Archivi tag: del

Il candidato del governatore dell’AZ Kari Lake parla all’evento del municipio ispanico – L’avversario democratico non si presenta!

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


La candidata governatore dell’Arizona Kari Lake (R) ha parlato in un municipio per gli elettori ispanici a Phoenix mercoledì, richiamando l’attenzione sulla decisione della sua avversaria democratica Katie Hobbs di saltare l’evento.

“A proposito, vorrei che il mio avversario fosse qui”, ha detto Lake ai partecipanti, indicando un podio vuoto allestito accanto a lei.

“Perché le persone qui dei media – alcuni provengono dai media nazionali – non la fissano mai su dove si trova”, ha continuato Lake.

“Non le chiedono mai: ‘Ti va bene abortire un bambino a nove mesi nel grembo materno?’ Perché sanno che a lei va bene”, ha detto Lake al pubblico.

“I media mi inseguono. Parlo sempre con loro. [Hobbs] non risponderà alle domande, e non ha avuto il coraggio di essere qui, e penso che dovrebbe dirti qualcosa. Sta nascondendo qualcosa. Cosa sta nascondendo? Il suo terribile record.

UN volantino per l’evento ospitato da diverse organizzazioni ispaniche indica che entrambi i candidati erano ospiti invitati.

“Vieni a conoscere i nostri candidati alla carica di governatore e i loro piani per affrontare i bisogni della comunità ispanica”, affermava il volantino.

Un elettore ispanico che ha partecipato ha detto che lei e altri ex democratici voteranno repubblicani considerando la mancata presentazione di Hobbs.

L’elettorato ispanico darà a Lake la spinta di cui ha bisogno per superare gli sforzi fraudolenti dei Democratici per rubare le elezioni di metà mandato del 2022?







Source link

Un nuovo lotto di illegali arriva a casa di Kamala Harris, presso il governatore del Texas Abbott

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Le telecamere erano sulla scena quando un altro autobus pieno di alieni illegali è arrivato fuori dalla casa del vicepresidente Kamala Harris a Washington, DC.

Secondo i media locali, gli immigrati dal Sud America all’inizio di giovedì sono stati consegnati dal Texas alla casa dell’Osservatorio navale di Harris in Massachusetts Avenue, dove i gruppi di aiuto ai migranti li hanno prelevati e portati altrove.

“Più di due dozzine di migranti dal Sud America sono arrivati ​​in autobus dal Texas all’Osservatorio navale degli Stati Uniti, la casa del vicepresidente Kamala Harris”, ha riferito Neal Augenstein del WTOP. “Arrivati ​​prima dell’alba, sono stati accolti da gruppi di soccorso e trasportati in autobus più piccoli negli alloggi vicini”.

L’ultima consegna arriva anche dal governatore del Texas Greg Abbott (R). spedito stranieri illegali a casa di Kamala il mese scorso, nel tentativo di farle affrontare la crisi del confine.

Per non essere da meno, il governatore della Florida Ron DeSantis (R) è entrato in scena e consegnato due aerei di clandestini diretti a Martha’s Vineyard nel Massachusetts il mese scorso.

Le acrobazie si sono rivelate metodi efficaci per focalizzare l’attenzione dei legislatori democratici sul confine poroso, sull’immigrazione illegale e sulle loro ridicole politiche di Sanctuary City.







Source link

I cacciatori di ambulanze chiedono 7,8 miliardi di dollari nel caso giudiziario del canguro

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Durante la sua trasmissione di giovedì di “The Alex Jones Show”, Jones ha rivelato ai telespettatori che gli avvocati di Sandy Hook nel suo caso giudiziario nel Connecticut hanno chiesto $ 7,8 miliardi di dollari in quella che sarebbe di gran lunga la più grande sanzione per diffamazione nella storia americana.

“L’ambulanza che insegue gli avvocati di Sandy Hook chiede $ 7,8 miliardi di dollari per l’interrogatorio di Alex Jones”, ha detto. “Vogliono che quel numero spaventi tutti. Non ho alcuna preoccupazione. Sono più preoccupato per mille volte la guerra nucleare. Sono più preoccupato per il fentanil e per oltre 20 suicidi al giorno nelle nostre forze armate”.

Proprio come nella causa in Texas Sandy Hook, gli avvocati chiedono importi monetari che non possono nemmeno essere addebitati legalmente a causa di limiti finanziari.

“Pensavi che gli inseguitori delle ambulanze del Texas fossero cattivi chiedendo $ 150 milioni quando il limite è di $ 5 milioni”, ha detto Jones. “Essi [Connecticut lawyers] ho appena chiesto 7 miliardi di dollari!”




Source link

Twitter ha offerto uno sconto sul muschio se avesse promesso di non reintegrare Trump, i vigili del fuoco – si è rifiutato

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Al CEO di Tesla, Elon Musk, è stata offerta una riduzione del prezzo sul suo acquisto di Twitter se avesse accettato due condizioni – che ha rifiutato, dice l’ex consigliere presidenziale di Trump Steve Bannon.

In una recente intervista con OANN, Bannon ha affermato di aver appreso da fonti interne che a Musk sarebbe stato offerto un prezzo inferiore se avesse accettato di non ripristinare il conto del presidente Donald Trump, che è stato bandito poco dopo gli eventi del 6 gennaio 2021.

Musk è stato inoltre spinto a non ripristinare gli account conservatori che erano stati precedentemente banditi e a promettere che non avrebbe licenziato il personale.

“… Da fonti molto vicine è perché Twitter è tornato e ha detto: ‘Ehi, in realtà abbatteremo un paio di miliardi di dollari dal prezzo se ti impegni in due cose. Numero uno: non lasciare che Trump e i conservatori tornino su Twitter che abbiamo già bandito”.

“Numero due: se permetti al gruppo dirigente di restare”.

Alla fine, Bannon dice che Musk ha rifiutato l’offerta.

“La mia comprensione è che Elon Musk non era preparato a fare nessuno dei due e ha detto: ‘No, l’accordo è un accordo'”.

Da parte sua, Musk ha detto che avrebbe ripristinato l’account di Trump quando è passato per la prima volta all’acquisizione di Twitter all’inizio di quest’anno.

“Penso che non fosse corretto bandire Donald Trump. Penso che sia stato un errore”, ha detto Musk al Financial Times in un vertice di maggio. “Ha alienato gran parte del Paese e alla fine non ha portato Donald Trump a non avere voce in capitolo”.

Ha aggiunto di ritenere che il divieto “sia stata una decisione moralmente cattiva, per essere chiari, e sciocca all’estremo”.

Per quanto riguarda il licenziamento del personale di Twitter, sono stati rilasciati messaggi di testo atti giudiziari questa settimana mostra lui seriamente considerando di farlo al fine di aumentare i “ricavi per dipendente” dell’azienda, che sono bassi rispetto ad aziende come Apple e Google.







Source link

Il disastroso divieto del New Jersey sulla plastica monouso

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Il New Jersey è diventato uno degli ultimi stati nel 2022 a vietare le borse monouso.

Nel 2014, la California è diventata il primo stato a vietare l’uso dei sacchetti di plastica. Da allora, diversi stati si sono succeduti tra cui New York, Oregon e Washington per un totale di dieci stati. I sostenitori del divieto proclamano che le borse usa e getta sono dannose per l’ambiente e le borse riutilizzabili sono buone per l’ambiente.

Molti studi diversi hanno esaminato l’impatto ambientale di plastica, carta e borse riutilizzabili e hanno scoperto che l’impatto ambientale della plastica è molto meno dannoso come viene descritto dai media. Ciò che conta davvero è cosa succede alla borsa usa e getta o riutilizzabile dopo l’acquisto iniziale? Come troppo spesso, i legislatori a livello statale e municipale che vogliono essere visti come attenti all’ambiente non hanno mai pensato oltre il divieto iniziale e non hanno mai considerato le conseguenze indesiderate. Economia in una lezione di Henry Hazlitt sarebbe un buon punto di partenza.

