Archivi tag: contro

Infowars riporta in diretta da DC Roe contro Wade Riots


In questa trasmissione in diretta di emergenza del sabato, Alex Jones illustra gli sviluppi storici che si stanno svolgendo in tutto il paese sulla scia del ribaltamento della Corte Suprema Uova contro Wade. Il giornalista Drew Hernandez si unisce alla trasmissione da Washington DC, ground zero dello sconvolgimento politico della sinistra.

Porta la tua salute a un livello superiore con formule di potenziamento immunitario di alta qualità fino al 60% di sconto!

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Bill Gates, George Soros condannano il ribaltamento di SCOTUS Roe contro Wade



Venerdì, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso di annullare lo storico precedente legale che concedeva il diritto federale all’aborto. La sentenza esplosiva ha immediatamente spinto migliaia di attivisti dell’aborto indignati a colpire le strade degli Stati Uniti.

I miliardari di spicco Bill Gates e George Soros hanno aggiunto la loro condanna della decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti di abbattere Roe v. Wade a quella di coloro che scendono nelle strade degli Stati Uniti.

Gates, da parte sua, ha affermato che venerdì è stato un “giorno triste” che ha segnato una “battuta d’arresto ingiusta e inaccettabile” che mette “a rischio la vita delle donne, soprattutto delle più svantaggiate”.

Anche la sua ex moglie Melinda French Gates ha pesato sulla sentenza.

“Una decisione del tribunale non sarebbe mai stata sufficiente per proteggere l’uguaglianza delle donne”, ha twittato. «E non basterà nemmeno smantellarlo. In questo momento, ci sono persone in tutti gli Stati Uniti che si stanno rimettendo al lavoro”.

Ha detto che la decisione di venerdì è “l’America fa un grande passo indietro”. Secondo French Gates, il governo degli Stati Uniti dovrebbe includere più donne in modo che abbiano una voce paritaria e possano avere voce in capitolo su questioni vitali riguardanti la salute delle donne, tra le altre cose.

A sua volta, l’investitore George Soros ha definito la sentenza SCOTUS un “assalto ai diritti umani”, che la sua fondazione Open Society stima possa danneggiare la democrazia globale. Soros ha anche aggiunto che la decisione “minaccia gravemente le cure riproduttive”.

La decisione bomba è stata presa dalla maggioranza conservatrice della Corte Suprema, con tre giudici dissenzienti. Ha già innescato massicce proteste in tutto il paese, con attivisti pro-choice che si sono riversati nelle strade di Washington DC, New York, Seattle, Denver e altre grandi città degli Stati Uniti.

I conservatori di spicco, tuttavia, hanno salutato la sentenza. Tra loro c’erano l’ex presidente Donald Trump, che ha celebrato la decisione e si è preso il merito di aver nominato i giudici che l’hanno portata avanti, così come il conduttore di Fox News Tucker Carlson. Quest’ultimo ha affermato che Roe v. Wade era “un documento politico” e “veleno” per la credibilità della Corte Suprema.


L’America suona alla storica sentenza di aborto SCOTUS



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Trump ha detto a Hillary che avrebbe selezionato giudici a favore della vita e Roe contro Wade sarebbe stato ribaltato



Un videoclip di flashback diventato virale online in seguito alla decisione della Corte Suprema di ribaltare la sentenza sull’aborto Roe v Wade mostra che il presidente Trump prevede con precisione il futuro.

Durante un dibattito presidenziale del 2016, l’allora candidato Trump ha detto: “Se mettiamo altri due o forse tre giudiciecco cosa accadrà, e accadrà automaticamente secondo me, perché sto mettendo in campo giudici pro-vita. Dirò questo. Tornerà negli Stati Uniti e gli stati prenderanno una decisione”.

Il 45° presidente ha fatto ciò che aveva promesso e la sua previsione per la notte del dibattito si è avverata anche dopo che gli è stata rubata la presidenza.

Segna questo come un’altra vittoria per Trump e una vittoria ancora più grande per l’umanità!




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Manifestanti sul campo e risposta dei media mainstream alla sentenza SCOTUS Roe contro Wade


Tieni traccia delle manifestazioni che si svolgono fuori dalla Corte Suprema e ascolta gli esperti dei media mainstream in seguito all’annullamento della sentenza sull’aborto Roe v Wade.




Inoltre, entra in Matrix e scopri come i media mainstream stanno distorcendo la decisione della corte per adattarla alle loro narrazioni.





Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il CEO di Pfizer “quasi certo” Gli americani dovranno assumere nuovi vaccini contro il COVID “ogni anno”



Secondo Albert Bourla, CEO di Pfizer-BioNTech, gli americani dovranno assumere vaccini mRNA COVID aggiornati “ogni anno” poiché nuove varianti continuano ad emergere.

Alla domanda su MSNBC mercoledì se gli americani dovrebbero aspettarsi di fare una nuova iniezione di COVID ogni anno, Bourla ha risposto che è “quasi certo” che sarà così.

