Archivi tag: Twitter

Twitter assume un “numero allarmante” di ex spie: rapporto


Twitter ha assunto “un numero allarmante” di ex agenti dell’FBI e altri ex “federati e spie”, testata giornalistica MintPress News è segnalazionedopo aver condotto un’analisi dei siti web per l’occupazione e il reclutamento.

Secondo la ricerca, negli ultimi anni l’azienda ha impiegato “dozzine di persone dello stato di sicurezza nazionale a lavorare nei settori della sicurezza, della fiducia, della sicurezza e dei contenuti”.

“Il capo tra questi è il Federal Bureau of Investigation. L’FBI è generalmente conosciuta come una forza di sicurezza e di intelligence interna. Tuttavia, ha recentemente ampliato il suo mandato nel cyberspazio”, MintPress ha scritto.

Fornisce diversi esempi di tali appuntamenti. La veterana dell’FBI Karen Walsh che, secondo il suo profilo Twitter, ha servito come agente speciale per 21 anni, è diventata direttrice della resilienza aziendale presso la società con sede nella Silicon Valley. Mark Jaroszewski, direttore della sicurezza e del rischio aziendale di Twitter, è entrato a far parte del team di Twitter dopo oltre 20 anni all’FBI.

Anche il gruppo di lobby allineato alla CIA e alla NATO, il Consiglio Atlantico, è stato nominato da MintPress come incubatori chiave del personale per Twitter.

“Twitter impiega anche direttamente ufficiali dell’esercito attivi. Nel 2019, Gordon Macmillan, il capo dell’editoriale per l’intera regione di Europa, Medio Oriente e Africa, si è rivelato essere un ufficiale della famigerata 77a brigata dell’esercito britannico, un’unità dedicata alla guerra online e alle operazioni psicologiche. Questa notizia bomba è stata costantemente ignorata dai media”, la presa ha sottolineato.

RT ha controllato gli account di social media ad accesso aperto dei top manager di Twitter e ha anche scoperto alcuni ex dipendenti dei servizi di sicurezza, oltre a quelli menzionati nell’indagine di MintPress.

MintPress News sottolinea che mentre la politica delle risorse umane di Twitter può sembrare logica – l’azienda assume specialisti nelle aree di cui ha bisogno – crea alcuni seri problemi, non solo per l’azienda, ma anche per le agenzie e le organizzazioni di sicurezza. Secondo l’ex agente dell’FBI e informatore Coleen Rowley, citato da MintPress, molti agenti hanno un occhio di riguardo ai lavori post-pensionamento.

“La verità è che all’FBI il 50% di tutte le conversazioni normali che le persone avevano riguardavano come avresti fatto soldi dopo il pensionamento”, ha detto Rowley.

MintPress ha affermato che il fatto che Twitter recluti in gran parte dalle organizzazioni di sicurezza nazionale statunitensi mina le affermazioni dell’azienda sulla sua neutralità, poiché il governo degli Stati Uniti “è la fonte di alcune delle più grandi e vaste operazioni di influenza al mondo”.

Un altro rischio è quello “l’azienda inizierà a vedere ogni problema allo stesso modo del governo degli Stati Uniti e ad agire di conseguenza”, lo sbocco afferma. Per provare questa affermazione, il sito web ha analizzato un elenco – compilato da Twitter – dei paesi che avrebbero condotto campagne di disinformazione.

“Non si può fare a meno di notare che questa lista è strettamente correlata a una lista di avversari del governo degli Stati Uniti. Tutti i paesi realizzano in una certa misura campagne di disinformazione. Ma è improbabile che questi “ex” spie e federali puntino il dito contro i loro ex colleghi o organizzazioni sorelle o indaghino sulle loro operazioni “. Spiegazione di MintPress.

Twitter aggiunge messaggi di avviso ai tweet e agli account dei media affiliati allo stato di Russia, Cina, Iran e Cuba, rispecchiando così “Ostilità USA” nei confronti di questi paesi, ma non aggiunge alcun avvertimento alle pagine dei media affiliati allo stato degli Stati Uniti e dei suoi alleati, ha evidenziato l’outlet.

In definitiva, MintPress ha scoperto che Twitter non è l’unica piattaforma di social media che è “coltivando un rapporto così intimo con l’FBI e altri gruppi appartenenti allo stato segreto.”

Facebook, ad esempio, ha stretto una partnership formale con il Digital Forensics Research Lab dell’Atlantic Council, in base al quale quest’ultimo ha un’influenza significativa sui feed di notizie di 2,9 miliardi di utenti, aiutando a decidere quali contenuti promuovere e quali contenuti sopprimere,” ha affermato, aggiungendo che la società ha anche assunto l’ex segretario stampa della NATO Ben Nimmo come capo dell’intelligence.

TikTok, secondo l’outlet, lo è stato “riempiendo la sua organizzazione di ex alunni del Consiglio Atlantico, della NATO, della CIA e del Dipartimento di Stato”.

Anche Reddit e vari media, tra cui Thomson Reuters e diversi canali TV statunitensi, hanno attivamente impiegato ex spie, afferma MintPress News.

“Una delle funzioni primarie dei media è quella di fungere da quarto stato; una forza che lavora per tenere conto del governo e delle sue agenzie. Eppure, invece di farlo, collabora sempre più con loro. Tali sono queste crescenti connessioni interconnesse che sta diventando sempre più difficile vedere dove finisce il grande governo e dove iniziano i grandi media “. ha sottolineato.


Messaggio nascosto scoperto sullo sfondo del video virale di TikTok

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Musk afferma che gli utenti di Twitter dovrebbero essere autorizzati a dire “cose ​​​​piuttosto oltraggiose” – Rapporti



Il potenziale acquirente di Twitter Elon Musk ha affermato giovedì che gli utenti del servizio dovrebbero essere in grado di dire ciò che vogliono, comprese “cose ​​​​piuttosto oltraggiose”, purché siano coperte dalla legge, ha riferito Bloomberg.

Rivolgendosi allo stesso sito di microblogging per parlare di libertà di parola – un argomento per lui appassionato quanto la sua azienda di auto elettriche Tesla e l’impresa di viaggi in orbita Space X – Musk ha affermato che la libertà di parola non equivaleva alla libertà di raggiungere, secondo le persone che hanno partecipato a la sua conversazione con i dipendenti di Twitter.

La conversazione stessa era un evento non pubblico. Pertanto, l’accesso dei media a ciò che ha affermato Musk è stato limitato alle interviste tenute separatamente dalle testate giornalistiche con coloro che hanno partecipato alla chat con il loro potenziale proprietario, che è anche l’uomo più ricco del mondo in base alle sue partecipazioni nelle preziose azioni Tesla.

Durante la sua chiacchierata di oltre un’ora con i dipendenti, secondo quanto riferito, Musk ha affermato che gli utenti di Twitter dovrebbero essere in grado di dire “cose ​​piuttosto oltraggiose” purché queste cose rientrino nei parametri della legge.

L’altra citazione ampiamente riportata di Musk era che “libertà di parola non significa libertà di raggiungere”.

Musk, uno degli utenti più prolifici di Twitter, con oltre 98 milioni di follower, ha espresso preoccupazione per le politiche di moderazione dell’azienda. Ciò includeva la decisione di Twitter nel gennaio 2021 di bandire l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump dalla piattaforma con l’accusa che i tweet da lui pubblicati avessero incoraggiato i suoi sostenitori a prendere d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti, dopo la sua sconfitta elettorale nel novembre 2020.

Nel marzo di quest’anno, Musk ha twittato un sondaggio in cui chiedeva agli utenti di Twitter se il sito rispettasse il principio della libertà di parola. Il sondaggio, tuttavia, ha mostrato che la maggior parte degli americani non ha avuto problemi con Twitter o altre società di social media che rimuovevano i post che includevano disinformazione, promozione della violenza e un pericolo per il pubblico. Mentre il 73% degli intervistati al sondaggio di Musk ha affermato di sostenere la rimozione di post che probabilmente contenevano informazioni false, solo il 20% ha affermato di essere contrario alla rimozione di quei post.

Musk si è offerto di acquistare Twitter per circa 44 miliardi di dollari e di portare l’azienda privatamente, lontano dalla Borsa di New York. Ma come molti rapporti del miliardario schietto, l’acquisizione stessa di Twitter è stata piena di polemiche sin dal primo giorno, con Musk che ha chiesto che l’azienda fosse assolutamente trasparente con gli account falsi sul sito e che i suoi dipendenti, ad eccezione dei super talentuosi, tutti su sito invece che da casa, una pratica che è diventata popolare durante la pandemia di coronavirus durata due anni.

Dall’incontro con ogni genere e sessualità nello spettro a guardare uomini nudi twerking davanti ai bambiniPride DC era a dir poco un pasticcio pieno di alcol e erba.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I dipendenti di Twitter impazziscono per Elon Musk dicendo “Tutte le vite contano”



Durante un incontro di domande e risposte con i dipendenti di Twitter, Elon Musk ha usato l’espressione “tutte le vite contano”, spingendo alcuni membri dello staff dell’azienda a dare di matto.

Il miliardario si è rivolto ai dipendenti di Twitter per informarli sui suoi piani per l’azienda e Project Veritas ha ottenuto una registrazione della sessione remota.

Durante la teleconferenza, il fondatore di Tesla ha ribadito la sua posizione di “assolutista della libertà di parola”, aggiungendo che le persone dovrebbero essere in grado di dire “cose ​​piuttosto oltraggiose” su Twitter purché siano legali.