Il New Jersey come uno degli ultimi stati a saltare sul carro di plastica del divieto è un ottimo esempio di grandi intenzioni con cattive conseguenze. Il New Jersey, volendo spingersi oltre ed essendo più rispettoso dell’ambiente, non solo vietando i sacchetti di plastica, è andato ancora oltre e ha vietato qualsiasi tipo di sacchetto monouso, di plastica o di carta, per i negozi di generi alimentari di oltre 2500 piedi quadrati. I legislatori con una sola mente concentrata sull’eliminazione delle borse monouso non hanno mai immaginato tutte le possibili conseguenze indesiderate che questa legge potrebbe avere.

Negli ultimi tre anni, la pandemia di covid ha causato un cambiamento nel comportamento dei consumatori verso una maggiore spesa online. La comodità di fare la spesa online ha fornito un ottimo esempio del fallimento della pianificazione, di qualsiasi pianificazione economica. Gli ordini di generi alimentari online devono ancora essere imballati per essere consegnati al cliente. Con il divieto di qualsiasi tipo di sacchetto monouso, l’unica soluzione sono i sacchetti della spesa riutilizzabili. Le conseguenze indesiderate della legge sono montagne di borse della spesa riutilizzabili per impieghi gravosi per le persone che fanno affidamento sui servizi di consegna di generi alimentari o sui servizi di ritiro sul marciapiede. Probabilmente tutte queste borse finiranno nella spazzatura.

L’adozione di borse riutilizzabili come unica soluzione al problema crea problemi ben oltre l’immaginazione dei politici miopi. Poiché sempre più negozi richiedono borse riutilizzabili, i consumatori finiranno per dover acquistare una borsa riutilizzabile per il veloce viaggio non pianificato al negozio di alimentari o il momento in cui tutti i sacchetti della spesa riutilizzabili portati fedelmente al negozio non sono sufficienti per la vendita non pianificata di un articolo. Ogni prodotto è realizzato pensando a un consumatore. Come Mis sottolinea in Profitti e perdite, il mercato premierà il prodotto che soddisferà le esigenze del consumatore al prezzo più basso. Il sacchetto di plastica monouso ha svolto un lavoro fantastico nel corso degli anni.

Studi dopo studi hanno dimostrato che i sacchetti monouso sono migliori per l’ambiente rispetto ai sacchetti di carta o riutilizzabili, hanno il minor impatto ambientale. I sacchetti di plastica utilizzano meno carburante e acqua, meno gas serra e meno rifiuti solidi rispetto agli altri due. In un articolo pubblicato da Università della Columbia lo riassume bene:

In generale, le borse destinate a durare più a lungo sono realizzate con materiali più pesanti, quindi utilizzano più risorse nella produzione e quindi hanno un maggiore impatto ambientale. Per eguagliare l’impatto relativamente basso sul riscaldamento globale dei sacchetti di plastica, i sacchetti di carta e di cotone devono essere utilizzati molte volte; tuttavia, è improbabile che entrambi possano sopravvivere abbastanza a lungo da essere riutilizzati abbastanza volte per eguagliare l’impatto inferiore del sacchetto di plastica.

L’autore degli articoli conclude che “la chiave per ridurre il proprio impatto ambientale è utilizzare qualsiasi borsa che si ha in casa il maggior numero di volte e in tutti i modi possibili”.

I legislatori del New Jersey nella loro infinita saggezza vorrebbero che tutte le persone usassero borse di cotone o altre borse riutilizzabili, ignorando le prove contrarie. Rivenditori e supermercati nel loro desiderio di mostrare la loro mentalità rispettosa del pianeta o almeno mostrare al pubblico la loro coscienza ambientale hanno fatto una corsa per smettere volontariamente di usare sacchetti di plastica monouso a favore di una qualche forma di sacchetto riutilizzabile. Tuttavia, sia uno studio danese che uno britannico concludono che le borse in cotone hanno il peggior impatto ambientale di tutte le borse. Un sacchetto di cotone deve essere utilizzato così tante volte per eguagliare l’impatto ambientale di un sacchetto di plastica, spesso ben oltre un ragionevole utilizzo per tutta la vita. Le borse in cotone biologico vanno anche peggio.

Poiché i consumatori accumulano sempre più borse riutilizzabili ben oltre il loro bisogno di borse riutilizzabili, la domanda rimane cosa succede loro. La maggior parte dei comuni non ha un programma di riciclaggio per le borse della spesa riutilizzabili che lasciano la discarica, esattamente ciò che tutte queste leggi ben intenzionate vogliono evitare. Chiunque utilizzi sacchetti riutilizzabili e di cotone sa che i sacchetti della spesa riutilizzabili si sporcano e si sporcano abbastanza rapidamente. I sacchetti riutilizzabili idealmente devono essere lavati dopo ogni utilizzo per evitare la crescita di batteri. Il problema delle borse della spesa riutilizzabili sporche deve essere diffuso e le catene di negozi di alimentari come quella di Wegman hanno un cartello alla cassa che consente ai cassieri di rifiutare le borse della spesa sporche.

quello del New Jersey i legislatori, riconoscendo il loro catastrofico fallimento nella previsione e la dura lezione sulle conseguenze non intenzionali, propongono di consentire i sacchetti di carta per gli ordini online. I sacchetti di carta in superficie sembrano essere più rispettosi dell’ambiente in quanto sono prodotti da una risorsa rinnovabile, possono essere riciclati e sono biodegradabili, ma la produzione di sacchetti di carta utilizza più energia e più acqua. Gli alberi devono essere piantati e raccolti e inoltre richiedono terra. Ancora più importante, i sacchetti di carta si rompono facilmente quando sono bagnati e spesso vengono usati solo una volta.

I legislatori di tutto il paese immaginano il consumatore perfetto. Un articolo in Il atlantico descrive bene come politici come i pianificatori socialisti concepiscano un “sano, consapevole degli sprechi ed ecologicamente responsabile, conservativamente etnicamente diverso, spensierato ma produttivo, connesso, benestante, tollerante, avventuroso, ottimista. Insomma, sono virtuosi». Acquirenti con una borsa della spesa riutilizzabile pulita e asceticamente piacevole che trasporta frutta e verdura fresca.

I politici si stanno impegnando in un gioco ambientale Whac-A-Mole, cercando di risolvere un problema ambientale percepito solo per creare o esacerbare un altro problema.



Source link

Madre del Regno Unito ARRESTATA per post online “offensivi”.

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Una madre di cinque figli nel Regno Unito sta facendo notizia dopo che la polizia l’ha arrestata davanti ai suoi figli e apparentemente le ha sequestrato il computer in seguito a presunti post online “offensivi” su questioni transgender.

La posta quotidiana rapporti le affermazioni della “attivista femminista cattolica” Caroline Farrow che afferma di essere stata detenuta per i presunti post e meme condivisi sul forum online KiwiFarms.

Farrow, che ha avuto precedenti scontri con la polizia del Surrey per lo stesso problema, dice che gli agenti sono entrati con la forza in casa sua e le hanno portato via tutti i dispositivi, incluso un iPad che usa per istruire a casa i suoi figli.

Farrow dice di non essere dietro i post che qualcuno ha segnalato alla polizia come “offensivi”:

Ha pubblicato immagini della polizia che entrava in casa sua per arrestarla:

In un’intervista con GB News, Farrow, che è stato rilasciato in attesa delle indagini, ha affermato “Sono stato arrestato per quello che era un battibecco su Twitter su questioni di genere”.

Farrow ha affermato che gli attivisti trans stanno usando la polizia per molestare coloro che non sono d’accordo con la loro ideologia, una posizione di cui è pubblica da tempo.

La polizia ha rilasciato a dichiarazione affrontare il caso dopo il contraccolpo pubblico a seguito di resoconti dei media, in cui hanno affermato che era loro dovere indagare su un rapporto di “messaggio grossolanamente offensivo” e “valutarlo insieme a qualsiasi prova disponibile per identificare se è stato commesso un reato”.

“Non abbiamo la libertà di dettagliare ogni fase delle nostre indagini o le specifiche di un’accusa sui social media, poiché è fondamentale non anticipare o pregiudicare alcun procedimento futuro in nessuna fase”, aggiunge la dichiarazione.

