Archivi tag: nome

Un nuovo studio rileva che molti bambini non sono in grado di dire il proprio nome a causa dell’impatto del blocco


Un nuovo studio che sarà pubblicato entro la fine della settimana ha rilevato che, a causa dell’isolamento sociale causato dal blocco, molti bambini che entrano nelle scuole elementari non sono in grado di pronunciare il proprio nome.

“Il rapporto collegato al quotidiano britannico The Times è destinato a rivelare che i problemi di sviluppo sono diffusi tra i bambini in Gran Bretagna, con lo studio destinato a incolpare le condizioni della pandemia e la mancanza di educazione dei genitori per le carenze”, riferisce Breitbart.

Lo studio sottolinea come le capacità di comunicazione verbale dei bambini siano state gravemente ostacolate dai blocchi, problemi senza dubbio esacerbati dagli adulti che indossano maschere per il viso.

“Abbiamo bambini che stanno ancora bevendo dai biberon con le tettarelle quando iniziano la scuola”, ha detto un preside del Regno Unito citato dallo studio.

“Hanno quattro anni e la loro lingua includerà la parola ‘bot-bot’, perché questa è la loro comunicazione per ‘Posso avere un drink per favore?'”, ha aggiunto.

Un altro preside ha detto che la sua scuola ha dovuto tenere assemblee su come usare coltello e forchetta perché i bambini mangiavano i pasti con le mani, mentre un altro preside ha detto che metà dei bambini non è nemmeno stata addestrata al gabinetto.

I bambini provenienti da contesti socio-economici svantaggiati sono in media 5 mesi indietro rispetto ai bambini delle famiglie più abbienti in termini di sviluppo cognitivo.

Come abbiamo precedentemente evidenziatouno studio pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science ha scoperto che i blocchi nel Regno Unito hanno causato la depressione clinica di circa 60.000 bambini.

Le cifre mostrano che 400.000 bambini britannici sono stati indirizzati a specialisti della salute mentale lo scorso anno per cose come disturbi alimentari e autolesionismo.

Secondo i logopedisti, l’uso della maschera ha causato un aumento del 364% delle segnalazioni di pazienti di neonati e bambini piccoli.

Un altro studio rivelato come i punteggi medi del QI dei bambini nati durante la pandemia siano crollati di ben 22 punti mentre le prestazioni verbali, motorie e cognitive hanno tutte sofferto a causa del blocco.

Un importante studio della Johns Hopkins University concluso che i blocchi globali hanno avuto un impatto molto più dannoso sulla società di quanto non abbiano prodotto alcun beneficio, con i ricercatori che hanno esortato che “sono infondati e dovrebbero essere respinti come strumento politico pandemico”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Joe Biden scherza su “Tizio di nome Brandon” che “sta avendo un anno davvero buono” alla cena WHCA



Mentre celebrità, giornalisti, membri del Congresso e alti funzionari presidenziali si sono riuniti per la cena dei corrispondenti della Casa Bianca il 30 aprile, dopo una pausa di due anni, il POTUS ha pronunciato osservazioni all’evento di Washington.

Joe Biden sembrava fare uno scherzo autoironico mentre si rivolgeva a un evento annuale in cravatta nera a Washington sabato sera.

“I repubblicani sembrano sostenere un tizio… Un tizio di nome Brandon. Sta passando davvero un buon anno. E sono un po’ felice per lui”, ha scherzato il presidente degli Stati Uniti prima di un raduno di circa 2.600 politici, giornalisti e celebrità riuniti al Washington Hilton Hotel per la cena della White House Correspondents’ Association (WHCA).

POTUS si riferiva a un detto che è diventato virale e che ha avuto origine per la prima volta in una gara NASCAR al Talladega Superspeedway, in Alabama, il 2 ottobre 2021. All’epoca, mentre un giornalista sportivo stava intervistando il pilota vincitore, Brandon Brown, la folla dietro di lui cantava “F*** Joe Biden”, con il giornalista che suggerisce che stavano cantando “Andiamo, Brandon” per tifare l’autista.

La frase è decollata e da allora è stata usata come un eufemistico scavo al presidente 79enne incline alla gaffe.

Joe Biden ha offerto molte altre battute durante l’evento, con il titolo del presentatore di “Daily Show” Trevor Noah. Fare luce da solo indici di approvazione in calo. Biden ha ringraziato il “42 percento che ha effettivamente applaudito” mentre prendeva il microfono, dicendo:

“Sono davvero entusiasta di essere qui stasera con l’unico gruppo di americani che ha un punteggio di approvazione inferiore al mio”, ha detto, in una frecciata alla stampa.

Quando il presidente ha consegnato il microfono all’ospite, ha detto a Trevor Noah che approvava come una volta lo chiamava “il nuovo papà d’America”.

“Lascia che ti dica una cosa, amico, sono lusingato che qualcuno mi chiamerebbe un nuovo qualsiasi cosa”, ha detto.

La cena WHCA, un evento che risale al 1921, è stato il primo dopo una pausa di due anni a causa della pandemia di COVID-19.

Inoltre, come ha detto Biden alla folla, sabato ha segnato “la prima volta che un presidente ha partecipato a questa cena in sei anni”.

“È comprensibile. Abbiamo avuto un’orribile piaga, seguita da due anni di COVID”, ha detto il presidente, dando uno sguardo al suo predecessore, Donald Trump.

Trump è stato l’unico presidente a snobbare la riunione mentre era in carica, dicendo ai giornalisti nel 2019: “La cena dei corrispondenti è troppo negativa, mi piacciono le cose positive”.


Questa è la peggiore gaffe di Biden mai vista?



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La National Gallery britannica cambia nome alla pittura del 19° secolo a causa della “situazione attuale”



La British National Gallery ha cambiato il nome di un dipinto del XIX secolo dell’impressionista francese Edgar Degas da “Russian Dancers” a “Ukrainian Dancers” a causa della “situazione attuale”.

Sì davvero.

Il nome originale del dipinto è stato cancellato dopo che l’artista e attivista ucraina Mariam Naiem ha scritto lettere a numerosi musei d’arte occidentali che trasportavano opere della serie.

Naiem ha descritto il suo successo nel costringere la galleria a chiudere come una “micro vittoria”.

