Archivi tag: leadership

Il nuovo piano della leadership progressista per imporre cure mediche di bassa qualità e ad alto costo



Con un avanzo di bilancio di oltre 200 milioni di dollari, il legislatore californiano sta pensando in grande, davvero in grande, e questo significa una cosa: l’assistenza sanitaria del governo a pagamento unico, che di recente è stata introdotta come AB 1400. Nota il Los Angeles Times:

Questa misura… cambierebbe completamente la copertura sanitaria per i californiani. Le compagnie di assicurazione sarebbero state messe da parte. Le persone sarebbero passate dalla loro attuale copertura, sia essa privata, federale Medicare o Medi-Cal per i poveri, a un nuovo piano statale chiamato CalCare.

Lo scopo è coprire tutti e ridurre i costi sanitari eliminando le spese generali e i profitti assicurativi privati ​​e negoziando tariffe più basse per i fornitori e prezzi dei farmaci. Non ci sarebbero premi, co-paga o franchigie. E molti servizi verrebbero aggiunti, tra cui cure dentistiche, oculistiche, uditive e a lungo termine per i beneficiari di Medicare.

Naturalmente, ci sono dei costi e il costo previsto di tale impresa sarà sempre al centro. Quando il legislatore statale della California ha iniziato a discutere del pagamento unico nel 2017, Vox è uscito con un’analisi che ha fissato il prezzo di questa proposta impresa a $ 400 miliardi all’anno, o il doppio intero bilancio dello Stato in quel momento. Sebbene possa essere presente la citazione di possibili costi sotto forma di esborsi in dollari, tuttavia, tale analisi crea una propria serie di problemi e racconta una storia molto incompleta, dal punto di vista economico. Quando le politiche del governo vengono emanate o proposte, la discussione si forma attorno alle proposte di esborso monetario, come se l’intera cosa fosse “fattibile” a condizione che i governi possano trovare i fondi necessari.

Una volta che gli esborsi monetari previsti o previsti diventano oggetto del dibattito politico, le domande si spostano sul fatto che i governi possano o meno prelevare i soldi necessari per far funzionare il progetto, senza guardare il quadro molto più ampio di cosa significhino veramente i costi. Nel caso di affidare completamente tutte le cure mediche in California a un’agenzia governativa, i sostenitori del pagamento unico in generale tentano di pubblicizzare il presunto costo risparmioche sono inquadrati in termini di quanto attualmente speso nel sistema attuale nel suo complesso.

La newsletter legislativa CalMatters recentemente segnalato:

Un’analisi legislativa pubblicata giovedì stima che il pagamento unico potrebbe costare alla California tra $ 314 miliardi e $ 391 miliardi all’anno, finanziato da una serie di aumenti delle tasse su imprese, lavoratori e lavoratori ad alto reddito. I sostenitori del pagamento unico, tuttavia, affermano che la somma è inferiore a quella che i californiani pagano per l’assicurazione privata. (sottolineatura mia)

L’implicazione dei sostenitori è che nulla cambierebbe nella creazione e vendita di servizi sanitari se non che la modalità di pagamento sarebbe la tassazione e tutti avrebbero tutti i servizi di cui hanno bisogno senza prezzo. Tutto ciò che serve è “coraggio politico” per votare “sì” e quindi consentire alle burocrazie californiane di installare il nuovo sistema.

Eppure non è così. Il pagamento unico significherebbe che l’assistenza medica sarebbe un affare puramente statale, il che significa che tutti i fattori di produzione destinati all’assistenza sanitaria in California sarebbero diretti dal sistema politico. (Sì, i burocrati lavorano per il governo e l’ultima volta che abbiamo controllato, il governo era ancora politico.) Se i politici e le autorità di regolamentazione della California stanno determinando i servizi idonei per il pagamento e gli importi del pagamento, allora controllano efficacemente l’intero sistema.

Tale piano si basa su un unico presupposto: i sistemi di assistenza medica sarebbero esattamente gli stessi indipendentemente dal metodo di pagamento, e il pagamento unico non è altro che un mezzo per rendere questa assistenza accessibile a più persone, in particolare le persone con meno redditi. In parole povere, questo è ciò che gli economisti potrebbero chiamare a eroico assunzione.

Chiunque creda che l’assistenza medica politicamente diretta sarebbe una semplice estensione del sistema attuale, ma resa accessibile, dovrebbe guardare al comportamento sia del governo statale che federale durante i primi sei mesi della pandemia di covid-19. I governi hanno essenzialmente requisito le risorse ospedaliere, ordinando che fossero dedicate quasi esclusivamente alla cura dei pazienti covid.

