Archivi tag: Tutte

Il capo dell’OMS “crede che il Covid sia trapelato dal laboratorio di Wuhan” dopo un “incidente catastrofico” nel 2019 nonostante abbia pubblicamente sostenuto che “tutte le ipotesi rimangono sul tavolo”


Il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità crede privatamente che la pandemia di Covid sia iniziata a seguito di una fuga di notizie da un laboratorio cinese, afferma una fonte governativa di alto livello.

Mentre pubblicamente il gruppo sostiene che “tutte le ipotesi restano sul tavolo” sulle origini del Covid, la fonte ha affermato che Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), aveva recentemente confidato a un alto politico europeo che la maggior parte la probabile spiegazione è stata un incidente catastrofico in un laboratorio di Wuhan, dove le infezioni si sono diffuse per la prima volta alla fine del 2019.

Il Mail on Sunday ha rivelato per la prima volta le preoccupazioni all’interno dei servizi di intelligence occidentali sull’Istituto di virologia di Wuhan, dove gli scienziati stavano manipolando i coronavirus campionati da pipistrelli in grotte a quasi 1.000 miglia di distanza – le stesse grotte in cui si sospetta che il Covid-19 abbia avuto origine – nell’aprile 2020. Si stima che il bilancio mondiale delle vittime della pandemia di Covid abbia raggiunto oltre 18 milioni.

L’OMS è stata inizialmente criticata per il suo approccio deferente alla Cina sulla pandemia, nonché per la volontà di accettare le proteste di Pechino secondo cui le affermazioni di una perdita di laboratorio erano solo una “teoria del complotto”.

Tuttavia, in assenza di qualsiasi prova convincente della diffusione “zoonotica”, il processo mediante il quale un virus passa dagli animali all’uomo, ora sta adottando una posizione pubblica più neutrale.

Il dottor Tedros ha aggiornato gli stati membri sulla pandemia questo mese, ammettendo: “Non abbiamo ancora le risposte su da dove provenga o su come sia entrata nella popolazione umana.

‘Capire le origini del virus è molto importante scientificamente per prevenire future epidemie e pandemie.

«Ma moralmente lo dobbiamo anche a tutti coloro che hanno sofferto e sono morti e alle loro famiglie. Più tempo ci vuole, più diventa difficile. Dobbiamo accelerare e agire con un senso di urgenza.

Leggi di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I dipendenti di Twitter impazziscono per Elon Musk dicendo “Tutte le vite contano”



Durante un incontro di domande e risposte con i dipendenti di Twitter, Elon Musk ha usato l’espressione “tutte le vite contano”, spingendo alcuni membri dello staff dell’azienda a dare di matto.

Il miliardario si è rivolto ai dipendenti di Twitter per informarli sui suoi piani per l’azienda e Project Veritas ha ottenuto una registrazione della sessione remota.

Durante la teleconferenza, il fondatore di Tesla ha ribadito la sua posizione di “assolutista della libertà di parola”, aggiungendo che le persone dovrebbero essere in grado di dire “cose ​​piuttosto oltraggiose” su Twitter purché siano legali.

Tuttavia, i dipendenti di Twitter sembravano essere ancora più stimolati dal fatto che Musk pronunciasse le parole “tutte le vite contano”.

“Lei letteralmente tutte le vite contavano”, si è lamentato uno, secondo uno screenshot di un canale Twitter Slack trapelato.

“Accidenti,” commentò un altro.

Altri hanno accusato Musk di essere coinvolto in “omofobia” e “transfobia”, mentre altri sembravano essere sconvolti dal fatto che Musk descrivesse le sue opinioni politiche come “moderate”.

Un altro dipendente ha chiesto se la “disinformazione” sarebbe consentita con il pretesto della “libertà di parola”.

Durante la sessione di domande e risposte, Musk ha anche chiarito che “l’autenticazione di tutti gli esseri umani” sulla piattaforma rimaneva un obiettivo primario, ma che ciò non significava che gli utenti anonimi non sarebbero stati in grado di utilizzare Twitter.

“Penso che un obiettivo importante per Twitter sarebbe cercare di includere quanto più paese possibile, quanto più mondo possibile”, ha affermato.

Musk ha anche affermato che era “essenziale avere la libertà di parola” e che i media tradizionali sono eccessivamente “negativi” e “quasi mai” lo fanno bene.

Ha notato che sulla piattaforma dovrebbero esistere “opinioni multiple” per “assicurarsi che non stiamo guidando una sorta di narrativa”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La polizia del Michigan afferma che non risponderà a tutte le chiamate ai servizi di emergenza sanitaria perché i prezzi del carburante sono troppo alti



Mentre i prezzi del gas sono aumentati a un altro massimo storico giovedì, un dipartimento di polizia del Michigan ha annunciato che non sarà in grado di rispondere a tutte le chiamate di emergenza perché non può permettersi il carburante.

ABC News ha riferito che l’ufficio dello sceriffo della contea di Isabella ha “già esaurito il budget per il carburante”, quindi risponderà ad alcune chiamate per telefono piuttosto che presentarsi di persona.

Lo sceriffo ha detto ai giornalisti che ci vorranno “diversi mesi” prima che venga approvato un nuovo budget per il carburante.

Guadare:

I prezzi del gas sono saliti alle stelle oltre $ 5 per gallone nel Michigan, con la media nazionale ora a $ 4,97, secondo i dati AAA.

I prezzi sono saliti alle stelle per dodici giorni consecutivi, e lo hanno fatto aumentato 26 cent in una sola settimana e 65 cent in un mese. I prezzi sono più che raddoppiati da quando Joe Biden è entrato alla Casa Bianca.

Biden e i Democratici non sembrano avere alcuna strategia per combattere la crisi e ora si stanno concentrando sul loro processo farsa contro Trump:

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

BBC Reporter a MSNBC – Gli Stati Uniti dovrebbero semplicemente vietare tutte le armi


Apparendo su Morning Joe della MSNBC, un giornalista della BBC è apparso completamente confuso sul motivo per cui il governo degli Stati Uniti non ha semplicemente vietato del tutto le armi come ha fatto il Regno Unito negli anni ’90.

La giornalista della BBC Katty Kay, che è stata invitata a parlare del Giubileo della Reginaè stato usato da Joe Scarborough per ribadire il punto che tutti i britannici che conosce continuano a chiedergli “cosa c’è che non va in voi americani e nelle vostre pistole?”

“Il contrasto, ed è tra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, è così sorprendente, considerando che condividiamo così tanto in comune”, ha continuato Scarborough, aggiungendo “Ma in quest’area, è solo che — la differenza è semplicemente scioccante, non è esso?”

Kay ha concordato, aggiungendo che “questo sta rendendo molto difficile per gli alleati dell’America, gli amici dell’America, le persone che amano questo paese come me, che hanno vissuto qui per molto tempo, difendere il paese in questo momento, quando ogni singola mattina , ci svegliamo e c’è un’altra sparatoria di massa”.

Ha continuato: “Continuiamo a chiederci, cosa sta succedendo in quel paese? Perché non possono risolvere questo problema? Nel Regno Unito, lo sai, Joe, l’hanno aggiustato.

“È stato un governo conservatore che ha risolto il problema delle armi nel Regno Unito nel 1980 dopo una sparatoria di massa. Hanno vietato le armi d’assalto”, ha proclamato Kay.

Il giornalista ha aggiunto che “Negli anni ’90 hanno vietato le pistole dopo una sparatoria a scuola. È bastato, a Dunblain, in Scozia, e nel Regno Unito hanno vietato le pistole. Ora ha tra il più basso tasso di morti per armi da fuoco di tutti i paesi occidentalizzati”.

“Nessun altro paese occidentale lo tollera”, ha ulteriormente dichiarato Kay.