Sebbene il caso della Farrow sia chiaramente una battaglia in corso tra la sua organizzazione e gli attivisti trans, molte persone non affiliate nel Regno Unito sono intervenute per raccontare come sono state molestate dalla polizia per post “offensivi” sui social media.

The Mail rileva che la Farrow è stata precedentemente indagata dalla polizia in merito alle accuse di aver interpretato in modo errato una figlia trans del capo dell’ente di beneficenza transgender Sirene e ha accusato l’organizzazione di promuovere gli abusi sui minori.

Gli ultimi sviluppi hanno portato un ulteriore controllo sull’ente di beneficenza:

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————





Source link

Biden ha fatto un’offerta segreta per acquistare tonnellate di petrolio OPEC+ a $ 80 al barile in cambio del mancato taglio della produzione – è stata respinta

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Il regime di Biden ha cercato di concludere un accordo segreto con l’OPEC+ per acquistare 200 milioni di barili di petrolio a 80 dollari al barile in cambio del mancato taglio della produzione, ma è stato umiliantemente respinto, riferisce la CNN.

Da Michael Shellenberger, “La promessa segreta di Biden ai ritorni di fiamma dell’OPEC”:

All’inizio di settembre, il Segretario all’Energia degli Stati Uniti, Jennifer Granholm, ha detto a Reuters che il presidente Joe Biden stava considerando di estendere il rilascio di petrolio dalle scorte di emergenza americane, la Strategic Petroleum Reserve (SPR), fino a ottobre, e quindi oltre la data in cui il programma era stato fissato per la fine. Ma poi, poche ore dopo, un funzionario del Dipartimento dell’Energia ha chiamato Reuters e ha contraddetto Granholm, dicendo che la Casa Bianca non stava, in effetti, considerando ulteriori rilasci SPR. Cinque giorni dopo, la Casa Bianca ha dichiarato che stava valutando la possibilità di riempire l’SPR, proponendo così di fare l’esatto contrario di quanto aveva proposto Granholm.

La confusione sulla politica petrolifera dell’amministrazione Biden è stata chiarita ieri dopo che un alto funzionario ha rivelato che la Casa Bianca aveva fatto un’offerta segreta per acquistare fino a 200 milioni di barili di petrolio OPEC+ per ricostituire l’SPR in cambio dell’OPEC+ che non tagliasse la produzione di petrolio. Il funzionario ha affermato che la Casa Bianca voleva rassicurare l’OPEC+ sul fatto che gli Stati Uniti “non li lasceranno appesi a secco”. Il fatto che questa offerta sia stata fatta attraverso la Casa Bianca, non il Dipartimento dell’Energia, può spiegare perché un rappresentante del Dipartimento ha chiamato Reuters per riprendere le osservazioni di Granholm, che ha si è mostrata fuori dal giroe Senza parolerelativa alle decisioni amministrative chiave relative alla produzione di petrolio e gas.

La rivelazione pone rischi politici per i Democratici che, nella primavera del 2020, ucciso una proposta del presidente Donald Trump di rifornire l’SPR con petrolio dei produttori americani, non OPEC+, e al prezzo di 24 dollari al barile, non gli 80 dollari al barile che la Casa Bianca di Biden aveva promesso all’OPEC+. A quel tempo, Trump stava cercando di stabilizzare l’industria petrolifera americana dopo che la pandemia di Covid-19 aveva ridotto notevolmente la domanda di petrolio. Trump e i repubblicani del Congresso hanno proposto di spendere 3 miliardi di dollari per riempire l’SPR. Il leader democratico del Senato Chuck Schumer ha sconfitto con successo la proposta e successivamente vantato che il suo partito aveva bloccato un “salvataggio per il grande petrolio”.

CNN ha di più:

Negli ultimi giorni, i più alti funzionari di Biden per l’energia, l’economia e la politica estera sono stati arruolati per fare pressioni sulle loro controparti straniere nei paesi alleati del Medio Oriente, tra cui Kuwait, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti, affinché votassero contro il taglio della produzione di petrolio. Il taglio alla produzione di mercoledì rappresenta il taglio più grande dall’inizio della pandemia e potrebbe portare a un drammatico aumento dei prezzi del petrolio.

Alcuni dei punti di discussione diffusi dalla Casa Bianca al Dipartimento del Tesoro lunedì che sono stati ottenuti dalla CNN hanno inquadrato la prospettiva di un taglio della produzione come un “disastro totale” e hanno avvertito che potrebbe essere considerato un “atto ostile”.

“È importante che tutti siano consapevoli di quanto sia alta la posta in gioco”, ha affermato un funzionario statunitense di quello che è stato inquadrato come un ampio sforzo amministrativo che dovrebbe continuare in vista della riunione dell’OPEC+ di mercoledì.

La Casa Bianca sta “avendo uno spasmo ed è in preda al panico”, ha detto un altro funzionario statunitense […]

Davvero esilarante.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno ospitato il presidente siriano Bashar al-Assad a dispetto degli Stati Uniti a marzo.

Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman secondo quanto riferito, l’anno scorso “gridò” il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan, per aver tentato di fargli una lezione sull’uccisione di Jamal Khashoggi.

Ci viene detto all’infinito come la Russia sia finita e il loro sforzo bellico stia fallendo, ma i sauditi e l’OPEC+ hanno scelto di schierarsi con la Russia e sfidare gli Stati Uniti su questo taglio “storico” della produzione.





Source link

La “teoria della cospirazione di destra” del NYT si avvera in meno di 24 ore

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



L’ultima salva dalla sinistra nella continua ‘spersonificazione’ di chiunque (a destra) che metta in dubbio l’integrità elettorale è caduta in faccia in meno di un giorno.

Martedì il New York Times ha inquadrato una storia che circola a destra sul collegamento di una società di software con il Partito Comunista Cinese come una “teoria del complotto di destra”.

“In una conferenza solo su invito ad agosto in una località segreta a sud-est di Phoenix, un gruppo di negazionisti elettorali ha svelato una nuova teoria del complotto sull’esito presidenziale del 2020”, è stato il lede originale del Times (tramite il Chiamante quotidiano).

In esso, il Volte ha scritto che i negazionisti elettorali di “destra” in Arizona avevano fabbricato una teoria del complotto secondo cui la società di software elettorale Konnech aveva legami segreti con il PCC e stava trasmettendo loro informazioni su circa due milioni di lavoratori elettorali statunitensi.

“Nei due anni da quando l’ex presidente Donald J. Trump ha perso la sua candidatura per la rielezione, i teorici della cospirazione hanno sottoposto i funzionari elettorali e le società private che svolgono un ruolo importante nelle elezioni a una raffica di stravaganti accuse di frode elettorale”, si legge nell’articolo. “Ma gli attacchi a Konnech dimostrano come i negazionisti elettorali di estrema destra stiano prestando maggiore attenzione anche a società e gruppi nuovi e più secondari. Le loro affermazioni trovano spesso un pubblico online ricettivo, che poi usa le affermazioni per sollevare dubbi sull’integrità delle elezioni americane”.

La mattina successiva, il dirigente di Konnech Eugene Yu è stato arrestato per il presunto furto di informazioni personali degli addetti al sondaggio.

Ops… stronzi.





Source link

La Corte Suprema respinge la legge draconiana sul controllo delle armi del Massachusetts

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Lunedì la Corte Suprema ha annullato una controversa legge sul controllo delle armi del Massachusetts e ha ordinato a una corte d’appello inferiore di riconsiderare il caso.

L’unanime SCOTUS dominante che segnò l’inizio del suo nuovo mandato incentrato sul Morin contro Lyver caso, che prevede una legge del Massachusetts che impone rigide restrizioni al possesso e all’acquisto di pistole, compreso il divieto a vita dell’acquisto di armi per chiunque sia condannato per un reato non violento che coinvolge l’uso o il possesso di armi da fuoco.

Sebbene la Corte distrettuale degli Stati Uniti del Massachusetts avesse originariamente ritenuto la legge costituzionale, la Corte Suprema ha ordinato che la sentenza fosse lasciata libera e “rimandata alla Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Primo Circuito per ulteriore considerazione alla luce New York State Rifle & Pistol Assn., Inc. contro Bruen.”

