Archivi tag: neri

I neri americani in fuga da New York, California, controllata dai democratici



Secondo a Washington Post articolo che ignora la politica federale di importazione di stranieri per occupare posti di lavoro e case a New York e in California.

“C’è una notevole mancanza di persone di colore in queste città che un tempo erano la mecca dell’America nera, per le persone in fuga dal Jim Crow South”, il Posta ha detto un giornalista a un intervistatore.

La Posta segnalato 14 gennaio sulla migrazione del sud, che ora sta invertendo la storica “Grande Migrazione” dei neri americani dal sud alle città del nord durante il 1900:

Per il secondo censimento consecutivo, Chicago e i suoi sobborghi hanno perso la popolazione nera ed è diminuita di 130.000 dal 1990. Nel Michigan, sia l’area metropolitana di Detroit che quella di Flint hanno perso la popolazione nera in termini assoluti… Metro New York ha registrato la sua seconda perdita consecutiva in Popolazione nera, che ha perso circa 110.000 residenti neri dal 2000. In California, la metropolitana di Los Angeles ha perso 160.000 residenti neri dal 1990, mentre la metropolitana di San Francisco ha perso 90.000.

Owen denuncia l’ipocrisia della sinistra che ora diffama la propria se non è d’accordo con le politiche autoritarie più radicali.

Molte persone stanno migrando dalle case della soleggiata California e della ricca New York verso gli stati del sud, l’articolo mostra:

La percentuale di neri americani che vivono nel sud è in aumento dal 1990 e i maggiori guadagni sono stati nelle grandi aree urbane della regione, secondo i dati del censimento. La popolazione nera della metropolitana di Atlanta è più che raddoppiata tra il 1990 e il 2020, superando i 2 milioni nel censimento più recente, con la città che ha superato Chicago come la seconda più grande concentrazione di afroamericani nel paese dopo la metropolitana di New York. La popolazione nera è più che raddoppiata anche nella metropolitana di Charlotte, mentre la grande Houston e Dallas-Fort Worth hanno entrambe visto la loro popolazione nera superare 1 milione per la prima volta

Per saperne di più

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

I buchi neri si sono formati subito dopo il Big Bang?


Come si sono formati i buchi neri supermassicci?

Cos’è la materia oscura? In un modello alternativo di come è nato l’universo, rispetto alla storia “da manuale” dell’universo, un team di astronomi propone che entrambi questi misteri cosmici possano essere spiegati dai cosiddetti “buchi neri primordiali”.

Nico Cappelluti (Università di Miami), Günther Hasinger (Direttore scientifico dell’ESA) e Priyamvada Natarajan (Università di Yale), suggeriscono che i buchi neri siano esistiti dall’inizio del universo e che questi buchi neri primordiali potrebbero essere essi stessi ciò che non è ancora stato spiegato materia oscura. Il nuovo studio è accettato per la pubblicazione in Il Giornale Astrofisico.

“I buchi neri di diverse dimensioni sono ancora un mistero. Non capiamo come buchi neri supermassicci avrebbe potuto diventare così enorme nel tempo relativamente breve disponibile dall’esistenza dell’universo”, spiega Günther Hasinger.

All’altra estremità della scala, potrebbero esserci anche buchi neri molto piccoli, come suggerito ad esempio dalle osservazioni di Gaia dell’ESA. Se esistono, sono troppo piccoli per essersi formati da stelle morenti.

“Il nostro studio mostra che senza introdurre nuove particelle o nuova fisica, possiamo risolvere i misteri della cosmologia moderna dalla natura stessa della materia oscura all’origine del super-enormi buchi neri“, afferma Nico Cappelluti.

Se la maggior parte dei buchi neri si fosse formata subito dopo il Big Bang, avrebbero potuto iniziare a fondersi nell’universo primordiale, formando buchi neri sempre più massicci nel tempo. Il futuro osservatorio spaziale delle onde gravitazionali dell’ESA, LISA, potrebbe raccogliere i segnali di quelle fusioni se esistono buchi neri primordiali. I piccoli buchi neri potrebbero essere semplicemente i buchi neri primordiali che non si sono ancora fusi in quelli più grandi.

Rappresentazione artistica del telescopio spaziale James Webb. Credito: ESA/ATG medialab

Secondo questo modello, l’universo sarebbe pieno di buchi neri dappertutto. Le stelle inizierebbero a formarsi attorno a questi grumi di “materia oscura”, creando sistemi solari e galassie per miliardi di anni. Se le prime stelle si fossero effettivamente formate attorno ai buchi neri primordiali, esisterebbero nell’universo prima di quanto previsto dal modello “standard”.

“I buchi neri primordiali, se esistono, potrebbero benissimo essere i semi da cui tutto buchi neri forma, compresa quella al centro della Via Lattea”, afferma Priyamvada Natarajan.

La missione Euclid dell’ESA, che esplorerà l’universo oscuro in modo più dettagliato che mai, potrebbe svolgere un ruolo nella ricerca per identificare buchi neri primordiali come candidati per la materia oscura.

L’imminente James Webb Space Telescope della NASA/ESA/CSA, una macchina del tempo cosmica che guarda indietro di oltre 13 miliardi di anni, farà luce ulteriormente su questo mistero.

