Archivi tag: traffico

Ghislaine Maxwell “non rivelerà i dettagli di coloro coinvolti nella rete di traffico sessuale di minori di Jeffrey Epstein


Ghislaine Maxwell non aiuterà i pubblici ministeri e farà i “nomi” di altre persone coinvolte nella rete di traffico sessuale del suo ex amante Jeffrey Epstein per una pena minore, ha affermato suo fratello Ian.

Maxwell, 60 anni, è stato dichiarato colpevole di cinque delle sei accuse di traffico sessuale a New York all’inizio di questa settimana.

L’ex socialite ha trascorso più di 500 giorni nel Metropolitan Detention Center di Brooklyn, anche se probabilmente trascorrerà il resto della sua vita in una prigione federale negli Stati Uniti dopo la sua condanna.

Suo fratello, Ian Maxwell, ha detto che sua sorella mantiene la sua innocenza e ha intenzione di fare appello alla sua condanna. Ha detto che non ha intenzione di assistere i pubblici ministeri in considerazione di una pena detentiva minore.

Maxwell ha dichiarato al Sunday Times: “L’accusa ha confermato che non sono state presentate o ricevute offerte di patteggiamento. Mi aspetto che quella posizione venga mantenuta.’

Il principe Andrew sta affrontando una causa civile contro una delle vittime di Epstein, Virginia Giuffre, che afferma di essere stata costretta a fare sesso con il principe Andrew nella casa londinese di Maxwell dopo aver trascorso una serata nel nightclub Tramp, un’accusa che il principe nega strenuamente.

Owen si chiede se sarà mai veramente fatta giustizia per le vittime del caso Ghislaine Maxwell.

Tuttavia, il Duca di York ha subito una significativa battuta d’arresto legale nella causa civile dopo che i suoi avvocati non sono riusciti a respingere la denuncia per un cavillo. Il suo team legale sperava che il caso si chiudesse sostenendo che né la signora Giuffre né il principe sono residenti americani e quindi i tribunali statunitensi non hanno giurisdizione.

Maxwell rischia fino a 65 anni in una prigione federale dopo la sua condanna

Il principe Andrea fa parte di una serie di uomini di alto profilo che sono stati collegati a Epstein e Maxwell.

Per saperne di più

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ghislaine Maxwell trovata colpevole di traffico sessuale di minorenne, la rete di Epstein sfugge a ogni responsabilità


La rete di intelligence dietro l’operazione di ricatto del traffico sessuale di bambini di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell può dormire sonni tranquilli stanotte con Maxwell in prigione ed Epstein presumibilmente sei piedi sotto.

Non mi sono nemmeno preso la briga di occuparmi di questo caso come giudice Alison Nathan, che si è fatta le ossa mettendo in scena bizzarri dibattiti sulla legge talmudica tra Alan Dershowitz ed Eliot Spitzer, assicurato fin dall’inizio quello la rete dietro Epstein e Maxwell sarebbe stato protetto e questo sarebbe stato un processo ristretto incentrato solo sulle accuse di abuso sessuale.

A partire dal CNN, “La giuria giudica Ghislaine Maxwell colpevole di traffico sessuale di minore per Jeffrey Epstein e altre quattro accuse”:

Una giuria in un tribunale federale di New York ha dichiarato colpevole Ghislaine Maxwell per cinque dei sei capi di imputazione relativi al suo ruolo negli abusi sessuali di Jeffrey Epstein su ragazze minorenni tra il 1994 e il 2004.

Maxwell, 60 anni, è stato riconosciuto colpevole di cinque accuse federali: traffico sessuale di un minore, trasporto di un minore con l’intento di impegnarsi in attività sessuali criminali e tre capi di imputazione correlati di cospirazione.

È stata assolta dall’accusa di aver indotto un minore a viaggiare per compiere atti sessuali illegali.

Maxwell, che ora rischia fino a 65 anni di carcere, non ha mostrato alcuna reazione alla lettura dei verdetti. Il giudice Alison Nathan non ha fissato una data di condanna.

