Archivi tag: emergenza

Trasmissione di emergenza del sabato! La mafia di sinistra attacca i giornalisti di Infowars davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti a Washington




Trasmissione di emergenza del sabato! La mafia di sinistra attacca i giornalisti di Infowars davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti a Washington

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La Germania eleva il livello di rischio nel “Piano nazionale di emergenza del gas” alla seconda fase di “allarme” più alta



I prezzi europei del gas naturale e dell’elettricità sono aumentati dopo che la Germania ha innescato la “fase di allarme” del suo piano di emergenza NatGas tra le riduzioni delle forniture dalla Russia, secondo Reuters.

Il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck ha affermato che la più grande economia europea è in una grave crisi energetica. Ha avvertito che la Germania dovrebbe prepararsi per ulteriori tagli ai flussi di NatGas russi dopo che Mosca ha recentemente tagliato consegne tramite il Nord Stream tubatura.

“Non dobbiamo illuderci: il taglio delle forniture di gas è un attacco economico contro di noi da parte di Putin”, ha detto Habeck.

“Ovviamente è la strategia di Putin quella di creare insicurezza, aumentare i prezzi e dividerci come società. Questo è ciò contro cui stiamo combattendo”, ha continuato.

Habeck non era chiaro se il razionamento di NatGas sarebbe stato evitato.

La seconda “fase di allarme” di un piano di emergenza in tre fasi consente alle società di servizi pubblici di trasferire i prezzi dell’energia più elevati all’industria e alle famiglie per frenare la domanda. La mossa arriva quando il gasdotto Nord Stream in Germania opera al 40% della capacità dopo che i flussi della scorsa settimana sono stati ridotti per un “problemi tecnici” dall’esportatore russo di gas Gazprom PJSC.

La seconda fase aumenta anche il monitoraggio del mercato energetico e ne consente alcuni centrali a carbone da riattivare per aumentare la produzione di energia elettrica.

Tutto questo arriva mentre la Germania sta facendo una corsa pazza per riempire i suoi impianti di stoccaggio di NatGas prima dell’inverno. Lo storage totale è pieno di circa il 58%, sebbene l’obiettivo del 90% imposto dal governo entro novembre, un traguardo che potrebbe essere difficile da raggiungere considerando che i flussi di Nord Stream sono stati ridotti.

I futures benchmark sul primo mese sono aumentati del 6,5% a 135 euro al megawattora a causa dell’elevato allarme gas della Germania.

Anche la potenza tedesca per il prossimo anno è aumentata del 4,5% a 256 euro al megawattora.

La crisi energetica in Europa è tutt’altro che finita e si è diffusa ben oltre i confini della Germania e colpisce 12 Stati membri dell’UE, dieci dei quali hanno già messo in guardia sulle forniture di NatGas.

Frans Timmermans, il capo dell’Unione europea per il clima, questa settimana ha dichiarato al Parlamento europeo che il “rischio di un’interruzione completa del gas è ora più reale che mai… tutto questo fa parte della strategia per minare la nostra unità”.

“Europa dovrebbe essere pronto nel caso in cui il gas russo fosse completamente interrotto”, ha detto questa settimana a FT il capo dell’AIE Fatih Birol.

Habeck ha anche avvertito che la crisi energetica dell’Europa potrebbe innescare il contagio nei mercati energetici, tracciando un parallelo con il crollo di Lehman Brothers e come è sfociato nella crisi finanziaria del 2008.

Gli americani sono deliberatamente privati ​​di cibo ed energia come parte del Globalist Great Reset.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Altri servizi di emergenza non rispondono alle chiamate dei servizi di emergenza sanitaria a causa dell’aumento dei prezzi del gas


Altri servizi di emergenza negli Stati Uniti devono limitare la quantità di 911 chiamate a cui rispondono di persona a causa dei prezzi record del gas nell’America di Joe Biden.

NBC News riferisce che i soccorritori stanno tagliando i servizi chiave per risparmiare sui costi.

Tali servizi includono la riduzione delle pattuglie, il rinvio delle ispezioni agli edifici, il rinvio dei corsi di formazione per il personale e persino la mancata risposta fisica alle chiamate di emergenza.

Guadare:

Come noi precedentemente notatoi dipartimenti dello sceriffo e la polizia di tutto il mondo stanno esaurendo i loro budget per il gas e devono trovare il modo di recuperare i costi.

Non era questo ciò che volevano i Democratici? Per definanziare la polizia. Bene, ora l’hanno capito, solo in un modo più rotondo.

I prezzi del gas sono saliti alle stelle oltre i $ 5 per gallone a livello nazionale, secondo i dati AAA e sono più che raddoppiati da quando Joe Biden è entrato alla Casa Bianca.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden minaccia le compagnie petrolifere statunitensi con l’uso di “autorità di emergenza”



Nelle lettere alle compagnie petrolifere che le implorano di aumentare la produzione, Joe Biden ha minacciato di ricorrere alle “autorità di emergenza” se non si conformano.

Rapporti di Fox Business sulle lettere che Biden ha inviato a compagnie petrolifere tra cui Shell, BP, Chevron, Phillips 66, ExxonMobil, Marathon Petroleum Crop e Valero Energy Corp.

Biden scrive: “La mia amministrazione è pronta a utilizzare tutti gli strumenti ragionevoli e appropriati del governo federale e le autorità di emergenza per aumentare la capacità e la produzione della raffineria nel breve termine e per garantire che ogni regione di questo paese sia rifornita in modo appropriato”.

Altrove nelle lettere accusa anche le compagnie di sfruttare gli americani gestendo “margini di profitto storicamente alti”.

Incolpa anche la Russia per i prezzi del gas storicamente elevati negli Stati Uniti, una scusa stanca che letteralmente nessuno al di fuori, e probabilmente anche all’interno, crede più al suo gruppo di gestori.

“Non c’è dubbio che Vladimir Putin sia il principale responsabile dell’intenso dolore finanziario che il popolo americano e le sue famiglie stanno sopportando”, scrive Biden, aggiungendo “Ma nel mezzo di una guerra che ha aumentato i prezzi della benzina di oltre $ 1,70 per gallone, il profitto di raffineria storicamente alto i margini stanno peggiorando quel dolore”.

Le lettere arrivano sul retro dei commenti fatti dal segretario stampa di Biden che accusa le compagnie petrolifere di non fare il loro “dovere patriottico” e di produrre di più.

Karine Jean-Pierre ha anche fatto eco alla minaccia di Biden di usare poteri di emergenza contro le compagnie petrolifere:

Exxon Mobil ha ha risposto a Bidenfacendo esplodere i suoi tentativi di incolpare loro per le sue stesse politiche energetiche fallimentari.

“Siamo stati in contatto regolare con l’amministrazione per aggiornare il presidente e il suo staff su come ExxonMobil ha investito più di qualsiasi altra società per sviluppare forniture di petrolio e gas statunitensi”, afferma un comunicato stampa della società, aggiungendo “Ciò include investimenti nel Stati Uniti di oltre 50 miliardi di dollari negli ultimi cinque anni, con un aumento di quasi il 50% della nostra produzione di petrolio negli Stati Uniti durante questo periodo”.

Il comunicato continua: “A livello globale, abbiamo investito il doppio di quanto abbiamo guadagnato negli ultimi cinque anni: 118 miliardi di dollari in nuove forniture di petrolio e gas rispetto a un utile netto di 55 miliardi di dollari. Questo riflette la strategia di crescita a lungo termine dell’azienda e il nostro impegno a investire continuamente per soddisfare la domanda della società per i nostri prodotti”.

