Archivi tag: Ghislaine

Ghislaine Maxwell presenta una richiesta di RIPROVA


Gli avvocati di Ghislaine Maxwell hanno chiesto che la sua condanna per traffico sessuale fosse annullata e che il caso fosse ritentato, a causa della possibile mancata rivelazione da parte di un giurato di aver subito abusi sessuali da bambino prima del processo.

In una dichiarazione in tribunale alla fine di venerdì, gli avvocati di Maxwell hanno affermato di aver presentato una mozione per un nuovo processo sotto sigillo, ma hanno fatto riferimento al giurato n. 50, Scotty David, che ha parlato del suo passato traumatico in un’intervista con DailyMail.com dopo il processo.

“Per i motivi esposti nella mozione, chiediamo che tutte le richieste relative al giurato n. 50 rimangano sotto sigillo fino a quando la Corte non si pronuncia sulla mozione”, ha scritto l’avvocato Bobbi C. Sternheim in una lettera al giudice Alison Nathan.

Maxwell spera in un nuovo processo nel suo caso di traffico sessuale dopo che David ha rivelato di aver parlato alla giuria dei propri abusi da bambino durante le deliberazioni, influenzando potenzialmente il verdetto.

Per la prima volta ha detto a DailyMail.com di non aver rivelato la sua storia durante la selezione della giuria perché non era stata richiesta nel questionario.

Quando è stato sottolineato che la domanda 48 delle 50 poneva esattamente questo, ha poi affermato di non ricordarlo, ma di aver risposto a tutte le domande “onestamente”.

Maxwell, 60 anni, è stata condannata per cinque accuse federali relative al traffico sessuale il mese scorso per il suo ruolo nel facilitare l’abuso del predatore sessuale Jeffrey Epstein, e rischia fino a 65 anni di prigione.

Per saperne di più

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ann Coulter chiama Ghislaine Maxwell giurata come una “pianta” che lavora per liberarla


Giovedì Ann Coulter ha chiamato la giurata di Ghislaine Maxwell Scotty David come una “pianta” che lavora per liberarla correndo dalla stampa per “annunciare che ha mentito durante la selezione della giuria e la sua bugia ha influenzato le deliberazioni”.

“Una settimana dopo la restituzione dei verdetti di colpevolezza contro Ghislaine Maxwell, un giurato corre dalla stampa per annunciare di aver mentito durante la selezione della giuria e la sua menzogna ha influenzato le deliberazioni”, ha detto Coulter. “Sicuramente, NESSUNO poteva immaginare che fosse una pianta.”

Natly Denise si unisce a Owen per discutere i dettagli scioccanti dell’indagine sul traffico sessuale con Jeffrey Epstein e l’ormai condannata Ghislaine Maxwell.

A partire dal Il Daily Mail, “”Ghislaine era un predatore colpevole quanto Epstein”: il giurato di Maxwell descrive il momento in cui “ha incrociato gli occhi” con il trafficante di sesso e rivela il suo stesso calvario di abuso”:

Un giurato nel processo Ghislaine Maxwell ha rivelato come la considerasse una “predatrice”, descrivendo il momento in cui “ha incrociato gli occhi” con il complice di Jeffrey Epstein – e ha rivelato alla giuria il suo calvario di abusi sessuali su minori.

Scotty David ha detto di aver aiutato gli altri membri della giuria a capire le cose dal punto di vista di una vittima e ha spiegato come “non puoi ricordare tutti i dettagli” dei ricordi traumatici – questa è stata una linea di attacco cruciale da parte degli avvocati di Maxwell che hanno chiamato un perito ‘falso ricordo’.

David ha anche affermato che i cinque verdetti di colpevolezza emessi a New York la scorsa settimana, forse condannando Maxwell a trascorrere il resto della vita dietro le sbarre, erano per “tutte le vittime”.

Gli esperti legali hanno affermato che se David non ha rivelato le sue esperienze passate prima delle deliberazioni della giuria, Maxwell potrebbe avere motivi per rivendicare un errore giudiziario e far annullare le sue convinzioni.

Tuttavia, la domanda se un potenziale giurato fosse una vittima di abuso sessuale o un parente o amico di una vittima è stata posta nel sondaggio di 50 domande completato da ciascun giurato prima della selezione.

David ha detto di essere andato al processo credendo fermamente che Maxwell fosse “innocente fino a prova contraria” e guardando le vittime con occhio scettico.

Ma, ha detto, ‘Dopo tutto quello che ho imparato, è colpevole quanto Epstein. Non voglio chiamarla mostro, ma predatore è la parola giusta.

«Sapeva cosa stava succedendo. Sapeva cosa stava facendo Epstein e ha permesso che accadesse. Ha partecipato a mettere a proprio agio queste ragazze in modo che potesse fare a modo suo.

‘E, per me, tornare ripetutamente per i soldi non ha niente a che fare con niente perché queste ragazze erano minorenni, e non importa cosa le abbia incentivate. Importa quello che è successo loro.’

Niente sarebbe più appropriato per sigillare la copertura che che Maxwell fosse semplicemente rilasciato di prigione.

Complimenti ad Ann Coulter per essere l’unico conservatore di spicco disposto a chiamare fuori chi c’era dietro l’operazione di ricatto di Epstein/Maxwell.

Fiera della vanità segnalato nel 2019 che “eminenti repubblicani” pensano che Epstein “fosse un agente del Mossad” ma nessuno di loro è stato disposto a fare tali accuse pubblicamente.



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ghislaine Maxwell “non rivelerà i dettagli di coloro coinvolti nella rete di traffico sessuale di minori di Jeffrey Epstein


Ghislaine Maxwell non aiuterà i pubblici ministeri e farà i “nomi” di altre persone coinvolte nella rete di traffico sessuale del suo ex amante Jeffrey Epstein per una pena minore, ha affermato suo fratello Ian.

Maxwell, 60 anni, è stato dichiarato colpevole di cinque delle sei accuse di traffico sessuale a New York all’inizio di questa settimana.

L’ex socialite ha trascorso più di 500 giorni nel Metropolitan Detention Center di Brooklyn, anche se probabilmente trascorrerà il resto della sua vita in una prigione federale negli Stati Uniti dopo la sua condanna.

Suo fratello, Ian Maxwell, ha detto che sua sorella mantiene la sua innocenza e ha intenzione di fare appello alla sua condanna. Ha detto che non ha intenzione di assistere i pubblici ministeri in considerazione di una pena detentiva minore.

