Archivi tag: Lunica

Il giornalista chiede alla Casa Bianca se l’unica scelta degli americani è “$ 5 un gallone di benzina o un’auto elettrica da $ 61.000?”



Giovedì è stato chiesto alla segretaria stampa della Casa Bianca Karine Jean-Pierre di spiegare perché l’unica soluzione dell’amministrazione Biden all’impennata dei prezzi del gas sembra essere quella di chiedere agli americani di affrontarlo o di spendere fino a $ 55.000 su un veicolo elettrico.

“Molte persone non possono permettersi un’auto elettrica da $ 61.000 e stanno anche avendo difficoltà a permettersi il gas in questo momento. Sembra una transizione dolorosa”, ha detto il giornalista di Fox News Peter Doocy a Jean-Pierre, riferendosi alle diverse volte in cui i funzionari di Biden e lo stesso presidente hanno propagandato una “transizione” verso l’energia verde.

“Siamo in una transizione verso l’energia pulita… creerà posti di lavoro”, ha risposto Jean-Pierre, suonando come un disco rotto.

“Sì, ma chi può permettersi un’auto elettrica? Il prezzo medio è di $ 61.000! È quella la scelta da $ 5 per gallone di benzina o un’auto elettrica da $ 61.000? Doocy ha chiesto ulteriori informazioni.

“Sono le mele con le arance. Non è la stessa cosa”, ha risposto.

Jean-Pierre ha continuato a pubblicizzare la cosiddetta esenzione dalla tassa sul gas di Biden, che anche i Democratici hanno immediatamente scaricato giovedì:

Dopo aver ripetutamente incolpato Vladimir Putin per l’impennata dei prezzi del gas e del costo della vita in America, e poi attaccando le compagnie energetiche americane per cominciare, Biden ha trascorso giovedì incolpando i proprietari delle stazioni di servizio per i prezzi elevati:

Sembra che tutti tranne lui e la sua amministrazione sia da biasimare.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’ego della Fed è l’unica cosa più grande di questa bolla



La Fed insiste sul fatto che può inasprire la politica monetaria e affrontare l’inflazione senza danneggiare l’economia.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell e altri banchieri centrali affermano che l’economia è abbastanza forte da gestire tassi di interesse più elevati. Peter Schiff ha detto che questo è solo un altro di una lunga serie di arroganti errori di calcolo da parte della Fed.

Mentre la banca centrale inizia ad aumentare i tassi e si prepara a farlo rimpicciolire il suo bilancio, alcuni analisti temono che la Fed commetta un errore e inasprisca troppo. Ma Peter ha detto che la Fed ha già commesso l’errore.

“Non si tratta che la Fed potrebbe commettere un errore. Non hanno già fatto altro che errori. La Fed non ha mai fatto niente di buono. E poiché hanno commesso così tanti errori in passato, ci hanno già condannato in futuro. Non si tratta degli errori che possono fare. Riguarda gli errori che hanno già commesso”.

E Peter ha detto, visti tutti gli errori che i banchieri centrali hanno commesso in passato, sembra certo che ci saranno altri errori in futuro.

“L’errore che faranno in futuro non è stringere troppo, ma non stringere abbastanza, piegandosi alla pressione politica una volta che l’economia inizierà davvero a gonfiarsi ei mercati saranno in territorio di mercato ribassista. Quando la Fed toglie il piede dal freno e riattacca il gas, è allora che l’economia sta andando in tilt perché l’inflazione sta andando fuori controllo”.

Peter ha sottolineato il recente calo delle azioni speculative e ha affermato che era una funzione degli errori già commessi dalla Fed.