[…] I pubblici ministeri hanno sostenuto che Maxwell ed Epstein hanno cospirato per creare uno schema per attirare le ragazze in relazioni sessuali con Epstein dal 1994 al 2004 a New York, Florida, New Mexico e Isole Vergini americane. Quattro donne hanno testimoniato durante il processo che Epstein ha abusato di loro e che Maxwell ha facilitato l’abuso e talvolta vi ha anche partecipato.

Il fatto che l’operazione di Epstein e Maxwell sia stata finanziata con centinaia di milioni di dollari dai miliardari pro-Israele Lex Wexner e Leon Black non è stato affrontato, in base alla progettazione.

Alex Jones si unisce a Owen per celebrare il verdetto di colpevolezza di Ghislaine Maxwell.

Il fatto che Ghislaine Maxwell sia figlia di “Superspia d’Israele” Robert Maxwell e l’ex spia israeliana Ari Ben-Menashe ha detto alla fine del 2019 che Epstein e Ghislaine Maxwell erano “spie israeliane” che ricattavano i politici attraverso operazioni di “trappola del miele” con ragazze minorenni anche non è stato affrontato, in base alla progettazione.

Non è stata fatta menzione di L’ex socio in affari di Epstein, Steven Hoffenberg, rivelando che Epstein gli ha “ammesso” di essere “un agente di alto livello per il Mossad israeliano”.

Il fatto Epstein ha stretto una “partnership milionaria” nel 2015 con Ehud Barak, l’ex primo ministro di Israele e capo dell’intelligence militare israeliana, e Barak hanno visitato regolarmente il condominio di Epstein a New York, dove le ragazze minorenni dicono di essere state trafficate non è mai stato allevato, in base al progetto.

Non è stato nemmeno menzionato il fatto che Alex Acosta, l’ex procuratore degli Stati Uniti a Miami che ha interrotto il patteggiamento dell’innamorato di Epstein, ha affermato di averlo fatto perché: “Mi è stato detto che Epstein ‘apparteneva all’intelligence’ e di lasciarlo stare”.

La rappresentante del GOP Lauren Boebert si è lamentata dell’insabbiamento su Twitter, ma il resto del Congresso è rimasto zitto (Mi chiedo perché!).

“Ghislaine Maxwell merita di marcire dietro le sbarre per il resto dei suoi giorni e il pubblico merita di conoscere ogni singola persona coinvolta nella rete del traffico sessuale di Epstein”, ha detto il rappresentante Boebert. “Meritiamo di conoscere tutta la verità, non solo alcuni vaghi abbozzi di corte”.

Il New York Times ha riferito a novembre che il presidente Joe Biden ha nominato il giudice Alison Nathan per una promozione a “prestigioso incarico di corte d’appello federale” su richiesta del senatore Chuck Schumer.

“Sig. Schumer, in una dichiarazione di martedì, ha affermato che “l’esperienza, la brillantezza giuridica, l’amore per lo stato di diritto e la prospettiva del giudice Nathan sarebbero inestimabili per garantire che la magistratura federale adempia al proprio obbligo di garantire uguale giustizia per tutti”, ha riportato il Times.



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Esplode la consapevolezza dell’anello di traffico sessuale di bambini d’élite


Quanti dipendenti della CNN ci vogliono per avvitare una lampadina? Nessuno. Tutto ciò che è stato fregato dai dipendenti della CNN è sotto inchiesta.

E così va. La nauseante storia della CNN scoperta da Project Veritas apre la visibilità a un più ampio giro di traffico di bambini che si è goffamente rivelato a causa della sua stessa vile arroganza.

Lo scandalo Epstein ha spostato i riflettori su pezzi alternativi dell’industria del traffico sessuale internazionale a causa di un’ondata di informatori e vittime che si sono fatti avanti, poiché i paralleli con Epstein sono inevitabili nella contorta saga del magnate della moda canadese Peter Nygard.

Lentamente ma inesorabilmente, i gusti perversi acquisiti dall’élite industrializzata che si nutrono di bambini e adolescenti raggiungeranno un punto di svolta quando la loro casa di paglia costruita su un sistema di ricatti in cambio di energia brucia a macchia d’olio.