«Ne sono quasi certo. Dico “quasi certo” perché, ovviamente, le autorità di regolamentazione hanno l’ultima parola in tutto questo. Ma questa è la bellezza dell’mRNA”, ha detto Bourla, aggiungendo che la sua azienda può “adattare” il vaccino “semplicemente cambiando il sequenziamento”.

“Per questo motivo, sono molto fiducioso che saremo in grado di rispondere molto, molto velocemente a ogni nuova variante”, ha aggiunto.

In particolare, Bourla ha cantato una melodia diversa a marzo quando ha affermato che la sua azienda farmaceutica lo era costretto a produrre la tecnologia del vaccino mRNA COVIDche ha “messo in discussione” perché la tecnologia era “controintuitiva” ed “era una tecnologia che non ha mai fornito un singolo prodotto fino a quel giorno, né un vaccino, né un altro medicinale”.

Ancora più agghiacciante, Bourla si è vantato all’incontro annuale di Davos del World Economic Forum a maggio che Pfizer stava lavorando a un “chip biologico” ingeribile che avrebbe tracciato e monitorato i processi interni di un individuo, che avrebbero determinato se avesse ricevuto vaccini aggiornati.

“Quindi immagina le applicazioni di questo: la conformità. Le compagnie di assicurazione sanno che i farmaci che i pazienti dovrebbero assumere, li prendono”, si vantava Bourla.

Le osservazioni di Bourla arrivano il giorno dopo che Joe Biden lo ha dichiarato “Ci sarà un’altra pandemia” presto.

“Ci riusciremo almeno quest’anno”, ha dichiarato Biden in un discorso. “Abbiamo bisogno di più soldi. Ma alla fine non abbiamo solo bisogno di più soldi per i vaccini per i bambini; abbiamo bisogno di più soldi per pianificare la seconda pandemia”.

Ci sarà un’altra pandemia. Dobbiamo pensare in anticipo. E non è qualcosa che l’ultimo outfit ha fatto molto bene. È qualcosa che stiamo facendo abbastanza bene. Ecco perché abbiamo bisogno di soldi”, ha aggiunto Biden.

Pfizer è in attesa 32 miliardi di dollari di profitti nel 2022 dai suoi vaccini sperimentali poiché la FDA e il CDC hanno approvato i colpi per i bambini di età inferiore ai 5 anni nell’ambito dell’autorizzazione all’uso di emergenza.

Sembra che l’establishment si stia preparando per una “variante di medio termine” per preparare il terreno a più votazioni per corrispondenza e un’ulteriore erosione delle libertà.


Lealisti dell’establishment manipolati per sacrificare i propri figli




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il gruppo CDC approva il vaccino contro il COVID per i bambini di età inferiore a 5 anni


Un panel dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha votato all’unanimità sabato per approvare l’iniezione di COVID-19 per i bambini di età inferiore ai 5 anni.

Il comitato consultivo ha votato 12 a 0 per raccomandare i vaccini Pfizer e Moderna per i bambini sotto i 5 anni; tre membri erano assenti.

“Abbiamo fatto un grande passo avanti oggi”, disse Dr. Oliver Brooks, uno dei membri del Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione.

La distribuzione del vaccino per i bambini più piccoli d’America inizierà non appena il direttore del CDC, la dott.ssa Rochelle Walensky, firmerà il voto, che è previsto più tardi oggi.

Nonostante prove schiaccianti che COVID-19 non pone praticamente alcun rischio per i bambini e i giovanii sostenitori dell’iniezione insistono sul fatto che 18 milioni di bambini nella fascia di età compresa tra 6 mesi e 5 anni devono fare il tiro per la propria sicurezza.

“Questa è un’opportunità che non si ottiene molto spesso per partecipare alla prevenzione della morte di bambini, bambini piccoli”, ha affermato il membro del panel Beth Bell, professore di salute globale presso l’Università di Washington.

“Ovviamente ogni morte è una tragedia. La morte di un bambino è una tragedia incredibile. Sappiamo che questa malattia sta uccidendo i bambini”.

Questo arriva sulla scia della Food and Drug Administration venerdì autorizzando il jab COVID-19 per i bambini fino a 5 anni.

I dati sulla sperimentazione del vaccino presentati da Pfizer alla FDA suggeriscono che non sono state raccolte ricerche sufficienti sull’efficacia del jab e che alcuni dati disponibili sono stati completamente ignorati, secondo la patologa britannica Dr. Clare Craig.

“Il processo ha reclutato 4.526 bambini di età compresa tra 6 mesi e 4 anni”, ha spiegato Craig, aggiungendo, “3.000 di questi bambini non sono arrivati ​​alla fine del processo. Questo è un numero enorme, due terzi di loro. Senza una risposta a ciò, solo su questa base, questo processo dovrebbe essere considerato nullo”.

Inoltre, 34 bambini che hanno ricevuto la prima dose del vaccino durante lo studio hanno finito per contrarre il COVID nel periodo di tre settimane tra il primo e il secondo vaccino, rispetto a 13 bambini nel gruppo placebo, suggerendo che i bambini vaccinati avevano una probabilità maggiore del 30%. di contrarre il COVID.