La compagnia petrolifera aggiunge che “In particolare per la capacità di raffinazione negli Stati Uniti, abbiamo investito durante la recessione per aumentare la capacità di raffinazione per elaborare il greggio leggero statunitense di circa 250.000 barili al giorno, l’equivalente dell’aggiunta di una nuova raffineria di medie dimensioni”.

“Abbiamo continuato a investire anche durante la pandemia, quando abbiamo perso più di $ 20 miliardi e abbiamo dovuto prendere in prestito più di $ 30 miliardi per mantenere gli investimenti per aumentare la capacità di essere pronti per la domanda post-pandemia”, ha affermato ulteriormente la società.

È una sorpresa che le persone dell’industria petrolifera abbiano un problema con Biden che improvvisamente li incolpa per l’aumento dei prezzi quando ha lavorato negli ultimi due anni per chiuderli letteralmente?

Biden e i suoi funzionari continuano a ripetere il punto di discussione secondo cui le compagnie petrolifere non stanno approfittando di circa 9000 permessi per perforare, un’idea che è stata etichettato come “disinformazione” dai principali vertici del settore.

Le minacce di Biden alle compagnie petrolifere di farle produrre di più arrivano appena un giorno dopo che il suo zar del clima John Kerry ha dichiarato…

Nel frattempo hanno fortemente limitato la produzione statunitense cercando e fallendo di accontentare l’Arabia Sauditae ora incolpano le aziende americane:

Il giornalista di Fox News Peter Doocy ieri ha chiesto al coordinatore per le comunicazioni strategiche del Consiglio di sicurezza nazionale di Biden, John Kirby: “Come è possibile che voi ragazzi abbiate stabilito che è nell’interesse della sicurezza nazionale degli Stati Uniti chiedere all’Arabia Saudita di trivellare più petrolio, invece di lasciare che le compagnie petrolifere perforano di più qui negli Stati Uniti?”

Kirby ha evitato la domanda e ha affermato: “Il presidente ha attinto alle riserve strategiche di petrolio per cercare di alleviare parte della pressione alla pompa e in futuro utilizzerà una gamma di strumenti a sua disposizione”.

“Penso che sia il meglio che posso fare su di esso”, ha aggiunto pateticamente Kirby:

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La polizia del Michigan afferma che non risponderà a tutte le chiamate ai servizi di emergenza sanitaria perché i prezzi del carburante sono troppo alti



Mentre i prezzi del gas sono aumentati a un altro massimo storico giovedì, un dipartimento di polizia del Michigan ha annunciato che non sarà in grado di rispondere a tutte le chiamate di emergenza perché non può permettersi il carburante.

ABC News ha riferito che l’ufficio dello sceriffo della contea di Isabella ha “già esaurito il budget per il carburante”, quindi risponderà ad alcune chiamate per telefono piuttosto che presentarsi di persona.

Lo sceriffo ha detto ai giornalisti che ci vorranno “diversi mesi” prima che venga approvato un nuovo budget per il carburante.

Guadare:

I prezzi del gas sono saliti alle stelle oltre $ 5 per gallone nel Michigan, con la media nazionale ora a $ 4,97, secondo i dati AAA.

I prezzi sono saliti alle stelle per dodici giorni consecutivi, e lo hanno fatto aumentato 26 cent in una sola settimana e 65 cent in un mese. I prezzi sono più che raddoppiati da quando Joe Biden è entrato alla Casa Bianca.

Biden e i Democratici non sembrano avere alcuna strategia per combattere la crisi e ora si stanno concentrando sul loro processo farsa contro Trump:

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I dati israeliani mostrano un picco del 25% nei problemi cardiaci di emergenza tra i giovani adulti “completamente vaccinati”.


(Notizie naturali) Nel 2021, il governo israeliano ha collaborato con Pfizer per opprimere la popolazione israeliana con passaporti vaccinali, segregazione, privazione dei diritti e detenzione illegale. Dopo aver sperimentato con forza sulla popolazione dosi multiple di mRNA della proteina spike, il governo israeliano alla fine ha causato grandi sofferenze e morte, mentre le infezioni hanno continuato a crescere nei vaccinati.

Gli ultimi dati da Israele mostra che la vaccinazione COVID-19 era “significativamente associata” a un picco del 25% nei servizi medici di emergenza per problemi cardiaci nei giovani adulti (16-39 anni). I dati EMS del 2021 sono stati confrontati con gli anni 2020 e 2019 e sono stati sottoposti a revisione paritaria da ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT).

I vaccini Covid causano un picco nelle emergenze cardiache nei giovani adulti, specialmente dopo la seconda dose

Lo studio ha esaminato un set di dati unico del National Emergency Medical Services (EMS) di Israele. Il set di dati include chiamate EMS per arresto cardiaco e sindrome coronarica acuta per età compresa tra 16 e 39 anni per gli anni 2019, 2020 e 2021. Utilizzando modelli di regressione binomiale negativa, lo studio ha rilevato che i conteggi settimanali delle chiamate di emergenza erano significativamente associati alla somministrazione del primo e del in particolare i secondi vaccini covid. Tra gennaio e maggio 2021, c’è stato uno scioccante picco del 25% in queste chiamate EMS legate al cuore, rispetto allo stesso lasso di tempo nel 2020 e nel 2019. Per le donne, il picco ha raggiunto il 31%.

Questi problemi cardiaci non erano nemmeno associati ai tassi di infezione da COVID-19. Molti studi affermano che l’infezione naturale da SARS-CoV-2 causa problemi cardiaci. Sebbene ciò possa essere vero per alcuni, gli autori dello studio hanno scoperto che “non c’era alcuna differenza statisticamente significativa nel rispettivo volume delle chiamate” tra l’intero anno 2019 e il 2020.

Invece, gli autori dello studio hanno scoperto che l’aumento del gennaio 2021 delle emergenze legate al cuore “sembra seguire da vicino la somministrazione della seconda dose di vaccini”. Questa osservazione del set di dati coincide con uno studio che ha trovato 27 casi di miocardite dopo la prima dose di vaccinazione covid-19 e 121 nuovi casi di miocardite dopo una seconda dose.

Il secondo aumento osservato inizia intorno al 18 aprile e “sembra tracciare un aumento della vaccinazione a dose singola per le persone che si sono riprese dalle infezioni da COVID-19”. I vaccini sono tradizionalmente controindicati se una persona ha già avuto l’infezione mirata. Nel caso dei vaccini contro il covid-19, farsi vaccinare dopo un’infezione è scientificamente inutile e sembra avere rischi aggravati legati al cuore.

Gli autori dello studio hanno affermato che “i risultati sollevano preoccupazioni in merito indotta da vaccino gravi effetti collaterali cardiovascolari non rilevati e sottolineano la relazione causale già stabilita tra vaccini e miocardite, una causa frequente di arresto cardiaco inaspettato nei giovani”.

Gli adulti giovani e sani non sono a rischio dell’infezione naturale, eppure molti sono stati costretti ad assecondare il loro governo totalitario. È interessante notare che i dati non hanno mostrato un aumento significativo dei problemi cardiaci per i giovani adulti nel 2020, quando è stato pubblicizzato il ceppo pandemico originale di SARS-CoV-2. Questo rende l’aumento delle emergenze cardiovascolari dopo la vaccinazione una questione più seria, perché questi stessi giovani adulti non erano a rischio l’anno prima e non avrebbero mai dovuto essere costretti a prendere i vaccini sperimentali.

