Archivi tag: massa

MSM disperato incolpa Trump per l’ultima sparatoria di massa


Dopo aver diligentemente ignorato il massacro della parata di Waukesha lo scorso anno, i media mainstream hanno rapidamente attribuito la colpa della sparatoria di massa del 4 luglio a Highland Park, Illinois, sull’ex presidente Donald Trump per distrarre dal fatto che l’area ha già leggi sulle armi con bandiera rossa che non hanno fatto nulla per fermare il pistolero.

Cibo conservabile di alta qualità di nuovo disponibile pronto per la spedizione ora! Prendilo finché puoi!


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’allerta terroristica in Norvegia è aumentata al livello più alto dopo la sparatoria di massa mortale “terrore islamico”.



La Norvegia ha alzato l’allerta terroristica al livello più alto di “straordinario” sabato dopo che un uomo armato a Oslo ha aperto il fuoco in un quartiere di bar popolare tra la comunità LGBTQ, uccidendo due persone e lasciando più di 20 feriti, AP rapporti.

Secondo Roger Berg, capo del servizio di sicurezza norvegese PST, la serie di sparatorie è stata un “atto terroristico islamista estremo,aggiungendo che l’uomo armato, cittadino norvegese di origine iraniana, era precedentemente noto alla polizia e aveva una “lunga storia di violenze e minacce”.

Olav Roenneberg dell’emittente pubblica norvegese NRK ha assistito alla sparatoria e ha detto: “l’uomo è arrivato sul posto con una borsa. Prese un’arma e iniziò a sparare … Per prima cosa ho pensato che fosse un fucile ad aria compressa. Poi il vetro del bar accanto si è rotto e ho capito che dovevo correre ai ripari”.

Lo ha detto un altro testimone all’emittente norvegese TV2 qualcuno stava sparando con un “mitragliatore”. Da notare che le armi completamente automatiche sono illegali in Norvegia a meno che non rientrino nella categoria dei collezionisti.

L’uomo armato di 42 anni è stato arrestato poco dopo aver aperto il fuoco in tre località nel centro di Oslo durante l’annuale festival Pride, e si scoprì che aveva un arma automatica e una pistola.

Una delle sparatorie è avvenuta fuori dal “London Pub”, un popolare bar gay.

Le sparatorie sono avvenute intorno alle 01:00 ora locale e hanno mandato i partecipanti alla festa in preda al panico secondo filmati non confermati.

Dopo l’attacco, la Norvegia ha alzato il livello di allerta terroristica da “moderato” a “straordinario”, il livello più alto. La polizia ha consigliato agli organizzatori del Pride di annullare una parata sabato pomeriggio.

“L’Oslo Pride esorta quindi tutti coloro che hanno pianificato di partecipare o assistere alla sfilata a non presentarsi. Tutti gli eventi legati agli Oslo Prides sono stati cancellati”, hanno dichiarato gli organizzatori del Pride sulla pagina Facebook ufficiale del festival.

Ha detto Hatlo il sospetto è trattenuto con l’accusa di omicidio, tentato omicidio e terrorismo.

“La nostra valutazione complessiva è che ci sono motivi per credere che lui [the gunman] voleva causare grave paura nella popolazione”, ha detto.

Nel frattempo, molti partecipanti alla parata dell’orgoglio hanno ignorato la cancellazione ufficiale.


Questi atti osceni alle sfilate del Gay Pride sarebbero considerati crimini in qualsiasi altra circostanza



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il senatore del GOP TX John Cornyn anticipa il disegno di legge sul controllo delle armi, pianifica un’amnistia di massa successiva



I svenduti del GOP si stanno unendo ai Democratici per sfondare la nuova legislazione sul controllo delle armi e stanno pianificando un’amnistia di massa per gli stranieri illegali e i beneficiari del DACA.

Il senatore John Cornyn (R-TX) e il senatore Chuck Schumer (D-NY) sono stati visti stringere la mano all’aula del Senato martedì sera dopo aver votato per far avanzare il loro nuovo disegno di legge sul controllo delle armi.

Secondo quanto riferito, un “sorridente” Cornyn ha detto al senatore Alejandro Padilla (D-CA), “Prima armi, ora è l’immigrazione”.

È stato riferito la scorsa settimana che dieci senatori del GOP si erano uniti ai Democratici per approvare nuove misure di controllo delle armi. Ora sembra che abbiano a bordo altri cinque senatori del GOP.

Quattro dei dieci senatori del GOP che per primi hanno firmato questa spinta al controllo delle armi si stanno ritirando e altri cinque non potranno essere rieletti fino al 2026. Solo il senatore Mitt Romney (R-UT) dovrà affrontare gli elettori nel 2024.

Lo ha riferito la scorsa settimana il Politico I donatori del GOP stanno spingendo i senatori del GOP ad approvare un’amnistia di massa ed è ora chiaro che Cornyn è pienamente a bordo.

Joe Biden è il presidente più impopolare nella storia degli Stati Uniti, ma i senatori corrotti del GOP si stanno unendo a lui, Nancy Pelosi, Chuck Schumer e il resto del Partito Democratico per fregare i propri elettori in ogni modo possibile.

Cornyn la scorsa settimana ha denunciato i suoi stessi elettori che si oppongono alla sua spinta al controllo delle armi come una “mafia” a cui non cederà mai.

Questa è la più grande svendita della storia politica.

Il senatore John Kennedy (R-LA) secondo quanto riferito ha chiesto a Cornyn la scorsa settimana se il suo disegno di legge sul controllo delle armi avrebbe fatto qualcosa per risolvere l’attuale epidemia di “violenza di gruppo e omicidi nei centri urbani”.

“No”, rispose Cornyn. “Non ci stiamo concentrando su questo”.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I poliziotti hanno esitato a entrare in classe durante la sparatoria di massa di Uvalde – Media


Gli agenti di polizia che hanno risposto a una sparatoria di massa in una scuola elementare nella città di Uvalde, in Texas, il mese scorso hanno aspettato 77 minuti prima che l’assassino fosse fermato e non hanno tentato di entrare nella stanza in cui stava avvenendo il massacro, nonostante avessero le chiavi e il strumenti per farlo, ha riportato sabato il San Antonio Express News. La risposta della polizia alla sparatoria è stata aspramente criticata.

Salvador Ramos, 18 anni, ha ucciso 19 bambini e due adulti alla scuola elementare Robb di Uvalde il mese scorso, prima di essere ucciso da un agente della pattuglia di frontiera. Tra storie contrastanti, il Dipartimento della sicurezza del Texas ha detto nei giorni successivi alla sparatoria che gli agenti credevano che Ramos fosse “barricato” all’interno di un’aula e non sono stati in grado di entrare per fermare la sua furia mortale.

Citando fonti delle forze dell’ordine e filmati delle telecamere di sorveglianza, il Notizie San Antonio Express ha affermato che Ramos è stato in grado di entrare nell’aula 111 attraverso una porta sbloccata, e quindi entrare nell’aula 112 attraverso una porta interna, che non poteva chiudere a chiave.

Secondo quanto riferito, il filmato mostra gli agenti che seguono Ramos nell’edificio entro due minuti, prima di ritirarsi dopo che l’uomo armato ha aperto il fuoco su di loro. Pedro Arredondo, capo della polizia distrettuale della scuola, disse prima che stava aspettando l’equipaggiamento tattico e un mazzo di chiavi della scuola e nel frattempo stava trattenendo gli ufficiali dall’aula.

Tuttavia, mentre Arredondo ha descritto di provare una chiave dopo l’altra in un’aula adiacente a quella in cui Ramos stava girando, il San Antonio Express News ha affermato che stava effettivamente provando altre aule vicine nel tentativo di individuare una chiave maestra.

Il nuovo rapporto afferma che i suoi ufficiali hanno sempre avuto accesso a uno strumento per sfondare le porte noto come Halligan, mentre non è chiaro se la porta dell’aula 111 fosse chiusa a chiave, come affermato in precedenza da Arredondo.

In totale, sono trascorsi 77 minuti da quando gli agenti di polizia sono entrati nella scuola e quando un agente fuori servizio della pattuglia di frontiera è entrato in classe e ha sparato a Ramos.

Il DPS e i funzionari della città di Uvalde si sono rifiutati di chiarire se la porta dell’aula fosse chiusa o sbloccata e il DPS ha cambiato più volte la sua storia sul fatto che la porta esterna della scuola fosse lasciata aperta, chiusa a chiave o non si fosse chiusa a chiave.

I genitori che hanno cercato di entrare nella scuola durante questo periodo dicono che gli agenti sono fuori “fatto niente” per fermare il massacro all’interno e dire che loro stessi sono stati ammanettati dai marescialli federali quando hanno cercato di intervenire.


Nuove leggi sulle armi approvate in casa garantiranno più vittime di violenza armata in America

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I donatori repubblicani dicono ai leader del GOP di sostenere le frontiere aperte e l’amnistia di massa per “alleviare l’inflazione”



L’apertura delle frontiere e l’amnistia di massa “faciliteranno l’inflazione” – guarda quanto costa tutto in California!

Da Politico, “Donatori repubblicani ai vertici del GOP: la riforma bipartisan dell’immigrazione alleggerirebbe l’inflazione”:

Più di una dozzina di donatori del GOP stanno tentando una nuova strada per esortare i leader del Congresso repubblicano a prendere sul serio la concessione dello status legale dei cosiddetti Dreamers: aiuterà ad alleviare l’inflazione e la carenza di manodopera negli Stati Uniti.

In una lettera inviata mercoledì al leader della minoranza al Senato Mitch McConnell e al leader della minoranza alla Camera Kevin McCarthy, 14 donatori che si definiscono “repubblicani per tutta la vita” hanno affermato che il raggiungimento di un accordo sull’immigrazione che fornisce uno status legale permanente agli immigrati portati illegalmente negli Stati Uniti come i bambini “ha un senso economico”.

“Migliorare la sicurezza delle frontiere e fornire un percorso verso la cittadinanza per i Dreamers non è solo moralmente giusto; è anche assolutamente cruciale per affrontare la carenza di manodopera, ridurre i prezzi del cibo e creare posti di lavoro per tutte le famiglie americane”, hanno scritto i donatori nella lettera, organizzata dall’American Business Immigration Coalition e condivisa prima con POLITICO.

[…] Ad aprile, un gruppo bipartisan di senatori – Sens. Dick Durbin (D-Ill.), Alex Padilla (D-Calif.), Thom Tillis (RN.C.) e John Cornyn (R-Texas) – ha rilanciato le discussioni sull’immigrazione riforma. Tuttavia, non hanno raggiunto alcuna svolta in quei colloqui. […]

“Fino a quando le elezioni non saranno finite, saranno un gruppo a rischio molto basso e quindi continueremo a martellarli”, uno dei firmatari, John Rowe, presidente emerito di Exelon e sostenitore dell’immigrazione di lunga data del GOP riforma, ha detto a POLITICO. “Non credo che il vero problema sia persuadere McConnell e Cornyn… Penso che il vero problema sia mostrare loro che è sicuro avere un po’ di coraggio”.