Nelle aree densamente popolate come New York City, i pazienti covid erano stipati negli ospedali, ma dentro zone rurali, era una storia diversa. Gli ospedali sono stati svuotati e molti hanno cessato l’attività perché non potevano ammettere pazienti per altri disturbi:

Settimane fa, gli ospedali di tutto il paese hanno annullato le procedure elettive, inviato a casa i lavoratori non essenziali e intensificato la preparazione per i pazienti in arrivo con coronavirus. Da allora alcune strutture delle grandi città sono state sommerse da malati e moribondi.

Non ospedali rurali. Molti nelle campagne del Missouri e dell’Illinois sono quasi vuoti, affermano i funzionari ospedalieri e i leader del settore. I residenti li stanno evitando per paura. Ma anche i malati di coronavirus non sono comparsi, almeno non nei numeri previsti.

Ora, con molti letti vuoti, gli amministratori degli ospedali rurali si preoccupano sempre più di come pagheranno le bollette.

Altrove, le persone che avevano bisogno di un intervento chirurgico al cuore o avevano programmato trattamenti per il cancro hanno subito il rinvio di tali procedure. Non importava se avevano un disperato bisogno. L’unica cosa che contava, almeno per i burocrati medici, era liberare gli ospedali e reindirizzare altre risorse mediche per affrontare il covid. Il valore di tutte le altre risorse mediche è stato portato vicino allo zero, non perché l’effettiva situazione medica richiedesse misure così straordinarie, ma perché gli agenti del governo volevano essere visti come responsabili e guidando la lotta contro una pandemia.

Il vero Il costo di come i governi hanno affrontato la pandemia di covid non sono stati semplicemente gli esborsi monetari che provenivano principalmente dal governo federale (pagato con denaro preso in prestito e tutto ciò che implica), ma anche i costi reali per i pazienti che hanno affrontato le proprie calamità mediche, compresi i prematuri morti, a causa delle cure negate, a causa delle politiche imposte dai governi.

Mentre alcuni sostengono che il covid sia stata una circostanza straordinaria che ha richiesto misure radicali, non c’è dubbio che se le autorità della California impongono un modello a pagamento unico, l’ambito delle cure mediche cambierà e probabilmente cambierà in modo significativo. I politici, attraverso i loro burocrati medici, chiederanno che le strutture mediche, insieme a medici e infermieri, indirizzino le risorse verso cose che ottengono punti politici con collegi elettorali progressisti, come l’aborto su richiesta, il covid, il vaiolo delle scimmie o qualsiasi cosa sia all’orizzonte che catturi i titoli dei giornali.

I veri costi di un programma californiano non sono gli esborsi monetari, ma piuttosto le cure mediche che saranno messe da parte per soddisfare i gruppi di pressione politica. Inoltre, il maggiore controllo statale che deriverà da questo tipo di sistema garantirà che le azioni amministrative saranno sostituite alle cure mediche, poiché i politici e le autorità di regolamentazione agiranno come, beh, politici e autorità di regolamentazione.

I progressisti della California hanno trasformato le loro più grandi città spettacolari in fogne di senzatetto e criminalità, e la loro cattiva gestione delle risorse idriche è diventata una leggenda. Si può solo aspettare con terrore che quegli stessi progressisti si muovano per fare con le risorse mediche ciò che hanno fatto con tutto il resto che è stato buono in questo stato.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Meta annuncia che il World Economic Forum avrà un ruolo di leadership nel metaverso


Il World Economic Forum (WEF) è sulla buona strada per essere al centro della definizione di come sarà il futuro metaverso inserendosi nella creazione del metaverso sin dall’inizio.

L'”iniziativa multistakeholder” del WEF vuole assumere un ruolo di leadership nella definizione e nella costruzione del metaverso, ha annunciato il presidente degli affari globali di Facebook (Meta) e l’ex vice primo ministro britannico Nick Clegg.

L’iniziativa, esposto in un post sul sito web dell’evento di Davos, è ambizioso: cerca di fornire una guida sulla creazione di “un metaverso etico, inclusivo ed economicamente sostenibile” e rappresenta il collegamento tra imprese, autorità di regolamentazione, società civile e mondo accademico sia del settore privato che pubblico.