Tuttavia, i dipendenti di Twitter sembravano essere ancora più stimolati dal fatto che Musk pronunciasse le parole “tutte le vite contano”.

“Lei letteralmente tutte le vite contavano”, si è lamentato uno, secondo uno screenshot di un canale Twitter Slack trapelato.

“Accidenti,” commentò un altro.

Altri hanno accusato Musk di essere coinvolto in “omofobia” e “transfobia”, mentre altri sembravano essere sconvolti dal fatto che Musk descrivesse le sue opinioni politiche come “moderate”.

Un altro dipendente ha chiesto se la “disinformazione” sarebbe consentita con il pretesto della “libertà di parola”.

Durante la sessione di domande e risposte, Musk ha anche chiarito che “l’autenticazione di tutti gli esseri umani” sulla piattaforma rimaneva un obiettivo primario, ma che ciò non significava che gli utenti anonimi non sarebbero stati in grado di utilizzare Twitter.

“Penso che un obiettivo importante per Twitter sarebbe cercare di includere quanto più paese possibile, quanto più mondo possibile”, ha affermato.

Musk ha anche affermato che era “essenziale avere la libertà di parola” e che i media tradizionali sono eccessivamente “negativi” e “quasi mai” lo fanno bene.

Ha notato che sulla piattaforma dovrebbero esistere “opinioni multiple” per “assicurarsi che non stiamo guidando una sorta di narrativa”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Elon Musk minaccia di rinunciare a un accordo da 44 miliardi di dollari su Twitter



Elon Musk sta minacciando di porre fine al suo accordo da 44 miliardi di dollari (35 miliardi di sterline) per l’acquisto di Twitter.

Secondo il miliardario, il gigante dei social media si rifiuta di dargli informazioni sulla quantità di account di spam bot sulla piattaforma.

Gli avvocati del CEO di Tesla e SpaceX hanno minacciato oggi in una lettera a Twitter che la piattaforma social includeva un deposito presso la Securities and Exchange Commission negli Stati Uniti.

La lettera afferma che Musk ha chiesto ripetutamente le informazioni dal 9 maggio, circa un mese dopo la sua offerta iniziale di acquistare l’azienda, in modo da poter valutare quanti dei 229 milioni di account dell’azienda sono falsi.

Afferma che Twitter “sta attivamente resistendo e contrastando i suoi diritti di informazione”.

Gli avvocati affermano nella lettera che Twitter si è offerto solo di fornire dettagli sui metodi di test dell’azienda. Ma sostengono che “equivale a rifiutare le richieste di dati del signor Musk”.

Leggi di più



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Texas AG avvia un’indagine su Twitter; Sostiene che l’azienda ha mentito sul numero di bot


Aggiornamento (1530ET): Il procuratore generale del Texas Ken Paxton ha annunciato lunedì un’indagine contro Twitter per determinare se stanno mentendo sul numero di account bot falsi sulla piattaforma.

Secondo l’ufficio di Paxton, i “bot” o gli account di spam “gonfiano i follower e raggiungono, e spesso spingono attività ingannevoli e fastidiose”, Fox News rapporti.

Un gran numero di account bot non solo riduce l’esperienza degli utenti sulla piattaforma, ma ma può anche gonfiare il valore dell’azienda e i costi per fare affari con essa, danneggiando così direttamente i consumatori e le imprese, in particolare i consumatori e le imprese del Texas”, secondo il rapporto.

Paxton ha affermato che la differenza tra le affermazioni di Twitter secondo cui meno del 5% degli utenti sono bot rispetto alle sue proiezioni di forse il 20%, “avrebbe un impatto drammatico sul costo dei consumatori e delle aziende del Texas che effettuano transazioni con Twitter”.

L’ufficio di Paxton ha emesso un Civil Investigative Demand (CID) per indagare se le segnalazioni di Twitter su utenti reali o falsi siano “false, fuorvianti o ingannevoli” ai sensi del Texas Deceptive Trade Practices Act. Secondo la richiesta, Twitter sarebbe obbligato a consegnare documenti su come calcola e gestisce i dati degli utenti e su come tali informazioni si riferiscono alla pubblicità. -Fox News

“I texani si affidano alle dichiarazioni pubbliche di Twitter secondo cui quasi tutti i suoi utenti sono persone reali. È importante non solo per gli utenti regolari di Twitter, ma anche per le aziende e gli inserzionisti del Texas che utilizzano Twitter per i propri mezzi di sussistenza”, ha affermato Paxton. “Se Twitter sta travisando quanti account sono falsi per aumentare le loro entrate, ho il dovere di proteggere i texani”.

Twitter ha tempo fino al 27 giugno per rispondere.

* * *

Aggiornamento (1200ET): In una dichiarazione inviata via email a Bloomberg, Twitter ha affermato che “ha e continuerà a condividere in modo cooperativo informazioni con il signor Musk per portare a termine la transazione secondo i termini dell’accordo di fusione”.

La società ha affermato di ritenere che l’accordo sia nel migliore interesse di tutti gli azionisti e intende “chiudere la transazione e far rispettare l’accordo di fusione al prezzo e ai termini concordati”.

Le azioni TWTR hanno recuperato alcune delle perdite iniziali istintive…

Elon Musk ha dichiarato in un deposito 13D modificato che crede che Twitter stia violando il loro accordo di fusione non fornendo informazioni su spam e account falsi.

Musk ha detto lui ritiene che Twitter stia “opponendosi attivamente e contrastando i suoi diritti di informazione” rifiutando di divulgare le informazioni.

Richiamare, avevamo precedentemente evidenziato La battaglia in corso di Musk con Twitter dove, nella sua ultima fase a fine maggio, Musk sembrava suggerire che la sua offerta di acquisto potrebbe essere compromessa a causa del numero di bot sulla piattaforma.

La polemica si è intensificata maggio dopo che Musk ha twittato a Reuters articolo in cui Twitter stima che gli account falsi comprendano meno del 5% degli utenti, a cui Musk ha detto:

“La trattativa Twitter è temporaneamente sospesa in attesa di dettagli a supporto del calcolo che gli account spam/falsi rappresentano effettivamente meno del 5% degli utenti”, poi aggiunto:

“Ancora impegnato nell’acquisizione.”

La nuova limatura 13D ha innescato un immediato martellamento del 7% nelle azioni TWTR prima del campanello …

Leggi la lettera più completa di seguito: (sottolinea la nostra)

Cara signora Gadde:

Abbiamo ricevuto la corrispondenza inviata per conto di Twitter in data 1 giugno 2022, in risposta alla richiesta del signor Musk per i dati e le informazioni descritte nelle mie lettere del 25 maggio 2022 e del 31 maggio 2022.

Il signor Musk non è d’accordo con le caratterizzazioni nella lettera del 1 giugno di Twitter. Twitter, infatti, si è rifiutato di fornire le informazioni che il Sig. Musk ha ripetutamente richiesto dal 9 maggio 2022 per facilitare la sua valutazione dello spam e degli account falsi sulla piattaforma dell’azienda. L’ultima offerta di Twitter di fornire semplicemente ulteriori dettagli sulle metodologie di test dell’azienda, sia attraverso materiali scritti che spiegazioni verbali, equivale a rifiutare le richieste di dati del signor Musk. Lo sforzo di Twitter per caratterizzarlo diversamente è semplicemente un tentativo di offuscare e confondere il problema. Il signor Musk ha chiarito che non crede che le metodologie di test permissive dell’azienda siano adeguate, quindi deve condurre la propria analisi. I dati da lui richiesti sono necessari per farlo.

Come notato, in vari termini dell’accordo di fusione, Twitter è tenuto a fornire i dati e le informazioni che il signor Musk richiede in relazione alla conclusione della transazione. L’obbligo di Twitter di fornire informazioni al signor Musk non è, come suggerisce la lettera della società del 1 giugno, limitato a uno “scopo molto specifico: facilitare la chiusura della transazione”. Al contrario, il signor Musk ha il diritto di chiedere, e Twitter è obbligato a fornire informazioni e dati per, tra l’altro, “qualsiasi ragionevole scopo commerciale correlato alla conclusione della transazione” (Sezione 6.4). Twitter deve anche fornire una ragionevole cooperazione in relazione agli sforzi del signor Musk per garantire il finanziamento del debito necessario per portare a termine la transazione, anche fornendo informazioni “ragionevolmente richieste” dal signor Musk (Sezione 6.11). Le richieste di dati degli utenti da parte di Mr. Musk non solo soddisfano entrambi i criteri, ma soddisfano anche l’interpretazione ristretta di Twitter dell’accordo di fusione, poiché queste informazioni sono necessarie per facilitare la chiusura della transazione.

In qualità di potenziale proprietario di Twitter, il signor Musk ha chiaramente diritto ai dati richiesti per consentirgli di prepararsi a trasferire l’attività di Twitter alla sua proprietà e per facilitare il finanziamento delle transazioni. Per fare entrambe le cose, deve avere una comprensione completa e accurata del nucleo stesso del modello di business di Twitter: la sua base di utenti attivi. In ogni caso, il Sig. Musk non è tenuto a spiegare la sua motivazione alla richiesta dei dati, né a sottoporsi alle nuove condizioni che la società ha tentato di imporre al suo diritto contrattuale ai dati richiesti. A questo punto, il signor Musk ritiene che Twitter si stia rifiutando in modo trasparente di adempiere ai propri obblighi ai sensi dell’accordo di fusione, il che sta causando ulteriori sospetti che la società stia trattenendo i dati richiesti a causa della preoccupazione per ciò che l’analisi di tali dati da parte del signor Musk scoprirà .