[…] Craig Duchossois, presidente esecutivo della società di investimento privata Duchossois Group e un altro donatore del GOP che ha firmato la lettera, ha affermato che “con la divisione all’interno del paese, le probabilità probabilmente non sono favorevoli” all’approvazione della riforma sull’immigrazione che include un percorso per la cittadinanza per i Dreamers .

Politico ci dice solo due dei 14 donatori che hanno firmato la lettera.

Lo sappiamo Larry Fink di BlackRock sta spingendo esattamente la stessa linea.

Politico ha riferito che la svendita del GOP sul controllo delle armi sta dando ai donatori un “rinnovato ottimismo” sul fatto che un’amnistia di massa potrebbe essere approvata.

Rebecca Shi, direttore esecutivo dell’American Business Immigration Coalition, ha affermato che il recente accordo bipartisan raggiunto sulle armi, tuttavia, ha rinnovato un certo ottimismo sul fatto che ci sia spazio per entrambe le parti per concludere un accordo sull’immigrazione.

Coloro che hanno firmato la lettera “sono impazienti di soluzioni incrementali”, ha detto Shi. “Ed è quello che abbiamo visto questo fine settimana sull’accordo bipartisan sulle armi. Crediamo che ciò possa accadere anche sull’immigrazione con un gruppo simile di negoziatori”.

Abbiamo eletto Trump nel 2016 contro ogni previsione, dando al GOP il controllo della Casa Bianca, del Senato, della Camera e poco dopo della Corte Suprema e tutto ciò che abbiamo ottenuto sono stati tagli alle tasse per i ricchi miliardari (che hanno speso tutti i loro soldi extra per far uscire Trump dall’incarico ) e “riforma della giustizia penale”.

Nel frattempo, il presidente meno popolare della storia ha ottenuto il GOP per dargli un disegno di legge “infrastrutture”. (contribuendo a una massiccia inflazione), controllo delle armi e potenzialmente un’amnistia di massa.

Il GOP ha ottenuto un enorme aumento del numero dei sondaggi a seguito del fatto che i Democratici hanno messo a terra il paese e ora ne stanno capitalizzando vendendo la loro base per conto dei loro donatori nella speranza che non importi nel prossime elezioni.

Trump ci ha dato un briciolo di speranza che questo sistema potesse essere riformato prima del suo eventuale crollo, ma è stato contrastato su tutti i fronti e ora sembra che stiamo tornando al lavoro come al solito.

Il lato positivo è che il Senato del GOP speranzoso Blake Masters, che evita la correttezza politica, sta facendo grandi passi avanti.

Masters e Brnovich sono entrambe scelte decenti.

Il rappresentante repubblicano della Carolina del Sud Tom Rice, che ha sostenuto l’impeachment di Trump, è stato appena estromesso dal Congresso durante le primarie del GOP.

Anche i sondaggi mostrano Gli elettori repubblicani stanno diventando saggi sulla migrazione sostitutiva.

Anche se l’establishment del GOP sta facendo tutto il possibile per mantenere i propri elettori la piantagione dei globalistil’elettore medio del GOP sta solo diventando più radicale.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La polizia organizza un arresto di massa di esponenti di destra che protestano contro l’evento “LGBTQIA+ Pride” in Idaho



La polizia dell’Idaho a Coeur D’Alene sembra aver lavorato con i federali e gli informatori sotto copertura per organizzare un arresto di massa di membri del Fronte Patriot e predicatori cristiani per aver protestato sabato contro un evento “LGBTQIA+ Pride” rivolto ai bambini nell’Idaho.

Ricorda come la polizia ha messo cecchini sul tetto per prendere di mira i manifestanti fuori da un evento Drag Queen Story Hour a Spokane, Washington?

Immagina se usassero questo livello di forza in difesa di tutti gli affari rasi al suolo dai rivoltosi BLM/Anfita durante l’estate di Floyd.

Da Reuters, “Membri del gruppo nazionalista bianco accusati di aver pianificato una rivolta all’evento dell’orgoglio dell’Idaho”:

La polizia nel nord-ovest dell’Idaho sabato ha arrestato più di due dozzine di membri di un gruppo nazionalista bianco e li ha accusati di aver pianificato di organizzare una rivolta vicino a un evento di orgoglio LGBTQ, hanno detto le autorità.

Lee White, capo della polizia nella città di Coeur D’Alene, ha detto ai giornalisti che 31 membri del Patriot Front devono affrontare accuse di reato minore di cospirazione per una rivolta e ulteriori accuse potrebbero arrivare in seguito.

Un residente locale ha individuato gli uomini, che indossavano maschere bianche e portavano scudi, mentre salivano su un camion U-Haul e ha chiamato la polizia, dicendo al centralino di emergenza che “sembrava un piccolo esercito”, secondo White. La polizia ha fermato il camion circa 10 minuti dopo la chiamata.

Il video ripreso sul luogo dell’arresto e pubblicato online mostrava circa 20 uomini inginocchiati accanto al camion con le mani legate, con indosso simili pantaloni color cachi, magliette blu, maschere bianche e berretti da baseball.

La polizia ha recuperato almeno una granata fumogena e documenti che includevano un “piano operativo” dal camion, oltre a scudi e parastinchi, che hanno chiarito le loro intenzioni, ha detto White.

“Sono venuti a ribellarsi in centro”, ha detto.

Sono tutti strumenti di autodifesa. Quasi tutte le loro proteste di piazza sono attaccate dagli antifa.

Le probabilità sono schiaccianti che i federali abbiano pianificato questi arresti. Immagina se Trump inseguisse i rivoltosi di Black Lives Matter/Antifa nel modo in cui il procuratore generale Merrick Garland e il direttore dell’FBI Chris Wray sembrano perseguire le persone che protestano contro gli eventi LGBTQ+ di adescamento dei bambini.

La scorsa settimana, l’FBI ha anche arrestato il principale candidato del GOP del Michigan alla carica di governatore, Ryan Kelley, così come l’ex consigliere di Trump Peter Navarro. Il Dipartimento di Giustizia accusato cinque Proud Boys di sedizione. Wray sta attivamente epurando l’FBI dagli esponenti di destra che non seguiranno il programma.

Tutti questi fatti per gli arresti televisivi stanno andando a finire proprio mentre il Super Show Extravaganza del 6 gennaio viene trasmesso su tutti i principali canali TV, il momento perfetto per sostenere la falsa narrativa di “insurrezione” del regime e il clamore degli “estremisti bianchi” come la più grande minaccia d’America.

Allo stesso modo l’FBI ha fabbricato il complotto del rapimento del governatore Whitmer, quindi ha programmato l’arresto di tutte le persone coinvolte come una sorpresa di ottobre proprio prima delle elezioni del 2020 ora stanno raccogliendo la loro opposizione politica per cercare di dare vita alla loro fallita bufala dell’“insurrezione”.

Stiamo vivendo sotto occupazione.


MESE DEL GAY PRIDE 🏳️‍🌈



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Shanghai torna al blocco per i test di massa pochi giorni dopo la riapertura


Poco più di una settimana dopo abbiamo segnalato che “Shanghai stava finalmente revocando il suo blocco Covid“, la capitale commerciale cinese sta nuovamente scivolando nel caloroso abbraccio dell’export più orgoglioso di Wuhan e questo fine settimana bloccherà “brevemente” la maggior parte della città per test di massa mentre i casi di Covid-19 continuano a emergere, causando ulteriori disagi e innescando un rinnovato corri a fare la spesa giorni dopo essere uscito da una estenuante chiusura di due mesi.

Secondo Bloombergil piano è emerso da un’area con una manciata di casi, poi diffuso in poche ore a 15 dei 16 distretti del centro finanziario e ora comprende quasi tutti i 25 milioni di residenti della città poiché i funzionari sanitari utilizzano i test per sradicare qualsiasi trasmissione silenziosa del virus, uno strumento chiave nell’arsenale cinese “Covid Zero”.

L’escalation istantanea riflette la preoccupazione che continua ad avvolgere Shanghai (e anche Pechino), che a fine marzo ha implementato uno dei blocchi più severi al mondo dopo una risposta iniziale lenta al suo scoppio. L’ultima mossa segue un rimbalzo delle infezioni all’interno della comunità a sei sia giovedì che venerdì, rispetto allo zero del giorno prima. I residenti verranno rilasciati dopo aver sostenuto i test, ma torneranno in isolamento se verranno rilevate nuove infezioni nei loro composti.

Giovedì sono state rilevate altre 5 infezioni tra le persone in quarantena, per un totale di 11 casi nel centro finanziario, hanno affermato i funzionari sanitari. A livello nazionale, la Cina ha aggiunto 71 infezioni ben lontane dal record di quasi 30.000 di aprile.

La minaccia di misure dirompenti è tornata anche a Pechino, dove i test hanno rivelato 21 nuovi casi locali alle 15 di venerdì. Più di 4.400 persone che erano in stretto contatto con le persone infette sono state inviate alle strutture di quarantena imposte dal governo.

Come dettaglia Bloomberg, diversi quartieri nel distretto chiave di Chaoyang della capitale, sede della sede dell’azienda e delle ambasciate, erano in allerta dopo che una riacutizzazione in un bar locale ha posto fine a una serie di cinque giorni di zero diffusione nella comunità giovedì. Venerdì sono state rilevate due nuove infezioni al di fuori della quarantena.

Il ritorno delle restrizioni e dei test di massa nelle città più grandi della Cina sottolinea la difficoltà di eliminare il virus mentre il resto del mondo lo accetta come endemico. L’interruzione causata dal freno alla pandemia ha avuto un impatto sulla produzione di aziende come Sony Group Corp. e Tesla, con il produttore di auto elettriche che solo ora ha normalizzato le operazioni nella sua fabbrica nel sud di Shanghai.

Le ultime mosse hanno colpito rapidamente a casa per i residenti. Ha portato alcuni a fuggire dai loro complessi di appartamenti e ha scatenato una corsa ai negozi di alimentari dopo che molti hanno lottato per ottenere frutta e verdura fresca nei primi giorni del blocco originale. Mentre gli ultimi cordoli potrebbero sollevarsi in poche ore se non vengono rilevate nuove infezioni, potrebbero essere imposte altre due settimane di isolamento per le aree in cui vengono scoperte nuove catene di trasmissione.

La maggior parte degli economisti afferma che sarà difficile per la Cina raggiungere il suo obiettivo di crescita annuale quest’anno a causa dei blocchi. Avendo tolleranza zero per i nuovi casi, il paese rischia di essere in un ciclo continuo di imposizione e allentamento delle restrizioni.