Maxwell ha dichiarato al Sunday Times: “L’accusa ha confermato che non sono state presentate o ricevute offerte di patteggiamento. Mi aspetto che quella posizione venga mantenuta.’

Il principe Andrew sta affrontando una causa civile contro una delle vittime di Epstein, Virginia Giuffre, che afferma di essere stata costretta a fare sesso con il principe Andrew nella casa londinese di Maxwell dopo aver trascorso una serata nel nightclub Tramp, un’accusa che il principe nega strenuamente.

Owen si chiede se sarà mai veramente fatta giustizia per le vittime del caso Ghislaine Maxwell.

Tuttavia, il Duca di York ha subito una significativa battuta d’arresto legale nella causa civile dopo che i suoi avvocati non sono riusciti a respingere la denuncia per un cavillo. Il suo team legale sperava che il caso si chiudesse sostenendo che né la signora Giuffre né il principe sono residenti americani e quindi i tribunali statunitensi non hanno giurisdizione.

Maxwell rischia fino a 65 anni in una prigione federale dopo la sua condanna

Il principe Andrea fa parte di una serie di uomini di alto profilo che sono stati collegati a Epstein e Maxwell.

Per saperne di più

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

BBC costretta a scusarsi per aver intervistato l’avvocato accusato di Epstein sul processo di Ghislaine Maxwell



La BBC si è scusata per aver intervistato Alan Dershowitz, l’avvocato che ha aiutato Jeffrey Epstein a rimanere fuori di prigione nel 2008, e uno dei principali associati accusati di traffico sessuale da Virginia Giuffre, in merito all’esito del processo a Ghislaine Maxwell.

La BBC ha portato Dershowitz senza spiegare adeguatamente la sua intima connessione con Epstein, dando l’impressione che fosse un corrispondente imparziale.

La rete ha annunciato Dershowitz solo come un “avvocato costituzionale”:

Dopo le proteste pubbliche, la BBC è stata costretta a scusarsi e ha promesso di “esaminare come è successo”:

Sorprendentemente, lo stesso Dershowitz ha risposto, affermando che era “del tutto appropriato” che la BBC lo intervistasse:

Dershowitz ha negato le affermazioni di Giuffre e l’ha citata in giudizio per diffamazione nel 2019.

———————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley È fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che ti iscrivi alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turbo Forza – una spinta sovralimentata di energia pulita senza il crollo.

Inoltre, abbiamo urgente bisogno del tuo supporto finanziario qui. ———————————————————————————————————————



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ghislaine Maxwell trovata colpevole di traffico sessuale di minorenne, la rete di Epstein sfugge a ogni responsabilità


La rete di intelligence dietro l’operazione di ricatto del traffico sessuale di bambini di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell può dormire sonni tranquilli stanotte con Maxwell in prigione ed Epstein presumibilmente sei piedi sotto.

Non mi sono nemmeno preso la briga di occuparmi di questo caso come giudice Alison Nathan, che si è fatta le ossa mettendo in scena bizzarri dibattiti sulla legge talmudica tra Alan Dershowitz ed Eliot Spitzer, assicurato fin dall’inizio quello la rete dietro Epstein e Maxwell sarebbe stato protetto e questo sarebbe stato un processo ristretto incentrato solo sulle accuse di abuso sessuale.

A partire dal CNN, “La giuria giudica Ghislaine Maxwell colpevole di traffico sessuale di minore per Jeffrey Epstein e altre quattro accuse”:

Una giuria in un tribunale federale di New York ha dichiarato colpevole Ghislaine Maxwell per cinque dei sei capi di imputazione relativi al suo ruolo negli abusi sessuali di Jeffrey Epstein su ragazze minorenni tra il 1994 e il 2004.

Maxwell, 60 anni, è stato riconosciuto colpevole di cinque accuse federali: traffico sessuale di un minore, trasporto di un minore con l’intento di impegnarsi in attività sessuali criminali e tre capi di imputazione correlati di cospirazione.

È stata assolta dall’accusa di aver indotto un minore a viaggiare per compiere atti sessuali illegali.

Maxwell, che ora rischia fino a 65 anni di carcere, non ha mostrato alcuna reazione alla lettura dei verdetti. Il giudice Alison Nathan non ha fissato una data di condanna.

[…] I pubblici ministeri hanno sostenuto che Maxwell ed Epstein hanno cospirato per creare uno schema per attirare le ragazze in relazioni sessuali con Epstein dal 1994 al 2004 a New York, Florida, New Mexico e Isole Vergini americane. Quattro donne hanno testimoniato durante il processo che Epstein ha abusato di loro e che Maxwell ha facilitato l’abuso e talvolta vi ha anche partecipato.

Il fatto che l’operazione di Epstein e Maxwell sia stata finanziata con centinaia di milioni di dollari dai miliardari pro-Israele Lex Wexner e Leon Black non è stato affrontato, in base alla progettazione.

Alex Jones si unisce a Owen per celebrare il verdetto di colpevolezza di Ghislaine Maxwell.

Il fatto che Ghislaine Maxwell sia figlia di “Superspia d’Israele” Robert Maxwell e l’ex spia israeliana Ari Ben-Menashe ha detto alla fine del 2019 che Epstein e Ghislaine Maxwell erano “spie israeliane” che ricattavano i politici attraverso operazioni di “trappola del miele” con ragazze minorenni anche non è stato affrontato, in base alla progettazione.

Non è stata fatta menzione di L’ex socio in affari di Epstein, Steven Hoffenberg, rivelando che Epstein gli ha “ammesso” di essere “un agente di alto livello per il Mossad israeliano”.

Il fatto Epstein ha stretto una “partnership milionaria” nel 2015 con Ehud Barak, l’ex primo ministro di Israele e capo dell’intelligence militare israeliana, e Barak hanno visitato regolarmente il condominio di Epstein a New York, dove le ragazze minorenni dicono di essere state trafficate non è mai stato allevato, in base al progetto.

Non è stato nemmeno menzionato il fatto che Alex Acosta, l’ex procuratore degli Stati Uniti a Miami che ha interrotto il patteggiamento dell’innamorato di Epstein, ha affermato di averlo fatto perché: “Mi è stato detto che Epstein ‘apparteneva all’intelligence’ e di lasciarlo stare”.

