0 2 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Sospetti droni cinesi hanno sorvolato Taiwan e hacker hanno attaccato il suo sito web del ministero della Difesa, hanno detto le autorità di Taipei giovedì, un giorno dopo che una visita diplomatica della presidente della Camera Nancy Pelosi ha indignato la nazione comunista.

Giovedì la Cina avrebbe iniziato una serie di esercitazioni militari intorno a Taiwan in risposta alla visita di Pelosi, alcune delle quali avrebbero dovuto svolgersi all’interno del territorio marittimo e aereo di 12 miglia nautiche dell’isola, secondo il ministero della Difesa di Taipei.

Ciò non è mai accaduto prima e un alto funzionario del ministero ha descritto la potenziale mossa come “pari a un blocco marittimo e aereo di Taiwan”.

La Cina, che rivendica Taiwan come proprio territorio, ha affermato giovedì che le sue differenze con l’isola autogovernata erano una questione interna.

“La nostra punizione per gli irriducibili dell’indipendenza pro-Taiwan, le forze esterne è ragionevole, legale”, ha affermato l’Ufficio cinese per gli affari di Taiwan.

L’agenzia di stampa cinese Xinhua ha affermato che le esercitazioni, che prevedono esercitazioni antincendio dal vivo, si svolgeranno in sei aree che circondano Taiwan e inizieranno a mezzanotte.

Mercoledì notte, poche ore dopo la partenza di Pelosi per la Corea del Sud, aerei non identificati, probabilmente droni, avevano sorvolato l’area delle isole Kinmen, ha affermato il ministero della Difesa di Taiwan.

Il maggiore generale Chang Zone cantato dal comando di difesa di Kinmen dell’esercito ha detto a Reuters che i droni sono arrivati ​​in coppia e sono volati nell’area di Kinmen due volte mercoledì notte, intorno alle 21:00 e alle 22:00.

Leggi di più



Source link

Lascia un commento

Leggi anche