Archivi tag: scopre

Il Very Large Telescope scopre la coppia più vicina di buchi neri supermassicci di sempre


Utilizzando il Very Large Telescope (VLT) dell’Osservatorio europeo meridionale, gli astronomi hanno rivelato la coppia di buchi neri supermassicci più vicina alla Terra mai osservata.

I due oggetti hanno anche una separazione molto più piccola rispetto a qualsiasi altra coppia di buchi neri supermassicci precedentemente individuata e alla fine si fonderanno in un gigantesco buco nero.

Voggel e il suo team sono stati in grado di determinare le masse dei due oggetti osservando come l’attrazione gravitazionale del buchi neri influenza il moto delle stelle intorno a loro. Il buco nero più grande, situato proprio al centro di NGC 7727, è risultato avere una massa quasi 154 milioni di volte quella del Sole, mentre il suo compagno è di 6,3 milioni masse solari.

È la prima volta che le masse vengono misurate in questo modo per una coppia di buchi neri supermassicci. Questa impresa è stata resa possibile grazie alla vicinanza del sistema alla Terra e alle osservazioni dettagliate che il team ha ottenuto all’Osservatorio del Paranal in Cile utilizzando il Multi-Unit Spectroscopic Explorer (MUSE) sul VLT dell’ESO, uno strumento con cui Voggel ha imparato a lavorare durante il suo tempo come studentessa all’ESO. La misurazione delle masse con MUSE e l’utilizzo di dati aggiuntivi dal telescopio spaziale Hubble della NASA/ESA hanno permesso al team di confermare che gli oggetti in NGC 7727 erano effettivamente buchi neri supermassicci.

Gli astronomi sospettavano che la galassia ospitasse i due buchi neri, ma non erano stati in grado di confermare la loro presenza fino ad ora poiché non vediamo grandi quantità di radiazioni ad alta energia provenienti dai loro immediati dintorni, che altrimenti li tradirebbero. “La nostra scoperta implica che potrebbero esserci molte più di queste reliquie di fusioni di galassie là fuori e potrebbero contenere molte cose nascoste enormi buchi neri che aspettano ancora di essere trovati”, afferma Voggel. “Potrebbe aumentare il numero totale di buchi neri supermassicci conosciuto nell’Universo locale dal 30 per cento.

Si prevede che la ricerca di coppie di buchi neri supermassicci simili nascosti farà un grande balzo in avanti con l’Extremely Large Telescope (ELT) dell’ESO, che entrerà in funzione alla fine di questo decennio nel deserto di Atacama in Cile. “Questo rilevamento di una coppia di buchi neri supermassicci è solo l’inizio”, afferma il coautore Steffen Mieske, astronomo dell’ESO in Cile e capo delle operazioni scientifiche dell’ESO Paranal. “Con lo strumento HARMONI sull’ELT saremo in grado di effettuare rilevamenti come questo notevolmente più lontano di quanto attualmente possibile. L’ELT dell’ESO sarà parte integrante della comprensione di questi oggetti”.

Questa ricerca è stata presentata in un documento intitolato “First Direct Dynamical Detection of a Dual Super-Massive Black Hole System at sub-kpc Separation” per apparire in Astronomia e astrofisica.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Un’analisi dannosa scopre che l’acqua del rubinetto degli Stati Uniti è un “cocktail di prodotti chimici”


L’acqua del rubinetto negli Stati Uniti è piena di contaminanti chimici e persino di materiale radioattivo, ha dimostrato un nuovo studio, con la situazione complicata da standard di sicurezza obsoleti.

Lo stato preoccupante dell’acqua di rubinetto americana è stato evidenziato in una recente analisi dell’Environmental Working Group (EWG), un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Washington, DC che ha mantenuto un database di contaminanti dell’acqua potabile in tutto il paese dal 2014.

Le sostanze chimiche pericolose, inclusi pesticidi e materiali radioattivi, sono “spesso trovato nell’acqua potabile a livelli potenzialmente pericolosi, in particolare nelle comunità a basso reddito e sottoservite”, esso disse in un comunicato stampa.

“Quando alcuni americani bevono un bicchiere di acqua del rubinetto, ricevono anche una dose di contaminanti industriali o agricoli legati a cancro, danni al cervello e al sistema nervoso, problemi di fertilità, disturbi ormonali e altri danni alla salute”.