La rappresentante del GOP Lauren Boebert si è lamentata dell’insabbiamento su Twitter, ma il resto del Congresso è rimasto zitto (Mi chiedo perché!).

“Ghislaine Maxwell merita di marcire dietro le sbarre per il resto dei suoi giorni e il pubblico merita di conoscere ogni singola persona coinvolta nella rete del traffico sessuale di Epstein”, ha detto il rappresentante Boebert. “Meritiamo di conoscere tutta la verità, non solo alcuni vaghi abbozzi di corte”.

Il New York Times ha riferito a novembre che il presidente Joe Biden ha nominato il giudice Alison Nathan per una promozione a “prestigioso incarico di corte d’appello federale” su richiesta del senatore Chuck Schumer.

“Sig. Schumer, in una dichiarazione di martedì, ha affermato che “l’esperienza, la brillantezza giuridica, l’amore per lo stato di diritto e la prospettiva del giudice Nathan sarebbero inestimabili per garantire che la magistratura federale adempia al proprio obbligo di garantire uguale giustizia per tutti”, ha riportato il Times.



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ghislaine Maxwell è colpevole di aver aiutato Epstein ad abusare sessualmente di ragazze adolescenti


Dopo aver ascoltato circa 30 testimoni, inclusi i quattro accusatori, il gruppo di 12 persone ha iniziato a deliberare sul caso contro Ghislaine Maxwell poco prima delle 17:00 del 20 dicembre.

“Maxwell era il braccio destro di Jeffrey Epstein”, L’assistente procuratore degli Stati Uniti Alison Moe ha detto nella sua dichiarazione di chiusura.

Oggi, dopo sei giorni di discussioni sulle accuse secondo cui Maxwell ha aiutato il pedofilo Jeffrey Epstein a mettere in piedi uno “schema piramidale di abusi” che coinvolge ragazze minorenni, la giuria ha preso la sua decisione prima di quello che doveva essere un fine settimana lavorativo attraverso la pausa del nuovo anno.

La giuria l’ha trovata colpevole di 5 dei 6 capi di imputazione per adescamento e adescamento di ragazze minorenni per abuso sessuale di Jeffrey Epstein, un verdetto che offre giustizia a lungo ritardata per le sue vittime.

Lei era assolto dall’accusa di aver indotto un minore a viaggiare attraverso i confini di stato impegnarsi in un atto sessuale illegale.

Il verdetto è stato in gran parte un rifiuto della difesa della signora Maxwell, che era incentrato sull’argomento secondo cui il caso del governo era basato su prove inconsistenti, l’animosità dei pubblici ministeri nei confronti del signor Epstein e i resoconti incoerenti di donne motivate dal denaro a puntare il dito contro la signora Maxwell.

AP riferisce che è rimasta con le mani giunte mentre la giuria si è ritirata e ha lanciato un’occhiata ai suoi fratelli mentre lei stessa veniva condotta fuori dall’aula, ma per il resto era stoica.

Facce di Maxwell fino a 70 anni dietro le sbarre, ed è ancora in attesa di giudizio per due capi di falsa testimonianza.

Continuano anche le cause legali che coinvolgono le accuse di abuso, inclusa quella in cui una donna non coinvolta nel processo, Virginia Giuffre, afferma di essere stata costretta ad incontri sessuali con il principe Andrea quando aveva 17 anni. Andrew ha negato il suo account e non si prevede che la causa venire in giudizio per molti mesi.

La domanda è: anche Maxwell sarà “Epstein’d”?


Il giornalista che si occupa del processo a Ghislaine Maxwell ha rubato il laptop

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Il giornalista che si occupa del processo Ghislaine ha un laptop rubato da Airbnb dopo che la sorella di Maxwell gli ha scattato una foto


Un giornalista indipendente che si occupa del processo Ghislaine Maxwell afferma che un’irruzione nel suo noleggio di Airbnb ha portato alla scomparsa del suo laptop.

Secondo Il Rundown Live ospite Kristan T. Harris, l’incidente – che è durato meno di 2 minuti e ha provocato solo il suo laptop è stato rubato – è successo poche ore dopo che la sua foto è stata scattata fuori dall’aula nientemeno che dalla sorella dell’accusata trafficante di sesso minorenne Ghislaine Maxwell, Isabel Maxwell.

“Qualcuno ha fatto irruzione nel mio bnb aereo per rubare il mio laptop di 4 settimane di ricerche dettagliate su Ghislaine Maxwell”, Harris ha scritto in un post su Facebook mercoledì sera.

“Come molti di voi sanno, il mio bnb aereo è stato violato ieri mentre coprivo il processo Ghislaine Maxwell, per coincidenza 16 ore dopo che la mia foto è stata scattata da Isabelle Maxwell”, ha aggiunto Harris in un aggiornamento del giovedì. “Hanno rubato solo il mio laptop in un posto pieno di chicche.”

Nelle risposte e nei commenti di Facebook, Harris ha riferito che il ladro ha fatto irruzione rimuovendo un’unità della finestra dell’aria condizionata e ha affermato che il laptop era l’unica cosa rubata dal noleggio.

“Ha tirato fuori il condizionatore dalla finestra del bnb d’aria anteriore, è strisciato attraverso la cucina e ha socchiuso la mia porta dalla cucina. Ha aperto la porta dell’armadio e ha rubato il mio laptop. C’erano altri articoli costosi tra cui un paio di cuffie 350 sul letto e altre cose”, ha scritto Harris a un commentatore chiedendo come il ladro abbia compromesso la serratura della porta.

Il video catturato da una telecamera di sorveglianza all’esterno di Airbnb mostra il ladro che entra in una proprietà recintata e procede a forzare l’ingresso.

Secondo quanto riferito, il furto è avvenuto poche ore dopo che la foto di Harris è stata scattata da Isabel Maxwell fuori dall’aula del tribunale di New York in un sospetto tentativo di intimidire la stampa.

Il filmato mostra Isabel Maxwell che affronta i giornalisti che accusa di averla molestata, poco prima di estrarre il telefono per scattare foto ai giornalisti.

Harris è stato uno dei pochi giornalisti a pubblicare le trascrizioni del tribunale sul suo sito web, TheRundownLive.com, che dice che nessun altro ha, tranne le vittime.

Parlando esclusivamente a Infowars, Harris ha sottolineato l’importanza dei media indipendenti che tengono conto dei potenti, specialmente nei casi in cui le notizie mainstream ignorano di proposito una storia immensamente critica.