In una dichiarazione, la galleria ha ammesso che il cambio di nome è avvenuto a seguito della campagna di pressione pubblica e non ha nulla a che fare con le nuove informazioni scoperte sul lavoro di Degas.

“Il titolo di questo dipinto è stato un punto di discussione in corso per molti anni ed è trattato nella letteratura accademica”, ha detto un portavoce al Guardian.

“Tuttavia, nell’ultimo mese c’è stata una maggiore attenzione su di esso a causa della situazione attuale, quindi abbiamo ritenuto che fosse un momento appropriato per aggiornare il titolo del dipinto per riflettere meglio il soggetto del dipinto”.

Una descrizione sul sito ufficiale della galleria dice che i ballerini presenti nell’immagine pastello e carboncino del 1890 “sono quasi certamente ucraini piuttosto che russi”, senza offrire ulteriori spiegazioni.

La ridenominazione è un altro esempio di come la storia culturale russa, che non ha assolutamente nulla a che fare con la “cosa attuale”, viene ora cancellata come parte di un’ondata di russofobia.

L’Università degli studi di Milano-Bicocca ha tentato di annullare un corso di insegnamento sullo scrittore dell’Ottocento Fëdor Dostoevskij.

Anche il pianista prodigio russo Alexander Malofee è stato interrotto dall’esibirsi per la Montreal Symphony Orchestra dopo i reclami degli ucraini, mentre il direttore principale della Filarmonica di Monaco Valery Gergiev ha subito una cancellazione simile dopo aver fallito un test di purezza ideologica.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Samsung cambia il nome degli smartphone “Z” per supportare l’Ucraina


Samsung è diventata l’ultima azienda a prendere le distanze dalla lettera “Z” rinominando i suoi telefoni Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3.

La lettera “Z” è stata cancellata dopo essere stata collegata al sostegno all’invasione russa dell’Ucraina.

All’inizio di questa settimana, l’ambasciata tedesca ha twittato che le forze di sicurezza stanno “tenendo d’occhio l’uso del simbolo” e che “chiunque approvi pubblicamente la guerra potrebbe essere perseguibile in Germania”.

Il governo ucraino ha anche chiesto di recente la “criminalizzazione” globale della lettera nel contesto in cui viene utilizzata per sostenere le azioni della Russia.

Dopo che Zurich Insurance Group ha eliminato la lettera “Z” dal loro marchio, il gigante della tecnologia Samsung sta seguendo l’esempio.

Gli smartphone pieghevoli dell’azienda, Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3, vengono rinominati in Lettonia, Lituania ed Estonia.

Ora vengono elencati sul sito Web di Samsung come Galaxy Fold 3 e Galaxy Flip 3, un cambiamento che potrebbe essere implementato in altri paesi.

La Lituania ha recentemente annunciato l’intenzione di punire le persone e le imprese che espongono la lettera “Z” con una multa di 500 euro.

“Il marchio coreano probabilmente sta eliminando la lettera Z in segno di solidarietà con il popolo ucraino, considerando i mercati in cui è in vigore il cambio di nome”, ha riferito Android Headlines.

Resta da vedere se Vladimir Putin ora prenderà in considerazione la rimozione di tutte le forze russe dall’Ucraina in risposta alla rimozione di una lettera da parte di Samsung dal loro sito web.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Hunter Biden non deve essere nominato – 259 giorni da quando i media liberali hanno detto il suo nome


Il nome “Hunter Biden” non è stato menzionato da ABC, CBS o NBC negli ultimi 259 giorni, secondo il Centro di ricerca sui media (MRC).

Il 12 luglio 2021 è stata l’ultima volta che uno dei suddetti notiziari di rete ha pronunciato il nome.

Nel frattempo, i media alternativi come Infowars e L’impulso nazionale hanno costantemente esposto i loschi accordi commerciali e i profondi legami di Hunter con i biolabs gestiti dagli Stati Uniti in Ucraina.

Persino Fox News ancora Tucker Carlson affrontato l’enorme storia del biolab di Hunter Biden in diversi segmenti nelle ultime settimane.

Oltre alle connessioni con il biolab Hunter che i media hanno ampiamente ignorato, hanno anche ignorato il fatto che il famigerato laptop appartenente al figlio del presidente è stato confermato legittimo di Il New York Times il 16 marzo.

Quindi, gli stessi media che sostenevano che il laptop Hunter fosse un prodotto della disinformazione russa stanno ora ignorando il fatto che all’epoca avevano mentito e stanno continuando a coprire il figlio degenerato crackhead di Joe Biden.

“Devono dire il suo nome, riferire su questa controversia e su tutti gli altri scandali di Hunter Biden”, scrive l’MRC.

I media non sono stati gli unici a coprire Hunter Biden quando la storia del laptop è stata originariamente resa popolare nel 2020, poiché oltre cinquanta funzionari dell’intelligence hanno firmato una lettera all’epoca affermando falsamente che il laptop era una disinformazione russa.

Anche uno dei funzionari dell’intelligence vantato su Twitter di recente su come etichettare erroneamente il laptop come propaganda russa abbia contribuito a far oscillare le elezioni a favore di Joe Biden.

I media che non sono riusciti a riferire accuratamente sul laptop Hunter quando è uscito per la prima volta continuano a ignorare la trama in evoluzione della saga nonostante un recente sondaggio mostra due terzi degli americani pensano che sia una questione “importante”.

Anche se è fantastico, alla fine sono usciti e hanno ammesso che il laptop è reale, gli americani non hanno bisogno di conferme Il New York Times per quanto riguarda la validità del computer.

Il direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe ha confermato che il laptop non era una disinformazione russa nell’ottobre del 2020.

Infowars coperto la rivelazione DNI e anche ha pubblicato un elenco di politici e media democratici che affermava falsamente che la storia del laptop Hunter fosse propaganda russa.

Adan Salazar di Infowars ha scritto per la prima volta del laptop Hunter Biden il 14 ottobre 2020, che è solo un altro motivo per cui siamo conosciuti come Tomorrow’s News Today.

Mentre l’establishment ignora lo scandalo della bomba e prepara la sua campagna di propaganda di deviazione, i punti vendita alternativi continueranno a fornire gli ultimi aggiornamenti riguardanti il ​​rischio per la sicurezza nazionale che è il figlio del presidente.