Guadare:

La scorsa settimana Joe Biden ha annunciato l’intenzione di attuare misure radicali di controllo delle armi, tra cui il divieto di “armi d’assalto” e riviste “ad alta capacità”, nonché leggi sulla bandiera rossa, nuove leggi sui controlli dei precedenti e sullo stoccaggio e un voto a ” abrogare l’immunità di responsabilità dei produttori di armi”.

Biden ha affermato durante il suo discorso che non stava togliendo i diritti a nessuno.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Prigioniere trans impregnano due donne detenute nel carcere di “tutte donne”.



Secondo il Dipartimento delle correzionidue detenute presso l’Edna Mahan Correctional Facility del New Jersey, l’unica prigione femminile dello stato, sono ora incinte dopo aver avuto rapporti sessuali consensuali con detenuti transgender.

Non si sa fino a che punto siano le donne nelle loro gravidanze, se finiranno per avere i figli o se sono state messe incinta dalla stessa detenuta trans o da altre detenute separate.

Nel 2021, il New Jersey ha iniziato a far entrare le prigioniere trans nelle carceri femminili dopo che una persona trans ha intentato una causa perché sono state detenute in carceri maschili per 18 mesi.

La struttura di Edna Mahan dove le donne ora incinte stanno scontando la pena ospita 27 detenute trans, molte delle quali ovviamente hanno ancora genitali maschili poiché non hanno bisogno di un intervento chirurgico di riassegnazione di genere per qualificarsi per la prigione femminile.

Nel frattempo, nell’ottobre del 2021, il famoso comico e conduttore di podcast Steven Crowder è stato sospeso da YouTube per che copre un incidente simile.

“Un duro colpo da YouTube e Wow… è terrificante. Abbiamo parlato di casi specifici e documentati di stupro. @Youtube dice non consentito. Tutti i genitori dovrebbero prenderne atto. Se credi nella folle nozione di sesso biologico, verrai messo a tacere”, scrisse Crowder all’epoca.

L’episodio dello spettacolo di Crowder che ha avviato l’avvertimento su YouTube includeva Infowars fondatore Alex Jones, che è apparso in uno sketch comico con Crowder che ora sembra ancora più rilevante.

Guarda l’episodio completo di Alex Jones su Più rumoroso con folla sotto!




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden estende il mandato della maschera per gli americani, mentre elimina TUTTE le restrizioni per i migranti illegali di frontiera



Pur ponendo fine contemporaneamente a tutte le restrizioni COVID per i migranti che attraversano illegalmente gli Stati Uniti, il CDC di Joe Biden ha esteso i mandati di maschere per gli americani su aerei e trasporti pubblici.

Una dichiarazione del CDC dichiara: “Dall’inizio di aprile, ci sono stati aumenti nella media mobile di sette giorni dei casi negli Stati Uniti. L’ordine delle maschere del CDC rimane in vigore mentre il CDC valuta il potenziale impatto dell’aumento dei casi su malattie gravi, inclusi ricoveri e decessi, e capacità del sistema sanitario”.

L’agenzia ha annunciato che “TSA estenderà la direttiva sulla sicurezza e l’emendamento di emergenza per 15 giorni, fino al 3 maggio 2022”.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki non era disposto a commentare la possibilità che il mandato venga ulteriormente esteso il mese prossimo:

Ovviamente continueranno a spingerlo più indietro:

Il governatore della Florida Ron DeSantis ha descritto la mossa come “l’equivalente di Biden di continuare a picchiare fino a quando il morale non migliora”.

Il senatore Rand Paul ha definito la mossa “tirannica”:

Nel frattempo, allo stesso tempo, Biden lo è che pone fine al titolo 42 dell’autorità sanitaria pubblica il 23 maggio. Consentendo ai migranti illegali di essere rapidamente rimpatriati nei loro paesi d’origine, l’ordine è stato emesso dal presidente Trump per proteggere gli americani dall’esposizione al COVID e ad altre malattie.

Ora si prevede che da qualche parte nella regione di 18.000-30.000 migranti si riverseranno oltre confine ogni giorno.

Almeno risolverà la crisi dell’inflazione.

Ogni nuvola.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

6 gennaio Il manifestante è stato assolto da tutte le accuse dopo che il giudice “credeva ragionevolmente” la polizia del Campidoglio gli ha permesso di entrare nell’edificio



Un manifestante del 6 gennaio è stato dichiarato non colpevole di tutte le accuse dopo che un giudice federale ha affermato di “credere ragionevolmente” che la polizia del Campidoglio lo avesse fatto entrare nell’edificio durante la protesta.

Mercoledì il giudice distrettuale degli Stati Uniti Trevor McFadden ha ritenuto il residente del New Mexico Matthew Martin non colpevole di tutte e quattro le accuse di reato minore, definendo il suo comportamento durante la violazione del Campidoglio “minimo e non grave”.

“La gente passava e gli ufficiali non hanno fatto alcun tentativo di fermare la gente”, McFadden disse. “Penso che l’imputato credesse ragionevolmente che gli agenti gli avessero permesso di entrare in Campidoglio”.

McFadden ha sottolineato di non incolpare gli ufficiali, sostenendo che “hanno agito in modo responsabile e ragionevole” durante l’evento nonostante fossero “grossolanamente in inferiorità numerica”.

Il video ripreso dalla “violazione” del Campidoglio sembra mostrare la polizia che fa entrare i manifestanti nell’edificio:

Questo segna la prima volta che un manifestante del Campidoglio è stato assolto. L’ex leader dei Proud Boys Enrique Tarrio ha supplicato non colpevole martedì, e Guy Refitt del Texas ha supplicato colpevole a cinque accuse di reato il mese scorso.

Il federalista Il co-fondatore Sean Davis ha osservato che la complicità della polizia nel consentire ai manifestanti di entrare nell’edificio è fatale per la narrativa democratica secondo cui la protesta del 6 gennaio è stata una “insurrezione”.

Questo riconoscimento della realtà – che non è un crimine varcare una porta aperta per te dalla polizia – è fatale per l’intera narrativa J6 del governo corrotto. È anche il motivo per cui il Dipartimento di Giustizia ha abusato criminalmente degli imputati per forzare i patteggiamento: il Dipartimento di Giustizia sa che i suoi casi sono spazzatura.

Questo sviluppo potrebbe fungere da precedente critico per gli altri 750+ imputati del 6 gennaio in casi futuri poiché il DOJ continua a condurre la sua caccia alle streghe contro gli americani preoccupati per le elezioni presidenziali del 2020 rubate.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

gen Il sesto video mostra i guardiani del giuramento che lavorano con la polizia del Campidoglio per salvare la polizia antisommossa



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

“Tutte le società multiculturali sono condannate”



L’ex capo dell’intelligence francese Pierre Brochand avverte che se l’Europa e la Francia non cambieranno radicalmente le loro politiche sull’immigrazione di massa, potrebbe scoppiare una guerra civile, affermando che “tutte le società multiculturali sono condannate”.

Brochand, che è stato direttore della DGSE francese dal 2002 al 2008, ha commentato durante un’intervista al quotidiano francese Le Figaro.

“Tutte le società ‘multiculturali’ sono destinate a fratture più o meno profonde”, ha avvertito Brochand, aggiungendo: “In una situazione del genere, accade che le minoranze siano vincitrici violente e le maggioranze placide perdenti”.

L’impatto negativo dell’immigrazione di massa sulla Francia non può più essere ignorato perché è “sempre più difficile impedire ai francesi di vedere ciò che vedono” e anche perché “una personalità rivoluzionaria è apparsa improvvisamente nel mondo stereotipato della politica che li ha incoraggiati per aprire gli occhi”, ha detto Brochand.

L’ex capo dell’intelligence prevede che se Emmanuel Macron vincerà le elezioni presidenziali e non riuscirà a modificare in modo massiccio il suo approccio all’immigrazione, potrebbe scoppiare una guerra civile.