“È imperativo che i giornalisti indipendenti continuino a coprire le notizie nazionali per ritenere i media tradizionali responsabili della disinformazione”, ha detto a Infowars.

Harris ha anche notato che qualsiasi tattica intimidatoria non lo dissuaderà dal coprire la storia e che servono solo a motivarlo.

“È una coincidenza che l’unica cosa rubata sia stato il mio laptop e che il criminale sia rimasto in casa per 90 secondi ed è tutto quello che ha preso. Lavoro con un budget limitato e mi sono dedicato a portare notizie autentiche che tutti possano leggere, guardare e ascoltare.

“Sebbene si tratti di una battuta d’arresto finanziaria, non mi lascerò scoraggiare da coincidenze o tattiche di bullismo. Divento solo più implacabile e motivato quando accadono queste cose”.

Un amico di Harris ha organizzato un Raccolta fondi GoFundMe per aiutare il giornalista del Wisconsin a tornare a occuparsi del caso Maxwell a New York.

Nel frattempo, i giurati nel processo alla signora Jeffrey Epstein hanno chiesto un pausa natalizia anticipata dopo non essere riuscito a raggiungere un verdetto dopo quasi 16 ore di deliberazione. Lunedì riprenderanno i lavori.


Segui l’autore su Gab: https://gab.ai/adansalazar

menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Cinguettio:

Parlare: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735

Ghislaine Maxwell promuove l’agenda del nuovo ordine mondiale durante la conferenza sul Circolo Polare Artico



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

La foto scioccante mostra Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell in posa nella capanna di legno della regina Elisabetta


Una foto rivelatrice emersa dal processo per traffico sessuale di Ghislaine Maxwell mostra la socialite con il miliardario Jeffrey Epstein che si coccola nella capanna di tronchi della Regina Elisabetta.

L’immagine mai vista mostra Maxwell ed Epstein che oziano fuori dalla loggia di Balmoral di Sua Maestà a Glen Beg, in Scozia, dove il principe Andrea secondo quanto riferito ha ospitato il pedofilo Epstein nel 1999.

La stretta relazione del principe Andrew con Epstein è stata documentata attraverso Epstein’s diari di viaggio a Pedophile Island nei Caraibi e fotografie a L’appartamento di Epstein a New York City.

Durante il processo a Maxwell sono state rilasciate anche altre foto che fanno luce sulla sua stretta relazione con Epstein, tra cui foto di Maxwell che gli fa un massaggio ai piedi sul suo famigerato jet privato soprannominato “Lolita Express”.

Il 59enne Maxwell è accusato di governare ragazze minorenni per Epstein e lei a abuso sulle sue varie proprietà tentacolari. Si è dichiarata non colpevole di tutte e sei le sue accuse e il suo processo dovrebbe durare fino all’inizio di gennaio.


Cinguettio: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

menti: @WhiteIsTheFury

Ottieni: @WhiteIsTheFury

Aggiornamento del caso Maxwell: Epstein attirerebbe le ragazze a fare sesso orale su di lui 3 volte al giorno



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Twitter distrugge l’account “Trial Tracker” di Ghislaine Maxwell più popolare con 525K follower


Durante il processo a Ghislaine Maxwell, alcuni account Twitter hanno fornito informazioni estremamente dettagliate: Adam Klasfeld, Inner City Press, e ‘Maxwell Trial Tracker.’

Di mercoledì, Twitter ha bombardato quest’ultimo.

Il proprietario dell’account ha riportato quanto segue sul Rassegna stampa gratuita:

Mi sono svegliato stamattina e il @Tracker di prova account su Twitter è stato sospeso. Sono stati sospesi anche tutti gli altri account che ho fatto in passato. Questa è stata l’unica nota che ho ricevuto.

Il @Tracker di prova account è stato il più grande account su Twitter che ha seguito in modo specifico il processo Ghislaine Maxwell e Jeffrey Epstein.

Secondo le regole di Twitter, a quanto pare l’account stava amplificando “artificialmente” le informazioni. Non sono sicuro di cosa stessi “amplificando” e di come lo stessi facendo.

L’account ha ottenuto un coinvolgimento folle, che tra l’altro era tutto organico. Non c’era amplificazione esterna. La gente voleva sentire il verità sul processo Ghislaine Maxwell, e Jeffrey Epstein e i numeri di fidanzamento lo hanno dimostrato. C’erano centinaia di milioni di impression e un account che è passato da zero a oltre 525.000 follower in un paio di settimane. Tutto quello che abbiamo fatto è stato riportare informazioni dal processo che i media mainstream non riuscivano a fare.

Andando avanti continueremo a riferire sul processo e su tutte le forme di grande governo e corruzione aziendale. Questo è solo l’inizio. Abbiamo fatto appello a Twitter per una possibile revoca della sospensione, ma è probabile che non li sentiremo mai.

La grande tecnologia è diventata troppo potente e possono metterci a tacere ogni volta che vogliono. Come abbiamo scritto all’inizio della settimana in un articolo intitolato, Il complesso industriale dei media globali:

I blog e i siti Web locali vengono soppressi da algoritmi di grandi dimensioni. Se scrivi qualcosa fuori dalle righe, Google può istituire un divieto a livello di sito, assicurandoti di non comparire mai più negli algoritmi di ricerca. Facebook limita ciò che viene pubblicato sul proprio sito web. Twitter sopprime tutti i link esterni, per mantenere gli utenti sul proprio sito. L’anno è il 2021 e il fratello maggiore sta guardando.

L’unica cosa che chiedo è che tutti condividano questo articolo per spargere la voce. Tutte le informazioni relative a questo processo saranno scritte esclusivamente qui. ho anche un Conto Gab se qualcuno è interessato a una via di comunicazione più informale. Infine, se vuoi sostenere la libertà di parola e di stampa, considera di diventare un membro pagato di Il rapporto della stampa libera.

L’unico modo per noi di restare indipendente e fornire copertura della corruzione a tempo indeterminato significa essere una pubblicazione supportata dai lettori. Dobbiamo tornare ai vecchi tempi della scuola in cui il LE PERSONE sostenuto e finanziato la stampa libera. I Padri Fondatori credevano nella libertà di stampa. Il diritto di riportare notizie e di far circolare opinioni senza censure da parte del governo. Oggi questa censura viene da big tech, un altro potente braccio di un governo tirannico.