“Il 2021 è stato il picco della follia causato dalla più sconsiderata di tutte le politiche monetarie della Fed, che ha creato la madre di tutta l’inflazione. E ora la Fed vuole provare a rimettere il genio nella bottiglia. Non vuole assumersi alcuna responsabilità per aver fatto uscire il genio dalla bottiglia. Vuole dare la colpa a Putin. Vuole dare la colpa a tutto il COVID. Ma pensa che sia un compito semplice riparare il danno. Tutto quello che devono fare è tornare al jack rate fino al 2,5, 3%, arrivarci rapidamente, e poiché abbiamo un’economia così forte con un mercato del lavoro super caldo, la Fed può fare oggi quello che non avrebbe mai potuto fare nel passato perché l’economia ora è molto più forte di quanto non fosse in passato. Beh, non è più forte. È solo una bolla più grande”.

Ma i banchieri centrali della Fed non sembrano capirlo.

“In effetti, probabilmente l’unica cosa più grande di questa bolla è l’ego dei membri del FOMC e quanto siano all’oscuro della realtà economica”.

La Fed ha un curriculum orribile. Il presidente della Fed Jerome Powell ha sbagliato, sbagliato e ancora più sbagliato. Ma non è solo Powell. La Fed ha una lunga storia di mancare il bersaglio.

Nel 2006 e nel 2007, la Fed ha insistito sul fatto che non ci fossero problemi nel mercato immobiliare. Quando è diventato chiaro che c’era un problema, i banchieri centrali hanno detto: “Non preoccuparti, è contenuto nei subprime”. Quando i mercati finanziari sono crollati nel 2008 e la Fed ha iniziato il quantitative easing, Ben Bernanke ha detto che la banca centrale non stava monetizzando il debito e che avrebbe venduto tutte le obbligazioni che stava acquistando dopo la fine dell’emergenza. Durante la pandemia, hanno detto stampare miliardi di dollari non farebbe aumentare i prezzi al consumo. Quando l’inflazione ha alzato la sua brutta testa, hanno promesso che sarebbe stata transitoria. Ora hanno ammesso che non è transitorio, ma ci assicurano che possono aggiustarlo. Dicono che possono aumentare i tassi senza danneggiare l’economia.

Allora, perché dovremmo crederci?

Peter ha detto che pensa che siano “tre strike e sei fuori”.

«Strike one: subprime contenuti. Colpo due: l’inflazione è transitoria. Colpo tre: possiamo aumentare i tassi di interesse. L’economia è abbastanza forte da resistergli. Penso che tutta la credibilità della Fed andrà persa quando verrà rivelato quell’errore”.


TUTTE LE T-SHIRT INFOWARS SONO IN EDIZIONE LIMITATA!

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

False Flag: l’unica opzione di Biden


Mentre i carri armati economici e i prezzi del gas schizzano alle stelle, Putin avrebbe ordinato il ritiro delle truppe dal confine ucraino.

Inoltre, poiché il lato della storia della Federazione Russa è stato inventato dai globalisti, i gestori di Biden presso le Nazioni Unite hanno ricevuto i loro ordini di marcia.

I loro padroni richiedono una guerra mondiale per alimentare la diminuzione delle spese dei dipartimenti della difesa e la raccolta dei profitti della guerra.

Quindi, Biden e compagnia scateneranno la bestia, qualunque cosa accada.

Ora stiamo vivendo il Golfo del Tonchino 2022, utilizzando uno scambio di fuoco vivo tra le forze ucraine e russe e un presunto bombardamento di un asilo nella regione di Luhansk in Ucraina per alimentare le proiezioni false flag.

Se non stai prestando attenzione, è lo strumento delle Nazioni Unite, NWO e il criminale compromesso Presidente Biden ad essere l’aggressore e deve essere fermato prima che milioni di persone muoiano inutilmente per saziare i suoi padroni.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’era della bassa inflazione è l’unica cosa transitoria



La scorsa settimana, la Fed ha accelerato il suo calendario per ridurre gli acquisti di asset e aumentare i tassi di interesse.

Sebbene ciò rappresenti una politica monetaria leggermente più restrittiva, è tutt’altro che veramente restrittiva. Eppure, i banchieri centrali della Fed e molte persone nel mainstream sembrano pensare che questi piccoli passi domineranno il drago dell’inflazione. In effetti, questo leggero serraggio è un po’ come portare un tiratore di piselli a una rissa con il bazooka.