Se Twitter è fiducioso nelle sue stime di spam pubblicizzate, il signor Musk non comprende la riluttanza dell’azienda a consentire al signor Musk di valutare in modo indipendente tali stime. Come notato nella nostra precedente corrispondenza, il Sig. Musk rispetterà ovviamente le restrizioni previste nella Sezione 6.4, anche assicurando che chiunque esamini i dati sia vincolato da un accordo di riservatezza e il Sig. Musk non conserverà o utilizzerà in altro modo alcun informazioni concorrenziali sensibili se la transazione non viene consumata.

Sulla base del comportamento di Twitter fino ad oggi, e in particolare dell’ultima corrispondenza della società, Il signor Musk crede che la società stia attivamente resistendo e contrastando i suoi diritti di informazione (e i corrispondenti obblighi della società) ai sensi dell’accordo di fusione. Si tratta di una chiara violazione materiale degli obblighi di Twitter ai sensi dell’accordo di fusione e Mr. Musk si riserva tutti i diritti che ne derivano, incluso il suo diritto a non portare a termine la transazione e il suo diritto di risolvere l’accordo di fusione.

Solo più negoziazione? Qual’è il prossimo passo? Twitter fa causa a Musk, in un tribunale di Washington DC, e il giudice stabilisce che il “valore equo” per Twitter è di $ 500 per azione?




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Twitter per rafforzare la censura sull’Ucraina


Twitter ha lanciato un aggiornamento al suo “politica di disinformazione sulla crisi” giovedì, dicendo che metterà un’etichetta di avvertimento sui post sul conflitto in Ucraina che soddisfano determinati criteri, limitando la loro capacità di essere visti, condivisi o apprezzati. L’annuncio arriva appena un giorno dopo le dimissioni del governo statunitense “zar della disinformazione” Nina Jankowicz, che aveva sostenuto la possibilità di modificare i tweet di altre persone.

La politica verrà applicata a livello globale e guiderà gli sforzi di Twitter verso “elevare informazioni credibili e autorevoli”, e “aiutare a garantire che la disinformazione virale non venga amplificata o raccomandata da noi durante le crisi”, disse Yoel Roth, responsabile della sicurezza e dell’integrità dell’azienda.

Non appena ci sono prove che qualcosa ha pubblicato “può essere fuorviante” Twitter lo etichetterà con un avviso e non lo amplificherà né lo consiglierà nelle schede Home timeline, Cerca ed Esplora. Gli avvisi di avviso avranno la priorità “conti di alto profilo” come quelli designati “media affiliati allo stato”,utenti verificati e account governativi ufficiali.

Dichiarare qualcosa richiederà una disinformazione “verifica da più fonti credibili e pubblicamente disponibili, comprese prove da gruppi di monitoraggio dei conflitti, organizzazioni umanitarie, investigatori open source, giornalisti e altro”, Roth ha aggiunto.

A titolo di esempio, ha citato Roth “copertura falsa o segnalazione di eventi, o informazioni che caratterizzano erroneamente le condizioni sul campo durante l’evolversi di un conflitto”, false accuse in merito “uso della forza, incursioni sulla sovranità territoriale, o intorno all’uso di armi”,così come “accuse palesemente false o fuorvianti di crimini di guerra o atrocità di massa contro popolazioni specifiche” e falsità in merito “risposta della comunità internazionale, sanzioni, azioni difensive o operazioni umanitarie”.

Tuttavia, “commenti forti, sforzi per smascherare o verificare i fatti e aneddoti personali o resoconti in prima persona” sarà esente.

L’azienda Pagina del Centro assistenza sulla politica distilla ulteriormente le definizioni, chiarendo che Twitter seguirà i post che hanno “la capacità” a “servire come pretesto per un’ulteriore aggressione” o “portano a un aumento dei bisogni umanitari”, interrompere i colloqui di cessate il fuoco o “incitare al targeting o alla sorveglianza” di gruppi basati su affiliazioni o appartenenze politiche, religiose, etniche o ideologiche, o protetti dal diritto internazionale umanitario.

Per essere etichettato, un post deve dichiarare un’affermazione o un fatto “espresso in termini definitivi”,essere “dimostrabilmente falso o fuorviante, basato su fonti autorevoli e ampiamente disponibili” e “possono avere un impatto sulla sicurezza pubblica o causare gravi danni”, secondo Twitter.

La politica è focalizzata “conflitto armato internazionale” come l’Ucraina, ma Twitter prevede di aggiornarlo ed espanderlo a qualsiasi crisi definita dalle Nazioni Unite, ha spiegato Roth.

Nell’ottobre 2020, Twitter famigerato bloccato l’account del New York Post su una storia su un laptop appartenente a Hunter Biden, il cui padre Joe si candidò alla presidenza come democratico. La piattaforma ha citato per la prima volta il suo “materiali violati” politica, quindi ha promosso l’affermazione che la storia era “Disinformazione russa”, nessuno dei due si è rivelato vero.

Sebbene nominalmente imparziale, Twitter non ha verificato né contestato alcuna affermazione proveniente dal governo di Kiev, comprese falsità comprovate come il “Fantasma di Kiev” asso aereo o la storia di “Isola dei serpenti 13.” A pochi giorni dall’escalation delle ostilità in Ucraina, invece, la piattaforma pubblicità bloccata dalla Russia, e da allora vantato sulla riduzione dei contenuti etichettati “Affiliato allo stato russo” media del 30%, riducendo della metà le impressioni e il coinvolgimento dei conti del governo russo.

La nuova politica di Twitter arriva in mezzo all’incertezza sull’offerta del miliardario Elon Musk di acquistare la società e renderla privata. Mentre Twitter ha accettato l’offerta di 44 miliardi di dollari di Musk, ora sta sfidando le loro dichiarazioni pubbliche citando il numero di bot e account falsi. Il fondatore di SpaceX e Tesla ha inviato la tecnologia satellitare all’esercito ucraino, ma si è anche espresso contro la censura su Twitter e ha affermato di voler garantire la libertà di parola sulla piattaforma.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Classico O’Keefe! Il dirigente di Twitter fa uno sprint lungo i marciapiedi di New York per sfuggire al progetto Veritas


Progetto Veritas Il fondatore James O’Keefe ha dato al partner principale di Twitter Alex Martinez la possibilità di commentare i filmati di telecamere nascoste recentemente rilasciati in cui il dirigente di Twitter ha deriso Elon Musk per avere l’Asperger.

Avvicinandosi a Martinez mentre cenava fuori in un ristorante di New York City, O’Keefe ha informato il dipendente di Twitter di essere stato ripreso mentre diceva alcune cose sprezzanti.

“Non è vero”, ha risposto Martinez quando O’Keefe gli ha detto che prendeva in giro Elon Musk per essere “bisogni speciali”.

È interessante notare che Martinez era pienamente consapevole di chi fosse O’Keefe perché nel filmato sotto copertura, ha menzionato Progetto Veritas come “qualche gruppo che sta solo cercando di eliminare i dipendenti”, aggiungendo: “Ad esempio, stanno cercando di uscire con loro, in questo modo, e registrarli”.

Il dirigente di Twitter ha detto a O’Keefe che “è un po’ inappropriato” che si sia avvicinato a lui mentre stava cenando e che Verità Il capo chiese: “È appropriato deridere le persone con bisogni speciali?”

Mentre Martinez si nascondeva all’interno del ristorante, un dipendente e l’imprenditore hanno entrambi chattato con O’Keefe e hanno espresso il loro sostegno all’acquisizione di Twitter di Musk.

UN Bloomberg Opinione l’editorialista di nome Robert George è passato mentre O’Keefe filmava e gli è stato detto che il dirigente di Twitter stava fuggendo dall’essere intervistato.

Quando il Progetto Veritas l’equipaggio è entrato nel ristorante per cercare di parlare con Martinez, un gruppo di liberali che mangiavano a un tavolo vicino ha perso la testa per la semplice vista di James O’Keefe.

“James, andiamo,” disse un uomo come se conoscesse O’Keefe personalmente.

Successivamente, un uomo arrabbiato su una sedia a rotelle di nome Dan, che era anche lui seduto al tavolo, gridò a O’Keefe: “Vattene via di qui, cazzo!”

Il Progetto Veritas l’equipaggio si è spostato a un tavolo fuori dopo il trambusto e presto Martinez è uscito letteralmente di corsa dal ristorante.

O’Keefe ha fatto jogging insieme al frenetico dirigente di Twitter, chiedendo: “Perché stai scappando da noi?”

In un momento isterico, James O’Keefe corse accanto a Martinez e sollevò le stampe delle e-mail che aveva inviato avvertendo il sotto copertura Verità giornalista di non “divulgare informazioni riservate”.

“Cosa farà Elon Musk quando lo vedrà?” chiese O’Keefe.

Martinez ha risposto: “Non lo so”.

Musk ha già risposto al filmato originale sotto copertura di Martinez che lo prendeva in giro, scrivendo su Twitter: “Twitter exec cestina la libertà di parola e prende in giro le persone con Asperger”.

Musk deve ancora commentare su Martinez che si è buttato sui marciapiedi di New York per sfuggire a O’Keefe.

Il proprietario di Stand Up NY ha fatto salire sul palco O’Keefe mercoledì sera per una commedia comica di Martinez.

Il video sotto copertura di Martinez che prende in giro Musk e ammette che l’obiettivo di Twitter non è “dare libertà di parola alle persone” è stato rilasciato martedì.

Progetto Veritas è in movimento quando si tratta di esporre Twitter, come un altro video sotto copertura pubblicato lunedì presentava un ingegnere senior presso la società di social media che ammetteva i dipendenti della società di social media “non credono nella libertà di parola” e sono “comunistici come un cazzo”.