“The Defining and Building the Metaverse” vuole concentrarsi sulla produzione di principi di governance per esso, ma anche su qualcosa definito come “creazione di valore sociale”. La prima area chiave dell’iniziativa dovrebbe determinare tecnologie e ambienti sicuri, interoperabili e “inclusivi” per il metaverso, mentre non viene spiegato cosa significhi “creazione di valore”.

Il post, tuttavia, afferma che l’iniziativa fornirà informazioni sui rischi e sugli incentivi per le imprese e la società, nonché per gli individui.

E “delineerà anche come le catene del valore potrebbero essere interrotte, le industrie potrebbero essere trasformate, potrebbero essere creati nuovi asset e potrebbero essere protetti i diritti”.

Il WEF sembra voler essere coinvolto nella creazione e, attraverso la governance e la regolamentazione, in definitiva, il controllo del metaverso nelle prime fasi del suo sviluppo. Il post riconosce che il concetto potrebbe andare in diverse direzioni e il WEF vorrebbe indirizzarlo in una particolare, concordata dai partecipanti all’iniziativa.

Attualmente, il loro numero supera i 60, incluso Big Tech. Il post cita dichiarazioni di parti interessate come Clegg per conto di Meta e alti dirigenti di Microsoft, HTC, Sony Interactive, nonché Walmart, CJ Corporation, LEGO Group, Animoca Brands e altri.

Tra le circa 60 parti interessate non ci sono solo giganti e startup tecnologiche e aziendali, ma anche accademici e rappresentanti della società civile, ha affermato il WEF.

Ciò che l’iniziativa promette è di fornire all’industria un toolkit per costruire il metaverso, che è di natura “etica e responsabile”.

Secondo Nick Clegg, il futuro metaverso rappresenterà “una forza per l’inclusione e l’equità”.

E Meta non vuole nemmeno essere ritenuto troppo responsabile.

“Non deve essere modellato da sole aziende tecnologiche. Deve essere sviluppato apertamente con uno spirito di cooperazione tra il settore privato, i legislatori, la società civile, il mondo accademico e le persone che utilizzeranno queste tecnologie”, ha affermato.

Non è chiaro dal documento del WEF, tuttavia, come esattamente le “persone che utilizzeranno queste tecnologie” siano rappresentate come parti interessate.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

“Sono imbarazzato dalla tua leadership!”



I fuochi d’artificio sono scoppiati durante un’audizione di martedì sulla risposta dell’Ucraina americana davanti al Comitato per i servizi armati della Camera, dove il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin ha cercato di difendere la risposta dell’amministrazione Biden.

Le cose erano piuttosto discrete fino a quando non fu il turno del rappresentante repubblicano della Florida Matt Gaetz di interrogare Austin. Gaetz ha attraversato una litania di fallimenti del Pentagono e “tante chiamate saltate” – compresa la valutazione imprecisa della capacità militare russa. Austin ha risposto: “Ti è venuto in mente che la Russia non ha invaso l’Ucraina a causa di ciò che abbiamo fatto? E i nostri alleati hanno fatto? Ci hai mai pensato?” Guarda lo scambio infuocato svolgersi:

“Ci avete detto che la Russia non poteva perdere, ci avete detto che i talebani non potevano vincere immediatamente. Quindi immagino che mi chiedo: cosa nei 773 miliardi di dollari che stai richiedendo oggi ti aiuterà a fare valutazioni accurate di fronte a così tante chiamate saltate”, ha detto Gaetz.

Si sono quindi scontrati per l’ipersonico e per gli Stati Uniti “dietro” e con la Cina che ha ottenuto un vantaggio importante. A quel punto due parlarono l’uno sull’altro.

Austin ha sostenuto che la robusta azione degli Stati Uniti nel sostenere il suo alleato ucraino ha effettivamente contrastato l’obiettivo di Mosca di una rapida vittoria. Ha anche accusato Gaetz di essere “imbarazzato” dal suo paese, a cui il rappresentante repubblicano ha risposto: “No. Sono imbarazzato dalla tua leadership!

“Non sono imbarazzato dal mio paese. Vorrei che non stessimo perdendo contro la Cina”, mentre i due si aggrovigliavano e parlavano ad alta voce l’uno sull’altro.

Fu allora che Gaetz ricordò: “Voi ragazzi avete detto che la Russia avrebbe invaso l’Ucraina in 36 giorni…” Ha aggiunto: “Avete totalmente fallito quelle chiamate”.