In quel caso, lo SCOTUS con una sentenza 6-3 ribaltato una legge di New York a giugno che richiedeva ai residenti di dimostrare la “giusta causa” per ottenere un permesso di trasporto nascosto.

“Poiché lo Stato di New York rilascia licenze di trasporto pubblico solo quando un richiedente dimostra una necessità speciale di autodifesa, concludiamo che il regime di licenza dello Stato viola la Costituzione”, ha scritto il giudice Clarence Thomas per la maggioranza della corte.

“Il diritto costituzionale di portare armi in pubblico per autodifesa non è ‘un diritto di seconda classe, soggetto a un corpus di regole completamente diverso rispetto alle altre garanzie della Carta dei diritti'”.

“Non conosciamo nessun altro diritto costituzionale che un individuo possa esercitare solo dopo aver dimostrato ai funzionari del governo qualche necessità speciale”, ha aggiunto.

Ignorando la sentenza della Corte Suprema, i Democratici di New York hanno raddoppiato e ha approvato un disegno di legge che richiede ai residenti di consegnare oltre 3 anni della loro storia sui social media per valutare il loro “carattere e comportamento” al fine di ottenere una licenza di arma da fuoco.

I richiedenti una licenza di armi nello stato dovranno ora mostrare “il carattere, il temperamento e il giudizio essenziali necessari per ricevere un’arma e usarla solo in modo da non mettere in pericolo se stessi e gli altri”.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Verità sociale: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Parler: @WhiteIsTheFury





Source link

Le misure di austerità del governo del Regno Unito hanno causato oltre 330.000 morti in eccesso prima della crisi del COVID – Studio

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Gli ultimi anni hanno visto 334.327 morti in eccesso nel Regno Unito a causa della riduzione da parte del governo dei servizi pubblici e dei benefici a seguito dell’attuazione di politiche di austeritàha rivelato un nuovo studio.

L’indagine, pubblicata sul Journal of Epidemiology and Community Health, ha rilevato che le morti in eccesso si sono verificate in Gran Bretagna tra il 2012 e il 2019 prima del la pandemia del covid nel paese.

Gli autori dello studio hanno suggerito che i loro risultati riflettono un aumento delle persone che muoiono prematuramente dopo aver sperimentato reddito ridotto, cattiva salute, cattiva alimentazione e alloggio, nonché isolamento sociale.

Il documento concludeva che c’era una “necessità chiara e urgente” di invertire tali politiche e che si dovrebbero elaborare nuove strategie per proteggere i più vulnerabili nella società britannica.

Il professor Gerry McCartney dell’Università di Glasgow, uno dei coautori dello studio, ha dichiarato al Guardian che mentre il governo britannico “dibatte sulla direzione economica attuale e futura, ha bisogno di capire e imparare dagli effetti devastanti che tagliano il sociale”. sicurezza e servizi vitali hanno avuto sulla salute della popolazione in tutto il Regno Unito”.Gli ha fatto eco la sua collega Ruth Dundas, un’altra coautrice dello studio, che ha affermato che il sondaggio mostra che “nel Regno Unito è probabile che molti più decessi siano stati causati dalla politica economica del governo britannico che dalla pandemia di COVID-19. “

Lo studio arriva dopo l’annuncio del cancelliere britannico Kwasi Kwarteng un mini-bilancio di sgravio fiscale d’emergenza per affrontare la crisi del costo della vita nel Paese. La decisione ha provocato un tumulto da parte dei parlamentari conservatori ed è stata seguita da turbolenze del mercato e la sterlina è salita alle stelle contro il dollaro.

I tassi di inflazione nel Regno Unito hanno precedentemente raggiunto il massimo degli ultimi 40 anni al 9%, trainato dai prezzi record di benzina e diesel, nonché dall’aumento dei costi di cibo, vestiti e mobili nel paese. I ministri del governo del Regno Unito avevano precedentemente avvertito che le “gravi sanzioni” dei paesi occidentali alla fine di febbraio hanno schiaffeggiato la Russia la sua operazione militare speciale in Ucraina avrebbe un effetto a catena sul costo della vita in Gran Bretagna.

È richiesta discrezione da parte dello spettatore: Bambini maltrattati al Drag Queen Story Time.



Source link

Mamma chiamata “bugiarda”, censurata dopo aver esposto la diagnosi di miocardite del figlio adolescente dopo il colpo di COVID

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Una madre americana preoccupata dice di essere stata censurata sui social media e chiamata bugiarda quando ha tentato di evidenziare la lesione da vaccino contro la miocardite di suo figlio di 14 anni.

Parlando con Tucker Carlson di Fox News lunedì, mamma Emily Ekanayake ha spiegato che suo figlio Aiden ha sofferto di miocardite, o infiammazione del muscolo cardiaco, poco dopo aver ricevuto la sua seconda dose di mRNA sperimentale di Pfizer.

“Dopo la sua seconda dose, si è svegliato nel cuore della notte con dolore al petto. Sapevamo che questa era una possibilità, solo ascoltando segnali provenienti da Israele, quindi lo abbiamo portato immediatamente al pronto soccorso dove la sua troponina era elevata, il suo ECG era anormale”, ha spiegato Ekanayake.

“Per farla breve, è stato ricoverato al pavimento cardiaco acuto. I momenti più spaventosi della mia vita, ovviamente. La sua troponina ha continuato ad aumentare durante il nostro soggiorno. Quindi, è rimasto quattro giorni e poi ha avuto mesi di inattività, follow-up con diversi specialisti. Ci ha cambiato la vita”.

Nonostante abbia sopportato l’incubo e sia stata dichiaratamente pro-vaccino, Ekanayake ha detto di essere stata etichettata come una “bugiarda” quando ha cercato di esporre le condizioni di suo figlio sui social media.

“Qual è stata la reazione che hai avuto quando hai detto: ‘Mio figlio ha avuto il cuore danneggiato da un vaccino Covid?'”, ha chiesto Carlson.

“‘Sei un bugiardo’ o sei censurato su Twitter”, ha risposto Ekanayake. “Non so se hai le foto di mio figlio, ma ero molto pro-vaccinazione, una delle prime a uscire dal cancello. E poi sono stato ostracizzato perché mio figlio è stato ferito, non per colpa mia, ed è stata un’esperienza illuminante. Dannoso.

Tucker ha continuato a sottolineare l’ironia, dicendo: “Non eri un anti-vaxxer, come si suol dire… Era tutto volontario, e quando c’era un aspetto negativo e tuo figlio è stato quasi ucciso, sei stato attaccato”.

“Giusto”, concordò Ekanayake.

“Questo è iniziato sul mio feed di Twitter, condividendo le foto di mio figlio che veniva vaccinato, quanto ero eccitato. E poi, sai, sfortunatamente, era uno che aveva l’effetto collaterale o l’evento avverso. Quando l’ho condiviso, è stato accolto con “Sei un bugiardo”, in realtà sono stato censurato sui social media, bloccato dalle persone. La comunità medica mi ha in qualche modo spinto da parte prima che mi abbracciassero, sto parlando sui social media”.

“Fai la cosa giusta, e poi vieni spinto di lato e lasciato tutto solo. È stata solo un’esperienza orribile. Niente che avrei mai potuto immaginare”, ha aggiunto.

La tragica storia di Aiden è stata raccontata anche in un marzo 2022 National Geographic articolo intitolato “Perché è così difficile compensare le persone per i gravi effetti collaterali del vaccino?” che ha seguito la dura battaglia di Emily per ricevere un risarcimento dal governo degli Stati Uniti per il danno da vaccino di suo figlio.

Fin dall’inizio, Aiden Ekanayake, 14 anni, e sua madre Emily non si sono chiesti se Aiden avrebbe ricevuto un vaccino contro il COVID-19. “Prendiamo il COVID estremamente sul serio, quindi il nostro piano è sempre stato quello di vaccinare”, afferma Emily. Aiden era “piuttosto eccitato per questo” perché significava fare più attività e preoccuparsi meno di ammalarsi. E sebbene Emily avesse sentito parlare di possibili effetti collaterali, sapeva che di solito erano lievi.