“Questo graduale sconvolgimento della popolazione francese, se non l’unica sfida che dobbiamo affrontare, è l’unica che minaccia direttamente la pace civile sul nostro territorio”, ha affermato Brochand, avvertendo che i migranti musulmani e altri provenienti da fuori dell’Europa hanno sviluppato uno “spirito di vendetta postcoloniale”.

Ha anche avvertito che il tasso di natalità significativamente più alto della popolazione migrante e il fatto che le generazioni più giovani nate da immigrati sono “ancora meno integrate nella società francese rispetto ai loro genitori”, minacciano il tessuto della società francese.

Brochand afferma che l’unica soluzione è quella proposta dal candidato alla presidenza francese Eric Zemmour, ovvero la “rimpatriazione”, che incentiva o altrimenti impone che milioni di migranti tornino nei loro paesi d’origine.

Alla domanda se fosse troppo tardi, Brochand ha risposto: “In ogni caso, è molto tardi. Ammettiamolo: non si tratta più di individui dispersi, vale a dire di tanti ‘casi speciali’, ciascuno in cerca di un futuro migliore, ma di diaspore».

“Una diaspora è un’entità, formata da immigrati e dai loro discendenti – compresi, in modo cruciale, i cittadini francesi – che sono raggruppati insieme e il cui numero raggiunge una massa critica sufficiente per la pressione sociale per incoraggiare la perpetuazione delle credenze e dei modi di vita dei paesi di origine, con cui i rapporti restano tesi”, ha spiegato Brochand. “In questo modo si formano spontaneamente enclavi straniere più o meno chiuse che voltano le spalle al Paese ospite e ai suoi costumi”.

La conclusione di Brochand è preoccupante e cupa.

“Tutte le mie esperienze accumulate mi fanno prevedere un futuro oscuro, e persino molto oscuro, per i nostri figli e nipoti. Nella migliore delle ipotesi, si stanno dirigendo verso un insospettato collasso della loro qualità di vita (un’implosione); nel peggiore dei casi, li stiamo conducendo a scontri terribili (un’esplosione). Molto probabilmente, ci sarà una combinazione dei due in mezzo a una crescente confusione”.

Come Remix News rapporti, Brochand ha fatto le osservazioni in mezzo all’ennesima ondata di rivolte di migranti che affliggono le aree metropolitane della Francia.

“Dalla scorsa settimana, le città di Sevran e Aulnay-sous-Bois nella periferia di Parigi sono state teatro di una vera guerriglia urbana, e scene simili sono state viste a Villeurbanne e Vénissieux, nella periferia di Lione. Ogni volta, sono gli incidenti tra agenti di polizia che cercano di far rispettare la legge e violenti criminali multi-recidivi che sono stati la causa iniziale di rivolte, sparatorie e incendi multipli, con imboscate allestite contro le squadre di polizia chiamate come rinforzi.

Un recente sondaggio pubblicato lo scorso anno da Harris ha rivelato che la maggior parte dei francesi è preoccupata per le “popolazioni europee, bianche e cristiane minacciate di estinzione” a causa dell'”immigrazione musulmana”.

Nonostante ciò, Emmanuel Macron dovrebbe avere successo nell’assicurarsi un secondo mandato presidenziale alla fine di questo mese.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il rublo russo ha recuperato TUTTE le perdite post-sanzioni e ora è scambiato più in alto rispetto a prima della guerra


Meno di una settimana dopo che Joe Biden ha affermato che le sue “sanzioni senza precedenti” avevano ridotto il rublo “in macerie”, la valuta russa ha recuperato tutte le perdite e ora è scambiata più in alto rispetto a prima dell’inizio della guerra.

Putin ha adottato misure aggressive per salvare il rublo, chiedendo alle nazioni straniere di pagare il petrolio russo in rubli ancorando la loro valuta all’oro.

Mentre l’Europa si sta suicidando (o si sta suicidando), Cina e India si rifiutano di assecondare le BS del regime della DC.

Da Giovedì la conferenza stampa del portavoce cinese di FM Wang Wenbin:

Reuters: Prima dell’inizio delle Olimpiadi di Pechino, i presidenti cinese e russo hanno affermato che la cooperazione tra i due paesi non avrebbe avuto limiti. Ora, se stiamo ampliando la cooperazione ora, cosa significa e quanto lo stiamo ampliando in quali aree?

Wang Wenbin: Non c’è limite alla cooperazione Cina-Russia nel perseguimento della pace, nessun limite ai nostri sforzi per salvaguardare la sicurezza e nessun limite alla nostra opposizione all’egemonia. Le relazioni Cina-Russia prevedono la non alleanza, il non confronto e il non prendere di mira terze parti.

I nostri padroni globalisti sanzioni usate e abusate per inseguire tutti i loro nemici politici e ora stanno sparando a salve.

Enigma Public’s (ora chiuso) “tracker sanzioni” ha mostrato come gli Stati Uniti abbiano imposto sanzioni a circa il 30% del globo negli ultimi tre decenni:

1994:

2007:

2017:

Hanno alienato così tanto del pianeta che nessuno li sta più ascoltando.

Come Pepe Escobar notato all’inizio di questo mese, “nessuna nazione dell’Asia occidentale, dell’America Latina o dell’Africa si è unita al carrozzone delle sanzioni di Washington”.

Le compagnie francesi si rifiutano di lasciare la Russia e la Cina e l’India resistono.

Questa è un’umiliazione completa e totale per il regime di DC.


Il Dr. Reiner Fuellmich emette un avviso di emergenza: il dollaro ha raggiunto la fine della linea



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La mafia pro-trans per bambini va su tutte le furie quando viene accusata di essere pedofili


Owen Shroyer e la troupe si sono diretti a una manifestazione di ragazzi pro-trans ad Austin, in Texas, questo fine settimana, dove sono stati accolti con una raffica di dita medie e parolacce da amorevoli liberali in città per il festival SXSW.

Per quanto riguarda la scarsa intelligenza e la mancanza di capacità di impegnarsi nel discorso mostrate dagli individui alla protesta, il video parla da sé.

Dopo l’evento, Shroyer è andato in onda e ha discusso del suo incontro con i pazzi di sinistra.

The Rundown dal vivo era presente anche alla protesta, intravedendo Shroyer che tentava di entrare nella folla violenta.

La gente del posto di Austin a sostegno della cura dell’affermazione di genere, dei blocchi della pubertà e della chirurgia per i bambini ha ascoltato spot pubblicitari di bambini che chiedevano transizioni sessuali durante lo strano evento.

Kevin Whitt, un individuo transgender detransizionato, ha avvertito dei pericoli della transizione dei bambini attraverso interventi chirurgici e farmaci in giovane età durante il raduno “Stop Child Sex Change” presso l’edificio della capitale di Austin, in Texas.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Shell fermerà tutti gli acquisti spot di petrolio russo, chiuderà tutte le stazioni di servizio nel Paese



Dopo aver affrontato un enorme contraccolpo la scorsa settimana e durante il fine settimana, quando ha rubato un carico di greggio russo a un prezzo d’occasione in un momento in cui molti altri giocatori avevano iniziato a ridurre i propri acquisti creando di fatto un embargo informale di “auto-sanzione”, la Shell ha dichiarato martedì che si starà ritirando dal commercio di petrolio e gas naturale russi, dicendo che interromperà immediatamente tutti gli acquisti a pronti di greggio dal paese e ritirerà gradualmente gli altri suoi rapporti commerciali e commerciali, il WSJ segnalato per la prima volta.

Nel fine settimana, la Shell si era già scusata per l’acquisto e aveva affermato che avrebbe impegnato i profitti dei suoi acquisti di petrolio russo in fondi umanitari volti ad alleviare la crisi in Ucraina. La Shell aveva precedentemente affermato che avrebbe abbandonato le sue joint venture con il colosso energetico russo Gazprom PJSC.