Le prove contro i vaccini Covid-19 continuano a crescere

Nello studio, “Miocardite acuta sintomatica in 7 adolescenti dopo la vaccinazione Pfizer-BioNTech COVID-19”, i ricercatori hanno documentato sette casi di miocardite acuta o miopericardite in adolescenti maschi precedentemente sani. Tutti e sette gli adolescenti hanno manifestato dolore al petto entro quattro giorni dalla ricezione di una seconda dose della vaccinazione Pfizer-BioNTech Covid-19.

Lo studio, “Miocardite dopo immunizzazione con vaccini mRNA COVID-19 in membri dell’esercito americano” ha trovato 22 casi di miocardite in militari sani entro quattro giorni dalla vaccinazione contro il covid-19.

Il pilota dell’American Airlines, Robert Snow, andò in arresto cardiaco sei minuti dopo l’atterraggio di un volo da 200 passeggeri il 9 aprile. Il pilota della compagnia aerea era precedentemente in ottima salute fisica, ma ha avuto problemi di salute dopo essere stato costretto a prendere la serie di vaccini covid-19 a partire dal novembre del 2021.

Il cardiologo del Texas Dr. Peter McCullough ha detto che verso l’alto 30% dei piloti completamente vaccinati non supererebbero gli esami fisici se fossero adeguatamente sottoposti a screening per le condizioni cardiache indotte dal vaccino. Molti hanno paura di perdere la carriera, quindi ottengono i colpi. Una volta che subiscono lesioni da vaccino legate al cuore, hanno paura di denunciarle, perché non vogliono perdere il lavoro. È triste che così tanti giovani siano stati fuorviati, maltrattati e feriti.

Le fonti includono:

Natura.com

Gov.il

Pubblicazioni.aap.org

JamaNetwork.com

Rumble.com

NaturalNews.com


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

EMERGENZA GLOBALE! La Russia dice che è ufficialmente in guerra con la NATO, avverte l’imminente Armageddon nucleare – Guarda LIVE


Guarda e condividi questa edizione esplosiva della trasmissione più vietata al mondo:

Per favore DONATE OGGI per mantenere Infowars in onda in modo da poter difendere il Primo Emendamento e combattere l’agenda globalista!

Iscriviti alla Newsletter di Infowars QUI.

Feed rombo:

CLICCA QUI per guardare il nostro feed dal vivo che ora è in streaming 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su GETTR! Inoltre, assicurati di seguire Alex Jones e Video.vietato su GETTR per le ultime notizie e le informazioni esclusive!

Alex Jones è su Telegram:


The American Journal: la brigata contro la libertà di parola ha “svegliato” la brigata sotto shock dopo che Elon Musk ha privato Twitter

Segui The American Journal su Telegram:

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Guarda le interviste e i momenti salienti più importanti della trasmissione speciale di emergenza di 40 ore di Infowars!


La maratona Money Bomb di Infowars è stata un clamoroso successo grazie al tuo continuo supporto e patrocinio! Resta aggiornato sull’azione con questa raccolta delle interviste più potenti e informative di ospiti speciali durante la trasmissione speciale di emergenza di 40 ore.

Guarda il refeed di Money Bomb o dai un’occhiata ai punti salienti di seguito:

Per favore continua a donare per aiutarci a rimanere in onda per difendere la libertà di parola e il Secondo Emendamento e affrontare i globalisti e il loro insidioso Great Reset.

La deputata Marjorie Taylor Greene (R-Ga.) si unisce Lo spettacolo di Alex Jones per analizzare come l’establishment di sinistra intende derubare il suo distretto del diritto di eleggerla alla carica:

Sean Stone si unisce all’Alex Jones Show per abbattere la guerra spirituale per l’anima dell’umanità:

Mark Dice si unisce ad Alex Jones per parlare dell’ascesa dei media alternativi mentre le società Woke come Disney, Netflix e CNN+ falliscono miseramente:

David Icke si unisce all’Alex Jones Show per svelare il segreto del destino dell’umanità:

Mike Adams e Owen Shroyer discutono di come sopravvivere a un potenziale collasso della società:

Il dottor Peter Breggin si unisce a Kristi Leigh e Owen Shroyer per una potente intervista:

L’inventore tecnologico Steve Kirsch si è unito a Kristi Leigh e Owen Shroyer per evidenziare i fallimenti di FDA e CDC:

Alex Jones spiega l’obiettivo finale della sinistra e come fermarli in uno sfogo epico durante la maratona di Infowars Money Bomb:

Alex Jones spiega la spinta per il kill switch globalista per porre fine all’umanità:


Non dimenticare mai che ogni donazione a saveinfowars.com è usato per tenerci in onda coprendo le notizie che i globalisti non vogliono che tu ascolti! E assicurati di controllare tutto il specialita’ fantastiche e offerte esclusive all’Infowars Store fino ad esaurimento scorte. Grazie mille per il vostro sostegno!


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trudeau deve affrontare un’indagine “senza precedenti” sull’uso dei poteri di emergenza contro i manifestanti per le libertà civili


Lunedì, una commissione mista del parlamento canadese ha lanciato ufficialmente un’indagine sulle azioni del governo Trudeau contro i manifestanti per le libertà civili di Freedom Convoy.

L’inchiesta “senza precedenti” esaminerà le accuse secondo cui il governo Trudeau ha violato i diritti della Carta dei manifestanti quando li ha arrestati e detenuti senza accusa, così come le azioni estreme di congelamento dei conti bancari dei manifestanti.

“Le responsabilità di questo comitato sono molto, molto gravi. Lo riconosciamo tutti”, ha affermato il deputato conservatore Glen Motz – come riportato da Blacklocks.

Il comitato è composto da diversi incaricati del Partito Liberale e del Partito Conservatore, nonché da un incaricato selezionato dai Nuovi Democratici.

Il primo ministro Justin Trudeau ha già parlato pubblicamente della questione. Nella sua testimonianza, Trudeau ha negato qualsiasi illecito da parte del suo governo e ha insistito sul fatto che tutte le decisioni fossero prese in conformità con la legge. Ha anche difeso la sua decisione di schierare le forze di polizia contro i manifestanti, sostenendo che era necessario mantenere l’ordine pubblico.

I partiti di opposizione hanno criticato la risposta di Trudeau alle proteste e lo hanno accusato di usare una forza eccessiva contro manifestanti pacifici.

Gran parte dell’indagine esaminerà il tentativo di giustificazione di Trudeau invocando la legge sulle emergenze.

L’Emergencies Act è un atto legislativo approvato nel 1988. Conferisce al governo federale poteri di emergenza in tempi di crisi. Ciò può includere cose come il congelamento dei conti bancari, il dispiegamento delle forze di polizia nazionali e altre misure.

Trudeau ha invocato l’Emergencies Act per darsi questi poteri senza precedenti. L’RCMP è stato schierato per rimuovere i manifestanti e alcuni conti bancari sono stati congelati senza un ordine del tribunale.

Ci sono state molte critiche all’uso da parte di Trudeau dell’Emergences Act in questo caso. Molti ritengono che sia un abuso di potere e che dovrebbe essere utilizzato solo in casi di vera emergenza, non per interrompere la parola.

In un altro comitato separato, i parlamentari sono stati avvertiti dal capo nazionale dell’Assemblea delle Prime Nazioni RoseAnne Archibald che la decisione senza precedenti di invocare l’Emergencies Act aveva avuto conseguenze ad ampio spettro.

“Il giorno prima il ministro Marc Miller mi ha chiamato credo. Da giorni si parlava dell’atto invocato. Il giorno prima mi ha effettivamente chiamato e ha detto che sarebbe successo “, ha detto Archibald.

