Archivi tag: supportano

Psaki afferma che Biden continuerà a chiamare “estremisti” gli americani che non lo supportano



Dopo che Joe Biden ha dichiarato mercoledì che “il MAGA è l’organizzazione politica più estrema” nella storia degli Stati Uniti, i giornalisti hanno chiesto al segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki se gli americani dovrebbero aspettarsi che questo tipo di retorica continui, e lei ha detto di sì.

La giornalista della CNN Kaitlan Collins ha osservato che Biden “era aspramente critico nei confronti della folla del MAGA”, chiedendo a Psaki “è questo che dovremmo aspettarci di pronunciare il suo messaggio a metà mandato?”

Psaki ha risposto: “Mi aspetto che ascolti” più di questa retorica di Biden “nei prossimi mesi”.

Orologio:

Quando un altro giornalista ha posto una domanda simile, notando quanto sia divisivo il linguaggio, Psaki ha risposto “Penso che il presidente sarà giudicato dagli americani in base alle sue azioni”.

Il corrispondente della Casa Bianca di Fox News Peter Doocy ha osservato che Biden ha anche affermato che i repubblicani potrebbero usare il ribaltamento di Roe vs Wade per separare i bambini LGBTQ dagli altri bambini nelle classi.

Doocy ha osservato: “Il presidente ha detto oggi: ‘Cosa succede se gli stati cambiano la legge dicendo che i bambini LGBTQ non possono stare in classe con altri bambini?'” chiedendo a Psaki “Di cosa sta parlando?”

Psaki ha risposto usando di nuovo la parola “estremo”, affermando che “non sappiamo di cosa sono capaci dato quello che hanno già fatto fino ad oggi”.

“Quale stato sta cercando di isolare i bambini LGBTQ in classe?” Doocy ha ulteriormente indagato.

Psaki è andato di nuovo all ‘”estremo”.

“Beh, penso che abbiamo visto leggi incredibilmente discriminatorie. Questo è ciò a cui si riferisce il presidente e il fatto che non sa quali ulteriori passi potrebbero essere presi da ali estreme del partito che preferirebbero dividere piuttosto che lavorare su questioni su cui il popolo americano è effettivamente concentrato su cui hanno effettivamente un impatto “, ha ha risposto.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I piani per le auto elettriche di Joe Biden supportano i peggiori abusi umanitari del mondo


Nel suo discorso sullo stato dell’Unione, il presidente Joe Biden ha promosso i veicoli elettrici (EV), strombazzando i suoi piani per stabilire “una rete nazionale di 500.000 stazioni di ricarica per veicoli elettrici”.

In tal modo, Biden sostiene inconsapevolmente i peggiori abusi umanitari nel mondo. Ciò è dovuto al modo in cui vengono ottenuti i materiali utilizzati nella produzione delle batterie che alimentano i veicoli elettrici di oggi.

Per ottenere una quantità ragionevole di potenza per chilo di peso della batteria, i produttori di veicoli elettrici utilizzano generalmente varie forme di batterie agli ioni di litio (Li-ion), così chiamate perché l’elettrodo positivo della batteria, chiamato catodo, è in gran parte costituito da componenti altamente reattivi. litio metallico (Li). Per mantenere stabile il catodo quando una batteria non è in uso, il litio è combinato in una matrice di ossido di metallo, con diversi produttori che utilizzano diverse combinazioni di metalli.

La maggior parte dei produttori di veicoli elettrici combinare litio con nichel, cobalto e manganese per creare una matrice di ossido di Li-Ni-Mn-Co per formare il catodo. Tesla sostituisce l’alluminio (Al) per il manganese, producendo una matrice di ossido di Li-Ni-Co-Al per il catodo delle batterie. Tesla sostiene che le loro formule sono più convenienti poiché è richiesto meno cobalto.

In tutti i casi, l’elettrodo negativo, chiamato anodo, in una batteria EV è composto principalmente da grafite.

Per supportare l’enorme espansione dei veicoli elettrici promossa da Biden, avremo bisogno di enormi quantità di materiali necessari per produrre batterie per veicoli elettrici, ad esempio litio, cobalto, grafite, nichel, manganese e alluminio. Consideriamo le fonti di solo tre di queste sostanze – litio, cobalto e grafite – per vedere dove sorgono le questioni relative ai diritti umani.

In una normale batteria EV agli ioni di litio da 1.000 libbre, ci sono circa 25 libbre di litio. Poiché le salamoie al litio in genere contengono meno dello 0,1% di litio, sono necessari circa 25.000 libbre di salamoia per ottenere i 25 libbre di litio puro. Questo viene estratto principalmente dal Tibet e dagli altopiani di Argentina-Bolivia-Cile (secondo l’US Geological Survey, il 58% delle riserve mondiali di litio si trova in Cile) noto come il “triangolo di litio”. La produzione di litio in Tibet provoca pesci morti e tossici e carcasse di mucche e yak che galleggiano lungo il fiume Liqi. La miniera di Ganzizhou Rongda Li in Tibet ha completamente avvelenato questo fiume.