Martedì, Shell ha anche affermato che chiuderà anche le sue stazioni di servizio e le operazioni di carburanti e lubrificanti per l’aviazione in Russia e non rinnoverà alcun contratto a termine russo. Ha affermato che avrebbe trovato forniture alternative di petrolio il prima possibile, anche se ha avvertito che potrebbero essere necessarie settimane per compensare completamente la differenza, portando a una riduzione della produzione in alcune raffinerie.

Mentre gli Stati Uniti ei loro alleati hanno lasciato l’energia fuori da una serie di sanzioni economiche imposte a Mosca in risposta all’invasione (sebbene ora sappiamo che gli Stati Uniti bandiranno presto le sanzioni petrolifere russe), molte raffinerie sono andate oltre, evitando il greggio russo.

Tale auto-sanzione ha tolto una fetta delle forniture globali, spingendo i prezzi del benchmark internazionale Brent a un forte rialzo. I commercianti affermano che sta anche causando un backup nella catena di approvvigionamento energetico della Russia, spingendo le raffinerie a ridurre la produzione.

Le prove mostrano decine di biolaboratori finanziati dalla NATO circostante la Russia.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La Federazione internazionale dei gatti vieta i gatti russi da tutte le competizioni


Una federazione felina internazionale ha vietato a tutti i gatti di proprietà e allevati dalla Russia di competere in competizioni internazionali, con una mossa che fermerà sicuramente l’attacco di Putin all’Ucraina.

No, questa non è una storia di Babylon Bee.

La Fédération Internationale Féline (FIFe) ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che “non può semplicemente assistere a queste atrocità e non fare nulla”.

La federazione ha deciso che “nessun gatto allevato in Russia può essere importato e registrato in nessun libro genealogico della FIFe al di fuori della Russia. … Nessun gatto appartenente a espositori residenti in Russia può essere iscritto a qualsiasi fiera FIFe al di fuori della Russia.

Il divieto si applicherà almeno fino alla fine di maggio e punirà razze popolari come il gatto blu di Russia, Peterbald e il gatto siberiano, che possono costare fino a $ 4.000 dollari.

La storia ha attirato la condanna degli utenti cinesi di Weibo, con uno che affermava: “Gli animali non dovrebbero avere nazionalità”.

Come ogni persona razionale capirà sicuramente, questo è praticamente garantito per far tornare i carri armati di corsa a Mosca

Come spieghiamo nel video qui sotto, lo sfogo di un esibizionismo morale assolutamente idiota all’indomani dell’attacco all’Ucraina si sta ora manifestando in una forma molto pericolosa di russofobia al vetriolo.

È anche una crociata intrapresa da politici di spicco.

Negli Stati Uniti, il rappresentante Eric Swalwell (D-CA) vuole espellere tutti gli studenti russi dalle università, mentre nel Regno Unito il deputato conservatore ha chiesto l’espulsione di tutti i cittadini russi.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La Russia descrive una “guerra calda” con l’Occidente che deciderà una volta per tutte lo “spazio post-sovietico”; Zelensky sollecita un incontro diretto con Putin


Aggiornamento(1138amET): Il secondo round dei colloqui Ucraina-Russia è in corso, con una possibilità di “cessate il fuoco” sul tavolo, tuttavia è improbabile dato ciò che entrambe le parti hanno comunicato a Macron prima dell’incontro in merito alle loro richieste.

Da un lato, Zelensky ha detto che non negozierà con “una pistola puntata” – e dall’altro Putin ha riaffermato i suoi obiettivi militari di “neutralizzazione” e “smilitarizzazione” dell’Ucraina. Macron ha espresso sgomento dopo la telefonata di 90 minuti, dicendo che gli obiettivi della Russia sembrano essere una completa acquisizione del paese.

L’Alex Jones Show sta coprendo questo LIVE:

“La delegazione russa era guidata dall’aiutante presidenziale Vladimir Medinsky, il quale ha affermato che la delegazione russa era pronta a parlare con la parte ucraina per tutto il tempo necessario per raggiungere gli accordi”, secondo la TASS statale. Mentre i colloqui erano in corso, il presidente Zelensky ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava di essere disposto a sedersi per colloqui diretti con Putin. Ha chiamato questo “l’unico modo per fermare la guerra” secondo AFP.

Sempre giovedì, il capo del Servizio di intelligence estero russo (SVR), Sergei Naryshkin, ha rilasciato una serie di dichiarazioni bomba che potrebbero rivelare gli obiettivi più ampi di Mosca nella guerra riguardo a come la Russia vede i suoi obiettivi di sicurezza finali. Naryshkin l’ha detto “per noi questa non è più una guerra fredda con l’Occidente, ma una guerra calda”, secondo Interfax. Ha detto nella rara dichiarazione che “La Russia ora ha una reale possibilità di porre fine alla guerra che è stata condotta nello spazio post-sovietico negli ultimi 30 anni” – come citato anche in TASS.

Ha anche ripetuto le accuse contro Kiev per quanto riguarda le accuse di armi nucleari. Ecco cosa ha detto secondo media russi:

Il capo del Servizio di intelligence estero russo (SVR), Sergei Naryshkin, ha affermato che l’SVR l’aveva fatto ha ottenuto informazioni che dimostrano che l’Ucraina stava lavorando alla costruzione delle proprie armi nucleari. Naryshkin ha sottolineato che le minacce del presidente Volodymyr Zelensky di abbandonare l’accordo di Budapest “non erano una promessa vuota”.

Nel frattempo, un funzionario della difesa statunitense ha confermato alle agenzie di stampa che il Pentagono non ha “stivali a terra” in Ucraina, affermando anche che gli attuali tentativi di raccolta di immagini satellitari sono stati ostacolati a causa del maltempo nella regione.

E sottolineando anche che le cose sembrano già cupe in termini di ciò che è praticamente realizzabile durante i tentativi di negoziare un cessate il fuoco…

In un ulteriore sviluppo di rottura:

IL MILITARE UCRAINO DICE CHE CREDE CHE LE TRUPPE BIELORUSSIA HANNO RICEVUTO L’ORDINE DI ATTRAVERSARE IL CONFINE UCRAINO

* * *

“In rotta verso i colloqui con la Federazione Russa. Già in elicottero. Inizieremo tra un paio d’ore”, ha twittato giovedì il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak. Il secondo round di colloqui tra le delegazioni russa e ucraina inizierà intorno alle 9:00 ET. Funzionari russi ieri hanno riconosciuto che la questione di un cessate il fuoco è sul tavolo, per quanto improbabile data la continua ferocia dei combattimenti, in particolare nel sud dove durante la notte la Russia conquistò la sua prima grande città strategica, Kherson. Giovedì segna l’inizio della seconda settimana di guerra e i colloqui si svolgono in una posizione neutrale al confine tra Polonia e Bielorussia.

“La nostra delegazione era a posto ieri sera. Stava aspettando negoziatori ucraini ieri sera, tutta la notte, poi al mattino. Stanno ancora aspettando”, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov disse. “Ma come sai, i colloqui non sono iniziati. I negoziatori ucraini chiaramente non hanno fretta. Speriamo che arrivino oggi”, ha scherzato.

Kherson non solo si è svegliato giovedì mattina per essere sotto la piena occupazione russa, ma per il diffuso saccheggio e la mancanza di cibo e medicine. Il capo dell’amministrazione statale regionale di Kherson, Hennadii Lahuta, in una dichiarazione di giovedì ha confermato che le forze russe hanno “completamente occupato” gli edifici governativi.

Sebbene impossibile da verificare in questa fase iniziale, ci sono notizie diffuse secondo cui almeno 300 furono uccisi mentre la Russia combatteva per conquistare la città. Questo come riporta Fox che diverse regioni portuali meridionali dell’Ucraina vengono continuamente maltrattate: “Le forze russe hanno assediato due porti marittimi ucraini e hanno continuato a bombardare le due città più grandi della nazione, Kharkiv e Kiev, mentre Russia e Ucraina combattono per l’ottavo giorno”, il relazione ha detto.