Puoi contribuire a sostenere la libertà di stampa iscrivendoti a pagamento a Il resoconto della stampa libera. Al costo di un solo caffè al mese, puoi contribuire a liberare la conoscenza e sostenere il diritto a una stampa libera. Puoi aiutare a mantenere Il resoconto della stampa libera finanziato internamente dalle persone, per le persone.

* * *

Nel frattempo, Twitter sospeso anche il Pelosi Portfolio Tracker – che ha tenuto traccia degli scambi di azioni dell’Oratore.

Come scrive Roger L. Simon nel Epoch Times, “Ora più che mai i conservatori devono abbandonare Twitter“:

Io ho scritto prima invitando i conservatori a scendere Twitter.

Rimanendo sui social (che nome strano, se ci pensi) sono, in sostanza, a letto con il nemico, collaborando con una società che è come profondamente impantanato nella cultura dell’annullamento come qualsiasi.

Non ho bisogno di ricordare ai lettori come Twitter, sotto il suo allora CEO Jack Dorsey, ha svolto un ruolo fondamentale settimane prima delle elezioni del 2020 bloccando la copertura accurata del New York Post dello scandalo del laptop Hunter Biden.

Questo stesso computer portatile, lo abbiamo appena appreso tramite i Post Miranda Devine attraverso il suo nuovo libro “Laptop from Hell”, contenente informazioni ancora più spaventose che collegano la famiglia Biden alla Cina di Xi Jinping per la cifra di milioni.

I sondaggi ci dicono che se più pubblico fosse stato informato del laptop prima delle elezioni, il il risultato sarebbe stato probabilmente diverso. (O potrebbe essere stato accurato, se preferisci.)

Eppure, nonostante la mia insistenza (che ammetto prontamente non conta molto), per non parlare dei principi di libertà di parola in cui affermano di credere, pochi noti conservatori, politici o media, hanno lasciato Twitter fino ad oggi.

Purtroppo, sembrano dipendenti da esso. O forse hanno paura di essere esclusi. In ogni caso, è un mix poco attraente di codardia e ipocrisia.

Ora, tuttavia, Jack Dorsey si è dimesso e ha installato un nuovo CEO, l’ex CTO della società, Parag Agrawal.

Dopo solo un giorno del nuovo regime, cosa? breitibart.com chiama giustamente “Gulag Parag”—Twitter ha effettivamente fatto una brutta piega, portandolo sempre più verso il fascismo.

La piattaforma ha rilasciato nuove regole vietando la condivisione di immagini o video senza, nella maggior parte dei casi, il consenso esplicito di chi viene fotografato.

In altre parole, addio vittime di Waukesha perché non c’era tempo per fare domande alla gente, figuriamoci per ottenere il consenso dell’assassino di massa.

Addio, edifici in fiamme Antifa. (Riesci a immaginare di ottenere? i loro autorizzazione? Probabilmente verresti colpito in testa con uno skateboard, se fossi fortunato.).

Addio, praticamente tutto ciò che riflette male la sinistra o le sue ideologie. È improbabile che rivolte BLM e simili si ripetano.

La cosa più interessante di Twitter era la sua immediatezza. Non più. Ora siamo nell’era dell'”immediatezza selettiva”.

Twitter mostrerà solo ciò che vuole il nuovo regime. Come neo-stalinista. Non c’è da stupirsi che Dorsey volesse batterlo e voltare le redini prima dell’inevitabile respingimento.

A proposito, chi è Parag Agrawal? È stato accusato di razzismo per, avete indovinato, un antico TweeT.

Gli darò un passaggio su questo, in gran parte perché Twitter stesso, attraverso la sua forma telegrafica che premia l’intelligente critica al sostantivo, tira fuori costantemente il peggio dalle persone. I social media, come ho insinuato sopra, sono denominati in modo improprio. Dovrebbe essere chiamato anti-social media.

Tuttavia, non darò ad Agrawal un passaggio sui suoi nuovi regolamenti. Viene dal mondo della tecnologia e sembra che un numero crescente di tecnici sia scettico nei confronti della libertà di parola, forse perché studia la tecnologia, non la storia. La tecnologia ha l’illusione di essere definitiva quando non lo è. (Ricorda “spazzatura dentro, spazzatura fuori”.)

Questo è un momento di cambiamento verso l’ulteriore totalitario su Twitter e, come è scritto nell’I-Ching, “Cambia… opportunità”.

L’opportunità qui è che i conservatori se ne vadano finalmente. Agrawal e compagnia hanno fornito una scusa per coloro che ne hanno bisogno. Rimanere su una piattaforma che ha potenziato a tal punto le sue già significative capacità di censura sarebbe un nuovo livello di ipocrisia.

E verso quale fine? Qualcuno sta davvero ascoltando, qualcuno che potrebbe essere convinto di qualcosa? La banda della CNN ammetterà finalmente le loro costanti prevaricazioni? Difficilmente.

Riformare Twitter è impossibile. Non lo possiedi. Meglio fare la cosa giusta: andarsene e così facendo distruggerla. Il titolo è già in calo. Tienilo così.

Farai un favore a tutti, inclusi liberali e progressisti, anche se la maggior parte di loro potrebbe essere troppo ignara per rendersi conto che i social media stanno inquinando il cervello di tutti.

Ma fallo soprattutto per sentirti meglio con te stesso. Fidati di me, lo farai.


Bill Clinton sarà chiamato come testimone nel processo a Ghislaine Maxwell?



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Possiamo fidarci dell’accusa di Ghislaine Maxwell?



Una delle grandi domande all’inizio del processo Ghislaine Maxwell a New York è: possiamo fidarci di coloro che sono coinvolti nell’accusa e nella parte giudiziaria di questo processo?

Scopri maggiori dettagli sull’accusa e sul giudice in questo rapporto innovativo.

Non dimenticare di dare un’occhiata alla nuova piattaforma di social media di Ben Swann https://www.sovren.media.

Inoltre, guarda il rapporto di Jon Bowne sulla saga di Maxwell.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Geraldo difende l’accusato pedofilo/trafficante sessuale Ghislaine Maxwell


Il commentatore di Fox News Geraldo Rivera ha suscitato polemiche quando è apparso per difendere il complice e sospetto trafficante di sesso di Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell, dicendo che meritava la cauzione nonostante fosse un rischio di fuga.

