Archivi tag: prima

Le misure di austerità del governo del Regno Unito hanno causato oltre 330.000 morti in eccesso prima della crisi del COVID – Studio

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Gli ultimi anni hanno visto 334.327 morti in eccesso nel Regno Unito a causa della riduzione da parte del governo dei servizi pubblici e dei benefici a seguito dell’attuazione di politiche di austeritàha rivelato un nuovo studio.

L’indagine, pubblicata sul Journal of Epidemiology and Community Health, ha rilevato che le morti in eccesso si sono verificate in Gran Bretagna tra il 2012 e il 2019 prima del la pandemia del covid nel paese.

Gli autori dello studio hanno suggerito che i loro risultati riflettono un aumento delle persone che muoiono prematuramente dopo aver sperimentato reddito ridotto, cattiva salute, cattiva alimentazione e alloggio, nonché isolamento sociale.

Il documento concludeva che c’era una “necessità chiara e urgente” di invertire tali politiche e che si dovrebbero elaborare nuove strategie per proteggere i più vulnerabili nella società britannica.

Il professor Gerry McCartney dell’Università di Glasgow, uno dei coautori dello studio, ha dichiarato al Guardian che mentre il governo britannico “dibatte sulla direzione economica attuale e futura, ha bisogno di capire e imparare dagli effetti devastanti che tagliano il sociale”. sicurezza e servizi vitali hanno avuto sulla salute della popolazione in tutto il Regno Unito”.Gli ha fatto eco la sua collega Ruth Dundas, un’altra coautrice dello studio, che ha affermato che il sondaggio mostra che “nel Regno Unito è probabile che molti più decessi siano stati causati dalla politica economica del governo britannico che dalla pandemia di COVID-19. “

Lo studio arriva dopo l’annuncio del cancelliere britannico Kwasi Kwarteng un mini-bilancio di sgravio fiscale d’emergenza per affrontare la crisi del costo della vita nel Paese. La decisione ha provocato un tumulto da parte dei parlamentari conservatori ed è stata seguita da turbolenze del mercato e la sterlina è salita alle stelle contro il dollaro.

I tassi di inflazione nel Regno Unito hanno precedentemente raggiunto il massimo degli ultimi 40 anni al 9%, trainato dai prezzi record di benzina e diesel, nonché dall’aumento dei costi di cibo, vestiti e mobili nel paese. I ministri del governo del Regno Unito avevano precedentemente avvertito che le “gravi sanzioni” dei paesi occidentali alla fine di febbraio hanno schiaffeggiato la Russia la sua operazione militare speciale in Ucraina avrebbe un effetto a catena sul costo della vita in Gran Bretagna.

È richiesta discrezione da parte dello spettatore: Bambini maltrattati al Drag Queen Story Time.



Source link

Il regime Biden ha avvertito del sabotaggio dell’oleodotto Nord Stream 2 mesi prima di perdite di gas

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



I gasdotti Nord Stream 1 e 2 hanno perso gas naturale in 3 località separate del Mar Baltico, portando ad accuse da parte di vari governi che il danno fosse un atto di sabotaggio da parte della Russia o degli Stati Uniti.

E Joe Biden, la CIA e il Dipartimento di Stato hanno tutti detto mesi fa che proprio questo incidente sarebbe accaduto.

Alcuni giorni prima che la Russia lanciasse la sua operazione militare speciale in Ucraina a febbraio, Joe Biden ha “promesso” che la sua amministrazione avrebbe “posto fine” all’oleodotto Nordstream 2 se la Russia avesse invaso l’Ucraina.

“Se la Russia invade… allora non ci sarà più un Nord Stream 2. Metteremo fine a tutto questo”, ha detto Biden, aggiungendo: “Te lo prometto, saremo in grado di farlo”.

Allo stesso modo, il sottosegretario di Stato Victoria Nuland a gennaio ha promesso che Nordstream 2 “non sarebbe andato avanti” se la Russia avesse invaso l’Ucraina, “in un modo o nell’altro”.

“Se la Russia invade l’Ucraina, in un modo o nell’altro, Nord Stream 2 non andrà avanti”, ha affermato Nuland.

La CIA ha persino avvertito la Germania durante l’estate che l’oleodotto Nord Stream 2 sarebbe stato probabilmente un obiettivo di sabotaggio, Der Spiegel segnalato.

In particolare, i due gasdotti che vanno dalla Russia alla Germania attraverso il Mar Baltico non fornivano gas naturale alla Germania a causa delle sanzioni dell’UE contro la Russia.

Funzionari tedeschi e statunitensi hanno affermato martedì che il danno “senza precedenti” agli oleodotti è stato il risultato di un sabotaggio.

“Non possiamo immaginare uno scenario che non sia un attacco mirato. Tutto parla contro una coincidenza”, ha detto una fonte del governo tedesco Der Tagesspiegel.

La Danimarca è giunta alla stessa conclusione, sostenendo che le fughe di notizie erano il risultato di un “atto deliberato”.

Centro nazionale di sismologia svedese ha sostenuto ci sono state esplosioni subacquee nell’area vicino agli oleodotti con una lettura di magnitudo di 2,3.

Un consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha subito accusato la Russia dell’incidente.

“La ‘fuga di gas’ da NS-1 non è altro che un attacco terroristico pianificato dalla Russia e un atto di aggressione nei confronti dell’UE. [Russia] vuole destabilizzare la situazione economica in Europa e provocare il panico pre-inverno. La migliore risposta e investimento per la sicurezza: carri armati per [Ukraine]. Soprattutto tedeschi…”

L’ex ministro della Difesa polacco e membro del Parlamento europeo Radek Sikorski – nessun simpatizzante della Russia – ha attribuito al governo degli Stati Uniti il ​​merito di aver fatto esplodere gli oleodotti Nord Stream sulla scia di Polonia e Norvegia apertura il giorno prima un gasdotto di 850 chilometri attraverso la Danimarca.

Le minacce di Biden e Nuland suggeriscono che, indipendentemente da chi sia responsabile del sabotaggio, le fughe di notizie avvantaggiano l’amministrazione Biden e i globalisti dell’Unione europea più della Russia, poiché il gas naturale è già stato tagliato fuori dagli europei da mesi.

Un principio chiave dell’agenda Great Reset del World Economic Forum chiede un allontanamento dai combustibili fossili, compreso il gas naturalea favore delle rinnovabili per affrontare la “crisi climatica”.

Dal WEF:

Una transizione verso l’energia pulita guidata dalle principali economie è essenziale per raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero entro il 2050e qualsiasi ritardo in atto nei prossimi anni potrebbe rendere questo obiettivo irraggiungibile.

Inoltre, sacrificare ulteriori progressi verso un’economia a basse emissioni di carbonio potrebbe mettere le democrazie in un pericolo economico maggiore, non minore. L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha rinnovato l’attenzione su questa debolezza economica.

Le proteste contro le sanzioni – in gran parte censurate dai media aziendali – sono scoppiate in Germania, Francia, Belgio e altri paesi nelle ultime settimane, con le persone che hanno chiesto di riprendere le importazioni di gas naturale tramite Nord Stream 2.

Il presidente russo Vladimir Putin detto all’UE all’inizio di questo mese che potrebbe importare tutto il gas naturale che desidera se semplicemente revocasse le sanzioni contro la Russia.

“La linea di fondo è”, ha detto Putin, “se hai un bisogno, se è così difficile per te, basta revocare le sanzioni sul Nord Stream 2, che è 55 miliardi di metri cubi di gas all’anno, basta premere il pulsante e tutto il resto andrà avanti”.

Nel frattempo, secondo quanto riferito, il governo tedesco sta già compiendo sforzi per reprimere la “speculazione” su chi c’è dietro il sabotaggio.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Verità sociale: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Parler: @WhiteIsTheFury





Source link

Gli europei stanno già affrontando dilemmi prima impensabili

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Poiché i cittadini dell’Unione Europea e del Regno Unito stanno sempre più lottando per sbarcare il lunario a causa di livelli record di inflazione e con l’avvicinarsi dell’inverno, una grave crisi del costo della vita è destinata a perdere il controllo.

I costi energetici alle stelle, combinati con i prezzi galoppanti di cibo e altri beni e servizi essenziali sono destinati a cancellare tutto ciò che restava della “classe media”.

Le famiglie che un tempo erano a proprio agio, e che avevano anche qualche risparmio da parte, sono state sottoposte a gravi difficoltà finanziarie già durante l’estate e, sfortunatamente, il peggio deve ancora venire. In quella che è stata soprannominata la crisi del “mangiare o riscaldare”, possiamo aspettarci di vedere la situazione deteriorarsi ulteriormente nei prossimi mesi, uno sviluppo che potrebbe avere implicazioni critiche e di vasta portata al di là dell’economia.

Per coloro che hanno ricordi indefettibili e una capacità di attenzione degna di un adulto, non sarà difficile ricordare le assicurazioni dei politici e dei funzionari delle banche centrali alla fine dello scorso anno, che l’inflazione era “transitoria” e che chiunque dicesse il contrario era un politico allarmista motivato. Come è abbondantemente evidente oggi, ed è stato per mesi, tutte queste affermazioni erano del tutto sbagliate; un “errore” commesso o per pura ignoranza e incompetenza professionale, o per intento malizioso e menzogna professionale.

In ogni caso, il risultato è stato lo stesso. Il pubblico è stato fuorviato e ha creduto a tutti i messaggi di autocelebrazione su come le azioni dei pianificatori centrali di ogni tipo “hanno sconfitto il covid”, “evitato una recessione” e ci stavano riportando tutti “sulla buona strada per la crescita economica e la prosperità”. Quindi, si fidavano dei loro governanti e pochissimi prevedevano ciò che era dietro l’angolo; ancora meno si sono preparati con successo per questo. Infatti, ancora oggi, la maggior parte dei cittadini non riesce ancora a rendersi conto che sono state queste azioni a portarli all’insostenibile situazione finanziaria in cui si trovano ora.

E quindi, una volta che i prezzi al consumo hanno iniziato a salire sul serio e in modo coerente, la maggior parte delle famiglie non sapeva come rispondere e a chi dare la colpa. La maggior parte dei governi ha reagito allo stesso modo. Hanno diretto la rabbia dell’opinione pubblica altrove, puntando il dito contro la Russia e incolpando Vladimir Putin per gli aumenti fuori controllo dei prezzi dei generi alimentari e l’impennata dei costi dell’elettricità.

E per quanto riguarda le soluzioni “pratiche” al problema, con il prezzo del gas europeo di riferimento che è esploso di oltre il 550 per cento negli ultimi dodici mesi, i pianificatori centrali hanno escogitato una serie di politiche assurde, che vanno dall’assurdo al comico. Dall’imposizione di limiti di temperatura agli edifici pubblici e alle piscine, all’incoraggiare i lavoratori di sesso maschile a venire a lavorare senza cravatta nei mesi estivi. Il più controproducente di tutti gli approcci, ovviamente, è stato quello adottato dalla maggior parte degli stati europei: dare contanti ai cittadini per pagare le bollette. In altre parole, i politici hanno cercato di mantenere alto il loro gradimento peggiorando un problema, il che non sorprende.

Tuttavia, il problema è rimasto ostinatamente e alla fine è peggiorato. Ad agosto, l’inflazione dell’eurozona ha toccato un altro record record al 9,1 per cento, senza alcun segno di cedimento e le proiezioni sempre più fiduciose che supererà il 10 per cento nei prossimi mesi. Nel Regno Unito, la situazione è ancora più grave, con Goldman Sachs che avverte che potrebbe superare il 22% a gennaio. E la parte più preoccupante di tutto questo è che questi salti record di prezzo sono solo la punta dell’iceberg. Sono calcolati utilizzando formule estremamente distorte e imprecise, fortemente distorte per sottovalutare l’inflazione reale, il dolore finanziario che le persone effettivamente provano nella loro vita quotidiana. La realtà sul campo è molto peggiore.

In Germania, dove l’inflazione è salita a un massimo da quarant’anni dell’8,8 per cento ad agosto, quasi tre milioni di bambini ora vivono in povertà, un numero che è aumentato vertiginosamente dalla scorsa primavera, secondo l’associazione benefica Arche. Come ha sottolineato il suo fondatore, Bernd Siggelkow, nella centrale economica europea “sempre più persone vengono da noi, chiedendo sostegno. Sembra che nessuno farà nulla finché un bambino non muore di fame in Germania”.

In Italia, sempre più bar e ristoranti mettono in mostra le bollette del gas e dell’elettricità, per mostrare ai clienti lo stress a cui sono stati sottoposti e le scelte che devono affrontare tra l’aumento dei prezzi o la cessazione dell’attività. In Grecia, dove l’inflazione è ora ai massimi da ventinove anni, gli affitti sono saliti a livelli che già minacciano molte famiglie di senzatetto. Dopo aver visto un aumento di turisti a lungo termine con molti soldi da spendere per vacanze più lunghe, gli appartamenti ad Atene sono diventati inaccessibili per la gente del posto. Le elemosine del governo ai greci a basso reddito hanno solo peggiorato la situazione, innescando guerre di offerte che alimentano l’aumento degli affitti.

Per quanto riguarda ciò che verrà dopo, si può solo immaginare quanto possano diventare terribili queste pressioni una volta che l’inverno sarà arrivato. La crisi energetica è destinata a intensificarsi in modo massiccio, non solo a causa del previsto aumento della domanda, ma anche a causa di ulteriori interruzioni dell’offerta. Anche se non ha creato il problema, il conflitto Ucraina-Russia lo ha sicuramente esagerato, e ora l’Europa si trova in una posizione molto poco invidiabile.

Sono in aumento serie preoccupazioni sul fatto che la russa Gazprom, che chiude regolarmente il gasdotto Nord Stream 1 per motivi di manutenzione, potrebbe semplicemente non riaprirlo un giorno. Che questa sia una minaccia credibile o meno è davvero fuori questione, poiché la paura da sola si è rivelata più che sufficiente per devastare i mercati e portare la volatilità a livelli record.

Inoltre, gli sforzi per riavviare le centrali nucleari a lungo demonizzate sono stati in gran parte insufficienti. Dopo anni di tagli di fondi e tentativi di transizione prematura verso l'”energia verde”, che non poteva iniziare a coprire i bisogni della popolazione, i politici stanno lentamente riconoscendo che le centrali elettriche non hanno interruttori di “accensione/spegnimento” che si possono semplicemente azionare quando si rendono conto di aver commesso un errore.

Le aziende sono già state avvertite che potrebbero dover interrompere le attività in inverno a causa della prevista carenza e le famiglie stanno già facendo sacrifici quotidiani in cibo e altre necessità per potersi permettere il riscaldamento nei prossimi mesi. Queste pressioni sembrano pronte a tradursi in tensioni politiche e sociali. Come possiamo già vedere dalla corsa alla leadership nel Regno Unito, il principale argomento di interesse pubblico è la crisi del costo della vita.

Per l’investitore e il risparmiatore razionale a lungo termine, tutti questi sviluppi devono essere presi in considerazione. La scritta è sul muro e almeno in questo caso nessuno può dire di essere stato colto di sorpresa quando assistiamo a un forte peggioramento nel breve e medio termine. Per i detentori di metalli preziosi fisici, questo è un momento particolarmente importante. Costruire la propria posizione e utilizzare gli attuali livelli di prezzo dell’oro e dell’argento come una rara opportunità di acquisto è destinato a rivelarsi incommensurabilmente vantaggioso mentre continuiamo a scendere in questa spirale.



Source link

Tutte le donne che vogliono abortire devono prima ascoltarne il battito cardiaco

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Da oggi tutte le donne in Ungheria che desiderano abortire devono ascoltare il battito del cuore del bambino prima di procedere con la procedura.

La nuova norma è entrata in vigore dopo l’annuncio del ministro dell’Interno Sándor Pintér.

“I risultati medici presentati devono registrare che l’operatore sanitario ha presentato alla donna incinta il fattore che indica le funzioni vitali del feto in modo chiaramente identificabile”, ha affermato il ministro.

Pintér ha affermato che una nuova legge non era necessaria per imporre il requisito, che è semplicemente una continuazione della legge sull’aborto del 1992.

Tuttavia, Tímea Szabó, co-presidente del partito di sinistra Párbeszéd, ritiene che la regola sia un precursore del divieto totale dell’aborto e ne ha chiesto la revoca.

Come abbiamo precedentemente evidenziatol’Ungheria sta cercando di incoraggiare la sua popolazione nativa ad avere più figli anche in altri modi.

Già nel 2019, l’Ungheria ha annunciato che avrebbe distribuito € 30.600 alle coppie sposate che hanno tre o più figli.

Una coppia sposata riceve 30.600 euro in prestito dal governo al momento del matrimonio. Il prestito deve quindi essere rimborsato fino a quando la coppia non avrà tre figli. A questo punto, il debito è completamente condonato.

A differenza di altri paesi europei, l’Ungheria sta cercando di garantire che non diventi dipendente dall’immigrazione di massa per mantenere i suoi livelli di popolazione.

Già nel 2020, l’attuale presidente del paese, Katalin Novák, che allora era ministro della famiglia, ha celebrato il fatto che le politiche stavano funzionando.

“I dati demografici recenti parlano da soli; il numero di matrimoni è al massimo da 40 anni e il tasso di fertilità è al massimo da 20 anni, mentre il numero di divorzi non è stato così basso come l’anno scorso negli ultimi sei decenni”, ha affermato Novák.

Se solo altri paesi europei seguissero l’esempio dell’Ungheria.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Source link

I federali hanno approvato il visto per il KSM “Mastermind” dell’11 settembre appena prima degli attacchi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Khalid Sheikh Mohammed, la mente dietro gli attacchi terroristici islamici dell’11 settembre 2001 (9/11) negli Stati Uniti, ha ottenuto un visto dal governo federale poche settimane prima degli attacchi che hanno ucciso quasi 3.000 americani.

Circa sei settimane prima degli attacchi dell’11 settembre, Mohammed, conosciuto dai funzionari federali come “KSM”, ha ottenuto un visto turistico per entrare negli Stati Uniti nonostante fosse stato incriminato nel 1996 per terrorismo. Anche i 19 dirottatori coinvolti negli attacchi dell’11 settembre avevano ottenuto il visto.

Il rapporto della Commissione sull’11 settembre particolari:

Khalid Sheikh Mohamed, il capo pianificatore tattico e coordinatore degli attacchi dell’11 settembre, è stato incriminato nel 1996 dalle autorità federali del distretto meridionale di New York per il suo ruolo in precedenti complotti terroristici. Eppure, KSM, come è noto, ha ottenuto un visto per visitare gli Stati Uniti il ​​23 luglio 2001circa sei settimane prima degli attacchi dell’11 settembre. [Emphasis added]

Sebbene non sia cittadino saudita e non crediamo che all’epoca fosse in Arabia Saudita, ha richiesto un visto utilizzando un passaporto saudita e uno pseudonimo, Abdulrahman al Ghamdi. Ha chiesto a qualcun altro di presentare la sua domanda e una foto tramite il programma Visa Express. Non ci sono prove che abbia mai usato questo visto per entrare negli Stati Uniti. [Emphasis added]

Leggi di più



Source link

Prima pietra per una rivoluzione?

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Info

Il giurista Ugo Mattei, fondatore del CLN, presenta il “Resistendum”: referendum popolare propositivo autogestito di resistenza. Obiettivo del referendum è testare la potenza di fuoco del Comitato di Liberazione Nazionale, per mettere una prima pietra, con coraggio, creatività e assoluto ripudio della violenza, alla cacciata del draghismo e neoliberismo. In merito abbiamo ascoltato anche le voci del professor Davide Tutino e la dottoressa Erminia Ferrari.




2 minutes ago



Source link

Biden rimuove la copertura facciale prima di salire a bordo dell’Air Force One

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Un nuovo video clip mostra Joe Biden che sale i gradini dell’Air Force One indossando una maschera per il viso, solo per rimuoverla immediatamente prima di salire sull’aereo.

Il filmato è l’ennesimo esempio dell’assurdo teatro che circonda ancora indossando la maschera.

“Biden indossa una maschera da solo all’aperto, poi la toglie per entrare in uno spazio interno affollato. La scienza non è sorprendente?” ha commentato il dottor David Eli.

Come abbiamo precedentemente evidenziatoBiden ha recentemente tossito nella sua mano subito dopo essersi tolto la maschera durante la firma di un disegno di legge.

Resta da vedere se gli stati cercheranno di reintrodurre i mandati delle maschere il prossimo autunno, sebbene molte persone nelle aree democratiche abbiano adottato permanentemente la maschera facciale come una sorta di uniforme ideologica.

Come abbiamo precedentemente segnalatoAnthony Fauci ha riconosciuto che gli sforzi dell’amministrazione Biden per ripristinare i mandati delle maschere su aerei e treni mirano a preservare “l’autorità” sulle decisioni di salute pubblica, non a proteggere le persone.

Come per i blocchi, la scienza sull’uso della maschera è completamente crollata, anche se molti sembrano soddisfatti di ignorare completamente la realtà perché hanno sviluppato una bizzarra fedeltà alla maschera e la trattano come una sorta di sacramento religioso.

La scorsa settimana, la dottoressa Leana Wen, analista medica della CNN, che per due anni è stata una delle più forti sostenitrici di mascherine e mascherine nelle scuole, ora ammette che costringere suo figlio a indossarne uno ha danneggiato il suo sviluppo cognitivo.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————





Source link

I proprietari di case polacchi si mettono in fila per giorni per comprare carbone prima dell’inverno

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Diverse settimane fa abbiamo riferito che tra gli strabilianti prezzi del gas e dell’elettricità in Europa, Predetto Deutsche Bank che un numero crescente di famiglie tedesche utilizzerà legna da ardere per il riscaldamento, a previsione che sembra essersi autoavverata dato che le ricerche tedesche su Google per la legna da ardere (“brennholz”) erano esplose da allora in classifica:

Ma mentre i tedeschi stanno ancora “cercando” semplicemente nel regno virtuale, per innumerevoli polacchi la ricerca è fin troppo reale.

Secondo Reuterscon la Polonia che si crogiola ancora nella calura di fine estate, centinaia di auto e camion si sono già allineati alla miniera di carbone di Lubelski Wegiel Bogdanka, mentre le famiglie temono la scarsità invernale aspettare giorni e notti per fare scorta di combustibile per il riscaldamento in vista del prossimo freddo inverno in file che ricordano i tempi del comunismo.

Artur, 57 anni, pensionato, è arrivato martedì in macchina da Swidnik, a circa 30 km (18 miglia) dalla miniera nella Polonia orientale, sperando di acquistare diverse tonnellate di carbone per sé e la sua famiglia.

“I bagni sono stati sistemati oggi, ma non c’è acqua corrente”, ha detto, dopo tre notti trascorse a dormire nella sua piccola berlina rossa in una coda strisciante di camion, trattori che trainano rimorchi e auto private. “Questo è oltre ogni immaginazione, le persone dormono nelle loro macchine. Ricordo i tempi del comunismo ma non mi passava per la mente che potessimo tornare a qualcosa di anche peggio”.

La famiglia di Artur è una dei quasi 4 milioni in Polonia che fanno affidamento sul carbone per il riscaldamento (ovviamente queste famiglie sono probabilmente in condizioni migliori di quelle che fanno affidamento sul gas naturale il cui prezzo aumenta del 10-20% ogni giorno e ora è quasi letteralmente nella stratosfera) e ora devono far fronte a carenze e aumenti dei prezzi, dopo che Polonia e Unione Europea hanno imposto un embargo sul carbone russo in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca a febbraio. La Polonia ha vietato gli acquisti con effetto immediato ad aprile, mentre il blocco ha imposto la loro estinzione entro agosto.

Mentre la Polonia produce oltre 50 milioni di tonnellate dalle proprie miniere ogni anno, il carbone importato, in gran parte dalla Russia, è un alimento base per le famiglie a causa dei prezzi competitivi e del fatto che il carbone russo viene venduto in blocchi più adatti all’uso domestico.

L’aumento della domanda ha costretto Bogdanka e altre miniere controllate dallo stato razionare le vendite o offrire il carburante a singoli acquirenti tramite piattaforme online, in quantità limitate. Artur, che non voleva fornire il suo nome completo, ha detto di aver raccolto documenti dalla sua famiglia allargata nella speranza di raccogliere tutte le loro assegnazioni di carburante in una volta.

La miniera prevedeva di vendere carburante per circa 250 famiglie venerdì e avrebbe continuato le vendite durante il fine settimana per ridurre i tempi di attesa, ha detto a Reuters Dorota Choma, una portavoce della miniera di Bogdanka. I limiti sono in atto per prevenire l’accaparramento e il profitto sul mercato nero, o addirittura la vendita di posti in coda, ha detto Choma.

Come tutte le miniere di carbone polacche, Bogdanka vende generalmente la maggior parte del carbone che produce alle centrali elettriche. L’anno scorso, ha venduto meno dell’1% della sua produzione a clienti individuali, quindi manca la logistica per vendere carburante direttamente agli acquirenti al dettaglio.

Lukasz Horbacz, capo della Camera di commercio polacca dei mercanti di carbone, ha affermato che il calo delle importazioni russe è iniziato a gennaio, quando Mosca ha iniziato a utilizzare i binari per il trasporto militare.

“Ma il motivo principale delle carenze è l’embargo che è entrato in vigore immediatamente. Ha ribaltato il mercato” ha detto a Reuters. Un portavoce dei Weglokoks, un commerciante di carbone di proprietà statale incaricato dal governo di aumentare le importazioni da altri paesi, ha rifiutato di commentare, mentre il ministero del clima non era disponibile per commenti. Funzionari del governo hanno ripetutamente affermato che la Polonia avrebbe abbastanza carburante per soddisfare la domanda.

Negli ultimi anni, la Polonia è stata la più accanita critica alla politica climatica dell’UE imposta da un petulante adolescente scandinavo e un convinto difensore del carbone che genera fino all’80% della sua elettricità. Ma la produzione di carbone è costantemente diminuita con l’aumento del costo dell’estrazione a livelli più profondi. Il consumo di carbone è rimasto per lo più stabile, provocando un graduale aumento delle importazioni. Nel 2021, la Polonia ha importato 12 milioni di tonnellate di carbone, di cui 8 milioni di tonnellate provenivano dalla Russia e utilizzate dalle famiglie e dai piccoli impianti di riscaldamento.

A luglio, la Polonia ha ordinato a due società controllate dallo stato di importare diversi milioni di tonnellate di carburante da altre fonti, tra cui Indonesia, Colombia e Africa, e ha introdotto sussidi per i proprietari di case che devono far raddoppiare o triplicare i prezzi del carbone rispetto allo scorso inverno.

“Fino al 60% di coloro che utilizzano il carbone per il riscaldamento possono essere colpiti dalla povertà energetica”, ha affermato Horbacz.

Di ritorno a Bogdanka, Piotr Maciejewski, 61 anni, un agricoltore locale che si è unito alla coda martedì, ha detto di essere pronto per una lunga attesa. “Il mio trattore resta in linea, vado a casa a dormire un po’”, ha detto.



Source link

“Pensi che questa sia una coincidenza” poco prima delle scadenze intermedie?

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Il governatore repubblicano Chris Sununu (NH) è venuto in difesa dell’ex presidente Donald Trump domenica, sostenendo che non è un caso che l’FBI abbia fatto irruzione a Mar-a-Lago poche settimane prima delle elezioni di medio termine.

Sununu, che in precedenza è stato schietto critico di Trump, si è unito alla CNN per spiegare come il raid dell’FBI a Mar-a-Lago sembra essere palesemente motivato politicamente.

“Se hai intenzione di intraprendere un’azione senza precedenti e fare irruzione nella casa di un ex presidente, è meglio avere una strategia per una trasparenza senza precedenti”, ha detto Sununu all’ospite Dana Bash. “Penso che siamo tutti preoccupati per quello che potrebbe essere in quei documenti. Alcuni erano classificati, altri no, qual era la natura seria, ma mostracelo! Devi essere in grado di mostrare le tue carte quando stai intraprendendo azioni come questa”.

Ha continuato: “Ci è voluto un anno e mezzo. L’ex presidente Trump è fuori carica da due anni. Credi che sia una coincidenza avvenuta pochi mesi prima delle elezioni di medio termine e cose del genere? Quindi, sai, questo è senza precedenti. Dovevano avere una strategia senza precedenti, che chiaramente non avevano. Sono alle calcagna. Non sanno cosa fare. Vogliamo vedere le informazioni in modo da poter avere questa discussione, possiamo parlare dell’argomento con un certo senso”.

Bash ha respinto, insistendo che il sequestro di documenti riservati da parte dell’FBI a Mar-a-Lago fosse correlato all’intelligence statunitense e ai rischi per la sicurezza nazionale, ma Sununu ha ribattuto che nessuno sa davvero di cosa trattano i documenti.

“Nessuno sembra”, notò Sununu. “Qual è l’argomento? Quali sono le date? Quali sono i tempi? Di cosa stiamo parlando qui?…Non sto dicendo di mettere tutti i documenti su Internet, ma di darci un’idea dell’argomento. Dacci un’idea del tempismo. Dacci un’idea di ciò che ci ha davvero spinto lì dentro”.

Sununu ha continuato a criticare il Dipartimento di Giustizia per aver rilasciato una versione pesantemente redatta della dichiarazione giurata che giustificava il raid dell’FBI, definendolo un esercizio inutile perché “quasi tutto oscurato”.

“Penso di parlare a nome di tutti quando siamo tutti piuttosto delusi nel vedere che è stato quasi tutto redatto”, ha detto il governatore. “Ho capito che devi redigere alcune cose qua e là, ma avevi pagine su pagine su pagine redatte al punto in cui dici, beh, qual è il punto?”

Un giudice federale concesso Sabato la mozione di Trump di nominare un maestro speciale per rivedere i documenti sequestrati dall’FBI per determinare quali sono protetti dal privilegio avvocato-cliente e dal privilegio esecutivo, il che impedirebbe al Dipartimento di Giustizia di usarli nel suo caccia alle streghe indagine.

Guarda l’intervista completa a Sununu:






Source link

I proprietari di case polacchi si mettono in fila per giorni per comprare carbone prima dell’inverno

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Diverse settimane fa abbiamo riferito che tra gli strabilianti prezzi del gas e dell’elettricità in Europa, Predetto Deutsche Bank che un numero crescente di famiglie tedesche utilizzerà legna da ardere per il riscaldamento, a previsione che sembra essersi autoavverata dato che le ricerche tedesche su Google per la legna da ardere (“brennholz”) erano esplose da allora in classifica:

Ma mentre i tedeschi stanno ancora “cercando” semplicemente nel regno virtuale, per innumerevoli polacchi la ricerca è fin troppo reale.

Secondo Reuterscon la Polonia che si crogiola ancora nella calura di fine estate, centinaia di auto e camion si sono già allineati alla miniera di carbone di Lubelski Wegiel Bogdanka, mentre le famiglie temono la scarsità invernale aspettare giorni e notti per fare scorta di combustibile per il riscaldamento in vista del prossimo freddo inverno in file che ricordano i tempi del comunismo.

Artur, 57 anni, pensionato, è arrivato martedì in macchina da Swidnik, a circa 30 km (18 miglia) dalla miniera nella Polonia orientale, sperando di acquistare diverse tonnellate di carbone per sé e la sua famiglia.

“I bagni sono stati sistemati oggi, ma non c’è acqua corrente”, ha detto, dopo tre notti trascorse a dormire nella sua piccola berlina rossa in una coda strisciante di camion, trattori che trainano rimorchi e auto private. “Questo è oltre ogni immaginazione, le persone dormono nelle loro macchine. Ricordo i tempi del comunismo ma non mi passava per la mente che potessimo tornare a qualcosa di anche peggio”.

La famiglia di Artur è una dei quasi 4 milioni in Polonia che fanno affidamento sul carbone per il riscaldamento (ovviamente queste famiglie sono probabilmente in condizioni migliori di quelle che fanno affidamento sul gas naturale il cui prezzo aumenta del 10-20% ogni giorno e ora è quasi letteralmente nella stratosfera) e ora devono far fronte a carenze e aumenti dei prezzi, dopo che Polonia e Unione Europea hanno imposto un embargo sul carbone russo in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca a febbraio. La Polonia ha vietato gli acquisti con effetto immediato ad aprile, mentre il blocco ha imposto la loro estinzione entro agosto.

Mentre la Polonia produce oltre 50 milioni di tonnellate dalle proprie miniere ogni anno, il carbone importato, in gran parte dalla Russia, è un alimento base per le famiglie a causa dei prezzi competitivi e del fatto che il carbone russo viene venduto in blocchi più adatti all’uso domestico.

L’aumento della domanda ha costretto Bogdanka e altre miniere controllate dallo stato razionare le vendite o offrire il carburante a singoli acquirenti tramite piattaforme online, in quantità limitate. Artur, che non voleva fornire il suo nome completo, ha detto di aver raccolto documenti dalla sua famiglia allargata nella speranza di raccogliere tutte le loro assegnazioni di carburante in una volta.

La miniera prevedeva di vendere carburante per circa 250 famiglie venerdì e avrebbe continuato le vendite durante il fine settimana per ridurre i tempi di attesa, ha detto a Reuters Dorota Choma, una portavoce della miniera di Bogdanka. I limiti sono in atto per prevenire l’accaparramento e il profitto sul mercato nero, o addirittura la vendita di posti in coda, ha detto Choma.

Come tutte le miniere di carbone polacche, Bogdanka vende generalmente la maggior parte del carbone che produce alle centrali elettriche. L’anno scorso, ha venduto meno dell’1% della sua produzione a clienti individuali, quindi manca la logistica per vendere carburante direttamente agli acquirenti al dettaglio.

Lukasz Horbacz, capo della Camera di commercio polacca dei mercanti di carbone, ha affermato che il calo delle importazioni russe è iniziato a gennaio, quando Mosca ha iniziato a utilizzare i binari per il trasporto militare.

“Ma il motivo principale delle carenze è l’embargo che è entrato in vigore immediatamente. Ha ribaltato il mercato” ha detto a Reuters. Un portavoce dei Weglokoks, un commerciante di carbone di proprietà statale incaricato dal governo di aumentare le importazioni da altri paesi, ha rifiutato di commentare, mentre il ministero del clima non era disponibile per commenti. Funzionari del governo hanno ripetutamente affermato che la Polonia avrebbe abbastanza carburante per soddisfare la domanda.

Negli ultimi anni, la Polonia è stata la più accanita critica alla politica climatica dell’UE imposta da un petulante adolescente scandinavo e un convinto difensore del carbone che genera fino all’80% della sua elettricità. Ma la produzione di carbone è costantemente diminuita con l’aumento del costo dell’estrazione a livelli più profondi. Il consumo di carbone è rimasto per lo più stabile, provocando un graduale aumento delle importazioni. Nel 2021, la Polonia ha importato 12 milioni di tonnellate di carbone, di cui 8 milioni di tonnellate provenivano dalla Russia e utilizzate dalle famiglie e dai piccoli impianti di riscaldamento.

A luglio, la Polonia ha ordinato a due società controllate dallo stato di importare diversi milioni di tonnellate di carburante da altre fonti, tra cui Indonesia, Colombia e Africa, e ha introdotto sussidi per i proprietari di case che devono far raddoppiare o triplicare i prezzi del carbone rispetto allo scorso inverno.

“Fino al 60% di coloro che utilizzano il carbone per il riscaldamento possono essere colpiti dalla povertà energetica”, ha affermato Horbacz.

Di ritorno a Bogdanka, Piotr Maciejewski, 61 anni, un agricoltore locale che si è unito alla coda martedì, ha detto di essere pronto per una lunga attesa. “Il mio trattore resta in linea, vado a casa a dormire un po’”, ha detto.






Source link

Trump deve denunciare il Covid Vax ora prima di essere accusato del loro fallimento dalla sinistra

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Ha disegnato Hernandez di drawhlive.com si unisce all’Alex Jones Show per chiedere a Trump di denunciare le micidiali iniezioni di Covid prima che il loro fallimento venga usato contro di lui durante la campagna elettorale.

La coppia avverte Trump che l’establishment gli incolperà i pericolosi colpi per aver “frettato” l’autorizzazione all’uso di emergenza dei vaccini che sono stati effettivamente creati, promossi e persino imposti dall’establishment globale.

Jones ha visto questa trappola preparata per Trump molto tempo fa, dicendo al pubblico di Infowars nel dicembre del 2020 che l’élite lo avrebbe gettato sotto l’autobus una volta che le ferite del vaccino fossero state troppo diffuse per essere ignorate.




Source link

“Venditore di olio di serpente che cerca di guidare un carro fuori città prima che le persone lo ritengano responsabile”

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Il rappresentante Thomas Massie (R-Ky.) ha accusato il direttore uscente del NIAID Anthony Fauci di aver tentato di eludere la responsabilità per la sua pasticciata risposta alla pandemia di Covid scivolando silenziosamente fuori dalla sua posizione di vertice nel governo.

Paragonando Fauci a un “venditore di olio di serpente” che scappa da una città dove ha impegnato cure, tonici e pozioni inefficaci, il rappresentante Massie ha evidenziato numerosi passi falsi compiuti da Fauci durante la crisi, inclusa la sua promozione di maschere, blocchi e vaccini difettosi.

“La scienza non si è evoluta, Fauci ha ignorato la scienza”, ha dichiarato il rappresentante Massie, commentando un’intervista a MSNBC lunedì in cui il direttore del NIAID riconosciuto il governo federale ha gestito male la crisi.

In quell’intervista, Fauci ha ammesso: “Con Covid, le cose che pensavamo di sapere all’inizio con il passare dei mesi si sono rivelate non vere”, aggiungendo: “Questo è stato interpretato come flip flop quando era davvero l’evoluzione di la scienza.”

Tenendo i piedi al fuoco, il rappresentante Massie ha fatto esplodere Fauci per aver ingannato il popolo americano sull’efficacia dei vaccini, che non fanno nulla per proteggere o fermare la diffusione del Covid.

“Le prove sui vaccini NON sono state progettate per dimostrare che i vaccini non prevengono l’infezione o la diffusione, ma ha parlato come se lo facessero”, ha sottolineato Massie.

“Ha ignorato i danni causati dal blocco delle persone: screening del cancro ritardati, diabete non curato, prescrizioni non soddisfatte, salute mentale (suicidi), ecc.”, ha aggiunto il rappresentante Massie.

Continuando, il membro del Congresso del Kentucky ha aggiunto che Fauci finora non ha riconosciuto formalmente le migliaia di reazioni avverse causate dai colpi di veleno o il danno causato dai blocchi.

Oltre a ignorare l’immunità naturale, il dottor Fauci ha anche “sminuito i primi trattamenti e promosso farmaci costosi in fase avanzata ignorando i loro effetti collaterali”, ha twittato il rappresentante Massie.

“Fauci non è scienza, è un venditore di olio di serpente che cerca di guidare tranquillamente il suo carro fuori città prima che le persone lo ritengano responsabile della sua frode”, ha concluso il rappresentante Massie.

La critica del deputato repubblicano arriva come molti altri repubblicani, tra cui il collega Kentucky Rep. Rand Paul (R), hanno promesso di ritenere Fauci responsabile dopo aver annunciato la sua intenzione di dimettersi dal suo incarico di governo di 38 anni a dicembre.

H/T: TheLibertyDaily.com, JD Rucker


Segui l’autore su Truth Social: @adansalazarwins
Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735






Source link

Gli Stati Uniti avvertono tutti gli americani ancora in Ucraina di “lasciare immediatamente” prima dell’estensione degli scioperi russi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Martedì il dipartimento di Stato americano ha emesso un avviso di emergenza attraverso l’ambasciata americana a Kiev avvertendo che tutti gli americani rimasti devono lasciare l’Ucraina immediatamente.

L’allerta dice che la Russia intende intensificare gli attacchi alle infrastrutture civili in tutto il paese devastato dalla guerra.

“Il Dipartimento di Stato ha informazioni che la Russia sta intensificando gli sforzi per lanciare attacchi contro le infrastrutture civili e le strutture governative dell’Ucraina nei prossimi giorni”, il notifica legge. “Gli attacchi russi in Ucraina rappresentano una continua minaccia per i civili e le infrastrutture civili. L’ambasciata degli Stati Uniti esorta i cittadini statunitensi a lasciare l’Ucraina ora utilizzando le opzioni di trasporto via terra disponibili privatamente, se è sicuro farlo”.

Questo è in concomitanza con le celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza dell’Ucraina mercoledì, tranne che ovviamente non ci saranno molte celebrazioni data l’invasione russa in corso. Diverse aree metropolitane stanno imponendo severi coprifuoco tra il pericolo e i timori di scioperi russi estesi e la necessità di evitare la folla nei luoghi pubblici.

Gli eventi per commemorare l’indipendenza dell’Ucraina dall’Unione Sovietica 31 anni fa sono stati banditi nella capitale, così come nella seconda città più grande del paese, Kharkiv, con il presidente Zelensky e i funzionari regionali che hanno detto al pubblico di rimanere a casa poiché sono probabili attacchi missilistici estesi.

Secondo alcuni degli avvisi a livello cittadino dettagliati in Forbes“Le autorità della capitale, Kiev, hanno rafforzato la sicurezza, vietato gli eventi di massa e annullato grandi feste come la sfilata lungo la strada principale: la strada è stata invece foderato con equipaggiamento militare russo catturato e distrutto e altre città, come Kharkiv, lo hanno fatto esteso coprifuoco notturno”.

Kiev ha annunciato che per le persone in città “è vietato organizzare eventi di massa, riunioni pacifiche, raduni e altri eventi legati a un grande raduno di persone”.

Durante il fine settimana, poche ore dopo l’assassinio della figlia di Alexander Dugin, Darya Dugina, sabato fuori Mosca, l’ucraino Zelensky ha avvertito che probabilmente arriveranno attacchi “particolarmente brutti”.

“Dobbiamo essere tutti consapevoli che questa settimana la Russia potrebbe provare a fare qualcosa di particolarmente brutto, qualcosa di particolarmente vizioso”, Zelensky disse nel suo discorso pubblico notturno.

“Uno dei compiti chiave del nemico è umiliare noi ucraini, svalutare le nostre capacità, i nostri eroi, diffondere disperazione, paura, diffondere conflitti… Pertanto, è importante non cedere mai, per un solo momento, a questa pressione nemica, per non caricarsi, per non mostrare debolezza”, ha detto del previsto aumento degli attacchi russi nel giorno dell’indipendenza.

A partire da mesi fa, gli scioperi russi hanno iniziato a concentrarsi sulle infrastrutture ferroviarie, di trasporto e elettriche in alcune località chiave, che il Cremlino ha descritto come un degrado della capacità dell’Ucraina di trasportare armi fornite dall’Occidente. I timori di un’escalation ancora maggiore incombono anche visti i recenti attacchi nel profondo della Crimea, che non erano avvenuti durante i primi mesi della guerra.

Alex Jones spiega come Donald Trump può correggere i suoi errori passati riguardante i micidiali vaccini COVID.



Source link

Il sindacato degli insegnanti di Minneapolis chiede che gli insegnanti bianchi vengano prima licenziati

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Un contratto approvato da un sindacato degli insegnanti di Minneapolis, nel Minnesota, richiede che gli insegnanti bianchi vengano prima licenziati in caso di tagli al budget in nome della diversità crescente.

Immagino che questo sia quello che chiamano privilegio bianco.

“Dopo che la Minneapolis Federation of Teachers (MFT) e MPS hanno raggiunto un accordo il 25 marzo per porre fine a uno sciopero degli insegnanti di 14 giorni, le due parti hanno redatto e ratificato un nuovo accordo di contrattazione collettiva completo di varie proposte”, riferisce Notizie Alfa.

Una delle disposizioni contrattuali si concentra sugli “educatori delle tutele del colore”, che dice che se un distretto ha bisogno di ridurre il proprio personale, i posti di lavoro degli insegnanti non bianchi con minore anzianità sarebbero preservati a spese degli insegnanti bianchi, che verrebbero licenziati perché del loro colore della pelle.

“A partire dal ciclo di tie-out del bilancio della primavera 2023, in caso di eccesso di un insegnante che è un membro di una popolazione sottorappresentata tra gli insegnanti autorizzati nel sito, il Distretto eccede il successivo insegnante meno anziano, che non è un membro di una popolazione sottorappresentata ”, si legge nell’accordo.

La discriminazione razziale è giustificata in nome della compensazione “dei continui effetti della passata discriminazione da parte del Distretto” che presumibilmente “ha avuto un impatto sproporzionato sull’assunzione di insegnanti sottorappresentati nel Distretto” e “ha provocato una mancanza di diversità per gli insegnanti”.

Secondo lo Star Tribune, il 27% degli insegnanti in prova nel distretto sono già non bianchi, sostanzialmente in linea con il numero di “neri, indigeni o persone di colore” che vivono nell’area, che è del 31%.

Come Tom Pappert sottolinea“Potrebbe valere la pena notare che i dati demografici di Minneapolis sono cambiati rapidamente nell’ultimo decennio poiché la città è stata oggetto di diverse ondate di immigrazione dalla Somalia e da altri paesi”.

Licenziare persone per la caratteristica immutabile dell’essere bianchi apparentemente va bene, nonostante violi palesemente le leggi anti-discriminazione.

“Quando si tratta di licenziamento (al contrario dell’assunzione o della promozione nell’ambito di un piano di azione affermativa), un datore di lavoro non può discriminare razzialmente nemmeno contro i bianchi”, ha scritto l’avvocato di Washington, DC Hans Bader.

Bader, di cui articolo cita 9 casi giudiziari separati, afferma che il contratto è una violazione della Costituzione degli Stati Uniti e del Titolo VII del Civil Rights Act e contraddice anche una sentenza del 1996 secondo cui le scuole “non possono considerare la razza nemmeno come un pareggio, nel decidere chi licenziare, anche per promuovere la diversità”.

Come abbiamo precedentemente evidenziatoun dirigente del marketing che è stato licenziato da Novant Health nella Carolina del Nord per essere un maschio bianco e sostituito da due donne, una delle quali era nera, come parte di un obiettivo di diversità, ha ricevuto un compenso per la discriminazione di $ 10 milioni di dollari.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————





Source link

Un uomo spinge l’auto contro una barricata vicino al Campidoglio degli Stati Uniti, apre il fuoco prima di uccidersi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


L’incidente arriva in un momento in cui le forze dell’ordine negli Stati Uniti stanno affrontando minacce in seguito alla perquisizione da parte dell’FBI della residenza dell’ex presidente Trump a Mar-a-Lago in Florida.

Un uomo ha guidato la sua auto contro la barricata di veicoli fuori dal Campidoglio degli Stati Uniti all’inizio di domenica e ha sparato diversi colpi in aria prima di spararsi mortalmente.

L’incidente è avvenuto intorno alle 4 del mattino a East Capitol Street e Second Street.

Secondo il dipartimento di polizia metropolitana di DC, quando gli agenti hanno sentito gli spari, hanno iniziato ad avvicinarsi all’uomo quando si è sparato. Nessun altro è rimasto ferito a causa dell’incidente.

La polizia ha aggiunto che stanno gestendo le indagini sulla morte dell’uomo e stanno anche esaminando il suo passato.

“In questo momento, non sembra che l’uomo stesse prendendo di mira alcun membro del Congresso, che è in pausa, e non sembra che gli agenti abbiano sparato con le armi”, afferma una dichiarazione della polizia.

L’incidente di domenica fuori dal Campidoglio degli Stati Uniti è avvenuto in un momento in cui agenti di polizia e agenti dell’FBI in tutto il paese hanno ricevuto minacce a seguito dell’FBI ricerca della tenuta Mar-a-Lago dell’ex presidente Donald Trump in Florida all’inizio di questa settimana.






Source link

New York potrebbe diventare la prima città americana ad applicare una tassa di congestione di $ 23 per gli automobilisti che entrano nelle sue aree più trafficate dal prossimo anno

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


New York City potrebbe diventare la prima città degli Stati Uniti ad applicare una tassa di congestione per gli automobilisti che entrano nelle sue aree più trafficate.

Il nuovo piano della Grande Mela, presentato mercoledì dalla Metropolitan Transportation Authority, potrebbe vedere i conducenti addebitare fino a $ 23 per entrare nel quartiere centrale degli affari di Manhattan.

