Archivi tag: Lake

Kari Lake critica l’avvocato democratico “Bald Moron” Marc Elias per le rivendicazioni elettorali



L’account Twitter per la campagna del candidato governatore del GOP dell’Arizona Kari Lake ha inviato un messaggio violento all’avvocato cagnolino di Hillary Clinton, Marc Elias.

Lunedì, Elias ha pubblicato un video della sua recente apparizione su MSNBC dove ha affermato che non vi è stata alcuna soppressione degli elettori nello stato dell’Arizona nonostante abbia dettagliato molteplici esempi di privazione del diritto di voto nello stesso segmento.

Nel suo tweet, Elias ha scritto: “Se cerchi la definizione di faccia tosta nel dizionario, trovi l’idea che Kari Lake pensi che ci sia la soppressione degli elettori in Arizona”.

L’account di Kari Lake War Room ha risposto: “Marc, non crederesti a quello che è successo quando abbiamo cercato il termine ‘Bald Moron'”.

Il famoso avvocato e podcaster Viva Frei ha sottolineato che Elias ha essenzialmente sostenuto la causa di Lake ammettendo che c’erano lunghe file per votare, che le leggi sulla registrazione impedivano alle persone di votare e che le schede venivano lanciate a causa di firme non corrispondenti.

Naturalmente, Elias ha attribuito la colpa ai repubblicani per ciascuno di questi problemi.

Il principale avvocato democratico ha anche lanciato una minaccia a qualsiasi contea dell’Arizona che potrebbe non certificare i risultati delle elezioni, scrivendo: “vai a chiedere ai loro amici a Cochise come ha funzionato per loro”.

Mentre Elias afferma fermamente che non c’era niente di sbagliato nelle elezioni intermedie dell’Arizona, le persone che hanno effettivamente lavorato alle elezioni hanno affermato di non essere “per niente fiduciose” nell’accuratezza dei risultati in un recente sondaggio.

In un’intervista pubblicata lunedì, Michael Schaefer ha affermato che le macchine per il voto utilizzate in Arizona non sono mai state certificate da un laboratorio di prova accreditato, come richiesto dalla legge statale.

In tal caso, l’intera elezione dovrebbe essere respinta.

Schaefer gestisce lui stesso un laboratorio di test accreditato, quindi ha familiarità con questo processo.

Martedì è stato rivelato che un gruppo di undici avvocati della RNC ha riscontrato più problemi nella contea di Maricopa, in Arizona, rispetto a quanto riportato in precedenza, con oltre il 60% dei seggi elettorali visitati che avevano problemi materiali con i tabulatori che non erano in grado di tabulare le schede.

Ciò è avvenuto in gran parte nei distretti rossi.

Di seguito sono riportate un paio di testimonianze personali di elettori dell’Arizona che hanno avuto problemi a votare alle elezioni.


La sinistra piange per la soppressione degli elettori che porta alle elezioni e finge che una cosa del genere non esista dopo essersi assicurati i seggi di cui ha bisogno.







Source link

Il procuratore della contea di Maricopa rimprovera e fa ostruzionismo alla campagna di Kari Lake, spettacoli video trapelati



Una telefonata trapelata sul conteggio dei voti di metà mandato dell’Arizona rivela una massiccia rottura della fiducia tra la campagna di Kari Lake e la contea di Maricopa.

Gli avvocati della campagna di Lake e il Comitato nazionale repubblicano hanno parlato al telefono lunedì con l’avvocato della contea di Maricopa Tom Liddy per porre domande sui problemi di voto il giorno delle elezioni e sul rilascio tempestivo di informazioni prima che la chiamata andasse a sud.

Nella parte trapelata della chiamata, l’avvocato della RNC Benjamin Mehr ha sottolineato la necessità di risposte rapide da parte di Tom Liddy, un repubblicano per tutta la vita che dirige l’ufficio della contea per il contenzioso civile, sostenendo che lo scopo della chiamata era “per noi essere in grado di dire che Tom Liddy ci sta dando buone informazioni.

“E questa è una cosa che è sotto il tuo controllo, e lo apprezzeremmo davvero”, gli disse Mehr.

Liddy ha risposto al fuoco con imprecazioni e ha accusato Mehr di “minacciarlo”.

“Indovina un po? Lascia che ti istruisca “, ha detto Liddy, secondo la registrazione video. “Non posso controllare quello che dici. Bene? Puoi dire quello che vuoi dire. Non posso controllarlo. Ora, se non sei felice di lavorare con me… allora ci fermeremo. Non do come…».

Mehr ha chiarito che le affermazioni di Liddy sono “l’opposto” di ciò che sta chiedendo e che vuole solo informazioni accurate.

«No, Tom, è l’opposto di quello che sto dicendo. Voglio lavorare con te. Voglio avere le informazioni giuste. Non voglio disinformazione là fuori. Questo è quello che sto cercando”, ha detto Mehr.

“Non sto dicendo che mi stai dando cattive informazioni”, ha aggiunto. “Sto solo dicendo che stiamo ricevendo molte informazioni e vogliamo assicurarci che ciò che stiamo ricevendo sia accurato.”

Liddy ha poi accusato Mehr di “minacciarlo”.

«Sembra che tu mi stia minacciando», disse.

Mehr ha risposto: “Non ti sto assolutamente minacciando, e lo prometto”.

Liddy ha continuato: “Se non ti avrò queste risposte in fretta, non sarai in grado di dire ai pazzi che sono stato d’aiuto. Non me ne frega un—. È abbastanza chiaro?”

“Sì Tom, e voglio prometterti che non ti sto minacciando”, ha risposto Mehr. “Sto solo dicendo quello che mi preoccupa.”

Liddy ribatté: “Non mi interessa”.

La consigliera per la campagna di Lake, Caroline Wren, ha spiegato che avevano cercato di andare a fondo di diversi problemi con i funzionari della contea di Maricopa, incluso il motivo per cui le macchine per il voto avevano problemi solo il giorno delle elezioni e non durante il processo di voto anticipato.

Undici giorni dopo il giorno delle elezioni, i voti vengono ancora contati nella contea di Maricopa a seguito di rapporti che fino a Il 48% delle macchine per la tabulazione dei voti quel giorno ha funzionato male.

Circa l’85% degli operatori elettorali della contea di Maricopa, inclusi addetti ai sondaggi, impiegati e un giudice elettorale, ha testimoniato questa settimana di non essere “per niente fiducioso” sull’esito delle elezioni in Arizona, secondo alla rete per l’integrità elettorale.

