Archivi tag: dAmerica

Il fondatore dei medici in prima linea d’America è stato condannato al carcere per essere entrato in Campidoglio il 6 gennaio


La dottoressa Simone Gold della California è stata condannata a 60 giorni di carcere per “essere entrata e rimanere in un edificio riservato” quando è entrata nell’edificio del Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio.

La dottoressa Gold, una laureata a Stanford che ha fondato il gruppo America’s Frontline Doctors, è stata attaccata dai media mainstream negli ultimi anni per aver espresso le sue opinioni su blocchi, maschere, vaccini e altro per Covid-19.

A causa del suo status di simbolo del movimento “anti-vax”, l’attenzione del Dipartimento di Giustizia su di lei sembra essere di natura politica.

Dopotutto, quel giorno c’erano circa un milione di persone al Campidoglio e innumerevoli persone che sono entrate anche in “edifici con restrizioni” non sono state accusate come lo è stato il dottor Gold.

Come grandezza americana La scrittrice Julie Kelly ha osservato su Twitter venerdì: “Lo stesso DOJ chiedendo clemenza per i rivoltosi del 2020 ha chiesto al giudice della DC Chris Cooper (giudice Sussmann) di condannare il dottor Simone Gold a 90 giorni di carcere per il suo coinvolgimento non violento il 6 gennaio”.

Il Dipartimento di Giustizia sta tentando di ottenere la massima copertura stampa in relazione al 6 gennaio inseguendo i partecipanti con profili pubblici, come Joe Biggs, Enrique Tarrio, Stewart Rhodes, Alex Jones, Roger Stone, Owen Shroyer e persino lo stesso Donald Trump .

Prima di essere condannato venerdì, L’America’s Frontline Doctors ha rilasciato una dichiarazione a nome del Dr. Gold.

Il gruppo ha osservato che, “Come la maggior parte degli imputati del 6 gennaio”, il dottor Gold “è vittima di un procedimento giudiziario selettivo, la caratteristica distintiva dei governi corrotti”.

“Il 6 gennaio, il dottor Gold avrebbe dovuto parlare insieme a una dozzina di altri presentatori dopo l’apparizione del presidente Trump alla manifestazione”, ha spiegato il comunicato stampa. “Poco prima del suo discorso, la dottoressa Gold è stata informata che tutti i discorsi erano stati cancellati. Dopo aver sentito questo, il dottor Gold è stato tra le migliaia di persone travolte nell’edificio del Campidoglio quando le porte sono state aperte dall’interno. Mentre era all’interno, la dottoressa Gold ha deciso di pronunciare le sue osservazioni lì. Quando un ufficiale le ha chiesto di andarsene, l’ha fatto”.

Continuando, il gruppo ha affermato che il dottor Gold “ha tenuto pacificamente un discorso sulla libertà medica nella rotonda pubblica”, il 6 gennaio.

“Ciò ha portato il governo ad arrestarla violentemente sfondando la sua porta, inviando 20 agenti SWAT (di cui 12 con pistole AR15 puntate contro di lei da due piedi di distanza), perdita di libertà, perdita di movimento e perdita di altri civili protetti costituzionalmente diritti”, hanno affermato gli esperti medici.

Oltre a sottolineare che il governo si sta occupando di individui di alto profilo, la dichiarazione pubblica ha anche affrontato il fatto che l’FBI non dirà quanti agenti sotto copertura hanno preso parte agli eventi del 6 gennaio.

“Il governo non ha arrestato o perseguito in modo aggressivo alcuni individui altamente visibili visti su videocassetta che hanno fatto entrare le persone nell’edificio”, ha scritto il gruppo.

In conclusione, i medici hanno affermato: “Il Primo Emendamento si sta sgretolando davanti a noi e dobbiamo continuare a difendere ciò che è giusto. Non cederemo mai alle minacce del governo. La dottoressa Gold ha rischiato la sua carriera quando si è opposta alla narrativa tradizionale per salvare vite umane. Ora, sta qui audacemente, rischiando la sua libertà, per scegliere ciò che è giusto rispetto a ciò che è comodo. Dobbiamo imparare ad essere così audaci e continuare a stare insieme contro la tirannia che dobbiamo affrontare”.