“Sono preoccupato e ho espresso questa preoccupazione molto immediatamente con il ministro Miller quando mi ha chiamato dicendomi preoccupato per le implicazioni a lungo termine di ciò”.

In quanto ex attivista coinvolto in molte proteste, Archibald ha compreso la minaccia alla libertà di parola.

“La mia preoccupazione è che l’atto sia uno strumento e lo strumento stesso può effettivamente nominare e effettivamente apporre etichette sulle persone”, ha detto Archibald.

“Le implicazioni dell’Emergencies Act sono in lungo e in largo ed è per questo che mi trovo davanti a voi. Io stesso sono un ex attivista e sono stato coinvolto in azioni civili e accusato”.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La terza guerra mondiale si avvicina molto: la Russia annuncia il piano per bombardare i convogli della NATO che entrano in Ucraina — Trasmissione di emergenza in diretta!




Per una volta, Joe Biden dice la verità e avverte il mondo che siamo sull’orlo della “terza guerra mondiale nucleare”, ma i falchi di pollo di sinistra e di destra negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nell’UE chiedono armi più pesanti inviato al buco nero in espansione.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La polizia del Campidoglio emette una dichiarazione di emergenza sul convoglio popolare


Domenica la polizia del Campidoglio degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione di emergenza in risposta all’arrivo del “convoglio del popolo” di camionisti a Washington, DC per protestare contro i mandati e le restrizioni di Covid-19. Secondo quanto riferito, la dichiarazione consentirà alle autorità di ricevere assistenza dalla Guardia nazionale e di pagare le spese di vitto e alloggio per gli agenti che rimarranno nelle vicinanze.

Secondo Bloomberg, il Capitol Police Board ha espresso timori che i manifestanti potessero chiudere le strade e ponti nella capitale degli Stati Uniti in una situazione simile a quanto accaduto ad Ottawa con il ‘Freedom Convoy’ il mese scorso.

In una nota, il sergente d’armi della Camera William Walker consigliato i membri del Congresso e il loro personale di prendere in considerazione l’utilizzo di treni e altri mezzi pubblici mentre il convoglio è presente a Washington. Il promemoria diceva loro anche di considerare l’uso di percorsi alternativi se scegliessero di guidare.

I sostenitori del convoglio possono essere visti applaudire e tenere in mano le bandiere americane quando è arrivato a Washington, DC domenica.

Il convoglio ne fece diversi loop intorno alla Washington Beltway domenica – un atto che ha richiesto ore e ha causato ingorghi nella zona – e hanno promesso di condurre più giri nella prossima settimana. Secondo i rapporti, si stima che il convoglio si estenda per circa 30 miglia.

Il Freedom Convoy a Ottawa il mese scorso è stato disperso con la forza dopo che il governo ha conferito alle autorità poteri di emergenza per chiudere le proteste. I conti bancari associati ai manifestanti sono stati congelati, mentre gli organizzatori del convoglio sono stati radunati e arrestati.

I sostenitori delle proteste sono stati anche minacciati di arresto per aver fornito aiuti e risorse ai camionisti. I video virali dell’epoca mostravano la polizia di Ottawa che attaccava e calpestava i manifestanti, compresi gli anziani, provocando la condanna pubblica da parte dei politici sia in Canada che all’estero.

Il Freedom Convoy ha ispirato diverse proteste in altri paesi, inclusa la protesta di questa settimana a Washington, DC.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Le misure di emergenza di Trudeau accelereranno l’importanza della finanza decentralizzata


Negli ultimi anni, il settore finanziario è diventato un obiettivo chiave degli attivisti progressisti che cercano di attuare la loro agenda.

Gli attivisti hanno utilizzato una varietà di metodi per persuadere e fare pressione sulle istituzioni finanziarie affinché eseguissero i loro ordini. Hanno avuto successo sotto pressione il settore finanziario ad adottare standard sull’impatto ambientale, sull’impatto sociale e sul più ampio governo societario, collettivamente indicati come Standard ESG; hanno preso di mira il settore finanziario per rimanere accessibile alle industrie ritenute in conflitto con gli standard ESG, come petrolio, gas naturale e armi da fuoco.

Dopo l’11 settembre, il Congresso degli Stati Uniti ha approvato lo USA PATRIOT Act, che, tra le altre cose, 1) richiedeva alle istituzioni finanziarie di stabilire meccanismi di due diligence per rilevare e segnalare il riciclaggio di denaro attraverso conti bancari privati ​​e 2) incoraggiava le agenzie di regolamentazione e la legge applicazione per condividere informazioni con istituti finanziari se un individuo o entità è coinvolta o ragionevolmente sospettata di commettere atti terroristici o riciclaggio di denaro. Le nazioni occidentali hanno seguito la guida del governo degli Stati Uniti nell’estendere le norme antiriciclaggio per includere misure di finanziamento del terrorismo. Dalla recessione finanziaria globale del 2008, le istituzioni finanziarie sono state pesantemente esaminate per il loro ruolo nell’aggravare il collasso economico. Per evitare un controllo approfondito, da allora le istituzioni finanziarie sono rimaste più in linea con gli obiettivi delle autorità di regolamentazione. Questa “partenariato” ha apparentemente significato che le istituzioni finanziarie soccombono principalmente alle richieste normative su argomenti che vanno dal rischio climatico alle questioni sociali e ad altri argomenti delicati.

Poiché le istituzioni finanziarie sono diventate sempre più catturate dallo stato, le valute digitali decentralizzate sono diventate sempre più popolari. Alla fine degli anni 2000, bitcoin è emerso come una valuta digitale decentralizzata che può essere inviata da utente a utente senza bisogno di intermediari finanziari. Nel corso del tempo, le risorse crittografiche come bitcoin sono diventate un’enorme popolarità. Al 23 febbraio, la capitalizzazione di mercato di bitcoin superava di gran lunga i 700 miliardi di dollari. Poiché il mercato delle criptovalute continua a crescere, i governi e le autorità di regolamentazione hanno discusso l’approccio migliore per limitarne l’utilità nell’evitare il controllo del governo. La Commissione per i Titoli dell’Ontario segnalato tweet degli amministratori delegati di due importanti scambi di criptovalute che informavano gli utenti di criptovalute sui modi per evitare la capacità del governo di sequestrare criptovalute. Come hanno appreso di recente i manifestanti canadesi, il sistema finanziario potrebbe diventare un’arma contro di loro se l’attuale governo trova le loro opinioni politiche in conflitto con le sue attuali priorità.

Il 19 febbraio, NBC News segnalato che centinaia di agenti di polizia in tenuta antisommossa hanno ripreso il controllo di Ottawa dopo settimane di proteste che hanno “occupato” le strade della città. Questa azione energica arriva pochi giorni dopo che il ministro delle finanze canadese Chrystia Freeland ha annunciato a repressione del governo sul Convoglio della Libertà. Nell’adempiere alla dichiarazione dell’Emergencies Act del primo ministro Justin Trudeau, il capo della polizia ad interim di Ottawa ha minacciato i restanti manifestanti con “sanzioni finanziarie e accuse penali”. Secondo Secondo NBC News, le autorità canadesi hanno sequestrato settantasei conti bancari per un totale di circa 3,2 milioni di dollari in relazione ai manifestanti.

