Archivi tag: strategia

Hillary Clinton avverte la sinistra che concentrarsi sulle questioni transgender non è una strategia vincente per le elezioni


L’ex candidata alla presidenza Hillary Clinton ha avvertito la sinistra che dovrebbero abbandonare il transgenderismo come questione politica centrale se vogliono vincere le elezioni future.

La Clinton ha fatto i commenti durante un’intervista al Financial Times quando le è stato chiesto: “I democratici sembrano fare di tutto per perdere le elezioni sollevando le cause degli attivisti, in particolare il dibattito sui transgender, che sono rilevanti solo per una piccola minoranza. Che senso ha dipingere JK Rowling come un fascista?”

L’ex Segretario di Stato ha affermato che tali questioni servivano da distrazione alla priorità di avere successo alle urne.

“Siamo sul precipizio di perdere la nostra democrazia e tutto ciò che interessa a tutti gli altri finisce fuori dalla finestra”, ha detto Clinton.

“Senti, la cosa più importante è vincere le prossime elezioni. L’alternativa è così spaventosa che tutto ciò che non ti aiuta a vincere non dovrebbe essere una priorità”, ha aggiunto.

Le osservazioni di Clinton fanno eco a precedenti commenti fatti lo scorso anno sulla stessa questione.

“Penso che sia il momento di riflettere attentamente su ciò che vince le elezioni, e non solo nei distretti blu profondo dove vinceranno un democratico e un democratico liberale, o il cosiddetto democratico progressista”, ha detto Clinton al volta. “Capisco perché le persone vogliono discutere per le loro priorità. Questo è ciò per cui credono di essere stati eletti”.

Lo stratega democratico James Carville ha anche accusato la vittoria del repubblicano Glenn Youngkin lo scorso anno dell’ossessione della sinistra per la politica dell’identità.

“Quello che è andato storto è solo una stupida veglia”, ha detto Carville.

“È davvero – ha un effetto repressivo in tutto il paese sui Democratici. Alcune di queste persone hanno bisogno di andare in un centro di disintossicazione “svegliato” o qualcosa del genere”, ha aggiunto.

L’ex presidente Barack Obama ha inviato un simile avvertimento nel 2019 quando ha affermato che la “veglia” non era una forma di attivismo di successo.

“Questa idea di purezza e non sei mai compromesso e sei sempre politicamente sveglia e tutta quella roba, dovresti superarla rapidamente”, ha detto Obama.

L’anno scorso anche Obama disse quella cultura dell’annullamento era andata troppo oltre.

“Non ci aspettiamo che tutti correggano politicamente tutto il tempo”, ha detto.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La nuova strategia di odio “potrebbe criminalizzare fumetti come Ricky Gervais”


I piani per incoraggiare più persone a denunciare alla polizia i crimini di odio contro i trans potrebbero criminalizzare comici come Ricky Gervais, hanno avvertito gli attivisti.

Il Ministero dell’Interno sta elaborando una nuova strategia sui crimini ispirati dall’odio che mira a “aumentare la denuncia di tutte le forme di crimini ispirati dall’odio”, comprese quelle relative all’identità di genere.

I favorevoli alle proposte, che vedrebbero gli “autori” accusati di “incidenti di odio non criminali”, sperano che le persone si sentano meglio protette dai danni.

Ma gli attivisti della libertà di parola temono che la nuova spinta possa vedere i comici criminalizzati per aver raccontato barzellette, in particolare sull’ascesa dell’ideologia transgender.

I piani sono in fase di sviluppo nonostante una sentenza del tribunale dello scorso anno, che ha ordinato alla polizia di interrompere la registrazione di opinioni critiche di genere come episodi di odio non criminale, che sono dichiarazioni di illeciti aggiunti alla fedina penale di qualcuno.

Ieri sera, Sarah Phillimore, un avvocato del gruppo elettorale di Fair Cop, ha affermato che i piani dei ministri ignoravano la sentenza della Corte d’appello e potrebbero mettere la polizia dalla parte sbagliata della legge.

Ha detto: ‘Questi piani suggeriscono o che il governo non sta prestando attenzione, o che hanno disprezzo per la Corte d’Appello. Ad ogni modo, è sorprendente che i legislatori stiano pianificando di espandere la pratica screditata e illegale di registrare episodi di odio non criminali [NCHIs]. Dopo la vittoria di Fair Cop alla Corte d’Appello a dicembre, il College of Policing ha promesso di pubblicare una guida rivista sui crimini ispirati dall’odio entro la fine di maggio di quest’anno. Stiamo ancora aspettando. Le forze di polizia che registrano le denunce contro i comici – o qualsiasi altro discorso lecito – poiché gli NCHI accumuleranno illegalità su illegalità.

«Poi si ritroveranno in tribunale senza legittima difesa. Questa strategia donchisciottesca trasuda arroganza, come se la legge non si applicasse se stai combattendo per “il lato giusto della storia”.

Leggi di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il presidente francese Macron ammette che la sua “strategia” è quella di “far incazzare” i non vaccinati “il più possibile”



Il presidente francese Emmanuel Macron ha ammesso martedì che parte della sua “strategia” per affrontare il COVID consiste nel “far incazzare” il più possibile i non vaccinati limitando le loro libertà e costringendoli a farsi delle vaccinazioni.