Per troppi americani, aprire i rubinetti per un bicchiere d’acqua è come versare un cocktail di sostanze chimiche.

Sono stati identificati più di 50 nuovi inquinanti negli approvvigionamenti idrici, con i principali responsabili dell’aumento delle sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche. Questa classe di sostanze, comunemente chiamate “sostanze chimiche per sempre”, a causa della loro stabilità e del lento processo di degradazione, è ampiamente utilizzata in più settori.

“Parla del fatto che non disponiamo di normative abbastanza rigorose per proteggere l’acqua potabile e il processo di regolamentazione è troppo lento”, La scienziata senior dell’EWG Tasha Stoiber detto Il guardiano.

Anche l’inquinamento da nitrati è un grosso problema preoccupazione, colpendo circa 60 milioni di persone. Sebbene la sostanza chimica cancerogena sia comunemente associata alle aree rurali e al loro uso di fertilizzanti, si è anche fatta strada nell’approvvigionamento idrico delle principali città. Almeno 22,7 milioni di persone colpite vivono in California, con Arizona, Pennsylvania e New Jersey i secondi più colpiti.

La situazione dell’acqua di rubinetto potrebbe essere persino peggiore di quanto sembri, secondo l’EWG, data la mancanza di un processo di regolamentazione rigoroso e il fatto che i livelli “sicuri” sono fissati troppo in alto. Le linee guida che limitano la presenza di materiali pericolosi non sono state aggiornate da decenni, quindi l’EWG ha proposto le proprie, che sono di gran lunga inferiori ai limiti legali esistenti.

“L’EPA [Environmental Protection Agency] è diventato molto bravo a rassicurare costantemente il pubblico che tutto va bene con l’acqua che esce dai loro rubinetti “ Lo ha affermato il presidente dell’EWG Ken Cook.

“Quel messaggio è musica per le orecchie degli inquinatori, che hanno sporcato l’acqua di fonte e i servizi idrici, diffidenti nei confronti del trattamento e dei costi delle infrastrutture. Ma non è vero, e gli scienziati dell’EPA lo sanno”.

Un altro problema irrisolto che affligge l’approvvigionamento idrico degli Stati Uniti è l’uso di tubi di piombo antiquati e tossici nelle linee di servizio, secondo l’EWG. Chiede un aumento dei finanziamenti federali per consentire l’aggiornamento del sistema, atteso da tempo, per allinearlo agli standard moderni.

“Con più finanziamenti, standard di sicurezza federali più rigorosi e una maggiore attenzione per aiutare le aree storicamente svantaggiate, l’acqua potabile potrebbe finalmente essere un dato per tutte le comunità in tutto il paese”, ha detto il cuoco.


Jones smaschera i satanici assassini di bambini prendere il potere nei governi di tutto il mondo prima del grande ripristino della società.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Una celebrità nera scopre che il suo antenato era il proprietario di uno schiavo bianco


In un documentario in occasione del Black History Month, una celebrità nera è rimasta scioccata nello scoprire che il suo antenato era bianco e possedeva schiavi.

Ops, la narrazione fallisce.

Ogni cultura, credo ed etnia nel corso della storia possedeva schiavi, ma per qualche ragione, la storia insegna solo ai bambini che è stata tutta colpa dei bianchi.

Per favore condividi questo video! https://youtu.be/XTQpJMUTvf4

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi su gente del posto.

———————————————————————————————————————

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Diversity Darling scopre i suoi schiavi neri di proprietà del suo antenato


Alex Scott, uno dei volti della nuova campagna per la diversità della BBC, è rimasta scioccata nello scoprire che il suo antenato possedeva degli schiavi.

Uno storico ha dovuto spiegare ad Alex che non era insolito per i neri possedere schiavi.

Il fatto è che praticamente ogni impero ed etnia nel corso della storia possedeva schiavi, ma ai bambini viene fatto il lavaggio del cervello per pensare che solo i bianchi fossero da biasimare.

Per favore condividi questo video! https://youtu.be/GwiGEIebdZM

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi su gente del posto.

———————————————————————————————————————

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link