Nonostante si riconosca finalmente che l’inflazione sarà probabilmente più calda e durerà più a lungo del previsto, è ancora diffusa la convinzione che sia transitoria nel lungo periodo. Dopotutto, abbiamo avuto un paio di decenni di inflazione sottomessa, e ora è considerata la norma. In questo podcast, Peter Schiff spiega perché l’unica cosa transitoria è l’era della bassa inflazione.

La manifestazione di soccorso dopo il Riunione del FOMC della Federal Reserve è stato di breve durata, con mercati ampiamente inferiori giovedì e venerdì.

Tieni presente che, nonostante l’accelerazione del tapering e l’aumento della tempistica per l’aumento dei tassi di interesse, la Fed non è stata aggressiva. Stiamo parlando di gradi di colomba. Tuttavia, giovedì i titoli speculativi, momentum e tecnologici sono stati colpiti in modo particolarmente duro. Alcuni dei titoli tecnologici hanno ricevuto un’offerta venerdì, nonostante i mercati siano ampiamente inferiori. (Il Dow è sceso di oltre 532 punti.) Ma Peter ha detto che non pensa che questi titoli siano fuori pericolo ora che la Fed ha bucato la bolla.

“La domanda è quanta aria è disposta a far uscire la Fed da quella bolla prima che facciano qualcosa per ripararla?”

Peter ha detto che fintanto che la Fed si muoverà nella direzione di inasprire la sua politica di denaro facile, anche se leggermente, i mercati dovranno affrontare forti venti contrari. Ha detto che ciò di cui i mercati hanno veramente bisogno è che la Fed torni a essere più allentata.

“In questo momento, i mercati stanno prendendo in considerazione una politica monetaria meno espansiva. Perché è quello che abbiamo. Non abbiamo pochi soldi. Abbiamo meno soldi sciolti”.

Dopotutto, i tassi di interesse sono ancora a zero. E la Fed è ancora impegnata facilitazione per quantità.

“Meno allentato, mentre può ancora costituire un inasprimento per i mercati non è un inasprimento per l’economia, e non farà nulla per il problema dell’inflazione. Peggiorerà il problema dell’inflazione”.

Ma Peter ha detto che il mercato azionario ha un diverso tipo di problema. È come un tossicodipendente che ha sviluppato una tolleranza. La droga è denaro facile. Se riduci la dose di droga, è problematico anche se il tossicodipendente sta ancora assumendo parte della droga. Il mercato azionario ha bisogno sempre di più di questa eroina monetaria per rimanere alto e mantenere le sue valutazioni ridicolmente gonfiate.

“Anche se la Fed continua a fornire eroina, se ne fornirà di meno, non sarà sufficiente per soddisfare questa dipendenza. E così, fino a quando non otteniamo effettivamente un’inversione – la Fed deve passare dall’essere meno sciolta ad essere più sciolta – questo è ciò di cui i mercati hanno bisogno. Quindi, Powell deve fare qualcosa come rallentare il ritmo del tapering, o probabilmente, più probabilmente, posticipare la data del “decollo”, il giorno in cui i mercati si aspettano il primo aumento dei tassi”.

Peter ha detto che i mercati continueranno a languire fino a quando non vedremo una sorta di inversione. Naturalmente, l’unico motivo per cui la Fed è stata in grado di tenere aperto il rubinetto monetario è stato il pretesto che l’inflazione fosse al di sotto dell’obiettivo.

“Ma cosa succede in un contesto in cui l’inflazione è già troppo alta? Come può quindi la Fed giustificare il salvataggio del mercato azionario se questo significa peggiorare ulteriormente il problema dell’inflazione?”

Ancora una volta, anche se la Fed dovesse portare a termine un paio di rialzi dei tassi la prossima primavera, stiamo ancora osservando una politica monetaria eccezionalmente espansiva. E di nuovo. non farà nulla per il problema di inflazione.

“Serve una politica monetaria restrittiva per affrontare l’inflazione. E anche se la Fed diventa meno sciolta, nessuno guarda ai soldi stretti, specialmente la Fed”.