Non abbiamo rinunciato alle nostre responsabilità. La sede operativa regionale, che guido, continua il suo lavoro e affronta le questioni per aiutare i residenti della regione. Stiamo aspettando aiuti umanitari”, Lahuta disse.

Un furioso incendio dopo gli scioperi, a Bucha vicino a Kiev:

Anche se l’enorme convoglio russo di molte miglia fuori Kiev sembra essere ancora in stallo, tra notizie di forniture logistiche, carburante e problemi alimentari, l’avanzata della Russia a sud è in corso, con il Pentagono che ieri sera ha affermato navi da guerra sono state inviate dalla Crimea e sono ora in rotta verso la città portuale di Odessa, nel Mar Nero, in Ucrainadove ha sede la sua marina.

Anche Mariupol, nel sud dell’Ucraina, è sotto assedio, con il sindaco della città che cita un’emergente “catastrofe umanitaria” in città. Il sindaco Vadym Boichenko ha pubblicato questo messaggio su Telegram:

“Loro sono bloccando la fornitura e la riparazione di elettricità, acqua e calore. Hanno anche danneggiato le ferrovie. Hanno distrutto ponti e sfasciato treni in modo che non possiamo evacuare donne, bambini e anziani da Mariupol”.

Lui disse: “Hanno danneggiato anche le ferrovie. Hanno distrutto ponti e sfasciato treni in modo che non possiamo evacuare donne, bambini e anziani da Mariupol”.

La città segnalata non ha né riscaldamento né elettricità. La dichiarazione accusava inoltre l’esercito russo di “bloccarci come nell’ex Leningrado [in the Second World War]distruggendo deliberatamente le infrastrutture critiche di supporto vitale della città per sette giorni.

Mappa dell’invasione aggiornata dell’8° giorno di guerra: territorio catturato dalle forze russe in rosso.

“Stiamo lavorando con le istituzioni internazionali per creare un ‘corridoio verde’ per la missione umanitaria. Stiamo lavorando per garantire un cessate il fuoco per ripristinare l’elettricità”, ha affermato Boichenko. Il sindaco ha affermato che è in corso uno “sterminio” e un “genocidio” contro tutti gli ucraini e altre etnie della città.

In Occidente, l’intensità del dibattito su quella che viene chiamata “inazione” occidentale sta diventando più intenso, in particolare dopo il discorso sullo stato dell’Unione di Joe Biden di martedì sera, in cui ha promesso che nessuna truppa statunitense sarebbe entrata in Ucraina per combattere i russi.


La prima vittima di guerra è la verità



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Perché il sito Web ufficiale dell’ambasciata degli Stati Uniti ha appena RIMOSSO tutte le prove dei laboratori di armi biologiche ucraine?


Il sito web ufficiale dell’ambasciata degli Stati Uniti di recente RIMOSSE tutte le prove dei bio-laboratori in Ucraina. Questi laboratori biologici sono finanziati e gestiti congiuntamente dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD).

I documenti di laboratorio erano di dominio pubblico fino al 25 febbraio 2022. Questi documenti includono importanti dettagli di costruzione, finanziamento e permessi per i laboratori di armi biologiche in Ucraina. Ma ora il governo degli Stati Uniti sta cancellando questi documenti da Internet e sta diventando meno trasparente con queste informazioni critiche.

Ciò arriva in un momento in cui la popolazione mondiale si sta rendendo conto della realtà della ricerca sulle armi biologiche con guadagno di funzione, delle perdite di laboratorio e dello sviluppo diagnostico e di vaccini predatori. Questi bio-laboratori generano patogeni del potenziale pandemico che sfruttano il sistema immunitario umano e sono la base da cui hanno origine la frode medica, la negligenza, la morte indotta da vaccini e il genocidio.

L’esistenza di questi laboratori di armi biologiche potrebbe avere qualcosa a che fare con la “missione militare speciale” della Russia? Per anni, La Russia ha accusato gli Stati Uniti di sviluppare armi biologiche vicino ai suoi confini. I russi stanno attualmente raccogliendo prove da questi laboratori? Qual è lo stato attuale di queste strutture? E se la Russia non stesse conducendo un’invasione e un’occupazione imperialista dell’Ucraina, una realtà che è stata propagata dai media occidentali? E se la Russia stesse invece prendendo di mira i sindacati criminali internazionali e inseguendo elementi criminali nel governo ucraino che hanno danneggiato il popolo ucraino e altri in tutto il mondo?

Gli Stati Uniti hanno creato una vasta rete di bio-laboratori in Ucraina e stanno cancellando i dettagli dalla rete

Il DOD statunitense ha finanziato almeno 15 diversi bio-laboratori in Ucraina. Questi non sono bio-laboratori cinesi o russi. Almeno otto di questi sono laboratori di armi biologiche gestiti esclusivamente dagli Stati Uniti. Questi laboratori “consolidano e proteggono agenti patogeni e tossine preoccupanti per la sicurezza” per condurre “misure di biosicurezza, biosicurezza e biosorveglianza potenziate” attraverso “partenariati di ricerca internazionali”. Ogni struttura costa ai contribuenti statunitensi da $ 1,8 a oltre $ 3 milioni. Il DOD ha facilitato il processo di autorizzazione per consentire agli scienziati ucraini di lavorare con agenti patogeni potenzialmente pandemici.

Il DOD degli Stati Uniti lavora direttamente con il Ministero della Salute ucraino, il Servizio statale dell’Ucraina per la sicurezza alimentare e la protezione dei consumatori, l’Accademia nazionale delle scienze agrarie e il Ministero della difesa. Questa rete di bio-laboratori comprende strutture a Odessa, Vinnytsia, Uzhgorod, Lviv, Kiev, Kherson, Ternopil, Crimea, Luhansk e due strutture sospette a Kharkiv e Mykolaiv.

Negli ultimi anni, molti di questi laboratori hanno raggiunto lo stato di biosicurezza di livello 2, consentendo agli scienziati di sperimentare virus e batteri. Negli ultimi due anni, questi laboratori, in collaborazione con il Ministero della Difesa ucraino, hanno eretto altri quattro laboratori mobili per condurre la sorveglianza epidemiologica del popolo ucraino. Questi laboratori fanno parte di un gruppo di lavoro multinazionale che crea reti di sorveglianza delle malattie che “rafforzano la sicurezza sanitaria globale”.

Fino al 25 febbraio 2022, l’esistenza e i dettagli di questi laboratori di armi biologiche erano di dominio pubblico. L’ambasciata degli Stati Uniti aveva precedentemente divulgato le posizioni ei dettagli di questi laboratori in una serie di file PDF online. Il 26 febbraio 2022, il sito web ufficiale dell’ambasciata ha chiuso i collegamenti a tutti i 15 laboratori di armi biologiche. Tutti i documenti associati a questi laboratori sono stati rimossi da Internet. Se si fa clic su uno qualsiasi dei collegamenti, i file PDF non sono più disponibili. Per fortuna, questi file sono stati archiviati e sono ancora accessibili. Cosa sta cercando di nascondere l’ambasciata americana?


La Russia ha colpito chirurgicamente 8 laboratori segreti degli Stati Uniti in Ucraina?

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Putin è pronto a scatenare il padre di tutte le bombe sulla ribelle Ucraina?


Spolverata di neve e seduta su un camion cisterna, questa è l’immagine minacciosa dell’arma letale della Russia che diffonderà la paura in tutta l’Ucraina e nel mondo.

Dopo tre giorni di tenace difesa da parte dell’esercito ucraino frustrato dall’avanzata delle forze di Vladimir Putin, il presidente russo ha schierato ieri sul campo di battaglia un temibile sistema missilistico.

