Archivi tag: controllerà

Il consiglio di disinformazione non controllerà la libertà di parola o monitorerà gli americani


Domenica, il segretario del Dipartimento per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas ha difeso il consiglio per la governance della disinformazione in stile orwelliano durante un’intervista alla CNN, insistendo sul fatto che non violerebbe la libertà di parola.

“I repubblicani lo chiamano ‘orwelliano’ e lo paragonano al Ministero della Verità nel romanzo 1984”, ha sottolineato l’ancora Dana Bash. “Puoi chiarire di cosa si tratta esattamente? Cosa farà esattamente questo consiglio di amministrazione della disinformazione? Monitorerà i cittadini americani?”

Mayorkas ha ammesso che il DHS avrebbe potuto fare un “lavoro migliore” comunicando lo scopo del Disinformation Board, sostenendo che le critiche dei repubblicani sono “l’opposto” di ciò che farà il consiglio.

“È chiaro, voglio dire, quelle critiche sono esattamente l’opposto di ciò che farà questo piccolo gruppo di lavoro all’interno del Dipartimento per la sicurezza interna”, ha detto Mayorkas. “E penso che probabilmente avremmo potuto fare un lavoro migliore nel comunicare ciò che fa e non fa. Il fatto è che la disinformazione che crea una minaccia per la sicurezza della patria è nostra responsabilità affrontare. E questo dipartimento se ne occupa da anni”.

“Quindi, quello che fa, funziona per garantire che il modo in cui affrontiamo le minacce, la connettività tra minacce e atti di violenza siano affrontati senza violare la libertà di parola, proteggendo i diritti civili e le libertà civili, il diritto alla privacy”.

“E il consiglio, questo gruppo di lavoro, gruppo di lavoro interno, attingerà dalle migliori pratiche e comunicherà tali migliori pratiche agli operatori perché il consiglio non ha autorità operativa”, ha aggiunto.

Bash ha chiesto di nuovo: “I cittadini americani saranno monitorati?”

Mayorkas ha affermato che il consiglio ha lo scopo di monitorare “cartelli” e “avversari stranieri”, non cittadini americani.

“No. No, il consiglio non ha alcuna capacità operativa”, ha detto Mayorkas. “Quello che farà è raccogliere le migliori pratiche per affrontare la minaccia della disinformazione da parte di avversari di stati stranieri, dai cartelli e diffondere tali migliori pratiche agli operatori che da anni eseguono e affrontano questa minaccia”.

Mayorkas ha anche difeso il leader del consiglio di disinformazione, Nina Jankowicz, radicale di estrema sinistrasostenendo di essere “eminentemente qualificata” per la posizione.

Bash ha chiesto se sarebbe stato a suo agio se Donald Trump fosse di nuovo presidente e dirigesse un simile consiglio.

“Saresti d’accordo se Donald Trump fosse presidente, se creasse questo consiglio di amministrazione della disinformazione? Oppure, se è a posto e vince di nuovo nel 2024, che è lui a capo di una cosa del genere? lei chiese.

Mayorkas ha evitato la domanda e ha insistito ancora una volta che il DHS sta “salvaguardando il diritto alla libertà di parola”.

“Credo che questo gruppo di lavoro, che raccoglie le migliori pratiche, si assicuri che il nostro lavoro sia coordinato, coerente con tali migliori pratiche, che stiamo salvaguardando il diritto alla libertà di parola, che stiamo salvaguardando le libertà civili, penso, è un’impresa straordinariamente importante”, ha detto Mayorkas.

La stessa Jankowicz ce l’ha diffuso molta disinformazione e notizie false nonostante affermi che la maggior parte della disinformazione proviene dalla destra politica.

Ha spinto la bufala della collusione con la Russia e ha definito la storia del laptop di Hunter Biden come “disinformazione russa” nonostante fosse autenticata da numerosi organi di informazione.

Ha anche chiesto a Facebook di farlo censurare Notizie Breitbart e altri media conservatori.


Twitter: @WhiteIsTheFury

Gab: @WhiteIsTheFury

Menti: @WhiteIsTheFury

Gettr: @WhiteIsTheFury

Regina di CRINGE Heads Biden Ministero della Verità



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link