Ogni stato tranne la Florida ha preordinato milioni di colpi destinati ai bambini, che hanno iniziato a spedire ai centri di distribuzione venerdì dopo l’autorizzazione della FDA.

Nell’ottobre 2021, a seguito del voto unanime della FDA per l’autorizzazione dei jab COVID per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, un il relatore si è lasciato sfuggire che i bambini devono essere cavie per il jab per scoprire quanto è sicuro.

“Non impareremo mai quanto sia sicuro il vaccino finché non inizieremo a somministrarlo”, ha affermato il dott. Eric Rubin, membro del panel.

In particolare, uno studio israeliano del 2021 lo ha rilevato l’immunità naturale fornisce una migliore protezione contro il COVID-19 rispetto allo sparo.

Guarda il voto del panel CDC:


Non lasciarti ingannare da MSM; Gli sforzi per uccidere i neonati Jab non hanno precedenti



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Un uomo con adesivi anti-Trump sull’auto si schianta contro la vetrina del negozio di articoli Trump



Un’auto adornata con adesivi anti-Trump si è schiantata contro un negozio che vendeva merchandising Donald Trump a Easton, nel Massachusetts, con la polizia che si rifiutava di essere attratta dal motivo.

Accidenti, mi chiedo?

L’incidente è avvenuto ieri sera al negozio New England for Trump in Washington Street.

Il video dell’incidente mostra la Volkswagen Jetta che irrompe nella vetrina del negozio, facendo volare magliette, odi e altri oggetti.

La clip mostra che almeno un cliente, un uomo anziano, stava facendo acquisti nel negozio in quel momento.

Secondo testimoni oculari, il conducente del veicolo, un uomo di 46 anni di Raynham, Massachusetts, aveva adesivi anti-Trump sulla sua auto.

Tuttavia, la polizia ha detto ai media locali che non avrebbero speculato su alcun motivo dietro quello che sembra essere un attacco deliberato.

“Quello che conta è che tutti siano al sicuro”, ha detto il proprietario del negozio Keith Lambert.

Nessun altro a parte il conducente, che è ricoverato in ospedale per le ferite riportate, è rimasto ferito a seguito dell’incidente.

“Nel dicembre 2019, Lambert ha aperto una serie di negozi nel New England per Trump in tutto il Massachusetts, con di tutto, dalle carte da gioco ai portachiavi con l’attuale ex presidente”, riporta NBC 10 Boston.

“Lambert ha detto all’epoca che la sua ricerca di uno dei caratteristici cappelli rossi” MAGA “di Trump nel suo stato d’origine, il Massachusetts molto orientato ai democratici, lo ha portato ad aprire negozi di merchandising a Easton, Wilmington, Peabody, Hanson e Bellingham”.

Non aspettarti che i media nazionali, che continuano a parlare della “minaccia estremista” rappresentata dai sostenitori di Trump, prestino molta attenzione a questo.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Bombshell medica globale: gli scienziati dimostrano che il vaccino contro il COVID causa coaguli di sangue in diretta




La dottoressa Jane Ruby e l’impresario di pompe funebri Richard Hirschman si uniscono allo spettacolo per analizzare le implicazioni che questi pericolosi coaguli di sangue hanno in relazione all’iniezione di COVID che è stata imposta nel mondo.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La polizia organizza un arresto di massa di esponenti di destra che protestano contro l’evento “LGBTQIA+ Pride” in Idaho



La polizia dell’Idaho a Coeur D’Alene sembra aver lavorato con i federali e gli informatori sotto copertura per organizzare un arresto di massa di membri del Fronte Patriot e predicatori cristiani per aver protestato sabato contro un evento “LGBTQIA+ Pride” rivolto ai bambini nell’Idaho.

Ricorda come la polizia ha messo cecchini sul tetto per prendere di mira i manifestanti fuori da un evento Drag Queen Story Hour a Spokane, Washington?

Immagina se usassero questo livello di forza in difesa di tutti gli affari rasi al suolo dai rivoltosi BLM/Anfita durante l’estate di Floyd.

Da Reuters, “Membri del gruppo nazionalista bianco accusati di aver pianificato una rivolta all’evento dell’orgoglio dell’Idaho”:

La polizia nel nord-ovest dell’Idaho sabato ha arrestato più di due dozzine di membri di un gruppo nazionalista bianco e li ha accusati di aver pianificato di organizzare una rivolta vicino a un evento di orgoglio LGBTQ, hanno detto le autorità.

Lee White, capo della polizia nella città di Coeur D’Alene, ha detto ai giornalisti che 31 membri del Patriot Front devono affrontare accuse di reato minore di cospirazione per una rivolta e ulteriori accuse potrebbero arrivare in seguito.