Il filmato verificato dall’emittente americana CNN mostrava l’esercito russo che muoveva i razzi TOS-1 Buratino verso la prima linea.

Capace di sparare una raffica di razzi termobarici “lanciafiamme”, l’arma può spazzare via tutto entro un raggio di 300 iarde. Fonti militari britanniche avvertono che potrebbe uccidere decine di migliaia di civili.

L’esplosione del razzo produce un muro di fiamme seguito da un vuoto, che può causare danni interni mortali ai polmoni e ad altri organi interni.

Tra le armi non nucleari più letali al mondo, i potenti dispositivi termobarici sono stati filmati ieri sul retro di un camion a sole dieci miglia dal confine della Russia con l’Ucraina settentrionale.

Si ritiene che si stessero dirigendo verso la città di Kharkiv, 250 miglia a est di Kiev, dove le truppe ucraine stanno resistendo ferocemente contro le forze russe.

Il generale Sir Richard Barrons, ex capo del comando delle forze congiunte del Regno Unito, ieri sera ha affermato che non è chiaro se Putin ordinerà alle sue truppe di usare le armi, ma se lo farà le conseguenze saranno devastanti.

Per saperne di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La Danimarca è il primo paese dell’UE a eliminare tutte le restrizioni COVID



Entro questa settimana, l’Inghilterra dovrebbe abbandonare il suo mandato problematico di maschere per negozi e trasporti pubblici, insieme al suo regime di passaporto per i vaccini altamente impopolare. A nord, la Scozia afferma che “rilasserà” la cosiddetta “guida da casa” e riaprirà i locali notturni, oltre a porre fine ai limiti di capacità dei locali.

Mentre il Regno Unito e l’Irlanda annullano con cautela le loro politiche di restrizione COVID altamente dirompenti, altri paesi europei stanno ora aprendo la strada eliminando del tutto l’intero regime di “pandemia”.

Financial Times rapporti…

La Danimarca ha affermato che eliminerà quasi tutte le restrizioni relative al Covid-19 e smetterà di designarla come una malattia “socialmente critica” mercoledì nell’ultimo segnale che i paesi dell’Europa occidentale stanno allentando o addirittura sradicando le misure rigorose introdotte per combattere la variante del coronavirus Omicron.

Magnus Heunicke, ministro della Salute danese, ha scritto mercoledì al parlamento dicendo che avrebbe rimosso tutte le restrizioni Covid-19 il 1° febbraio, ad eccezione dei test all’arrivo dall’estero. Proprio come ha fatto il governo danese a settembre, quando ha revocato tutte le restrizioni, smetterà anche di chiamare il Covid-19 una “malattia socialmente critica”, il che significa che non avrà più le basi legali per introdurre cordoli ad ampio raggio.

“Stasera possiamo cominciare ad abbassare le spalle e ritrovare i nostri sorrisi”, ha detto mercoledì sera Mette Frederiksen, primo ministro danese. “La pandemia è ancora qui, ma con quello che sappiamo ora, possiamo osare credere che stiamo attraversando la fase critica”.

La Danimarca è l’ultimo paese europeo negli ultimi giorni ad annunciare che sta abbandonando la maggior parte o quasi tutte le misure seguendo le orme di Regno Unito, Irlanda e Paesi Bassi…

Nel frattempo, i media mainstream amano Politico segnala questo ultimo sviluppo con il relativo spargimento di paura sull’ultima “sottovariante” – presumibilmente a piede libero:

L’annuncio arriva quando una nuova sottovariante di Omicron, BA.2, sta prendendo piede in Danimarca e sta aumentando le infezioni, con 46.000 nuovi casi di COVID-19 registrato di mercoledì.

“Le ultime settimane hanno visto tassi di infezione molto elevati, in effetti i più alti dell’intera pandemia”, ha affermato Frederiksen. “Pertanto, può sembrare strano e paradossale che ora siamo pronti a lasciar andare le restrizioni”.

Circa l’82% della popolazione danese è completamente vaccinata con due dosi, di cui il 50% viene potenziato con una terza dose, secondo il Autorità danese per la salute e i medicinali.

Tuttavia, come il FT sottolinea, con questo presunto aumento di “casi” (alias test PCR positivi) promossi dai media – non vi è un corrispondente aumento di malattie gravi come risultato COVID-19:

La Danimarca ha ancora uno dei più alti numeri di casi pro capite di Covid-19 al mondo, attualmente più di 10 volte il picco precedente poiché Omicron causa decine di migliaia di infezioni giornaliere. Ma il numero dei pazienti in terapia intensiva continua a diminuire e, anche con Omicron, non ha mai toccato i picchi raggiunti da aprile 2020 e gennaio 2021.

Altrove in Scandinavia, Svezia, Norvegia e Finlandia hanno tutti annunciato che allenteranno le loro restrizioni nelle prossime settimane.


Il primo ministro croato avverte l’UE che stanno commettendo un omicidio con i vaccini

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Peter Schiff: I discorsi della Fed hanno pungolato la madre di tutte le bolle?




Abbiamo assistito a una rotazione significativa dei titoli di momentum ad alto rischio e troppo cari che hanno beneficiato dei benefici della bolla. Ora stanno crollando, non perché la Fed abbia effettivamente inasprito la politica monetaria, ma solo perché ne ha parlato.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Bill darebbe al governo degli Stati Uniti “Kill Switch” in tutte le nuove auto


Un atto legislativo che è stato silenziosamente incluso nel disegno di legge sulle infrastrutture firmato da Biden darebbe al governo degli Stati Uniti l’accesso a un “kill switch” collegato alle forze dell’ordine in tutti i nuovi veicoli a partire dal 2026.

In una sezione del conto che parla di “tecnologia di guida compromessa”, il nuovo sistema “monitorerebbe passivamente le prestazioni di un veicolo a motore per identificare con precisione se quel conducente potrebbe essere danneggiato”.

Se viene rilevato un livello di alcol nel sangue superiore al limite, il sistema “impedirà o limiterà il funzionamento del veicolo a motore”.

In altre parole, un kill switch.

“Forse la parte peggiore del kill switch è che avrebbe una backdoor, consentendo l’accesso alla polizia e ad altre forze dell’ordine”, scrive Ken Macon. “La speculazione è che non sarebbe necessario un mandato per accedere al kill switch. L’altro problema con le backdoor è che sono accessibili agli hacker”.

La definizione di “danno alla guida” potrebbe essere applicata anche in un senso più vago, aprendo la strada a tutti i tipi di abuso.

Non è inconcepibile che in futuro tali schemi possano essere collegati a programmi di punteggio del credito sociale in stile cinese che puniscono le persone che esprimono le opinioni “sbagliate” limitando l’accesso al proprio veicolo.

La probabilità che ciò accada aumenterebbe se il trasporto si spostasse verso un sistema di noleggio comunale di veicoli, in cui è necessario soddisfare una certa valutazione personale prima che un cliente sia autorizzato a utilizzare tali servizi.

Come abbiamo precedentemente evidenziato, a partire da questa estate, tutte le auto nuove vendute nell’UE conterranno per legge una “scatola nera” accessibile dalle autorità che registra i dati di guida.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’ivermectina “funziona in tutte le fasi” del COVID secondo i documenti militari trapelati


Aggiornamento (1505ET): Man mano che sempre più informazioni escono dal Progetto Veritas documenti militari trapelati, sembra esserci una sezione schiacciante a sostegno dell’Ivermectin come trattamento per il Covid-19.

“L’ivermectina (identificata come curativa nell’aprile 2020) funziona in tutte le fasi della malattia perché inibisce la replicazione virale e modula la risposta immunitaria”.

E questo:

La DARPA confermerà o smentirà?

Vedi i documenti qui sotto:

* * *

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Tutte le nuove auto vendute in UE saranno dotate di “scatola nera” per la registrazione dei dati


A partire da quest’estate, tutte le nuove auto vendute nell’UE conterranno per legge una “scatola nera” accessibile alle autorità che registra i dati di guida.