Lake non ha concesso al suo avversario democratico Katie Hobbs nonostante la maggior parte dei media mainstream abbia chiamato lunedì la corsa governativa per Hobbs.

In effetti, la campagna Lake, insieme alla RNC, lo è fare causa La contea di Maricopa per aver “privato il diritto di voto” agli elettori a causa del diffuso malfunzionamento della macchina per il voto.


Cinguettio: @WhiteIsTheFury

Verità sociale: @WhiteIsTheFury

Ottieni: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Parler: @WhiteIsTheFury





Source link

Kari Lake fornisce un aggiornamento sul furto elettorale agli elettori privi di diritto di voto: “Sono ancora in questa lotta”



La candidata governativa repubblicana dell’Arizona Kari Lake ha proclamato che sta ancora combattendo per i diritti degli elettori nonostante la sua corsa sia stata chiamata per l’avversario democratico Katie Hobbs.

Nel suo primo importante aggiornamento agli elettori dal giorno delle elezioni, Lake ha dichiarato che i suoi peggiori timori per il pessimo stato delle elezioni in Arizona si erano realizzati dopo la disastrosa situazione del conteggio delle schede elettorali che si era verificata.

“Volevo contattarti per farti sapere che sono ancora in questa lotta con te”, ha detto Lake in un messaggio condiviso sui social media.

Leggi una trascrizione del messaggio di Lake qui sotto:

Per due anni ho lanciato l’allarme sul nostro sistema elettorale rotto qui in Arizona, e la scorsa settimana ha confermato tutto ciò che abbiamo detto.

Quando abbiamo chiesto a Katie Hobbs di ricusarsi più di un anno fa, ci hanno ridicolizzato. Si scopre che avevamo ragione. La volpe faceva la guardia al pollaio e per questo gli elettori sono stati privati ​​del diritto di voto.

Quando abbiamo sollevato preoccupazioni e mesi fa ho intentato una causa per sbarazzarmi delle macchine per il voto elettronico, hanno detto che eravamo pazzi. Bene, si scopre che avevamo ragione. Il giorno delle elezioni quasi la metà di tutti i seggi elettorali ha avuto problemi con macchine tabulatrici e stampanti. Macchine di tabulazione malfunzionanti hanno costretto gli elettori ad aspettare in fila per ore per esercitare il loro sacro diritto di voto. Ho parlato con gli elettori che hanno aspettato in fila per ore. Un uomo mi ha detto che è andato in un posto e c’era una linea di tre ore perché i tabulatori non funzionavano. Ha guidato per 15 miglia in un altro luogo e le stampanti non funzionavano. Ha guidato per altre 15 miglia ed è stato finalmente in grado di esprimere il suo voto, ma non è sicuro che contasse.

I nostri funzionari elettorali ci hanno deluso miseramente.

Quello che è successo agli arizonani il giorno delle elezioni è imperdonabile. Decine di migliaia di elettori della contea di Maricopa sono stati privati ​​del diritto di voto.

Ora sono impegnato qui a raccogliere prove e dati. Siate certi che ho riunito il team legale migliore e più brillante e stiamo esplorando ogni strada per correggere i molti torti che sono stati fatti la scorsa settimana.

Sto facendo tutto ciò che è in mio potere per rimediare a questi torti.

La mia determinazione a combattere per te è più alta che mai. Questo movimento è iniziato in Arizona e si è rapidamente esteso a tutti i 50 stati. È un movimento di mamme orse e papà orsetti e studenti e arizonani che amano questo paese, che vogliono confini sicuri, che vogliono scuole che preparino i propri figli alle vere opportunità che ci sono là fuori. È un movimento di arizonani che vuole ancora una volta strade sicure e vuole che la crisi della droga finisca. È un movimento di arizonani che vogliono la prosperità e la ricerca della felicità. Quel movimento è più forte di quanto non sia mai stato.

E posso prometterti una cosa: questa lotta per salvare la nostra Repubblica è appena iniziata.

Ti amo Arizona e ti amo America.

IMPARENTATO – “Non ha senso matematico”: discrepanze nel conteggio dei voti in AZ Gov vs. AZ Treasurer Races suggerisce una frode, dicono gli esperti

La corsa al governatore di Lake è stata vittima degli stessi ritardi senza precedenti nel conteggio dei voti che hanno colpito la candidatura per la rielezione del presidente Donald Trump nel 2020, in cui ad alcuni distretti è stato permesso di continuare a raccogliere voti dopo che le elezioni erano ufficialmente terminate e dove le discariche elettorali alla fine hanno avvantaggiato il candidato democratico.





Source link

“Hanno appena portato via le elezioni da Kari Lake”


La corsa del governatore dell’Arizona è stata truccata, afferma l’ex presidente Donald Trump.

Il 45esimo presidente ha ripudiato i risultati su Truth Social lunedì scorso dopo che i rapporti affermavano che la democratica Katie Hobbs aveva sconfitto il marchio di fuoco repubblicano sostenuto da Trump Kari Lake uno sbalorditivo sette giorni dopo il giorno delle elezioni di metà mandato.

“Oh! Hanno appena tolto le elezioni a Kari Lake. È davvero brutto là fuori! ha osservato l’ex POTUS, lasciando intendere di essere stata vittima dello stesso tipo di furto elettorale che ha subito durante le elezioni presidenziali del 2020.

Trump in seguito ha riconfermato uno screenshot di un tweet di Lake che accusava i funzionari elettorali della contea di Maricopa di imparzialità per lanciare un PAC nel 2021 dedicato a fermare i candidati MAGA.

Un ulteriore post sulla verità con un’immagine di Lake che dichiara “KARI LAKE WON”, non ha lasciato dubbi sui sentimenti di Trump riguardo alla gara.

Trump ha fatto una campagna pesante per Lake, che ha fatto eco ai suoi pensieri secondo cui le elezioni presidenziali del 2020 sono state rubate con mezzi ingannevoli.

Lunedì, dopo che Hobbs è stato dichiarato nuovo governatore dello stato, Lake ha respinto i risultati su Twitter, dicendo che le elezioni erano “BS”.





Source link

Kari Lake segue Hobbs di circa 26.000 voti dopo i risultati della contea di Maricopa di domenica


I funzionari della contea più popolosa dell’Arizona, Maricopa, hanno pubblicato domenica sera i risultati di 98.618 schede elettorali che hanno rotto il 54,6% a favore del repubblicano Kari Lake, avvicinandola alla democratica Katie Hobbs.