La banca centrale prevede che i tassi di interesse saranno ancora inferiori al 2% nel 2023.

“Come può essere, se abbiamo davvero un problema di inflazione? Come faremo qualcosa al riguardo mantenendo tassi di interesse così storicamente bassi?”

Il due percento non è nemmeno così alto come la Fed ha ottenuto all’indomani della crisi finanziaria del 2008. I tassi di interesse hanno toccato il 2,5% nel 2018 prima che il mercato azionario andasse di lato e la Fed dovesse invertire la rotta.

“Come possiamo essere ancora così bassi in un futuro così lontano quando l’inflazione è chiaramente molto più alta ora di quanto non fosse allora? E la risposta è perché Jerome Powell è convinto che la bassa inflazione di cui hanno goduto gli Stati Uniti nel decennio o due prima del COVID — quella situazione tornerà. E che possiamo contare su questa inflazione estremamente bassa che abbiamo avuto, che è la nuova normalità. E poiché l’inflazione tornerà ad essere molto bassa, beh, i tassi di interesse possono rimanere davvero bassi”.

In poche parole, mentre Powell ha riconosciuto che l’inflazione probabilmente persisterà più a lungo di quanto inizialmente pensato, è ancora transitoria quando si guarda al quadro più ampio. Powell non pensa che l’inflazione durerà.

Peter ha detto che Powell ha assolutamente torto.

Il fatto che i prezzi al consumo non siano aumentati precipitosamente con tutta la stampa di denaro all’indomani della crisi finanziaria del 2008 ha cullato il mainstream in un falso senso di sicurezza. La maggior parte delle persone ora sembra pensare che ora possiamo stampare trilioni di dollari con un effetto inflazionistico minimo. Allora, perché non abbiamo assistito a un’immediata spirale inflazionistica con tre round di QE dopo il 2008?

Ascolta l’intero podcast per una spiegazione del perché abbiamo avuto un tale ritardo tra la stampa di denaro e l’aumento dei prezzi.


Il miglior dottore dice a Joe Rogan che il Covid-19 è stato un attacco premeditato alla civiltà

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’unica cosa transitoria è la credibilità della Fed



L’Ottobre I numeri CPI sono stati molto più alti del previsto. Nel suo podcast, Peter ha approfondito i dati giustapposti alla narrativa ufficiale secondo cui l’inflazione è transitoria.

Quando riduci tutto, l’unica cosa che è transitoria è la credibilità della Federal Reserve.

Peter ha detto che ha preso il sopravvento sulle proiezioni dell’IPC per tutto l’anno. E per lo più ha ragione. Il CPI ha superato le aspettative ogni mese tranne uno.

L’aumento dello 0,9% su base mensile dell’IPC di ottobre è stato quasi il doppio della proiezione. In effetti, era al di sopra del limite superiore dell’aspettativa di consenso.

L’IPC core è la misura di inflazione preferita dalla Fed perché esclude i prezzi “volatili” di cibo ed energia. L’aumento annuale dell’IPC core è stato del 4,6%.

“Questo è più del doppio dell’obiettivo ufficiale del 2%. Anche il loro nuovo obiettivo in cui puntano a “leggermente sopra” il 2% – beh, se leggermente sopra il 2% è 2,2, che sarebbe il 10% in più di 2, 4,6 è più del doppio leggermente sopra 2, anche quando elimini il cibo ed energia.”

Certo, è sciocco escludere cibo ed energia perché tutti mangiano e usano energia. Quindi, se si guarda all’attuale CPI del 6,2% su base annua, è più del doppio dell’obiettivo della Fed.

L’aumento dello 0,9% su base mensile dell’IPC è legato a giugno per il più grande aumento mensile dell’anno.

“Chiunque pensi che questi numeri elevati siano transitori, dovrebbe cambiare musica in base al fatto che siamo già a 10 mesi dall’inizio dell’anno e che abbiamo il più alto aumento mensile del CPI per l’anno”.

Ecco gli aumenti mensili per il 2021.