Tuttavia, il presidente Xi Jinping continua a sottolineare l’adesione del Paese a una politica che ha prodotto uno dei tassi di mortalità Covid più bassi al mondo. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua, Xi ha chiesto che il Covid Zero venga rispettato “incrollabilmente” in una visita nella provincia del Sichuan giovedì, affermando che dovrebbe essere raggiunto in equilibrio con le esigenze dell’economia.

Per ora, le nuove restrizioni non stanno ancora avendo un impatto significativo sui mercati finanziari. L’indice CSI 300 di riferimento cinese è salito dell’1,52%, eguagliando le perdite precedenti. Per la settimana, è aumentato di circa il 3,5%.

“Gli investitori stanno guardando ma non c’è molta reazione al momento date le sue solo riacutizzazioni”, ha affermato Kevin Li, gestore del fondo presso GF Asset Management (Hong Kong) Ltd. “Se si espande in più aree che influenzano le persone che si rivolgono al lavoro, porterà a una certa volatilità”.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il funzionario ucraino ammette di aver mentito sui russi che commettono stupri di massa per convincere i paesi a inviare più armi


L’alto funzionario ucraino che è stato licenziato per aver diffuso informazioni errate ha ammesso di aver mentito sul fatto che i russi commettessero stupri di massa per convincere i paesi occidentali a inviare più armi in Ucraina.

Lyudmila Denisova, l’ex commissaria parlamentare ucraina per i diritti umani, è stata rimossa dalla sua posizione a seguito di un voto di sfiducia al parlamento ucraino, passato con un margine di 234 a 9.

Il membro del parlamento Pavlo Frolov ha specificamente accusato Denisova di promuovere la disinformazione che “ha danneggiato solo l’Ucraina” in relazione ai “numerosi dettagli di” reati sessuali innaturali “e abusi sessuali su minori nei territori occupati, che non erano supportati da prove”.

In un’intervista pubblicata da a Testata giornalistica ucrainaDenisova ha ammesso che le sue falsità avevano raggiunto l’obiettivo prefissato.

«Quando, per esempio, ho parlato al parlamento italiano alla commissione per gli affari internazionali, ho sentito e visto tanta fatica dall’Ucraina, sai? Ho parlato di cose terribili per spingerli in qualche modo a prendere le decisioni di cui l’Ucraina e il popolo ucraino hanno bisogno”, ha detto.

Denisova ha osservato che il Movimento Cinque Stelle in Italia era originariamente “contro la fornitura di armi a noi, ma dopo [her] discorso, uno dei leader del partito… ha detto che sosterranno [us]anche mediante la fornitura di armi”.

Nonostante il fatto che le sue affermazioni sullo stupro di massa fossero false, sono state ripetutamente amplificate da media tradizionali come CNN e il Washington Post.

“I media si sono affrettati a denunciare le affermazioni di BS di questa donna, ma non potrebbe importare di meno di correggere il record”, scrive Chris Menahan.

In effetti, ci sono state innumerevoli vere e proprie bufale e falsità durante la guerra in cui i cosiddetti “fattori di verifica” sono stati evidenti per la loro assenza.

Questi includono perdite di radiazioni alle centrali nucleari assediate che si sono rivelate non essere avvenute, la completa disinformazione dei media su ciò che è accaduto a Snake Island, la “bufala del fantasma di Kiev, così come l'”attacco” a un memoriale dell’Olocausto che mai accaduto.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden presenta un’agenda per il controllo delle armi dopo un’ondata di sparatorie di massa


Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante un discorso nazionale ha esortato i legislatori ad agire immediatamente per approvare nuove leggi sul controllo delle armi che potrebbero aiutare a frenare la tendenza delle sparatorie di massa negli Stati Uniti.

Il comandante in capo americano ha esposto in modo efficace il suo programma di controllo delle armi durante un discorso di giovedì alla nazione dopo che una serie di devastanti sparatorie di massa ha scosso gli Stati Uniti, il più recente dei quali è avvenuto mercoledì in una struttura medica.

Parlando al pubblico, Biden ha invitato i legislatori del Congresso a ripristinare il divieto federale sulle armi d’assalto del 1994, scaduto sotto l’amministrazione di George W. Bush nel 2004, e a vietare le riviste ad alta capacità.

Tuttavia, nel caso in cui il divieto non potesse essere accettato, Biden ha esortato i legislatori ad aumentare l’età legale per acquistare un’arma da fuoco a 21 anni.

“Dovremmo limitare il numero di colpi che un’arma può contenere”, ha detto Biden. “Perché in nome di Dio un comune cittadino dovrebbe essere in grado di acquistare un’arma d’assalto che contiene caricatori da 30 colpi, che consente a tiratori di massa di sparare centinaia di proiettili in pochi minuti?”

Inoltre, il presidente ha chiesto il rafforzamento dei controlli sui precedenti, l’adozione di leggi sullo stoccaggio sicuro e la bandiera rossa, l’abrogazione dell’immunità dalla responsabilità dei produttori di armi e l’affrontare la crisi della salute mentale degli Stati Uniti.

Le leggi con bandiera rossa consentirebbero alle autorità, ai parenti o alle persone interessate di presentare una petizione a un tribunale per impedire a una persona di accedere legalmente a un’arma da fuoco se mostra tendenze minacciose e violente.

“Non si tratta di togliere le armi alle persone. Non si tratta di diffamare i proprietari di armi”, ha sottolineato Biden al pubblico. “Si tratta di proteggere le comunità… è ora di agire”.

Il presidente ha affermato che, pur rispettando i legittimi proprietari di armi, il Secondo Emendamento – che garantisce ai cittadini statunitensi il diritto di possedere armi – è “non assoluto”.

“Ci sono sempre stati dei limiti alle armi che puoi possedere in America. Ad esempio, le mitragliatrici sono state regolamentate a livello federale per quasi 90 anni e questo è ancora un paese libero”, ha affermato.

Rivolgendosi all’opposizione repubblicana all’approvazione delle leggi sulle armi di buon senso attraverso il Congresso, Biden ha definito “irragionevole” il rifiuto del Senato di tenere dibattiti anche sulla potenziale legislazione sul controllo delle armi, aggiungendo che la destra politica avrebbe sofferto alle urne nelle prossime elezioni.

“Questa volta, dobbiamo prenderci il tempo per fare qualcosa. Questa volta, è tempo che il Senato faccia qualcosa”, ha ribadito. “Il fatto che la maggioranza dei repubblicani del Senato non voglia che nessuna di queste proposte venga nemmeno discussa o portata ai voti, lo trovo inconcepibile”.

In precedenza, il presidente della Camera Nancy Pelosi ha affermato che la camera voterà la legislazione sul controllo delle armi nella prossima settimana e che includerà misure come: aumentare l’età legale per ottenere un fucile a percussione centrale o un fucile a 21 anni, richiedendo che tutte le armi da fuoco siano tracciabili , imponendo lo stoccaggio sicuro delle armi da fuoco e chiudendo la cosiddetta “scappatoia del Bump Stock”.

I precedenti tentativi di inasprire le leggi sulle armi sono stati bloccati al Senato a causa dell’ostruzionismo, che richiede 60 voti per essere superato nella camera dei 100 seggi. L ‘”opzione nucleare” – la rimozione dell’ostruzionismo – consentirebbe ai democratici di utilizzare la loro leggera maggioranza per approvare la legislazione, ma un paio di legislatori all’interno del loro stesso partito si sono rifiutati di sostenere una tale mossa.

I commenti di Biden sono arrivati ​​dopo una sparatoria di massa a Tulsa, Oklahoma, mercoledì, un massacro in una scuola in Texas il 24 maggio e una sparatoria di massa a Buffalo, New York, il 14 maggio. Il sospettato della sparatoria mortale in Oklahoma ha acquistato il suo AR-15 in stile semiautomatico il giorno del massacro per uccidere il dottor Preston Phillips, che lo aveva operato e che ha accusato di aver sofferto il dolore, ha detto giovedì il capo della polizia di Tulsa Wendell Franklin.

Il 24 maggio, un uomo armato di 18 anni che brandiva un AR-15 è entrato in una scuola elementare a Uvalde, in Texas, dove ha sparato e ucciso 19 studenti e due insegnanti. La sparatoria a Uvalde è avvenuta appena 10 giorni dopo che un altro uomo armato di 18 anni ha ucciso 10 persone e ne ha ferite altre tre in un supermercato Tops a Buffalo, New York. L’FBI ha ritenuto l’incidente di Buffalo un crimine d’odio di matrice razziale, poiché l’assassino ha rivelato che intendeva prendere di mira i neri americani.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden afferma che le sparatorie di massa sono “triplicate” dopo la fine del divieto di armi d’assalto


RECLAMI: Giovedì il presidente Joe Biden ha affermato che le sparatorie di massa sono triplicate dopo la scadenza del divieto di armi d’assalto nel 2004.

VERDETTO: MOLTO FALSO. C’è stato un modesto aumento delle sparatorie di massa, ma né le statistiche né il nesso di causalità sono chiare.

Il presidente Biden ha pronunciato un discorso in prima serata alla nazione sulla scia delle sparatorie di massa in un negozio di alimentari a Buffalo, New York, e Uvalde, in Texas, il mese scorso. Nel spingere per il controllo delle armi, ha ripetuto un’affermazione che aveva già fatto in precedenza: che la fine del divieto delle “armi d’assalto” significava una triplicazione delle sparatorie di massa. Mettendo da parte la questione di cosa sia un'”arma d’assalto”, l’affermazione di Biden è stata verificata dai fatti Washington Post – difficilmente uno sbocco conservativo – e si è scoperto che mancava.

Il Inviare ha verificato la dichiarazione: “Quando abbiamo approvato il divieto di armi d’assalto, le sparatorie di massa sono diminuite. Quando la legge è scaduta, le sparatorie di massa sono triplicate”. Il Inviare segnalato:

Biden ha affermato che le morti per sparatorie di massa sono triplicate dopo la scadenza della legge. Sembra fare affidamento su uno studio sui dati delle riprese di massa dal 1981 al 2017, pubblicato nel 2019 sul Journal of Trauma and Acute Care Surgery da un team guidato da Charles DiMaggio, professore di chirurgia presso il Langone Medical Center della New York University. Quel gruppo ha scoperto che un divieto di armi d’assalto avrebbe impedito 314 su 448, o il 70 per cento, delle uccisioni di sparatorie di massa durante gli anni in cui il divieto non era in vigore. Ma i dati utilizzati in quello studio sono stati attaccati da alcuni analisti.

Il nuovo database delle sparatorie di massa mostra che ci sono state 31 sparatorie di massa nel decennio precedente alla legge del 1994, 31 nei 10 anni in cui la legge era in vigore (dal 13 settembre 1994 al 12 settembre 2004) e 47 nei 10 anni dopo che è scaduto. Come notato, parte di tale aumento deriva dalla crescita della popolazione.