Aiden ha ricevuto la sua prima dose del vaccino mRNA Pfizer il 12 maggio 2021, il giorno in cui è diventato disponibile per le persone della sua età. Quattro settimane dopo ha ricevuto la sua seconda dose. Il giorno successivo Aiden iniziò a sentire un lieve dolore al petto. L’ha respinto, presumendo che fosse correlato alla sua asma, ma il dolore ha continuato a svegliarlo quella notte.

“Ho iniziato a spaventarmi perché ero in grado di riaddormentarmi e poi mi sono svegliato un’ora dopo con lo stesso dolore”, dice Aiden. Svegliò sua madre all’alba ed Emily riconobbe i segni della miocardite, un’infiammazione del cuore nota in rari casi dopo il vaccino Pfizer.

Aiden ha trascorso quattro giorni nel reparto di cardiologia per acuti del loro ospedale locale, dove gli sono stati somministrati farmaci antinfiammatori per il dolore. Dopo la dimissione, Aiden ha scoperto che qualsiasi attività che aumentasse la sua frequenza cardiaca poteva comunque innescare un lieve dolore al petto. Anche se dovrebbe riprendersi completamente, i suoi genitori stanno guardando le spese mediche che arrivano, nonostante la loro copertura assicurativa. “Abbiamo fatto tutto ciò che ci è stato detto di fare e non dovremmo pagare il prezzo in più di un modo”, dice Emily. “Sta aggiungendo la beffa al danno”.

Emily ha scoperto che esistono due programmi statunitensi per compensare le persone con gravi effetti collaterali probabilmente causati dalle vaccinazioni. Ma solo uno di questi programmi copre i vaccini COVID-19 e finora non ha effettivamente pagato alcun reclamo. Alcuni esperti si chiedono se lo farà mai. Questa ambiguità non è solo un problema per chi ha degli infortuni. Quando le persone non sanno se saranno risarcite per le legittime lesioni da vaccino, o quando coloro che li ottengono si sentono respinti e abbandonati, erode la fiducia nel vaccino.

Ekanayake ha detto Nat Geo sta trattenendo i vaccini per gli altri suoi figli fino a quando non sarà in grado di determinare se c’è un fattore genetico dietro la sua grave reazione avversa.

Nel frattempo, i genitori dovrebbero prestare attenzione alla storia di Ekanayake e valutare attentamente i rischi quando si tratta del jab sperimentale Covid.

Infowars ha documentato quello di Ekanayake passaggio da pro-vax a pro-consenso informato in seguito alla diagnosi di miocardite di suo figlio nel novembre 2021.

“Lo ammetto, vergognavo gli ‘anti-vaccini’… La mia vita e la mia prospettiva sono cambiate in un attimo quando mio figlio è entrato nella mia stanza con dolore al petto due giorni dopo la sua seconda dose”, ha detto ha scritto su Twitter l’anno scorso.


Segui l’autore su Truth Social: @adansalazarwins
Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735







Source link

I documenti del tribunale di Twitter rivelano che l’ex moglie di Elon Musk gli ha scritto “Per favore, fai qualcosa per combattere il risveglio”

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



L’ex moglie di Elon Musk, Talulah Riley, gli ha scritto “Per favore, fai qualcosa per combattere il risveglio” con la sua acquisizione di Twitter, secondo l’analisi di Bloomberg News dei testi rilasciati dal telefono di Musk come parte del suo contenzioso con Twitter.

Da Bloomberg:

Mentre molti dei messaggi di testo [revealed in court documents from Musk’s phone] implicavano suppliche per investire denaro nell’accordo, quelle di Riley erano più concentrate sulla politica. “Per favore, fai qualcosa per combattere il risveglio”. ha scritto: “Farò di tutto per aiutare! xx.”

Era particolarmente preoccupata per la sospensione dell’account Twitter del sito satirico Babylon Bee, definendolo “pazzo” in un messaggio a Musk. “Raiyah e io ne stavamo parlando oggi”, ha scritto. “Era uno scherzo da re. Perché tutti sono diventati così puritani?”

Poco dopo la sospensione dell’Ape, Musk ha intervistato i suoi seguaci sulla libertà di parola.

Muschio anche inviato un messaggio con Joe Rogan:

Rogan: Hai intenzione di liberare Twitter dalla censura felice?

Musk: “Darò consigli, che possono o meno scegliere di seguire”.

Rogan: “Spero DAVVERO che tu abbia Twitter. Se lo fai, dovremmo organizzare una festa infernale.

Musk: Perché organizzare una festa quando puoi avere un Pigiama Jammy Jam?

Musk ha anche parlato con il deposto CEO di Twitter Jack Dorsey della creazione di una nuova piattaforma completamente.

Da Masticabile:

[…] mentre era ancora nel consiglio di amministrazione di Twitter, Dorsey stava messaggiando con Musk sull’acquisizione di Twitter e sul privato della società. In risposta a un tweet di Musk che chiedeva se fosse necessaria una nuova piattaforma, Dorsey (o “jack jack”, che è il modo in cui Musk ha salvato le sue informazioni di contatto) ha scritto a marzo: “Sì, è necessaria una nuova piattaforma. Non può essere un’azienda. Questo è il motivo per cui sono andato via.”

“Credo che debba essere un protocollo open source, finanziato da una sorta di fondazione che non possiede il protocollo, lo fa solo avanzare. Un po’ come ha fatto Signal. Non può avere un modello pubblicitario”, ha continuato Dorsey. “Questo non è un lavoro complicato, deve solo essere fatto bene, quindi è resiliente a ciò che è successo a Twitter”.

Dorsey ha spiegato che a maggio se ne sarebbe andato completamente dalla compagnia quando si sarebbe dimesso dal consiglio. Dopodiché, intendeva “fare questo lavoro”.

Musk ha risposto che voleva aiutare, ed è stato allora che Dorsey ha offerto questa interessante pepita di informazioni: Dorsey aveva precedentemente cercato di far entrare Musk nel consiglio e quando ciò non è riuscito, Dorsey ha voluto uscire da Twitter.

“Volevo parlarne con te dopo che ero stato tutto chiaro, perché ci tieni così tanto, capisci la sua (sic) importanza e potresti sicuramente aiutare in modi incommensurabili. Quando abbiamo fatto entrare l’attivista, ho fatto del mio meglio per farti entrare nel nostro consiglio, e il nostro consiglio ha detto di no. È stato più o meno il momento in cui ho deciso che dovevo lavorare per andarmene, per quanto sia stato difficile per me”, ha scritto Dorsey.

Sono tutti segnali molto positivi.

Muschio lunedì ha detto a Twitter che avrebbe portato a termine il suo acquisto del sito al prezzo di offerta originale di $ 54,20 per azione.

“Abbiamo ricevuto la lettera dai partiti Musk che hanno depositato presso la SEC”, ha annunciato martedì Twitter. “L’intenzione della Società è quella di chiudere la transazione a $ 54,20 per azione”.

Dopo che è uscita la notizia dell’accordo, Musk ha twittato: “L’acquisto di Twitter è un acceleratore per creare X, l’app per tutto”.





Source link

Reporter chiede alla Casa Bianca se Biden è responsabile del nuovo aumento dei prezzi del gas

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Il giornalista di Fox News Peter Doocy ha esposto ancora una volta l’ipocrisia dell’amministrazione Biden martedì chiedendo al segretario stampa della Casa Bianca se Joe Biden è ancora responsabile delle variazioni dei prezzi del gas dopo che sono aumentati di nuovo.

Quando i prezzi del gas sono scesi di centesimi alcune settimane fa, Joe Biden ha fatto un enorme giro di vittoriainsieme a aiutanti che celebrano la responsabilità dell’amministrazione per i prezzi in calo, nonostante fossero ancora vicini a $ 2/gal IN PIÙ rispetto a quando Biden è entrato in carica.

Ora i prezzi del gas sono risaliti, quindi Biden è ancora responsabile?

No, secondo Karine Jean-Pierre è “molto più sfumato di così”.