Il sequestro da parte del governo canadese di quei conti bancari segue il Ordinanza misure economiche di emergenza, che è stato pubblicato il 15 febbraio. L’intento dichiarato di Trudeau e Freeland era quello di richiedere alle piattaforme di crowdfunding e ai fornitori di servizi di pagamento di registrarsi presso il Financial Transactions and Reports Analysis Center of Canada (FINTRAC) e di rivelarlo alla Royal Canadian Mounted Police o al direttore del Canadian Security Intelligence Service “l’esistenza di proprietà in loro possesso o controllo che hanno motivo di ritenere possedute, detenute o controllate da o per conto di una persona designata; e qualsiasi informazione su una transazione o transazione proposta.” Inoltre, l’ordinanza sulle misure economiche di emergenza richiede alle entità applicabili di cessare 1) trattare con persone designate o persone che agiscono per conto di persone designate, 2) facilitare qualsiasi transazione con tali persone designate, 3) mettere fondi o valuta virtuale a disposizione della persona designata o un individuo che agisce per conto delle persone designate, e 4) fornire qualsiasi servizio finanziario o connesso a beneficio di una persona designata. Nell’estendere la legge canadese contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, Trudeau ha quasi designato i manifestanti di Freedom Convoy come terroristi, o come David Sacks si riferisce per loro “una casta di intoccabili”.

Il 16 febbraio CoinDesk segnalato che la polizia provinciale dell’Ontario e la polizia a cavallo canadese reale “hanno ordinato a tutte le società finanziarie regolamentate di cessare di facilitare qualsiasi transazione da 34 portafogli crittografici legati al finanziamento di proteste guidate da camionisti”. Terra libera detto giornalisti il ​​17 febbraio che “i nomi di individui ed entità, nonché i portafogli crittografici sono stati condivisi dal [Royal Canadian Mounted Police] con le istituzioni finanziarie e i conti sono stati congelati e altri conti saranno congelati”. Jesse Powell, CEO di Kraken twittato che Kraken sarebbe stato costretto a soddisfare qualsiasi richiesta del governo canadese; tuttavia, ha notato che coloro che ne sono preoccupati, non dovrebbero mantenere i loro fondi crittografici “con alcun custode centralizzato / regolamentato. Non possiamo proteggerti”. Kraken è un popolare scambio di criptovalute con oltre sei milioni di clienti. Allo stesso modo, il CEO di Coinbase Brian Armstrong twittato un filo perspicace sulla necessità di proteggere la libertà di transazione. Secondo alla segnalazione, la Ontario Securities Commission ha segnalato i tweet di Powell e Armstrong alle forze dell’ordine, poiché entrambi i CEO hanno raccomandato di archiviare le risorse crittografiche in portafogli non custoditi e fuori borsa. “I congelamenti dei beni non servono a porre fine a un’emergenza, ma a rendere inabili e intimidire i manifestanti dopo il fatto”, scrive la redazione del giornale di Wall Street.

Perché tutto questo è importante? Per uno, gli istituti finanziari e i fornitori di servizi di pagamento possono cessare di fare affari con chiunque sia considerato una persona designata dal governo canadese senza un giusto processo. In secondo luogo, l’ordinanza sulle misure economiche di emergenza afferma che “nessun procedimento ai sensi dell’art Legge sulle emergenze e nessun procedimento civile pende contro un ente per aver rispettato questo Ordine”. In terzo luogo, queste azioni sono in diretta contraddizione con la promessa di integrare le risorse crittografiche. Come Protocollo scrive, “I portafogli Crypto potrebbero non avere informazioni di identificazione personale, ma i portafogli ospitati su uno scambio centralizzato sono collegati a un account utente identificabile. E le transazioni sulla blockchain possono essere tracciate da un punto all’altro”. Infine, il finanziarizzazione dell’economia in generale ha portato a una crescente importanza dell’accesso alle istituzioni finanziarie e ai prestatori di servizi di pagamento; questa importanza ha reso molto più gravi le minacce di censura finanziaria.

Le criptovalute e la finanza decentralizzata (DeFi) sono emerse come una potenziale soluzione alternativa alla possibilità di censura finanziaria. La DeFi utilizza un registro distribuito sicuro per rompere il controllo quasi monopolistico del settore bancario su denaro, prodotti finanziari e servizi finanziari. “Non ci sono autorità centralizzate che possono bloccare i pagamenti o negarti l’accesso a qualsiasi cosa”, scrive La pagina web di Ethereum. Il potenziale della DeFi sembra illimitato poiché le banche continuano a subire pressioni per negare l’accesso a individui e settori specifici.

La presentazione del settore finanziario all’agenda degli attivisti ha consentito agli attivisti di indirizzare con successo, in alcune situazioni, il finanziamento del settore finanziario di carceri private, petrolio e gas naturale, altre industrie politicamente sfavoritee anche di destra figure politiche. Gli azionisti attivisti sono diventati sempre più espliciti sull’utilizzo della loro leva per cambiare la politica aziendale su questioni che vanno cambiamento climatico a pistole. Il Dipartimento di Giustizia dell’amministrazione Obama è stato sorpreso a usare la sua autorità di regolamentazione per costringere le istituzioni finanziarie a interrompere i servizi bancari alle industrie politicamente sfavorite, minacciando di perseguire quelle che non lo facevano. Solo poche settimane fa, il procuratore distrettuale della contea di Los Angeles sollecitato Visa, Mastercard e American Express per “mostrare una cittadinanza aziendale responsabile interrompendo i pagamenti online per l’acquisto di kit di armi fantasma”. Come abbiamo visto, questi intermediari finanziari continuano a subire pressioni da parte di agenzie governative e attivisti, con molte di queste campagne di pressione che si traducono in una minore libertà di transazione.

Le ultime settimane hanno dimostrato che le istituzioni finanziarie ei fornitori di servizi di pagamento svolgono un ruolo fondamentale nella nostra libertà economica. Mentre il Stella di Toronto segnalato che il governo canadese sta lavorando con le istituzioni finanziarie per “sbloccare” i conti bancari, il viceministro delle finanze ha osservato che “alcuni titolari di conti bancari potrebbero ancora essere soggetti ad altri ordini del tribunale che congelano i loro beni”, anche dopo che Trudeau conclusa la dichiarazione della legge sulle emergenze. Le conseguenze di queste misure draconiane porteranno probabilmente a un ulteriore utilizzo del settore finanziario come arma contro gli oppositori politici. Se le recenti azioni tiranniche di Trudeau sono indicative, il futuro della guerra politica è finanziario.


La prima vittima di guerra è la verità



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

I diplomatici delle Nazioni Unite se ne vanno durante il discorso di emergenza del ministro degli Esteri russo tra le tensioni nucleari


Durante un incontro di emergenza delle Nazioni Unite a Ginevra, in Svizzera, martedì mattina, diversi diplomatici occidentali sono usciti dall’edificio per protestare contro il discorso del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

L’acrobazia immatura arriva in un momento in cui i politici dovrebbero immergersi in tutto ciò che i russi hanno da dire per prepararsi al meglio per una risoluzione pacifica ed evitare un’ulteriore escalation del conflitto in Ucraina.

Allo sciopero hanno partecipato diplomatici provenienti da Stati Uniti, Regno Unito e altre nazioni dell’UE.

Il discorso di Lavrov, presentato al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, si è concentrato su quello che la Russia chiama un “genocidio” contro il popolo della regione ucraina del Donbas.

Il ministro degli Esteri russo ha detto ai restanti membri dell’assemblea che dal solo febbraio 2022, oltre 100.000 rifugiati sarebbero fuggiti dall’area del Donbas per trovare rifugio in Russia.

Lavrov afferma che i russi hanno documentato le violazioni criminali dei diritti umani commesse dalle autorità di Kiev e fornito un collegamento a una mostra online di foto e video che mostrano i presunti crimini di guerra in cui si sono impegnati i battaglioni di volontari dell’esercito ucraino e neonazista.