“Se le prime stelle e galassie si sono già formate nei cosiddetti ‘secoli bui’, Webb dovrebbe essere in grado di vederne le prove”, aggiunge Günther.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Smollett incolpa la polizia, gli “uomini MAGA bianchi” neri e l’amante anti-gay nella difesa surreale dell’attacco di bufala



Purtroppo per molti interessati a come si svolge questa farsa, probabilmente non vedremo mai la più grande interpretazione di Jussie Smollett poiché il processo nel suo presunto attacco razzista e anti-gay non viene trasmesso in televisione.

Tuttavia, grazie a Matt Margolis che scrive su PJMedia.com, abbiamo alcune informazioni sulla mentalità dell’ex star dell’Impero.

È stata una brutta giornata per Jussie Smollett, secondo Ernest Owens di Tlui Daily Beast, chi disse Martedì il controinterrogatorio “sembrava una masterclass su come concentrarsi sui dettagli e sigillare l’accordo”, e ha descritto in dettaglio come il procuratore speciale Dan Webb ha “inchiodato” il primo Impero stella.

Ad esempio, nonostante Smollett abbia negato di aver reclutato i fratelli Osundairo per organizzare l’attacco, Webb è riuscito comunque a fargli ammettere di essere andato in giro con loro prima del presunto attacco.

Owens ha notato che “Mentre Webb continuava a insistere su di lui, Smollett diventava sempre più visibilmente frustrato.”

“Hai qualche motivo per non essere d’accordo con la testimonianza della polizia secondo cui sei passato tre volte all’incrocio?” Webb chiese a Smollett durante il processo.

“Non lo so. Ho fatto il giro dell’isolato”, ha risposto Smollett.

“Quanto tempo sei stato là?”

“Beh, tu hai la sorveglianza, devi dirmelo”, ribatté Smollett. “Era tre anni fa.”

Owens ha detto che era chiaro che Webb aveva “forato un nervo” con Smollett.

“Dopo che l’attore ha cercato di mettere in dubbio la testimonianza di Abimbola affermando che i due avevano avuto una relazione sessuale, Webb ha riportato l’attenzione su Smollett, premendolo in una serie intensa di scambi di battute sui dettagli specifici della notte. in questione», ha spiegato.

“Questi includevano se Smollett pensava che un Walgreens fosse aperto per 24 ore, perché stava cercando uova nel cuore della notte, se avesse chiesto o meno ad Abimbola di un allenamento quella notte, e così via finché l’attore sembrava ha raggiunto un punto di rottura”.

Jussie Smollett non riesce a smettere di mentire.

“Alla fine del suo controinterrogatorio, Webb aveva lasciato molte domande persistenti sul resoconto di Smollett di ciò che è accaduto per i giurati da considerare”, Owens ha raccontato.

“Tra questi: se Smollett aveva ritardato un allenamento con Abimbola quella notte, come ha testimoniato, perché non ci sono stati messaggi o chiamate di follow-up al riguardo?”

Come riporta Victoria Taft di PJMedia, Smollett ha incolpato gli uomini bianchi, i sostenitori del MAGA e le persone anti-gay per l’attacco.Quando si scoprì che gli “uomini bianchi” erano, in effetti, neri, Smollett incolpò gli uomini neri. Quindi la diffamazione anti-gay ha dovuto essere abbandonata quando Smollett ha ammesso di aver “limonato” in uno stabilimento balneare con uno dei fratelli prima di iniziare una relazione sessuale con lui.

Cos’è rimasto?

Gli avvocati della difesa hanno fornito spiegazioni alternative sul motivo per cui i due uomini, che hanno ricevuto un assegno di 3.500 dollari da Smollett, lo hanno attaccato. Gli avvocati hanno affermato che i due fratelli erano:

  1. Cercando di convincere Smollett che aveva bisogno di una scorta
  2. Chiedere un risarcimento di $ 2,9 milioni per non testimoniare in un processo che non era mai stato previsto
  3. Erano anti-gay, anche se uno era certamente l’amante di Smollett.

Ma poi le cose sono diventate ancora più surreali come Smollett ha interrotto il pubblico ministero durante il suo processo martedì, chiedendogli di smettere di leggere la parola con la N ad alta voce in aula.

Come Nicole Silverio scrive al The Daily Caller, il pubblico ministero Dan Webb ha letto messaggi di testo privati ​​tra Smollett e Abimbola sulla sua posizione e informazioni sul ritardo del volo la notte dell’incidente, Fox News segnalato. Alcuni dei messaggi includevano la parola N, che Webb lesse ad alta voce, spingendo Smollett a rimproverare l’avvocato per l’uso della parola.

Secondo quanto riferito, ha chiesto a Webb di scrivere o abbreviare la parola “per rispetto per ogni afroamericano” presente in aula, ha riferito via Twitter il corrispondente nazionale di Fox News Matt Finn.

“Non ho intenzione di farlo signore, può leggere i suoi messaggi ad alta voce”‘ Webb ha detto, secondo Finn.

Smollett ha accettato l’offerta di Webb e ha letto i suoi messaggi ad alta voce davanti alla giuria, secondo Finn.

Smollett potrebbe passare tre anni in prigione se viene riconosciuto colpevole… ci chiediamo che tipo di rivolte e clamore mediatico ci saranno dopo questo verdetto?