L’America ha bisogno di un migliaio di patrioti in più come James O’Keefe per combattere contro l’acquisizione di NWO.





Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il dirigente di Twitter afferma che la società “non è qui per dare alle persone la libertà di parola”, ammette che non è redditizia a causa dell’ideologia sveglia


Un dirigente di Twitter ammesso in video sotto copertura di Project Veritas che la sua azienda non sta realizzando un profitto a causa della sua ideologia sveglia, sostenendo che l’obiettivo non è “dare alle persone libertà di parola”, ma promuovere un’ideologia di sinistra.

Il partner principale di Twitter, Alex Martinez, ha criticato l’obiettivo del nuovo proprietario Elon Musk di ripristinare la libertà di parola su Twitter, affermando che la società ha la responsabilità di garantire che il pubblico veda le “cose ​​​​corrette” sulla piattaforma.

“Il resto di noi che siamo stati qui crede in qualcosa che fa bene al pianeta e non solo per dare alle persone la libertà di parola”, ha detto Martinez. “Le persone non sanno come prendere una decisione razionale se non metti fuori – correggere le cose che dovrebbero essere pubbliche, giusto?”

Martinez ha anche ammesso che Twitter non è in grado di realizzare profitti a causa della cultura della censura dell’azienda.

“Se stiamo implementando tutte queste regole… ed Elon vuole smantellarle, allora tecnicamente la nostra ideologia ci ha portato a non fare soldi perché non stiamo facendo soldi, ed Elon vuole capovolgere le cose in modo da poter guadagnare soldi”, ha detto Martinez.

Il client di Twitter ha persino deriso Musk con la sindrome di Asperger, definendolo un “pazzo”.

“Ha l’Asperger, quindi è speciale”, ha detto Martinez, “Lo sappiamo tutti e va bene. Quindi qui, nessuno dirà delle cazzate da pazzi perché è speciale.

“Io sono come… tu hai bisogni speciali! Siete letteralmente bisogni speciali, letteralmente però, lo siete davvero. Quindi, non posso nemmeno prendere sul serio quello che dici perché sei speciale”, ha aggiunto.

Stranamente, Martinez ha persino discusso degli sforzi di Twitter per anticipare le esposizioni di Project Veritas un giorno dopo l’altro L’ingegnere di Twitter è stato catturato in un video sotto copertura ammettendo che tutti in azienda sono “commie da fottuto”.

“Suo [Project Veritas] come un gruppo che sta solo cercando di eliminare i dipendenti”, ha detto Martinez. “Tipo, stanno cercando di uscire con loro, in questo modo, e registrarli”.

Musk ha reagito a questa ultima esposizione di Project Veritas martedì.

“Direttore di Twitter che distrugge la libertà di parola e prende in giro le persone con l’Asperger”, ha twittato, aggiungendo un’emoji con una faccina triste.

Musk ha aggiunto mercoledì: “Gli attacchi politici contro di me aumenteranno notevolmente nei prossimi mesi”, presumibilmente a causa della sua imminente acquisizione di infestato dai bot Twitter.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Twitter ammette di aver censurato criminalmente i conservatori in un nuovo video nascosto



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La metà dei follower di Biden su Twitter è falsa, rivela l’audit


Almeno la metà dei 22,3 milioni di follower del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sono falsi, ha rilevato un audit indipendente della piattaforma di social media.

Di mercoledì, Settimana delle notizie segnalato un’analisi che utilizza lo strumento di controllo della società di software SparkToro ha calcolato che il 49,3% degli utenti di Biden sono “falsi follower”.

Secondo SparkToro, i “falsi follower” sono “account che sono irraggiungibili e non vedranno i tweet dell’account (o perché sono spam, bot, propaganda, ecc. o perché non sono più attivi su Twitter).”

Le nuove informazioni complicano ulteriormente l’accordo già in lavorazione per vendere Twitter al potenziale acquirente Elon Musk, che ha sollevato dubbi sull’affermazione della società secondo cui solo il 5% degli utenti sono account di bot spam.

Rispondendo alle Settimana delle notizieMercoledì, Musk ha commentato: “Interessante” e ha aggiunto: “Quindi… [checks calculator] … sarebbe 10 volte più del 5%”.

Martedì, Musk ha annunciato che l’accordo è stato sospeso, twittando: “La mia offerta si basava sull’accuratezza delle dichiarazioni SEC di Twitter. Ieri, il CEO di Twitter ha rifiutato pubblicamente di mostrare una prova di <5%. Questo accordo non può andare avanti finché non lo farà".

Mentre Musk inizialmente si era offerto di acquistare Twitter per $ 54,20 per azione, il prezzo delle azioni della società è sceso precipitosamente a $ 36,84 settimane dopo l’offerta.

Rispondendo al CEO di Twitter Parag Agrawal’s filo lungo Monday sostenendo che sarebbe impossibile calcolare il numero effettivo di bot sulla piattaforma, Musk ha risposto con un’emoji cacca e ha commentato che le cifre sono necessarie per commercializzare l’azienda presso gli inserzionisti.

Musk ha invitato l’azienda a “gradita la convalida esterna” della loro richiesta di bot del 5%.

Settimana delle notizie riporta che lo strumento SparkToro ha rilevato che anche il 70,2% dei 93 milioni di follower di Musk sono bot.


Segui l’autore su Truth Social: @adansalazarwins
Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Twitter: https://twitter.com/AdanSalazarWins
Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735

VIDEO: Elon Musk avverte che l’America si sta trasformando in Venezuela



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Dipendenti di Twitter “Commie As F**k”, “Non credo nella libertà di parola”, l’ingegnere senior dice a Project Veritas Reporter sotto copertura


Un ingegnere senior di Twitter ha ammesso di essere sotto copertura Progetto Veritas giornalista che i dipendenti della società di social media “non credono nella libertà di parola” e sono “comunistici come un cazzo”.

In un rapporto pubblicato lunedì, l’ingegnere senior Siru Murugesan è stato filmato di nascosto nell’arco di cinque giorni mentre discuteva di vari meccanismi interni dell’azienda sul punto di essere rilevata dal miliardario Tesla e assolutista della libertà di parola Elon Musk.

Secondo Murugesan, molti dipendenti di Twitter hanno affermato che “questo sarebbe il mio ultimo giorno se [Musk’s purchase of the company] succede.”

L’ingegnere di Twitter ha anche descritto come alcuni dipendenti stessero “mangiando stress” perché erano “preoccupati per il nostro lavoro”.

Inoltre, “Twitter non crede nella libertà di parola”, ha ammesso, aggiungendo in seguito: “Elon crede nella libertà di parola”.

Ha anche notato: “Ideologicamente, non ha senso, perché in realtà stiamo censurando la destra e non la sinistra”.

Alla domanda su cosa pensano i suoi colleghi della potenziale acquisizione di Musk, Murugesan ha risposto: “Lo odiano. Dio mio. Almeno mi va bene. Ma alcuni dei miei colleghi sono come la super sinistra, sinistra, sinistra, sinistra sinistra”.

“Abbiamo fatto tutto il possibile per piacerci la rivolta”, ha continuato. “Molti dipendenti si sono ribellati contro di essa, ma alla fine, il consiglio di amministrazione ha voce in capitolo, e poi hanno agito nel loro migliore interesse perché non volevano essere citati in giudizio”.

Inoltre, Murugesan ha rivelato che i dipendenti di Twitter si identificano come comunisti e rifiutano i modi “capitalisti” di Musk.

“Sono in gioco i nostri lavori; lui è un capitalista e non stavamo davvero operando come capitalisti, più come molto socialisti”, ha detto Muugesan prima di aggiungere, “siamo tutti come fottuti comunisti”.

In un altro video, racconta alla giornalista sotto copertura che la cultura di Twitter sposta le tue tendenze politiche verso il sostegno al comunismo.

“Come se avessi iniziato a lavorare per Twitter e fossi rimasto a sinistra”, ha ammesso. “Penso che sia proprio come l’ambiente, come te che sei lì e diventi come questo comunista.”

Murugesan ha inoltre messo in luce l’atmosfera apatico in azienda, dove i dipendenti possono prendersi diversi giorni di ferie per migliorare la propria salute mentale.

“In pratica sono andato a lavorare quattro ore a settimana lo scorso trimestre”, ha detto. “Ed è proprio come funziona nella nostra azienda.”

Murugesan ha aggiunto “su Twitter, è come se la salute mentale fosse tutto, come se se non la sentissi, puoi prenderti qualche giorno di riposo”.

“Le persone si sono prese mesi di ferie, torneranno. Ma ti piace sempre, come fare del tuo meglio in qualsiasi momento. E questa è la cultura e sai, gestiremo l’attività il più possibile”.

La denuncia sotto copertura di Project Veritas arriva mentre lo è stato l’acquisto di Twitter da parte di Musk messo in attesa fino a quando l’azienda non potrà dimostrare che solo il 5% degli utenti sulla piattaforma sono bot o utenti falsi, come affermato nei documenti SEC.


Segui l’autore su Truth Social: @adansalazarwins
Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars
Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735

Gli attacchi conservatori contro Elon Musk sono legittimi?

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’accordo su Twitter è ancora in corso? Musk dice “non fuori questione” ma a un prezzo inferiore


L’accordo su Twitter è morto? Musk sembrava suggerire di sì, a meno che non possa acquistare l’azienda a un prezzo inferiore alla luce del “bot-gate” scoppiato durante il fine settimana (vedi sotto).