Allo stesso modo, i popoli indigeni nel triangolo del litio devono affrontare ruscelli contaminati necessari per il consumo umano, l’irrigazione del bestiame, i sistemi di irrigazione con montagne lasciate desolate a causa del sale scartato dal processo di salamoia del litio. Un rapporto intitolato “PRODOTTI IN SINTESI Numero speciale sulle materie prime strategiche per batterie” emesso nel 2020 dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo ha spiegato:

“Le comunità indigene che vivono da secoli nella regione andina del Cile, della Bolivia e dell’Argentina devono lottare con i minatori per l’accesso alla terra e all’acqua comuni. L’industria mineraria dipende da una grande quantità di acque sotterranee in una delle regioni desertiche più aride del mondo per pompare la salamoia dai pozzi trivellati. Alcune stime mostrano che per produrre una tonnellata di litio sono necessari circa 1,9 milioni di litri di acqua. Nel Salar de Atacama in Cile, il litio e altre attività minerarie hanno consumato il 65% dell’acqua della regione. Ciò sta avendo un grande impatto sugli agricoltori locali – che coltivano quinoa e allevano lama – in un’area in cui alcune comunità devono già ottenere l’acqua portata da altrove”.

Una batteria EV agli ioni di litio da 1.000 libbre in genere contiene anche circa 30 libbre di cobalto. I gradi del minerale di cobalto hanno una media di circa lo 0,1%, quindi dobbiamo elaborare quasi 30.000 libbre di minerale per ottenere 30 libbre di cobalto. Con il 50% delle riserve mondiali di cobalto, la Repubblica Democratica del Congo contribuisce per quasi i due terzi alla produzione mondiale di cobalto. Questo sta causando immensi abusi umanitari. Il Congo ha almeno 40.000 bambini, alcuni di appena 4 anni, che lavorano con i genitori per meno di 2 dollari al giorno. Sono esposti a molteplici violazioni e abusi psicologici, nonché a significativi rischi fisici. L’ingegnere e consulente energetico Ronald Stein e Todd Royal, un consulente indipendente per le politiche pubbliche che si concentra sulle implicazioni geopolitiche dell’energia, entrano più nel dettaglio nel loro libro Sfruttamento dell’energia pulita – Aiutare i cittadini a comprendere gli abusi ambientali e umani che sostengono l’energia “pulita”.”:

“Cave-in, l’esposizione costante ad acqua tossica e radioattiva, polvere e aria pericolosa carica di cobalto, piombo e uranio con altri metalli pesanti respirati nei polmoni giorno dopo giorno in modo che i cittadini occidentali possano sentirsi bene con la loro Tesla o la turbina eolica . Il minerale di cobalto viene inviato in Cina poiché una delle miniere più grandi del Congo è la Congo Dongfang International Mining Company di proprietà cinese”.

Una batteria EV da 1.000 libbre ha anche 110 libbre di grafite. Alla concentrazione del 10%, per ogni batteria devono essere elaborati 1.100 libbre di minerale. La Cina sta ora producendo circa il 70% della fornitura globale di grafite naturale. Abitanti dei villaggi che vivono vicino alle aziende di grafite nelle province del nord-est della Cina lamentarsi di “aria frizzante notturna”, danni alle colture, case e beni ricoperti di fuliggine e acqua potabile inquinata.

Nel suo discorso sullo stato dell’Unione, Biden ha parlato di promuovere la “giustizia ambientale” e di “ampliare l’equità”. Il presidente ha detto: “Sarò onesto con te, come ho sempre promesso”.

Biden ora deve essere onesto sui veicoli elettrici. Violano gravemente i principi di base della giustizia ambientale e sono tutt’altro che equi nei confronti dei poveri del mondo che soffrono e muoiono in modo che le ricche élite occidentali possano fare il segnale con i loro veicoli elettrici.

Tom Harris è Direttore Esecutivo della sede di Ottawa, in Canada Coalizione internazionale per le scienze del clima.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

“F**k tutti quelli che supportano Trump”


Kathleen Landerkin, l’attuale vicedirettore della Correctional Training Facility (CTF) presso il Department of Corrections nel Distretto di Columbia, assiste nella supervisione delle operazioni quotidiane, nel trasporto dei detenuti e nella gestione dei casi.

Sebbene detenga una posizione di potere come detenuta il 6 gennaio, Landerkin ha continuato a sputare retorica anti-Trump e anti-repubblicana sul suo Twitter fino a quando non ha cancellato il suo account oggi.