Sarà stata fatta “giustizia”?

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Il Very Large Telescope scopre la coppia più vicina di buchi neri supermassicci di sempre


Utilizzando il Very Large Telescope (VLT) dell’Osservatorio europeo meridionale, gli astronomi hanno rivelato la coppia di buchi neri supermassicci più vicina alla Terra mai osservata.

I due oggetti hanno anche una separazione molto più piccola rispetto a qualsiasi altra coppia di buchi neri supermassicci precedentemente individuata e alla fine si fonderanno in un gigantesco buco nero.

Voggel e il suo team sono stati in grado di determinare le masse dei due oggetti osservando come l’attrazione gravitazionale del buchi neri influenza il moto delle stelle intorno a loro. Il buco nero più grande, situato proprio al centro di NGC 7727, è risultato avere una massa quasi 154 milioni di volte quella del Sole, mentre il suo compagno è di 6,3 milioni masse solari.

È la prima volta che le masse vengono misurate in questo modo per una coppia di buchi neri supermassicci. Questa impresa è stata resa possibile grazie alla vicinanza del sistema alla Terra e alle osservazioni dettagliate che il team ha ottenuto all’Osservatorio del Paranal in Cile utilizzando il Multi-Unit Spectroscopic Explorer (MUSE) sul VLT dell’ESO, uno strumento con cui Voggel ha imparato a lavorare durante il suo tempo come studentessa all’ESO. La misurazione delle masse con MUSE e l’utilizzo di dati aggiuntivi dal telescopio spaziale Hubble della NASA/ESA hanno permesso al team di confermare che gli oggetti in NGC 7727 erano effettivamente buchi neri supermassicci.

Gli astronomi sospettavano che la galassia ospitasse i due buchi neri, ma non erano stati in grado di confermare la loro presenza fino ad ora poiché non vediamo grandi quantità di radiazioni ad alta energia provenienti dai loro immediati dintorni, che altrimenti li tradirebbero. “La nostra scoperta implica che potrebbero esserci molte più di queste reliquie di fusioni di galassie là fuori e potrebbero contenere molte cose nascoste enormi buchi neri che aspettano ancora di essere trovati”, afferma Voggel. “Potrebbe aumentare il numero totale di buchi neri supermassicci conosciuto nell’Universo locale dal 30 per cento.

Si prevede che la ricerca di coppie di buchi neri supermassicci simili nascosti farà un grande balzo in avanti con l’Extremely Large Telescope (ELT) dell’ESO, che entrerà in funzione alla fine di questo decennio nel deserto di Atacama in Cile. “Questo rilevamento di una coppia di buchi neri supermassicci è solo l’inizio”, afferma il coautore Steffen Mieske, astronomo dell’ESO in Cile e capo delle operazioni scientifiche dell’ESO Paranal. “Con lo strumento HARMONI sull’ELT saremo in grado di effettuare rilevamenti come questo notevolmente più lontano di quanto attualmente possibile. L’ELT dell’ESO sarà parte integrante della comprensione di questi oggetti”.

Questa ricerca è stata presentata in un documento intitolato “First Direct Dynamical Detection of a Dual Super-Massive Black Hole System at sub-kpc Separation” per apparire in Astronomia e astrofisica.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

MSNBC dichiara che il Ringraziamento riguarda i bianchi che celebrano “genocidio e violenza” contro i neri


MSNBC ha impiegato cinque minuti del suo copertura delle esche da gara del caso Ritenhouse per ricordare ai suoi spettatori estremisti (non ce ne possono essere molti rimasti) che il Ringraziamento è alle porte e che è una celebrazione di… avete indovinato, la supremazia bianca.

Tiffany Cross, che in precedenza aveva definito Kyle Rittenhouse un “assassino suprematista bianco”, ha consegnato un segmento del suo spettacolo a Gyasi Ross che ha dichiarato che la festa fa parte della “patologia dell’America bianca” credendo di aver migliorato il paese.

“Ma sto ancora cercando di scoprire cosa hanno ricevuto di valore gli indigeni”, ha proclamato Ross, aggiungendo “Invece di portare ripieno e biscotti, quei coloni hanno portato genocidio e violenza”.

Ha inoltre dichiarato “Che il genocidio e la violenza sono ancora nel menu poiché la violenza sponsorizzata dallo stato contro i nativi e i neri americani è all’ordine del giorno. E la violenta supremazia bianca privata viene celebrata e sovvenzionata”.

“I neri vengono ancora assassinati da coloro che sono pagati per proteggerci”, ha aggiunto Ross in una sfuriata contro la polizia.

Ha continuato, “i bianchi americani stanno ancora uccidendo i nativi e i neri americani senza timore di rappresaglie. Hanno portato la schiavitù dei beni mobili agli africani e ai nativi che avviene ancora attraverso il complesso carcerario-industriale che imprigiona i discendenti di africani e nativi schiavizzati in numeri molto disparati.

“Questa è la realtà del Ringraziamento”, ha concluso.

Orologio:

Queste persone sono veramente pazze e vogliono disperatamente che gli americani si odino violentemente a vicenda.

Questa sciocchezza sveglia arriva ogni anno ormai, ma come abbiamo già notato, la maggior parte degli americani non ha più tolleranza per questo.