L’analista di dati di ABC 15 Garret Archer ha riportato che la ripartizione dei lotti è del 54,6% a favore di Lake e del 45,4% a favore della democratica Katie Hobbs, dando a Lake un guadagno netto di 8.911 voti. Funzionari elettorali della contea di Maricopa notato in un comunicato stampa che “quasi tutte” le schede elettorali del gruppo “sono state ritirate il giorno delle elezioni”, che è stato ampiamente previsto per i candidati repubblicani.

Lake ha seguito Hobbs con 26.011 voti in tutto lo stato, con il 93% dei voti totali segnalato a partire dalle 21:00 orientale, secondo il New York Times:

  • Hobbs: 1.211.595 – 50,5 percento
  • Lago: 1.185.584 – 49,5 percento

Dave Wasserman, redattore senior della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti al Cook Political Report, ha insinuato che Lake aveva bisogno di una percentuale maggiore di voti subito dopo l’arrivo dei risultati e ha affermato che è “[e]estremamente difficile vedere come [she] ora vince”.

Leggi di più



Source link

Kari Lake fa esplodere la macchina elettorale rotta “Debacle” il giorno delle elezioni



Il candidato governatore dell’Arizona Kari Lake (R) ha criticato la leadership della contea di Maricopa per le segnalazioni di guasti alle macchine per la tabulazione dei voti.

“Non mi piace l’imbarazzo di ogni elezione che ha problemi. Spero che non lo farai nemmeno tu”, ha detto ai giornalisti in una conferenza stampa martedì pomeriggio.

“Dopo pochi minuti dall’apertura delle urne, ho iniziato a ricevere persone che chiamavano, elettori in lacrime, chiamavano il mio numero personale, dicendo ‘Cosa sta succedendo? I tabulatori non funzionano. Mi hanno detto di mettere la mia scheda elettorale in una scatola e l’avrebbero portata dal centro alla contea’”, ha detto Lake. “Questa non è roba normale. Non è necessario che le elezioni si svolgano in questo modo”.

“Devono risolvere questo problema. Questa è incompetenza”, ha aggiunto. “Spero non sia malizia.”

Quella frase ha spinto Vaughn Hilliard di NBC News a scagliarsi contro: “Per essere chiari, le battute non sono accettabili. Allo stesso tempo, non ci sono prove che suggeriscano che questa non sarà un’elezione accurata”.

Lake ha messo in chiaro Hilliard, rispondendo: “Non l’ho suggerito. Vedremo cosa succede”.

All’inizio della giornata, sono iniziate ad emergere segnalazioni di macchine per il voto della contea di Maricopa che si rompevano in diversi distretti.

Il presidente del consiglio dei supervisori della contea di Maricopa Bill Gates e il registratore della contea di Maricopa Stephen Richer hanno affrontato la questione più tardi nel pomeriggio in un video, sostenendo senza spiegazioni che circa il 20% dei voti non era stato tabulato.

Gli esperti della CNN insistevano sul fatto che gli elettori “non venivano privati ​​dei diritti civili” a causa dei lunghi ritardi legati alle macchine rotte.

I funzionari della contea hanno successivamente rilasciato una dichiarazione in cui affermavano che i problemi della macchina per il voto erano stati risolti dopo aver regolato le “impostazioni della stampante”.

L’ex presidente Trump ha pronunciato a Messaggio agli arizona di non lasciare le linee di voto a causa dei ritardi.

“So che non vuoi essere lì finché cercheranno di costringerti”, ha detto Trump. “Vogliono ritardarti a votare e non puoi lasciare che ti ritardino a votare”.

“Quindi, per la gente dell’Arizona in particolare perché è quello che è venuto fuori in questo momento, rimani online non partire. Già molte persone se ne sono andate ed è molto, molto ingiusto quello che sta succedendo. Contea di Maricopa, non andartene. Stai lì.”

Questo viene tra i rapporti che Anche le macchine per il voto stavano riscontrando problemi martedì nel New Jersey.

Secondo quanto riferito, anche una contea della Pennsylvania ha esaurito la cartaestendendo il termine per le votazioni alle 22:00 EST.






Source link

Il quartier generale della campagna di Kari Lake è stato chiuso dopo che le buste hanno ricevuto messaggi di “polvere bianca sospetta” e “minaccianti” ricevuti dal personale



L’FBI ha inviato la sua squadra di agenti pericolosi e di artificieri al quartier generale della campagna della candidata al governo repubblicano dell’Arizona Kari Lake dopo che i suoi uffici hanno ricevuto due buste con “polvere bianca sospetta” e messaggi “minacciosi” sabato sera.

“Ieri, uno dei membri dello staff di Kari ha aperto una busta che conteneva una polvere bianca sospetta e conteneva una lettera con un mucchio di volgarità e inveire e delirare su Kari”, ha detto la campagna di Lakes La posta quotidiana di domenica.

“Il dipendente ha quindi notato il secondo pacco che era esattamente uguale al primo che aveva aperto e lo ha segnalato”.

Da La posta quotidiana:

Anche una squadra di materiali pericolosi e la squadra di artificieri hanno risposto e l’FBI ha portato via la sostanza per l’analisi.

In una dichiarazione a DailyMail.com, il dipartimento di polizia di Phoenix ha confermato i pacchi sospetti e ha affermato che stavano indagando.

Il sergente Phil Krynsky ha dichiarato: “Gli agenti hanno risposto a una chiamata di proprietà trovata in un edificio per uffici vicino alla 40th Street e Camelback Road. Quando gli agenti sono arrivati, hanno appreso che c’erano oggetti sospetti all’interno della posta. Ulteriori risorse hanno risposto per raccogliere gli oggetti e proteggere l’area.

“Non ci sono state segnalazioni di lesioni e l’indagine rimane attiva”.

La campagna di Lake ha anche rilasciato a dichiarazione sostenendo che il personale che ha aperto la busta è stato posto sotto controllo medico e ha condannato l’intimidazione politica.

“Ieri, un membro dello staff di Kari Lake ha aperto una busta consegnata al nostro ufficio della campagna che conteneva polvere bianca sospetta”, affermava la campagna.

“Era una delle due buste che sono state sequestrate dalle forze dell’ordine e inviate ai professionisti di Quantico per un esame, e siamo in attesa di dettagli. Il membro del personale è attualmente sotto controllo medico”.