Assicurati anche di aggiornarti su questo potente rapporto di Jon Bowne:

Questo rapporto incisivo di Greg Reese abbatte anche il piano centenario dei globalisti per abbattere l’America: siamo alla fine del gioco:

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

La copertura mediatica del traffico di bambini fallisce mentre il produttore della CNN è accusato di orribili abusi sui bambini



Alex Jones spiega come piacciono le entità dei media aziendali L’Atlantico il traffico di bambini imbiancato come una “teoria della cospirazione” solo un giorno prima che un importante produttore della CNN fosse addebitato per aver abusato sessualmente di bambini piccoli, illustrando ancora una volta la corruzione dei media.

L’epurazione di Big Tech è qui! Seguire Infowars e Alex Jones su altre piattaforme in crescita ora per rimanere informati mentre il blackout informativo accelera.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lo stilista morto il giorno prima del processo a Ghislaine Maxwell è stato nominato nella causa per traffico sessuale contro il fratello di Epstein


Virgil Abloh, il prolifico designer nero che ha lavorato con Louis Vuitton ed è stato CEO di Off-White, è morto dopo aver perso una “battaglia di due anni con l’angiosarcoma cardiaco, un cancro raro” a 41 anni domenica, appena un giorno prima il processo penale alla presunta trafficante di sesso Ghislaine Maxwell.

National File ha appreso che Abloh una volta era stato nominato in una causa per traffico sessuale ora archiviata contro Mark Epstein, il fratello del defunto molestatore sessuale Jeffrey Epstein.

Il 21 agosto 2020, il famoso designer è stato nominato come imputato in una causa civile intentata contro Jeffrey Epstein’s 1953 Fiducia, così come il fratello di Jeffrey, Mark Epstein, da una donna di nome Charlene Latham, sostenendo di essere stata vittima di traffico sessuale di Jeffrey Epstein e di numerosi personaggi dell’alta società tra cui Ghislaine Maxwell.

Sembra che Mark Epstein sia stato nominato nella causa a causa del suo ruolo principale nel Trust del 1953, il nome legale dato alla proprietà di Jeffrey Epstein. Mark Epstein era l’unico beneficiario della misteriosa fortuna di Jeffrey Epstein, e l’anno scorso è stato ipotizzato che la proprietà potrebbe pagare fino a $ 100 milioni per risolvere le cause con le presunte vittime.

I querelanti nel caso chiedevano danni, incluso l’atto di proprietà della villa di Epstein da 20 milioni di dollari a Palm Beach. Nella causa erano elencati più di due dozzine di nomi di spicco, tra cui R. Kelly, Beyonce e sia Harvey Weinstein che la sua entità aziendale.

La causa è stata intentata presso il Distretto Meridionale di New York, Charlene Latham v Mark Epstein, 1953 Trust, ed è stato infine e rapidamente abbattuto da un giudice federale che sosteneva che l’attore aveva intentato una causa frivola. Tuttavia, a partire da Febbraio 2021, secondo quanto riferito, il contenzioso era in corso.

I critici della causa hanno riferito che Latham ha affermato di aver “visitato sia la residenza di New York di Epstein che Little St. James prima che possedesse entrambe le proprietà, sostenendo anche che avesse volato sul Lolita Express molto prima che Epstein acquisisse l’aereo”.

Alcune affermazioni particolarmente esplosive avanzate nella causa includono accuse secondo cui “tutti i decenni e la continua condotta criminale dell’imputato” consistevano in uno “schema sociopatico, decennale di tratta di esseri umani, aggressione sessuale criminale, sfruttamento finanziario, tortura psicologica, molestie”, tra altre accuse, compresi i crimini sessuali contro i minori.

In tribunale penale questa settimana, i pubblici ministeri accusato Ghislaine Maxwell di essere il “partner nel crimine” di Jeffrey Epstein, procurando e adescando ragazze, comprese le minorenni, per attività sessuali illegali. Le facce della mondanità britannica sei conteggi di accuse relative al traffico sessuale, tra cui l’induzione di un minore a viaggiare per compiere atti sessuali illegali, il trasporto di un minore con l’intento di compiere atti sessuali illegali, il traffico sessuale di un minore e tre capi di imputazione per associazione a delinquere.