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che ti iscrivi alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Inoltre, abbiamo urgente bisogno del tuo supporto finanziario qui. ———————————————————————————————————————

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Al Sharpton di MSNBC raccoglie oltre 100 pastori neri per un raduno politico fuori dal tribunale nel processo di Arbery


Allo stesso tempo MSNBC è stato bandito da un tribunale di Kenosha per presunto stalking dei giurati di Rittenhouse in un sospetto tentativo di intimidazione della giuria, l’ospite della MSNBC Al Sharpton stava organizzando una manifestazione politica fuori dal tribunale di Brunswick per intimidire i giurati nel processo per la sparatoria di Ahmaud Arbery.

La scorsa settimana, il giudice Timothy Walmsley ha dichiarato che avrebbe permesso ad Al Sharpton, Jesse Jackson e altri piromani razziali di entrare nella sua aula durante il processo, nonostante le lamentele della difesa secondo cui la loro presenza servirebbe a intimidire la giuria e a precluderli contro Gregory e Travis McMichael e i loro vicino William Bryan.

L’avvocato difensore di Bryan, Kevin Gough, si era lamentato del fatto che “pastori neri” tra cui Al Sharpton e Jesse Jackson venivano trascinati dentro e fuori dall’aula in vista della giuria e seduti con la famiglia di Arbery.

I media hanno risposto dipingendo Gough come un “razzista” (che altro?)

[Embed starts 2:06]

“Quindi ora il tribunale deve bilanciare molte cose che accadono al di fuori di quest’aula e farlo in un modo che rispetti il ​​diritto dei membri del pubblico di essere in aula, così come quello che sto cercando di mettere in evidenza è un processo equo. Va bene?” ha detto Walmsley.

La sinistra si prepara alla rivolta attaccando le donne mentre il mondo aspetta il verdetto di Kyle Rittenhouse.

“Quindi dovete capire, tutti, che le vostre parole in quest’aula hanno un impatto su molto di quello che sta succedendo”, ha detto il giudice.

Sharpton ha colto al volo la debolezza del giudice e il desiderio di compiacere quelli “fuori” dall’aula più che tenere un processo equo unendo le forze con un piromane razziale e bugiardo seriale Ben Crump per portare oltre 100 pastori neri e decine di altri attivisti per una manifestazione politica fuori dal tribunale.

“Continuiamo a venire finché non avremo giustizia!” Il conduttore di MSNBC Al Sharpton ha urlato in un microfono durante una manifestazione fuori dall’aula.

Anche una dozzina di rabbini ebrei si è unita alla manifestazione politica:

Crump non sta solo intimidendo i giurati, ma sta anche mentendo su ciò che è accaduto all’interno dell’aula:

McMichael ha detto di aver sparato ad Arbery perché lo ha attaccato e ha cercato di strappargli di mano il fucile:

A partire dal Il Daily Mail (l’unico sfogo che ha stampato la carne della sua difesa):

Travis McMichael ha parcheggiato il suo pick-up, che suo padre nel pianale, dicendo ai giurati che a quel punto non voleva “aggravare” la situazione. Ma proprio allora Arbery tornò di corsa in vista e verso il giovane McMichael, i giurati sentirono.

Ha detto: ‘Si gira ed è su di me… in un lampo. Afferra il fucile e credo di essere stato colpito nel primo momento in cui ci siamo messi in contatto.’

Travis McMichael ha poi iniziato a piangere mentre diceva: ‘Stavo pensando a mio figlio, sembra strano ma è la prima cosa…’ La sua voce si è affievolita mentre combatteva contro i singhiozzi.

Quando gli è stato chiesto dal suo avvocato Jason Sheffield cosa avrebbe fatto dopo, McMichael ha detto: “Gli ho sparato. Aveva la mia pistola. Mi ha colpito. Era ovvio che mi stava attaccando, che avrebbe preso il fucile da me, è una situazione di vita o di morte.

‘Volevo impedirgli di farlo, così gli ho sparato.’ Alla domanda se Arbery si fosse fermato quando gli hanno sparato, McMichael ha risposto: “Non l’ha fatto”.

In precedenza, McMichael ha affermato che ci sono stati furti a Satilla Shores, il suo quartiere fuori dalla piccola città costiera della Georgia di Brunswick, che ha messo i residenti in tensione.

Ha continuato: ‘So che sono stato colpito… sono stato colpito, sono stato colpito alla sommità della testa. E aveva l’arma in mano, così ho spinto e tirato. Ancora colpito.’

Sheffield: “L’hai liberato dalla sua presa?”

McMichael: ‘Non credo di averlo fatto. Non so se e quando e dove ha continuato ad afferrare ma eravamo insieme, eravamo rinchiusi. Era su quel fucile.

Alla domanda sulle posizioni di ogni uomo in quel momento, McMichael ha detto: “Non sapevo dove fossi ma sapevo che era su di me. Sapevo che stavo perdendo questo.

‘Sapevo che se fossi stato inciampato, o lui avrebbe avuto un colpo fortunato sulla mia testa, o se avessi perso quella presa su quel fucile, mi avrebbero sparato o mi sarei trovato in guai seri.

‘Sapevo che mi stava sopraffacendo. Ma non sapevo in quale direzione o quali meccanismi stesse facendo per sopraffarmi.’