“Solo due giorni prima del giorno delle elezioni, la sede della nostra campagna elettorale rimane chiusa. Non vediamo l’ora che le forze dell’ordine completino le indagini il prima possibile. State tranquilli, stiamo prendendo questa minaccia alla sicurezza incredibilmente sul serio e siamo grati per il Phoenix PD, l’FBI, i primi soccorritori, gli artificieri e gli equipaggi HazMat che hanno risposto a questo incidente. Nel frattempo, sappiate che la nostra determinazione non è mai stata così alta e non possiamo farci intimidire”.

“Continuiamo a spingere a tutta velocità per vincere queste elezioni martedì”.

I sondaggi in Arizona mostrano che il lago sta prendendo un enorme piombo di oltre 11 punti sulla sua avversaria democratica Katie Hobbs.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Verità sociale: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Parler: @WhiteIsTheFury





Source link

Trasmissione di emergenza domenicale: il quartier generale della campagna di Kari Lake riceve una minaccia di bomba solo 2 giorni prima del semestre




Alex Jones racconta la storia della violenza e delle minacce contro i candidati del GOP in mezzo alla retorica divisiva di Joe Biden che afferma che stanno cercando di porre fine alla democrazia: sintonizzati e condividi questo link!



Source link

Kari Lake mostra la foto dell’avversario democratico Katie Hobbs che irrompe nel suo ufficio della campagna del GOP in un troll epico di fake news



La candidata al governo del GOP dell’Arizona, Kari Lake, ha magistralmente trollato i falsi media che mentono giovedì, convocandoli a una “conferenza stampa di emergenza” in cui ha smantellato le bugie dell’avversario Katie Hobbs su un sostenitore di Lake che si trovava dietro un’irruzione nel quartier generale della campagna dei Democratici.

“Faremo un tutorial su come le notizie false, fasulle e diffamatorie vengono rese per mano di molti di voi”, ha detto ai giornalisti Lake, un ex giornalista.

“Il mio avversario disperato, che sta affondando come un peso di piombo nell’acqua, ha fatto un’acrobazia e voi ragazzi ci siete caduti. Ha rilasciato una dichiarazione diffamatoria e voi tutti ce l’avete fatta. Non hai fatto il tuo dovere giornalistico. È stata una negligenza del giornalismo come non l’avevo mai vista prima”.

Lake ha continuato a trollare i giornalisti con una foto falsa che, secondo lei, mostrava Hobbs che irrompeva nel suo ufficio della campagna repubblicana.

“Abbiamo avuto un incidente in cui qualcuno stava… frugando nel nostro ufficio della campagna, e ho prove per credere che potrebbe essere stata Katie Hobbs stessa ad essere coinvolta in questo”, ha detto Lake.

«Vorrei mostrarvi quella prova fotografica. Spero che coprirai questo con lo stesso vigore con cui hai coperto tutto il resto.

La candidata sostenuta da Trump ha continuato a svelare la foto di una persona in un completo da pollo all’interno del suo ufficio elettorale.

“E stiamo ridendo. So che è uno scherzo, ovviamente, nel caso non l’avessi capito”.

Guarda la pressa completa di Lake di seguito:

Lake aveva precedentemente fatto la battuta sul pollo in una tappa della campagna all’inizio di questo mese, un riferimento che prendeva in giro Hobbs per essere troppo “pollo” per discuterne.

La campagna di Hobbs di mercoledì ha affermato che i repubblicani incitati da Lake erano dietro un’irruzione nel quartier generale della sua campagna.

Tuttavia, giovedì è emerso Daniel Mota Dos Reis, 36 anni, senzatetto, clandestinoche sui social media si è definito un democratico pro-maschera, è stato arrestato in relazione all’irruzione.


Segui l’autore su Truth Social: @adansalazarwins
Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735






Source link

Katie Hobbs ha incolpato Kari Lake per aver incitato all’irruzione nel quartier generale della campagna, ma le politiche democratiche erano da biasimare


La candidata al governo democratico dell’Arizona Katie Hobbs sembra una totale sciocca dopo essere saltata alle conclusioni e insinuando che la sua sfidante del GOP Kari Lake abbia incitato qualcuno a vandalizzare il quartier generale della sua campagna.

Mercoledì, la campagna di Hobbs ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui rivelava che il suo quartier generale era stato violato prima di dire agli elettori “Kari Lake e i suoi alleati hanno diffuso una pericolosa disinformazione e incitato a minacce contro chiunque ritenessero opportuno”.

“Le minacce contro gli arizona che tentano di esercitare i loro diritti costituzionali e i loro attacchi ai funzionari eletti sono il risultato diretto di una campagna concertata di bugie e intimidazioni. Non funzionerà”, ha aggiunto la dichiarazione di Hobbs.

Il rapporto di sgobbone ha eseguito un titolo leggendo, “Hobbs fa esplodere Kari Lake per ‘incitamento alle minacce’ dopo che il quartier generale della campagna ha svaligiato …”

Di giovedì, CNN la giornalista Kate Sullivan ha chiesto a Kari Lake della rapina al quartier generale della campagna di Hobbs e se avesse avuto una risposta al team di Hobbs insinuando che fosse responsabile.

“Questo è assolutamente assurdo”, rispose Lake. “E voi ragazzi lo state comprando? Lo stai davvero comprando? Perché questo suona come un Jussie Smollet parte seconda. Quindi, trascinerai il popolo americano in qualcosa del genere?

Ha continuato: “Ovviamente, non vuoi coprire la vera storia di oggi, che siamo in aumento dell’11% nei sondaggi e vuoi distrarre le persone con una vecchia storia. Non riesco a credere che incolperebbe le mie persone fantastiche o mi incolperebbe per qualcosa del genere. Non so nemmeno dove sia il suo ufficio elettorale, presumo sia in un seminterrato da qualche parte perché è lì che ha fatto campagna.

Più tardi giovedì, La polizia di Phoenix ha annunciato l’arresto dello straniero illegale di 36 anni Daniel Mota Dos Reis in connessione con l’irruzione nel quartier generale della campagna di Hobbs.

Dos Reis è stato riconosciuto da un agente che guardava il filmato della telecamera di sicurezza del furto al quartier generale di Hobbs perché il sospetto era stato arrestato in precedenza lo stesso giorno per un altro furto con scasso.

La situazione è ironica su molti livelli, uno è che l’uomo è illegale e Kari Lake è forte e schietto sul rafforzamento del confine mentre Hobbs è debole sull’immigrazione.