Mark Epstein, una volta indicato dal Daily Beast come “L’uomo che potrebbe ereditare i milioni di Jeffrey Epstein“, ha stranamente offerto il suo condominio in Florida come garanzia per la cauzione di Jeffrey Epstein prima della morte sospetta del miliardario, ma nega qualsiasi collegamento con le attività di Jeffrey nonostante le sue proprietà siano state ripetutamente nominate in cause legali per traffico di sesso.

Secondo quanto riferito, la ricchezza di Mark Epstein è “inspiegabile” e ha donato centinaia di migliaia di dollari in beneficenza, incluso l’Humpty Dumpty Institute nel 2014, dove è stato membro del consiglio di amministrazione ed è rimasto affiliato all’organizzazione fino a dicembre 2020, come National File precedentemente segnalato.

Uno degli obiettivi dell’HDI sembra essere quello di attirare membri del Congresso tra i suoi ranghi, e il gruppo di Epstein ha reclutato con successo Mark Meadows anni prima che diventasse capo di gabinetto del presidente Trump.

L’HDI di Mark Epstein ha forti legami con un partner con sede a Pechino, il Istituto Taihe, un think tank il cui figure chiave includono numerosi membri di alto livello del Partito Comunista Cinese, élite globaliste e tecnocrati corporativi transumanisti. National File ha recentemente scoperto le affermazioni del Taihe Institute secondo cui l’organizzazione ha “centri di ricerca” operante negli Stati Uniti.

L’entità dell’importanza dei fratelli Epstein è stata rivelata ulteriormente quando Il Sole ha pubblicato una fotografia che si ritiene sia dei primi anni 2000 che ritrae Jeffrey e Ghislaine inginocchiati davanti a Papa Giovanni Paolo II in Vaticano, forse per coincidenza nello stesso periodo in cui il collega HDI di Mark Epstein, Joseph Merante, ha lavorato a stretto contatto con il Vaticano tramite il suo ruolo presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Giuria selezionata nel processo per traffico sessuale di minori su Ghislaine Maxwell


Aggiornamento (1426ET): La giuria nel processo per traffico sessuale di Ghislaine Maxwell è stata insediata per il processo della socialite britannica, dove sei uomini e sei donne decideranno se ha trafficato ragazze minorenni per abusi sessuali da parte di Jeffrey Epstein e amici.

Secondo Bloomberg, la giuria ha un’età compresa tra 27 e 70 anni – e la maggior parte di loro dice di non seguire da vicino le notizie. Diversi giurati che hanno affermato di aver seguito da vicino la saga di Epstein sono stati esonerati dal servizio.

Ecco cosa sappiamo dei 12 giurati via Bloomberg (sottolineare il nostro):