La deputata Marjorie Taylor Greene ha twittato a Landerkin: “Sei responsabile delle violazioni dei diritti umani nella prigione di Washington e della tortura e degli abusi degli imputati in attesa del processo”.

Ha incluso uno screenshot di uno dei tweet di Landerkin che diceva “F**k tutti quelli che supportano Trump”.

Alex Brusewitz, CEO di XStrategies, ha condotto una ricerca avanzata sul suo twitter digitando “Trump” e sono emersi dozzine di tweet anti-Trump come “La famiglia Trump è una famiglia criminale e il GOP in [sic] complice” e “Trump sta facendo più danni a questo paese allora [sic] terroristi stranieri mai avuto”.

Ha definito i sostenitori di Trump “deplorevoli”, la stessa parola usata da Hillary Clinton per descrivere i sostenitori di Trump nel 2016 e ha affermato che gli uomini bianchi sono più pericolosi degli immigrati.

Nel settembre del 2018, Landerkin ha rivelato di avere un adesivo per paraurti “Resist” sul suo veicolo.

Aveva un altro adesivo per paraurti con il presidente Trump raffigurato come un bambino che indossa un pannolino, e un terzo con la bandiera americana capovolta, un segnale internazionale di pericolo, con le parole “Not My President” scritte sotto.

Ironia della sorte, mentre Landerkin si è opposto al presidente Trump e sostiene di aver perso le elezioni del 2020, Landerkin non credeva nemmeno che i suoi sostenitori si sarebbero presentati per protestare in gran numero a Washington, DC

Dal 6 gennaio, Landerkin sembrava accusare i membri in carica del Congresso di cospirare con i detenuti che presto avrebbe supervisionato per lanciare una “insurrezione”.

Landerkin sembra anche essere un democratico di parte e un sostenitore del presidente Barack Obama. Ha anche affermato che, poiché il presidente Trump non ha vinto il voto popolare nel 2016, il collegio elettorale dovrebbe essere abolito.

Dal 2018, Landerkin ha tenuto conferenze ai bianchi e ha fatto conoscere il suo disprezzo per gli uomini bianchi.

Landerkin ha anche risposto regolarmente a funzionari eletti repubblicani, candidati ed esperti su Twitter. Raramente – se mai – ha ricevuto una risposta.

I detenuti nella prigione di Washington vengono trasferiti in altre carceri dopo che il servizio dei marshal degli Stati Uniti ha trovato “prove di fallimenti sistemici” e condizioni di vita inaccettabili. L’USMS ha riscontrato che i diritti umani sono stati violati dalla prigione, come le guardie che punitivamente trattenevano cibo e acqua dai detenuti, i detenuti che si trovavano nelle fognature umane perché i bagni erano intasati e guardie che hanno aggredito i detenuti.

Inoltre, Greene ha descritto le condizioni della prigione come “”insolitamente crudeli”, affermando che ai detenuti è stato negato l’accesso ai loro avvocati, sono stati negati tagli di capelli o rasoi per radersi per mesi e non hanno ricevuto cure mediche adeguate quando sono stati ne avevo bisogno. Quando Greene ha cercato di accedere alla prigione dopo il 1/6, il vicedirettore Kathleen Landerkin ha negato a Greene e al suo collega l’accesso al personale del Congresso. Prima del 1/6, non c’era mai stato un problema con il personale del Congresso che accedeva alla struttura.

Landerkin sa che gli imputati hanno diritto a un processo equo e rapido. Sfortunatamente, ci sono 1/6 imputati che stanno ancora aspettando la data della loro sentenza.

“Di fatto, [Landerkin] ci ha bloccato fuori prima “, ha detto Greene. “E’ chiaro che c’era molto da nascondere.”

Greene ha affermato che agli imputati 1/6 “è stato detto che devono denunciare il presidente Donald Trump” e “che le loro opinioni sono le opinioni dei membri della setta”.

L’ufficio di Marjorie Taylor Greene ha pubblicato un rapporto completo intitolato “Insolitamente crudele: un rapporto di un testimone oculare dall’interno del carcere di Washington” che descrive in dettaglio le violazioni dei diritti umani di 1/6 imputati (PDF).

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Royce Lamberth ha ordinato che sia Quincy Booth, il direttore del dipartimento di correzione della città, sia Wanda Patten, il direttore del carcere di Washington DC, siano trattenuti per oltraggio alla corte. Sebbene non siano state imposte sanzioni o pene, il giudice ha affermato che è necessario determinare se vengono violati i diritti civili dei detenuti nel carcere.

Kathleen Landerkin ha cancellato il suo account Twitter poche ore dopo il tweet di Marjorie Taylor Greene.


Conferenza stampa repubblicana sull’orribile trattamento dei detenuti del 6 gennaio



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link