Archivi tag: Intelligence

I democratici votano contro l’arresto delle agenzie di intelligence dal “monitoraggio, indagine e perseguimento” degli americani non vaccinati




“Il fatto che le mamme saranno prese di mira come terroristi domestici perché pensano che il loro bambino di 5 anni non abbia bisogno del dannato vaccino perché hanno esaminato i dati … è ridicolo”, afferma il rappresentante repubblicano Thomas Massie.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’esperto di intelligence finanziaria canadese ammette che i donatori di Freedom Convoy non rappresentavano una minaccia


Sta emergendo maggiore chiarezza intorno a una serie di decisioni scandalose che il Canada ha preso di recente nel tentativo di reprimere una protesta civile, organizzata dai camionisti.

Tra queste decisioni c’era quella che cercava di privare direttamente i manifestanti che partecipavano a quello che è noto come Freedom Convoy dei loro mezzi di sussistenza mediante congelando i loro conti bancari. Un altro era bloccare il loro accesso alle donazioni sulle piattaforme di crowdfunding.

Per giustificare queste mosse così radicali da aver semplicemente rimodellato il volto della democrazia come era noto in precedenza, le autorità canadesi hanno invocato il Legge sulle emergenze.

E le leggi sul finanziamento del terrorismo.

Ma ora è ufficiale: non si è mai trattato di alcun tipo di “terrorismo”. Era solo un regime che cercava, piuttosto caoticamente e inutilmente, un modo per sostenersi. Coloro che hanno messo i loro soldi a bocca aperta durante la protesta dei camionisti sono stati semplicemente cittadini che si sono identificati con una causa, qualcosa che dovrebbe essere perfettamente ammissibile in una vera democrazia. E quella causa cercava di porre fine ai mandati di Covid altamente dirompenti per la vita di tutti i giorni e in corso da troppo tempo.

Nelle parole di Barry MacKillop, vicedirettore del Financial Transactions and Reports Analysis Center, che ha parlato giovedì davanti alla commissione finanziaria della Camera dei Comuni canadese – i soldi che gli organizzatori sono riusciti a raccogliere non solo NON erano “contanti che finanziavano il terrorismo o in qualche modo riciclavano denaro” – erano semplicemente un modo per le persone che vivevano in quello che pensavano fosse un paese democratico credendo fosse un modo sicuro per esprimere il proprio posizione su una questione.

Questi cittadini – successivamente, evidentemente trattati dal loro governo come potenziali “terroristi” e “riciclatori di denaro” – erano infatti “stufi di COVID e sconvolti (…) e volevano solo sostenere la causa” – come lo definì MacKillop.

A peggiorare o migliorare le cose, questo funzionario ha anche affermato che questi atti di sostegno sono avvenuti prima che il Canada li mettesse fuori legge.

Perché il Canada lo ha persino “proibito”? C’è un’altra domanda per un altro comitato. O no.

Alla fine, la cosa sembra dipendere dal fatto che le persone a cui è stato affidato il potere tornano a fare giochi mentali con i loro elettori, per costringerli a comportarsi in un certo modo.

Il ministro delle finanze canadese e vice primo ministro Chrystia Freeland lo ha praticamente esplicitato: si trattava di “convincere” coloro che donano alla causa ad “ascoltare la ragione”.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La famiglia Biden ha guadagnato $ 31 milioni da accordi con alti funzionari legati a ChiCom Intelligence


La famiglia Biden ha accumulato $ 31 milioni da una serie di accordi con individui con legami diretti con i servizi segreti cinesi comunisti, secondo un nuovo libro esplosivo di Peter Schweizer.

In flagrante: come le élite americane si arricchiscono aiutando la Cina a vincere, che sarà rilasciato il 25 gennaio, descrive in dettaglio come Hunter Biden ha collaborato con l’ex capo del Ministero della Sicurezza di Stato cinese e il suo capo del reclutamento dell’intelligence straniera mentre suo padre era vicepresidente.

Lo scopo, spiega Schweizer, era che Pechino arricchisse i Biden attraverso importanti accordi dietro le quinte in cambio della capacità di sfruttare l’influenza di Joe Biden, uno schema che chiamavano “cattura d’élite”.

“Il rischio di un uomo d’affari cinese con stretti legami con i vertici dell’agenzia di spionaggio di Pechino che conduce transazioni finanziarie con il figlio del vicepresidente degli Stati Uniti non può essere sopravvalutato. Come questo non abbia fatto scattare i campanelli d’allarme della sicurezza nazionale o dell’etica a Washington è una meraviglia di per sé”, ha scritto Schweizer In rosso.

La strategia di “cattura d’élite” della Cina con i Biden ha portato alla creazione del fondo di investimento privato Bohai Harvest RST (BHR), guidato da un magnate legato all’intelligence di nome Che Feng e Hunter Biden.

Hunter è stato anche presentato a Zhao Xuejun, presidente di Harvest Fund Management e Harvest Global Investments, l’ultimo dei quali ha trasferito 5 milioni di dollari a un’altra attività di Hunter Biden chiamata Burnham.

“Non c’è nessuno più potente nel mondo dell’intelligence cinese”, ha scritto Schweizer. “L’affare seducente e redditizio che Hunter stava mettendo in atto, creando BHR, ha coinvolto due finanzieri con legami ai più alti livelli dell’intelligence cinese, un accordo di private equity da un miliardo di dollari in cui abbiamo esposto per la prima volta Imperi Segreti. Quello che ora sappiamo sono i ruoli svolti dal ‘Super Presidente’ collegato allo spionaggio e da Zhao”.

“Secondo Michael Lin, un altro partner cinese, il ruolo di Hunter nell’impresa è stato piuttosto semplice: ‘Apri quante più porte possibili nel mondo occidentale per questo famosissimo team di professionisti Bohai.’ C’era anche l’aspettativa che Hunter e i suoi partner “si sarebbero uniti ad alcuni degli incontri che organizzano a Hong Kong e in Cina” durante la comunicazione con possibili partner finanziari”, ha aggiunto Schweizer.

In particolare, il partner commerciale di Feng era il viceministro cinese della sicurezza di stato Ma Jian, che ha supervisionato le operazioni di controspionaggio di cattura dell’élite nordamericana. Sia Feng che Jian furono infine arrestati per riciclaggio di denaro e corruzione, ma l’ingraziazione di Hunter con i principali capi delle spie cinesi era già completa.

“In sintesi, ogni accordo che i Biden si sono assicurati in Cina è avvenuto tramite un uomo d’affari con profondi legami ai più alti livelli dell’intelligence cinese. E in ogni caso sembra che ci siano pochi affari distinguibili o servizi professionali resi in cambio del denaro”, scrive Schweizer.

Hunter non stava solo facendo accordi con spie cinesi comuniste, ma anche con oligarchi russi.

Un rapporto del Senato del 2020 ha rivelato Hunter Biden ricevuto $ 3,5 milioni – per ragioni sconosciute – della miliardaria russa Elena Baturina, moglie dell’ex sindaco di Mosca.

Schweizer, un collaboratore di Breitbart, ha documentato a fondo le attività losche di Hunter e Joe Biden in Ucraina e Cina nel suo libro precedente Imperi Segreti.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link