Altrove nella sua testimonianza, Austin ha salutato che gli Stati Uniti avevano fornito all’Ucraina un miliardo di dollari in aiuti prima dell’invasione russa…





Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I legislatori sono scoppiati a ridere di Justin Trudeau dicendo “leadership responsabile”


Martedì, il primo ministro canadese di estrema sinistra Justin Trudeau ha affrontato un altro giro di risate in Parlamento, provocando risate udibili per il suo uso del termine “leadership responsabile” dopo aver invocato la legge sulle emergenze mai utilizzata prima contro i manifestanti anti-mandato questo settimana.

La legge sulle emergenze è una legge passato nel 1988 che consente diffuse violazioni dei diritti civili federali in caso di violenti disordini civili, terrorismo e altre emergenze. La legge ha sostituito la legge sulle misure di guerra che ha concesso poteri ampi simili ed è stata utilizzata l’ultima volta dal primo ministro Pierre Trudeau, l’attuale capo del padre del governo, contro i terroristi secessionisti in Quebec. La violenza nel 1970 che ha portato a una tale mossa è quasi del tutto assente nell’attuale movimento anti-mandato, tuttavia, lasciando molti – incluso un gran numero di leader provinciali – sconcertati sul motivo per cui il giovane Trudeau ha invocato l’atto.

Tutto quello che accusano i camionisti di fare, lo fanno.

Il “Freedom Convoy” è una serie di proteste guidate da camionisti in tutto il Canada contro mandati di vaccini, mandati di maschere, blocchi aziendali, restrizioni di assemblea e altre violazioni dei diritti umani da parte del governo canadese nel nome dell’arresto della pandemia di coronavirus cinese. La sua principale forma di protesta è l’uso di camion per bloccare parti del confine canadese-americano e la sua più grande iterazione è un’assemblea massiccia nel cuore di Ottawa, la capitale nazionale. Nonostante abbia attirato migliaia di persone, l’Ottawa Freedom Convoy è stato straordinariamente pacifico, senza notizie di violenze significative. Per terra rapporti svelare manifestanti impegnati a condividere cibo e bevande, ballare e ospitare attività per bambini, dando alle proteste un’atmosfera da festival che non corrisponde ai tentativi di Trudeau di equiparare i manifestanti a nazisti e terroristi.

Per saperne di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Gli agenti della pattuglia di frontiera entrano in un acceso scambio con la leadership durante la visita di Mayorkas



Gli agenti della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti hanno avuto un’accesa discussione con il capo del CBP Raul Ortiz a Laredo, in Texas, venerdì mentre il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas era in visita.

Nel video trapelato dall’incontro, Ortiz, con Mayorkas nella stanza, ha confermato che il morale dell’agenzia era al “minimo assoluto”.

“Penso che stiamo perdendo troppi agenti”, ha detto Ortiz. “Come organizzazione, dobbiamo iniziare a prenderci cura l’uno dell’altro.”

“Ho capito”, ha continuato Ortiz. “Venite a lavorare, siete frustrati. Sei arrabbiato perché non hai ottenuto il risultato desiderato. Non significa che ti arrendi”.

Un agente ha detto che non si sono arresi, ma che sono frustrati dal fatto che la loro agenzia trasgredisca la legge statunitense e aiuti e favorisca gli stranieri illegali in America.

“Non lo siamo”, ha risposto un agente.

“So che non lo sei,” rispose Ortiz. “Ecco perché sto dicendo che non molliamo. Rimaniamo concentrati, continuiamo a fare il lavoro e la missione a cui ci siamo iscritti. Ci siamo iscritti tutti, abbiamo alzato la mano tutti”.

Ma gli agenti hanno visto attraverso la retorica di Ortiz, notando che stanno tutti aiutando il governo federale a infrangere la legge.

“È piuttosto difficile dirlo quando…” iniziò a dire un agente.

“Non è difficile dirlo”, ribatté Ortiz. “Potrebbe essere difficile per te dirlo, lo faccio da 31 anni. Non è difficile per me dirlo”.

Un agente ha poi gridato: “Continui a rilasciare alieni criminali nel paese!”

Ma il capo del CBP ha insistito sul fatto che gli agenti si stavano semplicemente “impantanando” nella politica.

“Questo è il problema, capo”, intervenne un agente. “Perché il male trionfi significa che gli uomini buoni non fanno nulla. Questo è esattamente quello che sta succedendo qui. I bravi uomini non stanno facendo nulla. Stai permettendo agli stranieri illegali di essere lasciati nelle comunità.