Parlando al vertice “All In”, Musk ha affermato che un accordo fattibile per Twitter “non è fuori questione”, ma a un prezzo inferiore.

Ha anche contestato la verità e l’accuratezza degli archivi pubblici di Twitter.

Forse Trump aveva ragione?

* * *

Aggiornamento (1426ET): Parlando virtualmente alla conferenza tecnologica del vertice “All In”, Musk ha ipotizzato che almeno Twitter sia “bot al 20%”, prima di chiedere retoricamente se fosse potenzialmente l’80-90% di robot.

Ha aggiunto che “non c’è modo” di conoscere il numero effettivo di bot sulla piattaforma.

Più tardi, Musk ha suggerito che, sebbene storicamente abbia votato per i Democratici, potrebbe votare repubblicano alle prossime elezioni. Secondo il CEO di Tesla, il Partito Democratico è “eccessivamente controllato” dai sindacati.

* * *

Il destino dell’accordo su Twitter di Elon Musk – o almeno il prezzo che finirà per pagare – potrebbe dipendere da quanti account “spam” sono attivi sulla piattaforma dei social media.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Twitter consente alla Casa Bianca di diffondere disinformazione sul vaccino Covid



Una palese bugia pubblicata dall’account Twitter ufficiale della Casa Bianca rimane sulla piattaforma dei social media nonostante il loro presunto impegno a rimuovere “contenuti dimostrabilmente falsi o fuorvianti”.

Giovedì, la pagina Twitter dell’amministrazione Biden ha affermato che “non c’era un vaccino disponibile” quando Sleepy Joe è entrato in carica nel 2021.

Tuttavia, questa osservazione è palesemente falsa poiché la maggior parte degli americani probabilmente ricorda l ‘”Operazione Warp Speed” del presidente Trump che ha permesso ai colpi sperimentali di Covid di essere lanciati tra le braccia del pubblico più velocemente di qualsiasi vaccino nella storia.

Sono stati somministrati i primi colpi di Covid ai cittadini a metà dicembre 2020, oltre un mese prima dell’inaugurazione di Joe Biden.

Il falso tweet della Casa Bianca arriva sulla scia dell’amministrazione che annuncia la creazione di un orwelliano”Comitato di governance della disinformazione”, presumibilmente inteso a prevenire la diffusione di disinformazione.

Dimostrando ridicolmente che la propria affermazione è imprecisa, l’account Twitter della Casa Bianca ha pubblicato un video di Joe Biden che riceve il suo secondo vaccino Covid una settimana prima del suo insediamento.

Washington Post Il fact-checker Glenn Kessler ha chiesto la cancellazione del tweet da parte di chiunque gestisca l’account Twitter della Casa Bianca, osservando: “Lo stesso Biden ha affermato che l’8% degli anziani aveva ricevuto il vaccino il giorno in cui è entrato in carica. Biden era uno di loro”.

Il rappresentante della California Darrell Issa (R) ha scherzato sul fatto che “il nuovo ministro della verità di Biden sarà dappertutto”.



Questo è un ottimo esempio della società a due livelli in cui viviamo, in cui la sinistra può censurare chiunque non sia d’accordo mentre spinge costantemente a sua volta bugie dannose.




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Accordo Twitter “Temporaneamente sospeso”


Il miliardario Elon Musk ha annunciato che il suo accordo per l’acquisto di Twitter è “temporaneamente sospeso” per domande sul fatto che gli account falsi e spam rappresentino davvero meno del 5% degli utenti.

“La trattativa Twitter è temporaneamente sospesa in attesa di dettagli a supporto del calcolo che gli account spam/falsi rappresentano effettivamente meno del 5% degli utenti”, ha twittato Musk.

Nonostante Musk la scorsa settimana si sia assicurato 7 miliardi di dollari da nuovi investitori per la sua acquisizione di 44 miliardi di dollari, le azioni di Twitter sono diminuite del 20% nel trading pre-mercato in risposta alla notizia.

Il fondatore di Tesla ha posto tra le sue priorità l’eliminazione degli “spam bot” dalla piattaforma, che secondo Twitter rappresentano meno del 5% dei suoi utenti attivi giornalieri monetizzabili.

I resoconti dei media sono circolati all’inizio della settimana suggerendo che Musk potrebbe ancora ritirarsi dall’accordo e pagare una commissione di risarcimento di $ 1 miliardo di dollari, ma potrebbe essere derogato se Twitter non è stato onesto sulla portata del suo problema con i bot.

È probabile che i segni di spunta blu su Twitter accolgano con favore la notizia che l’accordo è sospeso dato che nelle ultime settimane sono stati presi dal panico per l’impossibilità di consolidare ulteriormente la loro agenda di censura se Musk prendesse il controllo della piattaforma.

All’inizio di questa settimana, Musk ha affermato che la decisione di sospendere definitivamente il presidente Donald Trump era “sciocca” e che Trump sarebbe stato autorizzato a ripristinare il suo account dopo l’acquisizione di Musk.

Il miliardario ha aggiunto che sotto la sua guida, i divieti permanenti diventerebbero un ricordo del passato, a parte quando vengono applicati agli account falsi.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Twitter vieta il leader del Partito dell’Ontario Derek Sloan per il tweet di Covid


Derek Sloan, ex membro del parlamento canadese e ora leader dell’Ontario Party, è stato sospeso definitivamente da Twitter per presunte violazioni delle politiche della piattaforma.

Il divieto permanente è arrivato dopo che ha criticato i commenti fatti dal Chief Public Health Officer canadese Theresa Tam sui lunghi sintomi di Covid.

Domenica, il membro del consiglio di Rebel News Efron Monsanto ha pubblicato una clip in cui Tam affermava che circa la metà delle persone che contraggono il Covid ha sintomi di Covid lunghi, che si riferiscono alla visualizzazione dei sintomi di Covid per mesi.

“Probabilmente prevediamo che gli impatti del lungo COVID saranno piuttosto sostanziali”, ha affermato Tam, aggiungendo che la soluzione sono i colpi di richiamo.

Rispondendo al tweet, Sloan ha scritto: “La loro prossima mossa sarà rinominare i sintomi della lesione da vaccino COVID come ‘covid lungo’.

La cura per il “covid lungo” sarà più richiamo del vaccino, che creerà più “covid lungo”. La salute pubblica non è dalla tua parte”.

A seguito dei commenti, l’account di Sloan è stato immediatamente sospeso.

“Questo account non verrà ripristinato. Questo caso verrà ora chiuso e le risposte non saranno monitorate”, ha detto Twitter a Sloan.

Parlando con Notizie di LifeSiteSloan ha detto che spera che Elon Musk ripristinerà il suo account una volta che subentrerà nei prossimi mesi.

Nel frattempo Sloan sta facendo una campagna per le elezioni provinciali che si terranno il 2 giugno. Ha detto che la campagna sta andando “molto bene”.

“Le persone sono davvero in sintonia con i nostri messaggi principali, nessun Forum economico mondiale, ID digitale, nessun acquisto straniero di immobili o terreni agricoli, privacy medica, nessuna censura e voti liberi”, ha detto Sloan a LifeSiteNews.

“Educazione non indottrinamento”, ha aggiunto.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Twitter Trump Ban era “sciocco all’estremo” – Si invertirebbe


Elon Musk afferma che il divieto di Twitter dell’ex presidente Donald Trump è stato “sciocco all’estremo” e che dopo il suo acquisto di successo del gigante dei social media, avrebbe annullato la decisione.

MUSK DICE CHE BANNING TRUMP HA AMPLIFICATO LA SUA VOCE A DESTRA

Detto questo, Musk ha notato che Trump in precedenza aveva detto che non sarebbe tornato su Twitter, poiché ora ha la sua piattaforma: Truth Social.

Il CEO di Tesla e SpaceX ha rilasciato i commenti parlando con Peter Campbell a di FT Live “Conferenza sul futuro dell’auto”.

Lo ha detto anche Musk Il “forte pregiudizio di sinistra” di Twitter è radicato nella sua sede di San Francisco. Questo significa che migliaia di dipendenti attivisti dovranno decidere se riportare a casa il Texas?


Il video della pistola fumante dimostra che il 2020 è stato rubato a Trump / 2000 MULI CENSURATI



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La causa in Florida mira a fermare l’acquisto di Twitter di Elon Musk


L’Orlando Police Pension Fund, che ha investito in Twitter, ha presentato una denuncia per impedire a Elon Musk di acquisire la società. Gli imputati nella causa sono Twitter, Elon Musk, il CEO di Twitter Parag Agrawal e il consiglio di Twitter.

La causa sostiene che Musk non dovrebbe rilevare la società almeno fino al 2025 a meno che due terzi degli azionisti della società non approvino l’acquisizione. Sostiene che dopo che Musk ha acquistato il 9% delle azioni della società è diventato un “azionista interessato” e quindi la sua acquisizione dovrebbe essere ritardata.

Abbiamo ottenuto una copia della causa per te qui.

La causa cerca di ritardare l’acquisizione di Musk almeno fino al 2025 e il tribunale di dichiarare che il consiglio di amministrazione di Twitter ha violato le proprie responsabilità fiduciarie.

Sia Twitter che Elon Musk devono ancora commentare la causa.