Guarda i video e i link qui sotto per gli aggiornamenti:


Hunter Biden ha investito/raccolto milioni per il biolaboratorio ucraino e si è assicurato contratti militari statunitensi – offerto da sovran.media





Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il cosmonauta russo avverte che la storia viene riscritta mentre la conferenza dell’industria spaziale fa cadere il nome di Yuri Gagarin


Una conferenza dell’industria spaziale statunitense ha cancellato il nome del primo uomo nello spazio Yuri Gagarin dal titolo perché era russo, spingendo un altro cosmonauta russo ad avvertire che la storia è stata riscritta.

Notizie RT rapporti quella con sede in Colorado La Fondazione Spazialecomposto da dirigenti dell’industria aerospaziale, ha ribattezzato una festa di raccolta fondi lasciando cadere il titolo “Yuri’s Night”, ragionando che “alla luce degli eventi mondiali attuali”, ora sarebbe stata intitolata “A Celebration of Space: Discover What’s Next”.

Il rapporto rileva che la pagina contenente la giustificazione per aver lasciato cadere il nome di Gagarin è stata poi completamente cancellato come se non fosse mai esistito.

Il cosmonauta russo Andrey Borisenko ha fatto un’eccezione allo sviluppo, avvertendo “È iniziata una lotta con la storia”.

Ha spiegato: “Yuri Gagarin non è solo la nostra storia, [he] è storia globale. Stanno cercando di cancellare la storia del mondo dalla memoria di tutti sulla Terra”.

Borisenko, che ha trascorso un totale di 337 giorni sulla Stazione Spaziale Internazionale, ha aggiunto “Tali azioni sono indifendibili” e ha inoltre avvertito “Sospetto che in altri eventi che si terranno nel prossimo futuro, relativi alla copertura dell’esplorazione spaziale, voli spaziali, verrà cancellata anche la menzione del nostro Paese”.

La mossa è l’ultima di una serie di inquietanti azioni anti-russe che non hanno nulla a che fare con le attività dell’attuale regime in Ucraina.

Nelle notizie correlate, i media dell’establishment stanno diffondendo notizie false secondo cui i cosmonauti russi che si sono imbarcati sulla ISS la scorsa settimana hanno scelto di indossare tute da volo gialle e blu in solidarietà con l’Ucraina.

Il BBC, Bloomberg, I tempie National Public Radio, Radio Pubblica tutti hanno fatto il falso suggerimento:

In realtà, è stata una totale coincidenza. Reuters ha citato il cosmonauta Oleg Artemyev, il comandante della missione, che ha spiegato che le tute erano state create sei mesi fa, osservando “Il colore è solo colore” e “Non ha nulla a che fare con l’Ucraina”.

Artemyev ha aggiunto che “In questi giorni, anche se siamo nello spazio, siamo insieme al nostro presidente e alla gente!”

I designer delle tute hanno anche notato “A volte il giallo è solo giallo” e “Vedere la bandiera ucraina ovunque e in ogni cosa è pazzesco”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Cosa c’è in un nome? Perché la definizione di capitalismo è importante



A volte le persone si chiedono se la filosofia sia di qualche utilità per comprendere la vita quotidiana.

I filosofi non sono “persi in labirinti erranti”? Via queste sciocchezze, dicono alcuni. Elaine Sternberg illustra con il suo esempio che questo punto di vista è sbagliato. In lei eccellente Affari economici articolo “Definire il capitalismo”, mostra in modo convincente che fornire una definizione esatta del puro capitalismo laissez-faire è di grande aiuto nel rispondere a molte obiezioni comuni al libero mercato. In un articolo di due settimane fa, ho citato alcune delle sue critiche a quell’abominio chiamato “teoria degli stakeholder”, e nell’articolo di questa settimana vorrei discutere alcune delle sue argomentazioni nell’articolo appena citato.

Sternberg spiega lo scopo del suo articolo in questo modo:

Senza una definizione chiara, i sostenitori del capitalismo sono handicappati. Sono come i difensori delle aquile che li caratterizzano semplicemente come “grandi uccelli”: includendo gli avvoltoi, quella descrizione generale lascia le aquile aperte alle accuse di spazzino. Per funzionare efficacemente con entrambi i tipi di uccelli da soli, per attaccare, difendere o anche per identificare correttamente i membri del gruppo, è necessaria una nozione chiara e separata di ciascun tipo. Allo stesso modo, è necessaria una definizione esplicita e operativa del capitalismo per differenziare il capitalismo propriamente inteso da tutte le altre cose, specialmente quelle con cui viene spesso confuso. (pag. 380)

A causa dell’incapacità di proporre una chiara definizione di capitalismo, i critici spesso incolpano il libero mercato per pratiche e politiche di fatto estranee ad esso. Probabilmente l’esempio più noto di ciò riguarda la pratica del “capitalismo clientelare”, in cui uomini d’affari corrotti guadagnano guadagni di monopolio alleandosi con lo stato e i suoi agenti, che viene trattato come un esempio di “capitalismo” e confuso con l’articolo autentico. Allo stesso modo, alcune persone condannano il capitalismo perché non sono d’accordo con le preferenze dei consumatori. Ad esempio, i critici disprezzano il capitalismo perché molte persone acquistano spazzatura artistica e pornografia, ma tali preferenze ovviamente non sono intrinseche al sistema capitalista. Come dice Ludwig von Mises,

Molti critici si divertono a incolpare il capitalismo per quello che chiamano il decadimento della letteratura. Forse dovrebbero piuttosto incolpare la propria incapacità di setacciare la pula dal grano. Sono più acuti dei loro predecessori circa cento anni fa? Oggi, per esempio, tutti i critici sono pieni di lodi per Stendhal. Ma quando Stendhal morì nel 1842, era oscuro e frainteso. Il capitalismo potrebbe rendere le masse così prospere da comprare libri e riviste. Ma non poteva impregnarli del discernimento di Mecenate o di Can Grande della Scala. Non è colpa del capitalismo se l’uomo comune non apprezza i libri non comuni. (Mise, La mentalità anticapitalista, P. 52)

Se vogliamo una definizione esatta di capitalismo, come dobbiamo procedere? No, dice Sternberg, basandosi esclusivamente sugli esempi.