Ha continuato: “Pensavo di aver sparato due volte fino a quando, parlando con l’investigatore, mi sono reso conto che erano tre colpi. Il primo colpo, sapevo di aver sparato.

‘Ma poi il secondo colpo, ho sparato di nuovo perché stavo ancora combattendo, ero ancora … era tutto su di lui, era ancora tutto sopra il fucile. E non si arrendeva. Così ho sparato di nuovo per fermarlo».

McMichael ha detto dopo il terzo colpo “lui (Arbery) si è disimpegnato”. Ha aggiunto: ‘A quel punto si è lasciato andare, si è girato e ha continuato a correre lungo Satilla (Drive). Ero scioccata. Mi sono girato, non so dove stavo andando. Mio padre è uscito e stava urlando che lui (Arbery) ha messo la mano sotto di lui.

‘Mi sono voltato, siamo andati laggiù e gli abbiamo tirato fuori la mano da sotto e ci siamo resi conto che era deceduto. La polizia era proprio lì. Mi sono alzato, ho capito che avevo una pistola qui e che è morto. Così mi sono spostato di lato e ho posato il fucile.

‘Dopo che era una sfocatura.’

Gli imputati vengono puniti e il giudice Walmsley sta permettendo che accada per compiacere quelli “fuori” dal tribunale.

Nel frattempo, sembra che MSNBC stia prendendo parte a una cospirazione criminale per intimidire due giurie contemporaneamente!



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ragazzi neri picchiano brutalmente uno studente asiatico sul treno senza motivo



Un gruppo di adolescenti neri è stato filmato mercoledì mentre picchiava studenti asiatici su un treno a Filadelfia.

La polizia sta indagando sull’alterco che è stato ripreso nel film, che mostra un gruppo di ragazze nere che affrontano i passeggeri di un treno americano asiatico passivo, a quel punto una ragazza asiatica si avvicina a loro e viene presa a pugni.

Nel video, i ragazzi schiaffeggiano la ragazza asiatica in faccia, le tirano la maschera per il viso, poi la spingono verso la porta del treno contro la quale una ragazza batte la testa prima che la ragazza cada sul pavimento. I ragazzi poi procedono ad attaccarla indiscriminatamente, tirandole i capelli, prendendola a pugni e calci e colpendola con una scarpa.

Nel frattempo, nessun altro passeggero del treno è intervenuto per aiutare la vittima.

NBC10 Filadelfia originariamente ha sostenuto “non stavano mostrando il video per rispetto verso le vittime”, quindi in seguito hanno modificato la loro spiegazione per affermare che “un amico della vittima ha chiesto di rimuoverlo a causa della sua natura traumatica”.

Infowars pubblica il video perché è nell’interesse del pubblico:

Maggiori informazioni sull’incidente da Fox29.com:

Steve Keeley di FOX 29 riferisce che il gruppo di adolescenti ha preso di mira per la prima volta un gruppo di studenti maschi asiatici a bordo di un treno espresso a Olney martedì. Fonti dicono a FOX 29, che i membri del gruppo attaccante avrebbero lanciato insulti razzisti ai ragazzi asiatici della Central High School e versato loro un frullato martedì, un giorno prima dell’incidente che è stato ripreso in video.

Secondo quanto riferito, il tormento è continuato mercoledì quando Keeley ha riferito che lo stesso gruppo ha aggredito almeno uno degli studenti asiatici. Il video condiviso sui social media sembra mostrare una studentessa asiatica che cerca di porre fine al conflitto quando il gruppo rivolge la violenza su di lei.

Un portavoce della Southeastern Pennsylvania Transportation Authority (SEPTA) ha descritto l’incidente come “violento e inquietante”.

Nel frattempo, la polizia della SEPTA ha affermato di aver identificato gli aggressori, tutti di età inferiore ai 17 anni, aggiungendo che avrebbero dovuto affrontare accuse che vanno dall’intimidazione etnica all’aggressione aggravata.

Lo stato della Pennsylvania usa il termine “intimidazione etnica” invece di “crimine d’odio”, secondo il gruppo di legge della Pennsylvania Azienda Fishman.

La madre di uno degli aggressori ha ammesso che sua figlia era l’aggressore e che gli studenti asiatici sembravano non aver fatto nulla di male.

“Mia figlia e il suo gruppo erano i veri aggressori”, ha detto. “Se i bambini asiatici facessero qualcosa, penserei che fosse per proteggersi ed è proprio quello che ho capito dal video”.

“Siamo tutti dispiaciuti… Siamo imbarazzati, vergognosi. Non è chi rappresentiamo”.

La mamma ha aggiunto che, essendo musulmana, sua figlia avrebbe dovuto mostrare un discernimento migliore.

“Come puoi vedere chiaramente nel video, mia figlia è musulmana”, ha detto. “Non ci comportiamo in questo modo. Ci comportiamo con rispetto, modestia e umiltà”.

Nel frattempo, SEPTA afferma di aver lavorato per fornire agli studenti un modo sicuro per tornare a casa.

L’attacco arriva dopo un altro orribile incidente su un treno SEPTA il mese scorso, in cui un uomo di 35 anni aggredita e violentata una passeggera mentre altri motociclisti restavano a guardare e non facevano nulla per aiutare la vittima.