L’amministrazione Biden viene smascherata come il regime autoritario che è veramente.





Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’agenda perversa di Biden prende di mira i bambini d’America – Guarda



Il lancio di Biden della tirannia del blocco della pubertà che prende di mira i giovani americani e strappa il controllo ai loro genitori va oltre un atto criminale.

Quando tutto sarà detto e fatto, dovrà essere creato un decreto internazionale per raddrizzare il torto che colpisce il cuore di una società dignitosa con un rompighiaccio.

Ma quel giorno non arriverà finché la propaganda che alimenta la follia non sarà stata demolita in una torre colma di macerie.

Il male sta diventando sempre più audace giorno dopo giorno, ma i nostri figli non saranno il trofeo del NWO.

Qualcosa deve dare.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La più grande cooperativa agricola d’America avverte che le sanzioni potrebbero provocare carenze di fertilizzanti


Mercoledì, la più grande cooperativa di agricoltori d’America ha lanciato l’allarme su possibili interruzioni delle forniture di fertilizzanti dalla Russia a causa delle sanzioni occidentali a Mosca.

CHS Inc., la più grande cooperativa agricola degli Stati Uniti, ha affermato in an deposito SEC che è preoccupato per l’ottenimento di fertilizzanti russi a causa delle sanzioni che rendono “più costoso e difficile fare affari con la Russia”.

CHS ha avvertito che le sanzioni potrebbero “causare ritardi rispetto a, o impedire, le spedizioni di fertilizzanti a noi, causare pressioni inflazionistiche e influire sulla nostra capacità di acquistare fertilizzanti, interrompere l’esecuzione di transazioni bancarie con alcune istituzioni finanziarie russe e provocare volatilità in valuta estera tassi di cambio e tassi di interesse, che potrebbero avere un effetto negativo materiale sulla nostra attività e operazioni”.

La cooperativa ha affermato di non avere operazioni in Russia. Tuttavia, ha 30 milioni di dollari in scorte di grano in silos in Ucraina e dovrà prendere una “accusa di deterioramento” a causa della sua impossibilità di accedere a quelle scorte.

CHS avverte che esiste il rischio che il conflitto in Ucraina “potrebbe portare a un conflitto molto più ampio e/o sanzioni aggiuntive imposte dal governo degli Stati Uniti e da altri governi che limitano gli affari con persone, organizzazioni o paesi specifici o in relazione a determinati prodotti o servizi. ” E ha detto che se si verificasse un evento del genere, distruggerebbe più catene di approvvigionamento globali e “potrebbe influire negativamente sulle nostre operazioni commerciali e sulla performance finanziaria”.

Per un certo contesto, la Russia è una delle le maggiori esportazioni mondiali di fertilizzanti. Paesi già afflitti dall’insicurezza alimentare, come economie di mercato emergenti, sperimenterà prima alcuni dei primi fertilizzanti e carenze di cibo. A proposito, violente proteste contro l’inflazione stanno già iniziando in Perù.

L’industria agricola viene picchiata come un cucciolo di foca dal conflitto ucraino e dalle sanzioni occidentali contro Mosca. Sono le sanzioni che fanno salire i prezzi dei fertilizzanti, i prezzi del diesel e il costo di tutto ciò che si gonfia. Inoltre, le compagnie di navigazione internazionali stanno alla larga dal commercio con la Russia, rendendo persino difficile l’acquisizione di prodotti fertilizzanti. Il conflitto ucraino e le conseguenze le sanzioni non rendono sicura la filiera alimentare.

Perché la donna è la nemico numero uno della tecnocrazia in arrivo…

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il “despota geriatrico” Biden merita il “saluto con un dito” per aver trattato i figli e le figlie d’America come “pedine sacrificabili” in conflitto con la Russia



Il rappresentante della Carolina del Nord Madison Cawthorn (R) ha fatto esplodere il recente dispiegamento di truppe statunitensi in Ucraina da parte dei Democratici e del loro leader Joe Biden, che il membro del Congresso ha definito un “despota geriatrico”.