Ortiz ha di nuovo dato gas ai suoi stessi agenti affermando che stanno facendo molto bene eliminando fentanil e metanfetamina dalle strade nonostante abbiano fatto entrare centinaia di migliaia di illegali negli Stati Uniti

“E sotto questa amministrazione, nell’ultimo anno, abbiamo avuto il più alto numero di morti per fentanil nella storia del nostro paese”, ribatté una persona nella stanza.

Come notato in precedenza, Mayorkas era effettivamente nella stanza mentre gli agenti rimproveravano il capo del CBP.

Gli agenti della pattuglia di frontiera sono diventati sempre più arrabbiati con l’amministrazione Biden per aver essenzialmente trasformato l’agenzia in un servizio di taxi per stranieri illegali.

Persino Mayorkas è stato costretto ad ammettere all’inizio di questa settimana che i valichi di frontiera illegali alieni erano il il peggiore in oltre 20 anni, “se non mai”.

In aggiunta a mezzo milione di stranieri illegali che sono stati rilasciati negli Stati Uniti nel 2021, l’amministrazione Biden ha aiutato almeno 45.000 illegali a charter voli commerciali nazionali in tutta l’America.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Ammutinamento nei ranghi – Agenti della pattuglia di frontiera furiosi per essere stati usati come tassisti per illegali



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Laura Loomer affronta la leadership del GOP al ritiro dell’NRCC sui RINO anti-Trump



La candidata al Congresso della Florida Laura Loomer ha affrontato la leadership repubblicana al ritiro dei donatori del National Republican Convention Committee (NRCC) sabato per il loro rifiuto di agire contro i repubblicani del RINO che hanno votato per mettere sotto accusa l’ex presidente Donald Trump.

La conferenza dell’NRCC a Key Biscayne, in Florida, si è tenuta per consolidare le principali priorità del partito in vista delle elezioni di medio termine del 2022.

Loomer ha usato il suo tempo durante il segmento di domande e risposte per chiedere perché l’NRCC non sta rendendo prioritario spodestare i 10 RINO che hanno tradito Trump.

Loomer è stata interrotta dal presidente dell’NRCC Tom Emmer, che le ha detto che l’organizzazione non “verrà coinvolta nelle primarie” per spodestare i repubblicani anti-Trump.

Inoltre, quando è stato pressato per le elezioni fraudolente del 2020, Emmer ha detto a Loomer che “non ne parliamo qui”.

Loomer spiegato in a dichiarazione a L’esperto di gateway come la fazione RINO del Partito Repubblicano guidata dal leader della minoranza alla Camera Kevin McCarthy rischi di alienare la base del GOP non stando dietro Trump e punendo i RINO che hanno votato per metterlo sotto accusa:

“Sono stato invitato da uno dei miei donatori, uno dei più grandi donatori dell’NRCC, a partecipare all’incontro invernale dell’NRCC a Key Biscayne, in Florida, al Ritz Carlton. Quando sono arrivato, mi è stato dato un distintivo e mi sono seduto per i briefing politici. Mi sono persino presentato al leader della minoranza Kevin McCarthy e gli ho stretto la mano.

Kevin McCarthy ha tenuto una presentazione sui suoi obiettivi e focus per l’anno elettorale 2022 e ha incluso una presentazione di diapositive dotata di immagini che evidenziano questioni che secondo lui sono le questioni più importanti per gli elettori repubblicani. Ho notato che Kevin McCarthy non ha affatto menzionato l’integrità elettorale e la censura sui social media durante la sua presentazione. Non si è fatto menzione delle elezioni rubate e non ho sentito menzionare nemmeno una volta il nome del presidente Donald Trump. Non c’era nemmeno menzione dell'”agenda America First”.

Dopo che McCarthy ha finito di parlare, “TEAM MCCARTHY”, un gruppo di membri del suo staff ha tenuto una presentazione in cui hanno parlato di candidati in cui ritenevano degni di essere investiti dai donatori e hanno mostrato uno screenshot di quello che hanno definito il loro “incumbent Top Targeted 2022 elenco”.

Questo elenco includeva 10 operatori storici che volevano rimuovere o sfidare. C’erano 10 persone sulla lista e ho notato che nessuno dei 10 repubblicani che hanno votato per mettere sotto accusa il presidente Donald Trump, inclusa Liz Cheney, era sulla lista. Perché l’NRCC non dovrebbe rimuovere RINOS che ha votato per mettere sotto accusa il presidente Trump?

Il TEAM MCCARTHY ha quindi chiesto al pubblico se c’erano delle domande, quindi, come candidata dichiarata al Congresso America First in Florida, mi sono sentito in dovere di alzarmi in piedi e ho chiesto loro come hanno determinato la loro lista “Top mirati incumbent” e perché Liz Cheney e gli altri nove repubblicani che hanno votato per mettere sotto accusa il presidente Donald Trump non erano nella lista?