Macron ha fatto i commenti in intervista a Le Parisien giornale, osservando “Per quanto riguarda i non vaccinati, voglio davvero farli incazzare. E continueremo a farlo, fino alla fine. Questa è la strategia”.

Alla fine di cosa?

Macron ha insistito sul fatto che solo una “piccola minoranza” sta ancora “resistendo”.

“Come riduciamo quella minoranza? Lo riduciamo – scusate l’espressione – facendoli incazzare ancora di più”, ha ammesso coraggiosamente il Presidente.

Ha inoltre promesso di continuare a “fare pressione sui non vaccinati limitando, per quanto possibile, il loro accesso alle attività della vita sociale”.

Macron ha definito i non vaccinati “non cittadini”

Mentre i commenti di Macron sono chiaramente inquietanti, devi darglielo, sta ammettendo apertamente ciò che lui e ogni altro governo europeo stanno facendo senza essere così esplicito a riguardo.

Il presidente francese precedentemente annunciato che a coloro che non hanno un ‘COVID pass’ sarà vietato partecipare alle attività di base della vita come visitare centri commerciali, ristoranti e utilizzare i mezzi pubblici. Il cosiddetto green health pass fa ormai parte della vita quotidiana in Francia.

Quando il sistema è entrato in vigore, Macron ha anche affermato che mostrare ‘carte’ per entrare nei caffè riguarda la “libertà”.

La Francia affronta le elezioni nazionali tra quattro mesi e Macron dovrebbe affrontare la dura concorrenza della nazionalista di destra Marine Le Pen, nonché del dissidente intellettuale francese e stridente critico della migrazione di massa Eric Zemmour.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La strategia vincente è scendere tutte in piazza a Firenze il 14 novembre


Il coraggio si misura sulla base delle azioni. E di azioni potenti ne ha compiute Nunzia Alessandra Schilirò il vicequestore aggiunto della Polizia sospesa dal servizio per aver espresso il suo pensiero contro il green pass in piazza a Roma lo scorso 25 settembre.

Altre persone si sarebbero ritirate, avrebbero desistito, ma non Nunzia che continua la sua battaglia che si tinge di rosa e ha come luogo di ritrovo Firenze domenica 14 novembre.

“Venere vincerà” il nome dell’evento. Ma la

See More
Schilirò tiene a precisare: “Non si tratta di un movimento femminista”.

Segui la sua intervista su Byoblu

window.fbAsyncLoaded = false; window.fbAsyncPending = []; window.fbAsyncOnLoaded = function(callback) { if (window.fbAsyncLoaded) { callback(); } else { window.fbAsyncPending.push(callback); } };

// Register an event handler for Facebook init window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ version: 'v8.0', appId: '215002133707', cookie: true, status: false, xfbml: false });

// Update state window.fbAsyncLoaded = true;

// Execute pending calls for (var i = 0; i < window.fbAsyncPending.length; i++) { window.fbAsyncPending[i](); } window.fbAsyncPending = []; }; // Trick: monitor the "beforeload" event to check if someone else default // prevented the loading of the facebook library window.fbLoadPrevented = false; function _checkFbPrevent(event) { if (event.url && event.url.match('facebook')) { document.removeEventListener("beforeload", _checkFbPrevent); window.fbLoadPrevented = event.defaultPrevented; } } if (document.addEventListener) { document.addEventListener("beforeload", _checkFbPrevent, true); } // Load Facebook library (function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Tra infiltrati e repressioni governative siamo in piena ‘strategia della tensione’ – Fulvio Grimaldi


Le manifestazioni di piazza contro il green pass sono state ultimamente teatro di azioni da parte di facinorosi che hanno volute alzare il livello dello scontro. Ma chi vuole davvero questo scontro? Chi avvantaggia davvero provocare disordini a cui poi segue la repressione dello Stato? Chi si nasconde dietro coloro che alzano il tiro? Ne parliamo su Byoblu con Fulvio Grimaldi, giornalista di lungo corso, più volte nei treatri di Guerra.
TITOLO BREVE: TRA INFILTRATI E REPRESSIONI GOVERNATIVE

See More
SIAMO IN PIENA ‘STRATEGIA DELLA TENSIONE’ – Fulvio Grimaldi
DESCRIZIONE BREVE: Su Byoblu l’intervista al giornalista Fulvio Grimaldi

window.fbAsyncLoaded = false; window.fbAsyncPending = []; window.fbAsyncOnLoaded = function(callback) { if (window.fbAsyncLoaded) { callback(); } else { window.fbAsyncPending.push(callback); } };

// Register an event handler for Facebook init window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ version: 'v8.0', appId: '215002133707', cookie: true, status: false, xfbml: false });

// Update state window.fbAsyncLoaded = true;

// Execute pending calls for (var i = 0; i < window.fbAsyncPending.length; i++) { window.fbAsyncPending[i](); } window.fbAsyncPending = []; }; // Trick: monitor the "beforeload" event to check if someone else default // prevented the loading of the facebook library window.fbLoadPrevented = false; function _checkFbPrevent(event) { if (event.url && event.url.match('facebook')) { document.removeEventListener("beforeload", _checkFbPrevent); window.fbLoadPrevented = event.defaultPrevented; } } if (document.addEventListener) { document.addEventListener("beforeload", _checkFbPrevent, true); } // Load Facebook library (function(d, s, id){ var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) {return;} js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link