Tenendo un appassionato discorso all’aula della Camera rimproverando lo sforzo bellico, il rappresentante della matricola ha accusato Biden di trattare i soldati americani come “pedine sacrificabili”.

«Signora Presidente, i figli e le figlie d’America non sono fanti per l’inetto despota geriatrico del vostro gruppo», dichiarò Cawthorn.

“Non sono pedine sacrificabili da spedire per i capricci di un idiota, lanciate con noncuranza in giro per il mondo in grotte dimenticate da Dio e scatole di sabbia insanguinate”, ha detto, aggiungendo: “Sono americani, degni di onore e dignità”.

“L’unico saluto che meritano Joe Biden”, ha detto Cawthorn, “riguarda un dito”.

Su Twitter, Cawthorn ha accusato Biden di far sembrare l’America “più debole sulla scena internazionale”.

Le osservazioni del rappresentante arrivano quando l’amministrazione Biden ha ordinato a 3.000 soldati statunitensi di schierarsi nell’Europa orientale per rafforzare le forze militari della NATO in un possibile confronto con la Russia sull’Ucraina.

Il giornale di Wall Street rapporti:

Inoltre, il Pentagono prevede di compiere altre mosse di forze all’interno dell’Europa e ha ordinato che diverse migliaia di truppe in più siano in attesa di schieramento, oltre le 8.500 truppe dato ordini simili la scorsa settimanahanno detto i funzionari.

Giovedì, il rappresentante Cawthorn è stato di nuovo in gioco, questa volta criticando la sinistra per aver tentato di liberare il Congresso dai “combattenti del MAGA” e per aver sovvertito i principi americani.

“La sinistra sta cercando il popolo americano, ma i combattenti del MAGA al Congresso sono d’intralcio. Le élite di Washington sono nel panico. Il loro salvatore, Joe Biden, è un fulmineo, ingannevole fallimento”, ha dichiarato Cawthorn.

In effetti, sono necessari più legislatori “America First” come Rep. Cawthorn se l’America vuole sostenere e resistere agli attacchi interni dei tirapiedi globalisti democratici.


Segui l’autore su Gettr: https://www.gettr.com/user/adansalazarwins
Gab: https://gab.ai/adansalazar

Menti: https://www.minds.com/adan_infowars

Twitter: https://twitter.com/AdanSalazarWins
Parler: https://parler.com/profile/adansalazar/

Facebook: https://www.facebook.com/adan.salazar.735

ESCLUSIVO: MTG afferma che il dottor Fauci è Josef Mengele 2.0



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’uomo sconosciuto più pericoloso d’America




Jerome Powell è una minaccia per il popolo americano. Sotto il suo mandato, la Fed ha mantenuto i tassi di interesse pari o prossimi allo zero. Il bilancio della Fed è cresciuto fino a superare gli otto trilioni di dollari. Ciò ha causato un aumento dei prezzi a un ritmo che l’America non vedeva da diversi decenni.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il film del 6 gennaio è il prossimo capitolo della “Storia di Hollywood” d’America


Come dice il vecchio proverbio, “La storia è scritta dai vincitori”. L’America moderna ha reinventato tuttavia, in qualcosa di simile “La storia può essere fatta dai vincitori, ma è scritta dai più forti”. E non si può negare che Hollywood e i media aziendali statunitensi comandano il megafono più grande del mondo.

In poche parole, gli americani imparano il loro “storia” da Hollywood. Fino ad oggi, “Salvare il soldato Ryan” li ha convinti che lo sbarco in Normandia è ciò che ha vinto la seconda guerra mondiale, che è stata ovviamente combattuta per fermare l’Olocausto, secondo “Schindler’s List”. Non è un caso che l’amministrazione Biden attore reclutato Tom Hanks (di fama di ‘Private Ryan’ e ‘Bridge of Spies’) per raccontare il video di propaganda del suo “Year One achievements”.

Quindi non sorprende esattamente nessuno che ora sia stato girato un film sul 6 gennaio “insurrezione” al Campidoglio degli Stati Uniti. Nelle parole di uno dei suoi produttori, Adam McKay, il “straziante e terrificante” lo script è “sicuramente diventerà il documento cinematografico definitivo in quella giornata straziante”.