Dal 6 luglio 2022 tutte le case automobilistiche saranno costrette a dotare i nuovi modelli di un sistema che tiene traccia dei dati tecnici.

I dati registrati includeranno “la velocità del veicolo, la frenata, l’angolo del volante, la sua inclinazione sulla strada e se i vari sistemi di sicurezza del veicolo erano in funzione, a partire dalle cinture di sicurezza”.

“Il nuovo sistema coinciderà con l’introduzione dei sistemi Intelligent Speed ​​Assistance (ISA), che avviseranno i conducenti in caso di violazione del limite di velocità”, riporta Recuperare la Rete. “Tuttavia, i sistemi ISA non dovrebbero impedire al conducente di infrangere effettivamente il limite di velocità”.

Il sistema, che sarà accessibile alle forze dell’ordine ma non alle compagnie assicurative, sarà anche in grado di catalogare il tipo esatto di veicolo e inviare le informazioni ai produttori dopo un incidente.

Le autorità affermano che i dati saranno “anonimizzati”, il che significa che le informazioni non possono essere utilizzate per identificare il proprietario del veicolo, anche se solo gli incredibilmente ingenui lo crederebbero plausibilmente.

Per decenni, il governo ha spinto affinché tutte le auto fossero dotate di scatole nere che tracciassero i dati sulla posizione.

L’ultimo scenario distopico consiste nel dare alla polizia il potere di utilizzare una tecnologia simile per disabilitare completamente il funzionamento di un veicolo se si ritiene che il conducente abbia commesso un’infrazione.

Questo non deve essere un reato penale, se il perseguimento di schemi di punteggio del credito sociale continua a diventare più invasivo, alla fine sarebbe usato come una forma di punizione per qualsiasi cosa, dalle bollette non pagate ai commenti offensivi pubblicati sui social media.

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi gente del posto.

———————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I marines hanno ora cacciato 169 soldati per il rifiuto del vaccino: tutte le esenzioni religiose negate


A partire dalla fine di questa settimana il Corpo dei Marines degli Stati Uniti è stato cacciato almeno 169 marines per il loro rifiuto di ottenere il vaccino contro il coronavirus entro il termine stabilito. Questo solo dopo la scorsa settimana ha visto 66 ulteriori Marines dimessi in aggiunta ai membri del servizio iniziale avviati.

Tra i nuovi timori di Omicron, di cui potrebbero esserci solo una manciata di casi tra le forze armate statunitensi, il Corpo dei Marines ha affermato in una nuova dichiarazione che “La velocità con cui la malattia si trasmette tra gli individui ha aumentato il rischio per i nostri Marines e il Corpo dei Marines. ‘ missione.”

Il Corpo dei Marines è in ritardo rispetto ad altri rami nei tassi di vaccinazione complessivi, con il 95% di tutto il personale che ha ricevuto almeno un’iniezione. Questo viene confrontato con gli altri rami, tra cui Esercito, Aeronautica e Marina, che sono tutti al 98%.

Fondamentalmente, i Marines sono stati in prima linea tra i rami di cacciare le truppe, mentre anche negare tutte le esenzioni dai vaccini per motivi religiosi.

“Il Corpo dei Marines è stato il più aggressivo nello scarico delle truppe che rifiutano il vaccino”, L’Associated Press rapporti. “E ha anche negato tutte le richieste religiose di esenzione dai vaccini che sono state elaborate. Da giovedì, 3.080 delle 3.192 richieste ricevute, ovvero più del 96%, sono state evase e respinte.”

Nel frattempo, la grande storia di Covid e militare di questa settimana è stata che sette membri dello staff viaggiavano con il più alto sovrintendente n. 2 del Pentagono positivo al Covid-19, con un’ampia ricerca di contatti ora in corso dato che hanno visitato più importanti installazioni militari. Gran parte della delegazione che ha viaggiato con il vice segretario alla Difesa Kathleen Hicks è ora in quarantena. Ovviamente, tutti gli infetti sono stati vaccinati.

In altri rami, ci sono continue minacce da parte dei comandanti sul mandato vax. “L’esercito ha detto di aver rimproverato più di 2.700 soldati e inizierà la procedura di dimissione a gennaio, mentre l’aeronautica ha congedato almeno 27 membri”, ha recentemente riferito la NBC.


I generali controllati da Biden chiedono la legge marziale prima delle elezioni

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Gli Stati Uniti istituiranno ora una task force sveglia per RINNOMINARE tutte le terre federali ritenute avere nomi razzisti


Il Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti sta creando una nuova task force per identificare i terreni federali che contengono insulti o termini dispregiativi e rinominarli, rispecchiando le modifiche già apportate da franchising sportivi e aziende private negli ultimi anni.

La Task Force Derogatory Geographic Names includerà rappresentanti delle agenzie federali di gestione del territorio insieme ad esperti di diversità, equità e inclusione, il Segretario degli Interni Deb Haaland annunciato Venerdì.

Il processo includerà il dialogo con le tribù, i governi statali e locali e il pubblico, ha affermato il dipartimento, aggiungendo che ora sta classificando il termine “squaw” – riferito a una donna indigena – come ufficialmente dispregiativo.

Ci sono 600 unità terrestri federali con il nome “squaw”, secondo il Fondo per i diritti dei nativi americani, inclusi Squaw Lakes in Oregon.

Anche altri luoghi chiamati “negro”, “wetback” e “Chinaman” – tutti considerati nomi dispregiativi rispettivamente per neri, latini e asiatici – saranno probabilmente riesaminati.

Il senatore Tom Cotton è la voce della ragione mentre denuncia la Cina per i suoi abusi contro la comunità globale.

Il dipartimento sta anche creando un comitato consultivo sulla riconciliazione nei nomi dei luoghi che includerà “tribù indiane, organizzazioni tribali e native hawaiane, esperti di diritti civili, antropologia e storia e membri del pubblico in generale”.

La proposta è stata avanzata da Haaland, che è diventata il primo membro del gabinetto dei nativi americani nella storia degli Stati Uniti quando è stata nominata dal presidente Joe Biden e confermata a marzo. È un membro della tribù Laguna Pueblo del New Mexico.

Per saperne di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Progetto di legge sulle infrastrutture che richiederà sistemi di tipo “etilometro” in tutte le auto entro il 2026


Le case automobilistiche dovranno installare sistemi in stile “etilometro” in tutte le nuove auto a partire dal 2026 come parte del conto per l’infrastruttura da trilioni di dollari.

Il dipartimento dei trasporti avrà il compito di sviluppare la nuova tecnologia che le case automobilistiche saranno costrette a installare sui veicoli.

Il sistema deve “monitorare passivamente le prestazioni di un conducente di un veicolo a motore per identificare con precisione se tale conducente può essere danneggiato”, secondo la legislazione ampiamente scritta.

Potrebbe non comportare il soffiaggio in un tubo, ma il sistema potrebbe coinvolgere qualcosa di ancora più orwelliano: telecamere a infrarossi che tracciano e monitorano il comportamento del conducente.

“Questa tecnologia è già stata installata da case automobilistiche come General Motors, BMW e Nissan per monitorare l’attenzione del conducente durante l’utilizzo di sistemi di assistenza alla guida parzialmente automatizzati”, secondo l’AP. “Le telecamere si assicurano che un guidatore guardi la strada e cercano segni di sonnolenza, perdita di coscienza o menomazione”.

Apparentemente, il sistema di monitoraggio del “comportamento del conducente” potrebbe essere ampliato in seguito per l’applicazione della “tassa sul carbonio”, ad esempio addebitando ai conducenti che guidano troppo velocemente.

Per prima cosa, il progetto di legge sulle infrastrutture propone anche un “programma di test nazionale” per “raccogliere i dati dei conducenti” per addebitare loro “spese di viaggio per miglio”, secondo a L’intercettazione.

