0 4 minuti 10 mesi


GoFundMe è diventata la principale piattaforma di crowdfunding per coloro che vogliono supportare i camionisti canadesi che protestano contro le politiche di vaccinazione del paese.

In circa due settimane, i manifestanti hanno raccolto circa 7,9 milioni di dollari, ma la piattaforma ha congelato il denaro raccolto e da allora ha rimosso il profilo della raccolta fondi dei manifestanti. Il senatore Ted Cruz (R-TX) ha inviato una lettera alla Federal Trade Commission con una richiesta di sondare GoFundMe per determinare “se hanno commesso pratiche commerciali ingannevoli”, Fox News segnalato di domenica.

Il senatore ha detto all’emittente che “quando le persone davano soldi, davano soldi con la promessa che sarebbero andati al Freedom Convoy, non a qualsiasi ideologia politica di sinistra supportata da GoFundMe e altre società della Silicon Valley”.

“Stanno ingannando i consumatori ed è sbagliato”, ha detto. “I camionisti canadesi sono eroi, sono patrioti e stanno marciando per la tua e per la mia libertà”.

Cruz ha affermato che i manifestanti stavano difendendo non solo il Canada, ma “anche l’America”. “Questo è il coraggio in mostra che il governo non ha il diritto di costringerti a rispettare i loro mandati arbitrari. E stanno difendendo la libertà e, naturalmente, il grande governo lo odia e sta cercando di schiacciarli”, ha concluso. La decisione è stata anche criticata in precedenza dal governatore della Florida Ron DeSantis, il quale ha affermato che il procuratore generale dello stato si sta preparando a indagare sulla piattaforma di raccolta fondi.

Alex Jones spiega come i fuochi della libertà si stanno accendendo in tutto il pianeta mentre i Freedom Convoys spuntano in Europa, Australia e Stati Uniti mentre alcuni governi raddoppiano la loro tirannia COVID non scientifica.

Il mese scorso è stato organizzato il cosiddetto “Freedom Convoy” per opporsi alle vaccinazioni e alle quarantene obbligatorie al confine terrestre tra Canada e Stati Uniti. Un totale di circa 50.000 camionisti provenienti da diverse parti del paese si sono uniti al convoglio che è arrivato a Ottawa per protestare contro le regole.

Le donazioni sono state raccolte da oltre 120.000 persone e circa un terzo di loro è rimasto anonimo, con altri fondi provenienti non solo dal Canada ma anche da Stati Uniti, Regno Unito, Polonia e Australia, secondo CBS.

GoFundMe, tuttavia, ha ricevuto conferma dalle autorità canadesi che le manifestazioni pacifiche erano diventate violente in alcuni luoghi poiché si diceva che i partecipanti avrebbero bloccato aree pubbliche e si sarebbero impegnati in “altre attività illegali”. Sulla base di ciò, GoFundMe ha deciso che gli organizzatori del ” Freedom Convoy” ha violato i termini di servizio della piattaforma “promuovendo la violenza” e ha interrotto la raccolta fondi di venerdì.

ha detto GoFundMe sbloccherebbe gradualmente i fondi raccolti e li distribuirebbe dopo un incontro con i rappresentanti del “Freedom Convoy”.

Il primo milione di dollari sarà assegnato ai partecipanti di una protesta pacifica a Ottawa e il resto sarà trasferito a rispettabili organizzazioni di beneficenza. I fondi saranno selezionati dal “Freedom Convoy” e verificati da GoFundMe.

Dopo la dichiarazione di GoFundMe, uno degli organizzatori della protesta ha pubblicato diversi videomessaggi in cui suggeriva ai sostenitori di boicottare GoFundMe e di trasferirsi su un’altra piattaforma di raccolta fondi, GiveSendGo.

La società ha annunciato di essere pronta ad accettare donazioni per il movimento e lo ha già fatto raccolto più di $ 2,1 milioni.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche