Archivi tag: polizia

La polizia di San Francisco propone di lasciare che i robot uccidano i sospetti


Una politica elaborata dal dipartimento di polizia di San Francisco ha inviato una petizione al consiglio delle autorità di vigilanza della città che consentirebbe agli agenti di polizia di dispiegare robot con l’intento di uccidere sospetti in situazioni in cui “il rischio di morte per membri del pubblico o agenti è imminente e supera qualsiasi altra opzione di forza disponibile per SFPD “, Engadget rapporti, citando Missione Locale.

Dove l’abbiamo già visto?

Secondo Missione Localela bozza della proposta ha già ricevuto notevoli respingimenti sia all’interno che all’esterno del Consiglio, incluso il supervisore Aaron Peskin, che inizialmente si è opposto all’idea fino a quando non ha inserito un linguaggio che avrebbe completamente neutralizzato i robot della morte.

“I robot non devono essere usati come uso della forza contro nessuna persona”, ha scritto, che l’SFPD ha poi rimosso in una bozza successiva.

Le forze di polizia attualmente mantengono una dozzina di robot telecomandati perfettamente funzionanti, che sono tipicamente utilizzati per le ispezioni dell’area e lo smaltimento delle bombe. Tuttavia, come ha dimostrato il Dallas PD nel 2016, sono anche eccellenti piattaforme per il lancio di bombe. Le unità di smaltimento delle bombe sono spesso dotate di proiettili per fucili a salve utilizzati per interrompere con la forza il funzionamento interno di un ordigno esplosivo, sebbene non c’è nulla che impedisca alla polizia di usare proiettili veri se necessario, come la polizia di Oakland ha recentemente riconosciuto al consiglio di sorveglianza civile di quella città. -Engadget

Insomma, se mai questa proposta vedesse la luce:



Source link

I robot della polizia possono ottenere la licenza per uccidere a San Francisco


Il dipartimento di polizia di San Francisco sta chiedendo il permesso di schierare robot letali contro sospetti umani, secondo una proposta politica inviata ai funzionari della città. Sebbene i robot dell’SFPD siano progettati principalmente per lo smaltimento e la sorveglianza delle bombe, la polizia afferma che possono essere utilizzati come ultima risorsa “opzione forza mortale”.

In un documento spiegando come l’SFPD intende utilizzare tutte le sue attrezzature in stile militare, il dipartimento lo ha scritto “I robot saranno utilizzati solo come opzione di forza mortale quando il rischio di perdita di vite umane per membri del pubblico o ufficiali è imminente e supera qualsiasi altra opzione di forza disponibile per SFPD”.

I supervisori della città non erano d’accordo con la proposta, inserendo una riga in cui lo affermava “I robot non devono essere usati come uso della forza contro nessuna persona”.Tuttavia, quando i documenti sono tornati all’SFPD per la revisione, i poliziotti colpito fuori la riga e riportato il testo alla sua versione originale.

I documenti sono stati pubblicati martedì da Missione Locale, un sito di notizie con sede a San Francisco. Aaron Peskin, che presiede il Comitato per le Regole del Consiglio delle Supervisori di San Francisco, ha detto al sito che mentre ha inserito la linea che vieta la forza letale, alla fine ha approvato le modifiche del dipartimento di polizia, come “potrebbero esserci scenari in cui il dispiegamento di una forza letale fosse l’unica opzione.”

L’intero consiglio voterà sulla politica martedì prossimo. Il mese scorso, la polizia della vicina Oakland ha rimosso la lingua da un documento simile che avrebbe dato loro il permesso di usare i robot per uccidere i sospetti. I dipartimenti di polizia di tutto lo stato della California stanno inviando documenti politici simili alle loro città, poiché una legge statale approvata lo scorso anno richiede loro di segnalare le loro scorte di armi militari e stabilire le situazioni in cui possono essere utilizzate.

Secondo i documenti, l’SFPD dispone di 17 robot che possono essere utilizzati per entrare negli edifici, maneggiare materiali pericolosi, far esplodere dispositivi esplosivi o ispezionare aree inaccessibili. Nessuno di questi ordigni è progettato per uccidere, ma il dipartimento di polizia di Dallas ha legato esplosivi al plastico a un robot per l’eliminazione di bombe nel 2016 per uccidere un cecchino che aveva ucciso cinque agenti. L’SFPD ha attualmente lo stesso robot – il Remotec F5A – nel suo arsenale.



Source link

La sparatoria in un nightclub gay è stata incolpata di “destra” nonostante la polizia non abbia dichiarato il movente



I media mainstream suggeriscono la massa tiro in una discoteca gay a Colorado Springs sabato che ha provocato cinque morti e 18 feriti è il risultato dell ‘”estrema destra” che ha preso di mira Drag Queen Story Time.

Il dipartimento di polizia di Colorado Springs ha identificato il sospetto come un 22enne Anderson Lee Aldrich durante un conferenza stampa domenica, ma non ha suggerito un movente.

Questo non si è fermato Diritto e criminalità dall’attribuire la colpa ai conservatori:

Gli ufficiali non hanno suggerito un movente. Club Q aveva in programma diversi spettacoli per la domenica, incluso un evento pomeridiano commercializzato come drag brunch per tutte le età. Tali spettacoli sono diventati un parafulmine e un sacco da boxe per figure di estrema destra, conseguenti molestie.

In particolare, un uomo con lo stesso nome era in precedenza arrestato nel giugno 2021 per aver minacciato sua madre con “una bomba fatta in casa, più armi e munizioni”.

La polizia non confermerebbe se quello stesso uomo fosse l’assassino del Club Q.

Questa tragica e insensata sparatoria viene già utilizzata per demonizzare i conservatori e i loro critica legittima di eventi di toelettatura come Drag Queen Story Time, che è diventato una tendenza in crescita negli Stati Uniti

La sparatoria ha anche acceso nuove richieste da parte di democratici e gruppi di attivisti per un maggiore controllo delle armi.

Domenica l’amministrazione Biden ha rilasciato una dichiarazione chiedendo un “divieto di armi d’assalto” a seguito della sparatoria.

“All’inizio di quest’anno, ho firmato la legge sulla sicurezza delle armi più significativa in quasi tre decenni, oltre a intraprendere altre azioni storiche. Ma dobbiamo fare di più. Dobbiamo emanare un divieto sulle armi d’assalto per rimuovere le armi da guerra dalle strade americane “, ha affermato Biden nella dichiarazione.

In una società sana, solo il tiratore dovrebbe affrontare la colpa e le conseguenze delle proprie azioni.

Ma dato il nuovo precedente di “Alex Jones”, non è inverosimile chiedersi se qualche politico o commentatore conservatore verrà citato in giudizio per “incitamento” a commettere atti violenti.






Source link

“Corpi sparsi ovunque” – 25 reclute della polizia falciate da un veicolo nella contea di Los Angeles


Un automobilista contromano fuori Los Angeles ha colpito un gruppo di reclute delle forze dell’ordine mentre facevano jogging mercoledì.

Venticinque delle reclute sono rimaste ferite, di cui cinque gravemente.

L’incidente è avvenuto intorno alle 6:25 ora locale di mercoledì, in fondo alla strada rispetto alla STAR Explorer Training Academy del dipartimento dello sceriffo di Los Angeles, a Whittier, in California.

Le ferite riportate dalle reclute comprendono traumi cranici, fratture ossee e la perdita di arti. Lo sceriffo Alex Villanueva ha detto che una recluta è attaccata a un respiratore.

Il conducente è stato fermato sul posto e ha riportato lievi ferite. Le autorità non hanno determinato la causa dell’incidente e hanno notato che non hanno sentito odore di alcol sul conducente. I funzionari stanno indagando se altri farmaci potrebbero essere stati un fattore. Secondo quanto riferito, il conducente di 22 anni ha dichiarato di essere assonnato prima dell’incidente.

Le riprese aeree riprese dai media locali hanno mostrato un SUV grigio che si era schiantato contro un palo della luce. Alcune reclute hanno riferito di aver sentito il veicolo accelerare. Nessun segno di sbandata è stato visto sulla scena per mostrare che il veicolo aveva tentato di rallentare prima di colpire le reclute.

Secondo Pat McDonald, il capitano dell’ufficio di addestramento del dipartimento dello sceriffo di Los Angeles, il palo della luce ha salvato più reclute dal ferimento poiché ha contribuito a fermare il veicolo.

Almeno alcune delle reclute indossavano giubbotti di sicurezza riflettenti e il gruppo era seguito da due veicoli di sicurezza bianchi e neri, ha detto la polizia.

“Ora stiamo affrontando alcune ferite che alterano la vita per le reclute più gravemente ferite”, ha detto Villanueva. Ha notato che le ferite erano “sopravvissute”, ma ha descritto la scena come “un relitto aereo”.

“Là [were] così tanti corpi sparsi ovunque in diversi stati di lesione che è stato piuttosto traumatico per tutte le persone coinvolte”, ha osservato Villanueva.

I vigili del fuoco di una stazione vicina hanno sentito lo schianto e hanno subito iniziato a prestare i primi soccorsi alle vittime, che sono state inviate in sette diversi ospedali.

“I nostri cuori sono con le reclute dello sceriffo della contea di Los Angeles ferite questa mattina mentre si allenavano per servire le loro comunità”, ha dichiarato il governatore della California Gavin Newsom in una dichiarazione rilasciata mercoledì mattina. “Jennifer ed io inviamo i nostri migliori auguri per la loro guarigione e stiamo con i loro cari e colleghi del dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles durante questo momento difficile”.

repubblicani dovrà imbrogliare come i democratici se mai vorranno vincere di nuovo.




Source link

Il filmato della body cam mostra Paul Pelosi che ha aperto la porta alla polizia, contraddicendo le affermazioni del Dipartimento di Giustizia


Il Dipartimento di Giustizia ha affermato nella sua accusa contro il presunto aggressore nudista di Paul Pelosi che “due agenti hanno aperto la porta” della sua casa di San Francisco prima di vederlo essere aggredito, ma le riprese della body cam mostrano che lo stesso Pelosi ha aperto la porta alla polizia ed è rimasto all’interno della casa con il suo presunto aggressore piuttosto che correre in salvo.

La NBC Bay Area ha riferito sabato di aver “parlato con una fonte che ha familiarità con l’indagine Pelosi” che “ha visto personalmente il video della telecamera del corpo registrato dagli agenti che hanno risposto alla casa di Pelosi a San Francisco” e mostra che Pelosi “ha aperto la porta con la mano sinistra. “

“La fonte ci dice che il video della body cam mostra gli ufficiali che hanno una breve conversazione con Pelosi e David DePape, prima che DePape inizi a picchiare Pelosi con un martello”, ha riferito NBC Bay Area.

La NBC Bay Area ha messo in dubbio il motivo per cui il DOJ ha affermato falsamente che la porta è stata aperta da “due ufficiali” e si è chiesto perché avesse deciso di non scappare dal suo presunto aggressore (che avrebbe fatto irruzione in casa sua e lo avrebbe incontrato nella sua camera da letto) e invece fosse rimasto all’interno della casa per essere attaccato.

GUARDA:

Il presunto attacco è stato utilizzato dai Democratici per pubblicizzare la minaccia di “estremismo di destra” in vista del midterm.

Nancy Pelosi ha scelto di non parlare dell’attacco fino a un giorno prima del midterm.

Nella sua intervista di debutto post-attacco, Pelosi ha detto ad Anderson Cooper della CNN di non aver parlato con suo marito di ciò che stava pensando durante l’attacco “perché qualsiasi rivisitazione è davvero traumatizzante”.

“I medici hanno detto, sai, non vogliamo che guardi le notizie, non vogliamo che riveda molto di questo … perché si aggiungerà al trauma”, ha detto Nancy.

Nancy ha detto che non ha sentito la chiamata al 911 di Paul e non vuole che lei lo faccia.

“Non sono stato in grado di ascoltarlo [911 call] o la body cam, niente di tutto ciò, no ‘, ha affermato Pelosi, dandosi una negazione plausibile se la storia in seguito cambia. “Immagino che una volta che sarà di dominio pubblico avrò la possibilità di vederlo, ma anche allora i medici…”

“Vuoi sentire [the 911 call]?” intervenne Cooper.

“Non credo, non credo”, ha risposto Pelosi. “Ma… non so se dovrò farlo.”

“Io non- io proprio non lo so, è tutta una questione dal lato legale delle cose,” disse, schiarendosi goffamente la gola.

La dichiarazione di Pelosi ha fatto sembrare che il filmato e la chiamata al 911 possano essere tenuti segreti per sempre.



Source link

Il filmato della body cam mostra Paul Pelosi che ha aperto la porta alla polizia, contraddicendo le affermazioni del Dipartimento di Giustizia


Il Dipartimento di Giustizia ha affermato nell’atto d’accusa del presunto aggressore nudista di Paul Pelosi che “due agenti hanno aperto la porta” della sua casa di San Francisco prima di vederlo essere attaccato, ma secondo quanto riferito, le riprese della telecamera mostrano che Pelosi stesso ha aperto la porta alla polizia ed è rimasto all’interno della casa con il suo presunto aggressore piuttosto che correre in salvo.

La NBC Bay Area ha riferito sabato di aver “parlato con una fonte che ha familiarità con l’indagine Pelosi” che “ha visto personalmente il video della telecamera del corpo registrato dagli agenti che rispondevano alla casa dei Pelosi a San Francisco” e mostra che Pelosi “ha aperto la porta con la mano sinistra. “

“La fonte ci dice che il video della body cam mostra gli agenti che hanno una breve conversazione con Pelosi e David DePape, prima che DePape inizi a picchiare Pelosi con un martello”, ha riferito la NBC Bay Area.

La NBC Bay Area si è interrogata sul motivo per cui il Dipartimento di Giustizia ha affermato falsamente che la porta è stata aperta da “due agenti” e si è chiesto perché ha deciso di non scappare dal suo presunto aggressore (che avrebbe fatto irruzione in casa sua e l’ha incontrato nella sua camera da letto) e invece è rimasto all’interno della casa per essere attaccato.

GUARDA:

Il presunto attacco è stato utilizzato dai Democratici per pubblicizzare la minaccia di “estremismo di destra” prima del medio termine.

Nancy Pelosi ha scelto di non parlare dell’attacco fino a un giorno prima del midterm.

Nella sua intervista di debutto dopo l’attacco, Pelosi ha detto ad Anderson Cooper della CNN di non aver parlato con suo marito di ciò che stava pensando durante l’attacco “perché qualsiasi rivisitazione è davvero traumatizzante”.

“I medici hanno detto, sai, non vogliamo che guardi le notizie, non vogliamo che rivisiti molto di questo … perché si aggiungerà al trauma”, ha detto Nancy.

Nancy ha detto di non aver sentito la chiamata al 911 di Paul e di non volergliela.

“Non sono stato in grado di ascoltarlo [911 call] o la body cam, niente di tutto ciò, no ‘, ha affermato Pelosi, dandosi una negazione plausibile se la storia in seguito cambia. “Immagino che una volta che sarà di pubblico dominio avrò la possibilità di vederlo, ma anche allora i medici…”

“Vuoi sentire [the 911 call]?” Intervenne Cooper.

“Non credo, non credo”, ha risposto Pelosi. “Ma… non so se dovrò.”

“Io non… proprio non lo so, è tutta una questione dal lato legale delle cose,” disse, schiarendosi goffamente la gola.

La dichiarazione di Pelosi faceva sembrare che il filmato e la chiamata al 911 potessero essere tenuti segreti per sempre.




Source link

Gangbanger solca il luogo dell’incidente attivo, colpisce un’auto di pattuglia, fugge dalla scena – Polizia


Un noto membro di una gang sta affrontando una serie di accuse dopo essere caduto contro un’auto della polizia sulla scena di un precedente incidente mortale e poi aver guidato gli agenti in un inseguimento ad alta velocità nel Connecticut la scorsa settimana, secondo i rapporti.

La serie scioccante di eventi si è svolta intorno alle 20:45 del 1° novembre a Waterbury, una città nella contea di New Haven.

Le autorità avevano registrato un incrocio in cui un pedone maschio era stato colpito e ucciso circa 90 minuti prima, quando un’auto era entrata nell’area protetta e aveva quasi colpito gli investigatori.

Gli agenti sono corsi verso il veicolo e hanno ordinato al conducente di uscire, ma lui li ha ignorati, facendo retrocedere l’auto e sbattendo contro un SUV di pattuglia e un altro veicolo parcheggiato sulla scena.

Il sospetto è poi fuggito e ha guidato gli agenti in un inseguimento ad alta velocità mentre lanciava oggetti dai finestrini, compresi i narcotici.

L’inseguimento si è concluso quando il sospetto si è schiantato contro un condominio in cui risiedeva ed è corso all’interno, dove è stato arrestato.

Il capo della polizia di Waterbury Fernando C. Spagnolo ha successivamente identificato il sospetto come Myrice Hodge, 35 anni, un membro di una banda con un lungo foglio di rapina e un mandato in sospeso per un incidente domestico.

“La polizia ha detto che gli agenti hanno recuperato un totale di 21 pacchi di eroina che erano stati in possesso di Hodge”, CT Insider rapporti.

“Hodge è un noto membro della banda dei Crips, ha detto Spagnolo. Ha descritto Hodge come un “criminale condannato che ha legami con armi, droga e bande”. La polizia ha detto che Hodge ha una storia criminale in Connecticut e New York che risale al 2004″.

Hodge è stato accusato di due capi di imputazione per tentata aggressione criminale di primo grado, sette capi di imputazione per pericolo sconsiderato di primo grado, due capi di elusione di responsabilità, coinvolgimento della polizia in un inseguimento, possesso di stupefacenti con l’intento di vendere e reati legati ai veicoli a motore, insieme alle accuse relative al mandato, affermano le autorità.

Sono in corso indagini e procedimenti legali.

Infowars ha riferito sul ondata di criminalità in molte città degli Stati Uniti.


Joy Reid accende l’America, sostiene che l’inflazione è un’invenzione repubblicana.

Dan Lyman su Gab




Source link

L’accusa si rifiuta di rilasciare filmati della polizia collegati all’attacco al marito di Nancy Pelosi


Il marito del presidente della Camera è stato aggredito con un martello nella sua casa in California la scorsa settimana, e successivamente è stato ricoverato in ospedale.

I pubblici ministeri di San Francisco si rifiutano di rilasciare la telecamera della polizia e i video di sorveglianza dalla casa della presidente della Camera Nancy Pelosi, dove suo marito Paul Pelosi è sopravvissuto a un feroce attacco da parte di un intruso in casa il mese scorso.

“Sig. Pelosi ha aperto la porta, entrambi tenevano in mano un martello e la polizia ha osservato il signor DePape tirare via quel martello e poi colpire il signor Pelosi”, ha detto giovedì il procuratore distrettuale Brooke Jenkins. “Questo è il massimo che diremo a questo punto. Il nostro compito non è processare questo caso in pubblico o sulla stampa. È per provarlo in un’aula di tribunale”.

Non ha approfondito ulteriormente le ragioni alla base della decisione di non condividere il filmato con il pubblico in generale.

L’incidente è avvenuto venerdì scorso, quando un uomo, poi identificato come cittadino canadese David DePape, è entrato nella residenza, quindi Paul Pelosi ha chiamato i servizi di emergenza. Gli agenti di polizia, giunti sul posto, hanno trovato i due uomini che lottavano e hanno visto DePape colpisce Pelosi alla testa con il martello. I rapporti suggeriscono anche che l’uomo stesse cercando lei stessa l’oratore della Camera.

Secondo una dichiarazione giurata, DePape ha definito Nancy Pelosi la “’leader del branco’ delle bugie raccontate dal Pd”, e ha voluto prenderla in ostaggio. Ha anche condiviso l’intenzione di romperle le rotule se gli avesse detto bugie, suggerisce il documento.

Ora, deve affrontare le accuse federali di aggressione e tentato rapimento di un funzionario statunitense o il loro familiare con l’intento di vendicarsi a causa dei loro doveri – per i quali si è dichiarato non colpevole. Inoltre, le autorità hanno dichiarato che risiedeva nel paese illegalmente, quindi sarebbe stato espulso dopo che il caso fosse stato risolto.




Source link

La NBC rimuove silenziosamente il rapporto secondo cui Paul Pelosi si è allontanato dalla polizia, “non ha dichiarato immediatamente” l’emergenza



L’attacco di Paul Pelosi continua a diventare ogni giorno più bizzarro.

Venerdì, lo hanno detto fonti che hanno familiarità con l’indagine Notizie NBC che quando la polizia ha risposto alla chiamata ad alta priorità, non aveva idea di essere stata chiamata alla residenza dei Pelosi. Cosa c’è di più, Pelosi non ha subito dichiarato emergenza né tentato di lasciare la sua casa.

“Dopo un ‘bussare e annunciare’, la porta d’ingresso è stata aperta dal signor Pelosi. L’82enne non ha immediatamente dichiarato un’emergenza né ha cercato di lasciare la sua casa”, riferisce NBC. Invece, Pelosi “ha iniziato a camminare per diversi metri nell’atrio verso l’aggressore e lontano dalla polizia”.

Cosa c’è di più, Secondo quanto riferito, Pelosi e l’attaccante David DePape sono rimasti soli per 30 minuti.

Di nota, NBC News ha cancellato la clip dal loro feed Twittere l’ha cancellato dal loro sito web.

Nel frattempo, un vicino che vive di fronte alla Pelosis che era sveglio quando è avvenuto l’assalto non ha sentito un allarme o qualcosa di insolito.

«No, niente di niente, e sai che eravamo svegli a quell’ora del mattino; mio marito era sveglio. Non abbiamo nemmeno sentito le sirene”, ha detto la vicina Sally McNulty I tempi dell’epoca.

McNulty, che vive nel quartiere da 20 anni, ha detto che tutto era tranquillo nel periodo dell’attacco alle 2 del mattino del 28 ottobre.

Questa è una delle strade più tranquille della città,” lei disse. “Puoi sentire uno spillo cadere di notte.”

McNulty ha detto che non ricorda di aver mai sentito suonare l’allarme della Pelosis in passato, anche se occasionalmente ha sentito altri nel quartiere.

Ha detto che Paul Pelosi non aveva nemici di cui era a conoscenza ed era benvoluto.

Altri vicini hanno rifiutato di commentare.

Marjorie Campbell, ex vicina della Pelosis per 10 anni, ha detto al Daily Mail di aver ricordato flotte di SUV neri che circondavano la casa 24 ore su 24 quando era rimasta lì.

Tutti nel quartiere hanno allarmi alle finestre e se i vetri venissero rotti, suonerebbe un allarme, ha detto alla pubblicazione. Campbell ha ricordato che i suoi computer erano stati criptati da presunte misure di sicurezza per proteggere la deputata.

Nancy Pelosi era nella sua casa di Pacific Heights, luogo dell’attacco, il 2 novembre mentre diversi SUV scuri erano parcheggiati fuori. Era presente anche la polizia del Campidoglio, così come diverse auto del dipartimento di polizia di San Francisco.

Paul Pelosi ha subito un intervento chirurgico per affrontare una frattura del cranio e altre ferite allo Zuckerberg San Francisco General Hospital and Trauma Center, dopo che il 42enne David De Pape presumibilmente si è fratturato il cranio con un martello il 28 ottobre.

De Pape dichiarato non colpevole ad tentato omicidio accusa durante una breve apparizione alla Corte Superiore di San Francisco il 1 novembre. -Epoch Times

Come PJ Media rapporti,

L’incapacità di Pelosi di chiedere aiuto o di fuggire dalla sua casa lo era un dettaglio nel deposito del tribunale che in precedenza mi ha sollevato una bandiera rossa, e sembra che anche NBC News lo trovi strano. “Il motivo per cui Pelosi non ha cercato di fuggire o di dire agli agenti che hanno risposto che era in pericolo non è chiaro”, ha osservato Miguel Almaguer di NBC News.

Tuttavia, il rapporto suggeriva che non si sapeva se Pelosi fosse già ferito o in quale stato mentale si trovasse.





Source link

La NBC rivela che Paul Pelosi ha risposto alla porta quando la polizia ha bussato, è tornato all’interno verso “aggressore” e “lontano dalla polizia”



Un rapporto della NBC Friday ha rivelato nuovi bizzarri dettagli nella storia dell’attacco di Paul Pelosi, comprese le affermazioni che Pelosi ha risposto alla porta per la polizia e non l’ha avvertita di una situazione di emergenza, ma è invece tornata all’interno della casa dove si trovava l’aggressore.

“… La NBC ha appreso nuovi dettagli sul momento in cui è arrivata la polizia”, ​​ha riferito il corrispondente della NBC Miguel Almaguer. “Fonti che hanno familiarità con ciò che è accaduto nella residenza dei Pelosi ora rivelano quando gli agenti hanno risposto alla chiamata ad alta priorità che apparentemente non sapevano di essere stati chiamati a casa del presidente della Camera”.

Almaguer ha continuato: “Dopo bussare e annunciare la porta d’ingresso è stata aperta dal Sig. Pelosi. L’82enne non ha immediatamente dichiarato un’emergenza né ha cercato di lasciare la sua casa, ma ha invece iniziato a camminare per diversi metri nell’atrio verso l’aggressore e lontano dalla polizia. Non è chiaro se l’82enne fosse già ferito o quale fosse il suo stato mentale, affermano le fonti”.

“Secondo i documenti del tribunale, quando l’ufficiale ha chiesto cosa stesse succedendo, l’imputato ha sorriso e ha detto: ‘Va tutto bene’, ma istantaneamente ne è seguita una rissa quando la polizia ha visto chiaramente David DePape colpire Paul Pelosi alla testa con un martello”.

“Dopo aver affrontato il sospetto, gli agenti si sono precipitati dal signor Pelosi che giaceva in una pozza di sangue”.

Pelosi è tornato a casa giovedì, sei giorni dopo l’attacco, dopo essere stato presumibilmente ferito gravemente e aver richiesto un intervento chirurgico per una frattura del cranio.

Il rapporto della NBC solleva sicuramente diversi interrogativi, come notato da HotAir.com:

Per esempio, perché Pelosi avrebbe dovuto tornare indietro verso DePape dopo aver aperto la porta alla polizia? Perché non dire loro che era in pericolo? La NBC fornisce un paio di opinioni speculative per rispondere all’ovvia domanda sollevata da questo rapporto, ma senza alcuna giustificazione fattuale. Coinvolgono un ex analista dell’FBI per affermare essenzialmente che la paura fa fare alle persone cose strane, il che può essere vero ma lascia comunque la conclusione che fosse una cosa strana da fare. La cosa più semplice da fare sarebbe stata andare dall’altra parte e informare gli agenti del pericolo all’interno. Ciò sarebbe ancora più vero nel caso di un intruso che, ad esempio, in una situazione di violenza domestica, in cui la spiegazione “la paura ti fa fare cose strane” potrebbe essere più applicabile.

Dopo che una versione del video ospitata sull’account Twitter di Today Show della NBC ha iniziato a ricevere attenzione venerdì, la NBC cancellato il tweet contenente il video report. Il video è stato anche rimosso da un articolo sul sito web della NBC con una nota del redattore che diceva: “Il pezzo non sarebbe dovuto andare in onda perché non soddisfaceva gli standard di segnalazione di NBC News”.

DePape si è dichiarato non colpevole di accuse statali durante un processo a San Francisco martedì.

La sorveglianza e le riprese della telecamera del corpo della polizia aiuterebbero sicuramente il pubblico a capire la situazione, tuttavia, al procuratore distrettuale di San Francisco Brooke Jenkins solo i membri della famiglia Pelosi sarebbero autorizzati a vederlo per il momento.

“Per noi, rivelare quell’evidenza attraverso i media non è ciò che pensiamo sia appropriato. Vogliamo assicurarci che questa persona sia ritenuta responsabile di questi atti eclatanti. Per noi, ci assicureremo di limitare il più possibile le prove per ottenere ciò”, Jenkins detto Giovedì alla CNN.

Nonostante i dettagli dello strano incidente non siano stati ancora completamente rilasciati, Joe Biden ha usato il presunto attacco come munizioni durante un discorso mercoledì per deridere i “Repubblicani Extreme MAGA” come minacce alla democrazia.


Segui l’autore su Truth Social: @adansalazarwins
Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735







Source link

La polizia britannica è stata derisa per essersi rifiutata di dire sesso del sospetto con parrucche viola che ha esposto i genitali a ragazze adolescenti


La polizia dei trasporti britannica è stata brutalmente criticata sui social media dopo aver rifiutato di identificare il sesso di un sospetto di reato sessuale che ha mostrato la sua spazzatura a due ragazze adolescenti, nonostante una foto condivisa dalla polizia mostrasse chiaramente un uomo vestito con un vestito e una parrucca.

La polizia del Berkshire, in Inghilterra, giovedì ha pubblicato una foto del sospetto con la parrucca viola che, secondo loro, “ha esposto i propri genitali a due adolescenti e si è masturbato in una stazione di ricovero”, chiedendo al pubblico aiuto per identificare la “persona”.

“Appena prima delle 15:00 del 2 settembre, due ragazze adolescenti, di 15 e 16 anni, erano sedute a bordo di un treno alla stazione quando qualcuno sul binario si è avvicinato al finestrino del treno”, ha spiegato BTP in un rapporto in linea.

“Quando il treno ha iniziato la partenza dalla stazione, la persona ha esposto i propri genitali ai due adolescenti prima di fare gesti osceni con le mani nella loro direzione”.

“Poi sono entrati in un rifugio alla stazione e si sono masturbati”.

Il dipartimento è stato duramente deriso per aver messo a rischio la sicurezza pubblica rifiutandosi di etichettare correttamente il sospetto, nonostante il fatto che le vittime avrebbero probabilmente denunciato il sesso del sospetto alla polizia.

“Aiuta a trovare criminali quando oscuri dettagli importanti e ovvi su di loro?” ha chiesto un appassionato utente di Twitter.



















Gli utenti dei social media hanno sottolineato che BTP Berkshire ha recentemente dichiarato il proprio impegno a “affrontare i crimini ispirati dall’odio” contro la comunità trans.

Il tweet di BTP Berkshire è stato fortemente rapportato al momento della scrittura.

Speriamo che la polizia usi i pronomi appropriati quando cattura l’ovviamente maschio predatore sessuale di bambini.







Source link

I Paesi Bassi indagano sulle stazioni di polizia cinesi “illegali”.



Il ministero degli Esteri olandese ha dichiarato mercoledì che stava indagando sulle notizie secondo cui la Cina avrebbe istituito due stazioni di polizia illegali nei Paesi Bassi.

“Ora stiamo indagando come ministero su cosa sta succedendo con i centri e, quando avremo maggiori informazioni al riguardo, possiamo determinare l’azione appropriata”, ha affermato il portavoce del ministero degli Affari esteri Maxime Hovenkamp.

“Quello che è corretto è che il governo cinese non ci ha mai informato dei centri tramite canali diplomatici, quindi questo li rende illegali per cominciare”, ha detto Hovenkamp.

Cosa sappiamo dei centri di polizia cinesi?

Secondo un rapporto dell’emittente olandese RTL Nieuws e della piattaforma di giornalismo investigativo Follow the Money, pubblicato martedì, c’erano “indicazioni” che i centri fossero usati per “fare pressione sui dissidenti cinesi nei Paesi Bassi”.

I centri offrono servizi ai cittadini come il rinnovo delle patenti di guida cinesi o la dichiarazione di cambiamenti nello stato civile, afferma il rapporto.

Un dissidente cinese che aveva ricevuto asilo nei Paesi Bassi ha detto a RTL Nieuws e Follow the Money di essere stato convocato dall’ufficio di polizia cinese nella seconda città più grande dei Paesi Bassi, Rotterdam. Il cittadino cinese ha anche riferito di aver ricevuto telefonate e sms minacciosi da numeri sconosciuti e ha affermato che le minacce di bombe erano state fatte a suo nome.

Secondo il rapporto, il centro di Rotterdam è stato aperto dalle forze di polizia nella prefettura di Lishui, nella provincia cinese dello Zhejiang, situata immediatamente a sud di Shanghai, mentre il centro di Amsterdam è legato alla città di Fuzhou, che si trova nella provincia del Fujian sulla Cina continentale. lato dello Stretto di Taiwan.

Le due regioni costiere orientali sono le principali fonti dell’emigrazione cinese in Europa.

RTL Nieuws e Follow the Money hanno affermato di aver ricevuto un’e-mail dall’ambasciata cinese ad Amsterdam in cui si affermava di non essere a conoscenza dell’esistenza dei due centri di polizia all’estero.

Stazioni in “dozzine di paesi”

La ONG spagnola per i diritti umani Safeguard Defenders ha affermato in un rapporto di settembre che Pechino aveva “stazioni di servizio” di polizia all’estero in “dozzine di paesi nei cinque continenti”, inclusi 12 paesi dell’UE. Il rapporto sostiene che una di queste stazioni si trova a Francoforte, in Germania. Ha affermato che le operazioni “evitano la polizia bilaterale ufficiale” e “violano lo stato di diritto internazionale”.

Il rapporto affermava che Pechino si è impegnata in una campagna mirata cinesi all’estero sospettati di frode e frode nelle telecomunicazioni dal 2018. Le autorità cinesi hanno convinto 230.000 cittadini a tornare ad affrontare procedimenti penali tra aprile 2021 e luglio 2022, Difensori di salvaguardia ha citato il viceministro della pubblica sicurezza Du Hangwei.

Secondo il rapporto, le autorità hanno utilizzato metodi come “rintracciare… la famiglia del bersaglio in Cina al fine di far loro pressioni con mezzi di intimidazione, molestie, detenzione o reclusione” per “convincere” i sospetti all’estero a tornare in Cina.

Dalla fine di novembre 2021, la Cina ha avvertito i suoi cittadini di non recarsi in sette paesi del sud-est asiatico, così come in Turchia e negli Emirati Arabi Uniti, che ritiene siano la fonte di gravi reati nel settore delle telecomunicazioni.

Safeguard Defenders afferma che le autorità di Pechino hanno utilizzato tattiche intimidatorie per fare pressione sui cittadini cinesi residenti in questi paesi, indipendentemente dal fatto che siano sospettati di frode nelle telecomunicazioni o altri crimini, affinché tornassero.

Alex Jones scompone le segnalazioni di una possibile falsa bandiera di una bomba sporca pronto a iniziare una guerra sostenuta dalla NATO in Ucraina con la Russia.





Source link

La polizia del Texas ha arrestato un autocarro con cassone ribaltabile che trasporta 60 illegali



Dozzine di stranieri illegali sono stati trovati martedì nascosti all’interno di un autocarro con cassone ribaltabile fermato dalla polizia in Texas, affermano le autorità.

Il veicolo sospetto è stato fermato sulla I-35 dalle truppe del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas (TxDPS) a Cotulla, una piccola città nella contea di La Salle.

Riprese video e fotografie del busto sono stati pubblicati sui social media dal tenente Chris Olivarez, portavoce di TxDPS nella regione del Texas meridionale.

“L’autista ha tentato di contrabbandare oltre 60 immigrati clandestini nascosti all’interno di un autocarro con cassone ribaltabile”, ha scritto il tenente Olivarez.

“Autista arrestato e immigrati clandestini consegnati [U.S. Border Patrol] – maggiori dettagli in arrivo.”

Olivarez ha condiviso immagini aggiuntive che mostrano altri modi in cui alieni illegali e contrabbandieri entrare sfacciatamente in Texas attraverso il Messico.

“La tecnologia delle telecamere è vitale per la sicurezza delle frontiere. TxDPS utilizza le telecamere per monitorare e raccogliere informazioni lungo il confine TX/MX”, ha spiegato.

“Dai gruppi di clandestini che evitano la cattura a coloro che usano le scale per scalare le barriere sono solo alcune delle attività di cui il pubblico non è a conoscenza”.

Quasi 2,4 clandestini sono stati ‘incontrati’ al confine sud-ovest nell’anno fiscale 2022, terminato il 30 settembre.

Tuttavia, il numero di clandestini che sono entrati nel paese in quel periodo era molto più alto, come intorno 600.000 ‘golchi’ conosciuti sono stati registrati e centinaia di migliaia in più probabilmente sono scivolati inosservati.

Il caos si dispiega costantemente lungo il Confine Texas-Messicocome Infowars rapporti regolari.


La guerra sostenuta dalla NATO con la Russia inizierà con la falsa bandiera di Dirty Bomb

Dan Lyman su Gab






Source link

La polizia di Oakland vuole un robot “Stile Terminator” con un fucile


Il dipartimento di polizia di Oakland sta spingendo per robot con un attacco simile a un fucile potenzialmente letale, secondo L’intercettazione.

La sottocommissione della polizia di Oakland e della Commissione di polizia di Oakland, un organo di supervisione civile, ha discusso le regole sull’uso da parte della città di attrezzature di polizia di livello militare a settembre. Secondo la legge dello stato della California, la polizia locale deve essere autorizzata dai capi della città prima che possa schierare equipaggiamento militare.

La maggior parte della riunione del 21 settembre si è concentrata sulla polizia moderna, con i commissari e i capi della polizia che hanno discusso dell’uso di gas lacrimogeni e flash bang. Ma due ore dopo l’inizio della riunione, la conversazione si è spostata su un accessorio a forma di pistola per robot chiamato “perturbatore non elettrico azionato a percussione”, uno strumento utilizzato dagli artificieri in guerra e per le operazioni domestiche.

L’accessorio può essere caricato con forze esplosive che vanno dai salve all’acqua pressurizzata fino ai proiettili dei fucili. Questo è un nuovo sviluppo preoccupante nel potenziale uso di robot armati contro il popolo americano da parte della polizia in tutto il paese.

“Ma Dio non voglia che succeda qualcosa dove è l’unica opzione”, ha detto un membro della Commissione di polizia di Oakland durante la riunione. “Il che è, odio dirlo, un robot con un fucile potrebbe essere la nostra unica speranza.”

Per ora, la polizia e i commissari di Oakland hanno convenuto che i robot possono essere armati solo di spray al peperoncino, anche se le conversazioni dell’incontro suggeriscono che robot armati con fucili potrebbero essere schierati in questo decennio.

Il futuro della polizia americana nelle città liberali potrebbe benissimo essere robot armati. Questo incubo distopico è possibile solo grazie ai leader della città, non solo a Oakland ma in tutto il paese, che si identificano come “progressisti” e di estrema sinistra che hanno inaugurato una riforma della giustizia sociale che si è ritorta tremendamente contro, scatenando uno tsunami di crimini violenti mentre anche deciso a vietare le armi ai cittadini rispettosi della legge.



Source link

La polizia “MAGA Republican” arresta una donna per aver abortito in una bizzarra pubblicità di Swalwell



Una ridicola campagna pubblicitaria pubblicata da Rep. Democratico Eric Swalwell (California) raffigura agenti di polizia, sotto la direzione dei repubblicani, che arrestano una donna per aver abortito.

“I repubblicani del MAGA vogliono che le donne vengano arrestate per aver abortito. Ecco come appare. #LockHerUp”, ha twittato Swalwell lunedì con il video allegato.

L’annuncio mostra una famiglia di quattro persone seduta a cena quando compaiono le luci della polizia, seguita dai colpi alla porta di due agenti di polizia.

La madre apre la porta, solo per gli agenti dichiarare che è stata arrestata per “interruzione illegale di gravidanza”.

“Sono affari miei”, dice la madre agli ufficiali.

Un agente risponde: “Spetta ai tribunali decidere, signora. La sua cartella clinica è stata citata in giudizio e il dottor Landers è già in custodia.

La situazione degenera rapidamente nel caos quando gli agenti dicono alla madre di voltarsi per essere trattenuta mentre un bambino vicino inizia a urlare.

“Perché sta succedendo?!” la figlia si lamenta.

“Stiamo solo facendo rispettare la legge qui”, dice l’agente che ha arrestato.

La scena svanisce, seguita da un grande testo che dice “Le elezioni hanno conseguenze. Vota democratico l’8 novembre”.

Come ha notato un critico, attualmente non esiste una legge sui libri che autorizzi l’arresto di donne che hanno abortito.

Ma questo fatto non è venuto in mente ai seguaci di Swalwell, che hanno elogiato l’annuncio delirante.

Un utente male informato ha persino definito l’annuncio una “rappresentazione incredibilmente accurata” di come sarebbe la vita se i repubblicani riprendessero il Congresso.

Ironia della sorte, l’unico arresti di massa avvenimento in America relativo alla questione dell’aborto sono contrari sostenitori pacifici per la vita dall’FBI nelle ultime settimane, come l’autore Marco Houck e un 87enne sopravvissuto ai campi di concentramento.

Nonostante i migliori tentativi dei Democratici di aumentare l’isteria sulla questione dell’aborto in seguito al ribaltamento di Roe v Wade da parte della Corte Suprema all’inizio di quest’anno, numerosi i sondaggi mostrano che le questioni principali riguardanti il ​​popolo americano sono l’inflazione, la criminalità e l’immigrazionetutte le questioni su cui i Democratici non possono correre dato che le politiche di Joe Biden li hanno peggiorati.






Source link

La polizia interviene dopo che gli anarchici trans hanno tentato di interrompere la proiezione di “What Is a Woman” allo Houston College



Gli anarchici trans innescati hanno tentato di interrompere la proiezione del documentario di Matt Walsh Cos’è una donna? giovedì all’Università di Houston, spingendo la polizia a mettere in sicurezza l’area e proteggere gli spettatori.

Decine di attivisti trans sono scesi all’SC South Theatre dell’università all’inizio della proiezione, con un volantino distribuito tra la sinistra pochi giorni prima che proclamava: “Il bigotto e transfobo di estrema destra Matt Walsh sarà nel campus! Dobbiamo opporci al suo odio!”

“Dobbiamo organizzare la più grande controprotesta possibile per assicurarci che Matt Walsh e altri bigotti sappiano che non sono i benvenuti!” il volantino istruito.

Il filmato di giovedì mostrava dozzine di studenti in fila fuori dal teatro del campus prima della proiezione, con Samantha Ketterer dello Houston Chronicle che riportava “Finora sono più numerosi dei manifestanti”.

Percependo un potenziale di violenza, la polizia di Houston iniziò a rimuovere i mattoni nell’area che potevano essere usati come armi dai violenti esponenti di sinistra di Antifa.

Ad un certo punto, un agitatore ha tentato di entrare nel teatro, ma è stato subito aggredito dagli ufficiali ed espulso dall’edificio.

Il filmato fuori dal teatro mostrava anche manifestanti anarchici che tentavano ridicolmente di usare gli ombrelli per proteggersi dalle preghiere pronunciate su di loro dai sostenitori di Walsh.

Le proteste non sembravano scoraggiare gli spettatori, poiché il film è stato proiettato davanti a una folla gremita.

Nel frattempo, gli anarchici trans al di fuori della proiezione hanno minacciato giornalisti come Taylor Hanson che erano sul campo a seguire l’evento.

Dopo la fine del film, la polizia ha protetto gli spettatori aprendo un percorso mentre uscivano dall’edificio.

Nel suo documentariopubblicato a giugno, Walsh si è proposto di “mettere in discussione la logica dietro un’ideologia di genere che ha preso di mira donne e bambini”, coprendo argomenti da “cure di affermazione del genere” (interventi chirurgici di riassegnazione di genere), a uomini che gareggiano negli sport femminili, all’imbastardimento della lingua inglese con termini come “persone che partoriscono”.

Gli eventi della giornata mostrano fino a che punto si spingeranno gli agitatori di sinistra per censurare i contenuti che non amano e con cui non sono d’accordo.







Source link

Una donna si schianta con un’auto della polizia rubata nel quartiere di St. Louis


Una donna è stata arrestata dopo aver presumibilmente rubato un’auto della polizia e essersi schiantata contro un albero nel Missouri questa settimana, secondo quanto riferito.

L’incidente selvaggio si è svolto domenica a Velda Village Hills, nella contea di St. Louis.

Le autorità sono state allertate di una donna che si comportava in modo irregolare mentre era forse sotto l’influenza di sostanze sconosciute, KMOV rapporti.

“Ha solo chiesto se poteva sedersi un momento per rimettersi in sesto”, ha detto il residente locale Scharell Houston.

“Poi, quando si è alzata, ha cercato di entrare nelle case delle persone e di entrare nelle macchine delle persone”.

La polizia ha incontrato per strada la 27enne Kiiaundra Brown.

Gli agenti stavano cercando di confortare e valutare la donna scalza mentre aspettavano i servizi di emergenza sanitaria quando la situazione è andata fuori controllo.

Filmati della videocamera del corpo e il video girato da un testimone mostra cosa è successo.

“Senti, non sei nei guai, quindi rilassati”, dice un agente a Brown mentre si accovaccia vicino a un albero.

All’improvviso, può essere vista scappare, girare intorno a un’auto di pattuglia e saltare al posto di guida.

Gli agenti aprono freneticamente la portiera mentre il veicolo decolla lungo la strada.

L’auto va a sbattere contro un albero prima che il sospetto la lanci in retromarcia e si schianti contro un altro albero.

Brown è stato arrestato sulla scena e ricoverato in una struttura di salute mentale per la valutazione, STL oggi rapporti.

Lunedì è stata accusata di reato per danni alla proprietà e furto di un veicolo a motore.


BUONE NOTIZIE: PayPal annulla il beta test del punteggio di credito sociale E il chirurgo generale della Florida mette in guardia contro i colpi mortali di COVID

Dan Lyman su Gab



Source link

Studente Body-slam poliziotto al liceo – Polizia



Secondo le autorità, uno studente delle superiori è stato arrestato dopo aver picchiato un agente di polizia durante una rissa in una scuola in Florida la scorsa settimana.

L’incidente si è svolto giovedì a St. Cloud, una città nella contea di Osceola vicino a Orlando.

Un agente di polizia di St. Cloud stava tentando di sedare una rissa tra due studenti quando un altro studente maschio, che in precedenza non era coinvolto, ha aggredito il poliziotto.

Il filmato dell’alterco che ne è seguito è circolato sui social media.

“Mentre l’agente Ball stava separando due studenti dalla lotta tra loro, un altro studente, improvvisamente e senza provocazione, si è avvicinato, ha lasciato cadere lo zaino e ha afferrato l’agente Ball per il collo, allontanandolo dal combattimento iniziale”, ha affermato il capo della polizia di St. Cloud. Douglas Goerke ha spiegato in una nota.

“L’agente Ball ha quindi concentrato la sua attenzione sul terzo studente che cercava di controllarlo con la minor quantità di forza possibile. Lo studente ha preso l’agente Ball e lo ha sbattuto a terra.

Funzionari scolastici e studenti sono intervenuti per conto dell’ufficiale e hanno contribuito a trattenere il sospetto prima del suo arresto.

Il sospetto ora è accusato per batteria di un agente delle forze dell’ordine e resistenza a un agente con violenza.

“Quello che è successo all’agente Ball è stato spregevole e non sarebbe mai dovuto accadere”, ha affermato il capo Goerke.

“Non tollereremo mai comportamenti che prendono di mira i nostri ufficiali e li riterremo responsabili ai massimi livelli”.


BUONE NOTIZIE: PayPal annulla il beta test del punteggio di credito sociale E il chirurgo generale della Florida mette in guardia contro i colpi mortali di COVID

Dan Lyman su Gab





Source link

La Cina ha istituito dozzine di stazioni di polizia non ufficiali in tutto il mondo – Rapporto


Il Partito Comunista Cinese (PCC) ha aperto dozzine di stazioni di polizia non ufficiali in tutto il mondo, di cui almeno tre a Toronto, in Canada, secondo un Rapporto di settembre dalla ONG per i diritti umani, Safeguard Defenders.

Il rapporto afferma che la Cina si è impegnata in “polizia a braccio lungo” in tutto il mondo in quelle che sono state soprannominate le “110 stazioni di polizia all’estero”, dal nome del numero di emergenza della polizia in Cina; 110.

Il rapporto ha identificato 54 stazioni di polizia cinesi all’estero in 30 paesi, che sono sotto la giurisdizione di due servizi di polizia a livello locale in Cina; l’Ufficio di pubblica sicurezza di Fuzhou nella città di Fuzhou, provincia del Fujian, e la polizia della contea di Qingtian nella provincia di Zhejiang.

Altro tramite il Tempi d’epoca;

Peter Dahlin, fondatore e direttore di Safeguard Defender e coautore del rapporto, afferma che in seguito alla pubblicazione dei risultati della sua organizzazione, la polizia di sicurezza o le relative agenzie governative del Nord America e dell’Europa si sono avvicinate alla sua organizzazione chiedendo “di sedersi e avere un briefing discussioni” sulle operazioni cinesi all’estero.

“Quindi ne sono certamente consapevoli, almeno in alcuni paesi”, ha detto Dahlin a The Epoch Times.

Altre posizioni

Mentre le autorità cinesi affermano che queste stazioni di polizia sono create per servire meglio i suoi cittadini d’oltremare, il rapporto rileva che quelle stazioni sono state utilizzate per “persuadere” fino a 230.000 cittadini cinesi a tornare “volontariamente” in Cina per affrontare procedimenti penali tra aprile 2021 e luglio 2022.

La “persuasione al rimpatrio” è un metodo chiave delle operazioni di “rimpatrio involontario” del regime cinese, che includono il suo “Operazione Caccia alla volpe” e il più ampio “Sky Net” campagna, secondo Safeguard Defenders. Molti degli obiettivi per la persuasione al ritorno erano cinesi all’estero presumibilmente coinvolti in frodi nelle telecomunicazioni, sebbene il rapporto affermasse che un certo numero di non sospetti e i loro familiari in Cina sono stati presi di mira anche per molestie e intimidazioni da parte della polizia.

Dahlin ha detto che oltre alle tre stazioni di Toronto, due a Markham e una a Scarborough, le cui posizioni sono state pubblicate su un media statale cinese— ci sono probabilmente altre stazioni di polizia cinesi non ufficiali esistenti o stabilite in Canada, anche se devono ancora essere scoperte.

“Abbiamo anche visto a [Chinese] avviso del governo che affermava che 10 diverse province dovrebbero avviare questo tipo di operazioni su base pilota “, ha detto a The Epoch Times, indicando la citazione del rapporto di un 5 luglio 2018, comunicato stampa emesso dal regime cinese.

“Quindi, abbiamo due di queste operazioni scoperte [in Fujian Province and Zhejiang Province]. Potrebbero esserci altre otto province che fanno questo che potrebbero avere le proprie stazioni e non siamo ancora stati in grado di rintracciare queste informazioni. Ecco perché continuiamo a dire che… crediamo e abbiamo buone ragioni per pensare che ce ne siano di più [overseas Chinese police stations].”

Il comunicato stampa è in relazione al “Piano di lavoro per la supervisione della lotta speciale nazionale contro i crimini delle bande” del Consiglio di Stato cinese del 2018. Un media statale cinese segnalato nel gennaio 2019 Pechino aveva condotto un primo round di formazione di supervisione di un mese da luglio a settembre 2018 nelle 10 province di Hebei, Shanxi, Liaoning, Fujian, Shandong, Henan, Hubei, Guangdong, Chongqing e Sichuan.

Un altro rapporto quell’anno, nell’aprile 2019, ha affermato che il regime aveva completato un secondo round di addestramento per altre 11 province, inclusa la provincia di Zhejiang, dove si trova il servizio di polizia di Qingtian.

Data la numerosa popolazione cinese della diaspora a Vancouver, Dahlin ha notato che troverebbe “molto strano” se la città non avesse almeno una stazione di polizia 110.

“Repressione transnazionale”

Safeguard Defenders afferma che il suo rapporto di settembre fa parte del monitoraggio in corso della crescente repressione transnazionale globale della Cina. Dahlin ha detto che il rapporto è arrivato dopo un altro rapporto dalla sua organizzazione, intitolato “Ritorni involontari: il rapporto espone la polizia a braccio lungo all’estero”.

Quel precedente rapporto, pubblicato nel gennaio 2022, ha esaminato l’affermazione del regime cinese nel dicembre 2021 secondo cui le sue operazioni Sky Net, insieme al partner dell’operazione Fox Hunt, hanno riportato con successo in Cina circa 10.000 “fuggitivi” da tutto il mondo dal 2014, quando Fox Hunt è stato lanciato come parte della campagna anticorruzione del leader cinese Xi Jinping.

Tali operazioni mirano a quelli che Dahlin ha descritto come “obiettivi di alto valore”. Ufficialmente, secondo il rapporto di Safeguard Defenders, Sky Net afferma che prende di mira solo criminali economici e funzionari accusati di crimini come corruzione o concussione, ma Dahlin ha affermato che Sky Net prende di mira anche i difensori dei diritti umani. Le operazioni contro obiettivi di alto valore sono gestite dalla polizia centrale cinese, mentre coloro che sono coinvolti in crimini di livello inferiore come la frode, che sono considerati obiettivi di basso valore, sono monitorati dalla polizia cinese locale, ha affermato Dahlin.

“Il metodo più comune per farlo è persuaderli a tornare ‘volontariamente.’ Abbiamo anche avuto un certo numero di casi in cui [Beijing] ha inviato agenti – agenti di polizia cinesi, sotto copertura – nei paesi bersaglio; abbiamo un certo numero di persone negli Stati Uniti incriminate per questo “, ha detto.

Un terzo modo, ha detto Dahlin, è usare i rapimenti. Ha notato che la sua organizzazione ha identificato 22 casi di rapimento.

Sebbene la sua organizzazione non abbia riscontrato casi di rapimento diretto in Canada, Dahlin ha affermato che in Canada e negli Stati Uniti il ​​regime cinese fa “molto di più [of] l’invio di agenti segreti per intimidire le persone e quel tipo di operazioni”.

Alla domanda sulla gravità delle operazioni cinesi all’estero, Dahlin ha affermato che l’impatto sul Canada è “sicuramente peggiore dell’Europa”.

“Il Canada ha una comunità della diaspora cinese così significativa, molto più grande di quasi tutta l’Europa insieme, quindi sicuramente ci sono molte più persone a rischio in Canada”, ha detto, aggiungendo che Canada, Stati Uniti e Australia sono “il tre grandi destinazioni” quando si tratta di richiedenti asilo cinesi e ricollocazione.

È richiesta discrezione da parte dello spettatore: Bambini maltrattati al Drag Queen Story Time.





Source link

“Stiamo raschiando il barile” – Dipartimenti di polizia disperati che attirano nuovi poliziotti con enormi bonus alla firma



Mentre le forze dell’ordine in tutto il paese soffrono di ondate record di dimissioni e pensionamenti sulla scia del movimento di “defunding” della sinistra, i dipartimenti di polizia hanno fatto ricorso a inondare di contanti i nuovi assunti, distribuendo decine di migliaia di dollari per firmare bonus per attirare le reclute .

Redding, il capo della polizia della California Bill Schueller ha avuto problemi ad attirare nuovi poliziotti l’anno scorso dopo aver aumentato i bonus alla firma da $ 5.000 a $ 7.500, quindi quest’anno ha aumentato l’offerta a $ 40.000, più della metà dello stipendio iniziale di un anno presso l’agenzia, il giornale di Wall Street rapporti.

Il bonus fuori misura era necessario, ha detto, per reclutare ufficiali esperti in una linea di lavoro che ha perso popolarità. Dopo le proteste a livello nazionale per l’omicidio di George Floyd nel 2020 da parte di un agente di polizia di Minneapolis, il signor Schueller ha affermato che “l’attenzione negativa portata alle forze dell’ordine ha davvero fatto pensare alle persone che forse questo non è il lavoro per me. “

Le forze dell’ordine negli Stati Uniti hanno affermato di dover affrontare una carenza di personale con l’aumento delle dimissioni e dei pensionamenti. La ristrettezza del mercato del lavoro sta aggravando quello che i capi di polizia descrivono come un calo dell’interesse da parte di chi cerca lavoro in mezzo a un maggiore controllo delle azioni degli agenti, una visione meno favorevole della professione da parte di alcuni americani e un’ondata di crimini violenti. -WSJ

Seattle – che ha visto partire più di 460 ufficiali negli ultimi 2,5 anni, ha approvato bonus di $ 30.000 per le assunzioni laterali e $ 7.500 per le nuove reclute, mentre la città di Ithaca, NY, offre ora $ 20.000 per le assunzioni di altre agenzie.

“Non riesci a pensare a un momento in cui i dipartimenti di polizia hanno dovuto incentivare le assunzioni con bonus e pagare gli agenti per rimanere in forza”, ha affermato Chuck Wexler, direttore esecutivo del Police Executive Research Forum, aggiungendo “I have” Non l’ho mai visto.

Nel 2021, lo stipendio medio per un agente di polizia era di $ 70.740, contro $ 58.620 per tutte le occupazioni, secondo il Bureau of Labor Statistics. Ciò avviene dopo che il numero di poliziotti è diminuito a livello nazionale nel 2020 dopo essere aumentato rispetto al decennio precedente.

Altre agenzie hanno abbandonato i loro standard per coprire i posti vacanti, come Chicago, che ha abbandonato il requisito del college per alcune reclute.

Il portavoce del dipartimento dello sceriffo della contea di Alameda, il sergente. Ray Kelly ha affermato che le agenzie stanno assumendo ufficiali che sono svaniti durante i periodi di prova in altri dipartimenti.

“Stiamo assumendo persone che normalmente non assumeremmo”, ha detto, aggiungendo che a settembre il suo dipartimento ha assunto un 24enne che era stato licenziato da un altro dipartimento di polizia per non aver rispettato le aspettative. Il mese scorso è stato arrestato in connessione con l’omicidio di una coppia della Bay Area con la sua arma di servizio poco dopo aver terminato la giornata, secondo i documenti del tribunale. L’uomo è stato licenziato ed è attualmente detenuto in carcere.

“Stiamo raschiando la canna”, ha detto Kelly.

Philip Stinson, professore alla Bowling Green State University che studia la cattiva condotta della polizia, ha affermato che la ricerca mostra che l’allentamento dei requisiti di assunzione rende più probabile che un agente abbia problemi lungo la strada. “Il pericolo principale è che stai assumendo persone che semplicemente non sono adatte al lavoro di polizia”, ​​ha detto.

A Redding, una città di 92.000 abitanti a due ore a sud del confine tra California e Oregon, il capo Schueller ha lottato all’inizio di quest’anno per riempire 15 posti liberi. Ha convinto i leader della città che spendere $ 40.000 per attirare un ufficiale esperto era un affare migliore che addestrare un nuovo ufficiale a un costo di oltre $ 75.000. -WSJ

A Redding, il PD ha iniziato a pubblicizzare il bonus con lo slogan: “Vieni a lavorare in una comunità che sostiene la loro polizia”.

“Questa è una delle cose che proviamo a vendere ai candidati”, ha detto il capo Schueller rivista. “Quando stavamo ricevendo le proteste di George Floyd, e ne abbiamo avute alcune, stavamo anche ottenendo i raduni di Back the Blue”.

È richiesta discrezione da parte dello spettatore: Bambini maltrattati al Drag Queen Story Time.



Source link

Le forze di polizia che hanno difeso il pedofilo condannato dai commenti “odiosi” applicano le carte di mandato neutrali di genere


La stessa forza di polizia nel Regno Unito che ha difeso un pedofilo condannato dai commenti “odiosi” su Twitter applica anche carte di mandato “neutre rispetto al genere” e afferma che i negozi che etichettano i prodotti sanitari “cura femminile” sono transfobici, è stato rivelato.

All’inizio di questa settimana, la polizia del Sussex suscitato polemiche minacciando le persone che hanno avuto l’audacia di “fare del male” Sally Ann Dixon, un transgender che era un uomo quando ha abusato sessualmente di sette bambini.

“La polizia del Sussex non tollera alcun commento di odio nei confronti della loro identità di genere indipendentemente dai crimini commessi”, le forze di polizia hanno twittato in risposta ai commenti chiedendo se il pedofilo sarebbe stato mandato in un carcere femminile o se il crimine fosse stato registrato come commesso da un donna.

Le forze di polizia in seguito hanno dovuto scusarsi per il tweet dopo essere state ammonite dal ministro dell’Interno Suella Braverman a “Concentrarsi sulla cattura dei criminali non sulla polizia dei pronomi”.

È stato ora rivelato che le stesse forze di polizia hanno eliminato l’uso delle carte di mandato utilizzate per determinare il sesso dei propri agenti.

“La polizia del Sussex ha demolito le carte di mandato che identificavano gli ufficiali di sesso maschile con le lettere A o C e le agenti di sesso femminile con B o D nel novembre dello scorso anno. La mossa ha suscitato lamentele secondo cui sarebbe stato più difficile trovare un’ufficiale donna che svolga compiti che solo una donna potrebbe svolgere, come la ricerca di una sospettata”, riferisce il Telegrafo.

Le stesse forze di polizia sono state ridicolizzate anche nel 2017 quando uno dei loro sergenti si è rivolto a Twitter per avvertire i negozi di strada che apporre cartelli di “cura femminile” sui prodotti sanitari delle donne era transfobico e violava le regole sulla parità di genere.

Dopo il contraccolpo sulla difesa del pedofilo condannato, Katy Bourne, il commissario per la polizia e il crimine del Sussex, ha contattato Jo Shiner, il capo della polizia del Sussex, per dirle che la polizia “aveva in qualche modo perso la trama” esprimendo opinioni “che sembravano ignorare o sminuire il esperienze delle vittime in questo caso”.

“La polizia… deve bilanciare le loro comunicazioni in modo che non sembrino dare la priorità ai sentimenti feriti dei criminali rispetto al trauma e al dolore delle vittime e delle loro famiglie”, ha scritto Bourne.

Come evidenziamo nel video qui sotto, mentre la polizia è entusiasta di difendere i molestatori di bambini condannati dai tweet meschini, non è così piacevole con i cittadini comuni che usano parole cattive.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Source link

Il dipartimento di polizia del Regno Unito è stato massacrato per aver difeso un pedofilo seriale condannato dall'”odio”



Un dipartimento di polizia nel Regno Unito è stato preso di mira dopo essere apparso per difendere un pedofilo condannato, affermando che chiunque avesse ‘malgelato’ l’individuo non sarebbe stato tollerato.

La polizia del Sussex ha risposto ai post di attivisti per i diritti delle donne che esprimevano preoccupazione per il fatto che la pedofila transgender di 58 anni, di nome Sally Ann Dixon, potesse essere incarcerata in una prigione femminile.

L’individuo, un maschio biologico precedentemente noto come John Stephen Dixon fino al 2004, è stato condannato al carcere dopo essere stato riconosciuto colpevole di 30 aggressioni indecenti contro bambini dal 1989 al 1996.

Il giornalista di Rebel News Ian Miles Cheong ha osservato che la polizia ha emesso una velata minaccia per indagare su chiunque abbia travisato il bambino stupratore per potenziali “crimini di odio”.

Il dipartimento ha twittato “Ciao, la polizia del Sussex non tollera alcun commento di odio verso la loro identità di genere indipendentemente dai crimini commessi. Questo è irrilevante per il crimine che è stato commesso e indagato”.

La risposta è stata rapida e devastante, spingendo il dipartimento di polizia a cancellare i propri post:

Il dipartimento ha quindi emesso un seguito in CHIUSURA e affermando “riconosciamo i diritti del pubblico di esprimersi liberamente”:

Troppo tardi:

Maya Forstater, attivista per i diritti delle donne ha chiesto una revisione “su e giù per il sistema giudiziario dalla polizia al CPS, ai tribunali e al sistema carcerario per registrare e parlare sinceramente del sesso”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————





Source link

I grandi magazzini londinesi rinunciano a chiamare la polizia per catturare i taccheggiatori


Il grande magazzino londinese Fortnum and Mason ha rinunciato a chiamare la polizia per catturare i ladri e sta invece usando i propri investigatori privati ​​per catturare i ladri.

Il marchio esclusivo ha “perso la fiducia nella polizia” in risposta ai crescenti livelli di taccheggio, in parte dovuto alla crisi del costo della vita.

Rispondendo alla decisione di Fortnum e Mason di utilizzare la propria sicurezza per catturare i ladri, la polizia metropolitana ha affermato che le aziende “hanno il diritto di assumere società di sicurezza per fornire ulteriore sicurezza a se stesse o ai loro locali”.

“I dati del Ministero dell’Interno pubblicati ad aprile hanno rivelato che le azioni penali per taccheggio erano scese ai minimi storici”, riferisce il Telegrafo. “Solo un reato di taccheggio su sei (16,8%) denunciato alla polizia ha portato a un’accusa, quasi la metà del tasso del 30,8% di cinque anni prima”.

Tra 200.000 e 300.000 reati di taccheggio rimangono impuniti ogni anno, mentre altre migliaia non vengono nemmeno denunciate.

Adducendo la mancanza di risorse, i dipartimenti di polizia di tutto il Regno Unito hanno smesso di rispondere o indagare su alcuni crimini, con i loro ufficiali presumibilmente più interessati a eseguire routine di ballo alle sfilate del gay pride.

Il furto d’auto a Londra ha effettivamente stato depenalizzatocon appena 277 reati su 55.000 risolti da Scotland Yard, una percentuale di successo dello 0,5%.

Già nel 2015, il capo del Consiglio nazionale dei capi di polizia ha affermato che a causa della mancanza di risorse, gli agenti non avrebbero potuto partecipare ad alcuni furti con scasso. Nel 2018 è stato rivelato che due terzi dei furti con scasso non sono nemmeno indagati.

Nonostante molti crimini rimangano irrisolti, ci sono ancora molte risorse disponibili per perseguire le persone per aver detto cose offensive o aver pubblicato post spigolosi sui social media.

A giugno, un uomo lo era incarcerato per 20 settimane per il “crimine” di aver pubblicato meme offensivi di George Floyd nelle chat di gruppo private di WhatsApp e Facebook.

Nel 2017 lo era segnalato che la polizia britannica aveva arrestato 3.395 persone per “commenti offensivi online” nell’arco di un anno.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Source link

Kari Lake distrugge il giornalista che ha chiesto se le “persone di colore” sono “ingiustamente prese di mira dalla polizia”


Il candidato governatore repubblicano dell’Arizona Kari Lake ha criticato un giornalista che ha chiesto se le “persone di colore” hanno torto nel sentirsi “ingiustamente prese di mira dalla polizia”.

Durante una conferenza stampa del venerdì, Lake ha risposto al membro dei media chiedendo: “Con quante persone di colore ne hai parlato?”

Quando la giornalista ha affermato che i “sondaggi” supportano la loro affermazione, Lake ha detto che le piacerebbe vedere quelle statistiche perché le persone di colore con cui parla sono preoccupate per la criminalità in Arizona.

“Solo perché la loro pelle non è dello stesso colore della tua non significa che vuoi che i tuoi figli camminino per strada in un quartiere non sicuro”, ha spiegato. “Ogni arizona vuole sicurezza e protezione nel proprio quartiere. Non importa quale sia il colore della tua pelle”.

Continuando, Lake ha difeso le forze dell’ordine e ha informato le statistiche dei giornalisti che in realtà mostrano che la polizia non prende di mira le persone di colore.

“Questa è una bugia che è stata perpetuata dalla sinistra e poi diffusa, diffusa e ri-diffusa nei media. Controlla le statistiche”, ha detto mentre la stanza è esplosa tra gli applausi.

Lake ha detto ai media che se dovessero chiedere ai cittadini dei quartieri delle minoranze di definanziare la polizia, “ti guarderebbero come se fossi la persona più pazza del pianeta”.

Anche il candidato GOP dell’Arizona per il procuratore generale, Abe Hamadeh, è ​​intervenuto riguardo alla polizia che prende di mira le minoranze.

“Ti stai comportando come se fosse solo una razza che si unisce alle forze dell’ordine”, ha detto alla stampa prima di accusarle di cercare di “dividere ulteriormente il nostro paese”.

Il forte gruppo di repubblicani dell’Arizona in corsa per la carica sembra in grado di salvare lo stato dalla distruzione delle politiche liberali.







Source link

Javier Ortiz, agente di polizia pro-Trump che ha deriso Libtards, viene licenziato dal capo della polizia “corrotto” di Miami



Il capitano della polizia di Miami Javier Ortiz, un veterano della forza di 18 anni che ha fatto notizia due anni fa per aver scelto di identificarsi come un maschio nero durante un’indagine del DOJ sull'”uguaglianza razziale”, è stato licenziato questa settimana dal capo della polizia “corrotto” di Miami Manuel Morales.

Da Local 10, “Il dipartimento di polizia di Miami licenzia il capitano Javier Ortiz, veterano di 18 anni”:

Il capitano della polizia di Miami Javier Ortiz era un veterano della forza di 18 anni.

Il dipartimento ha confermato che Ortiz è stato licenziato martedì.

La lettera di disdetta di Ortiz, che può essere visualizzata [here]lo accusa di approvare impropriamente gli straordinari per gli ufficiali sotto il suo comando.

Una giuria inizialmente ha raccomandato che fosse licenziato per la questione, ma in seguito un altro consiglio lo ha scagionato.

Il capo della polizia di Miami, Manuel Morales, afferma di aver avuto l’ultima parola martedì.

“Faceva parte della totalità delle prove che ho esaminato”, ha detto Morales. “Gli manca un buon carattere morale”.

[…] Griska Mena è l’avvocato di Ortiz.

Ha detto che il licenziamento del poliziotto veterano è scioccante e ingiustificato.

“Quelle indagini e quelle accuse non sono state sostenute”, ha detto Mena. “Per quanto riguarda le accuse qui, stava seguendo una direttiva del capo della polizia in quel momento”.

Christian De La Rosa di Local 10 News ha chiesto a Mena quale fosse, secondo lei, il motivo del licenziamento, se, come lei dice, non ci fossero prove contro Ortiz.

“Ci sono motivazioni politiche”, ha risposto, pur sottolineando che Ortiz presenterà ricorso contro la risoluzione.

[…] “La decisione odierna presa dal capo Morales mostra il completo disprezzo per la decisione e le opinioni dei cinque membri dello staff che hanno votato per scagionare il mio cliente sulla base delle prove”, [Ortiz’ attorney said]. “Questi membri dello staff hanno raccomandato la disciplina che ha revocato. Sconvolge la consapevolezza che 5 membri dello staff lo abbiano scagionato e raccomandato l’annullamento della disciplina, ma oggi viene licenziato”.

“La decisione del capo e la sua spiegazione possono essere attribuite solo a pressioni politiche e al rifiuto di riconoscere che Javier Ortiz non ha fatto nulla di sbagliato”.

All’inizio di quest’anno, due agenti di polizia di Miami hanno accusato il capo Morales di essere corruzione per aver presumibilmente usato la sua posizione per vendicarsi contro alcuni ufficiali mentre premiava i suoi lacchè.

Wanda Jean-Baptiste, una veterana di 16 anni, ha accusato Morales di aver preso di mira Ortiz per “non aver trovato l’ex capo [Art] Acevedo colpevole di essere stato coinvolto in un incidente non denunciato”.

“[J]Solo la scorsa settimana, il personale degli Affari interni mi ha ordinato di rimuovere il nome del capo Morales dal fascicolo dell’indagine come la persona che ha diretto la riapertura di un caso sul capitano Ortiz”, ha riferito Jean-Baptiste. “Mi sono rifiutato di farlo. Mi rifiuto di far parte della copertura. Mi rifiuto di offuscare il mio onore, la mia integrità e il mio distintivo della polizia”.



Source link

Trump critica lo “Stato di polizia armato” dopo che i federali hanno sequestrato il telefono di Mike Lindell


Donald Trump ha criticato lo “stato di polizia armato” dopo che l’FBI ha sequestrato un telefono appartenente al venditore di cuscini Mike Lindell come parte di una caccia alle streghe contro gli alleati di Trump.

Lindell ha detto che era a un Hardees in Minnesota quando “le macchine si sono fermate davanti a noi, al lato di noi e dietro di noi, e io ho detto ‘o sono cattivi o l’FBI'”.

L’imprenditore ha detto che i federali hanno sequestrato il suo telefono con il pretesto che fosse un testimone nel caso Tina Peters.

“Ma non sono un testimone, vogliono solo il mio telefono”, ha affermato.

Donald Trump ha risposto allo sviluppo di Truth Social affermando che il sequestro del telefono faceva parte di una più ampia caccia alle streghe.

“Ultime notizie: Mike Lindell, “THE Pillow Guy”, è stato appena perquisito dall’FBI. Ora viviamo ufficialmente in uno stato di polizia armato, elezioni truccate e tutto il resto. Il nostro Paese è uno zimbello in tutto il mondo. La maestà degli Stati Uniti è scomparsa. Non posso permettere che questo accada. RIPRENDI L’AMERICA!” ha scritto Trump.

Il sequestro è avvenuto nel mezzo di un’ondata di citazioni dell’FBI contro gli alleati di Trump nell’ambito delle loro indagini sulle affermazioni secondo cui le elezioni del 2020 erano state truccate e la rivolta del Campidoglio del 6 gennaio.

“Interessante il modo in cui il Dipartimento di Giustizia di Biden ha aspettato più di 18 mesi, subito prima della metà del mandato, per avviare un’azione legale contro Trumpworld. E Biden ha detto che non avrebbe armato il Dipartimento di Giustizia”, osserva Zero Hedge.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————





Source link