In precedenza, il Inviare ha dato “Tre Pinocchi” all’affermazione che la fine del divieto di armi d’assalto ha portato a un aumento delle sparatorie di massa. Da allora rivisto tale conclusione, dati nuovi dati. “Il corpo della ricerca ora suggerisce sempre più che la legge del 1994 è stata efficace nel ridurre le morti per sparatorie di massa”, il Inviare concluso. Tuttavia, ha lasciato l’affermazione “non classificata”, perché le prove non sono conclusive.

L’affermazione che le sparatorie di massa sono “triplicate” dopo la fine del divieto si basa su uno studio ed è nella migliore delle ipotesi speculativa.

Leggi di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Politicizzare le sparatorie di massa garantisce solo che ce ne saranno di più



La vita americana è completamente politicizzata, al punto che sembra esserci un modello di punti di discussione per discutere di tutto ciò che accade.

Così, all’indomani del Sparatoria alla scuola elementare di Robb a Uvalde, in Texas, lo stesso copione viene riprodotto nei media che è stato riprodotto dal riprese a Buffaloche è stato ripetuto dalla sparatoria in …

Ogni tribù politica ha il suo copione, con il presupposto che poiché questi terribili eventi vengono politicizzati, esiste una soluzione politica (insieme a una causa politica). Ad esempio, in Texas, Il candidato al governo democratico Beto O’Rourke ha mandato in crash una conferenza stampa sulla sparatoria di Uvalde guidata dal governatore repubblicano del Texas Greg Abbott, per esempio.

A un certo livello, possiamo respingere le azioni di entrambi gli uomini, poiché ognuno cercava di segnare punti politici. Tuttavia, non possiamo respingere l’accusa mossa da O’Rourke ad Abbott: “Questa è colpa tua”. Ha aggiunto:

Il momento di fermare la prossima sparatoria è adesso e non stai facendo nulla. Hai detto che questo non è prevedibile. Questo è del tutto prevedibile. Questo continuerà ad accadere. Qualcuno deve difendere i bambini di questo stato o continueranno a essere uccisi, proprio come sono stati uccisi ieri a Uvalde.

La “soluzione” auto-stile di O’Rourke è vietare l’AR-15, il fucile semiautomatico che è stato spesso utilizzato in omicidi di massa, come Uvalde, Buffalo e la scuola di Sandy Hook sparando nel 2012, supponendo che , che una volta che quel particolare fucile semiautomatico non sarà più disponibile in commercio, non si verificheranno sparatorie di massa, un presupposto eroico nella migliore delle ipotesi.

Durante la sua breve corsa per la nomina presidenziale democratica del 2020, O’Rourke, che ha corso su una piattaforma per togliere le esenzioni fiscali alle chiese e alle organizzazioni religiose la cui teologia non corrisponde all’attuale posizione del Partito Democratico sulla Rivoluzione Sessuale, ha detto a un pubblico quando gli è stato chiesto sul controllo delle armi:

Diavolo sì, prenderemo il tuo AR-15, il tuo AK-47. Non permetteremo più che venga usato contro i nostri concittadini americani.

John Fea, professore universitario cristiano progressista, elogiando anche O’Rourke fece eco la linea progressista standard secondo cui fermare le sparatorie di massa è una questione politica relativamente semplice in cui i legislatori vietano determinati tipi di armi e impongono altre restrizioni ai proprietari di armi. scrittore cristiano David French, pur d’accordo con i conservatori che le restrizioni sulle armi probabilmente non impediranno le sparatorie di massa, ha riposto la sua fiducia nelle cosiddette leggi sulla bandiera rossa, che tentano di identificare le persone che potrebbero commettere tali sparatorie. Non è necessario essere un sostenitore della vecchia linea dell’American Civil Liberties Union per vedere le insidie ​​legali e morali di una tale politica, non importa quanto ben intenzionata possa essere. Inoltre, lo sarà la polizia molto efficace nel far rispettare le disposizioni della “bandiera rossa” nei confronti di persone che probabilmente non rappresentano una vera minaccia per il pubblico.

C’è anche un altro aspetto delle sparatorie di massa che non sarà menzionato nei mass media o nell’ultima risposta politica: le sparatorie di massa offrono ai politici progressisti l’opportunità non solo di promuovere le loro proposte contro la proprietà delle armi, ma anche di dare un colpo a politiche avversari. Ogni sparatoria offre a questi gruppi l’opportunità di dimostrare sia il loro oltraggio morale che la loro superiorità morale ai Great Unwashed che non sono disposti a consegnare le loro armi da fuoco legalmente possedute, insieme ai politici che sostengono il possesso di armi.

In breve, le sparatorie di massa, sebbene siano eventi veramente terribili, fanno bene ai politici progressisti e ai loro sostenitori dei media. In primo luogo, danno ai progressisti l’opportunità di impegnarsi in segnalazioni di virtù gratuite. La stampa mainstream sostiene universalmente le misure di controllo delle armi – più draconiane, meglio è – e persino un Beto O’Rourke ovviamente grandioso otterrà la migliore stampa possibile e sarà trattato come il privato cittadino onesto e indignato che fa solo il difensore dei bambini piccoli messo in pericolo mortale dai possessori di armi. In secondo luogo, è importante tenere a mente gli obiettivi politici progressisti, e ciò significa capire cosa vogliono raggiungere i politici progressisti ei media. Annunciare che uno supporta misure draconiane di controllo delle armi invia il segnale agli altri che non solo uno è inorridito e arrabbiato, ma è anche determinato a fare qualcosa per fermare l’omicidio. Che le misure proposte non fermino una sola sparatoria è irrilevante; è lo spettacolo di virtù che conta.

Prendi Presidente La risposta di Joe Biden alla sparatoria di Uvalde, in cui si è presentato stufo di questi omicidi e ha affermato la sua determinazione a “fare qualcosa”. Segnalato Zeke Miller e Chris Megerian dell’Associated Press:

Era troppo presto per dire se l’ultima violenta epidemia potesse rompere l’ingorgo politico sull’inasprimento delle leggi nazionali sulle armi, dopo così tante altre, inclusa la sparatoria del 2012 alla Sandy Hook Elementary School di Newtown, nel Connecticut, che ha ucciso 26 persone, di cui 20 bambini… Ha fallito.

“L’idea che un ragazzo di 18 anni possa entrare in un negozio di armi e acquistare due armi d’assalto è semplicemente sbagliata”, ha detto Biden. In precedenza ha chiesto il divieto delle armi in stile assalto, nonché requisiti federali più severi per il controllo dei precedenti precedenti e leggi “bandiera rossa” che hanno lo scopo di tenere le armi fuori dalle mani di chi ha problemi di salute mentale.

Martedì scorso, il leader democratico del Senato Chuck Schumer ha avviato una possibile azione su due progetti di legge approvati dalla Camera per espandere i controlli dei precedenti richiesti a livello federale per l’acquisto di armi, ma non sono state programmate votazioni.

Biden, Schumer e molto probabilmente i giornalisti che hanno scritto questo resoconto sanno tutti che le misure legislative qui menzionate molto probabilmente non impedirebbero a qualcuno di prendere di mira i bambini di una scuola. Eppure tutti presentano questo materiale come se i lettori lo capissero automaticamente se questa proposta di legge erano messo in legge, allora le sparatorie di massa sarebbero scomparse.

Nessuno al Congresso, alla Casa Bianca o ai media stabilisce apertamente tali nessi causali, ma queste misure legislative sono presentate come il corretto risposta a una sparatoria di massa, il che implica che funzionerebbero davvero come pubblicizzato. Ma se queste misure fermerebbero o meno una singola sparatoria non è importante. Che cosa è politicamente rilevante è ciò che i media mainstream scelgono di presentare al pubblico che legge e ascolta e come viene presentato. Inoltre, chiunque metta in dubbio l’efficacia di queste misure è rappresentato nei media progressisti come qualcuno che vuole che le persone muoiano in sparatorie di massa.

Questo è il motivo per cui i politici che sostengono la proprietà privata delle armi non riceveranno mai una buona stampa dopo una sparatoria di massa a meno che non facciano un John McCain e svolgano il ruolo del repubblicano “anticonformista” che chiede nuove misure di controllo delle armi. (Si dubita che i “non conformisti” credano effettivamente alla loro ritrovata retorica, ma sanno come ottenere almeno una stampa favorevole temporanea.) I progressisti mantengono una convinzione fondamentale che nessuno ma gli agenti approvati dallo stato dovrebbero possedere armi, con ogni nuova misura di controllo delle armi un passo avanti positivo, verso l’obiettivo finale della confisca delle armi.

Bisogna ricordare che nell’era dei media progressisti politicizzati, tutto ciò che conta sono i ottica di qualcosa. I fatti non contano; anche la verità non ha importanza, solo le apparenze in scena. Paul Krugman di recente ha fatto un passo avanti in un recente New York Times colonna, sostenendo che il risultato finale dei tagli alle tasse del 1981 creati dall’amministrazione Ronald Reagan è stata la sparatoria di massa a Buffalo. (Bisogna leggere l’articolo per scegliere la logica di Krugman, ma espone la mentalità dei progressisti moderni.)

Un mondo politicizzato assomiglia a questo, un mondo di grandi bugie, e più grande è la bugia, più efficace è. Questo è un mondo che non offre soluzioni, solo più problemi.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Gli esperti di Fox News chiedono la confisca delle armi, chiamano i repubblicani “Partito delle sparatorie di massa eclatanti e armi incontrollate”


Gli esperti di Fox News Arthel Neville e Judy Miller hanno usato la loro piattaforma presumibilmente di destra per diffamare i repubblicani e chiedere il controllo delle armi domenica.

Prendendo in prestito dai discorsi dei Democratici, Miller si riferì ai repubblicani come al “partito delle eclatanti sparatorie di massa e delle armi incontrollate” dopo aver chiesto la confisca delle armi a titolo definitivo simile all’Australia.

“Se la Nuova Zelanda e l’Australia possono farlo dopo la loro sparatoria di massa, perché non possiamo?” chiese Miller. “Penso che dipenda davvero dai repubblicani ora: devono smettere di essere il partito delle eclatanti sparatorie di massa e delle armi incontrollate. Questo deve finire. Dipende da loro. E penso che le istruzioni di Mitch McConnell ai suoi colleghi repubblicani di negoziare con i Democratici suggeriscano che capisca che qualcosa sta cambiando”.

L’Australia nel 1996 ha imposto a programma di riacquisto di armi obbligatorio chiamato “Accordo nazionale sulle armi da fuoco”, costringendo i proprietari di armi a consegnare i loro fucili semiautomatici e fucili a pompa al governo per la distruzione.

La Nuova Zelanda ha imposto un registro nazionale delle armi e ha vietato tutte le armi da fuoco semiautomatiche in seguito alla sparatoria di Christchurch nel 2019, che non ha migliorato la sicurezza generale nel paese come previsto dai politici.

Miller si è lamentato del fatto che “il furore e la rabbia che le persone provano per” la sparatoria di massa di Uvalde “è probabile che diminuiscano” quando il Congresso tornerà dalla pausa, che inizierà la prossima settimana.