Le immagini ei video forniti dai russi sono estremamente grafici e dovrebbero essere visti con cautela.

Il collegamento al sito Web, che sembra faticare a gestire la grande quantità di traffico che probabilmente sta ricevendo, può essere trovato da CLICCANDO QUI.

Infowars non ha verificato in modo indipendente nessuna di queste immagini, video o collegamenti con gli atti terroristici dell’Ucraina contro la popolazione della regione del Donbas.

Queste informazioni sono state fornite dal governo russo e dovrebbero essere viste con lo stesso scetticismo che si userebbe quando si visualizzano le informazioni provenienti dalla CNN.

Continuando, Lavrov ha detto ai diplomatici delle Nazioni Unite che la decisione di Putin di lanciare l’operazione militare in Ucraina è arrivata su richiesta dei leader sia della Repubblica popolare di Donetsk che della Repubblica popolare di Luhansk.

Secondo la Russia e il popolo di queste sedicenti Repubbliche, negli ultimi otto anni gli ucraini hanno commesso un genocidio contro i cittadini della regione.

Lavrov ha osservato che l’Ucraina “viene trascinata nella NATO. Il Paese è inondato di armi offensive ed è un Paese che ha apertamente rivendicato il territorio contro la Federazione Russa e ha minacciato di usare la forza e acquisire una capacità nucleare militare”.

Successivamente, citano i russi la Dichiarazione del 1970 sui Principi di diritto internazionale concernenti le relazioni amichevoli e la cooperazione tra gli Stati in conformità con la Carta delle Nazioni Unite come precedente per l’invasione.

Il ministro degli Esteri russo ha affermato che “il governo di Kiev e neonazista non era e non è un governo dei popoli dell’Ucraina” e che l’Ucraina si qualifica come uno stato che garantisce “rispetto alla sua integrità territoriale”.

Inoltre, Lavrov ha affermato: “Gli Stati Uniti e i loro alleati, che sono direttamente responsabili di numerose violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario, e dei crimini che hanno fatto vittime di centinaia di migliaia di persone comuni in Jugoslavia, Iraq, Libia e Afghanistan, sono nuovamente dimostrando i loro doppi standard”.

L’attuale amministrazione ucraina, ha affermato il diplomatico russo, è un perfetto esempio di come l’essere un “vascello leale” dell’Occidente consenta alle nazioni di calpestare i diritti umani, uccidere persone e coltivare tradizioni neonaziste senza alcuna ripercussione da parte dell’establishment.

Parlando al popolo ucraino, Lavrov ha osservato che il Cremlino non vuole conquistare la loro nazione e li vede come russi nativi, e li ha esortati ad aiutare “fermare i tentativi dei poteri temporanei che hanno preso illegalmente il potere”.

Questo è un riferimento al fatto che gli Stati Uniti e altre nazioni occidentali si sono impegnate in a operazione di cambio di regime in Ucraina nel 2014 con l’aiuto di George Soros, lasciando in carica i politici fantoccio negli anni successivi.

L’establishment dei media globali sta cercando di nascondersi L’ultimo discorso di Putin così come il discorso di Lavrov all’ONU, ma con la minaccia della terza guerra mondiale incombente, Infowars ritiene imperativo che la gente del mondo abbia accesso alle informazioni provenienti da tutti i lati di questa debacle geopolitica a volte confusa.


Ottieni fino al 50% di sconto sui nostri prodotti più venduti oggi all’Infowars Store!


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Partita di calcio inglese colpita da un’altra “emergenza medica”


Il calcio inglese è stato nuovamente colpito la scorsa notte con l’ennesima “emergenza medica” poiché una partita tra Sunderland e Burton Albion ha dovuto essere ritardata di quasi un’ora a causa del crollo di un tifoso nello stadio.

L’arbitro Robert Lewis è stato costretto a sospendere il gioco dopo soli quattro minuti dopo che un tifoso situato nella tribuna occidentale di Sunderland ha richiesto cure.

I giocatori sono rimasti in campo per 10 minuti mentre il tifoso ha ricevuto assistenza medica prima di rientrare negli spogliatoi.

Sono tornati in campo solo circa 50 minuti dopo e poi hanno dovuto riscaldarsi di nuovo prima che la partita riprendesse.

“Preferirei rimandare il gioco”, ha detto il manager del Burton Albion Jimmy Floyd Hasselbaink. “Poi andiamo a casa e torniamo in un altro giorno che aspettare così a lungo. La persona è più importante del gioco”.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, nell’ultimo anno si sono verificati innumerevoli crolli improvvisi sia di calciatori in condizioni fisiche ottimali che di tifosi allo stadio.

Solo la scorsa settimana, anche la partita di Burton in casa contro il Bolton ha dovuto essere interrotta a causa di un’emergenza medica.

All’inizio di questo mese, noi segnalato su un calciatore greco di 21 anni che ha subito un arresto cardiaco improvviso a soli cinque minuti dall’inizio di una partita prima di morire successivamente.

Nel novembre dello scorso anno, il quotidiano tedesco Berliner Zeitung pubblicato un rapporto che cerca di rispondere al motivo per cui un “numero insolitamente elevato di calciatori professionisti e dilettanti è crollato di recente”.

Tuttavia, gli “esperti” hanno risposto al problema affermando che lo era solo una “coincidenza” che giocatori e tifosi stanno improvvisamente crollando in gran numero e che non aveva alcun collegamento con i vaccini COVID-19.

Ciò non ha soddisfatto l’ex giocatore della Premier League Matt Le Tissier, che ha chiesto un’indagine adeguata sulla questione.

“È stato molto preoccupante per me guardare lo sport che amo e ho giocato per 17 anni… in tutto il tempo che ho giocato non ho mai visto un calciatore lasciare il campo per problemi di cuore”, ha detto Le Tissier.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trudeau afferma che lo “stato di emergenza” rimarrà in vigore



Nonostante la protesta di Freedom Convoy sia effettivamente terminata grazie alla brutalità delle autorità di Ottawa, Justin Trudeau ha affermato che lo “Stato di emergenza” rimarrà in vigore.

Il primo ministro canadese ha espresso i commenti all’inizio di oggi durante un discorso dopo un fine settimana di sfacciata violenza e brutalità della polizia diretta contro i manifestanti.

“Anche se i blocchi sono stati revocati attraverso le aperture di frontiera… lo stato di emergenza non è finito”, ha detto Trudeau.

Il Primo Ministro si rifiuta di rinunciare ai poteri draconiani che si è assegnato presumibilmente per il timore che le manifestazioni si ripetano.

Ciò va completamente contro ciò che Trudeau ha promesso la scorsa settimana, quando ha affermato che i poteri sarebbero “limitati nel tempo, geograficamente mirati, nonché ragionevoli e proporzionati alle minacce che dovrebbero affrontare”.

Trudeau ha continuato a giustificare l’estensione dei poteri citando problemi di “disinformazione” e “finanziamenti esteri”, invocando ancora una volta il pretesa ridicola e infondata che gli agenti russi hanno contribuito a incitare e finanziare le proteste.

Come abbiamo precedentemente evidenziatoil vice primo ministro Chrystia Freeland ha annunciato che le misure utilizzate per congelare i conti bancari dei manifestanti e dei loro sostenitori sarebbero diventate permanenti.

“Abbiamo utilizzato tutti gli strumenti che avevamo prima dell’invocazione dell’Emergencies Act e abbiamo deciso di aver bisogno di alcuni strumenti aggiuntivi”, ha annunciato Freeland

“Alcuni di questi strumenti proporremo misure per mettere in atto tali strumenti in modo permanente”, ha aggiunto.