Indicare esempi è generalmente meno utile per la definizione di quanto comunemente si suppone; spesso non funziona nemmeno per le cose più semplici. Il puntamento non identifica cosa differenzia gli articoli che sembrano simili: considera gamberetti e gamberi…. Il puntamento può solo individuare gli oggetti fisici, non i principi di organizzazione che costituiscono i sistemi; significativamente, non può indicare quali caratteristiche siano essenziali…. Le caratteristiche essenziali di una cosa sono solo quelle che sono individualmente necessarie e congiuntamente sufficienti perché sia ​​quel tipo di cosa e non un’altra. (pag. 382)

Lei lo nota

più fondamentalmente, non è mai possibile trovare istanze di essenze non adulterate da accidenti. Non ci sono esempi di triangolarità o terrier che non mostrino le caratteristiche accidentali di un particolare triangolo o di qualche singolo cane. Come ulteriore complicazione per isolare il capitalismo, le economie reali in genere non sono razze pure ma bastardi. Sono ibridi che risultano da interazioni complesse, in cui eventi contingenti e circostanze storiche si combinano con intenzioni umane e conseguenze non intenzionali. (pagine 383–84)

A ciò, aggiungerei che alcune cose hanno proprietà (cioè caratteristiche) che seguono necessariamente dalla definizione della cosa ma non ne fanno parte. Nella geometria euclidea, ad esempio, tutti i triangoli equilateri sono equiangolari, ma questa proprietà non è inclusa nell’essenza di questo tipo di triangolo.

Qual è, allora, l’essenza del capitalismo del libero mercato? Sternberg trova che vogliono le risposte di molti che hanno provato una risposta. Il suo stesso suggerimento è questo: “Il capitalismo è un sistema economico caratterizzato da proprietà privata completa, prezzi di libero mercato e assenza di coercizione” (p. 385, corsivo in originale). Se la coercizione è assente, è coerente con l’avere uno stato? Sternberg, in un modo che i lettori della pagina mises.org troveranno interessante, non si sottrae alle implicazioni della sua definizione.

A rigor di termini, una società con un governo non può essere completamente capitalista, in quanto il governo implica necessariamente la coercizione e la proprietà pubblica. Per comodità, tuttavia, a una società con un governo può essere concessa l’etichetta non qualificata di “capitalista” se, ma solo se, il governo è minimamente coercitivo: può essere al massimo un “guardiano notturno”. In quanto tale, non deve fare altro che proteggere le persone e le loro proprietà dalla coercizione, in genere fornendo servizi di polizia e militari per opporsi all’aggressione e tribunali per far rispettare i contratti. (pag. 387)

Con questa definizione in atto, Sternberg può rispondere efficacemente a molti dei critici del capitalismo: la sua posizione è dire che ignorando l’essenza del capitalismo, si stanno davvero lamentando di qualcos’altro.

I critici che denunciano il capitalismo per non aver raggiunto obiettivi positivi, o per promuovere necessariamente risultati che denunciano, ad esempio avidità o acquisizione, alienazione o disuguaglianza, sono quindi fondamentalmente in errore. I risultati che derivano dal funzionamento del capitalismo non sono necessari, né lo sono né potrebbero essere la scelta o la responsabilità del capitalismo come sistema. Ritenere il capitalismo responsabile per loro è fuorviante come incolpare il termometro quando il paziente ha la febbre. (pag. 388)

Sternberg ha fatto un punto fondamentale, ma vorrei aggiungere una nota di cautela. Non si dovrebbe sostenere che, poiché qualche stato di cose indesiderabile non fa parte dell’essenza del libero mercato, l’affermazione che il mercato causerebbe questo stato di cose non può avere successo. Non tutti i resoconti causali si basano sul ricorso alle essenze; un critico del libero mercato potrebbe, ad esempio, affermare che consentire alle persone di seguire le proprie preferenze porta inevitabilmente a crisi economiche, anche se questa caratteristica non fa parte dell’essenza del libero mercato. (Potresti argomentare in questo modo anche se pensi che la spiegazione causale debba fare appello alle necessità; come accennato in precedenza, è falso che ogni proprietà necessaria di qualcosa sia parte della sua essenza. E alcune persone difendono altre teorie della causalità, come il ricorso a “necessità nominali” che sono al di sotto della necessità logica o metafisica.) Mi affretto ad aggiungere che Sternberg non commette questo errore.

Sternberg spiega la sua visione delle essenze con grande efficacia. Concluderò con un esempio di questo.

Si consideri l’affermazione che le crisi finanziarie del 2007-2009 sono state causate e “rappresentate un fallimento del capitalismo”…. Chiarindo la natura del capitalismo, la definizione essenziale dà credito al punto di vista opposto, che l’azione del governo fosse il causa delle crisi. La persistente regolamentazione governativa degli alloggi e dei servizi finanziari ha limitato gli usi chiave della proprietà privata e ha distorto il funzionamento del sistema dei prezzi; l’azione del governo ha limitato le scelte individuali e istituzionali e ha ostacolato le correzioni del mercato. Inoltre, lo ha fatto impiegando la coercizione che il capitalismo esclude necessariamente. Incolpare il capitalismo per la crisi sembra quindi doppiamente ingiusto. (pag. 389)

Sternberg è una grande filosofa e i sostenitori del libero mercato dovrebbero essere contenti che sia dalla nostra parte.

Nota: le opinioni espresse su Mises.org non sono necessariamente quelle del Mises Institute.

NEMICI ALL’INTERNO: Rapporto Speciale

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I globalisti vogliono che tutti dimentichino ciò che è stato fatto in nome del Covid



Un thread virale su Twitter si concentra su alcune delle azioni atroci intraprese dai governi e insabbiate dai media durante la pandemia di Covid-19.

Inserito da “Sir Thadwick Of Hodlton”, la discussione inizia: “Ora che il covid è finito, ecco un thread di tutto ciò che vogliono che tu dimentichi…”

In Australia, i cani da soccorso sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco, i residenti sono stati costretti a mettere in quarantena e le app di riconoscimento facciale hanno rintracciato i cittadini per assicurarsi che non uscissero di casa.

Il thread continua a evidenziare le assurde lunghezze che alcune persone sono andate a rimanere mascherate, i funzionari del governo “permettendo” alle persone di baciarsi negli appuntamenti e dicendo agli infermieri “eroi” che sono “sostituibili” se non vaccinati.