Ho detto che non erano in contatto con la base di Trump e ho chiesto perché stavano sostenendo gli incumbent che hanno votato per mettere sotto accusa Trump. Ho tentato di porre la mia seconda domanda che era “Come mai la tua presentazione non ha menzionato nulla dell’integrità elettorale e della censura della grande tecnologia, e investirai uno dei tuoi milioni di dollari nella lotta contro le frodi elettorali e le interferenze elettorali della grande tecnologia?”

Prima che potessi continuare a parlare, Tom Emmer, il capo dell’NRCC, ha afferrato il microfono e mi ha urlato giù, e ha continuato a difendere Liz Cheney, che è stata CENSURATA dal suo stesso GOP nel Wyoming perché è così anti-Trump.

Nelle parole del senatore Lindsey Graham, “Le elezioni riguardano il futuro. Se vuoi essere un leader repubblicano alla Camera o al Senato, devi avere un rapporto di lavoro con Donald Trump… È il repubblicano più consequenziale dai tempi di Ronald Reagan”.

La sfortunata realtà è che questo evento NRCC a cui ho partecipato oggi dovrebbe essere l’impostazione del GOP per l’acquisizione della Camera per il 2022, e non c’è stato alcun riconoscimento del presidente Donald Trump come leader del partito e nessuna menzione del Candidati di America First Agenda e America First come me.

Dati tutti questi fatti, non c’è da stupirsi perché non volevano che facessi loro domande all’elefante duro nella stanza. In seguito sono stato anche avvicinato da altri che mi hanno detto di essere d’accordo con me e sono stati turbati nel vedere Tom Emmer censurare un legittimo America First Candidate.

Loomer, un giornalista indipendente, gestisce l’11° distretto della Florida contro il politico in carriera e il rappresentante in carica Dan Webster.

Se i repubblicani sono seriamente intenzionati a riprendersi la Camera e il Senato nel 2022, e alla fine la presidenza nel 2024, devono abbandonare la loro agenda politicamente corretta di sostenere chiunque si definisca repubblicano e lavorare per eleggere effettivamente i candidati America First che stanno con Trump.


VIDEO: Il senatore McConnell sbatte Biden per aver chiamato il GOP “nemici domestici”

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La leadership dell’UE sollecita nuove sanzioni contro la Bielorussia per il continuo “attacco ibrido” che utilizza i migranti



I funzionari dell’Unione europea sostengono le accuse della Polonia secondo cui il leader bielorusso Alexander Lukashenko sta conducendo una forma di “guerra ibrida” per scatenare ondate di migranti sul confine polacco verso l’UE.

Come noi dettagliato in precedenza, dal valico di Bruzhi-Kuznica continuano a uscire scene sbalorditive, in particolare lunedì, in un momento in cui Varsavia sta inviando urgentemente più truppe e polizia per proteggere il confine con la Bielorussia. Il governo polacco ha rilasciato una dichiarazione con parole forti più tardi nella giornata, detto:

“Creando una rotta migratoria artificiale e sfruttando cinicamente i migranti, [Belarus strongman Alexandar Lukashenko] è cercando di destabilizzare Polonia, Lituania e Lettonia e di costringere l’Unione Europea a revocare le sanzioni imposte al regime di Minsk.”

In effetti, sembra che le forze di sicurezza bielorusse siano fin troppo disposte a scortare i migranti per lo più originari del Medio Oriente verso il territorio dell’UE, con molti rapporti che affermano che vengono persino trasportati in aereo verso le città di confine.

Jason Bermas @jasonbermas si unisce all’Alex Jones Show per abbattere l’agenda dello spopolamento globalista.

Ma piuttosto che la revoca delle sanzioni che hanno avuto origine dopo la repressione di Lukashenko sulle proteste su larga scala che hanno seguito le contestate elezioni dello scorso anno, sembra che l’UE sia pronta a raddoppiare le misure punitive che sono servite a isolare ulteriormente Minsk. Lunedì il capo della Commissione europea Ursula von der Leyen ha sollecitato nuove sanzioni lunedì, dopo gli incontri con i rappresentanti di Polonia, Lettonia e Lituania sulla crisi:

“Chiedo agli Stati membri di approvare finalmente il regime di sanzioni esteso alle autorità bielorusse responsabili di questo attacco ibrido”.