Ancora una volta, Reagan aveva ragione.

“Niente dura più a lungo di un programma governativo temporaneo”.

Nel frattempo, ha è emerso che anche ad alcuni familiari dei manifestanti che non hanno donato direttamente alle proteste sono stati congelati i conti bancari.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il Canada decide di rendere permanente la legge sul congelamento dei beni in caso di emergenza


Il Canada si è mosso per rendere il congelamento dei beni parte del suo Emergencies Act, che è stato utilizzato per prendere di mira i sostenitori delle proteste del Freedom Convoy, un appuntamento fisso.

Wow, chi l’ha visto arrivare?

Per fermare quelli che il regime di Trudeau chiamava “blocchi illegali”, il governo ha minacciato di congelare i conti bancari dei manifestanti e di chiunque avesse donato loro denaro.

Ai sensi dell’Emergences Act, le banche sono tenute a bloccare i conti senza un’ingiunzione del tribunale, mentre tutte le piattaforme di crowdfunding e i fornitori di servizi di pagamento sono obbligati a fornire informazioni a FINTRAC (Financial Transactions and Reports Analysis Center of Canada).

Il vice primo ministro Chrystia Freeland ha annunciato che molte delle misure imposte “temporaneamente” per affrontare i manifestanti (dopo che erano stati opportunamente demonizzati come estremisti violenti) diventeranno ora permanenti.

“Abbiamo utilizzato tutti gli strumenti che avevamo prima dell’invocazione dell’Emergencies Act e abbiamo deciso di aver bisogno di alcuni strumenti aggiuntivi”, ha annunciato Freeland

“Alcuni di questi strumenti proporremo misure per mettere in atto tali strumenti in modo permanente. Le autorità di FINTRAC, credo, debbano essere ampliate per coprire le piattaforme di crowdsourcing e le piattaforme di pagamento”, ha aggiunto.

Ronald Reagan ha avuto ragione di nuovo.

“Niente dura più a lungo di un programma governativo temporaneo”.

Nel frattempo, come abbiamo fatto in precedenza evidenziatoè probabile che tali misure escludano le classi protette (fondamentalmente chiunque non sia nativo canadese o bianco), con gruppi come immigrati e rifugiati che godono di un’esenzione.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trasmissione di emergenza del sabato: il mondo sull’orlo di una potenziale guerra nucleare — Guarda in diretta!




Sintonizzati su questa trasmissione speciale del sabato molto seguita/ascoltata con Alex Jones, in cui analizza l’ultima accelerazione della guerra in Europa con le forze globaliste e la Russia.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trudeau ammette che il vero scopo dei poteri di emergenza è che i canadesi apprendano le “conseguenze” di “infrangere la legge”



Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha ammesso che il suo invocare i poteri di emergenza non era quello di proteggere la patria dalle manifestazioni del Freedom Convoy, ma di insegnare loro le “conseguenze” dell’attraversamento di lui.

Trudeau ha difeso la sua invocazione dell’Emergencies Act dopo una sessione parlamentare martedì, quando gli è stato chiesto se fosse “andato troppo oltre” nel concedere al governo i poteri unilaterali di sequestrare i conti bancari dei cittadini.

“Questo è qualcosa che è importante per i canadesi sapere che ci saranno conseguenze per le persone che infrangono la legge e che stanno sostenendo coloro che stanno infrangendo la legge”, ha risposto Trudeau.

Trudeau ha affermato che la nuova dichiarazione di emergenza è “proporzionale” e “responsabile” nonostante non sia mai stata invocata prima nella storia del Canada.

“L’Emergence Act è qualcosa di proporzionato e responsabile con cui andare avanti per indicare che questi blocchi dovrebbero essere fatti e le persone dovrebbero tornare a casa”, ha aggiunto prima di andarsene.

Il fondatore di Rebel News, Ezra Levant, ha osservato che Trudeau ha effettivamente ammesso di non aver invocato l’Emergences Act sulla base dei severi criteri di sicurezza nazionale richiesti, ma perché era in cerca di vendetta.

“Quindi confessa quello che tutti sapevamo: non c’era una vera emergenza nazionale. Era solo imbarazzato dai camionisti. Minacciare i canadesi è il suo stile di vendetta personale, non è una motivazione legale per sospendere le libertà civili e lo stato di diritto”, ha twittato Levant.

Il criterio per un’emergenza definito nell’Emergency Powers Act è una soglia estremamente alta salvata per gravi minacce alla patria, notato Il sole di Toronto Giovanna Barone.

“La legge definisce un’emergenza come una situazione che ‘mette in serio pericolo la vita, la salute o la sicurezza dei canadesi’ o ‘minaccia seriamente il governo del Canada per preservare la sovranità, la sicurezza e l’integrità territoriale del Canada’”, ha scritto Baron lunedì.

RELAZIONATO: TRUDEAU AMPIAMENTE deriso dai meme dank dopo aver dichiarato la legge marziale contro il convoglio di libertà pacifica

In particolare, assenti dai criteri di emergenza della legge sono “patrocinio legale, protesta o dissenso”.

“Le proteste di Ottawa rappresentano certamente una seccatura, ma sono state in gran parte pacifiche e non pericolose per la vita”, ha osservato Baron. “Proteste dirompenti e rumorose sono la linfa vitale di democrazie vibranti, violenze assenti o danni alla proprietà, le manifestazioni non possono costituire un’emergenza nazionale”.

La metà delle province canadesi concorda anche sul fatto che Trudeau proclamasse i poteri di emergenza “inutile” e “non necessario”.

Allo stesso modo, la Canadian Civil Liberties Association condannato La mossa autoritaria di Trudeau come “ingiustificata” da “fatti e realtà”.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

L’imminente falsa bandiera di Trudeau per schiacciare il popolo canadese



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trudeau ha invocato la legge “di emergenza” solo dopo che l’amministrazione Biden ha esortato il Canada a utilizzare i “poteri federali”



Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha invocato l’Emergencies Act per la prima volta nella storia del paese per reprimere le proteste contro il suo mandato sui vaccini, pochi giorni dopo che l’amministrazione Biden lo aveva esortato a usare i “poteri federali”.

Giovedì scorso, diversi funzionari dell’amministrazione Biden, tra cui il segretario alla sicurezza interna Alejandro Mayorkas e il segretario ai trasporti Pete Buttigieg, ha parlato alle loro controparti in Canada mentre i manifestanti hanno chiuso l’Ambassador Bridge.

Le proteste fanno parte di manifestazioni a livello nazionale contro l’imposizione da parte del governo di mandati sui vaccini ai camionisti, un anno dopo Trudeau chiamato manda “”misure estreme che potrebbero avere effetti di divisione reali sulla comunità e sul paese”.

L’Ambassador Bridge collega Detroit, Michigan, e Windsor, Canada, e trasporta il 25% del commercio USA-Canada. I manifestanti hanno chiuso per diversi giorni il traffico commerciale dagli Stati Uniti al Canada, con un impatto sulla produzione in diversi settori.

Per saperne di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trudeau lancia una “legge sui poteri di emergenza” mai utilizzata prima per contrastare le proteste mentre il ponte USA-Canada riapre


Società di radiodiffusione canadese ha appreso che il primo ministro Trudeau “informerà le province che invocherà la legge sulle emergenze per conferire al governo poteri extra per affrontare le proteste in tutto il paese. Ma in un incontro con il caucus liberale, il Primo Ministro ha affermato che non c’erano piani per schierare i militari”.