L’establishment globale ha “cancellato” diverse festività importanti e ha imposto la sua tirannia medica sulla maggior parte dei campionati sportivi professionistici.

Sia l’abuso psicologico che fisico dei bambini durante la pandemia è stato dilagante, sistemico e Ben documentato.

Più foto nel thread espongono l’ipocrisia di persone di sinistra amanti delle maschere che le lanciano nelle strade del mondo, creando un nuova forma di inquinamento.

I non vaccinati non dimenticheranno mai la vergogna, l’ostracismo e il puro odio riscossi contro di loro dai media e dai loro concittadini.

I media tradizionali si sono costantemente impegnati nella paura riguardo al virus a basso tasso di mortalità e hanno nascosto i collegamenti a obesità e preesistente comorbilità.

C’erano anche diverse menzogne ​​​​autentiche diffuse dal governo federale e dai media, come affermare che i vaccinati non possono diffondere Covid e che tutti e tre i vaccini erano efficaci “al 100%” contro la morte e il ricovero in ospedale.

Il CDC ha combattuto per mantenere nascosti i dati sull’efficacia del booster per la maggior parte degli americani, alle persone sono state negate le cure mediche a causa dello stato del vaccino e le persone malate hanno dominato alcuni degli esseri umani più in forma fisica del pianeta.

I distretti di polizia in tutto il mondo si sono trasformati in pedine dei tiranni medici e gli esperti del governo hanno spostato continuamente i pali per quanto riguarda le misure di “sicurezza”.

La pandemia è stata utilizzata dall’establishment per abituare le persone allo stato di polizia, allo stato di spionaggio e ad altre misure del governo orwelliano.

Cittadini smascherati o non vaccinati di nazioni di tutto il mondo sono stati picchiati e arrestati per le loro convinzioni e decisioni personali.

Le persone che hanno cercato di resistere pacificamente alla prima fase del Grande Reset sono state accolte con polizia antisommossa, attacchi economici e arresti.



L’era del Covid non è mancata la sua quota di momenti e segmenti di notizie degni di nota.

Le normative Covid hanno impedito ad alcune persone anziane di mangiare nei ristoranti pubblici e la polizia ha dato la caccia agli adolescenti nonostante sapesse che erano negativi al Covid.

Condividi questo thread ben documentato per mantenere le azioni orribili del governo e dei media nella memoria delle persone mentre l’élite cerca di passare al capitolo successivo del Great Reset.


Ottieni fino al 50% di sconto sui nostri prodotti più venduti oggi all’Infowars Store!




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden non riesce a ricordare il nome di Obama



Durante un altro inquietante discorso sconclusionato in cui si vantava anche di aver scaricato un cane morto sulla soglia di una donna, Joe Biden non ricordava il nome del presidente quando prestava servizio come vicepresidente.

La maggior parte del discorso riguardava la sua debacle infrastrutturale, tuttavia Biden ha deviato casualmente nel parlare della cosiddetta Cancer Moonshot Initiative.

“Ho iniziato il Cancer Moonshot su cui ho lavorato molto duramente nell’amministrazione, l’amministrazione in cui ho servito per ultima”, ha detto Biden.

Non riesce a ricordare il nome di Obama.

Orologio:

Non è la prima volta che succede. Ricorda questo da marzo 2020 quando ha chiamato Obama “l’ultimo ragazzo”:

Nel 2019 ha dimenticato il nome di Obama e lo ha definito “il mio capo”:

E c’è questo dell’anno scorso quando pensava di aver servito come vicepresidente sotto l’amministrazione di Trump:

Durante il discorso di martedì, Biden ha anche continuato a fare lo strano sussurro inquietante:

Poi, come accennato in precedenza, ha iniziato a parlare di lasciare un cane morto sulla soglia di casa di qualcuno:

Di cosa diavolo sta blaterando? Questo ragazzo ha solo un anno. Ne mancano almeno TRE.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il regime di Biden finanzia la distribuzione di crack pipe in nome di “avanzare l’equità razziale”



Il regime di Biden ha in programma di aiutare a distribuire tubi di crack gratuiti ai tossicodipendenti nelle “comunità svantaggiate” in nome del “progresso dell’equità razziale”.

L’amministrazione Biden finanzierà la distribuzione di tubi di crack ai tossicodipendenti come parte del suo piano per promuovere “l’equità razziale”.

I 30 milioni di dollari programma di sovvenzioni, che ha chiuso le domande lunedì e inizierà a maggio, fornirà fondi alle organizzazioni non profit e ai governi locali per contribuire a rendere più sicuro l’uso di droghe per i tossicodipendenti. Inclusi nella sovvenzione, che è supervisionata dal Dipartimento della salute e dei servizi umani, ci sono fondi per “kit / forniture per fumatori”. Un portavoce dell’agenzia ha detto al Washington Free Beacon che questi kit forniranno pipe agli utenti per fumare cocaina crack, metanfetamina cristallina e “qualsiasi sostanza illecita”.

HHS ha affermato che i kit mirano a ridurre il rischio di infezione quando si fumano sostanze con tubi di vetro, che possono portare a infezioni attraverso tagli e ferite. I candidati alle sovvenzioni hanno la priorità se trattano la maggioranza delle “comunità svantaggiate”, inclusi afroamericani e “persone LGBTQ+”, come stabilito dall’ordine esecutivo del presidente Joe Biden sul “promuovere l’equità razziale”.

[…] Il finanziamento per il programma di sovvenzioni per la “riduzione del danno” viene fornito attraverso l’American Rescue Plan dei Democratici, che il Senato ha approvato seguendo le linee del partito dopo che il vicepresidente Kamala Harris ha espresso un voto decisivo. Altre attrezzature che si qualificano per il finanziamento includono siringhe, vaccinazioni, screening delle malattie, preservativi e strisce di fentanil. Il programma di sovvenzioni durerà tre anni e include 25 premi fino a $ 400.000.

Il programma distribuisce anche gratuitamente la PrEP, il farmaco anti-HIV ampiamente utilizzato dagli uomini omosessuali.

Il figlio di Biden, Hunter, ama fumare crack, ma probabilmente gli verrà negato l’accesso a questo programma poiché è un maschio bianco etero e non si qualificherebbe come “sottoservito”.