È anche ironico perché l’immigrato clandestino senzatetto è stato rilasciato dalla custodia della polizia poche ore dopo aver commesso un crimine separato grazie a politiche democratiche soft-on-crime come quelli supportati da Hobbs.

Infine, nell’esempio più scioccante dell’ironia, il sospetto si descriverebbe su Facebook come un “democratico” pro-maschera, secondo Giornale occidentale.

Dos Reis è stato nuovamente arrestato e ammonito per un conteggio di furto con scasso di terzo grado in relazione all’incidente al quartier generale della campagna di Hobbs.

La campagna di Katie Hobbs sta dando una corsa alla campagna del candidato democratico al Senato della Pennsylvania John Fetterman quando si tratta del tentativo politico più disastroso della recente storia americana.




Source link

Kari Lake del GOP spalanca la gara del governatore, guida Hobbs di 11


Il repubblicano Kari Lake ha preso un comando a due cifre nella corsa al governo dell’Arizona, mentre il candidato del GOP Blake Masters è testa a testa con il senatore Mark Kelly (D-AZ) nel concorso del Senato degli Stati Uniti, secondo un sondaggio.

Il sondaggio Insider Advantage, sponsorizzato da Fox 10 Phoenix, Spettacoli che il 54% dei probabili elettori sostiene Lake, un ex conduttore di notizie per la stazione, mentre il 45% sostiene Hobbs. Circa il due per cento degli intervistati è indeciso. Secondo quanto riferito, il repubblicano sta ottenendo risultati migliori tra i dati demografici più anziani e tra i latini.

Mentre un sondaggio Data for Progress rilasciato all’inizio della giornata ha mostrato Lake in quattro, i numeri di Insider Advantage indicano che ha spalancato il concorso con soli 13 giorni dalle elezioni. Hobbs rifiutato discutere di Lake in qualsiasi circostanza, e il sondaggista Matt Towery ritiene che ciò avrebbe potuto contribuire al crescente vantaggio di Lake.

La corsa al Senato degli Stati Uniti è in parità statistica. Dei probabili elettori intervistati, il 43% afferma di votare per i Master, mentre il 45% sostiene Kelly. Un altro sei per cento afferma di sostenere il candidato libertario Marc Victor. Poiché Masters è entro il margine di errore, la gara è un pareggio statistico. Il sondaggio Data for Progress dell’inizio della giornata mostrato entrambi i candidati hanno votato al 47 percento e Victor al tre percento.

Leggi di più



Source link

L’ex democratico Tulsi Gabbard approva Kari Lake per il governatore dell’AZ, critica la “cabala elitaria guerrafondaia” e i suoi media “propagandisti”




“Kari Lake è un leader che mette le persone al primo posto, sta combattendo per la sicurezza delle frontiere, l’indipendenza energetica, la sicurezza pubblica e altre politiche che effettivamente rendono la vita migliore e più accessibile per il popolo americano”, afferma l’ex membro del Congresso Democratico delle Hawaii.



Source link

Kari Lake combatte con Dana Bash della CNN per la frode elettorale del 2002


Il candidato governatore repubblicano dell’Arizona Kari Lake si è scontrato con l’ancora della CNN Dana Bash durante le elezioni presidenziali del 2020 durante un’intervista domenicale.

In “Stato dell’Unione” della CNN, Bash ha affermato falsamente che “non c’erano prove” di frode o illeciti nelle elezioni del 2020 e ha chiesto a Lake perché continua a sostenere che c’erano.

“Hai definito le elezioni del 2020 corrotte, rubate, marce e truccate, e non c’era alcuna prova di ciò che è stato presentato in un tribunale o altrove che una di queste cose fosse vera. Allora perché continui a dirlo?” chiese Bash a Lake.

https://www.youtube.com/watch?v=Ns_y-TLr8jc

Sfortunatamente per Bash, Lake aveva delle ricevute.

“Beh, ci sono molte prove”, ha risposto Lake. “Avevamo 740.000 schede senza catena di custodia. Quelle schede non avrebbero dovuto essere contate”.

Bash ignorò la sua risposta e avanzò con la stessa linea di domande.

“Stai minando la fiducia nelle elezioni dicendo che le elezioni del 2020 sono state rubate quando non ci sono assolutamente prove a sostegno?” chiese Bash.

Lake ha risposto: “Nel 2018, Stacey Abrams non ha mai ceduto. Non l’ha ancora fatto. Non sento la CNN chiamarla negazionista delle elezioni”.

“Abbiamo il diritto – è protetto dal nostro Primo Emendamento – di mettere in discussione il nostro governo e di mettere in discussione le elezioni”, ha continuato Lake. “Abbiamo ancora il Primo Emendamento, e quando inizi a vedere i media cancellare le persone per aver interrogato il loro governo, allora abbiamo un problema”.

Bash ha quindi riprodotto clip delle audizioni del comitato del 6 gennaio di funzionari governativi che affermavano che le elezioni presidenziali del 2020 non erano state rubate e ha chiesto perché Lake non ci crede.

Lake: Tutto quello che sto dicendo è che dobbiamo ripristinare l’onestà e l’integrità nelle nostre elezioni.

Bash: Hai ragione, non riporta voti, ma almeno è trasparente. Se i leader come te e il presidente Trump stanno dicendo che le elezioni sono state rubate, non stai partecipando, contribuendo, persino creando l’idea che le persone pensino che le elezioni non siano sicure?

Lake: No. Ci assicureremo che le nostre elezioni siano sicure e protette allo stesso modo per Democratici, Indipendenti e Repubblicani. Vogliamo sapere che il nostro voto legale è stato contato. Vogliamo conoscere il vincitore la notte delle elezioni. Non vogliamo contare per dieci giorni.

Bash: Non vuoi che i tuoi voti vengano contati? Non vuoi che i tuoi voti vengano contati, non importa quanto tempo ci vorrà nel 2022, a novembre?

“Vuoi avermi qui e parlare delle elezioni del 2020, e sei tu quello che mi accusa di parlarne costantemente?” chiese Lago.

Bash ha risposto: “Non ne parlerei mai, mai, se non lo avessi sollevato, costantemente, durante la campagna elettorale”.

Bash ha concluso chiedendo se Lake accetterebbe i risultati delle elezioni in caso di sconfitta.

“Vincerò le elezioni e accetterò quel risultato”, ha detto Lake. “La gente non sosterrà e non voterà mai per una codarda come Katie Hobbs…”




Source link

L’avversario democratico di Kari Lake si chiude quando viene posta una semplice domanda sulla comunità ispanica



La candidata al governo democratico dell’Arizona Katie Hobbs si è schiantata e bruciata durante un evento in municipio ospitato da Univision sabato quando le è stato chiesto se avesse imparato qualcosa dalla comunità ispanica.