McKay ha co-sceneggiato, diretto e prodotto Predica e goffo dell’anno scorso ‘Non guardare in alto’, che dovrebbe riguardare il cambiamento climatico ma manca completamente di consapevolezza di sé e ne sabota ripetutamente la premessa. La mente comica dietro film meme come “Anchorman” e “Talladega Nights” a un certo punto è diventata un hack partigiano, e ora è tutto incentrato sull’idea di aiutare a produrre il “definitivo” 6 gennaio narrativa.

È stato coinvolto da Cullen Hoback, che ha realizzato una serie di documentari sulla teoria del complotto di QAnon per la HBO, e ha raccontato Scadenza che il “approccio giornalistico” dello script J6 “renderà più difficile per i politici opportunisti e gli esperti di riscrivere la storia”. Hai già notato uno schema?

Il vero sceneggiatore del progetto non è altro che Billy Ray, fresco della serie Showtime dell’anno scorso “The Comey Rule”. Come descritto qui lo scorso agosto, la serie doveva essere “il distillato hollywoodiano della narrativa ‘Resistenza’” della presidenza Trump, sulla base del libro di memorie auto-esaltante del direttore dell’FBI licenziato James Comey.

Ovviamente inteso a nascondere il ruolo di Comey nella cospirazione del Russiagate e fornire un aiuto visivo alle sue richieste di eleggere Joe Biden, lo spettacolo ha scelto l’icona liberale Jeff Daniels nel ruolo del protagonista, come il nobile guerriero per la verità e la giustizia che cerca di salvare l’America dallo scenario -masticando Brendan Gleeson, il cast pesante irlandese nel ruolo del presidente Donald Trump.

Se ciò non fornisce un’anteprima sufficiente di come potrebbe apparire e sentire il film di Ray il 6 gennaio, secondo quanto riferito, si basa sulle testimonianze dell’ufficiale di polizia del Campidoglio Harry Dunn e dell’ex agente di polizia della metropolitana DC Michael Fanone, tra gli altri. Entrambi sono stati esaltati dai media e dai Democratici all’indomani della rivolta. Dunn è lui stesso un importante attivista democratico, mentre Fanone ha finito per diventarlo assunto dalla CNN poco prima dell’anniversario della rivolta.

Potremmo ancora essere trattati da una romanzata Alexandria Ocasio-Cortez che combatte coraggiosamente per la Nostra Democrazia all’interno della Rotonda del Campidoglio, anche se in realtà era due edifici di distanza.

In che modo tutto ciò è diverso dalla linea ufficiale del partito sul 6 gennaio, vale a dire che si trattava di un “insurrezione” in poi “sacro” terra del Campidoglio, minacciando la sopravvivenza stessa della Nostra Democrazia? In poche parole, non lo è. Ray, McKay e i loro soci stanno ovviamente e apertamente tentando di consacrarlo narrativa a storia alternativa in “verità storica” usando l’unica nave che conoscono, un film di Hollywood.

Se sei tentato di dirlo “è solo un film” leggi le parole degli stessi produttori dietro il progetto J6. Per loro, chiaramente non lo è. Tieni presente che la politica è a valle della cultura. Questo è un paese che ha ridotto il pantano della guerra di Corea sullo sfondo di “MASH” e ha trasformato il personaggio di John Rambo da una critica alla guerra del Vietnam per far fronte (“Rambo II”) e in seguito persino una risorsa di propaganda (“Rambo III” ).

L’Unione Sovietica ha fatto la parte del leone nei combattimenti nella seconda guerra mondiale e ha sacrificato la maggior parte delle vite per sconfiggere la Germania nazista, solo per Hollywood – e solo più tardi il governo degli Stati Uniti – per cancellarlo efficacemente da quel capitolo della storia. La propaganda di questo tipo è una cosa seria. Sebbene il suo potere sia stato diminuito negli ultimi anni, sarebbe un terribile errore respingerlo di mano.


Esclusivo: Nick Fuentes risponde alla citazione del comitato del 6 gennaio

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link