«Hai detto che il presidente era responsabile del calo dei prezzi del gas. È [he] responsabile dell’aumento dei prezzi del gas?” Doocy ha chiesto a Karine Jean-Pierre.

Jean-Pierre ha risposto “Ci sono state sfide globali… C’è stata una pandemia e… la guerra di Putin”, prima di pubblicizzare nuovamente Biden “salvare le famiglie americane, oltre $ 1 per gallone”.

Guadare:

Quando i prezzi del gas scendono, Biden lo ha fatto. Quando i prezzi del gas salgono, è “più sfumato”.

Certo.

Oh, e Biden non è andato in Arabia Saudita per chiedere più petrolio.

Questo non è mai successo…

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA! Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Abbiamo bisogno che tu ti iscriva alla nostra newsletter gratuita qui.

Sostieni il nostro sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Inoltre, abbiamo urgentemente bisogno del tuo sostegno finanziario qui. —————————————————————————————————————————





Source link

Risultati delle elezioni brasiliane simili alle elezioni truccate del 2020 – Guarda

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Allan Dos Santos si unisce a Owen Shroyer in diretta via Skype per discutere dell’esito corrotto delle elezioni presidenziali preliminari in Brasile.

Dos Santos ha spiegato che, proprio come il presidente Trump quando ha corso contro Joe Bien, il presidente in carica del Brasile Jair Bolsonaro è accolto da una folla enorme che fa impallidire quella del suo concorrente, l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva.

Molti brasiliani incolpano le macchine per il voto elettronico utilizzate nelle elezioni per aver manipolato i voti a favore di da Silva.




Source link

Il governo olandese offre una nave da crociera di lusso ai migranti illegali mentre i cittadini nativi lottano per pagare le bollette del riscaldamento

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Mentre i cittadini olandesi lottano per riscaldare le loro case e pagare la spesa, il loro governo ha appena pagato migliaia di migranti illegali per godere di alloggio, cibo e intrattenimento gratuiti a bordo di una nave da crociera di lusso a 5 stelle attraccata ad Amsterdam.

Per favore condividi questo video! https://youtu.be/d15h0-V9dxo

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni l’accesso anticipato, contenuti esclusivi e cose dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Source link

Non siamo il governo, ma l’America non è più niente di più del governo

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Dobbiamo, quindi, sottolineare che “noi” non siamo il governo; il governo non siamo “noi”. Il governo non “rappresenta” in alcun modo la maggioranza del popolo.

Murray Rothbard ha scritto questo nel suo popolare Anatomia dello Stato.

Il suo punto è ancora valido fino ad oggi. Non si può dire che lo stato rappresenti “noi” in modo accurato o serio. Potrebbe essere ancora più vero oggi che mai. Tuttavia, ciò che è più oscuro oggi è chi siamo “noi”. Se “noi” non siamo il governo, allora chi siamo “noi?”

“Noi” farebbe logicamente riferimento a ciò che Rothbard ha descritto come separato dallo stato, dalla nazione:

Ognuno nasce necessariamente in una famiglia, in una lingua e in una cultura. Ogni persona in una o più comunità sovrapposte, di solito includendo un gruppo etnico, con valori, culture, credenze religiose e tradizioni specifici. Generalmente è nato in un “paese”.

Anche se questo avrebbe senso per chi siamo “noi”, faccio fatica a credere che questo, in modo significativo, descriva tutto ciò che unisce “noi” come americani. Prendendo pezzo per pezzo i descrittori di Rothbard, quasi nessuno di essi si applica ancora. Ognuno è nato in una famiglia che include gruppi etnici, ma l’America è stata a lungo conosciuta come un crogiolo con un numero qualsiasi di eredità etniche tra la sua gente, quindi non avrebbe senso dire che questo ha giocato un ruolo nel riunire la nazione americana. In generale, esiste una lingua comune in tutta l’America, tuttavia, è semplicemente la lingua dei nostri ex governanti: gli inglesi. Se questo ci unisse come nazione, saremmo ugualmente attratti dall’Australia.

Per quanto riguarda le “comunità sovrapposte”, non abbiamo quasi comunità che uniscano gli americani. I gruppi etnici e le culture che abbiamo già affrontato variano ampiamente all’interno dell’America. I valori specifici non sono mai stati meno coesi di quanto lo siano oggi. Nello stato del Texas, la persona media probabilmente crede che un aborto stia commettendo un omicidio contro un bambino. Nello stato della California, la persona media crede che l’aborto sia un diritto sacro per le donne.

Nello stato di New York, di recente si credeva che uscire senza maschera rappresentasse un danno imminente per le persone vulnerabili. Allo stesso tempo, nello stato della Florida era quasi ridicolo in molti luoghi indossare una maschera. Fingere che questi gruppi abbiano valori condivisi è semplicemente qualcosa del passato.

Le credenze religiose non hanno un filo conduttore, considerando che il Paese è stato fondato in parte sulla libertà di religione. Da ciò, molte tradizioni divergono tra le persone. In effetti, anche le poche tradizioni comuni tra i residenti in America sono estremamente varie tra le regioni. Anche se siamo nati in un luogo specifico e siamo in qualche modo geograficamente insieme, ci siamo espansi ben oltre ogni reale senso di vicinanza.

Essendosi ampliato fino a questo punto, in che modo un floridiano è davvero più vicino a un dell’Oregon che a un canadese? Un newyorkese è molto più vicino a un canadese che a un texano. L’unico dettaglio che vale per questa definizione di nazione è che ogni persona nasce in un “paese”, ma cosa dice veramente?

Quello che dice è che “americano” significa solo una cosa: un cittadino del governo degli Stati Uniti. Niente di più. Certo, “noi” non siamo il nostro governo e il nostro governo non siamo “noi”. Ma “noi” in realtà non si applica più a nessun gruppo sostanziale di persone diverso dal gruppo di persone soggette a questo governo che non ci rappresenta. Un floridiano, un texano o un newyorkese hanno una cultura molto reale che li rende un “noi”.

Ma è passato molto tempo da quando America intendeva la terra dei liberi, la casa dei coraggiosi o da quando i leader politici hanno fatto riferimento alla carta dei diritti o alla dichiarazione di indipendenza (a meno che non giovasse alla loro “causa”.). “Noi” come americani non siamo più un gruppo coeso. E questo non dovrebbe essere necessariamente visto come un aspetto negativo. Quelli di noi che cadono sotto il mantello degli americani possono prenderlo e riconoscere che esistono ancora molte nazioni e culture tra di noi, non abbiamo bisogno di combattere per preservarne una che non esiste più.



Source link

Bloomberg ospita il panico dopo che Columbia Prof ha ipotizzato che il sabotaggio del Nord Stream fosse una “operazione statunitense”

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Lunedì il professore della Columbia University Jeffrey Sachs ha scioccato gli ospiti di Bloomberg News ipotizzando che la distruzione degli oleodotti Nord Stream fosse una “operazione statunitense” o un'”azione congiunta USA-Polonia”.

L’economista Jeffrey Sachs ha ipotizzato lunedì che il sabotaggio dei gasdotti Nord Stream fosse opera degli Stati Uniti e forse della Polonia, con dispiacere dei conduttori televisivi di Bloomberg che hanno rapidamente cercato di cambiare argomento. Ora professore alla Columbia University, Sachs è diventato famoso in Russia per aver ideato le riforme della “terapia d’urto” negli anni ’90, ma negli ultimi mesi è stato aspramente critico nei confronti dell’approccio occidentale al conflitto in Ucraina.

Invitato lunedì allo spettacolo “Surveillance” di Bloomberg, a Sachs è stato chiesto di commentare la Russia che “conosceva così bene” sotto il presidente Boris Eltsin. Invece, i padroni di casa si sono affrettati a interromperlo dopo aver affermato che il conflitto è “sulla via dell’escalation verso la guerra nucleare” e non è iniziato nel febbraio 2022.

“La maggior parte del mondo non la vede come la descriviamo”, ha detto Sachs a Tom Keene di Bloomberg, a quel punto la co-conduttrice Lisa Abramowicz ha cercato di cambiare argomento sull’inflazione in Europa.