L’amministrazione Biden torna ancora una volta dopo il secondo emendamento ei diritti sulle armi degli americani rispettosi della legge.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Dirlo bene? Il Cremlino offre un nuovo nome per “notizie false” dopo il falso rapporto di “invasione” di Bloomberg


Venerdì, l’agenzia di stampa Bloomberg ha pubblicato il titolo “La Russia invade l’Ucraina”, per poi rimuoverlo mezz’ora dopo, dicendo che si trattava di un titolo pre-scritto lanciato “inavvertitamente”.

Il Cremlino potrebbe usare il termine “notizie Bloomberg” invece di “notizie false” quando si tratta di descrivere notizie false in futuro a causa di un singhiozzo del venerdì da parte dell’agenzia di stampa, ha detto sabato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Il suo commento arriva dopo che Bloomberg in precedenza aveva lanciato un titolo “La Russia invade l’Ucraina”; in seguito ha rimosso il collegamento strabiliante, dicendo che è stato pubblicato accidentalmente e che indagheranno sull’incidente.

Peskov ha sottolineato che il falso rapporto di Bloomberg sottolinea il pericolo di “dichiarazioni aggressive”.

“Questa è una perfetta dimostrazione di quanto sia pericolosa la situazione quando provocata dalle infinite dichiarazioni aggressive che provengono da Washington, da Londra e da altri governi europei”, ha osservato il portavoce del Cremlino.

Ha detto di non pensare che il titolo falso dell’agenzia di stampa fosse una provocazione, ma ha sottolineato che “qualsiasi scintilla” può essere pericolosa in una situazione di tensione.

“E questa è probabilmente anche una grande dimostrazione di come tali messaggi possano portare a conseguenze irreparabili”, ha proseguito.

Peskov ha sottolineato che le tensioni sono alimentate in particolare dal modo in cui i paesi occidentali continuano a pubblicizzare non solo le “dichiarazioni aggressive”, ma anche da rinforzare l’Ucraina con le armi e l’invio di truppe vicino al confine russo. Venerdì, il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov ha affermato che 85 tonnellate di aiuti militari statunitensi erano già arrivate in Ucraina. Tra gli altri stati che forniscono tali aiuti all’Ucraina ci sono il Canada, il Regno Unito e alcuni stati baltici.

In precedenza, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha approvato il dispiegamento di ulteriori truppe americane verso l’Europa orientale per “garantire una solida difesa” degli alleati degli Stati Uniti. Il Pentagono ha osservato che le truppe da schierare in Polonia, Germania e Romania non “combatteranno in Ucraina”. 1.000 personale statunitense doveva essere ridistribuito dalla Germania alla Romania e circa 2.000 truppe americane furono designate per la Polonia.

Nonostante i tentativi della Russia di ridurre le tensioni, Washington ha affermato giovedì che la Russia stava complottando “per inscenare attacchi fabbricati dall’esercito ucraino… come pretesto per un’ulteriore invasione dell’Ucraina”. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha respinto le affermazioni, definendole “sciocchezze”, e l’ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov ha affermato che le accuse statunitensi fanno parte della “guerra dell’informazione contro la Russia”.

“Washington provoca da diversi mesi il mondo intero affermando che l’Ucraina sta per diventare una vittima dell'”aggressione russa”. Tuttavia, c’è stato un errore, perché non c’è stato alcun attacco”, ha detto Antonov.

Le affermazioni secondo cui è in corso una “invasione russa dell’Ucraina” sono aumentate nelle ultime settimane, con l’Occidente che ha specificamente accusato Mosca di “ammassare truppe” vicino al confine ucraino. Il Cremlino ha osservato che le truppe russe, dislocate all’interno del territorio del Paese, non rappresentano alcuna minaccia.

A sua volta, il dispiegamento da parte della NATO e degli Stati Uniti di ulteriori contingenti militari vicino al confine russo provoca problemi di sicurezza al Cremlino. Nel tentativo di allentare le tensioni, il Cremlino ha proposto accordi di sicurezza agli Stati Uniti e alla NATO, chiedendo garanzie legali che l’alleanza non si espanda verso est e non dispieghi armi offensive nei paesi che condividono un confine con la Russia.

Nella sua risposta, l’Occidente ha insistito sul fatto che la NATO non rinuncerà alla sua politica della “porta aperta”, affermando che l’Ucraina è libera di scegliere i suoi blocchi di difesa.


I media americani non possono smettere di spingere per la guerra con Putin

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La CDU tedesca pensa di eliminare “cristiano” dal nome per fare appello a una fascia demografica più diversificata


Il partito politico tedesco CDU sta valutando la possibilità di eliminare la parola “cristiano” dal suo nome per fare appello a una fascia demografica più diversificata.

Il partito, che era al potere per 16 anni prima delle elezioni dello scorso anno, è preoccupato che la parola gli impedisca di attirare membri non cristiani.

Ciò si basa sulle preoccupazioni relative al calo della fiducia nella Chiesa e allo scandalo dei pedofili cattolici.

Una mossa del genere non sarebbe senza precedenti in Europa, dato che il Partito popolare democratico cristiano in Svizzera si è rinominato “Die Mitte” (The Central).

“Se la Cdu dovesse portare a termine una simile mossa, per molti conservatori rappresenterebbe un passo più a sinistra per un partito che è diventato sempre meno conservatore e che ha persino attaccato partiti, come l’ungherese Fidesz, che si professano difensori della fede cristiana in Europa”, riferisce Notizie ReMix.

Infatti, dato che la Cdu ha prodotto Angela Merkel, che ha aperto i confini della Germania all’assalto di migranti provenienti dal Nord Africa e dal Medio Oriente, difficilmente possono essere nemmeno più considerati ‘cristiani’.

Mentre i democristiani vogliono evitare la parola “cristiano”, altri vogliono allontanarsi dalla parola stessa “Germania”.

Come noi evidenziato l’anno scorso, i membri del Partito dei Verdi tedeschi detestano a tal punto il proprio paese, 300 di loro hanno presentato una petizione affinché la parola “Germania” fosse rimossa dal proprio manifesto.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Nome più popolare nella capitale dell’UE: Mohamed


Il nome più popolare per i neonati nella capitale de facto dell’UE, Bruxelles, è Mohamed, con nomi islamici che rappresentano il 43% delle registrazioni totali nella città belga.