ROTTURA: Tiratore della scuola del Texas rilasciato dal carcere



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

I professori di Stanford e U Cal dichiarano che i conservatori che votano per i candidati neri sono ANCORA razzisti


Sulla scia di Affascinante Sears diventando il primo tenente governatore nero della Virginia, teoria critica della razza che spaccia la sinistra ho dovuto cambiare la loro narrativa, con due accademici in particolare che sostengono che i conservatori che votano per i candidati neri sono ancora razzisti.

in an editoriale pubblicato da ABC News, l’assistente professore della Stanford University Hakeem Jefferson e il professore della U Cal Michael Tesle suggeriscono che i conservatori bianchi votino per i candidati repubblicani neri solo quando si adatta alla loro agenda partigiana.

La coppia ha scritto che “sostenere un candidato nero difficilmente impedisce agli elettori di nutrire convinzioni e motivazioni razziste”.

“I repubblicani hanno sempre più probabilità dei democratici di avere opinioni prevenute sulle minoranze, quindi i repubblicani neri come Sears spesso traggono un sostegno particolarmente forte da [W]colpire gli americani con opinioni altrimenti anti-neri semplicemente perché traggono la maggior parte del loro sostegno dagli elettori repubblicani”, continua il pezzo.

La coppia afferma che “la politica conservatrice di Sears non minaccia la gerarchia razziale e la sua candidatura fornisce copertura a un partito che è spesso antagonista alle minoranze razziali. Per pregiudizi razziali [W]hites, la vera domanda è cosa c’è da non amare dei politici neri come Sears?”

Continua, “Per dare un senso al motivo del pregiudizio razziale [W]gli americani sono disposti a sostenere alcuni candidati neri, vale la pena considerare il motivo per cui si oppongono così fortemente ai democratici neri in primo luogo”, aggiungendo “Pregiudizi razziali [W]gli elettori di successo non si oppongono ai candidati neri semplicemente perché sono neri, ma perché credono che la maggior parte dei candidati neri combatterà per “quelle persone” e non per “persone come noi”.

I due hanno anche indicato l’ex candidato presidenziale Ben Carlson, sostenendo che il suo sostegno tra i conservatori non significa che quelle persone non siano razziste.

“Per molti elettori bianchi del GOP, le opinioni anti-neri non sembrano ostacolare il sostegno a un repubblicano nero”, affermano.

Il contraccolpo è stato rapido:

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che ti iscrivi alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Inoltre, abbiamo urgente bisogno del tuo supporto finanziario qui. ———————————————————————————————————————



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

6 gennaio “Terroristi” trattati con guanti di capretto perché “non neri”



L’analista di MSNBC Jason Johnson ha detto martedì su “Deadline” che i rivoltosi del 6 gennaio sono stati trattati con “guanti da bambino” perché non erano neri.

Johnson ha detto: “Non dovrebbe essere tutto sulla Commissione 1/6. Dovrebbe essere anche al Dipartimento di Giustizia. Perché l’urlo di Merrick Garland non è così ogni giorno, il presidente che lo urla ogni giorno?”

Per saperne di più

Owen espone il livello grossolano di depravazione che ha consumato la sinistra.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Diversity Darling scopre i suoi schiavi neri di proprietà del suo antenato


Alex Scott, uno dei volti della nuova campagna per la diversità della BBC, è rimasta scioccata nello scoprire che il suo antenato possedeva degli schiavi.

Uno storico ha dovuto spiegare ad Alex che non era insolito per i neri possedere schiavi.

Il fatto è che praticamente ogni impero ed etnia nel corso della storia possedeva schiavi, ma ai bambini viene fatto il lavaggio del cervello per pensare che solo i bianchi fossero da biasimare.

Per favore condividi questo video! https://youtu.be/GwiGEIebdZM

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi su gente del posto.

———————————————————————————————————————

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Joy Behar afferma che i neri dovrebbero farsi vaccinare perché i bianchi erano l'”esperimento”


La conduttrice di View Joy Behar afferma che i neri dovrebbero abbandonare la loro esitazione a ottenere il vaccino perché “l’esperimento è stato fatto sui bianchi ora”.

Sì davvero.

Behar ha fatto i commenti durante una discussione su come solo il 46% dei neri americani abbia ricevuto almeno un’iniezione di coronavirus a partire dal 4 ottobre.

In confronto, il 65% degli americani ha ricevuto almeno una dose di jab.

Il co-conduttore Sunny Hostin sembrava suggerire che alcune persone non fossero abbastanza terrorizzate da scattare la foto, notando che “la paura funziona” e dovrebbe essere utilizzata nelle campagne di pubbliche relazioni.

Behar ha detto che poteva capire l’esitazione tra la comunità nera dati esempi storici di negligenza medica usati contro di loro, come gli esperimenti di Tuskegee tra il 1932 e il 1972.

Durante gli esperimenti, quasi 400 afroamericani sono stati deliberatamente infettati dalla sifilide dal CDC per osservare gli effetti della malattia quando non trattata. Le vittime non sono state informate sulla vera natura dell’esperimento e più di 100 hanno perso la vita.