L’UE è in una “recessione economica molto forte”, ha convenuto Sachs. Il continente stava “venendo martellato” dalla carenza di energia, aggravata dalla “distruzione del gasdotto Nord Stream che scommetto fosse un’azione degli Stati Uniti – forse Stati Uniti e Polonia”, è riuscito ad aggiungere prima che Keene lo interrompesse, chiedendo prove di tale affermazione.

“Beh, prima di tutto, ci sono prove radar dirette che gli elicotteri statunitensi, elicotteri militari che normalmente hanno base a Danzica, stavano girando in cerchio su quest’area. Abbiamo anche ricevuto minacce dagli Stati Uniti, all’inizio di quest’anno, che “in un modo o nell’altro, metteremo fine a Nord Stream”. Abbiamo anche la notevole affermazione di [US] segretario [of State Antony] Blinken venerdì scorso in una conferenza stampa; dice “anche questa è una straordinaria opportunità”. Scusa, è un modo strano di parlare se sei preoccupato per la pirateria su infrastrutture internazionali di importanza vitale”, ribatté Sachs.

“So che questo va contro la nostra narrativa, non ti è permesso dire queste cose in Occidente, ma il fatto è che in tutto il mondo, quando parlo con le persone, pensano che siano stati gli Stati Uniti a farlo”, Ha aggiunto.

Abramowicz ha nuovamente cercato di cambiare argomento, dicendo che Bloomberg non poteva fornire “controbilanciamento” a ciò che stava dicendo. Imperterrito, Sachs ha risposto alla domanda successiva descrivendo la situazione attuale come “il momento più pericoloso dalla crisi dei missili cubani” nel 1962, con gli Stati Uniti che combattevano sia con la Russia che con la Cina, senza alcun tentativo di ridimensionare le cose.

Attualmente direttore del Center for Sustainable Development presso la Columbia University di New York, Sachs ha guadagnato notorietà tra i russi per le sue riforme della “terapia d’urto” nel 1991-1993. La revisione dell’intera economia sovietica finì per distruggere la vita di milioni di russi e cedere la ricchezza del paese a una manciata di oligarchi.

Putin ha posto fine a quell’intera operazione di saccheggio dopo essere salito al potere, questo è parte del motivo per cui le nostre élite globaliste lo odiano con tanta passione.

All’inizio di quest’anno, Sachs ha anche ipotizzato che il Covid fosse uscito da un laboratorio biotecnologico statunitense.

Ron Unz ha ha spinto quella teoria fin dall’inizio. Sembra abbastanza plausibile in quanto i primi obiettivi sono stati la Cina (dopo il fallimento delle proteste di Hong Kong sostenute dagli Stati Uniti) e l’Iran (dopo il fallimento della rivoluzione colorata sostenuta dagli Stati Uniti). Il problema evidente che vedo con la teoria è che gli Stati Uniti non hanno chiuso i propri confini mentre il virus si stava diffondendo e invece ha fatto volare persone da Wuhan. Non ha senso che lascino il nostro confine spalancato e facciano volare le persone dall’epicentro dell’epidemia sapendo che si tratta di un’arma biologica.

Detto questo, solo poche parti possono trarre vantaggio dalla distruzione dei gasdotti Nord Stream — America, Ucraina, Polonia e Israele.



Source link

Il Giappone avverte i residenti di “cercare immediatamente un riparo” dopo che la Corea del Nord ha sparato un missile che vola sopra la testa e atterra nel Pacifico

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Il governo giapponese ha avvertito i residenti di alcune isole remote che fanno parte di Tokyo e delle prefetture di Hokkaido e Aomori di mettersi al riparo da un missile lanciato dalla Corea del Nord.

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico non identificato verso il lato est, secondo il messaggio di testo del capo di stato maggiore congiunto sudcoreano.

Secondo un successivo aggiornamento di NHK, il missile sembra aver sorvolato e oltrepassato il territorio giapponese ed è atterrato nell’Oceano Pacifico.

Non è chiaro quale risposta, se del caso, perseguirà il Giappone.

L’USD/JPY è sceso brevemente sulla notizia del lancio del missile, ma da allora è rimbalzato.







Source link

Robert Barnes si unisce a Infowars In-Studio per una potente intervista sullo stato di collasso del sistema giudiziario

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Costituzionale avvocato Robert Barnes partecipato Lo spettacolo di Alex Jones Lunedì per abbattere lo stato del fallimento del sistema giudiziario statunitense e la distruzione della Costituzione americana.

In primo luogo, Jones e Barnes hanno discusso del modo senza precedenti in cui Jones è stato trattato nelle cause legali di Sandy Hook tenutesi sia in Texas che nel Connecticut.

“Il sistema giudiziario è sotto processo”, ha detto Barnes dei casi. “Quello che non hanno mai capito è, perché i processi farsa sono falliti in posti come la Cuba comunista, in posti come l’Unione Sovietica, in posti come la Germania della Stasi, in posti come la Germania nazista? È perché pensavano che le persone avessero fiducia nell’esito di un caso semplicemente perché si è verificato un processo”.

Jones e Barnes hanno anche accennato a una causa in cui un contadino Amish è stato perquisito dal governo federale per aver venduto latte crudo ai suoi vicini.

Barnes rappresenta l’agricoltore, Amos Miller, dopo che è stato multato di oltre $ 300.000 per aver violato le normative USDA.

Parlando del punto di vista del governo sui cittadini americani Amish, Barnes ha detto: “Vedono questa comunità creare cibo che piace alla gente, che apprezza e li rende più sani. Questo terrorizza la grande ag (agricoltura).”

Jones ha sottolineato: “Quindi, se volessero marijuana Soros o fentanyl andrebbe bene, ma se vuoi latte, formaggio o uova è finita”.





Source link

Il giornalista americano incorporato espone il grande crollo del ripristino a Jumpstart WW3

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE



Un giornalista americano che vive in Ucraina, George Eliason di tntradio.livepartecipato Lo spettacolo di Alex Jones Lunedì per analizzare ciò che ha trovato in Ucraina in mezzo al conflitto in corso con la Russia e il piano globalista per il crollo.

Eliason ha spiegato come l’Ucraina sia un focolaio di violenza politica e come i soldati neonazisti Azov siano usati dai globalisti per impegnarsi in colpi di stato in Cile ed Ecuador.

Ha anche affermato che diversi membri di Azov hanno preso parte alla debacle del Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio.

Jones ed Eliason hanno continuato a immergersi nella rete nazista che continua a operare clandestinamente a livello globale.

Sempre lunedì, Jones ha parlato del sabotaggio di Nord Stream II e di come si collega all’agenda globalista.




Source link

“Punto di non ritorno”: un insider vaticano lancia l’allarme sulla terza guerra mondiale, le messe con microchip e l’abbraccio del satanismo da parte della civiltà occidentale

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE




Guarda e condividi questa intervista per imparare a proteggere te stesso e i tuoi cari dall’agenda transumana!



Source link

L’EcoHealth di Peter Daszak ha appena ricevuto un’altra sovvenzione del NIH per studiare i coronavirus dei pipistrelli

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Inviato a ZeroHedge da Fringe Finance di QTR

A questo punto, dovrebbe essere abbastanza chiaro che il Covid-19 più probabile che no proveniva dall’Istituto di virologia di Wuhan. Per quelli che devono ancora essere colti di rosso, ecco un’opinione del dottorato di ricerca di Harvard sulle prove.

“Questa prova non è indicativa, ma se l’ipotesi di fuga di laboratorio non fosse corretta, rappresenterebbe una serie sbalorditiva di coincidenze”, Justin B. Kinney, professore associato presso il Cold Spring Harbor Laboratory e PhD di Princeton ha scritto sulle prove.

E conosciamo tutti Peter Daszak a questo punto. È il capo della EcoHealth Alliance finanziata dai contribuenti, quale “ha incanalato centinaia di migliaia di dollari al Wuhan Institute of Virology”. Daszak ha lavorato a stretto contatto con la “donna pipistrello” Shi Zhengli nella modifica e nella ricerca sui coronavirus.