Quando le è stato chiesto dall’ospite di Univision cosa avesse imparato dalla comunità ispanica durante la campagna per la carica di governatore, Hobbs si è lanciata in una risposta prolissa sull’imparare a parlare un po’ di spagnolo “un poquito”.

“Cosa hai imparato, appreso in particolare dalla comunità latina?” le chiese l’ospite.

“Questa è un’ottima domanda”, ha risposto Hobbs. “Mia cognata, è latina, e la sua famiglia – adoro uscire con loro e praticare il mio Español un poquito. Ho imparato così tanto dalla sua famiglia, ma penso… è davvero difficile separare l’Arizona e sottrarre la cultura latina perché fa così tanto parte di ciò che siamo come stato”.

L’host non ha accettato la sua spiegazione tortuosa.

“Quindi non c’è una lezione specifica che potresti condividere, a parte lo spagnolo?” ha premuto.

Hobbs ridacchiò nervosamente, poi rispose: “Uhhh…”

“È un terzo dello stato”, ha osservato l’ospite.

“S-Sì. Assolutamente. Uh… Voglio dire, penso che ci siano molte lezioni,” balbettò. “T-L’enfasi sui valori della famiglia, il duro lavoro… sono cose che apprezzo nella mia stessa vita.”

Questo grande fumble di Hobbs forse spiega perché lei rifiuta di discutere Lake, o ha deciso di non presentarsi a un evento del municipio ispanico con Lake la scorsa settimana, lasciando il suo podio vistosamente vuoto.

Naturalmente, Lake ha sfruttato appieno il disastro dell’ottica del candidato democratico.

“Parlo sempre con i media, ma lei non risponde alle domande. Non risponderà alle domande e non ha avuto il coraggio di essere qui”, ha detto Lake al pubblico. “Penso che dovrebbe dirti qualcosa. Sta nascondendo qualcosa. Cosa sta nascondendo? Penso che sappiamo: il suo terribile record.

La Hobbs e la sua avversaria, la candidata repubblicana Kari Lake, sono sostanzialmente in parità nei sondaggi con il midterm a meno di un mese di distanza.






Source link

Il candidato del governatore dell’AZ Kari Lake parla all’evento del municipio ispanico – L’avversario democratico non si presenta!


La candidata governatore dell’Arizona Kari Lake (R) ha parlato in un municipio per gli elettori ispanici a Phoenix mercoledì, richiamando l’attenzione sulla decisione della sua avversaria democratica Katie Hobbs di saltare l’evento.

“A proposito, vorrei che il mio avversario fosse qui”, ha detto Lake ai partecipanti, indicando un podio vuoto allestito accanto a lei.

“Perché le persone qui dei media – alcuni provengono dai media nazionali – non la fissano mai su dove si trova”, ha continuato Lake.

“Non le chiedono mai: ‘Ti va bene abortire un bambino a nove mesi nel grembo materno?’ Perché sanno che a lei va bene”, ha detto Lake al pubblico.

“I media mi inseguono. Parlo sempre con loro. [Hobbs] non risponderà alle domande, e non ha avuto il coraggio di essere qui, e penso che dovrebbe dirti qualcosa. Sta nascondendo qualcosa. Cosa sta nascondendo? Il suo terribile record.

UN volantino per l’evento ospitato da diverse organizzazioni ispaniche indica che entrambi i candidati erano ospiti invitati.

“Vieni a conoscere i nostri candidati alla carica di governatore e i loro piani per affrontare i bisogni della comunità ispanica”, affermava il volantino.

Un elettore ispanico che ha partecipato ha detto che lei e altri ex democratici voteranno repubblicani considerando la mancata presentazione di Hobbs.

L’elettorato ispanico darà a Lake la spinta di cui ha bisogno per superare gli sforzi fraudolenti dei Democratici per rubare le elezioni di metà mandato del 2022?







Source link

Kari Lake distrugge il giornalista che ha chiesto se le “persone di colore” sono “ingiustamente prese di mira dalla polizia”


Il candidato governatore repubblicano dell’Arizona Kari Lake ha criticato un giornalista che ha chiesto se le “persone di colore” hanno torto nel sentirsi “ingiustamente prese di mira dalla polizia”.

Durante una conferenza stampa del venerdì, Lake ha risposto al membro dei media chiedendo: “Con quante persone di colore ne hai parlato?”

Quando la giornalista ha affermato che i “sondaggi” supportano la loro affermazione, Lake ha detto che le piacerebbe vedere quelle statistiche perché le persone di colore con cui parla sono preoccupate per la criminalità in Arizona.

“Solo perché la loro pelle non è dello stesso colore della tua non significa che vuoi che i tuoi figli camminino per strada in un quartiere non sicuro”, ha spiegato. “Ogni arizona vuole sicurezza e protezione nel proprio quartiere. Non importa quale sia il colore della tua pelle”.

Continuando, Lake ha difeso le forze dell’ordine e ha informato le statistiche dei giornalisti che in realtà mostrano che la polizia non prende di mira le persone di colore.

“Questa è una bugia che è stata perpetuata dalla sinistra e poi diffusa, diffusa e ri-diffusa nei media. Controlla le statistiche”, ha detto mentre la stanza è esplosa tra gli applausi.

Lake ha detto ai media che se dovessero chiedere ai cittadini dei quartieri delle minoranze di definanziare la polizia, “ti guarderebbero come se fossi la persona più pazza del pianeta”.

Anche il candidato GOP dell’Arizona per il procuratore generale, Abe Hamadeh, è ​​intervenuto riguardo alla polizia che prende di mira le minoranze.

“Ti stai comportando come se fosse solo una razza che si unisce alle forze dell’ordine”, ha detto alla stampa prima di accusarle di cercare di “dividere ulteriormente il nostro paese”.

Il forte gruppo di repubblicani dell’Arizona in corsa per la carica sembra in grado di salvare lo stato dalla distruzione delle politiche liberali.







Source link

Meet the Press della NBC ammette che la candidata del governatore dell’AZ Kari Lake è “forte”, l’avversario Katie Hobbs “non è una buona candidata”


Il programma di notizie della domenica della NBC “Meet the Press” non ha usato mezzi termini quando ha analizzato la corsa del governatore dell’Arizona, commentando la candidata repubblicana Kari Lake sembra “forte” rispetto alla sua avversaria democratica Katie Hobbs.