Mike Myers ha appena preso una merda gigante per tutta la sua carriera di comico unendosi alla propaganda di desensibilizzazione di NWO di Netflix. Usa persino il nome del figlio di Alex, Rex, per impersonare Alex. Austin Powers è stato divertente, ma cercare di fare di nuovo una finzione di cospirazione è morto per la maggior parte dell’America. Ecco perché la nave di Netflix sta affondando.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Musk fa esplodere i “gruppi di denaro oscuro” di Soros che minacciano gli inserzionisti di Twitter


L’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk ha messo in panico le élite mondiali – con l’amministrazione Biden che ha lanciato un “Comitato di governance della disinformazionegiorni dopo il suo annuncio

…seguito da Stati Uniti, UE e 32 paesi extra UE annunciando una “Dichiarazione per il futuro di Internet” che include il linguaggio per richiedere ai servizi Web di rimuovere i contenuti illegali e prevenire “danni” agli utenti – che è il codice per i tweet meschini, tra le altre cose.

Un altro globalista, Bill Gates, lo è parlare untuoso dopo che Musk ha paragonato l’ex uomo più ricco del mondo all’emoji dell’uomo incinta.

L’acquisto di Musk ha anche spinto una costellazione di 26 ONG legate a Soros a firmare a lettera esprimendo preoccupazione per il piano – scrivendo che “l’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk intossicarà ulteriormente il nostro ecosistema informativo e rappresenterà una minaccia diretta per la sicurezza pubblica, specialmente tra le persone già più vulnerabili ed emarginate”.

Gli autori che sotto la gestione di Musk, “Twitter rischia di diventare un pozzo nero di disinformazione, con il tuo marchio attaccato, inquinando il nostro ecosistema informativo in un momento in cui la fiducia nelle istituzioni e nei media è già ai minimi storici”, aggiungendo “I tuoi dollari pubblicitari possono finanziare il progetto di vanità di Musk o tenerlo in conto. Ti invitiamo a chiedere a Musk di rispettare questi standard di base di fiducia e sicurezza della comunità e di ritirare le tue spese pubblicitarie da Twitter se non lo sono.

Quelle pubblicità su Twitter rischierebbero che la loro azienda si associ “a una piattaforma che amplifica l’odio, l’estremismo, la disinformazione sanitaria e i teorici della cospirazione”, secondo la lettera.

Un rapido sguardo ai firmatari:

Musk ha risposto alla campagna contro di lui chiedendo “Chi finanzia queste organizzazioni che vogliono controllare il tuo accesso alle informazioni? Indaghiamo…” aggiungendo “La luce solare è il miglior disinfettante”.

Il Mail giornaliera ha scavato nei firmatari fai proprio questo, fornendo un breve riassunto di diversi attori chiave. Presentato di seguito:

ACCOUNTABLE TECH – NICOLE GILL, CO-FONDATORE E DIRETTORE ESECUTIVO

Accountable Tech è un gruppo con sede a Washington DC guidato da Nicole Gill, attivista politico e fondatore della Marcia fiscale del 2017, e Jesse Lehrich, ex portavoce della politica estera per la campagna di Hillary Clinton e nipote di David Axelrod, ex consigliere senior di Barack Obama.

“I giganti dei social media stanno erodendo la nostra realtà del consenso e stanno spingendo la democrazia sull’orlo del baratro”, affermano sul loro sito web.

“Accountable Tech sta combattendo”.

Fondato nel maggio 2020, il gruppo è un 501(c)(4), il che significa che non deve rivelare la sua lista di donatori e non dice sul sito web chi lo finanzia.

MEDIA QUESTS FOR AMERICA – DAVID BROCK, FONDATORE E PRESIDENTE

Media Matters for America è stato avviato nel maggio 2004 da David Brock, un ex giornalista conservatore diventato liberale, e nel 2017 è stato descritto da Politico come il “cane da attacco dei democratici”.

“L’esecutore della Clinton, che ha raccolto decine di milioni di dollari e ha creato una vasta rete di gruppi esterni per spingere la sua candidatura presidenziale, ora sta puntando gli occhi su Trump”, hanno scritto all’epoca.

‘Brock sta radunando megadonatori democratici dietro la sua causa e sebbene a volte possa essere controverso, pochi scommettono contro i suoi sforzi. I suoi tentacoli sono di vasta portata, incluso il monitoraggio dei media senza scopo di lucro Media Matters e il super ricercatore dell’opposizione PAC American Bridge.’

Media Matters for America afferma che è “dedicato a monitorare, analizzare e correggere in modo completo la disinformazione conservatrice nei media statunitensi”.

Secondo Guarda l’influenza, il gruppo è stato fondato con circa 2 milioni di dollari in donazioni da importanti donatori liberali, come Susie Tompkins Buell, co-fondatrice di 78 anni dei marchi di abbigliamento Esprit e The North Face; Leo Hindery, 74 anni, un investitore di private equity specializzato in media; e James Hormel, morto ad agosto all’età di 88 anni.

Hormel è stato l’erede di un ricco patrimonio e il primo uomo apertamente gay a rappresentare gli Stati Uniti come ambasciatore – in Lussemburgo, dal 1997. Ha anche co-fondato nel 1981 la Human Rights Campaign – il principale gruppo nazionale per i diritti dei gay.

Media Matters è finanziato da una coalizione di donatori, tra cui la National Education Association – il più grande sindacato americano, che rappresenta insegnanti e altro personale scolastico – e diversi gruppi ebraici, come la Combined Jewish Philanthropies di Greater Boston e la Community Foundation della United Jewish Federation of San Diego.

UltraViolet è l’ultimo del trio, fondato nel 2012.

“UltraViolet è una comunità potente e in rapida crescita di persone mobilitate per combattere il sessismo e creare un mondo più inclusivo che rappresenti accuratamente tutte le donne, dalla politica e dal governo ai media e alla cultura pop”, affermano sul loro sito web.

‘Abbiamo fondato UltraViolet sul principio che con una combinazione di organizzazione, tecnologia, campagne creative e potere delle persone, possiamo vincere. Ultraviolet conduce campagne creative e rivoluzionarie che hanno ottenuto vittorie dalla politica alla cultura.’

Il gruppo è sostenuto anche da diversi sindacati, tra cui l’American Federation of Labor-Congress of Industrial Organizations (AFL-CIO) e l’American Federation of Teachers.

Musk è notoriamente contrario al sindacato ed è stato escluso dagli eventi di produzione di veicoli elettrici della Casa Bianca a causa del fatto che la forza lavoro di Tesla non è sindacalizzata.

UltraViolet è supportato da numerose fondazioni familiari, inclusa quella fondata dal figlio di Warren Buffet Peter, NoVo Foundation.

NoVo lavora per aiutare i gruppi emarginati e oppressi nella società.

È anche supportato da una delle tante fondazioni della famiglia Pritzker, Libra.

I miliardari con sede a Chicago sono membri di una delle famiglie più ricche d’America che hanno fatto i loro soldi in gran parte attraverso la catena di hotel Hyatt.

Nicholas Pritzker, 76 anni, e sua moglie Susan hanno fondato la Libra Foundation nel 2002 e l’organizzazione ora “sostiene le organizzazioni in prima linea nella costruzione di un mondo in cui le comunità di colore prosperano”.

FAIR VOTE UK – KYLE TAYLOR, FONDATORE

Non tutti i 26 gruppi che hanno firmato la lettera hanno sede negli Stati Uniti.

Fair Vote UK, un gruppo britannico che lavora per “affrontare il problema dell’uso improprio dei dati, della manipolazione degli elettori e della mancanza di trasparenza nelle elezioni”, è tra i firmatari.

Un gruppo su piccola scala, dichiarano tutte le donazioni superiori a £ 500 ($ 624) e confermano solo cinque di queste donazioni sul loro sito.

CENTRO PER LOTTA ALL’ODIO DIGITALE – IMRAN AHMED, FONDATORE E CEO

Un altro firmatario con sede in Gran Bretagna è stato il Center for Countering Digital Hate, guidato da un ex consigliere di figure di spicco del partito laburista, Imran Ahmed.

Il gruppo si è ampliato per avere un ufficio a Washington DC, ma il loro lavoro è in gran parte britannico.

“Il Centro è noto soprattutto per aver collaborato con Rachel Riley per rimuovere la controversa commentatrice di estrema destra Katie Hopkins da Twitter e il teorico della cospirazione David Icke da Facebook e Youtube”, secondo Guarda l’influenza.

* * *

Il vespaio è stato ufficialmente preso a calci.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Soros e le ONG sostenute dall’UE chiedono il boicottaggio di Twitter


Un gruppo di 26 ONG, tra cui alcune finanziate dai governi europei e dal finanziere miliardario George Soros, hanno invitato i principali inserzionisti di Twitter a boicottare la piattaforma se Elon Musk ripristina gli account vietati e revoca le attuali restrizioni all’espressione aperta.

L’impegno dichiarato di Musk per la libertà di parola, hanno affermato, porterà a “disinformazione, odio e molestie”.

“L’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk intossica ulteriormente il nostro ecosistema informativo e rappresenta una minaccia diretta per la sicurezza pubblica, specialmente tra quelle già più vulnerabili ed emarginate”, hanno scritto i gruppi in una lettera martedì.

Lodando le politiche di moderazione dei contenuti di Twitter, che i critici hanno descritto come censura, le organizzazioni liberali hanno avvertito che “Musk intende potenziare queste garanzie e fornire un megafono agli estremisti che trafficano in disinformazione, odio e molestie”.

“Sotto il pretesto della ‘libertà di parola’, la sua visione metterà a tacere e metterà in pericolo le comunità emarginate, e strapperà il tessuto sfilacciato della democrazia”, hanno continuato.

Tra i gruppi che si oppongono alla visione di Musk ci sono Black Lives Matter Global Network, Media Matters for America, Women’s March, Center for Countering Digital Hate e Access Now.