  • gennaio – 0,3%
  • Febbraio – 0,4%
  • marzo – 0,6%
  • Aprile – 0,8%
  • maggio – 0,6%
  • giugno – 0,9%
  • luglio – 0,5%
  • Agosto – 0,3%
  • Settembre – 0,4%
  • ottobre – 0,9%

Se guardi questa serie di numeri, c’è qualcosa che suggerisce che l’inflazione è transitoria?

“Se così fosse, non saremmo tornati indietro a numeri bassi ormai? Il fatto che il numero di ottobre, 10 mesi all’inizio dell’anno, sia negativo come lo era a giugno ed è peggiore di qualsiasi cosa avessimo all’inizio dell’anno, questo, di per sé, dimostra che questi numeri non sono transitori”.

Nonostante ciò, la Fed non ha alterato la sua melodia di una nota.

“La Fed è ancora aggrappata alla stessa narrativa secondo cui l’inflazione è transitoria. La loro politica non è stata affatto modificata”.

La Fed ha finalmente fatto annunciare l’inizio del tapering di quantitative easing alla riunione del FOMC di novembre. Ma come ha sottolineato Peter, i banchieri centrali avevano detto per tutto l’anno che il tapering sarebbe probabilmente iniziato prima della fine del 2021.

“Hanno anche detto tutto l’anno che non era appropriato aumentare i tassi di interesse, che i tassi di interesse non sarebbero passati sopra lo zero fino a quando la Fed non avesse finito di ridurre a zero il loro programma di acquisto di asset, il che significa che avrebbero dovuto portare quantitativi allentandosi prima ancora che prendessero in considerazione il primo aumento dei tassi, che non stanno nemmeno considerando ancora. Ma è quello che dicevano all’inizio dell’anno, o alla fine dell’anno scorso, quando credevano ancora che l’inflazione fosse transitoria. Beh, chiaramente non lo è. I dati hanno contraddetto tutto ciò che la Fed aveva previsto quando aveva quella politica monetaria”.

Ecco la domanda da $ 64.000: perché la Fed non ha cambiato la sua politica alla luce del fatto che era completamente sbagliata sull’inflazione?

Se i banchieri centrali della Fed fossero onesti, ammetterebbero di aver commesso un errore e diventerebbero molto aggressivi nella lotta all’inflazione. Direbbero: “Ci siamo persi qui, e ora affronteremo questo problema. Quando i fatti cambiano, noi cambiamo”.

“Non è quello che sta dicendo la Fed. La Fed sta sostanzialmente raddoppiando la sua teoria secondo cui questo è transitorio. Tutto ciò che sono disposti a concedere è che questo periodo transitorio durerà più a lungo di quanto pensassero. Ma la loro politica monetaria non è stata affatto modificata alla luce di tutte queste nuove informazioni. E ciò che mi suggerisce davvero è che la Fed non è necessariamente sorpresa da questi numeri – che forse si aspettavano numeri di inflazione elevata per tutto il tempo e hanno semplicemente mentito e fatto finta che fosse transitorio perché questa è una spiegazione che ha senso, perché ora sono confrontarsi con tutti questi dati, che contraddicono ciò che hanno detto e sosterrebbero un cambiamento di politica. Bene, se la Fed si aspettava questi numeri per tutto il tempo, ma ha comunque continuato quella politica monetaria sconsiderata, allora ha senso che non stiano cambiando rotta perché sapevano che era lì che eravamo diretti. Semplicemente non volevano ammetterlo”.

Naturalmente, nessuno sta chiamando la Fed su questo. Il mainstream in generale accetta ancora la spiegazione della Fed secondo cui l’inflazione è transitoria

In realtà, l’unica cosa transitoria qui è la credibilità della Fed.

In questo podcast, Peter ha anche parlato della distorsione dei media nei rapporti sull’inflazione, dell’aumento del prezzo dell’oro, del crollo del sentimento dei consumatori, del piano “Build Back Better” di Biden e altro ancora.


MSM ammette che COVID Vaxx è inutile, spinge per il blocco della tirannia medica

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link