“La domanda, Arthel, è quanto durerà il furore per questo tipo di sparatorie di massa?” Miller ha continuato. “Basterà finalmente, finalmente, spingere il Paese, il Senato, la Camera a un controllo ragionevole delle armi?”

A quel punto, Neville prese di mira i fucili semiautomatici, notando che sia l’Uvalde che lo sparatutto del supermercato Buffalo usavano un AR-15 per commettere i loro crimini atroci.

“In ogni incidente, il tiratore era un maschio di 18 anni, l’arma del delitto in ogni incidente era un fucile semiautomatico, armi da fuoco in stile AR-15”, ha detto Neville. “Siamo al punto di svolta del cambiamento sociale? Perché questo è ciò che ci vorrà perché i legislatori prestino attenzione quando le persone parlano e parlano ad alta voce”.

Questi punti di discussione di sinistra rappresentano una divisione significativa dal Partito Repubblicano e dalla National Rifle Association, che ha tenuto a conferenza Venerdì hanno partecipato l’ex presidente Donald Trump, il senatore Ted Cruz (R-Texas) e altri funzionari del GOP.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Stanno arrivando per le tue pistole: preparati



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il capo del DPS ammette che agli ufficiali è stato ordinato di dimettersi durante la sparatoria di massa di Uvalde



Il colonnello Steven McCraw ha tenuto una conferenza stampa piena di emozioni in cui ha ammesso che gli ufficiali avevano sbagliato a dimettersi durante la sparatoria di Uvalde, in Texas.

Ha anche presentato una cronologia dettagliata degli eventi e delle chiamate al 911 effettuate.

Inoltre, non perdere questa intervista flashback di Infowars in cui il sovrintendente Harrold ISD David Thweatt spiega come il suo staff si è armato per proteggere gli studenti dalle minacce.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Una donna armata contrasta la potenziale sparatoria di massa nel complesso di appartamenti di Charleston


La polizia di Charleston ha riferito che un uomo è stato ucciso da una donna armata di pistola dopo aver aperto il fuoco su una folla con un AR-15. L’assassino era un criminale condannato che non poteva possedere legalmente un’arma da fuoco.

Dennis Butler, 37 anni, è stato identificato come l’uomo armato ora deceduto. Era noto alle forze dell’ordine ed è stato condannato per più reati.

“Da giovane agente di polizia, ero un principiante e ho avuto circa un anno dopo, uno dei litigi più duri e trascinati è stato con il signor Butler e aveva un’arma da fuoco su di lui in quel momento nel 2006”, il capo della polizia di Charleston Tyke Hunt ha detto a MetroNews giovedì.

Butler è stato colpito e ucciso dopo aver sparato a un gruppo di persone che partecipavano a una festa di compleanno/laurea in un complesso di appartamenti nella capitale del West Virginia mercoledì sera. L’uomo armato sarebbe stato poi colpito e ucciso da una donna autorizzata al trasporto.

“Sembra che la persona che ha sparato al signor Butler non abbia alcun motivo per vietare loro di portare un’arma da fuoco legalmente”, ha detto Hunt.

“Lei è un membro della comunità che portava la sua arma da fuoco legalmente, e invece di scappare dalla minaccia, si è impegnata con la minaccia e ha salvato diverse vite la scorsa notte”, ha detto un altro portavoce del dipartimento di polizia di Charleston. “Le attribuisco il merito di essere vigile. Guardarlo uscire, ingaggiare la minaccia e fermarla”.

Butler è stato avvicinato dalle forze dell’ordine in serata dopo aver attraversato a tutta velocità un complesso di appartamenti dove stavano giocando dei bambini. Non è stato arrestato e presto ha lasciato il complesso di appartamenti in un veicolo solo per tornare con un fucile non molto tempo dopo essere partito.

“È tornato con un’arma da fuoco, un fucile in stile AR e ha sparato in direzione della folla”, ha detto Hunt. Il capo della polizia di Charleston ha aggiunto che non si sa se intendesse sparare sulla folla o su una persona specifica.

“Stiamo ancora studiando la direzione dell’arma da fuoco e dove sono andati i proiettili, tutta la traiettoria e tirando fuori il video”, ha detto.

L’indagine è stata trasferita all’ufficio del procuratore della contea di Kanawha per la revisione, ha riferito MetroNews.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden pronuncia un discorso incolpando la “Lobby delle armi” e i repubblicani per la sparatoria di massa a Uvalde


Joe Biden martedì ha usato il suo pulpito prepotente per pronunciare un discorso meramente politico incolpando i diritti delle armi e i repubblicani per la sparatoria di massa a Uvalde, in Texas.

Biden ha insistito che la sparatoria avrebbe potuto essere evitata se tutti lo avessero ascoltato e bandito le “armi d’assalto”.

[Embed starts at 48:57]

Estratti del discorso di Biden via La casa Bianca:

Come nazione, dobbiamo chiederci: quando, in nome di Dio, ci alzeremo alla lobby delle armi? Quando, in nome di Dio, faremo ciò che tutti sappiamo nel nostro istinto che deve essere fatto?

[…] Sono stufo e stanco di questo. Dobbiamo agire. E non dirmi che non possiamo avere un impatto su questa carneficina.

Ho trascorso la mia carriera come senatore e come vicepresidente lavorando per approvare le leggi sulle armi di buon senso. Non possiamo e non vogliamo prevenire ogni tragedia. Ma sappiamo che funzionano e hanno un impatto positivo. Quando abbiamo approvato il divieto di armi d’assalto, le sparatorie di massa sono diminuite. Quando la legge è scaduta, le sparatorie di massa sono triplicate.

L’idea che un ragazzo di 18 anni possa entrare in un negozio di armi e comprare due armi d’assalto è semplicemente sbagliata.

In nome di Dio, a cosa ti serve un’arma d’assalto se non per uccidere qualcuno?

[…] Ecco cos’altro so: la maggior parte degli americani sostiene le leggi di buon senso – leggi di buon senso sulle armi.

Sono appena sceso dal mio viaggio dall’Asia, incontrando i leader asiatici, e l’ho saputo mentre ero sull’aereo. E quello che mi ha colpito in quel volo di 17 ore – quello che mi ha colpito è che questo tipo di sparatorie di massa si verificano raramente in qualsiasi altra parte del mondo.

Come mai? Hanno problemi di salute mentale. Hanno controversie interne in altri paesi. Hanno persone che si sono perse. Ma questi tipi di sparatorie di massa non avvengono mai con la frequenza con cui accadono in America. Come mai?

Dati del 2016.

Perché siamo disposti a convivere con questa carneficina? Perché continuiamo a lasciare che ciò accada? Dov’è, in nome di Dio, la nostra spina dorsale per avere il coraggio di affrontarlo e resistere alle lobby?

È tempo di trasformare questo dolore in azione.

Per ogni genitore, per ogni cittadino di questo paese, dobbiamo chiarire a ogni funzionario eletto in questo paese: è tempo di agire.

È giunto il momento: per coloro che ostacolano, ritardano o bloccano le leggi sulle armi di buon senso, dobbiamo farvi sapere che non dimenticheremo.

Possiamo fare molto di più. Dobbiamo fare di più.

Da nessuna parte nel discorso di Biden ha menzionato c’era un vero autore di questo attacco con un nome e una storia.

La colpa invece è della sua opposizione politica e delle persone che sostengono il Secondo Emendamento.

Per contrasto, ecco chi Biden ha detto che era responsabile per le riprese di Buffalo:

Jill e io ti portiamo questo messaggio dal profondo dell’anima della nostra nazione: In America, il male non vincerà — te lo prometto. L’odio non prevarrà. E la supremazia bianca non avrà l’ultima parola.

Perché il male è arrivato a Buffalo, ed è arrivato in troppi posti, manifestato in uomini armati che hanno massacrato persone innocenti in nome di un’ideologia odiosa e perversa radicata nella paura e nel razzismo.

Ci è voluto così tanto. Dieci vite abbreviate in un negozio di alimentari, altri tre feriti – altri tre feriti da un individuo pieno di odio che aveva guidato per 200 miglia da Binghamton – in quella distanza – per compiere una furia omicida e razzista che avrebbe trasmesso in streaming – live streaming al mondo.

Quello che è successo qui è semplice e diretto: il terrorismo. Terrorismo. Terrorismo interno. Violenza inflitta al servizio dell’odio e una feroce sete di potere che definisce un gruppo di persone intrinsecamente inferiore a qualsiasi altro gruppo.

Un odio che attraverso i media e la politica, Internet, ha radicalizzato individui arrabbiati, alienati, persi e isolati facendogli credere erroneamente che saranno sostituiti — questa è la parola, “sostituiti” — dall’“altro” — da persone che non ‘non assomigliano a loro e che sono quindi, in un’ideologia perversa che possiedono ed essendo nutriti, esseri inferiori.

Io e tutti voi rifiutiamo la bugia. Invito tutti gli americani a rifiutare la menzogna. E condanno coloro che diffondono la menzogna per il potere, il guadagno politico e per il profitto.

Biden non ha cercato il motivo di Ramos, la sua ideologia o ha chiesto un tuffo nella sua storia di Internet e nelle sue opinioni sulla razza.

Non c’era nemmeno la ricerca per la sua storia criminale (perché aveva una foto segnaletica?). Lo sappiamo da Parkland Nikolas Cruz è stato in grado di acquistare una pistola legalmente solo perché era protetto dal sistema di giustizia penale nell’ambito del “Programma Promise” che mirava a combattere il “razzismo sistemico” limitando gli arresti degli studenti delle minoranze per fermare il “gasdotto dalla scuola al carcere”. Potrebbe essere successo qualcosa di simile qui? È possibile.

Indipendentemente da ciò, Biden non lo sa e di certo non gli importa. Sfruttare le tragedie per fini politici è tutto ciò che sa ed è la sua unica preoccupazione.

Sebbene Biden abbia messo a dura prova la salute mentale, resta il fatto che nessun altro paese usa tanto antidepressivi e droghe illecite quanto l’America. Pochi paesi soffriamo del nostro livello di alienazione e famiglie distrutte. Nessun altro paese ha Trascina Queen Story Hours in ogni grande città e l’ideologia transgender e la teoria critica della razza in quasi tutte le classi. La malattia mentale in America è un grave problema che viene incoraggiato dall’alto verso il basso e sta solo peggiorando.

Contrariamente ai punti di discussione di Biden, le sparatorie di massa si sono diffuse in altri paesi come il veleno dell’impero americano, di Hollywood e delle università americane si diffonde in tutto il mondo.

Non puoi avere una società sana quando la tua gente è sommersa dal nichilismo, drogata dalla loro mente e intenzionalmente spogliato di ogni identità nazionale e senso di scopo comune.

Nessun tentativo viene fatto dai nostri occupanti per rimediare a nessuno dei nostri mali sociali, invece viene fatto ogni tentativo peggiorare ulteriormente i nostri problemi.