“Nei dati pubblicati dall’ufficio statistico belga, Statbel, due varianti del nome – Mohamed e Mohammed – occupavano i primi tre nomi maschili più comuni per i neonati nati nella regione di Bruxelles l’anno scorso, per un totale di 18.430 registrazioni”, riporta Notizie ReMix.

Il numero 2 della lista è il nome “Jean” con 6089 immatricolazioni, anche se “Ahmed” è al 4° posto con 4166 immatricolazioni.

In totale, il 43 per cento della neonata popolazione di Bruxelles ha ricevuto nomi islamici, sottolineando come la capitale belga sia stata opportunamente “arricchita” dalla diversità.

I nativi belgi lo sono ora una minoranza a Bruxelles, mentre in tutto il paese 48 per cento dei bambini sono nati da madre straniera o madre di origine straniera nell’ultimo anno.

Tuttavia, tale dilagante immigrazione islamica ha creato famigerati ghetti infestati dalla criminalità, tra cui Molenbeek a Bruxelles, una comunità che ha aiutato Parigi a massacrare il terrorista Salah Abdeslam a nascondersi per 4 mesi prima di essere catturato dalla polizia.

Anche la città belga di Anderlecht è regolarmente colpita da rivolte, in particolare da giovani migranti che non hanno lasciato che il blocco del COVID-19 impedisse loro di inscenare disordini enormi ad aprile 2020.

Un evento in occasione del “Mese della storia nera” che si è svolto a Bruxelles nel marzo 2020 detto ai bianchi non erano i benvenuti a meno che non pagassero una tassa e ripulissero i neri.

Nello stesso anno, dopo i manifestanti di Black Lives Matter nella città di Anversa ha deturpato una statua del re Leopoldo II, il monarca più longevo del Belgio, le autorità lo rimossero e lo misero in un museo.

Il 53,2% dei residenti ad Anversa, la città più popolosa del Belgio, è ora di origine immigrata.

Nell’ottobre 2018, un uomo di 68 anni a Turnhout, ad Anversa, ha avuto la faccia rotta in 11 punti dopo aver ricevuto un brutale pestaggio da parte di migranti offesi dall’odore del cane della vittima.

All’inizio di quell’anno, una dozzina di migranti ad Anversa ha colpito un’anziana signora disabile con grosse pietre definendola una “belga sporca e puzzolente” durante un attacco allarmante.

Ma ricorda, la diversità è un punto di forza! Basti pensare a tutti i bei ristoranti.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’identità viene cancellata in nome della protezione della diversità


Papa Francesco ha fatto alcune osservazioni insolitamente anti-sveglia durante un discorso ai diplomatici quando ha affermato che “l’identità” veniva cancellata in nome della protezione della “diversità” e che “cancellare la cultura” è una forma di “colonizzazione ideologica”.

Cancellare la cultura “non lascia spazio alla libertà di espressione”, ha detto il Sommo Pontefice a un raduno di ambasciatori in Vaticano.

“Le radici culturali che costituiscono l’identità di molti popoli” sono anche minacciate dal revisionismo storico guidato dalla “colonizzazione ideologica”, ha avvertito.

Il fenomeno dei gruppi di attivisti che tentano di riscrivere la storia “sta invadendo molti circoli e istituzioni pubbliche”, ha aggiunto, osservando che “In nome della tutela della diversità, si finisce per cancellare il senso di identità”.

Come il Telegrafo rapporti, “Il suo discorso era in italiano ma usava la frase inglese “cancel culture” – il concetto è nella sua infanzia in Italia ed è appena entrato nel discorso pubblico, a differenza di paesi come Gran Bretagna e Stati Uniti”.

Il mese scorso, il Papa ha anche paragonato l’UE a una dittatura per aver tentato di imporre regole “svegliate” sul linguaggio inclusivo che vietano termini come “creato dall’uomo”.

Tuttavia, i commenti del Papa non sono decisamente in linea con le precedenti osservazioni che ha fatto sulla diversità e la libertà di parola.

Papa Francesco si è definito un attivista delle frontiere aperte, esortando incessantemente l’Europa ad accogliere più rifugiati nonostante tali afflussi abbiano portato a picchi di criminalità violenta, aggressioni sessuali di massa e innumerevoli atrocità terroristiche.

In effetti, il primo ministro ungherese Viktor Orbán di recente chiesto Papa Francesco di non lasciare che il cristianesimo “muori” mentre sfidava la difesa del Sommo Pontefice per l’immigrazione di massa.

Sul tema della libertà di parola, fino ad ottobre, papa Francesco invocato Dio nel tentativo di spingere i giganti della Silicon Valley a censurare più contenuti, inclusi “incitamento all’odio” e “teorie del complotto”.

In seguito al massacro di Charlie Hebdo 7 anni fa, il papa infamemente retoricamente si schierò con i terroristi che ha ucciso i fumettisti.

Come documentiamo nel video qui sotto, il Sommo Pontefice diffama regolarmente i suoi critici in quanto eseguono “l’opera del diavolo”.

Ma ora è improvvisamente preoccupato per le insidie ​​della diversità e per l’attacco alla libertà di parola.

Meglio tardi che mai, suppongo.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La scuola di Londra cambia il nome dell’edificio da Winston Churchill a quello di un giocatore di football nero per “Diversità”


Una scuola di Londra ha cambiato il nome di uno dei suoi edifici da ‘Churchill House’ intitolato a Winston Churchill, sostituendolo con il nome di un giocatore di football dopo gli studenti si sono lamentati non era abbastanza “diverso”.

La Holy Trinity Church of England Primary School di Richmond ha sostituito il nome di Churchill con quello di Marcus Rashford, un giocatore di football inglese di 24 anni.

“I bambini di tutta la scuola sono stati desiderosi di cambiare alcuni dei nomi delle case scolastiche per essere più diversificati”, ha osservato la scuola, aggiungendo “Siamo lieti di poter annunciare i cambiamenti di nome durante il Black History Month.

La scuola ha anche ribattezzato una casa intitolata all’autrice di Harry Potter JK Rowling, presumibilmente perché la Rowling è colpevole del peccato di insistendo sul fatto che ci sono solo due generi biologici.