In una discussione sulla gara, il conduttore Chuck Todd ha ammesso a un panel che Lake, un candidato sostenuto dal presidente Donald Trump, era “più forte di quanto pensassi”.

La relatrice Amy Walter ha convenuto che Lake, che è stato giornalista presso una filiale locale della Fox a Phoenix per 22 anni, è un volto familiare che molti arizona potrebbero considerare degno di fiducia.

“Essere in televisione come lei – Kari Lake – essendo un’ex conduttrice televisiva per … 20 anni, c’è la sensazione da parte degli elettori che, ‘Conosco questa persona e qualunque cosa venga detto su di loro negli annunci di attacco, beh, forse è vero, ma forse è solo politica perché è stata nel mio soggiorno negli ultimi 20 anni’”, ha detto Walter. “Quindi, lei ha un vantaggio lì.”

Il co-relatore Matt Gorman ha anche ammesso che i sondaggi mostrano una corsa “collo a collo” contraria a ciò che credeva che gli elettori dovessero provare.

Gorman ha continuato ammettendo che Hobbs “non è un buon candidato”.

Nel frattempo, la campagna di Hobbs non le ha fatto alcun favore rifiutando un invito a discutere di Lake, una mossa probabilmente vista come debole dagli elettori che vogliono saperne di più su entrambi i candidati.

Domenica, campagna di Hobbs disse non accetterebbe le richieste di Lake, sostenendo che la piattaforma del candidato repubblicano “è di causare un enorme caos e rendere l’Arizona oggetto di ridicolo nazionale”.

“Gli arizona meritano molto di meglio di Kari Lake, ed è per questo che siamo fiduciosi che Katie Hobbs sarà eletta il nostro prossimo governatore”, ha scritto la campagna, aggiungendo: “Dobbiamo rifiutare rispettosamente l’invito”.







Source link

Katie Hobbs evita il dibattito con Kari Lake, approvato da Trump, in Arizona



In qualità di Segretario di Stato, Katie Hobbs era responsabile della sicurezza delle elezioni dell’Arizona e la scoperta di una massiccia frode democratica, dimostrata dall’audit dell’Arizona, mostra una delle due cose: o Hobbs è incompetente e ha fallito nei suoi doveri di lavoro più elementari, oppure ha giocato un ruolo attivo nel rubare lo stato per Joe Biden.

“Nel dibattito delle primarie del GOP, invece di parlare di come intende portare avanti il ​​nostro stato, Kari Lake ha riportato quasi ogni singola risposta alle bugie su un’elezione avvenuta quasi due anni fa”, Nicole DeMont, responsabile della campagna di Hobbs, scritto in una lettera pubblicamente disponibileufficialmente ritirandosi dai dibattiti dell’Arizona.

La campagna di Hobbs ha affermato che, poiché i programmi TV a tarda notte di estrema sinistra hanno preso in giro i dibattiti del GOP dell’Arizona, è sopra di apparire sul palco con Kari Lake.

Invece di un formato di dibattito, Hobbs chiede che la Citizens Clean Elections Commission passi a un municipio modificato, dove le possono essere poste domande per interviste programmate dal conduttore della PBS Ted Simons. In questo formato, Hobbs eviterebbe qualsiasi contatto con Lake ed eviterebbe di essere ritenuto responsabile nei confronti degli elettori in ogni senso.

Oltre a presiedere alla follia elettorale dell’Arizona del 2020, Hobbs è stata condannata due volte per razzismo e discriminazione nei confronti dei suoi stessi dipendenti, segnando un altro problema da cui Kari Lake afferma che il Democratico si sta nascondendo nei dibattiti schivi.

“Hobbs è così terrorizzata che potrei sollevare il fatto che è una razzista condannata due volte e che il suo razzismo è costato ai contribuenti dell’Arizona quasi $ 3 milioni”, afferma Kari Lake.

“Katie, non puoi nemmeno sederti su una sedia accanto [Ted Simons] e affrontami, ma ti aspetti che la gente dell’Arizona pensi che saresti in piedi con i cartelli? Codardo”, ha twittato Lake, accusando Hobbs di schivare i dibattiti.

Secondo i recenti dati dei sondaggi, Kari Lake detiene un vantaggio ravvicinato su Hobbs circa due mesi prima del giorno delle elezioni in Arizona, e le cose sembrano andare nella direzione di Lake, così come nella direzione dei compagni candidati all’America First GOP nello stato.

In occasione GOP stagione primariagli elettori dell’Arizona hanno guidato uno storico rimprovero dell’establishment politico unipartitico, nominando una sfilza di Approvato da Trump candidati alla carica, tra cui Blake Masters per il Senato degli Stati Uniti e Mark Finchem per il Segretario di Stato dell’AZ.





Source link

Kari Lake annienta il giornalista che ha affermato di aver messo in discussione le elezioni del 2020 che stanno dividendo il paese


La candidata al governatore dell’Arizona Kari Lake (R) ha sviscerato una giornalista che ha chiesto in malafede perché lei e l’ex presidente Donald Trump stanno “dividendo il paese” mettendo in discussione i risultati delle elezioni presidenziali del 2020.

“Dici che ti senti come se Joe Biden stesse dividendo il paese, ma pensi che Donald Trump stia facendo lo stesso dicendo falsamente alla gente che ha vinto le elezioni quando le ha perse?” ha chiesto il giornalista a Lake durante la sua conferenza stampa giovedì.

“Mettere in discussione un’elezione in cui ci sono ovviamente problemi è dividere il Paese?” Lake ha chiesto in natura. “Da quando non possiamo fare domande sulle elezioni?”

“Come giornalista per molti anni – ero giornalista nel 2016 – e ricordo distintamente che molte persone come te hanno fatto molte domande sui risultati delle elezioni del 2016”, gli ha ricordato, riferendosi a diversi democratici ed esperti dei media che hanno accusato Trump di “collusione” con il governo russo senza prove.

“E nessuno ha cercato di farti tacere”, continuò Lake. “Nessuno ha cercato di dire a Hillary Clinton di tacere. Nessuno ha cercato di dire a Kamala Harris di fermarsi quando stava mettendo in dubbio la legittimità di queste macchine per il voto elettronico. Abbiamo la libertà di parola in questo paese e tu, tra tutti, dovresti apprezzarlo. Presumibilmente sei un giornalista. Dovresti apprezzarlo”.