Se Biden vuole qualcuno da incolpare per questa sparatoria oltre all’autore stesso, dovrebbe guardarsi allo specchio.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

MSM promuove le narrazioni sulle gare di sparatutto di massa: cosa hanno DAVVERO in comune questi eventi


Kristi Leigh smentisce il tentativo dei media mainstream di incolpare i bianchi conservatori per tutte le sparatorie di massa quando la realtà mostra che questi pazzi mentalmente malati tendono a sottoscrivere l’ideologia di sinistra.

Potenzia il tuo potenziale naturale con Alpha Power, ora scontato del 40%!


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’OMS avverte che i festival estivi, i raduni di massa potrebbero accelerare la diffusione del vaiolo delle scimmie


L’OMS avverte che i festival estivi e i raduni di massa potrebbero accelerare la diffusione del vaiolo delle scimmie nella prima indicazione che i tecnocrati sanitari potrebbero ancora una volta tentare di imporre restrizioni in nome dell’arresto della diffusione di un virus.

I casi di vaiolo delle scimmie nel Regno Unito, dove il virus è arrivato per la prima volta grazie a qualcuno di ritorno dalla Nigeria, sono più che raddoppiati, è stato rivelato oggi.

Almeno altri nove paesi in tutto il mondo hanno segnalato casi sospetti del virus, che può causare gravi malattie nei bambini piccoli, nelle donne in gravidanza e negli individui immunocompromessi.

Grappoli di casi sono stati osservati tra gli uomini omosessuali, che sono più a rischio di contrarre il virus dai partner sessuali.

Secondo Notizie del cielo“Esattamente ciò che sta guidando la più grande epidemia del Regno Unito è un mistero”, soprattutto perché gli esperti di salute hanno affermato in precedenza che il vaiolo delle scimmie non era molto trasmissibile tra gli esseri umani, con alcuni che ipotizzano che sia mutato.

Ora l’Organizzazione Mondiale della Sanità avverte che i festival estivi e i raduni di massa potrebbero accelerare la diffusione del vaiolo delle scimmie.

“Mentre entriamo nella stagione estiva nella regione europea, con raduni di massa, feste e feste, temo che la trasmissione possa accelerare, poiché i casi attualmente rilevati sono tra quelli che praticano attività sessuale e i sintomi non sono familiari a molti, ” ha affermato il dott. Hans Kluge, direttore regionale dell’OMS per l’Europa.

Il virus si sta diffondendo anche mentre l’OMS si prepara a votare un trattato internazionale sulla pandemia e gli emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale (2005).

Secondo i critici, il trattato “darebbe all’OMS non eletta un maggiore controllo sulle decisioni sanitarie di emergenza nazionali e nuovi poteri per spingere i passaporti per i vaccini, la sorveglianza globale e “azioni coordinate globali” che affrontano la “disinformazione” ogni volta che dichiara una “emergenza sanitaria. “

Naturalmente, tutte queste paure saranno naturalmente liquidate come “disinformazione” dai “fattori verificatori” allineati all’OMS a tempo debito.

Come documentiamo nel video qui sotto, il CDC nigeriano sta esortando i suoi cittadini a smettere di mangiare “carne di cespuglio” – che include scimmie e ratti – per fermare la diffusione del virus.

L’NHS nel Regno Unito ha anche pubblicato un messaggio sul suo sito web esortando le persone a non toccare o consumare “carne selvatica”, che è disponibile sul mercato nero in aree etnicamente diverse di Londra.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’autore tedesco pluripremiato esprime profonda preoccupazione per l’immigrazione di massa


Un famoso autore tedesco ha criticato la politica di immigrazione alle frontiere aperte del suo Paese, affermando: “pur rispettando le altre culture, vorrei comunque mantenere la mia”.

Lo scrittore e medico pluripremiato Uwe Tellkamp ha fatto i commenti durante un’intervista con Süddeutsche Zeitung in cui ha espresso preoccupazione per il futuro demografico della Germania alla luce della migrazione di massa.

Tellkamp, ​​che ha vissuto sotto il regime comunista nell’ex Germania dell’Est, ha affermato di non essere xenofobo, ma che “pur rispettando le altre culture, vorrei comunque mantenere la mia”.

“Non voglio essere come Francoforte, non voglio vedere la situazione a Francoforte”, ha detto Tellkamp, ​​riferendosi alla città tedesca dove la maggioranza della popolazione non è nativa tedesca.

L’autore si è anche lamentato del fatto che i media avessero ingiustamente diffamato i membri di Pegida che protestavano contro la migrazione di massa come nazisti ed estremisti.

Tellkamp aveva già firmato la Dichiarazione congiunta 2018, che dichiarava: “Osserviamo il danno arrecato alla Germania dall’immigrazione di massa illegale con crescente malcontento. Dichiariamo la nostra solidarietà a quanti si stanno pacificamente mobilitando per il ripristino dell’ordine costituzionale ai confini del nostro Paese”.

Ha anche sottolineato che la stragrande maggioranza dei “rifugiati” che arrivano nel Paese non erano veri rifugiati.

“Maggior parte [refugees] non stanno cercando di sfuggire alla guerra e all’accusa, ma vengono [to Germany] a migrare nel sistema di supporto sociale, oltre il 95 percento”, ha affermato Tellkamp.

All’inizio di questo mese, noi segnalato sui commenti del sociologo e commentatore politico canadese Mathieu Bock-Côté, il quale ha insistito sul fatto che l’immigrazione di massa ha indebolito la coesione sociale e creato conflitti culturali.

UN studio da accademici dell’Università di Copenaghen hanno scoperto che la diversità etnica ha un impatto negativo sulle comunità perché erode la fiducia.

Cercando di rispondere se “la continua immigrazione e la corrispondente crescente diversità etnica” stessero avendo un impatto positivo sulla coesione della comunità, lo studio ha riscontrato il contrario.

Come noi evidenziato il mese scorso, i media tedeschi hanno risposto alle violente rivolte in Svezia che hanno coinvolto principalmente migranti musulmani affermando che i disordini sono avvenuti a seguito di “manifestazioni di destra”.

Il primo ministro svedese di sinistra Magdalena Andersson ha risposto ai disordini riconoscendo che l’integrazione è fallita e che la migrazione di massa ha creato società parallele e violenza di gruppo.

I suoi commenti sono stati ripresi dal leader belga di sinistra Conner Rousseau, il quale ha detto che quando ha guidato attraverso i sobborghi ricchi di migranti come Molenbeek non si sentiva più come se fosse in Belgio.

Un’altra caratteristica meravigliosa dell’arricchimento culturale dell’Europa è stata esemplificata ancora la scorsa settimana quando un migrante in barca dalla Tunisia ha violentato una donna inglese in mezzo alla strada nel quartiere portuale di Nizza, in Francia.

“La Francia ha visto un drammatico aumento negli stupri e nelle aggressioni sessuali negli ultimi anni”, riferisce Notizie ReMix.

“Nei paesi di tutta Europa, i dati mostrano che i migranti sono ampiamente sovrarappresentati nei crimini sessuali, compresi quelli Germania, Finlandia, Sveziae Italia.”

Ma ricorda, la diversità è un punto di forza!

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I media sono stati criticati per non essersi preoccupati della sparatoria di massa nella chiesa perpetrata da un pistolero cinese



I media legacy e le ONG stanno affrontando critiche per aver in gran parte ignorato un’altra sparatoria di massa durante il fine settimana in una chiesa a Laguna Woods, perpetrata da un uomo armato di origine cinese che ha preso di mira i taiwanesi.

David Chou, 68 anni, si è recato in macchina a Orange County per partecipare a un pranzo tenuto dalla Chiesa presbiteriana taiwanese di Irvine presso la Chiesa presbiteriana di Ginevra nella comunità di Laguna Woods.

Dopo aver incatenato le porte della chiesa e piazzato numerose bombe incendiarie, Chou ha aperto il fuoco su un raduno composto principalmente da anziani parrocchiani taiwanesi.

È stato solo grazie all’eroismo di un uomo che ha affrontato Chou, il dottor John Cheng, 52 anni, che più persone non sono state uccise. Solo Cheng ha perso la vita durante l’attacco mentre salvava la vita di dozzine di altri.

Successivamente è stato confermato che l’uomo armato aveva deliberatamente preso di mira i taiwanesi in un “incidente di odio motivato politicamente” perché era sconvolto dalla posizione di Taiwan nei confronti della Cina.

Penseresti che la storia avrebbe attirato più attenzione da parte dei media, ma ha ricevuto a malapena un minimo di copertura.

Secondo Lee Fang di Intercept, questo è perché i media non possono incasellare cosa è successo nella loro febbrile ossessione per la supremazia bianca.

“Non vedo le principali ONG asiatiche commentare questo, anche se l’attaccante era motivato dall’odio razzializzato”, ha scritto Fang su Twitter. “Ogni volta che c’è un crimine d’odio che ha un po’ di complessità morale che non rientra nelle narrazioni semplicistiche dell’oppressore, tacciono”.

“Sarà interessante vedere se l’FBI dedicherà tante risorse alle indagini su questa sparatoria come quella a Buffalo”, commentato Chris Menahan.

La propensione dei media a dedicare una copertura da parete a parete delle sparatorie di massa perpetrate da uomini bianchi, ignorando in gran parte e inventando false narrazioni sui massacri perpetrati da non bianchi, è stata particolarmente evidente dopo il massacro di Waukesha.

Come noi evidenziato in precedenza, il presidente Biden è stato criticato per aver immediatamente annunciato che visiterà la scena della sparatoria di massa di Buffalo, non essendo riuscito a visitare le vittime dell’attacco alla parata di Natale.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I media del regime si rifiutano di chiamare la resa di massa dei combattenti Azov rintanati ad Azovstal Pianta una resa


Lunedì i media del regime hanno cercato in modo uniforme di far girare la resa di massa di centinaia di combattenti del battaglione Azov e altri soldati ucraini rintanati nella fabbrica siderurgica Azovstal di Mariupol come tutt’altro che una resa.

Il New York Times, la CNN, AP e altri hanno scelto di riferirsi alla resa di massa come a una “evacuazione” e a una “fine” della loro “missione di combattimento”.

Il Battaglione Azov due mesi fa ha preso in ostaggio una tonnellata di civili e li ha usati come scudi umani mentre si rintanano nei tunnel sotto l’acciaieria Azovstal.

Putin il mese scorso ha ordinato alle forze russe di non entrare nell’impianto e invece di chiuderlo e di aspettare che uscissero. All’inizio di questo mese sono state avviate azioni legali per l’evacuazione degli scudi umani civili di Azov e ora anche le stesse forze di Azov hanno avuto un porto sicuro per evacuare dopo aver accettato i termini di resa della Russia.