Il preside della scuola, Alison Bateman, ha spiegato: “Il cambiamento dei nomi delle case della nostra scuola è stata un’attività di cui i nostri bambini hanno iniziato a discutere l’anno scorso poiché non sentivano che i nomi riflettevano la diversa comunità della nostra scuola”.

Bateman ha aggiunto: “È importante che le voci dei bambini siano ascoltate ed è per questo che abbiamo sostenuto la loro scelta di far sì che i nomi delle nostre case riflettano la diversità, l’uguaglianza e l’ambiente”. (Un’altra delle case prende il nome dall’attivista per il cambiamento climatico Sir David Attenborough.)

Mentre il preside ha affermato che i genitori erano d’accordo con i cambiamenti, The Daily Mail ha intervistato alcuni che chiaramente non lo erano.

Un genitore ha dichiarato: “Molti di noi sono piuttosto scioccati dal fatto che le autorità scolastiche abbiano deciso che i contributi di Churchill e Rowling meritano di essere cancellati dai registri senza nemmeno una consultazione con i genitori”.

Th apparente ha aggiunto “Presumibilmente questo è accaduto a causa dei presunti crimini di pensiero commessi da queste due figure nazionali. Per il contesto, gli altri due nomi delle case – invariati – sono ‘Pankhurst’ e ‘Attenborough’”.

“Non sono il solo a sentirmi inorridito dal fatto che questa azione codarda sia stata intrapresa”, ha inoltre esortato il genitore.

Inoltre, questa non è la prima volta che entrambi i nomi di Churchill e Rowling vengono cancellati da una scuola. All’inizio di quest’anno, la Seaford Head School nell’East Sussex tolti i nomi dei due dagli edifici a seguito delle lamentele degli studenti sul loro essere “intolleranti”.

Mentre gli studenti hanno descritto la Rowling come non un “rappresentante adatto”, hanno affermato che “Churchill era una figura che promuoveva il razzismo e la disuguaglianza, imprigionando e torturando ingiustamente molti”.

Lo storico Andrew Roberts ha reagito alla mossa, osservando che “I genitori dei bambini della Seaford School, e chiunque stia pensando di mandarci i propri figli in futuro, devono sapere che la conoscenza storica lì è così abissalmente bassa che gli insegnanti credono che Winston Churchill abbia commesso crimini di che in realtà era del tutto innocente”.

“Invece di cercare di combattere l’ignoranza risvegliata, si sono sottomessi ad essa senza cercare di scoprire la verità. Churchill è infatti una figura incredibilmente ispiratrice per i giovani”, ha aggiunto.

Come noi precedentemente evidenziato, gli accademici svegli sono intenti a riscrivere la storia per dipingere Churchill come un “suprematista bianco” che guidava un impero “peggiore dei nazisti”.

Questo tipo di storia revisionista spinta da attivisti adescati dalla razza che si sono insinuati nel tessuto delle scuole e delle università sta avendo effetti sul mondo reale, come testimoniato dal inscatolamento della statua di Churchill’s Parliament Square, così come il memoriale del cenotafio della seconda guerra mondiale a Londra l’anno scorso durante le proteste di Black Lives Matter.

Anche il sindaco di Londra Sadiq Khan nominato una ‘task force’ composto da attivisti e attivisti non eletti svegliati per determinare se le statue e i monumenti della capitale sono “abbastanza diversificati”.

Winston Churchill ha portato la Gran Bretagna alla vittoria su Adolf Hitler e i nazisti, mentre Marcus Rashford viene pagato milioni di sterline per calciare un pallone e promuovere la Coca Cola.

Rashford è diventato una figura associata a oltraggio morale inventato dopo aver sbagliato un rigore nella finale del Campionato Europeo, ed è stato oggetto di abusi razzisti che si sono rivelati non da tifosi inglesi nel complesso, ma da una minoranza di idioti che postano sui social media di altri paesi.

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che ti iscrivi alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Inoltre, abbiamo urgente bisogno del tuo supporto finanziario qui. ———————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il Papa usa il nome di Dio invano



Papa Francesco ha usato invano il nome di Dio per spingere il Grande Reset e la sua agenda politica globale durante il quarto Incontro Mondiale dei Movimenti Popolari il 16 ottobre 2021.

L’epurazione di Big Tech è qui! Seguire Infowars e Alex Jones su altre piattaforme in crescita ora per rimanere informati mentre il blackout informativo accelera.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il papa chiede che la Silicon Valley “in nome di Dio” censuri “incitamento all’odio”, “teorie del complotto”


Papa Francesco ha invocato Dio nel tentativo di spingere i giganti della Silicon Valley a censurare più contenuti, tra cui “incitamento all’odio” e “teorie del complotto”.

Sì davvero.

Lo ha affermato il Papa durante un Incontro mondiale dei movimenti popolari, un’oscura organizzazione nata per promuovere la “giustizia sociale” e combattere il razzismo con l’aiuto dei leader religiosi.

“In nome di Dio, chiedo ai giganti della tecnologia di smettere di sfruttare la debolezza umana, la vulnerabilità delle persone, per motivi di profitto senza preoccuparsi della diffusione di incitamento all’odio, adescamento, notizie false, teorie della cospirazione e manipolazione politica”, ha affermato. .

Papa Francesco ha anche invocato il termine “post-verità”, che è stato inventato dagli organi dei media dell’establishment dopo che hanno iniziato a perdere il monopolio sul controllo della narrativa in seguito all’elezione di Donald Trump.

Il leader cattolico a quanto pare crede che sia cristiano e divino autorizzare le multinazionali a chiudere la libertà di parola.

Questa non è una sorpresa, data la sua precedente posizione sulla libertà di parola in risposta al massacro dei fumettisti di Charlie Hebdo, quando ha si è schierato retoricamente con i terroristi che li ha uccisi a sangue freddo.

Come documentiamo nel video qui sotto, che a Papa Francesco piacerebbe sicuramente vedere vietato, il Sommo Pontefice diffama i suoi critici come eseguendo “l’opera del diavolo”.

In realtà, ogni sua azione e posizione è servita a promuovere il sistema bestiale globalista anti-Cristo per il quale è un fantoccio volenteroso.

Senza dubbio il Papa risponderebbe a tali affermazioni caratterizzandole come “teorie del complotto” e “incitamento all’odio”.

Cominci a vedere come funziona?

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi su gente del posto.

———————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link