Uno studio pubblicato con il piano prevedeva una riduzione del numero di auto che entrano a Manhattan dal 15% al ​​20%, che i funzionari locali sperano disintaserà le strade e aumenterà il traffico di trasporto pubblico.

I conducenti locali in città possono aspettarsi di incontrare la tariffa di $ 23, mentre il costo di un viaggio di andata e ritorno in auto da aree come Princeton, nel New Jersey, potrebbe arrivare fino a $ 120.

Si prevede che le nuove tariffe, che entreranno in vigore già nel 2023, porteranno 1 miliardo di dollari all’anno per MTA, che gestisce il sistema di trasporto pubblico della città e deve affrontare una crisi finanziaria poiché il numero di passeggeri continua a rimanere indietro rispetto ai livelli pre-pandemia.

Altre grandi città globali come Singapore e Londra hanno già politiche di tariffazione della congestione per ridurre il traffico.

La città vuole addebitare un pedaggio variabile giornaliero per i veicoli che entrano o rimangono all’interno del quartiere centrale degli affari, definito tra la 60th Street nel centro di Manhattan e Battery Park, all’estremità meridionale di Manhattan.

Leggi di più



Source link

Il Sudafrica riporta la prima morte legata al COVID Jab

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Giovedì, le autorità sanitarie sudafricane hanno affermato di aver stabilito, per la prima volta, un legame diretto tra la morte di un individuo e il vaccino Covid-19 di Johnson & Johnson.

L’Autorità di regolamentazione dei prodotti sanitari sudafricani (SAHPRA) ha dichiarato in una dichiarazione di essere stata informata di un caso fatale di un raro disturbo neurologico chiamato sindrome di Guillain-Barre (GBS) a seguito della vaccinazione con il vaccino Janssen di J&J.

I dati personali del paziente non sono stati divulgati per motivi di riservatezza.

Il CEO di SAHPRA Boitumelo Semete-Makokotlela ha affermato che una valutazione di causalità, condotta nel pieno rispetto della metodologia stabilita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha concluso che il caso era effettivamente “un evento relativo al prodotto vaccinale”.

“Gli eventi riportati nel destinatario del vaccino erano coerenti con la definizione del caso di GBS e nessun’altra probabile causa di GBS è stata identificata al momento della malattia”, ha affermato.

Il SAHPRA aveva valutato circa 160 decessi dall’inizio della campagna di vaccinazione contro il Covid in Sud Africa, ma fino ad ora non aveva mai stabilito un nesso causale tra morte e vaccinazione, ha affermato il funzionario.

Il GBS è un evento avverso molto raro ma grave che è associato alla somministrazione di vari vaccini e altri medicinali e può anche essere innescato da infezioni”, ha sottolineato Semete-Makokotlela, aggiungendo che i benefici della vaccinazione sono ancora di gran lunga superiori al rischio.

Reuters ha riferito che J&J ha sottolineato in un commento inviato via e-mail che il GBS era associato a una serie di vaccini e altri medicinali e può essere attivato da SARS-CoV-2, il virus che causa Covid-19.

Come ha spiegato Semete-Makokotlela ai giornalisti, la GBS è una condizione rara che colpisce il sistema immunitario del corpo, causando vari sintomi da lievi a gravi, tra cui debolezza muscolare, dolore muscolare, intorpidimento e formicolio. In molti casi, la sindrome si risolve da sola senza effetti collaterali gravi, ma può diventare grave e causare paralisi e altri sintomi potenzialmente letali.

L’anno scorso, le autorità statunitensi hanno aggiunto un avvertimento su un aumento del rischio di GBS nei 42 giorni successivi alla vaccinazione alla scheda informativa della FDA per il vaccino Covid-19 di J&J.

BOMBA MEDIA : Steve Bannon parla del Grande Reset con Alex Jones.



Source link

Biden Energy Advisor afferma che “non è vero in realtà” che i prezzi del gas fossero in aumento prima dell’invasione dell’Ucraina

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Il consigliere per l’energia dell’amministrazione Biden, Amos Hochstein, ha affermato mercoledì che è “semplicemente non vero” affermare che i prezzi del gas stavano aumentando prima dell’invasione dell’Ucraina all’inizio di quest’anno, nonostante il fatto che i prezzi fossero aumentati di oltre un dollaro per gallone dal giorno Biden è entrato in carica il giorno dell’intervento militare russo.

Hochstein ha fatto il commento durante un’intervista con Fox News.

Guadare:

Il ragazzo sta mentendo apertamente.

Si aspetta davvero che nessuno controlli?

In un’ulteriore apparizione alla CNN, Hochstein ha affermato che $ 4 di benzina sono una buona cosa, perché è sceso da $ 5:

Nel frattempo, la segretaria energetica di Biden, Jennifer Granholm, ha dichiarato questa settimana che il massiccio aumento dei costi energetici è il motivo per cui è necessaria una “transizione”.

Sa benissimo che la transizione È la causa dei prezzi in aumento.

La CNBC in seguito ha denunciato Hochstein su questo, notando che Biden dichiarato da sempre che avrebbe chiuso l’industria dei combustibili fossili:

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————





Source link

Alex Jones condivide parole gentili, strette di mano con i genitori di Sandy Hook prima che l’avvocato si interrompa con rabbia

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



“Non lo stai facendo! Non è nemmeno un pensiero! Non è così che va!” Grida l’avvocato di Sandy Hook durante l’interazione amichevole.

Il filmato del processo per danni per diffamazione al conduttore radiofonico e televisivo Alex Jones mostra i genitori della scuola di Sandy Hook che sparano alle vittime che si stringono la mano e si scambiano alcuni convenevoli con Jones prima che il loro avvocato lo interrompesse con rabbia per insultare Jones.

I giudici del Texas e del Connecticut hanno stabilito che Jones è responsabile per diffamazione per impostazione predefinita, sostenendo di non aver rispettato gli ordini del tribunale e di aver consegnato i documenti. Jones contesta questa sentenza, sostenendo che lui e la sua società di media Free Speech Systems si sono conformati alla scoperta.

In alcuni casi, i querelanti hanno richiesto backup cartacei di video a cui Jones avrebbe perso l’accesso quando il suo account YouTube è stato bandito nel 2018.

Nel filmato del processo per danni per diffamazione di martedì, si può vedere Scarlett Lewis, la madre di Sandy Hook, che offre a Jones una bottiglia d’acqua, che accetta, affermando: “Lo apprezzo”.

“Non è vero, mi scuso per oggi”, si è sentito dire Jones durante la conversazione parzialmente udibile.

Jones ha quindi stretto la mano a Lewis e al collega genitore Neil Heslin, a quel punto l’avvocato Wes Ball ha interrotto con rabbia il momento per gridare: “Ecco fatto, non stanno parlando con te. Non lo stai facendo! Non è nemmeno un pensiero! Non è così che va!”

“Perché, perché non puoi più dar loro da mangiare video falsi?” Jones ha risposto.

Ball poi ha urlato: “Chiudi la bocca”, spingendo Jones a rispondere, “è quello che stai cercando di fare, sparami alla bocca, ma non ci riuscirai mai”.

In risposta al commento, “Mio figlio è autistico”, Jones ha dichiarato: “Penso di essere autistico anche io, amico”.

Il processo per danni per diffamazione di Jones è stato esaminato sotto i riflettori di parte da molti giornalisti aziendali e personaggi pubblici politici.





Source link

L’esercito americano ha condotto esercitazioni missilistiche ipersoniche nelle principali città prima della visita di Pelosi a Taiwan

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


TL’esercito americano ha condotto esercitazioni lo scorso fine settimana per simulare attacchi missilistici ipersonici in tre grandi città.

Secondo Tempi militari, centinaia di militari e operatori di emergenza locali, statali e federali hanno preso parte all’esercitazione, che ipotizzava attacchi missilistici a New York, Chicago e Filadelfia.

La simulazione prevedeva una risposta a un attacco missilistico che “ha fatto crollare le strutture del Lincoln Financial Field” a Filadelfia “e ha fatto deragliare un treno allo scalo ferroviario CSX, innescando una perdita di cloro che si sta diffondendo rapidamente”.

Lo scenario dell’esercitazione, che il Pentagono chiamate “Il giorno peggiore d’America”, includeva “contaminanti sconosciuti” diffusi nelle città metropolitane in seguito agli attacchi.