L’ex conduttore di talk show diurno ha fatto l’argomento stupido durante Fox News’ I cinque show Monday, sostenendo che il sistema legale americano dovrebbe offrire a Maxwell – che è accusato di traffico sessuale di minori, allettamento e trasporto di minori per compiere atti sessuali illegali e tre capi di cospirazione – uguale giustizia secondo la legge.

“Ghislaine Maxwell è in carcere da 17 mesi senza cauzione. Non le hanno dato alcuna cauzione. È seduta in prigione prima del processo. Accusato di, capisci, di eventi accaduti tra il 1994 e il 1997″, ha detto Rivera a un panel, sostenendo la clemenza per l’assistente del pedofilo deceduto.

“È a rischio di fuga”, ha spiegato il co-relatore Degan McDowell.

“Un rischio di fuga? Si è offerta di depositare una cauzione di 28,5 milioni di dollari”, ribatté Rivera.

“Sta per scappare in un paese che non ha estradizione”, ha risposto il co-conduttore Jesse Watters.

“Tu, tu, tu la prendi… tu, la metti in isolamento, 17 mesi”, ha affermato un irritato Rivera.

Dopo un teso avanti e indietro, McDowell legge perché anche gli statuti federali indicano che la cauzione dovrebbe essere trattenuta per Maxwell.

“Lascia che ti istruisca molto velocemente. Fammi parlare. Questo è il segmento che sto correndo. Ecco la legge federale sulla cauzione. Hai il permesso, nel 1984, il Congresso ha approvato la legge federale sulla cauzione. Ti è permesso negare la cauzione per due motivi: rischio di fuga e pericolo per la comunità”, ha spiegato McDowell.

“Dove si nasconderà Ghislaine Maxwell?” chiese Rivera, a cui Watters rispose prontamente: “Ovunque”.

“Un modo per difendere un trafficante di sesso”, ha aggiunto McDowell.

Il commento di Rivera e l’apparente difesa di un trafficante sessuale pedofilo accusato non sono andati bene sui social media, dove è stato accusato di essere un possibile socio di Epstein.

Geraldo anche sostenuto per Maxwell l’anno scorso dopo essere stata arrestata, dicendo che meritava la cauzione nonostante i suoi sospetti “crimini ripugnanti”.


Segui l’autore su Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Cinguettio:

Parlare: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735

Alex Jones incontra Geraldo Rivera a Washington: Geraldo dice che Alex è stato demonizzato



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lo stilista morto il giorno prima del processo a Ghislaine Maxwell è stato nominato nella causa per traffico sessuale contro il fratello di Epstein


Virgil Abloh, il prolifico designer nero che ha lavorato con Louis Vuitton ed è stato CEO di Off-White, è morto dopo aver perso una “battaglia di due anni con l’angiosarcoma cardiaco, un cancro raro” a 41 anni domenica, appena un giorno prima il processo penale alla presunta trafficante di sesso Ghislaine Maxwell.

National File ha appreso che Abloh una volta era stato nominato in una causa per traffico sessuale ora archiviata contro Mark Epstein, il fratello del defunto molestatore sessuale Jeffrey Epstein.

Il 21 agosto 2020, il famoso designer è stato nominato come imputato in una causa civile intentata contro Jeffrey Epstein’s 1953 Fiducia, così come il fratello di Jeffrey, Mark Epstein, da una donna di nome Charlene Latham, sostenendo di essere stata vittima di traffico sessuale di Jeffrey Epstein e di numerosi personaggi dell’alta società tra cui Ghislaine Maxwell.

Sembra che Mark Epstein sia stato nominato nella causa a causa del suo ruolo principale nel Trust del 1953, il nome legale dato alla proprietà di Jeffrey Epstein. Mark Epstein era l’unico beneficiario della misteriosa fortuna di Jeffrey Epstein, e l’anno scorso è stato ipotizzato che la proprietà potrebbe pagare fino a $ 100 milioni per risolvere le cause con le presunte vittime.

I querelanti nel caso chiedevano danni, incluso l’atto di proprietà della villa di Epstein da 20 milioni di dollari a Palm Beach. Nella causa erano elencati più di due dozzine di nomi di spicco, tra cui R. Kelly, Beyonce e sia Harvey Weinstein che la sua entità aziendale.

La causa è stata intentata presso il Distretto Meridionale di New York, Charlene Latham v Mark Epstein, 1953 Trust, ed è stato infine e rapidamente abbattuto da un giudice federale che sosteneva che l’attore aveva intentato una causa frivola. Tuttavia, a partire da Febbraio 2021, secondo quanto riferito, il contenzioso era in corso.

I critici della causa hanno riferito che Latham ha affermato di aver “visitato sia la residenza di New York di Epstein che Little St. James prima che possedesse entrambe le proprietà, sostenendo anche che avesse volato sul Lolita Express molto prima che Epstein acquisisse l’aereo”.

Alcune affermazioni particolarmente esplosive avanzate nella causa includono accuse secondo cui “tutti i decenni e la continua condotta criminale dell’imputato” consistevano in uno “schema sociopatico, decennale di tratta di esseri umani, aggressione sessuale criminale, sfruttamento finanziario, tortura psicologica, molestie”, tra altre accuse, compresi i crimini sessuali contro i minori.

In tribunale penale questa settimana, i pubblici ministeri accusato Ghislaine Maxwell di essere il “partner nel crimine” di Jeffrey Epstein, procurando e adescando ragazze, comprese le minorenni, per attività sessuali illegali. Le facce della mondanità britannica sei conteggi di accuse relative al traffico sessuale, tra cui l’induzione di un minore a viaggiare per compiere atti sessuali illegali, il trasporto di un minore con l’intento di compiere atti sessuali illegali, il traffico sessuale di un minore e tre capi di imputazione per associazione a delinquere.

Mark Epstein, una volta indicato dal Daily Beast come “L’uomo che potrebbe ereditare i milioni di Jeffrey Epstein“, ha stranamente offerto il suo condominio in Florida come garanzia per la cauzione di Jeffrey Epstein prima della morte sospetta del miliardario, ma nega qualsiasi collegamento con le attività di Jeffrey nonostante le sue proprietà siano state ripetutamente nominate in cause legali per traffico di sesso.

Secondo quanto riferito, la ricchezza di Mark Epstein è “inspiegabile” e ha donato centinaia di migliaia di dollari in beneficenza, incluso l’Humpty Dumpty Institute nel 2014, dove è stato membro del consiglio di amministrazione ed è rimasto affiliato all’organizzazione fino a dicembre 2020, come National File precedentemente segnalato.