Lake ha quindi affermato che gli sforzi di censura da parte del Amministrazione Biden e Big Tech stanno dividendo il paese

“Quindi, non vedo come fare domande su un’elezione in cui ci sono stati molti problemi stia dividendo un paese”, ha detto Lake. “Quello che vedo dividere un paese è chiudere le persone, censurare le persone, cancellare le persone, cercare di distruggere la vita delle persone quando fanno domande”.

«L’ultima volta che ho sentito che abbiamo ancora la Costituzione. È appeso a un filo grazie ad alcuni dei lavori che alcune persone in quest’area hanno fatto. Ma salveremo quella Costituzione e riporteremo la libertà di parola. E forse un giorno ci ringrazierai per questo”, ha concluso.

All’inizio della conferenza stampa, Lake sbalordito Il discorso di Biden caratterizzando i sostenitori di Trump come nemici dello stato come “il discorso più assurdo, francamente, osceno che abbia mai visto un presidente fare al popolo americano”.

“Quello che ho visto è qualcuno che sta cercando di dividere questo paese”, ha detto. “Non sono sicuro di cosa ci sia che non va in Joe Biden, so che potrebbe avere problemi di cui non siamo a conoscenza, ma quello che ho visto è stato qualcuno che porta nel suo cuore un grande disprezzo per un sacco di cose davvero buone Gli americani.”

Lake non è stato timido nel sollevare i molti problemi e anomalie che circondano le elezioni “corrotte” del 2020 e persino ha definito Biden un “presidente illegittimo” all’inizio di quest’estate prima di vincere le primarie repubblicane.

Guarda la conferenza stampa completa di Lake:


Twitter: @WhiteIsTheFury

Verità sociale: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury





Source link

Kari Lake, sostenuta da Trump, vince le primarie governative repubblicane dell’Arizona



Kari Lake ha vinto le primarie governative repubblicane dell’Arizona, secondo un’Associated Press proiezione.

La vittoria di Lake giovedì è arrivata due giorni dopo il giorno delle elezioni, a seguito dei ritardi nella registrazione delle schede elettorali dell’Arizona. Sebbene Lake inizialmente seguisse la sua sfidante, Karrin Taylor Robson, il giorno delle elezioni, alla fine Lake prese il comando poiché più schede venivano elaborate e segnalate.

Il Comitato Nazionale Repubblicano e il Partito Repubblicano dell’Arizona hanno rilasciato una dichiarazione congiunta la notte delle elezioni che ha criticato la contea di Pinal dell’Arizona per la sua cattiva gestione delle elezioni e ha invitato il direttore delle elezioni della contea a dimettersi.

La dichiarazione disse:

Durante le elezioni primarie dell’Arizona, il programma di osservazione dei sondaggi dell’RNC e del Partito Repubblicano dell’Arizona ha documentato e segnalato molteplici fallimenti da parte dell’amministratore elettorale della contea di Pinal, tra cui 63.000 schede elettorali per posta consegnate agli elettori sbagliati e più sedi di distretto pesantemente repubblicano a corto di schede. Questo è un fallimento globale che priva i diritti degli arizona ed esemplifica il motivo per cui gli sforzi guidati dai repubblicani per la trasparenza alle urne sono così importanti. Il direttore delle elezioni della contea di Pinal, David Frisk, dovrebbe dimettersi immediatamente.

Leggi di più





Source link

Il candidato governatore dell’AZ GOP Kari Lake distrugge il giornalista liberale


Il popolare candidato governatore del GOP Arizona Kari Lake ha esposto i media mainstream durante una recente intervista quando un giornalista ha chiesto informazioni sulla legittimità delle elezioni presidenziali del 2020.

Lake ha scritto su un post di Twitter che accompagna il video: “I media non impareranno la lezione. Continuano a provare a stordirmi, ma conosco il loro gioco meglio di loro. Ho fatto un colloquio con @ABC… ne includeranno questa parte nel loro pezzo? Perché non si limitano a fare il loro lavoro e a denunciare la verità?”

Tieni presente che Kari Lake ha guadagnato popolarità in tutta l’Arizona per i suoi 22 anni di carriera giornalistica televisiva in cui si è guadagnata la fiducia della gente e ha finito per ritirarsi dopo aver chiamato i media mainstream per essere un braccio di propaganda dell’establishment.

A un certo punto dell’intervista, il giornalista socialmente distante ha chiesto a Lake: “Pensi che Joe Biden sia l’attuale presidente?”

“Beh, ovviamente è seduto alla Casa Bianca. Credi che sia presidente?” Lake ha scherzato.

“Pensi che le elezioni siano state rubate?” ha chiesto il giornalista in seguito, con Lake che ha risposto rapidamente: “Pensi che le elezioni siano state rubate?”

Quando la giornalista ha detto che non aveva commenti, Lake ha chiesto: “Pensi che Joe Biden abbia raccolto 81 milioni di voti? Pensi che le elezioni siano state giuste?”

La speranza del Governatore dell’Arizona ha proseguito: “Il problema è che il popolo americano non ha tutte le risposte perché i media sono parte del problema. I media non lo riportano. I media non hanno mai riportato la nostra revisione legale in modo equo. Non stanno riportando cosa sta succedendo in Georgia. Non riferiscono su questi trafficanti di schede elettorali che vengono pagati per ritirare le schede”.

“I media stanno facendo un enorme disservizio a questo paese e le persone non ottengono la storia completa, ma alla fine penso che lo faranno”, ha detto.

Lake ha spiegato che gli ascolti dei media stanno “cadendo come una roccia” e che presto nessuno li guarderà.

Il motivo, ha affermato Lake, è che “i media hanno voltato le spalle al popolo americano e non sono stati onesti. ABC News, CNN, MSNBC, hanno passato più di tre anni a mentire al popolo americano dicendo che la Russia era in collusione con Donald J. Trump per rubare un’elezione nel 2016. E sapevano che era falso.

Secondo Lake, i media una volta hanno spacciato bugie affermando che Trump era in collusione con la Russia per rubare le elezioni e ora stanno facendo il contrario nascondendo prove reali di corruzione nel nostro sistema elettorale.

“Abbiamo prove di corruzione nelle nostre elezioni e si rifiutano di coprirle”, ha osservato Lake. “Si rifiutano di essere onesti con le persone di questo paese. È disgustoso quello che i tuoi media hanno fatto. E penso che i loro giorni siano contati per sopravvivere a tutto questo. Quando menti alle persone e sei i media, è un pessimo modello di business”.







Source link