Poi, dopo che la pandemia di Covid ha raggiunto la sua velocità di fuga in stile “oh merda”, costringendo la relativamente inutile Organizzazione Mondiale della Sanità a dichiararla pandemia, ha preso alle pagine di Il guardiano per ricordarci che chiunque metta in dubbio le origini del virus solo perché c’era un laboratorio di virologia a miglia di distanza che lavorava sui coronavirus dei pipistrelli – a cui era legato – era un complottista.

In seguito è stato anche accusato di aver orchestrato una campagna di “bullismo” dietro le quinte per cercare di coprire la colpa del virus scrivendo una lettera a The Lancet sostenendo lo stesso.

Jamie Metzl, che fa parte del comitato consultivo dell’Organizzazione mondiale della sanità sull’editing del genoma umano, ha dichiarato al Daily Mail che la lettera “era propaganda scientifica e una forma di delinquente e intimidazione”. L’ha definita “la peggiore forma di bullismo in piena violazione del metodo scientifico”.

E quindi immagina la mia sorpresa quando ho navigato su Twitter questo fine settimana e mi sono imbattuto in Il feed di Alex Berensonin cui ha sottolineato che il NIH stava dando nuovi finanziamenti a Peter Daszak per la continua ricerca sul coronavirus dei pipistrelli.

Non riuscivo a crederci, quindi ho dovuto verificarlo io stesso. Direttamente dal sito web del NIH, eccolo lì: una tranche di $ 653.392 di finanziamento nientemeno che “EcoHealth Alliance, Inc.” guidato da Peter Daszak e a partire dal 21 settembre 2022.

Il progetto si intitola “Analizzare il potenziale per la futura emergenza del coronavirus dei pipistrelli in Myanmar, Laos e Vietnam”.

L’istituto di gestione è elencato nientemeno che il NIAID.

Che Berenson no sottolineare è che sembra che Daszak potrebbe anche aver ricevuto un ulteriore $ 1,5 milioni dal NIAID quest’anno, per un progetto intitolato “Comprendere il rischio di comparsa di virus zoonotici negli hotspot EID del sud-est asiatico”.

In altre parole, l’EcoHealth Alliance potrebbe aver ricevuto finora oltre $ 2 milioni di finanziamenti quest’anno, nonostante siano emerse montagne di prove circostanziali che Daszak potrebbe aver guidato consapevolmente un insabbiamento sul Covid-19 VERO origini.


Per coloro che sono ulteriormente interessati all’elenco crescente di prove circostanziali alla base della teoria della perdita di laboratorio, che a questo punto rimane solo una teoria e un’ipotesi (anche se credo molto forte teoria), dovresti esaminare quello di Jamie Metzl intero sito web con attenzione e/o ascolta questa intervista di 5 ore con Lex Fridman che espone il suo intero caso.







Source link

Una lettera scioccante rivela la paura del blackout nel Regno Unito poiché le forniture di NatGas potrebbero essere tagliate in “emergenza”

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Una lettera di Ofgem, l’autorità di regolamentazione dell’energia del Regno Unito, ha avvertito del “rischio significativo” di una carenza di gas naturale questo inverno a causa delle interruzioni dei mercati energetici in seguito alla guerra in Ucraina e della carenza di offerta dell’Europa.

Javier Blas di Bloomberg Opinion ha twittato una fotografia della lettera incentrata sui cambiamenti tecnici nel mercato elettrico del Regno Unito. Blas ha evidenziato le parti critiche della lettera nella sezione “background” che descriveva in dettaglio un inverno buio e freddo per il Regno Unito che potrebbe essere appena avanti.

Ecco cosa ha delineato Blas:

“A causa della guerra in Ucraina e della carenza di gas in Europa, c’è un rischio significativo che si possano verificare carenze di gas durante l’inverno 2022/23 in Gran Bretagna (“GB”). Di conseguenza, c’è un possibilità che GB possa entrare in un’emergenza di approvvigionamento di gas.”

… “Nel caso in cui GB raggiunga lo Stage 2 in questa procedura, il Firm Load Shedding del gas verrebbe applicato ai più grandi utenti di gas collegati al sistema del gas. Questo sarà probabilmente saranno grandi centrali elettriche a gas che producono energia elettrica al Sistema di Trasmissione Nazionale dell’Energia Elettrica (‘NETS’).”

Blas ha avvertito: “L’inverno sta arrivando molto velocemente e scommettiamo la casa su una stagione più calda della media”.

Blas è corretto. Le temperature medie del Regno Unito sono di circa 12 gradi Celsius (53,6 Fahrenheit). Il picco delle temperature medie si è verificato all’inizio di agosto.

I gradi giorno di riscaldamento, una misura volta a quantificare la domanda di energia necessaria per riscaldare una struttura edilizia, stanno già aumentando in tutto il Paese, indicando l’inizio della stagione del riscaldamento.

Blas ha concluso: “Forse, forse, forse… è tempo che il governo del Regno Unito affronti seriamente la crisi energetica e avvii una campagna pubblica per il risparmio energetico, prima che sia troppo tardi.”

È richiesta discrezione da parte dello spettatore: Bambini maltrattati al Drag Queen Story Time.





Source link

Esplorando il meccanismo di caricamento del plasma dei getti radio lanciati dai buchi neri

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Le galassie, inclusa la nostra Via Lattea, ospitano buchi neri supermassicci nei loro centri e le loro masse sono da milioni a miliardi di volte più grandi del Sole.

Alcuni buchi neri supermassicci lanciano flussi di plasma in rapido movimento che emettono forti segnali radio, noti come getti radio.

I jet radio furono scoperti per la prima volta negli anni ’70. Ma molto rimane sconosciuto su come vengono prodotti, in particolare la loro fonte di energia e il meccanismo di caricamento del plasma.

Di recente, la Event Horizon Telescope Collaboration ha scoperto immagini radio di un vicino buco nero al centro della gigantesca galassia ellittica M87. L’osservazione ha supportato la teoria secondo cui la rotazione del buco nero alimenta i getti radio, ma ha fatto poco per chiarire il meccanismo di caricamento del plasma.

Ora, un gruppo di ricerca, guidato dagli astrofisici della Tohoku University, ha proposto uno scenario promettente che chiarisce il meccanismo di caricamento del plasma nei getti radio.

Recenti studi lo hanno affermato buchi neri sono altamente magnetizzati perché il plasma magnetizzato all’interno delle galassie trasporta i campi magnetici nel buco nero. Quindi, l’energia magnetica vicina rilascia transitoriamente la sua energia riconnessione magnetica, energizzando il plasma che circonda il buco nero. Questa riconnessione magnetica fornisce la fonte di energia per brillamenti solari.

I plasmi nei brillamenti solari emettono raggi ultravioletti e raggi X; mentre la riconnessione magnetica attorno al buco nero può causare emissione di raggi gamma poiché l’energia rilasciata per particella di plasma è molto più alta di quella per un brillamento solare.

Lo scenario attuale propone che i raggi gamma emessi interagiscano tra loro e producano abbondanti coppie elettrone-positrone, che vengono caricate nei getti radio.

Questo spiega la grande quantità di plasma osservata nei getti radio, coerente con le osservazioni di M87. Inoltre, lo scenario rileva che l’intensità del segnale radio varia da buco nero a buco nero. Ad esempio, i getti radio intorno a Sgr A*, il buco nero supermassiccio nella nostra Via Lattea, sono troppo deboli e non rilevabili dalle attuali strutture radiofoniche.

Inoltre, lo scenario prevede l’emissione di raggi X a breve termine quando il plasma viene caricato in getti radio. Questi segnali a raggi X vengono persi con gli attuali rilevatori di raggi X, ma sono osservabili dai rilevatori di raggi X pianificati.

“In questo scenario, la futura astronomia a raggi X sarà in grado di svelare il meccanismo di caricamento del plasma in getti radio, un mistero di lunga data dei buchi neri”, afferma Shigeo Kimura, autore principale dello studio.

I dettagli della ricerca di Kimura e del suo team sono stati pubblicati in Le lettere del diario astrofisico il 29 settembre 2022.



Source link