Uno degli obiettivi dell’HDI sembra essere quello di attirare membri del Congresso tra i suoi ranghi, e il gruppo di Epstein ha reclutato con successo Mark Meadows anni prima che diventasse capo di gabinetto del presidente Trump.

L’HDI di Mark Epstein ha forti legami con un partner con sede a Pechino, il Istituto Taihe, un think tank il cui figure chiave includono numerosi membri di alto livello del Partito Comunista Cinese, élite globaliste e tecnocrati corporativi transumanisti. National File ha recentemente scoperto le affermazioni del Taihe Institute secondo cui l’organizzazione ha “centri di ricerca” operante negli Stati Uniti.

L’entità dell’importanza dei fratelli Epstein è stata rivelata ulteriormente quando Il Sole ha pubblicato una fotografia che si ritiene sia dei primi anni 2000 che ritrae Jeffrey e Ghislaine inginocchiati davanti a Papa Giovanni Paolo II in Vaticano, forse per coincidenza nello stesso periodo in cui il collega HDI di Mark Epstein, Joseph Merante, ha lavorato a stretto contatto con il Vaticano tramite il suo ruolo presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Giuria selezionata nel processo per traffico sessuale di minori su Ghislaine Maxwell


Aggiornamento (1426ET): La giuria nel processo per traffico sessuale di Ghislaine Maxwell è stata insediata per il processo della socialite britannica, dove sei uomini e sei donne decideranno se ha trafficato ragazze minorenni per abusi sessuali da parte di Jeffrey Epstein e amici.

Secondo Bloomberg, la giuria ha un’età compresa tra 27 e 70 anni – e la maggior parte di loro dice di non seguire da vicino le notizie. Diversi giurati che hanno affermato di aver seguito da vicino la saga di Epstein sono stati esonerati dal servizio.

Ecco cosa sappiamo dei 12 giurati via Bloomberg (sottolineare il nostro):

  • Una donna, 61 anni, che lavora come assistente di un commerciante per una banca non identificata dopo aver lavorato in precedenza presso NS. Vive nel Bronx con suo figlio, la nuora e i nipoti e ha detto guarda un sacco di “spettacoli di polizia” come “Law & Order”.
  • Una donna, 28 anni, che vive nel Bronx e lavora come impiegato per la città di New York mentre termina il suo master in amministrazione pubblica. Ha detto che aveva già sentito parlare di Epstein ma non di Maxwell.
  • Una donna, 60 anni, con un master in affari urbani che prepara i contratti per il governo. La residente di Manhattan ha detto che lei non legge i giornali ma segue i feed di notizie online.
  • Un uomo, 44 ​​anni, che ha studiato strategia dell’informazione e della conoscenza alla Columbia University ed è ora vicepresidente della qualità presso un’azienda di scienze della vita. Vive con suo marito nella contea di Westchester, dove si divertono a giocare a giochi da tavolo.
  • Una donna, 51 anni, che ha vissuto a Manhattan tutta la sua vita. Direttrice amministrativa di un’organizzazione no-profit dell'”industria metallurgica”, si allena e va a trovare sua madre tutti i giorni. Ha detto di aver sentito parlare di Epstein e del suo suicidio, nonché dell’arresto di Maxwell.
  • Una donna, 70 anni, andata in pensione nel 2017 dopo aver lavorato nelle risorse umane presso una Onlus. Frequenta siti web di cucina e le piace anche “Jeopardy”, scacchi, lavoro a maglia e andare in bicicletta.
  • Una donna, 53 anni, che vive nel Bronx e lavora come assistente domiciliare. Un’immigrata che è arrivata negli Stati Uniti con un’istruzione di scuola media, aveva sentito parlare di Epstein ma non ricordava di aver sentito parlare di Maxwell. Le piace guardare “The Bold and the Beautiful” e i cartoni animati con i suoi nipoti.
  • Un uomo di 35 anni che si è laureato al college nel 2008 in finanza e vive a Manhattan da 10 anni. Lavora come assistente esecutivo presso una società privata nel settore finanziario.
  • Un uomo, 33 anni, che lavora per un “ente governativo” e vive nel Bronx con la moglie. Lui dice guarda principalmente sport e pensa di guardare il calcio quando ha girato il canale e ha visto le notizie sul suicidio di Epstein.
  • Un uomo, 34 anni, che vive a Manhattan e in precedenza ha lavorato nella pubblicità ma attualmente non è impiegato. Ha detto che sapeva sia di Epstein che di Maxwell ma non ha seguito il caso “super bene”.
  • Un uomo di 41 anni che vive a Manhattan e lavora come musicista. Ha detto di aver sentito parlare di Epstein come un “miliardario che adescava prostitute o ragazze minorenni” ed era consapevole che Maxwell era la sua “fidanzata o partner romantico”.
  • Un uomo, 64 anni, residente a Manhattan da tutta la vita e che ha lavorato negli ultimi 24 anni come paraprofessionale per un “ente pubblico”. Vive da solo, non legge le notizie e non è sui social, preferendo passare il tempo libero a guardare vecchi film e i Mets.

Sono stati scelti anche sei sostituti, tra cui un agente immobiliare di 36 anni che ha studiato ingegneria civile nella Repubblica Dominicana e una donna di 54 anni che vive a Westchester e lavora nella manutenzione “in un edificio in città. “

* * *

C’è un’altra gigantesca bomba di Epstein che sta per cadere?

Con il modo in cui i social media sono esplosi questo fine settimana sulla copertura del processo Ghislaine Maxwell, si potrebbe pensare di sì. Negli ultimi giorni, i messaggi su Facebook e Twitter hanno espresso disgusto e scetticismo sul fatto che il processo Maxwell non sarà trasmesso in streaming, in modo simile al processo Kyle Rittenhouse.

Ci sono stati tweet in abbondanza che suggerivano che la stampa potesse essere bandita dall’aula e che il giudice Alison Nathan avesse emesso una sorta di “ordine bavaglio” che impediva alla stampa di essere al processo.

Tweet come questi erano in abbondanza, facendosi strada sui social media per tutto il fine settimana:

Ma queste affermazioni sembrano non essere del tutto vere.