“Come riescono a entrare in contatto con persone come il pubblico nero, ad esempio, la comunità afroamericana, che è stata bruciata in passato da questi esperimenti di Tuskegee e dalle cose che sono uscite che li hanno danneggiati”, ha detto Behar.

“Non biasimo quella comunità per essere ombrosa al riguardo, ma dico che così tanti bianchi l’hanno capito ora, sai, l’esperimento è stato fatto sui bianchi ora”, ha aggiunto.

Le persone che affermano che il vaccino COVID-19 era “sperimentale” sono state denunciate dalle autorità sanitarie, che insistono sul fatto che il vaccino sia stato adeguatamente testato ed è sicuro.

Apparentemente, almeno nel contesto in cui i bianchi sono le cavie, Behar è libero di fare una simile affermazione con un piccolo rifiuto.

Il co-conduttore Whoopi Goldberg ha risposto affermando che dal momento che i bianchi che hanno preso il vaccino non stanno coltivando parti extra del corpo, il vaccino è sicuro.

“L’esperimento di Tuskegee, ci sono innumerevoli cose che possiamo indicare. Ma questo non è uno di questi”, ha affermato Goldberg. “Questo non è uno di loro. E hai appena detto, Joy, bianchi? Questo è quello che ho detto all’inizio: i bianchi lo stanno capendo. Se non li vedi con le doppie teste va bene. Sai, se non vedi una coda, va bene”.

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che ti iscrivi alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi su gente del posto.

———————————————————————————————————————

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Tesla ha ordinato di pagare $ 137 milioni a un operatore di ascensori neri che ha affermato di aver subito insulti razzisti



Tesla è stata condannata a pagare $ 137 milioni a un dipendente a contratto nero che ha lavorato come operatore di ascensori per un’agenzia di personale temporaneo per nove mesi e ha affermato dopo non essere stato assunto a tempo pieno da Tesla e aver assunto un avvocato che è stato chiamato “n- parola.”

Nessun testimone ha potuto corroborare la storia dell’impiegato nero di essere stato chiamato la “n-word” e lui stesso ha riconosciuto insieme ad altri tre lavoratori che la “n-word” è stata solitamente lanciata all’agenzia di personale da dipendenti afroamericani in un “amichevole ” maniera.

Owen espone l’ipocrisia dei Democratici mentre peggiorano la crisi dei confini e continuano a spingere per l’apertura dei confini.

Tesla Inc. ha perso una causa contro un ex operatore di ascensori nero e deve pagare 137 milioni di dollari di danni senza precedenti per aver chiuso un occhio sugli insulti razzisti e sui graffiti offensivi che l’uomo ha subito nello stabilimento automobilistico della casa automobilistica elettrica a Fremont, in California.

Owen Diaz, un ex lavoratore a contratto che è stato assunto nel 2015 tramite un’agenzia di personale, è stato sottoposto a un ambiente di lavoro razzialmente ostile, ha deciso lunedì una giuria federale di San Francisco. Il premio è tra i verdetti più significativi nel suo genere.

“Credo che sia il più grande verdetto in un caso di discriminazione razziale individuale nel lavoro”, ha affermato David Oppenheimer, professore di diritto clinico presso la Berkeley Law.

Riguardo al verdetto della giuria di oggi

4 ottobre 2021

*Condivido questa nota recente con i dipendenti di Valerie Capers Workman, VP People:

Ciao gruppo,

All’inizio di oggi, una giuria a San Francisco ha deciso che alla fine del 2015 e all’inizio del 2016 Tesla non è riuscita a garantire che un dipendente a contratto (Owen Diaz) non fosse molestato a livello razziale mentre lavorava nella fabbrica di Tesla Fremont. Ho ascoltato la testimonianza di ogni testimone. Ero al tavolo della difesa per Tesla ogni giorno durante il processo perché volevo sentire in prima persona quello che il signor Diaz aveva detto che gli era successo. È importante capire i fatti di questo caso. Ecco cosa ha sentito la giuria:

– Il signor Diaz non ha mai lavorato per Tesla. Era un dipendente a contratto che lavorava per Citistaff e nextSource.

– Il signor Diaz ha lavorato come operatore di ascensori presso lo stabilimento di Fremont per nove mesi, da giugno 2015 a marzo 2016.

– Oltre al signor Diaz, altri tre testimoni (tutti dipendenti non a contratto di Tesla) hanno testimoniato al processo di aver sentito regolarmente insulti razzisti (compresa la parola n) nello stabilimento di Fremont. Mentre erano tutti d’accordo sul fatto che l’uso della parola n non fosse appropriato sul posto di lavoro, erano anche d’accordo sul fatto che la maggior parte delle volte pensavano che la lingua fosse usata in modo “amichevole” e di solito da colleghi afroamericani. Hanno anche detto alla giuria dei graffiti razzisti nei bagni, che sono stati rimossi dal nostro personale di portineria;

– Non c’erano testimonianze o altre prove che qualcuno abbia mai sentito la n-parola usata nei confronti del signor Diaz.

– Il signor Diaz ha presentato reclami scritti ai suoi supervisori non Tesla. Questi sono stati ben documentati nei nove mesi in cui ha lavorato nella nostra fabbrica. Ma non si è lamentato della n-word fino a quando non è stato assunto a tempo pieno da Tesla – e dopo aver assunto un avvocato.