Invece Azov e altri soldati militari ucraini torturarono brutalmente i prigionieri di guerra russi e si sono filmati mentre invocavano e deridevano le famiglie dei soldati russi uccisi in azione, la Russia sta permettendo a queste forze Azov di arrendersi pacificamente. Secondo quanto riferito, decine di soldati sono stati portati in un ospedale a Novoazovsk controllato dalla Russia per cure mediche.

“Fonti russe hanno stimato che circa 2.200 persone sono rimaste intrappolate nei sotterranei dell’enorme complesso di Azovstal. Il sito è lungo 11 chilometri quadrati e le sue sezioni sotterranee sono progettate per resistere a un attacco nucleare”, RT segnalato.

“Secondo il viceministro della difesa dell’Ucraina, Anna Malyar, e lo stato maggiore delle forze armate ucraine, coloro che si arrenderanno saranno scambiati con prigionieri di guerra russi fatti prigionieri da Kiev. Tuttavia, i termini dello scambio non sono stati ancora decisi”, ha continuato RT. “Mosca non ha ancora rilasciato dichiarazioni pubbliche su uno scambio”.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Cittadini armati rispettosi della legge chiave per porre fine alle sparatorie di massa


Un residente di Buffalo, New York, ha reagito all’attacco di sabato al Tops Friendly Market suggerendo che i cittadini armati sono la chiave per porre fine alle sparatorie di massa.

Il residente, parlando a FOX News, ha detto: “È ridicolo [and] qualcosa deve cambiare, dal basso verso l’alto. Se non hanno intenzione di fare qualcosa, dobbiamo fare qualcosa”.

Ha detto: “Mi dispiace per le persone che erano lì perché dopo che la guardia di sicurezza è stata colpita…[the attacker] stava ancora sparando alla gente.

Il residente ha aggiunto: “Se più persone fossero armate – e sapessero cosa stavano facendo con una pistola – perché non è la pistola. È la persona con la pistola che non sa come comportarsi”.

Leggi di più.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Le autorità hanno segnalato il sospetto di sparatoria di massa a Buffalo come “problematico” un anno fa



Secondo i rapporti del governo, le autorità statali hanno segnalato il sospetto di sparatoria di massa di Buffalo come un individuo “turbato” un anno fa dopo aver minacciato di sparare alla sua scuola superiore.

La polizia era stata chiamata sul sospettato di aver sparato a Buffalo, il 18enne Payton Gendron, nel giugno 2021 dopo aver minacciato di commettere violenze nella sua scuola superiore nella contea di Broome.

A partire dal Le notizie di bufalo:

Nel giugno 2021, la polizia della contea di Broome è stata chiamata da funzionari di una scuola superiore locale che hanno detto loro che Gendron aveva minacciato violenze nei commenti fatti ai compagni studenti.

“Un funzionario scolastico ha riferito che questo giovane molto travagliato aveva rilasciato dichiarazioni indicando che voleva sparare, durante una cerimonia di laurea, o qualche tempo dopo”, ha detto a The News lo stesso funzionario governativo che ha familiarità con il caso.

La polizia di stato è stata inviata per indagare e Gendron, ai sensi di una sezione delle leggi statali sulla salute mentale, è stato inviato per una valutazione e una consulenza sulla salute mentale, ha detto il funzionario.

Questa non è la prima volta che le autorità hanno precedentemente segnalato “lupi solitari” come Gendron prima che commettessero crimini efferati.

A partire dal Il federalista:

Questa non è un’anomalia nella storia dell’FBI. In realtà sembra essere un modello di negligenza. Durante la presidenza Barack Obama, il senatore Rand Paul, R-Ky., ha criticato il direttore dell’FBI James Comey sul “problema del lupo conosciuto”. — di 14 attacchi islamisti negli Stati Uniti durante il mandato di Obama, l’FBI ne era a conoscenza almeno 12 prima che scoppiasse la violenza e non ha fatto nulla.

Ad esempio, il 2009 Sparatutto a Fort Hood, che ne ha uccisi 13; il Bombardieri della maratona di Boston del 2013 che ha ucciso tre persone e ferito 264; e il Sparatutto in discoteca Pulse che uccise 49 persone e ne ferì altre 53. Tutti erano noti all’FBI e molti erano stati intervistati dall’FBI prima che continuassero a uccidere folli.

L’FBI aveva stato anche avvertito numerose volte sull’assassino della scuola di Parkland, in Florida, prima che ne uccise 17 e ne ferisse altre 17 nel 2018. sapeva in anticipo sullo sparatutto del 2018 a Nashville, nel Tennessee, alla Waffle House, che ne uccise quattro e ne ferì altri due, e il bombardiere RV Nashville del 2020.

Verrà rivelato che le autorità federali come l’FBI hanno impronte procedurali legate alla sparatoria di massa di Buffalo?

Dopotutto, il L’FBI ha praticamente creato il complotto “estremista” contro il governatore del Michigan Gretchen Whitmer in vista delle elezioni presidenziali del 2020.

La tempistica politica del “motivato dalla razza” Anche la sparatoria a Buffalo che ha ucciso 10 persone pochi mesi prima delle elezioni di medio termine è sospetta, soprattutto quando Joe Biden ha ripetutamente caratterizzato “supremazia bianca” come la “minaccia più letale” in America.

I Democratici e le figure dei media stanno già usando la sparatoria di massa di Buffalo per rinnovare le richieste per un maggiore controllo delle armi e censura online.

Nel frattempo, i media non coprono il L’annuncio delle Nazioni Unite che 100 milioni di persone del Terzo Mondo rischiano la fame a seguito di interruzioni della catena di approvvigionamento Great Reset, o il migliaia di morti al confine meridionale degli Stati Uniti dai cartelli della droga, o centinaia di migliaia di morti per overdoseperché non è politicamente conveniente per i Democratici, e in effetti mette in evidenza i fallimenti politici di Biden come presidente fantoccio.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

In che modo l’FBI decide chi prendere di mira? con il giudice Napolitano



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden esorta a porre fine al terrorismo interno “alimentato dall’odio” dopo la sparatoria di massa a Buffalo


MOSCA (Sputnik) – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiesto ogni sforzo per porre fine al terrorismo interno a seguito di sparatorie di massa nella città americana di Buffalo, ha affermato la Casa Bianca in un comunicato stampa.

“Dobbiamo ancora saperne di più sulla motivazione della sparatoria di oggi mentre le forze dell’ordine fanno il loro lavoro, ma non abbiamo bisogno di nient’altro per affermare una chiara verità morale: un crimine d’odio a sfondo razziale è ripugnante per il tessuto stesso di questa nazione. “

“Qualsiasi atto di terrorismo interno, compreso un atto perpetrato in nome di una ripugnante ideologia nazionalista bianca, è antitetico a tutto ciò che rappresentiamo in America. L’odio non deve avere un porto sicuro. Dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per porre fine al terrorismo interno alimentato dall’odio”, si legge nel comunicato.

Biden ha anche espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime e ha elogiato le forze dell’ordine per aver intrapreso “un’azione immediata per cercare di proteggere e salvare vite”.

Sabato scorso, una sparatoria in un supermercato nella città di Buffalo ha provocato 10 morti e tre feriti. Il Federal Bureau of Investigation (FBI) ha qualificato l’incidente come un crimine d’odio di matrice razzista.

Le sparatorie di massa sono un problema sempre più allarmante negli Stati Uniti. L’11 aprile Biden ha svelato ulteriori misure per affrontare la violenza armata, compreso l’arresto della proliferazione delle armi fantasma e un rapporto completo sul traffico di armi.


AUDIO TRAPESO: I Democratici chiamano minacce di morte ai centri pro-vita

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Le sparatorie di massa in streaming costringeranno gli Stati Uniti a modificare la sezione 230?


Sabato, Buffalo, New York, è stata scioccata da una sparatoria di massa senza precedenti per brutalità. Secondo gli ultimi dati, nell’incidente sono morte almeno 10 persone, tre sono rimaste ferite. La maggior parte delle vittime del tiratore di 18 anni sono nere, spingendo le forze dell’ordine a indagare sull’incidente come un crimine d’odio.

L’inferno, scatenato da un uomo in tenuta tattica in un supermercato Tops Friendly Markets a Buffalo, ha davvero colpito la nazione in quella che le forze dell’ordine hanno ritenuto una sparatoria di massa a sfondo razziale.

Un totale di 13 persone sono state uccise in un breve lasso di tempo e dieci di loro sono morte a causa dell’attacco. I funzionari dicono che 11 di quei colpi erano neri e due erano bianchi. Dopo aver sparato più colpi, Payton Gendron, il maschio bianco che è stato identificato come sospettato del massacro, si è arreso agli agenti che hanno risposto dopo che sono stati in grado di convincerlo a non spararsi, hanno rivelato le autorità.

Il sospetto è stato successivamente accusato di omicidio di primo grado, punibile fino all’ergastolo senza condizionale, secondo le leggi statali. Da allora ha presentato una dichiarazione di non colpevolezza e dovrà essere presentato in tribunale il 19 maggio. Gendron era completamente armato durante la sparatoria, presumibilmente trasportava un fucile d’assalto, indossava equipaggiamento tattico e trasportava una macchina fotografica era solito trasmettere in streaming le riprese. Inoltre, il sospetto ha presumibilmente preparato un manifesto pubblicato in linea in connessione con la sparatoria di massa.

Il fatto che il massacro sia stato trasmesso in diretta su Twitch, una piattaforma molto popolare tra gli streamer di giochi, ha sollevato ancora una volta il tema dolente della Sezione 230 del Communications Decency Act e se le piattaforme dei social media debbano essere ritenute responsabili di ciò che gli utenti pubblicano su di esse.

Governatore di New York: piattaforme almeno “moralmente” responsabili per i contenuti e dovrebbero monitorare gli utenti

Parlando in una conferenza stampa più tardi sabato, il governatore di New York Kathy Hochul ha sottolineato che, alla luce delle circostanze che circondano la tragedia, la sparatoria avrebbe potuto essere evitata se le società di social media avessero fatto un lavoro migliore nel moderare i contenuti, limitare o vietare apertamente il condivisione di teorie del complotto e materiale di incitamento razziale.

Hochul ha sottolineato che le aziende tecnologiche “che traggono profitto dalla loro esistenza devono essere responsabili del monitoraggio e della sorveglianza, sapendo che possono essere in un certo senso complici di un crimine come questo”. Tuttavia, ha ammesso che mentre la responsabilità potrebbe non essere legale ai sensi della legislazione esistente, le imprese dovrebbero essere trattenute “moralmente.”

“Hanno creato una piattaforma per consentire a questo odio di essere vomitato e ad altri che la pensano allo stesso modo o che potrebbero essere radicalizzati, persone che potrebbero non aver avuto intenzione di seguire la strada ma hanno letto questo: è pervasivo, è tra le grandi bugie che sono là fuori e sappiamo quanto sia insidioso. Abbiamo visto gli effetti”, ha detto. “Ma in particolare l’atto di trasmettere in live streaming, il fatto che possa anche essere ospitato su una piattaforma è assolutamente scioccante e dobbiamo scoprire cosa è successo e come assicurarci che non accada di nuovo.