Dietro questi gruppi ci sono potenti donatori. Access Now, che afferma di combattere la censura di Internet ma supporta “moderazione dei contenuti”, ha presa più di un milione di dollari dalle Fondazioni Open Society di Soros dallo scorso marzo, oltre a finanziamenti dai governi di Canada, Danimarca, Germania, Paesi Bassi e Svezia.

Media Matters for America è finanziato dai megadonatori del Partito Democratico degli Stati Uniti ed è stato fondato da David Brock, un agente di lunga data della famiglia Clinton che ha ha lavorato con Soros per eleggere i Democratici. Soros ha anche finanziato una serie di altre organizzazioni che hanno firmato la lettera.

Il Center for Countering Digital Hate (CCDH) è una ONG pro-censura con sede nel Regno Unito, il cui lavoro negli ultimi tempi si è concentrato sulla lobby dei governi e delle aziende tecnologiche per limitare i contenuti scettici sui vaccini online. La Casa Bianca ha appoggiato la ricerca del CCDH per aiutare la sua repressione sui cosiddetti “disinformazione” sul Covid-19.

Musk stesso ha chiamata sui suoi follower su Twitter per indagare su queste “organizzazioni che vogliono controllare il tuo accesso alle informazioni”, dichiarando che “la luce solare è il miglior disinfettante”.

Tuttavia, questi non sono gli unici interessi potenti a lanciare l’allarme sull’acquisto di Twitter da parte di Musk. Il co-fondatore di Microsoft ed evangelista dei vaccini Bill Gates ha chiesto mercoledì a Musk di continuare le politiche di moderazione della piattaforma, menzionando in particolare i post che affermano che “i vaccini uccidono le persone”.

Musk ha acquistato Twitter la scorsa settimana per 44 miliardi di dollari. Il CEO di SpaceX e Tesla ha promesso di liberare la piattaforma dagli account di spam e bot, di rendere pubblico il suo algoritmo e di promuovere la libertà di espressione, che ha descritto come “il fondamento di una democrazia funzionante”.

Pochi giorni dopo l’acquisto di Musk, la Casa Bianca ha annunciato la creazione di un “Disinformation Governance Board”, ridicolizzato da conservatori e difensori della libertà di parola come un “Ministero della verità” orwelliano.

Bill Gates e il World Economic Forum lo sono stai pianificando di sostituire il tuo cibo con prodotti geneticamente modificati e carne allevata in laboratorio.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Lo zar della censura da 17 milioni di dollari all’anno di Twitter potrebbe mettere l’ascia sotto Musk



Lo zar della censura di Twitter Vijaya Gadde – che è scoppiata in lacrime la scorsa settimana durante una teleconferenza per discutere dell’acquisto della società da parte di Elon Musk – rischia di perdere il lavoro che ha pagato $ 17 milioni l’anno scorso, poiché secondo quanto riferito Musk sta pianificando di tagliare i posti di lavoro e la retribuzione dei dirigenti mentre parte dell’acquisizione.

Musk ha espresso “sfiducia” nell’attuale gestione di Twitter dopo l’annuncio dei suoi piani per acquistare la società.

Detto questo, il 48enne Gadde, che era dietro decisioni come il divieto di Zero Hedge di febbraio 2020 per aver ipotizzato che il Covid-19 potesse essere emerso da un laboratorio di Wuhan e il divieto in corso dell’ex presidente Trump, ha un pacchetto di fine rapporto di 12,5 milioni di dollari. , secondo il Posta di New York.

Musk ha condiviso un diagramma di flusso la scorsa settimana basato su un’apparizione del 2019 di Gadde in “The Joe Rogan Experience” in cui il giornalista Tim Pool l’ha assolutamente distrutta per pregiudizi anti-conservatori.

Musk ha anche chiamato la decisione di Twitter a bloccare la storia del laptop di Hunter Biden – un’altra decisione “si ferma con Gadde” – “ovviamente incredibilmente inappropriata”.

Il pezzo è stato bandito dai principali siti di social media nelle settimane precedenti le elezioni, con Twitter che ha giustificato le accuse di censura etichettando la storia come “contenuto ottenuto attraverso l’hacking che contiene informazioni private”.

Anche molti punti vendita tradizionali ha cercato di screditare l’articolo del Postprima dopo riferire sulla sua veridicità molto tempo dopo l’elezione del presidente Joe Biden. – Posta di New York

Fortunatamente per Gadde, tutti gli altri dipendenti di Twitter che ottengono l’ascia possono semplicemente avviare il proprio Twitter.


1984 è qui! L’amministrazione Biden annuncia ufficialmente il Ministero della Verità



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Elon Musk chiude l’AOC “colpendolo” mentre sembra che si scavi per l’acquisto su Twitter


Dopo che il miliardario Elon Musk ha acquistato Twitter, alcune persone hanno accolto con favore i cambiamenti come una nuova speranza per la libertà di parola; altri, invece, hanno suggerito che la nuova proprietà segnerà l’inizio dei giorni bui della piattaforma.

Il nuovo proprietario di Twitter Elon Musk ha detto alla deputata Alexandria Ocasio-Cortez di “smetterla di colpirlo” dopo aver contestato il modo in cui la piattaforma di social media è ora controllata da “qualche miliardario con un problema di ego”.

“Smettila di provarci con me, sono davvero timida”, ha risposto Musk al tweet di AOC, in cui si è lamentata di quanto fosse “stanca” di “sottolineare collettivamente quale esplosione di crimini ispirati dall’odio sta accadendo perché un miliardario con un problema di ego controlla unilateralmente un’enorme piattaforma di comunicazione e la distorce perché Tucker Carlson o Peter Thiel lo hanno portato a cena e lo hanno fatto sentire speciale”.

Ocasio-Cortez gli ha poi risposto con “Parlavo di Zuckerberg ma ok”, ma poi ha cancellato il tweet, con disappunto degli utenti accorsi sul thread per osservare lo scambio.

Poco dopo la risposta di Musk, l’hashtag #AOCLovesElon è entrato nelle tendenze di Twitter negli Stati Uniti, con gli utenti che deridevano senza pietà il “colpo” di Ocasio-Cortez a Elon e lanciavano meme su come non rispondesse alle sue chiamate.

Musk ha acquistato Twitter per circa 44 milioni di dollari, informando in seguito gli utenti che è in missione per liberare il “potenziale enorme” della piattaforma e esortando tutti a “rendere Twitter il massimo del divertimento”.

Ha anche affermato che “perché Twitter meriti la fiducia del pubblico, deve essere politicamente neutrale, il che significa effettivamente sconvolgere allo stesso modo l’estrema destra e l’estrema sinistra”.


Elon Musk dice che non gli piace l’estrema destra, ma cosa significa?



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

“Incitamento all’odio” deve essere bandito da Twitter


Giovedì, il senatore della Louisiana John Kennedy (R) ha detto a Sean Hannity che i cosiddetti “incitamenti all’odio” devono essere banditi su Twitter e Hannity non ha respinto.

“Qui vediamo Sean Hannity e lo stupido senatore John Kennedy in una frase parlare di quanto sia importante la libertà di parola e nella successiva affermare che l’incitamento all’odio deve essere bandito perché muh waycismi e muh andy-zemidismi!” Gab ha commentato su Twitter. «Signore e signori: ‘Repubblicani’. “

L'”incitamento all’odio” non esiste in America sotto il Primo Emendamento e per Kennedy dire il contrario dovrebbe squalificarlo dall’incarico.

Se non sostieni la libertà di parola, non sostieni l’America.

La posizione di Kennedy lo colloca alla sinistra dei giudici della Corte Suprema Sonia SotomayorElena Kagan e la defunta Ruth Bader Ginsburg.

A partire dal Notizie Valorose:

“Guarda, quello che propone Musk non è niente di straordinario, crede solo nella libertà di parola”, ha detto Kennedy. “Beh, cosa significa la libertà di parola? Significa che non sei libero se non hai il diritto di esprimerti. Significa che non sei libero a meno che tu non possa dire quello che pensi”.

“Lascia che te lo chieda, dovrebbe esserci – ovviamente devi avere un limite, nessuno dovrebbe essere in grado di minacciare fisicamente qualcuno -“, ha detto Hannity.

“La domanda è, se vuoi davvero avere una piattaforma per la libertà di parola, intendo qualsiasi persona ragionevole con una coscienza e un’anima deplora il vero razzismo e deplora, ehm, vero antisemitismo”, ha detto Hannity, spingendo Kennedy ad essere d’accordo con un ” Mmh.”

Hannity chiese: “Uh, lasci che quelle persone dicano quello che vogliono e presumi che il libero mercato le eliminerà e la gente non presterà loro attenzione, o dovrebbero esserci degli standard? Diventa un po’ più complicato”.

“Beh, non dovresti permettere l’incitamento all’odio”, dichiarò Kennedy.

Clip completa:

Per inciso, Kennedy ha continuato dicendo che alla sinistra dovrebbe essere consentito di dire “tutti i bianchi sono razzisti” su Twitter, ma non ha fatto alcuna affermazione simile sul consentire altre forme di “razzismo” o “antisemitismo”, la questione effettivamente sollevata da Hannity.

Non credo sia una coincidenza. Abbiamo visto tutti come il governatore del Texas Greg Abbott (R) l’anno scorso ha diffamato Gab definendolo una “piattaforma antisemita” e ha spinto per la sua chiusura.

Questi sono “valori GOP”.

Inoltre, non è un caso che Hannity non abbia detto nulla per respingere i tori di Kennedy *** — non ha nemmeno detto nulla per parlare contro il cosiddetto essere di “estrema destra” bandito in massa dai social per volere dell’ADL.