Inoltre ha minacciato di agire contro qualsiasi compagnia aerea che sta assistendo Minsk in quello che ha soprannominato il “traffico di esseri umani” di migranti.

Già alla compagnia di bandiera Belavia è stato vietato di operare negli aeroporti europei, ma ultimamente i leader dell’UE hanno meditato ulteriori azioni che vieterebbero a qualsiasi compagnia europea di fare affari con la compagnia aerea.

Von der Leyen ha aggiunto in lei affermazione che “L’UE esplorerà in particolare come sanzionare, anche attraverso la lista nera, le compagnie aeree di paesi terzi che sono attive nella tratta di esseri umani.” Ciò includerà l’esplorazione di opzioni su “come prevenire lo sviluppo di una crisi umanitaria e garantire che i migranti possano essere rimpatriati in sicurezza nel loro paese di origine”, ha affermato.

Nelle ore notturne, i rapporti locali affermano che i circa 3.000 migranti che hanno iniziato a tentare di sfondare la barriera di sicurezza del confine della Polonia, ma che hanno incontrato centinaia di guardie di frontiera dalla parte polacca, hanno iniziato a creare una tendopoli, rifiutandosi di andare da nessuna parte.

Tuttavia, i critici della Bielorussia hanno affermato che i servizi di sicurezza statali stanno cercando di costringere i migranti a passare dalla parte dell’UE, come mostra sempre più spesso il video sul campo.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Le interruzioni della catena di approvvigionamento dureranno fino al “prossimo anno” – ma le vacanze saranno “diverse” a causa della “leadership” di Biden



Il segretario ai trasporti di Joe Biden, Pete Buttigieg, ha ammesso che le interruzioni della catena di approvvigionamento negli Stati Uniti continueranno per mesi a venire, ma ha insistito sul fatto che le vacanze saranno migliori grazie alla “leadership” di Biden.

Buttigieg è apparso domenica su “State of the Union” della CNN per addolcire le debilitanti interruzioni della catena di approvvigionamento che si sono verificate grazie al mandato del vaccino di Biden e alle politiche di spesa e benessere del COVID.

“Beh, certamente, molte delle sfide che abbiamo affrontato quest’anno continueranno nel prossimo”, ha detto Buttigieg. “Ma ci sono passi sia a breve che a lungo termine che possiamo fare per fare qualcosa al riguardo. Senti, parte di ciò che sta accadendo non riguarda solo il lato dell’offerta. È il lato della domanda. La domanda è fuori scala. Le vendite al dettaglio sono alle stelle”.

Ma nonostante il predetto interruzione della catena di approvvigionamento di mesi, Buttigieg ha insistito sul fatto che le vacanze saranno “diverse quest’anno” grazie alla “leadership” di Biden.

“Quello che so è che le vacanze saranno molto migliori quest’anno rispetto all’anno scorso”, ha detto Buttigieg.

“Un anno fa, molti di noi si riunivano con i propri cari davanti a uno schermo. Sarà diverso quest’anno a causa della leadership del presidente”.

Buttigieg era stato in “congedo di paternità” per due mesi mentre si stava manifestando la crisi della catena di approvvigionamento.

Il segretario ai trasporti di Biden non è l’unico lacchè della Casa Bianca a difendere di recente i risultati disastrosi delle politiche di Biden.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto venerdì che l’inflazione alle stelle sotto Biden era in realtà una “cosa buona” perché significava “più persone stanno acquistando beni”.

“Il fatto è che il tasso di disoccupazione è circa la metà di quello di un anno fa. Quindi un anno fa, le persone erano nelle loro case”, ha detto alla CNN. “Il dieci per cento delle persone era disoccupato. I prezzi del gas erano bassi perché nessuno guidava. La gente non comprava beni perché non aveva un lavoro. Ora più persone hanno un lavoro. Sempre più persone acquistano beni. Questo sta aumentando la domanda. È una buona cosa.”


Owen Shroyer abbatte i tentativi dei top Dems di distruggere la catena di approvvigionamento e far salire alle stelle i prezzi dell’energia prima della loro acquisizione del grande ripristino “Build Back Better”.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Rispetto per lo schietto Marine Stuart Scheller – Ha ragione a mettere in discussione la lugubre leadership dell’esercito americano


Il tenente colonnello Stuart Scheller si trova ora in cella per aver violato un ordine di bavaglio in un video che interrogava i leader delle forze armate statunitensi in Afghanistan.

Alcuni potrebbero mettere in dubbio la sua lealtà, ma ha evidenziato problemi che devono essere affrontati.