– Le tre volte in cui il signor Diaz si è lamentato delle molestie, Tesla è intervenuta e si è assicurata che le agenzie di personale intraprendessero un’azione reattiva e tempestiva: due appaltatori sono stati licenziati e uno è stato sospeso (che aveva disegnato una vignetta razzista offensiva). Il signor Diaz stesso ha testimoniato di essere “molto soddisfatto” dei risultati di una delle indagini e ha concordato che ci fosse un seguito a ciascuna delle sue lamentele.

– Anche se il signor Diaz ora si lamenta delle molestie razziali a Fremont, nel momento in cui ha detto di essere stato molestato, ha raccomandato a suo figlio e sua figlia – mentre vivevano tutti insieme nella stessa casa – che lavorassero a Tesla con lui .

– Pur credendo fermamente che questi fatti non giustifichino il verdetto raggiunto dalla giuria di San Francisco, riconosciamo che nel 2015 e nel 2016 non siamo stati perfetti. Non siamo ancora perfetti. Ma abbiamo fatto molta strada da 5 anni fa. Continuiamo a crescere e migliorare il modo in cui affrontiamo le preoccupazioni dei dipendenti. Occasionalmente, ci sbagliamo e quando ciò accade dovremmo essere ritenuti responsabili.

La Tesla del 2015 e del 2016 (quando il signor Diaz lavorava nella fabbrica di Fremont) non è la stessa della Tesla di oggi. Da allora, Tesla ha aggiunto un team per le relazioni con i dipendenti, dedicato alle indagini sui reclami dei dipendenti. Tesla ha aggiunto un team Diversity, Equity & Inclusion dedicato a garantire che i dipendenti abbiano pari opportunità di eccellere in Tesla. E Tesla ora dispone di un manuale completo per i dipendenti (che sostituisce l’Anti-Handbook Handbook) in cui tutte le nostre politiche sulle risorse umane, le protezioni dei dipendenti e le modalità di segnalazione dei problemi sono pubblicate in un documento online facile da trovare.

Riconosciamo che abbiamo ancora del lavoro da fare per garantire che ogni dipendente senta di poter portare tutto se stesso al lavoro in Tesla. E come ho pubblicato a luglio, continueremo a ricordare a tutti coloro che accedono al posto di lavoro di Tesla che qualsiasi insulto discriminatorio, indipendentemente dall’intento o da chi li sta usando, non sarà tollerato.

Grazie per tutto quello che fai per Tesla
Valerie
Vicepresidente, Persone

Dev’essere dura vivere sotto la supremazia bianca in America.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

OK per i neri essere “esitante sui vaccini” – non i bianchi, affermazioni liberali


I neri hanno il diritto di essere scettici sul vaccino contro il Covid-19, ma non i bianchi, sostiene un ingenuo liberale su TikTok.

Secondo la logica liberale, ai neri è permesso essere “titanti sui vaccini” a causa della storia passata del governo di sperimentazione umana sulla popolazione nera.

“L’esitazione al vaccino in nero e POC è molto diversa dagli anti-vaccinisti bianchi”.

“Per i neri e le persone di colore, questa esitazione nei confronti del vaccino è radicata in una paura valida”, afferma.

“Il governo ha un’orribile esperienza nel trattare i neri e le persone di colore, hai presente gli esperimenti di Tuskegee? Posso capire l’esitazione del vaccino e simpatizzare con questo”.

“Tuttavia, per gli anti-vaxxer bianchi, le loro ragioni sono radicate nell’ignoranza intenzionale e nell’egoismo”, afferma il liberale disinformato. “I due non sono affatto paragonabili.”

Ha ragione, in parte.

Gli “esperimenti Tuskegee” erano test governativi illegali in cui il servizio sanitario pubblico degli Stati Uniti dal 1932 al 1972 infettava intenzionalmente soggetti umani con la sifilide STD. “In quell’esperimento,” ha scritto Fareed Zakaria, “Circa 600 uomini afroamericani impoveriti sono stati osservati in uno studio sulla progressione della sifilide non trattata. Alcuni degli uomini sono stati intenzionalmente infettati dalla malattia ea tutti è stata negata la cura. Purtroppo, osserva il rapporto, nessuno è stato ritenuto responsabile di questo crimine contro l’umanità”.

Tuttavia, il governo ha anche sperimentato illegalmente su soggetti di test umani bianchi, forse il più famoso durante il I progetti MKUltra ultra-segreti della CIA, dove hanno somministrato anche ai bambini piccoli LSD, mescalina e scopolamina negli sforzi segnalati per sviluppare un farmaco per il controllo mentale.

I soggetti bianchi sono stati utilizzati anche in studi umani illegali condotti dall’EPA che apparentemente erano testare l’effetto del particolato tossico PM2.5 su volontari ignari. In quegli studi, i soggetti mettevano la bocca su un tubo attraverso il quale “particelle fini” di gas di scarico del diesel PM2,5 venivano pompate nei polmoni da un camion parcheggiato e fermo fuori dalla struttura.


Quindi, si scopre che i bianchi, e in effetti tutto il pubblico americano, hanno anche molte ragioni per essere scettici sui vaccini sperimentali!


Il vaccino per la guerra biologica del dottor Francis Boyle Darpa ucciderà le persone



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link