  • Una donna, 61 anni, che lavora come assistente di un commerciante per una banca non identificata dopo aver lavorato in precedenza presso NS. Vive nel Bronx con suo figlio, la nuora e i nipoti e ha detto guarda un sacco di “spettacoli di polizia” come “Law & Order”.
  • Una donna, 28 anni, che vive nel Bronx e lavora come impiegato per la città di New York mentre termina il suo master in amministrazione pubblica. Ha detto che aveva già sentito parlare di Epstein ma non di Maxwell.
  • Una donna, 60 anni, con un master in affari urbani che prepara i contratti per il governo. La residente di Manhattan ha detto che lei non legge i giornali ma segue i feed di notizie online.
  • Un uomo, 44 ​​anni, che ha studiato strategia dell’informazione e della conoscenza alla Columbia University ed è ora vicepresidente della qualità presso un’azienda di scienze della vita. Vive con suo marito nella contea di Westchester, dove si divertono a giocare a giochi da tavolo.
  • Una donna, 51 anni, che ha vissuto a Manhattan tutta la sua vita. Direttrice amministrativa di un’organizzazione no-profit dell'”industria metallurgica”, si allena e va a trovare sua madre tutti i giorni. Ha detto di aver sentito parlare di Epstein e del suo suicidio, nonché dell’arresto di Maxwell.
  • Una donna, 70 anni, andata in pensione nel 2017 dopo aver lavorato nelle risorse umane presso una Onlus. Frequenta siti web di cucina e le piace anche “Jeopardy”, scacchi, lavoro a maglia e andare in bicicletta.
  • Una donna, 53 anni, che vive nel Bronx e lavora come assistente domiciliare. Un’immigrata che è arrivata negli Stati Uniti con un’istruzione di scuola media, aveva sentito parlare di Epstein ma non ricordava di aver sentito parlare di Maxwell. Le piace guardare “The Bold and the Beautiful” e i cartoni animati con i suoi nipoti.
  • Un uomo di 35 anni che si è laureato al college nel 2008 in finanza e vive a Manhattan da 10 anni. Lavora come assistente esecutivo presso una società privata nel settore finanziario.
  • Un uomo, 33 anni, che lavora per un “ente governativo” e vive nel Bronx con la moglie. Lui dice guarda principalmente sport e pensa di guardare il calcio quando ha girato il canale e ha visto le notizie sul suicidio di Epstein.
  • Un uomo, 34 anni, che vive a Manhattan e in precedenza ha lavorato nella pubblicità ma attualmente non è impiegato. Ha detto che sapeva sia di Epstein che di Maxwell ma non ha seguito il caso “super bene”.
  • Un uomo di 41 anni che vive a Manhattan e lavora come musicista. Ha detto di aver sentito parlare di Epstein come un “miliardario che adescava prostitute o ragazze minorenni” ed era consapevole che Maxwell era la sua “fidanzata o partner romantico”.
  • Un uomo, 64 anni, residente a Manhattan da tutta la vita e che ha lavorato negli ultimi 24 anni come paraprofessionale per un “ente pubblico”. Vive da solo, non legge le notizie e non è sui social, preferendo passare il tempo libero a guardare vecchi film e i Mets.

Sono stati scelti anche sei sostituti, tra cui un agente immobiliare di 36 anni che ha studiato ingegneria civile nella Repubblica Dominicana e una donna di 54 anni che vive a Westchester e lavora nella manutenzione “in un edificio in città. “

* * *

C’è un’altra gigantesca bomba di Epstein che sta per cadere?

Con il modo in cui i social media sono esplosi questo fine settimana sulla copertura del processo Ghislaine Maxwell, si potrebbe pensare di sì. Negli ultimi giorni, i messaggi su Facebook e Twitter hanno espresso disgusto e scetticismo sul fatto che il processo Maxwell non sarà trasmesso in streaming, in modo simile al processo Kyle Rittenhouse.

Ci sono stati tweet in abbondanza che suggerivano che la stampa potesse essere bandita dall’aula e che il giudice Alison Nathan avesse emesso una sorta di “ordine bavaglio” che impediva alla stampa di essere al processo.

Tweet come questi erano in abbondanza, facendosi strada sui social media per tutto il fine settimana:

Ma queste affermazioni sembrano non essere del tutto vere.

I processi federali vietano tutte le fotocamere, Newsweek riportato questa mattina. “Le telecamere di Rittenhouse erano consentite in quanto si trattava di un processo statale, tenutosi in un tribunale statale del Wisconsin”, ha affermato il loro articolo, sfatando l’idea che dal momento che un processo è stato trasmesso in streaming, l’altro dovrebbe esserlo.

“[E]Salvo quanto diversamente previsto da uno statuto o da queste regole, il tribunale non deve consentire lo scatto di fotografie in aula durante i procedimenti giudiziari o la trasmissione di procedimenti giudiziari dall’aula di tribunale”, afferma il rapporto, citando la legge federale.

Newsweek ha invece riferito questa mattina che non era stata emessa alcuna ordinanza di bavaglio e che alla stampa è stato “garantito l’accesso” all’aula:

Contrariamente a quanto affermato sui social media, un giudice non ha emesso un ordine di bavaglio e, secondo le regole federali, solo le persone all’interno del tribunale potranno assistere al processo. Tra coloro a cui è garantito l’accesso al processo ci sono membri della stampa, presunte vittime e membri della famiglia di Maxwell.

Un ordine del 24 novembre del giudice Alison Nathan ha dichiarato:

“In primo luogo, in linea con i requisiti di distanza COVID-19 del distretto, un certo numero di giornalisti e membri del pubblico sarà consentito nell’aula del tribunale propriamente detta gestita dall’ufficio esecutivo del distretto. In secondo luogo, la stampa potrà anche accedere al processo in aule di tribunale dedicate alla stampa”.