Una delle mie battute preferite del classico film di football americano ‘Ricorda i titani’ comprende solo tre parole. “L’atteggiamento riflette la leadership.” L’esercito degli Stati Uniti farebbe bene a ricordarlo, perché per ora è in un enorme pasticcio.

Dopo una scarsa difesa dell’ideologia risvegliata, targeting Tucker Carlson e l’imbarazzante ritiro dell’Afghanistan, ci sono molte domande che gli americani hanno riguardo alla leadership delle nostre forze armate. E a quanto pare, ci sono persone all’interno delle nostre forze militari che la pensano allo stesso modo. Entra il tenente colonnello Stuart Scheller, che è stato nella fanteria dei Marine per 17 anni e ha deciso di parlare di alcuni dei problemi che devono affrontare i militari in un video che è diventato virale sui social media.

Nel video, Scheller è stato critico nei confronti di alti leader militari in seguito all’attacco a Kabul ad agosto che ha ucciso 13 membri del servizio degli Stati Uniti, tra cui un certo numero di marines. “Le persone sono arrabbiate perché i loro leader senior le hanno deluse e nessuno di loro sta alzando la mano e accettando la responsabilità e dicendo che abbiamo incasinato tutto”, disse Scheller. Sono stati individuati il ​​segretario alla Difesa Lloyd Austin e il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff.

Scheller ha disobbedito a un ordine di bavaglio che è stato imposto agli ufficiali e, di conseguenza, è ora in cella. Secondo Il Washington Post, non è stato ancora accusato di nulla, ma è accusato di aver mostrato disprezzo verso i funzionari, di disubbidire intenzionalmente a un ufficiale superiore, di non obbedire a ordini legittimi e di commettere una condotta disdicevole nei confronti di un ufficiale.

Nel chiedere la responsabilità di ciò che è accaduto così pubblicamente, Scheller ha indiscutibilmente violato l’ordine del bavaglio. Alcuni sosterranno che si merita qualunque cosa il destino lo aspetti. Ma d’altra parte, ci sono milioni di americani che la pensano esattamente come lui. Solo perché Scheller è un tenente colonnello del Corpo dei Marines, dovrebbe davvero stare zitto e seguire ordini sbagliati? Quindi, sì, ha disobbedito, ma direi che il suo intervento era giustificato e il suo atteggiamento riflette la cattiva leadership al vertice.

Il fatto è che tutti questi problemi con le nostre forze hanno coinciso con l’assunzione del presidente Joe Biden e, di conseguenza, l’esercito si trova ora a un bivio. Da un lato abbiamo la strada che l’attuale leadership militare sembra voler percorrere, seguendo il mantra dell’amministrazione Biden e diventando più progressista. E d’altra parte, ci sono quelli all’interno dell’esercito – e quelli al di fuori di esso – che vogliono che i nostri militari si concentrino sull’essere una vera forza combattente addestrata fin dall’inizio per vincere le guerre.

Ciò che in definitiva è ironico in tutto questo è che sembra che l’attuale leadership non si renda nemmeno conto che il bivio è lì. Hanno i paraocchi e sembrano completamente ignoranti sui problemi. E se qualcuno osa parlare, o li combatte sui social media come hanno fatto con Tucker Carlson, o li rinchiude in cella come Stu Scheller. Questo non è il modo in cui i nostri militari dovrebbero agire.

In un certo senso, questa divisione è simbolica degli Stati Uniti nel loro insieme. Nel 2018, l’ex contendente dei pesi medi UFC e l’Army Ranger Tim Kennedy si sono lamentati di quanti americani non potevo entrare nell’esercito perché siamo molto più sedentari di prima. Come popolo, stiamo diventando compiacenti. Quel compiacimento incoraggia situazioni come questa, in cui abbiamo apparentemente perso il nostro scopo. In molti modi, la mancanza di direzione che ha travolto i militari incarna questo.

L’esercito americano e i suoi responsabili devono togliere i paraocchi. Hanno bisogno di guardare cosa c’è intorno a loro e vedere che le loro azioni stanno inducendo molte persone a chiedersi perché esattamente la leadership fa schifo. La differenza tra loro e Stu Schellar è che lui era disposto a sacrificare tutto per portarlo all’attenzione degli americani. A causa della scarsa leadership, un buon marine ha dovuto rinunciare alla sua carriera… solo per essere un buon americano.


Matt Gaetz distrugge Milley e Austin durante il ritiro mortale dell’Afghanistan



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link