“Secondo la proposta, il governo raccoglierebbe informazioni sulle miglia che i conducenti percorrono da app per smartphone, un altro dispositivo di bordo, case automobilistiche, compagnie assicurative, stazioni di servizio o altri mezzi. Per ora, l’iniziativa sarebbe solo uno sforzo di prova – il governo solleciterà volontari che guidano veicoli commerciali e passeggeri – ma l’idea solleva ancora preoccupazioni sul monitoraggio dei dati privati ​​delle persone da parte del governo”.

Di recente, l’allarmista climatico Al Gore ha promosso la tecnologia di sorveglianza per “identificare” i maggiori responsabili del “cambiamento climatico”.

“L’anno prossimo lo ridurremo al livello di ogni singola centrale elettrica, raffineria, ogni grande nave, ogni aereo, ogni discarica e avremo le identità delle persone responsabili di ciascuno di quei gas serra flussi di emissioni, e se investitori o governi, o attivisti della società civile vogliono ritenerli responsabili, avranno le informazioni su cui basare la loro azione e ritenerli responsabili”, ha disse in un’intervista.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La strategia vincente è scendere tutte in piazza a Firenze il 14 novembre


Il coraggio si misura sulla base delle azioni. E di azioni potenti ne ha compiute Nunzia Alessandra Schilirò il vicequestore aggiunto della Polizia sospesa dal servizio per aver espresso il suo pensiero contro il green pass in piazza a Roma lo scorso 25 settembre.

Altre persone si sarebbero ritirate, avrebbero desistito, ma non Nunzia che continua la sua battaglia che si tinge di rosa e ha come luogo di ritrovo Firenze domenica 14 novembre.

“Venere vincerà” il nome dell’evento. Ma la

See More
Schilirò tiene a precisare: “Non si tratta di un movimento femminista”.

Segui la sua intervista su Byoblu

window.fbAsyncLoaded = false; window.fbAsyncPending = []; window.fbAsyncOnLoaded = function(callback) { if (window.fbAsyncLoaded) { callback(); } else { window.fbAsyncPending.push(callback); } };

// Register an event handler for Facebook init window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ version: 'v8.0', appId: '215002133707', cookie: true, status: false, xfbml: false });

// Update state window.fbAsyncLoaded = true;

// Execute pending calls for (var i = 0; i < window.fbAsyncPending.length; i++) { window.fbAsyncPending[i](); } window.fbAsyncPending = []; }; // Trick: monitor the "beforeload" event to check if someone else default // prevented the loading of the facebook library window.fbLoadPrevented = false; function _checkFbPrevent(event) { if (event.url && event.url.match('facebook')) { document.removeEventListener("beforeload", _checkFbPrevent); window.fbLoadPrevented = event.defaultPrevented; } } if (document.addEventListener) { document.addEventListener("beforeload", _checkFbPrevent, true); } // Load Facebook library (function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I rappresentanti dello Stato di Washington avvertono il governatore che ha appena ricevuto un “assegno in bianco” per imporre i mandati dei vaccini a TUTTE le imprese private


I rappresentanti repubblicani nello Stato di Washington hanno avvertito lunedì che il Dipartimento del Lavoro e delle Industrie (L&I) ha appena concesso un’estensione dei poteri di emergenza al governatore democratico Jay Inslee, consentendogli di fatto di imporre mandati di vaccinazione a tutte le imprese private.

In una dichiarazione, Jim Walsh (R-Aberdeen) e Jesse Young (R-Gig Harbor) hanno esortato “Questo mandato di L&I dimostra una completa mancanza di trasparenza, che diluisce la fiducia del pubblico nel nostro governo e non mostra la buona fede dell’agenzia nel promulgare la regola. La realtà è che questa mossa di L&I è un assegno in bianco per l’agenzia per far rispettare qualsiasi mandato o editto del Governatore sui datori di lavoro privati”.

“Se L&I desidera stabilire una tale regola, dovrebbe farlo in modo aperto e trasparente che consenta la revisione e il commento pubblico”, hanno continuato i rappresentanti, aggiungendo “Anche se l’opportunità di revisione e commento non è offerta al pubblico, il sito web di L&I dovrebbe ospitare la proposta di regolamentazione per garantire un facile accesso al pubblico”.

“Inoltre, l’adozione di una regola così ampia e vaga senza una chiara direzione porterà a un’applicazione arbitraria”, hanno ulteriormente avvertito Walsh e Young.

I rappresentanti hanno anche sottolineato che “Non c’è alcun motivo chiaro per ‘buona causa’ o ‘la conservazione della salute pubblica, della sicurezza o del benessere generale’ poiché la proclamazione del governatore affronta già questi problemi, rendendo il mandato di L&I arbitrario e capriccioso”.

“Chiediamo al governatore di abrogare immediatamente questo mandato. Se L&I vuole spingere questa politica, deve passare attraverso i canali appropriati e lavorare con il legislatore”, conclude la dichiarazione.

L’avvertimento segue un video pubblicato da Walsh la scorsa settimana in cui ha dimostrato che gli era stato impedito di entrare negli edifici del Campidoglio a Olimpia per non aver fornito la prova della vaccinazione:

Inslee è stato far rispettare i mandati nello stato che hanno visto centinaia di agenti delle forze dell’ordine, vigili del fuoco e altri dipendenti pubblici e appaltatori che lasciano il lavoro dopo aver rifiutato di prendere i vaccini.

Domenica, il direttore del CDC Rochelle Walensky ha dichiarato che il regime di Biden sta pianificando di fornire alla polizia riluttante al vaccino e ad altri dipendenti del governo “educazione e consulenza” per renderli “comodi” nel fare le riprese.

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che ti iscrivi alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Inoltre, abbiamo urgente bisogno del tuo supporto finanziario qui. ———————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Tutte le mosse da fare contro il Green Pass – I consigli dell’avvocato Fusillo


Tutti i consigli dell’avvocato Alessandro Fusillo contro il discriminatorio lasciapassare verde, che tutti i lavoratori dovranno esibire a richiesta del datore a partire dal 15 ottobre.
Contro il green pass è necessaria anche una mobilitazione nazionale. Questo strumento rischia infatti di rimanere nel nostro ordinamento anche dopo la fine dell’emergenza Covid. La previsione dell’avvocato Fusillo è che il green pass diventi strumento utilizzato anche in una prossima e artatamente costruita

See More
emergenza climatica e ambientale.
L’avvocato ha espresso forti perplessità sulla proposta di un referendum abrogativo del green pass. “Il referendum presuppone norme legittime, qui, con il green pass, siamo in presenza di norme completamente illegali e incostituzionali”. “Se la popolazione dovesse votare in favore del green pass, ci troveremmo dinanzi ad una situazione ancora più grave di quella attuale, difficile, se non impossibile da contrastare”.

window.fbAsyncLoaded = false; window.fbAsyncPending = []; window.fbAsyncOnLoaded = function(callback) { if (window.fbAsyncLoaded) { callback(); } else { window.fbAsyncPending.push(callback); } };

// Register an event handler for Facebook init window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ version: 'v8.0', appId: '215002133707', cookie: true, status: false, xfbml: false });

// Update state window.fbAsyncLoaded = true;

// Execute pending calls for (var i = 0; i < window.fbAsyncPending.length; i++) { window.fbAsyncPending[i](); } window.fbAsyncPending = []; }; // Trick: monitor the "beforeload" event to check if someone else default // prevented the loading of the facebook library window.fbLoadPrevented = false; function _checkFbPrevent(event) { if (event.url && event.url.match('facebook')) { document.removeEventListener("beforeload", _checkFbPrevent); window.fbLoadPrevented = event.defaultPrevented; } } if (document.addEventListener) { document.addEventListener("beforeload", _checkFbPrevent, true); } // Load Facebook library (function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link