I processi federali vietano tutte le fotocamere, Newsweek riportato questa mattina. “Le telecamere di Rittenhouse erano consentite in quanto si trattava di un processo statale, tenutosi in un tribunale statale del Wisconsin”, ha affermato il loro articolo, sfatando l’idea che dal momento che un processo è stato trasmesso in streaming, l’altro dovrebbe esserlo.

“[E]Salvo quanto diversamente previsto da uno statuto o da queste regole, il tribunale non deve consentire lo scatto di fotografie in aula durante i procedimenti giudiziari o la trasmissione di procedimenti giudiziari dall’aula di tribunale”, afferma il rapporto, citando la legge federale.

Newsweek ha invece riferito questa mattina che non era stata emessa alcuna ordinanza di bavaglio e che alla stampa è stato “garantito l’accesso” all’aula:

Contrariamente a quanto affermato sui social media, un giudice non ha emesso un ordine di bavaglio e, secondo le regole federali, solo le persone all’interno del tribunale potranno assistere al processo. Tra coloro a cui è garantito l’accesso al processo ci sono membri della stampa, presunte vittime e membri della famiglia di Maxwell.

Un ordine del 24 novembre del giudice Alison Nathan ha dichiarato:

“In primo luogo, in linea con i requisiti di distanza COVID-19 del distretto, un certo numero di giornalisti e membri del pubblico sarà consentito nell’aula del tribunale propriamente detta gestita dall’ufficio esecutivo del distretto. In secondo luogo, la stampa potrà anche accedere al processo in aule di tribunale dedicate alla stampa”.

Ad ogni modo, ci aspettiamo fuochi d’artificio e seguirà gli sviluppi man mano che si verificheranno…


L’insabbiamento in corso dell’operazione di ricatto sessuale dei bambini dell’élite globale



Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Ghislaine Maxwell potrebbe essere stata uccisa se fosse stata concessa la cauzione per informazioni su Epstein, denunciano i reclami


La socialite britannica Ghislaine Maxwell, 59 anni, trattenuta in custodia cautelare in un centro di detenzione di Brooklyn dal suo arresto nel luglio 2020, sarà processata dal tribunale distrettuale degli Stati Uniti del centro di Manhattan il 29 novembre per traffico sessuale di bambini, spergiuro e adescamento di minori mentre un stretto collaboratore del defunto finanziere e pedofilo condannato Jeffrey Epstein.

Ghislaine Maxwell, ex fidanzata del miliardario caduto in disgrazia Jeffrey Epstein, è stata costantemente negata la libertà su cauzione dai giudici mentre attendeva il suo processo con l’accusa di aver procurato ragazze minorenni per il defunto magnate al traffico sessuale e agli abusi. Sebbene abbia ripetutamente dichiarato un “rischio di fuga”, fonti affermano che c’è stata un’altra ragione per cui non le è stato permesso di pagare la cauzione, ha riferito il Times.

“Il sistema l’ha tenuta in prigione per tenerla al sicuro”, ha detto una fonte citata dall’outlet.

Il rapporto alimenta le speculazioni che circondano la morte di Epstein dietro le sbarre e le informazioni che Maxwell potrebbe avere in suo possesso implicando persone potenti. Jeffrey Epstein, accusato di aver gestito una rete di traffico sessuale di minori nel 2019, è morto nella sua cella di Manhattan il 10 agosto in attesa del processo, dopo essersi dichiarato non colpevole delle accuse. È stato trovato morto nella sua cella di prigione a New York City con i funzionari che hanno dichiarato che si era suicidato per impiccagione.

Un secondo patologo all’autopsia, presente secondo quanto riferito su richiesta del fratello di Epstein, Mark, ha concluso che le lesioni al collo del magnate erano più coerenti con l’omicidio. Tuttavia, le autorità sono rimaste convinte che Epstein si fosse tolto la vita.

“Il sospetto è che se le fosse stata concessa la libertà su cauzione, sarebbe stata quasi sicuramente uccisa”, ha affermato la fonte.

Secondo il rapporto, c’è molta paura e paranoia tra gli amici di Maxwell (oltre che ex amici di Epstein) riguardo a qualsiasi tipo di associazione con il caso, con quelli contattati che accettano solo di parlare a condizione di anonimato. Il caso ha contaminato e si è riflesso su una moltitudine di personalità di alto profilo, come Principe Andrea, di fronte a una causa legale di una delle presunte vittime di Epstein, Virginia Giuffre. Il principe ha negato con veemenza le sue accuse di essere stata costretta a fare sesso con il reale da Epstein e Maxwell.

Ghislaine Maxwell, ex confidente e amante del pedofilo condannato Jeffrey Epstein, arrestata il 2 luglio 2020 mentre si nascondeva in una remota proprietà nel New Hampshire, è accusata di aver adescato ragazze e donne per il defunto miliardario.

La figlia del magnate dell’editoria pieno di debiti Robert Maxwell, morto ufficialmente per annegamento nel 1991, deve affrontare un’accusa di otto capi d’accusa, che copre presunti crimini commessi dal 1994 e 2004 e potrebbe portarla dietro le sbarre per 80 anni.

In vista del processo, che inizierà il 29 novembre, si è dichiarata non colpevole di tutte le accuse e ha costantemente affermato la sua innocenza. Dal suo arresto, Ghislaine Maxwell, accusata di essere La “signora” di Epstein, o pappone, è stata trattenuta nel Metropolitan Detention Center di Brooklyn, in condizioni di cui il suo team legale e suo fratello si sono ripetutamente lamentati.

L’avvocato di Maxwell Bobbi Sternheim paragonato le condizioni di vita “riprovevole” del suo cliente a quelle di Hannibal Lecter, il serial killer immaginario interpretato dall’attore Anthony Hopkins nel film del 1991 “Il silenzio degli innocenti”.

Sono state presentate cinque richieste di cauzione, tutte respinte dal giudice distrettuale americano Alison Nathan a Manhattan. I pubblici ministeri hanno citato la cittadinanza della donna in tre paesi e una ricchezza significativa come fattori che la rendono un “rischio di fuga significativo”.

Maxwell, il cui processo si occuperà solo delle accuse legate al sesso, poiché secondo quanto riferito non le è stato offerto un patteggiamento. Il suo processo si occuperà solo delle accuse legate al sesso, e lei dovrà affrontare un secondo processo in un secondo momento sul caso di spergiuro.


Esplosivo! Dr. Robert Malone: ​​Si stanno precipitando a uccidere i bambini

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link