I membri della Guardia nazionale dell’esercito del Michigan e le altre persone coinvolte erano equipaggiati con dispositivi di “rilevamento e decontaminazione nucleare, biologica, chimica e radiologica”.

Circa 150 persone che hanno preso parte all’evento hanno ricevuto ferite finte e mostrato sintomi falsi dall’attacco simulato in modo che i soccorritori potessero esercitarsi con le loro tecniche e tattiche.

(Capitano Joe Legros/Esercito)

Come Tempi militari riferito, “lo scenario potrebbe sembrare troppo reale per il comfort”, per le “migliaia di Filadelfia che hanno visto elicotteri militari volare bassi attraverso la città e moto d’acqua che sfrecciavano lungo il fiume Delaware”.

“Questa è un’opportunità per allenarsi in prima persona con alcuni dei migliori soccorritori del mondo che lo fanno giorno dopo giorno”, ha affermato il colonnello della guardia nazionale dell’esercito Chris McKinney, capo di stato maggiore della TF 46.

All’evento hanno partecipato le Guardie di Stato di Alabama, California, New York, Indiana, Louisiana, Montana, New Jersey, Pennsylvania e Tennessee.

Sono stati coinvolti anche l’esercito nordamericano, la riserva dell’esercito e la guardia costiera.

I membri della Guardia hanno risposto alle “zone di attacco” e simulato il rilevamento chimico, biologico, radiologico e nucleare (CBRN) testando i materiali e le vittime dei giocatori di ruolo.

Le metropolitane cittadine sono state utilizzate per testare gli apparati di comunicazione sotterranei e per simulare uno sforzo di ricerca e salvataggio, mentre altri hanno preparato zone di atterraggio e organizzato l’evacuazione delle vittime.

Gruppi di civili hanno lavorato a fianco dei soldati della Guardia dopo la risposta iniziale, operando siti di decontaminazione di massa.

Altri che hanno preso parte all’esercitazione “hanno lavorato su finte macerie per salvare i giocatori di ruolo intrappolati come farebbero nei grandi edifici crollati da un simile attacco missilistico”.

La simulazione ha avuto luogo pochi giorni prima del controverso viaggio a Taiwan della presidente della Camera dei Democratici Nancy Pelosi (California).

Prima della visita, la Cina ha rilasciato filmati di un test missilistico ipersonico, che molti hanno visto come un messaggio alla deputata.

Un giorno prima del suo arrivo, la Cina ha pubblicato un altro video militare.

Il tempo ci dirà come reagirà la Cina alla visita di Pelosi, ma le tensioni globali sono certamente alte.






Source link

Biden usa gli Air Marshal per scortare i valichi di frontiera prima del rilascio nelle comunità americane

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Fonti vicine a Breitbart News rivelano che il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) del presidente Joe Biden sta utilizzando i Federal Air Marshal per scortare i valichi di frontiera e gli stranieri illegali prima del loro rilascio nelle comunità americane.

Mentre l’amministrazione Biden continua supervisione ondate da record di immigrazione illegale, gli Air Marshal sono stati schierati per scortare i valichi di frontiera e gli stranieri illegali dalle strutture di elaborazione al confine tra Stati Uniti e Messico alla custodia degli agenti della Border Patrol prima che vengano rilasciati nell’interno degli Stati Uniti.

Il processo di cattura e rilascio, dettagliato esclusivamente su Breitbart News, garantisce che i valichi di frontiera e gli stranieri illegali vengano arrestati, detenuti brevemente e quindi rilasciati nelle comunità americane tramite la libertà vigilata dove possono ottenere permessi di lavoro.

In un settore dell’Arizona, più di 30 Air Marshal, ha detto una fonte, sono stati schierati per aiutare a facilitare il rilascio di massa dei valichi di frontiera e degli stranieri illegali. Il processo è così diffuso che una fonte ha affermato che molti arrivano al confine aspettandosi di ottenere la libertà condizionale.

“Diranno semplicemente ‘Dov’è la mia libertà vigilata?’ Sono aggressivi”, ha detto la fonte. “Sanno esattamente cosa sta arrivando. L’intero compito degli Air Marshal è di portarli a piedi per 50 iarde.

Leggi di più



Source link

La Casa Bianca ridefinisce i giorni di “recessione” prima del rilascio di numeri disastrosi sul PIL

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



La Casa Bianca di Biden ha rilasciato una dichiarazione in cui ridefinisce ciò che costituisce una recessione in vista di un rapporto previsto sul PIL che mostra un continuo declino dell’economia per il secondo trimestre.

Una recessione è stata generalmente definita come un periodo di crescita economica negativa per due trimestri consecutivi.

“Sebbene alcuni sostengano che due trimestri consecutivi di calo del PIL reale costituiscano una recessione, questa non è né la definizione ufficiale né il modo in cui gli economisti valutano lo stato del ciclo economico”, ha scritto la scorsa settimana il Consiglio dei consulenti economici della Casa Bianca in un post sul blog.

“Invece, sia le determinazioni ufficiali delle recessioni che la valutazione dell’attività economica da parte degli economisti si basano su uno sguardo olistico ai dati, inclusi il mercato del lavoro, la spesa dei consumatori e delle imprese, la produzione industriale e i redditi”, afferma il comunicato di WH. “Sulla base di questi dati, è improbabile che il calo del PIL nel primo trimestre di quest’anno, anche se seguito da un altro calo del PIL nel secondo trimestre, indichi una recessione”.

Allo stesso modo, la segretaria al Tesoro di Joe Biden, Janet Yellen, ha cercato di anticipare i dati economici attesi durante il fine settimana.

“Abbiamo un mercato del lavoro molto forte. Questa non è un’economia in recessione”, ha detto Yellen su “Meet The Press” della NBC.

Yellen ha poi insistito sul fatto che “nessun segno” di una recessione in arrivo nonostante l’inflazione record e dati inquietanti da una serie di indicatori economici.

“Non vedi nessuno dei segni. Ora, una recessione è una contrazione generalizzata che colpisce molti settori dell’economia. Semplicemente non ce l’abbiamo”, ha detto Yellen.

Tieni a mente, anche Yellen erroneamente previsto l’anno scorso quell’inflazione sarebbe stata “transitoria”.

Un utente di Twitter ha sottolineato che lo sforzo dell’amministrazione Biden di cambiare la definizione di recessione appena prima che vengano rilasciati numeri deprimenti sul PIL è “propaganda a livello sovietico”.

“L’amministrazione Biden sta ridefinendo ‘recessione’ nel tentativo di evitare contraccolpi politici. Non è una recessione se si cambia la definizione di recessione. Propaganda a livello sovietico da un regime a livello sovietico”.

Giovedì il Dipartimento del Commercio rilascerà i dati sul PIL del secondo trimestre.

La Federal Reserve di Atlanta ha calcolato a secondo quarto tasso di crescita negativo dell’1,6%. Il primo quarto anche il tasso di crescita è stato negativo dell’1,6%.

L’economista Peter Schiff disse Venerdì che una volta che due trimestri consecutivi della crescita del PIL sono in territorio negativo, sarà molto più difficile per i media e la Casa Bianca dare una prospettiva rosea sull’economia.

Quando finiamo con un numero ancora più debole per il secondo trimestre, ciò getta davvero un po’ di acqua fredda in faccia all’idea che abbiamo un’economia forte. E visto quanto sono già deboli i dati del terzo trimestre… Non abbiamo ancora molti dati di luglio, ma stanno iniziando ad arrivare e quello che abbiamo visto è piuttosto brutto. E ha molto senso che il terzo trimestre sia ancora più debole dei primi due perché i tassi di interesse saranno molto più alti nel terzo trimestre rispetto a allora. La prossima settimana, la Fed alzerà i tassi di interesse di 75 punti base. Saremo fino al 2,25-2,5%. Se fossimo in recessione quando i tassi di interesse erano 0,5%, 1%, 1,5%, pensa a quanto peggiore sarà la recessione quando i tassi di interesse saranno più alti”.

Dato che ora la Casa Bianca ei media stanno cambiando le definizioni economiche per soddisfare le loro esigenze politiche, probabilmente non passerà molto tempo prima che inizieranno a cambiare anche la definizione di “inflazione”.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Verità sociale: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Le fasi finali della dominazione mondiale globalista





Source link