Ad ogni modo, ci aspettiamo fuochi d’artificio e seguirà gli sviluppi man mano che si verificheranno…


L’insabbiamento in corso dell’operazione di ricatto sessuale dei bambini dell’élite globale



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Filadelfia approva una legge che vieta le piccole fermate del traffico per “promuovere l’equità razziale”


Oggi nelle notizie “le città liberali si stanno avvicinando alla totale illegalità”, è stato riferito che il consiglio comunale di Filadelfia ha approvato una misura che vieta agli agenti di fermare i conducenti per violazioni del traffico come fanali posteriori rotti o immatricolazioni scadute.

La misura, definita una legge “anti-guida in nero”, è vista dai sostenitori della giustizia sociale come una “vittoria per l’equità”, secondo il Delaware Valley Journal.

Il disegno di legge Driving Equality, membro del consiglio Isaiah Thomas, cerca presumibilmente di “affrontare la tensione tra i membri della comunità nera e la polizia riducendo il numero di piccoli fermi stradali”.

Thomas vuole reindirizzare il tempo della polizia verso “mantenere la comunità al sicuro” rimuovendo le interazioni negative che “ampliano il divario razziale”.

Immaginiamo che l’idea di rimproverare gli ufficiali per aver fermato le persone senza motivo, invece di avere una ragione valida, non gli sia mai passata per la mente. Perché mantenere le cose “più sicure” ora apparentemente significa che puoi guidare in un’auto con i fari rotti e senza registrazione. Ah, il dolce profumo del progresso.

Thomas ha commentato: “Per molte persone che mi somigliano, un arresto del traffico è un rito di passaggio: scegliamo auto, determiniamo percorsi e pianifichiamo le nostre interazioni sociali in base al fatto che la polizia probabilmente ci fermerà. Con questo voto, tiro un sospiro di sollievo che i miei figli e i figli dei miei amici cresceranno in una città dove essere fermati non è un rito di passaggio ma una misura della sicurezza della tua guida e del tuo veicolo, indipendentemente dalla pelle colore del conducente. Ecco perché sono grato ai miei colleghi per aver votato per approvare i miei progetti di legge sulla parità di guida”.

Il vice ispettore del NYPD John Hall ha condotto un’analisi dell’approccio e ha dichiarato: “L’esperienza durante la pandemia ha rivelato che la rimozione della polizia dalle forze dell’ordine porta a strade più pericolose, più disordine e più criminalità. Le decisioni e la legislazione in materia di politica di sicurezza pubblica devono essere informate dai dati e prese con gli occhi ben aperti alle loro conseguenze”.

Una volta che il sindaco Kenney firmerà la misura in legge, creerà anche un database di tutte le fermate del traffico.

Thomas ha concluso: “I dati ci diranno se dovremmo porre fine a più fermi al traffico o modificare il modo in cui questo viene applicato. I dati diranno anche ad altre città che Filadelfia sta guidando questa questione di diritti civili e può essere replicata. I dati e le esperienze vissute ci hanno mostrato il problema e i dati saranno la chiave per assicurarci che ciò avvenga nel modo giusto”.

Il disegno di legge è stato approvato dal consiglio comunale 14-2, con gli unici due membri repubblicani del consiglio che hanno votato contro.

L’ex sovrintendente della polizia di Upper Darby Mike Chitwood, che aveva anche lavorato come ufficiale di polizia a Filadelfia, ha dichiarato: “Alcuni dei migliori arresti che abbia mai fatto si sono basati su un faro spento o un segnale di svolta spento. Ricordo di aver arrestato un individuo con sei pistole nel bagagliaio di un’auto e maschere e corda in base al fatto che la sua luce posteriore non funzionava”.

Alex Jones analizza il filmato virale di un uomo in Thailandia tremando incontrollabilmente in un centro vax mentre il personale dice ai testimoni di calmarsi.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Southwest Airlines annulla migliaia di voli a causa di scioperi del controllo del traffico aereo sul mandato del vaccino



Southwest Airlines ha cancellato migliaia di voli durante il fine settimana, citando problemi di controllo del traffico aereo e “condizioni meteorologiche avverse”.

“I problemi dell’ATC e il maltempo hanno portato a un elevato volume di cancellazioni durante il fine settimana mentre lavoriamo per ripristinare la nostra operazione”, ha affermato la compagnia aerea in un tweet sabato.

“Stiamo lavorando duramente dietro le quinte per ridurre al minimo le sfide e recuperare completamente l’operazione mentre ci prendiamo cura di equipaggi e clienti sfollati il ​​più rapidamente possibile”, ha affermato la società.

Alan Kasher, che supervisiona le operazioni di volo quotidiane, detto il personale in una nota di sabato: “Abbiamo avuto un impatto significativo negli aeroporti della Florida [Friday] sera dopo che un programma di gestione del traffico aereo imposto dalla FAA è stato implementato a causa delle condizioni meteorologiche e ha provocato un gran numero di cancellazioni”.

Ma alcuni sui social media affermano che le cancellazioni di massa dei voli erano dovute ai controllori del traffico aereo che erano usciti in massa per protestare contro il mandato del vaccino.

“Southwest sta cercando di coprire oltre 800 voli cancellati oggi, incluso il mio volo in coincidenza da Chicago. Stanno ufficialmente rivendicando problemi ATC e tempo inclemente, mentre c’è il sole in tutto il nord-est”, ha affermato un utente.

“La verità è che i piloti sono in sciopero a causa dei mandati sui vaccini imposti da Southwest che richiedono che i piloti siano vaccinati o rischiano di essere licenziati”.

“Poiché Southwest si è rifiutata di ascoltare le preoccupazioni dei piloti, migliaia di passeggeri hanno scoperto all’ultimo minuto che il loro volo sarebbe stato cancellato e hanno ricevuto un volo riprogrammato in 2 giorni. Poiché hanno affermato di avere problemi con l’ATC, si rifiutano di rimborsare qualsiasi cosa o di prenotare camere d’albergo per i passeggeri”.

Un altro utente ha affermato che un insider ha rivelato che i controllori del traffico aereo dell’aeroporto internazionale di Jackson hanno abbandonato i mandati del vaccino, ma un “blackout totale delle notizie” sta impedendo alla storia di emergere.

“I controllori ATC del centro di Jacksonville sono usciti la scorsa notte per il mandato del vaccino”, ha detto l’insider. “Chiudi tutto. Disastro totale per noi e altre compagnie aeree. Blackout totale delle notizie, assicurati di spargere la voce.

Ma non sono solo i controllori del traffico aereo a essere furiosi per il mandato del vaccino.

La Southwest Airlines Pilots Association, che rappresenta circa 9.000 piloti, ha chiesto a un tribunale venerdì di bloccare temporaneamente la compagnia aerea dall’attuazione del suo mandato di vaccinazione fino a quando non verrà risolta una causa esistente sulle politiche oppressive del coronavirus.

“Il nuovo mandato vaccinale impone illegalmente nuove condizioni di lavoro e la nuova politica minaccia la cessazione di qualsiasi pilota non completamente vaccinato entro l’8 dicembre 2021”, afferma il documento legale.

“L’ulteriore modifica nuova e unilaterale di Southwest Airlines del contratto collettivo delle parti è in chiara violazione dell’RLA”.

Compagnie aeree del Sud-ovest annunciato la scorsa settimana che tutti i 60.000 dipendenti devono fare l’iniezione di COVID o ricevere un’esenzione entro il 24 novembre.

Anche American Airlines ha visto centinaia dei propri dipendenti che protestano contro il mandato di vaccinazione fuori dalla sua sede aziendale a Fort Worth giovedì scorso, un’ulteriore prova che il mandato del vaccino è estremamente impopolare nel settore delle compagnie aeree.


Cinguettio: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Ottieni: @WhiteIsTheFury

Il tenente colonnello Theresa Long ha spiegato in un affidavit redatto ai sensi del Military Whistleblower Protection Act come i piloti perfettamente sani hanno subito una miriade di effetti collaterali negativi, compresa la miocardite.



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link