Il membro medio del congresso del GOP ha sostenuto Big Tech che vieta l ‘”estrema destra” ed è per questo che non hanno fatto nulla per respingere la censura per quattro anni consecutivi (altro che richiederne di più). Il GOP ha fatto di più per respingere Ben & Jerry’s per essersi rifiutato di vendere gelati nei Territori Palestinesi Occupati di quanto non abbiano mai fatto per combattere la censura Big Tech.

Da parte sua, Hannity sta attivamente spingendo il transgenderismo e guerra nucleare con la Russia sul suo pubblico. Queste sono le sue priorità: non gli potrebbe importare di meno della protezione della libertà di parola.

Visto che Elon Musk è di umore così generoso, forse dovrebbe farsi avanti e comprare il nostro prossimo Congresso. Comunque è già completamente di proprietà di miliardariforse potremmo avere un miliardario lì dentro che si preoccupa davvero del nostro paese, tanto per cambiare!

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Gli Stati Uniti e altre 55 nazioni firmano giorni di impegno dopo l’acquisto di Musk su Twitter


Un patto globale intitolato “Dichiarazione per il futuro di Internet” è stato lanciato giovedì dagli Stati Uniti e co-firmato da altri 55 paesi.

L’amministrazione Biden sta ancora una volta anteponendo il globalismo alla Costituzione degli Stati Uniti.


La dichiarazione è stata etichettata come un “impegno politico” inteso a mettere in atto una “visione positiva” per Internet mentre affronta “serie sfide politiche”.

Il documento afferma inoltre che Russia e Cina presentano un “nuovo modello pericoloso di politica di Internet” mentre ignorano palesemente l’estrema censura in atto in nazioni come Regno Unito, Stati Uniti e Canada.

“Siamo uniti dalla convinzione nel potenziale delle tecnologie digitali per promuovere la connettività, la democrazia, la pace, lo stato di diritto, lo sviluppo sostenibile e il godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali”, afferma la dichiarazione. “Man mano che lavoriamo, comunichiamo, connettiamo, coinvolgiamo, impariamo e ci godiamo sempre più il tempo libero utilizzando le tecnologie digitali, la nostra dipendenza da Internet aperta, gratuita, globale, interoperabile, affidabile e sicura continuerà a crescere”.

“I partner di questa dichiarazione intendono lavorare verso un ambiente che rafforzi i nostri sistemi democratici e promuova la partecipazione attiva di ogni cittadino ai processi democratici, protegga e protegga la privacy degli individui, mantenga una connettività sicura e affidabile, resista agli sforzi per frammentare Internet globale e promuova un’economia globale libera e competitiva”, continua la dichiarazione.

Anche la tempistica del patto è curiosa poiché il mondo ha visto l’establishment globale impazzire per il recente acquisto della piattaforma di social media Twitter da parte del fondatore di Tesla Elon Musk.

Musk ha commentato: “Suona come una satira” in un post che annunciava la dichiarazione globale di Internet.

Una parte degna di nota dell’accordo è che le nazioni coinvolte si impegnano a “lavorare insieme per combattere la criminalità informatica, compresa la criminalità informatica, e scoraggiare le attività informatiche dannose”.

Questo arriva in un momento in cui Infowars e altri avvertono di un massiccio attacco informatico false flag che potrebbe essere utilizzato per spingere ulteriormente il mondo nel Great Reset del World Economic Forum.

Inoltre, Il capo del DHS Alejandro Mayorkas ha annunciato la creazione mercoledì di un “comitato di governance della disinformazione”.

La nuova unità di “disinformazione” del Dipartimento per la sicurezza interna sarà guidata da una donna che dice che la libertà di parola le fa “rabbrividire” e che ha falsamente etichettato la storia del laptop di Hunter Biden come disinformazione.

Questa dichiarazione di Internet è semplicemente un’altra presa di potere globalista in un momento in cui la guerra dell’informazione si sta riscaldando in tutto il mondo.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il governo del Regno Unito minaccia di vietare Twitter e potenzialmente incarcerare Elon Musk se consente la libertà di parola



Martedì il Regno Unito ha minacciato di vietare del tutto Twitter e potenzialmente di incarcerare Elon Musk se avesse violato il loro “disegno di legge sulla sicurezza online” in arrivo consentendo la libertà di parola sulla sua piattaforma.

Il trasloco è arrivato poche ore dopo l’UE ha minacciato di vietare completamente Twitter se Musk consentirà la libertà di parola sulla piattaforma e gli Stati Uniti hanno minacciato di “riformare” la Sezione 230 ritenere le società di social media “responsabili” dei “danni che causano”.

A partire dal CNBC:

La legge britannica sulla sicurezza online renderebbe obbligatorio per i servizi di social media affrontare sia i post illegali che il materiale “legale ma dannoso”, una definizione vaga che ha attirato critiche da parte di alcuni nel settore tecnologico per la preoccupazione che possa soffocare la libertà di parola .

“Twitter e tutte le piattaforme di social media devono proteggere i propri utenti dai danni sui loro siti”, ha detto alla CNBC un portavoce del governo britannico.

“Stiamo introducendo nuove leggi sulla sicurezza online per salvaguardare i bambini, prevenire comportamenti abusivi e proteggere la libertà di parola”, ha affermato il portavoce. “Tutte le aziende tecnologiche con utenti nel Regno Unito dovranno rispettare le nuove leggi o affrontare pesanti multe e bloccare i loro siti”.

La posta in gioco per piattaforme come Twitter sarebbe ancora più alta sotto il disegno di legge sulla sicurezza online, che minaccia il carcere per i dirigenti dell’azienda per gravi violazioni, nonché sanzioni fino al 10% delle vendite globali annuali.

La legislazione, che deve ancora essere approvata dai legislatori britannici, dovrebbe diventare legge entro la fine dell’anno.

Musk ha affermato all’inizio della giornata dopo l’emissione delle minacce dell’UE che “l’estrema reazione anticorpale di coloro che temono la libertà di parola dice tutto”.

“Per ‘libertà di parola’ intendo semplicemente ciò che corrisponde alla legge. Sono contro la censura che va ben oltre la legge. Se le persone vogliono meno libertà di parola, chiederanno al governo di approvare leggi in tal senso. Pertanto, andare oltre la legge è contrario alla volontà del popolo”, ha detto Musk.

È davvero straordinario come questi regimi occidentali condanneranno la Cina e la Russia per aver represso il dissenso mentre attivamente intraprendono una guerra totale contro la libertà di parola e di espressione nei loro paesi contro i propri sudditi.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il commissario della FCC chiede ai federali di bloccare la vendita “frivola” di Elon Musk su Twitter



Il commissario della FCC Brendan Carr ha definito “frivola” la richiesta del gruppo di lobby di sinistra Open Market Institute ai federali di bloccare l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, mentre disprezza l’idea che dovrebbe essere fatto per proteggere la libertà di parola.

L’Open Markets Institute, un think tank liberale, afferma che la FCC, il Dipartimento di Giustizia e la Federal Trade Commission hanno tutti il ​​potere di bloccare l’acquisizione ai sensi del Communications Act del 1934 e persino del Telegraph Act del 1860.

Sono arrabbiati per la vendita perché apparentemente darebbe “il controllo diretto su una delle piattaforme più importanti al mondo per le comunicazioni pubbliche e il dibattito” a una persona e rappresenterebbe una fusione monopolistica tra Twitter e Starlink di Musk.

I gruppi liberali sono notevolmente meno preoccupati per i media legacy e i social media di proprietà di miliardari di sinistra e magnati pro-regime che sono d’accordo con le loro opinioni.

Il commissario della FCC Brendan Carr ha respinto l’idea che la Commissione federale per le comunicazioni dovrebbe bloccare la vendita, definendo la richiesta “particolarmente frivola” e osservando che l’agenzia non ha alcuna autorità per bloccarla.

“La FCC non ha l’autorità per bloccare l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk e suggerire il contrario è assurdo”, si legge nella dichiarazione di Carr. “Apprezzerei con favore l’intera FCC che chiarisse che non tratteremo questo tipo di argomenti frivoli”.

Carr ha anche affermato che la sinistra stava creando un falso uomo di paglia e che la preoccupazione principale dovrebbe essere ripristinare Twitter come piazza pubblica per la libertà di espressione.

“Dicono che Twitter deve attenersi al suo attuale approccio alla moderazione o scatenare una marea di discorsi terroristici e contenuti illegali”, ha affermato. “Questa è una scelta falsa che ignora la questione: la soppressione del discorso politico fondamentale”.

Durante un’intervista con Fox Business, Carr si è detto “fiducioso che Elon Musk possa piegare la moderazione dei contenuti di Twitter verso un maggiore abbraccio della libertà di parola”.

“C’è stato un punto di svolta in questo Paese che credo sia arrivato intorno al 2016, quando le persone hanno iniziato a percepire, in particolare tra l’estrema sinistra, che il libero scambio di idee è incompatibile con i risultati che vogliono vedere alle urne, ” disse Carr.

Gli esperti hanno anche affermato che è improbabile che la FTC intervenga nella vendita di Twitter a Elon Musk.

Quindi immagino che la sinistra sia tornata a urlare e iperventilare su tutto su Twitter.

Come noi evidenziato in precedenza, la Casa Bianca di Biden ha risposto lanciando una nuova “unità di disinformazione” del DHS.

L’unità sarà guidata da una donna che ha promosso la fake news secondo cui la storia del laptop di Hunter Biden era “disinformazione russa”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link