La mossa segue una riunione domenicale del gabinetto federale e del suo Incident Response Group (IRG).

Trudeau ha twittato domenica scorsa di cui l’IRG ha discusso “ulteriori azioni che il governo può intraprendere per aiutare a porre fine ai blocchi e alle occupazioni”.

All’inizio di quel giorno, il ministro per la preparazione alle emergenze Bill Blair ha detto a Rosemary Barton Live della CBC che il governo federale ha discusso di invocare poteri speciali di emergenza per far fronte alle proteste in corso a Ottawa.

Blair ha descritto l’atteggiamento di invocare l’Emergencies Act come “adeguata cautela” piuttosto che “reticenza”.

Come conclude CBC,la legge dà carta bianca al governo federale per far fronte a una crisi, inclusa la capacità di emanare poteri di emergenza che gli consentano di vietare i viaggi all’interno di un’area specifica o rimuovere i beni personali, imponendo multe o pene detentive alle persone che contravvengono ai nuovi ordini.

Questa è fondamentalmente la capacità di scatenare la legge marziale “selettiva” sui canadesi.

Questo viene dopo i rapporti di domenica, funzionari canadesi cancellato la carreggiata e arrestato i manifestanti del “Freedom Convoy” che hanno tenuto la linea e bloccato il più trafficato valico di frontiera USA-Canada per quasi una settimana. Funzionari canadesi hanno confermato che il ponte è stato riaperto lunedì mattina presto, poiché il primo ministro Justin Trudeau dovrebbe invocare poteri di emergenza per schiacciare i manifestanti in tutto il paese.

Le telecamere del traffico sull’Ambassador Bridge, che collega Windsor e gli stabilimenti automobilistici canadesi con Detroit, mostrano un aumento dei flussi di traffico intorno alle 0930 ET in entrambe le direzioni, negli Stati Uniti e in Canada.

“Oggi è finita la nostra crisi economica nazionale all’Ambassador Bridge”, ha dichiarato il sindaco di Windsor, Drew Dilkens.

Mentre la riapertura del ponte è stata definita un successo dal governo, i manifestanti contro la tirannia medica hanno interrotto centinaia di milioni di scambi commerciali tra i due paesi. Bloomberg riporta che il prezzo della chiusura di sei giorni è costato ben 13,5 milioni di dollari l’ora in merci scambiate e ha costretto le case automobilistiche a serrare o limitare la produzione negli impianti in Ontario e Detroit.

Circa 500 miglia a nord-est di Windsor, CBS News riferisce che i manifestanti a Ottawa, la capitale del Canada, continuano a “paralizzare il centro”. L’occupazione di Ottawa ha incitato un movimento in tutto il paese di persone amanti della libertà che creano congestione attraverso autostrade, aree metropolitane e valichi di frontiera, tutto perché sono stufi dei mandati e delle restrizioni sui vaccini di Trudeau.

Il governo sta lottando per reprimere l’assemblea di persone amanti della libertà da tutto il paese mentre il governo di Trudeau suona “Whac-A-Mole” per schiacciare i manifestanti dove tutti si fanno vedere.

L’ultimo è nel Surrey, nella Columbia Britannica, dove i manifestanti hanno chiuso un valico di frontiera. La libertà non dorme mai perché un tratto dell’autostrada 15 rimane chiuso, impedendo al traffico di entrare negli Stati Uniti. I dati della società di tecnologia di geolocalizzazione TomTom mostrano che parte dell’autostrada è chiusa.

Varie telecamere del traffico autostradale (dati provenienti da il governo della Columbia Britannica) confermare la chiusura.

Twitter è pieno di immagini e video durante il fine settimana di persone che si sono radunate su e intorno all’autostrada per esprimere la loro opinione contro i mandati e le restrizioni sui vaccini distopici del governo.

Anche quando l’Ambassador Bridge riapre, i manifestanti continuano i movimenti di blocco in tutto il paese in punti critici che potrebbero scatenare dolore economico per l’economia canadese, qualcosa che la Bank of Canada ha chiamato “molto angosciante.”

Le rivolte devono ancora essere represse poiché sembra che Trudeau non si sottometterà alle richieste dei manifestanti.


BREAKING: Trudeau annuncia poteri di “emergenza” senza precedenti per smantellare la protesta pacifica



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trasmissione di emergenza del sabato! Alex Jones intervista il principale giornalista russo alla vigilia della guerra



In questa trasmissione di emergenza del sabato, Alex Jones è affiancato dal giornalista russo di spicco Arkady Mamontov per discutere della folle spinta del Deep State per la guerra con la Russia. Anche l’informatore ESPN Trevor Adams si unisce allo spettacolo per spiegare come gli americani stanno combattendo contro la cultura razzista dei media svegliata.

Scopri la potenza e i benefici del tri-iodio attivato con Scudo di sopravvivenza X-3ora al 50% di sconto!

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il sindaco di Ottawa dichiara lo stato di emergenza tra le proteste del convoglio per la libertà in corso



Il sindaco di Ottawa Jim Watson ha dichiarato lo stato di emergenza dopo 9 giorni di manifestazione del Freedom Convoy che ha occupato la città, sostenendo che la manifestazione è un “serio pericolo” per i residenti.

“Dichiarare lo stato di emergenza riflette il grave pericolo e la minaccia per la sicurezza e l’incolumità dei residenti rappresentato dalle manifestazioni in corso e sottolinea la necessità del sostegno di altre giurisdizioni e livelli di governo”, la città di Ottawa annunciato di domenica.

“Fornisce inoltre una maggiore flessibilità all’interno dell’amministrazione municipale per consentire alla città di Ottawa di gestire la continuità aziendale per i servizi essenziali per i suoi residenti e consente un processo di approvvigionamento più flessibile, che potrebbe aiutare ad acquistare le attrezzature richieste dai lavoratori in prima linea e dai primi soccorritori”.

Poco dopo, il dipartimento di polizia di Ottawa ha annunciato che avrebbe iniziato ad arrestare chiunque fornisse “sostegno materiale” come carburante o cibo anche al Canadian Freedom Convoy.

“Non è illegale portare gas a qualcuno”, ha osservato Notizie ribelli fondatore Ezra Levante. “La polizia di Ottawa è stata ovviamente istruita con commissioni politiche per il sindaco o [Prime Minister] Trudeau.

“Non hanno l’autorità legale per dichiarare semplicemente illegali le proteste pacifiche o per punire persone in questo modo. Stanno infrangendo la legge”, ha aggiunto.

Tempi della Vestfalia la giornalista Marie Oakes ha affermato di aver chiesto a un rappresentante della polizia di Ottawa di spiegare quale legge o statuto li conferisce l’autorità di arrestare i sostenitori di Freedom Convoy per aver fornito carburante o cibo, ma le è stata negata una risposta.


Potente! Il messaggio di TruckStock: il convoglio canadese sta ispirando il mondo



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il generale Michael Flynn emette un avviso di emergenza per la guerra nucleare e l’arrivo della falsa bandiera nazionale – INTERVISTA COMPLETA



In questa potente intervista, il generale Michael Flynn avverte che le grandi chiacchiere che escono da Washington potrebbero portare a una guerra nucleare e alla possibilità di un attacco interno sotto falsa bandiera come quello che abbiamo visto il 6 gennaio. Condividi questa intervista esclusiva e sostienici nell’infowar con una donazione una tantum o ricorrente QUI.

Da non perdere:

ROTTURA: Klaus Schwab confessa il piano di dominazione del mondo criminale

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link