Inoltre, quando le è stato chiesto se ritenesse che le forze dell’ordine avrebbero dovuto sondare l’impronta sui social media del sospettato prima degli omicidi, il governatore ha affermato che “tutti i soggetti coinvolti” avrebbero dovuto monitorare i post dell’assassino sui social media per svelare il suo intenzioni in anticipo”.

Assolutamente, questi dovrebbero essere monitorati da tutte le persone coinvolte: la piattaforma e i monitori delle forze dell’ordine. … E tutto questo fa parte dell’inchiesta”, ha risposto Hochul, parlando dell’indagine volta a stabilire i motivi di quanto accaduto.

“Tutte le persone con Internet possono guardare e registrare”

La società di streaming Twitch ha confermato che il sospetto ha utilizzato i suoi servizi per tenere una trasmissione in diretta durante l’attacco. Il tiratore è stato sospeso dalla piattaforma “a tempo indeterminato”, secondo un comunicato della società, citato dal New York Times.

Twitch ha detto che ha interrotto il canale due minuti dopo l’inizio della violenza sullo schermo. Solo “attualmente non disponibile a causa di una violazione delle linee guida della community o dei termini di servizio di Twitch” sarebbe stato scritto in seguito sulla pagina del canale. Secondo la piattaforma, “ha una politica di tolleranza zero contro la violenza di qualsiasi tipo e lavora rapidamente per rispondere a tutti gli incidenti. L’utente è stato sospeso a tempo indeterminato dal nostro servizio e stiamo adottando tutte le misure appropriate, incluso il monitoraggio di eventuali account che ritrasmettono questo contenuto”.Tuttavia, nonostante la rimozione, screenshot grafici della trasmissione stanno ancora circolando online, incluso uno che sembra mostrare l’uomo armato in piedi sopra un corpo nel negozio di alimentari, con in mano un fucile.

Inoltre, secondo quanto riportato, l’assassino ha dichiarato in un manifesto pubblicato sul sito Web 4chan che avrebbe “trasmesso in streaming l’attacco a Twitch”, che ha scelto poiché “tutte le persone con Internet potevano guardare e registrare”. nel tentativo apparente di ottenere quanta più pubblicità possibile. Presumibilmente ha anche sottolineato che nel 2019 anche una sparatoria in una sinagoga ebraica ad Halle, in Germania, è stata trasmessa in live streaming su Twitch.

Più alla visibilità del tiratore prima della sparatoria c’è il fatto che altri suoi post sui social media indicavano una serie di istruzioni create dall’uomo armato per se stesso sulla piattaforma di messaggistica Discord, tra cui “continua a scrivere il manifesto” e “testare la funzione livestream prima dell’attacco vero e proprio”. Discord, i cui algoritmi, secondo quanto riferito, tracciano raramente automaticamente i discorsi di odio e le minacce, ha anche negato di non aver fatto abbastanza nel proprio lavoro con i contenuti degli utenti poiché i post dell’assassino sarebbero stati ospitati sul suo server personale nell’applicazione ed erano quindi disponibili solo per i suoi follower.

Sezione 230 e responsabilità legale per i contenuti degli utenti

In generale, il Communications Decency Act del 1996, sezione 230, afferma che un “servizio informatico interattivo” non può essere considerato l’editore o il relatore di contenuti di terze parti. Sebbene esistano eccezioni per violazioni del copyright, materiale relativo al lavoro sessuale e violazioni del diritto penale federale, la misura protegge i siti Web da azioni legali se un utente pubblica qualcosa di illegale, anche se questo materiale è praticamente protetto dalla Costituzione degli Stati Uniti. Anche il comportamento degli utenti e le linee guida utilizzate da molte società di social media sono protetti dalla costituzione.

Pertanto, nonostante sia protetto dalla Costituzione, le disposizioni della Sezione 230 isolano le società di computer da azioni legali basate sulle dichiarazioni degli utenti consentendo loro di censurare informazioni che sono “oscene, oscene, lascive, sporche, eccessivamente violente, moleste o altrimenti discutibili .”

Negli ultimi anni, le protezioni della Sezione 230 sono state esaminate più da vicino su argomenti come l’incitamento all’odio e i pregiudizi ideologici, in particolare in relazione all’influenza che le società di Internet possono avere sui dibattiti politici, e sono diventate una questione di primo piano durante le elezioni presidenziali statunitensi del 2020. Lo Stop Enabling Sex Traffickers Act (FOSTA-SESTA) ha rivisto la sezione 230 nel 2018 per richiedere la rimozione di materiale che viola le leggi federali e statali sul traffico sessuale.

Nel 2020, l’allora presidente Donald Trump ha tentato di limitare seriamente l’applicazione della sezione ai social media per ordine esecutivo, spingendo le agenzie a raccogliere dati sulla censura politica su tali piattaforme.

In base all’ordine, le autorità hanno dovuto restringere la definizione della Sezione 230, aggirando il Congresso e i tribunali, e allo stesso tempo facendo pressione sulle agenzie per raccogliere denunce di pregiudizio politico che potrebbero essere utilizzate per giustificare il ritiro delle protezioni legali dei siti. E dopo la sua sconfitta nella corsa presidenziale in Novembre 2020, Trump è andato ancora oltre, minacciando di porre il veto al National Defense Authorization Act a meno che non includa un’abrogazione della Sezione 230 e lo incorpori nel disegno di legge.

Il suo successore alla carica, il presidente democratico Joe Biden è stato anche un aperto oppositore della Sezione 230 quando si trattava di social media. Biden ha sostenuto l’abrogazione totale della Sezione 230 nel gennaio 2020, ma per lo più ha smesso di affrontare questo argomento dopo il suo insediamento. Solo nel 2022 ha approvato la creazione di un panel sulla disinformazione nei media presso il Department of Homeland Security.

Possiamo aspettarci modifiche alla Sezione 230 in seguito all’aumento dei crimini trasmessi in streaming?

La questione sembra persistere nell’agenda e ogni volta acquista nuova rilevanza alla luce di materiali eclatanti distribuiti da terroristi o assassini online alla vigilia o durante i reati commessi.

Tuttavia, le aziende sono tecnicamente in grado di pettinare in modo quasi impeccabile i materiali di migliaia e persino milioni di utenti per l’incitamento all’odio o le minacce alla vita che rimangono discutibili? Nel 2020, il candidato alla presidenza Beto O’Rourke proposto modifiche alla sezione 230 relativa all’ondata di violenza armata nel paese. O’Rourke ha delineato un piano per ritenere le società di social media come Facebook, Twitter e YouTube più responsabili per discorsi offensivi sulle loro piattaforme, oltre a proporre una licenza nazionale di armi sistema e l’implementazione di controlli universali in background. Ha suggerito di modificare la sezione 230 per “rimuovere l’immunità legale dalle azioni legali per le grandi piattaforme di social media” che si rifiutano di essere proattivi nell’eliminare l’incitamento all’odio e i contenuti terroristici.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I dati CDC espongono morti eccessive a seguito di iniezioni di massa di Covid


Il famoso cardiologo Dr. Richard Fleming ha compilato dati CDC che mostrano come le morti in eccesso siano aumentate in seguito all’introduzione dei vaccini Covid e di nuovo durante l’introduzione dei jab di richiamo.

“I dati assoluti ora ci mostrano che la conseguenza di questo vaccino è stata la produzione di ognuna di queste malattie”, ha detto Fleming.

“Queste sono le morti in eccesso che vengono conteggiate dal CDC e so che non stavano cercando di darmi informazioni da utilizzare in una presentazione chiave come questa, ma hanno fatto il loro lavoro e hanno fornito bellissimi dati che mostrano le conseguenze di questi vaccini e mascheramento”.


Dai anche un’occhiata – RANT EPICO: Nessuno combatte per l’America come Infowars

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’immigrazione di massa ha indebolito la coesione sociale e creato conflitti



Secondo il sociologo e commentatore politico canadese Mathieu Bock-Côté, l’immigrazione di massa ha indebolito la coesione sociale e il conflitto culturale.

Bock-Côté ha fatto i commenti durante un’apparizione al talk show politico Face a l’Info.

“Quando una società riceve prevalentemente nuove popolazioni non può integrarsi (…) che inevitabilmente crea gruppi che sono ai margini della società e crea civiltà diverse, come è il caso in Francia oggi, ci sono le condizioni per conflitti, tensioni culturali e identitarie, disse il commentatore politico.

Bock-Côté ha spiegato come la Francia stesse diventando più simile agli Stati Uniti, dove un’ossessione incessante per il razzismo ha creato la falsa idea che tutti i mali della società siano da imputare al razzismo.

“C’è, ad esempio, una differenza nei livelli di scolarizzazione, nel livello morale (delle diverse componenti della società), che portano a una logica di frammentazione sociale”, ha affermato Bock-Côté. “E questo non è qualcosa che la gente in Francia non sapeva. È piuttosto qualcosa che quasi tutti vorrebbero dimenticare”.

Il sociologo ha anche spiegato come le società debbano essere composte principalmente da persone con origini etniche e culture simili per poter funzionare senza disordini significativi.

“Affinché la fiducia esista, generalmente la prima condizione è la somiglianza, la somiglianza in termini di razza, in termini di cultura, il che significa che (elementi diversi) si riconoscono come appartenenti alla stessa società. L’esperienza nei paesi scandinavi è che quando la fiducia e la somiglianza in una società diminuiscono, il comunitarismo si moltiplicherà”, ha affermato.

Come noi evidenziato in precedenza, il primo ministro svedese di sinistra Magdalena Andersson si è lamentato del fatto che l’incapacità del paese di integrare adeguatamente un gran numero di migranti ha portato alla creazione di società parallele e alla violenza delle bande.

“L’integrazione è stata scarsa e, insieme, abbiamo vissuto un’intensa immigrazione. La nostra società era troppo debole, mentre i soldi per la polizia e i servizi sociali erano troppo pochi”, ha detto.

Come abbiamo precedentemente evidenziatouno studio condotto da accademici dell’Università di Copenaghen ha rilevato che la diversità etnica ha un impatto negativo sulle comunità perché erode la fiducia.

Cercando di rispondere se “la continua immigrazione e la corrispondente crescente diversità etnica” stessero avendo un impatto positivo sulla coesione della comunità, lo studio ha riscontrato il contrario.

Anche il leader belga di sinistra Conner Rousseau ha recentemente suscitato allarme tra i suoi stessi alleati politici dopo aver ammesso che il multiculturalismo aveva fallito.

Parlando di Molenbeek, una zona di Bruxelles con una popolazione musulmana del 40%, Rousseau ha detto: “Quando guido attraverso Molenbeek, non mi sento come se fossi in Belgio”.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link