetutamente con il presidente Trump e si rifiutavano di eseguire i suoi ordini sono diventati all’ordine del giorno.

Barr secondo quanto riferito Gli sforzi del presidente Trump per contestare le elezioni citando rapporti credibili di frode diffusa come “stronzate”. Ha anche protestato contro gli sforzi del presidente Trump per ridurre i rivoltosi di Black Lives Matter nell’estate del 2020, quando si dice che il presidente Trump abbia voluto chiamare la Guardia Nazionale per sedare i disordini civili dopo la morte di George Floyd. È stato anche presumibilmente responsabile del blocco della grazia per il famoso informatore Ed Snowden.

“Il Dipartimento di Giustizia ha avuto queste informazioni dalle elezioni del novembre 2020 e non ha fatto nulla al riguardo”, ha scritto il presidente Trump. “Il GOP della contea di Pima dovrebbe avviare una campagna di elettori repubblicani, al fine di identificare e rimuovere gli ovvi elettori fittizi dal sistema”.

Ha notato che i risultati dell’analisi di Ayyadurai sulla contea di Pima e i risultati dell’Arizona Audit erano “anche determinanti, e più del margine”. Il presidente Trump ha quindi chiesto un’altra elezione, o l’immediata decertificazione: “O una nuova elezione dovrebbe aver luogo immediatamente o le passate elezioni dovrebbero essere decertificate e il candidato repubblicano dichiarato vincitore”, ha scritto il presidente Trump.

Il rappresentante dello stato dell’Arizona Mark Finchem, che ora sta correndo per diventare il prossimo Segretario di Stato dell’Arizona, ha ripetutamente chiesto che la contea di Pima fosse verificata da quando sono stati pubblicati i risultati dell’Arizona Audit.

“Audit Pima County”, ha scritto Finchem su Twitter con un estratto della presentazione di Ayyadurai. Finchem sta esortando gli americani a firmare una petizione che chiede l’audit.


Dai un’occhiata all’intervista esclusiva di Kristi Leigh con il Dr. Shiva Ayyadurai di seguito:



Source link

Lascia un commento

Leggi anche