Un residente locale ha individuato gli uomini, che indossavano maschere bianche e portavano scudi, mentre salivano su un camion U-Haul e ha chiamato la polizia, dicendo al centralino di emergenza che “sembrava un piccolo esercito”, secondo White. La polizia ha fermato il camion circa 10 minuti dopo la chiamata.

Il video ripreso sul luogo dell’arresto e pubblicato online mostrava circa 20 uomini inginocchiati accanto al camion con le mani legate, con indosso simili pantaloni color cachi, magliette blu, maschere bianche e berretti da baseball.

La polizia ha recuperato almeno una granata fumogena e documenti che includevano un “piano operativo” dal camion, oltre a scudi e parastinchi, che hanno chiarito le loro intenzioni, ha detto White.

“Sono venuti a ribellarsi in centro”, ha detto.

Sono tutti strumenti di autodifesa. Quasi tutte le loro proteste di piazza sono attaccate dagli antifa.

Le probabilità sono schiaccianti che i federali abbiano pianificato questi arresti. Immagina se Trump inseguisse i rivoltosi di Black Lives Matter/Antifa nel modo in cui il procuratore generale Merrick Garland e il direttore dell’FBI Chris Wray sembrano perseguire le persone che protestano contro gli eventi LGBTQ+ di adescamento dei bambini.

La scorsa settimana, l’FBI ha anche arrestato il principale candidato del GOP del Michigan alla carica di governatore, Ryan Kelley, così come l’ex consigliere di Trump Peter Navarro. Il Dipartimento di Giustizia accusato cinque Proud Boys di sedizione. Wray sta attivamente epurando l’FBI dagli esponenti di destra che non seguiranno il programma.

Tutti questi fatti per gli arresti televisivi stanno andando a finire proprio mentre il Super Show Extravaganza del 6 gennaio viene trasmesso su tutti i principali canali TV, il momento perfetto per sostenere la falsa narrativa di “insurrezione” del regime e il clamore degli “estremisti bianchi” come la più grande minaccia d’America.

Allo stesso modo l’FBI ha fabbricato il complotto del rapimento del governatore Whitmer, quindi ha programmato l’arresto di tutte le persone coinvolte come una sorpresa di ottobre proprio prima delle elezioni del 2020 ora stanno raccogliendo la loro opposizione politica per cercare di dare vita alla loro fallita bufala dell’“insurrezione”.

Stiamo vivendo sotto occupazione.


MESE DEL GAY PRIDE 🏳️‍🌈



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Persone ricche in Spagna, incluso il presidente di un’azienda farmaceutica, beccate ad acquistare certificati di vaccino contro il COVID falsi


La polizia spagnola ha scoperto una truffa che coinvolge più di 2.000 personaggi famosi, tra cui il personale medico di alto livello e il capo di un’importante azienda farmaceutica, che hanno acquistato illegalmente certificati di vaccinazione COVID-19 falsi da un’infermiera senza sparare.

Le scioccanti rivelazioni sono contenute in un articolo pubblicato da Notizie Eurosettimanali.

“Tra coloro che sono stati indagati ci sono cantanti di spicco, musicisti, stelle del calcio, uomini d’affari, politici e personale medico di alto livello”, secondo il rapporto.

Individui facoltosi pagavano per essere inseriti nel registro nazionale delle vaccinazioni senza dover effettivamente prendere il vaccino.

Il nome più importante dell’elenco è il presidente di PharmaMar José María Fernández Sousa-Faro, una delle più grandi aziende farmaceutiche spagnole e un’azienda che ha studiato trattamenti farmacologici per il COVID-19.

“L’uomo d’affari di 76 anni, che non è stato ancora chiamato a testimoniare, è stato incluso nelle liste per riflettere di aver ricevuto la terza dose”, afferma il rapporto.

Un assistente infermieristico all’ospedale universitario di La Paz è stato arrestato dalla polizia per il suo ruolo nella frode. Ha guadagnato più di 200.000 euro in cambio dell’aggiunta illegale di 2.200 persone al database nazionale dei vaccini. Più la persona è famosa, più soldi ha addebitato.

È interessante notare che in lista sono presenti numerosi personaggi sportivi e atleti, tra cui calciatori, pugili e lottatori, viste le segnalazioni di un picco significativo nelle reazioni avverse e nei decessi subiti da star dello sport nell’ultimo anno.

“I personaggi famosi finora indagati includono: José María Fernández Sousa-Faro, Presidente di PharmaMar; Trinitario Casanova, uno degli uomini più ricchi di Spagna; Kidd Keo, cantante; Anier, cantante rap; Jarfaiter, cantante rap; Veronica Echegui, attrice; Bruno Gonzalez Cabrera, calciatore; Fabio Díez Steinaker, ex olimpionico di beach volley; José Luis Zapater, alias Titín, ex pugile; Camilo Esquivel, medico riconosciuto e prestigioso”, si legge nella relazione.

“Non dimentichiamo qui lo scandalo più grande: che il presidente di un’azienda farmaceutica sarebbe così diffidente nell’assumere un farmaco che tutti gli studi e le autorità mediche sostengono sia sicuro ed efficace. Cosa sa che non sta lasciando intendere?” chiede Will Jones.

Come abbiamo precedentemente evidenziato nel marzo dello scorso anno, per le strade americane venivano venduti passaporti per i vaccini falsi, secondo il personaggio televisivo Andrew Gruel, che ha detto di averlo visto accadere.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

“Penso che tu debba iniziare a urlare contro la gente”, dice Jimmy Kimmel a Biden


Il presidente Joe Biden ha ricevuto alcuni consigli non richiesti dal conduttore notturno Jimmy Kimmel: “Penso che tu debba iniziare a urlare contro la gente”.

Il presidente assediato è apparso su Jimmy Kimmel Live! Mercoledì sera, con l’ospite che esprime frustrazione per il fatto che Washington non sia in grado di risolvere una serie di problemi come la violenza armata, l’aborto e il cambiamento climatico.

Kimmel ha iniziato la sua intervista chiedendo a Biden “perché non abbiamo niente a riguardo?” indicando la recente serie di sparatorie di massa.

“Questo non è il Partito Repubblicano di tuo padre”, ha risposto il presidente, una frase preferita che ha usato di recente di fronte ai donatori politici.

Il presidente ha accusato la sua opposizione politica di avere troppa paura di fare qualcosa contro le armi perché temono le sfide elettorali primarie.

Kimmel ha insistito su Biden sulla possibilità di utilizzare gli ordini esecutivi per aumentare il controllo delle armi, osservando che l’ex presidente Donald Trump “li ha svenuti come caramelle di Halloween”.

Sebbene Biden abbia adottato alcune misure unilaterali sulle armi da fuoco, il presidente ha affermato di non essere interessato ad andare oltre i limiti della sua autorità.

“Non voglio emulare l’abuso della Costituzione e dell’autorità costituzionale da parte di Trump”, ha detto Biden.

Leggi di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Invece di unire il mondo, la globalizzazione ha messo nazione contro nazione


La globalizzazione totale ha messo in crisi l’ordine mondiale.

La differenza di interessi, condizioni e opportunità, nonché i regimi socioeconomici dei partecipanti comportavano inizialmente rischi di squilibri.

Di conseguenza, la politica di coordinamento sbagliata – integrazione eccessiva con le autocrazie delle risorse o la coercizione fisica (militare) forzata per cambiare i regimi – ha portato la situazione a contraddizioni economiche e ideologiche. Il mondo è tornato a raggrupparsi tra democratico e autoritario ed è ovviamente già in una fase di conflitto tra i due poli, tendenze di deglobalizzazione e inasprimento delle condizioni economiche e sociali.

Problemi di integrazione e processi di deglobalizzazione sono iniziati anche nei paesi sviluppati, come i problemi di omogeneità economica dell’Unione Europea e la Brexit. Tuttavia, questi sono i problemi delle democrazie liberali omogenee. Di conseguenza, qualunque siano le contraddizioni che possiedono, i processi di ricerca dell’equilibrio sono su un sentiero civile. Inoltre, man mano che l’attenzione si sposta dalle contraddizioni interne alle contraddizioni esterne, alle minacce del mondo autoritario, gli squilibri interni si indeboliscono e, al contrario, i processi di integrazione ricominciano a rafforzarsi. Un vivido esempio di ciò è la creazione di varie alleanze in vari settori, come l’alleanza anglosassone, l’alleanza di uno speciale regime statunitense di scambio di informazioni con i paesi del Pacifico, un potenziale cartello di consumatori di petrolio e, infine, la coesione delle democrazie per quanto riguarda le azioni della Russia in Ucraina.

Finora, le democrazie occidentali hanno seguito principalmente due direzioni politiche rispetto alle autocrazie: intervento militare esterno o profonda integrazione socioeconomica con un accordo de facto per mantenere regimi autoritari secondo il principio “i tuoi affari interni sono affari tuoi”. Entrambi, come ora possiamo vedere, hanno conseguenze negative.

Da un lato, i tentativi di liberalizzazione istituzionale e democratizzazione delle autocrazie e delle dittature attraverso l’intervento militare e forme esterne forzate di riforma del quadro socioeconomico sono ovviamente un modo inefficiente per civilizzare regimi autocratici per una serie di ragioni. I métis nelle autocrazie – vale a dire i valori etici e culturali, i costumi, le tradizioni e la retorica sociale consolidata – contraddicono o sono in qualche modo incoerenti con i valori di mercato liberali del mondo occidentale.

Le élite non hanno incentivi positivi per cambiare le preferenze e la popolazione non ha incentivi positivi per protestare. Così, l’invasione militare e l’uso della forza esacerbano la crisi sociale, non creano le condizioni e gli incentivi per la liberalizzazione e ritardano la trasformazione del meticcio per il radicamento delle istituzioni di mercato e della democrazia.

D’altra parte, la profonda integrazione delle autocrazie nei processi globali a valore aggiunto, principalmente per ridurre i costi di produzione e risorse, ha portato a un significativo rafforzamento e rafforzamento dei regimi autoritari. Nelle autocrazie, le élite sono imprenditori in cerca di rendita liberi dalla società. Il loro successo e benessere dipendono dalle entrate di bilancio e, in condizioni di espansione dell’integrazione globale, tali regimi si assicurano un aumento delle entrate di bilancio e massimizzano la loro sostenibilità. Non si tratta di accesso al bilancio: nei regimi autoritari, questo è un monopolio assoluto dell’élite di regime, e la concorrenza può venire solo dall’interno.

Quando le entrate di bilancio sono ingenti, sono sufficienti a garantire la stabilità dello status quo dell’élite dominante. Sullo sfondo del concetto di “non interferenza” negli affari interni di tali paesi autoritari, la stabilità dei loro regimi, assicurata dai suddetti fattori, comporta l’ampliamento delle opportunità per le élite dominanti nella propaganda, l’ottenimento del sostegno pubblico, la repressione dei dissidenti e, soprattutto, in una potenziale aggressione esterna.

Un percorso alternativo ai primi due sopra descritti è una politica di disintegrazione, una politica di limitazione del coinvolgimento dei regimi autoritari nei processi economici e sociali globali alle stesse condizioni. Questa è una misura necessaria sia per ridurre la produzione e la dipendenza dalle risorse del mondo sviluppato dalle dittature delle risorse sia per creare incentivi per cambiare o trasformare i regimi in futuro e per propendere per la necessaria cooperazione nel presente. Tali vincoli ridurrebbero le opportunità di arricchimento in cerca di rendita da parte delle élite autocratiche, aumenterebbero il malcontento sociale a causa del calo dei redditi e del tenore di vita e ridurrebbero le opportunità di aggressione esterna.

Ridurre l’esternalizzazione della produzione e il potenziale logistico delle economie autocratiche, così come le loro esportazioni di risorse, ridurrà la dipendenza del mondo civile dalle importazioni di risorse e componenti della produzione e rafforzerà la produzione e la sicurezza delle risorse.

La disintegrazione con le autocrazie può ben dare impulso alla progradazione sotto vari aspetti: sia nell’energia alternativa che nella tecnologia, poiché costi più elevati e margini più bassi nel nuovo ambiente rigido saranno un incentivo allo sviluppo innovativo e alla ricerca di modi per migliorare l’efficienza.

La leva delle risorse e della produzione fornita dai regimi autocratici è in realtà una sorta di “maledizione delle risorse” delle economie occidentali, quando la motivazione per aumentare l’efficienza e l’innovazione cade sullo sfondo di risorse voluminose ed economiche. Tale leva ha contribuito al declino dell’iniziativa imprenditoriale e della responsabilità individuale nel mondo occidentale, espandendo l’espansione statale e i sussidi sociali. Di conseguenza, la dipendenza degli agenti dallo stato è aumentata e la ridistribuzione dei benefici è diventata più verticale.

Ecco perché, paradossalmente, l’inasprimento delle condizioni economiche nelle economie avanzate può stimolare lo Stato a ridurre il benessere e la spesa sociale, e gli agenti economici ad aumentare l’iniziativa imprenditoriale e la responsabilità individuale. In altre parole, stimolerebbe uno spostamento dal discorso “di sinistra” della politica sociale ed economica verso gli importanti valori etici e sociali del capitalismo di mercato, dell’individualismo e della meritocrazia.

In effetti, una tale politica disintegrativa potrebbe prendere diverse direzioni.

La prima direzione è la creazione delle cosiddette catene amiche, cioè la costruzione di risorse e produzione di stretti legami all’interno dei paesi amici. Ciò implica la rimozione di gran parte della capacità produttiva al di fuori dei paesi autocratici e il trasferimento delle fonti di risorse.

La seconda direzione è la creazione di un numero massimo di restrizioni che isolano i regimi autoritari dai processi economici globali e creano condizioni sfavorevoli per le loro economie nazionali. Ciò si realizza attraverso restrizioni sanzionatorie, sia dirette che indirette, volte a creare un ambiente intollerabile per l’attività economica creativa.

La terza direzione sono gli incentivi positivi rivolti alle élite come forza che effettivamente prende le decisioni, e alla popolazione, che può essere un catalizzatore per tali decisioni. Qui è importante capire che è possibile condizionare le decisioni progressiste di entrambe le élite (che si tratti di un cambio di rotta politico volontario da parte dell’attuale governo o di un cambiamento attraverso una rotazione forzata all’interno delle élite, solitamente indicato come colpo di stato di palazzo ) e la popolazione, per dare slancio alla propria passione nella giusta direzione solo quando entrambi, in quanto agenti, ne comprendono e valutano correttamente i benefici ei costi. E per questo, in primo luogo, è necessario marcare chiaramente i benefici, i costi e i compiti e, in secondo luogo, creare le condizioni che condizionano il cambiamento delle preferenze e massimizzano gli sforzi delle élite e della popolazione nel cambio di regime.

In realtà, tutto ciò è già rilevante e viene implementato, purtroppo, con grande ritardo e in condizioni estreme completamente diverse. Le azioni geopolitiche aggressive di un’autocrazia unica nell’Europa orientale hanno costretto i paesi occidentali ad adottare questo paradigma politico, ponendo fine a una politica conciliativa che dura almeno dal 2007.

Le esternalità per il mondo sviluppato saranno certamente significative. Inoltre, sono già significativi oggi. Prendono due forme principali: sociale ed economica. Gli effetti economici sono l’inflazione come risultato di deficit di risorse e di produzione derivanti dalle ricanalizzazione.

Gli effetti sociali negativi sono una continuazione di quelli economici: un aumento delle tensioni sociali tra redditi in calo e aumento dei costi causato dal picco inflazionistico. Nei paesi autoritari, l’inevitabile crescita delle tensioni sociali porterà, tra l’altro, a una maggiore immigrazione verso i paesi sviluppati.

Tuttavia, entrambe queste esternalità possono essere neutralizzate nel prossimo futuro, come discuterò nel prossimo articolo. Quello che posso dire qui è che i modelli e la ricerca su questo argomento indicano chiaramente modi accettabili per affrontare questi problemi.

Un altro importante costo potenziale è geopolitico. È l’intensificazione dei processi di unificazione delle autocrazie. Tuttavia, le autocrazie sono diverse ed è necessario creare condizioni in cui le autocrazie siano più a loro agio nel collaborare con il mondo sviluppato e cambiare le loro preferenze piuttosto che entrare nel campo dei regimi autoritari. In effetti, questo è esattamente ciò che è stato fatto ora nei confronti della Russia, compresi tutti i tipi di sanzioni e imminenti restrizioni sulle importazioni di idrocarburi. Creare condizioni di contraddizione tra gli interessi delle varie autocrazie e stimolare la loro trasformazione è una parte necessaria della politica di disintegrazione.

Limitare l’integrazione e incoraggiare il cambio di regime è un processo a lungo termine. Tuttavia, bisogna capire che l’ordine mondiale è davvero cambiato. Non è né possibile né pericoloso trovarsi in uno stato di illusorio ottimismo e credere che il massimo riavvicinamento con paesi in cui sono radicati regimi autoritari, apertura sociale, inclusività geopolitica e globalizzazione produttiva siano la vera strada verso un futuro luminoso. È proprio questo tipo di politica conciliativa o, al contrario, la politica di intervento militare esterno forzato che ha portato il mondo in uno stato di turbolenza.

Il percorso verso la cooperazione in condizioni di conflitto acuto e mancanza di empatia si trova in due direzioni: la coercizione della parte opposta attraverso incentivi negativi e positivi e l’allineamento, o la massimizzazione, dei costi di entrambe le parti.

Il primo è il modo in cui dovrebbe andare il mondo sviluppato, il secondo è il modo del confronto diretto, che dovrebbe essere evitato. L’Occidente con grande ritardo sta seguendo la prima strada. Possiamo solo sperare che si capisca che il secondo percorso è un disastro.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

“Armano il governo contro il popolo”


L’ex rappresentante delle Hawaii Tulsi Gabbard (D) ha criticato il Dipartimento per la sicurezza interna e il Dipartimento di giustizia dell’amministrazione Biden per aver sfruttato il loro potere di punire individui con opinioni dissenzienti.

In un discorso programmatico al Western Conservative Summit di Denver sabato, Gabbard ha avvertito che la campagna dell’amministrazione Biden per combattere la “disinformazione” è in realtà un velato tentativo di controllare le informazioni.

“Una delle ultime tattiche che stanno usando, come ben sai, è che affermano di volerci proteggere dalla ‘disinformazione’, proteggerci da ciò che affermano non è vero”, ha detto Gabbard al suo pubblico.

“Lo fanno supportati dalla forza più letale sulla Terra, poiché si autoproclamano l’unica autorità e voce della verità, di ciò che è informazione”.

“Quindi, decidono cosa è vero e cosa falso. Decidono cos’è la disinformazione e cos’è l’informazione. E coloro che non rispettano la linea sono accusati di diffondere disinformazione e di essere presi di mira e diffamati”, ha aggiunto.

Gabbard ha evidenziato gli sforzi del DHS per inquadrare le “narrazioni ingannevoli” come una minaccia di terrorismo domestico come pretesto per perseguire la sua opposizione politica, come i genitori che frequentano le udienze del consiglio scolastico per condannare la teoria critica della razza e i programmi di indottrinamento dell’ideologia di genere.

“Il Dipartimento per la sicurezza interna di Biden ha dichiarato che ci troviamo di fronte a una crescente minaccia di terrorismo interno in questo paese, sulla base di tre fattori, il primo dei quali è ‘la proliferazione di narrazioni false o fuorvianti, che seminano discordia o minano la fiducia del pubblico nelle istituzioni governative statunitensi .’ La minaccia numero uno”, ha detto Gabbard.

“Sono loro che decidono quali sono le narrazioni false o fuorvianti e, quindi, possono decidere chi è preso di mira a causa di ciò”.

“Sapete, il procuratore generale di Biden ha accusato la sua unità terroristica interna di perseguire persone che hanno opinioni anti-autoritarie, compresi i genitori”, ha continuato. “Genitori che osano opporsi ai loro consigli di istruzione e alle loro scuole perché si preoccupano dell’istruzione dei loro figli. Pensa all’impatto di questo da un punto di vista pratico”.

Questi sforzi del governo in malafede per controllare il discorso in America minacciano il Primo Emendamento e la stessa democrazia, ha affermato Gabbard.

“Come votiamo We The People per scegliere un presidente quando non abbiamo nemmeno la libertà di impegnarci in un mercato di idee o di condividere la nostra opinione, ascoltare altre prospettive, valutare le informazioni che abbiamo raccolto e fare nostre decisione informata su chi merita l’onore e la responsabilità di servire come comandante in capo?” lei chiese.

“Non possiamo. Non possiamo farlo, finché viviamo in una società in cui siamo circondati da intimidazioni e paura di essere presi di mira, di essere cancellati e di doverci autocensurare per non perdere il nostro lavoro e la nostra capacità di fornire per le nostre famiglie”, ha concluso.

Le osservazioni di Gabbard arrivano in 75 giorni “pausa” sul lancio del DHS del suo “Disinformation Governance Board”in cui il dipartimento esaminerà come rendere il pubblico più ricettivo al suo “Ministero della verità” orwelliano.


Il caso giudiziario espone il ministero della verità fascista di Biden

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Gli osservatori affermano che Erdogan usa i migranti come arma politica contro la Grecia


Alcuni osservatori affermano che il turco Recep Erdogan sta ancora una volta usando i migranti come arma politica contro la Grecia poiché almeno 40.000 persone finora quest’anno sono state respinte al confine.

La Guardia costiera greca ha intercettato circa 40mila migranti che tentavano di entrare nel Paese dalla Turchia attraverso il Mar Egeo.

“Nei primi quattro mesi del 2022, circa 40mila migranti hanno cercato di entrare illegalmente nel Paese”, ha rivelato il ministro della Protezione civile Takis Theodorikakos.

Gli osservatori affermano che Erdogan sta usando ancora una volta i migranti come arma, questa volta per punire la Grecia per aver tentato di bloccare la vendita di caccia americani alla Turchia.

Il ministro degli Esteri turco Mehmet Cavusoglu ha anche minacciato di contestare la pretesa sovrana della Grecia su varie isole orientali del Mar Egeo.

“Certo, le condizioni climatiche miti spiegano in parte questi tentativi di arrivo, ma c’è anche una preoccupante spiegazione politica”, ha affermato Marc-Antoine Pineau, dell’ONG ASIA a Samos.

L’armamento dei migranti sottolinea ancora una volta come siano usati come strumento per minare le società e creare instabilità e caos.

“L’aumento dei flussi di migranti è la prima grande ondata da poco prima della pandemia di coronavirus di Wuhan, quando il presidente Erdogan ha tenuto fede alle precedenti minacce di “aprire le porte” all’Europa e consentire ai migranti di raggiungere la Grecia, con migliaia di tentativi di attraversare il confine terrestre settentrionale a Evros prima che fosse chiuso a causa dell’epidemia di pandemia”, riferisce Breitbart.

Noi in precedenza evidenziato filmato che mostra i rifugiati in Grecia che appiccano incendi mentre cercavano di sfondare il confine per raggiungere i paradisi assistenziali dell’Europa settentrionale.

La Grecia è stata pesantemente colpita durante l’apice della crisi dei rifugiati del 2015-16, quando il paese è stato inondato di migranti che entravano nel paese principalmente dalla Turchia.

L’ondata ha ceduto veramente solo dopo che l’Unione Europea ha accettato di pagare alla Turchia 6 miliardi di euro per fermare il flusso, un accordo che ha anche concesso ai cittadini turchi di viaggiare senza visto in Europa.

Come documentiamo nel video qui sopra, il Regno Unito sta diventando sempre più sopraffatto da migranti economici che entrano illegalmente nel paese tramite barche dalla Francia.

Il governo ora li sta disperdendo nelle città e nei villaggi di tutto il paese, con grande rabbia della gente del posto, mentre ogni giorno vengono spesi 5 miliardi di sterline di denaro dei contribuenti per alloggiare i clandestini in 30.000 camere d’albergo a livello nazionale.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

USA impegnati in operazioni informatiche “offensive” contro la Russia in Ucraina: direttore della NSA



L’esercito americano ha rilasciato un’ammissione sbalorditiva, ma forse non del tutto inaspettata, di aver condotto offensivo operazioni informatiche a sostegno dell’Ucraina.

Segna il primo riconoscimento in assoluto e suggerisce, come molti osservatori sospettavano da tempo, un ruolo del Pentagono e dell’intelligence statunitense in Ucraina contro l’esercito russo più profondo di quanto si pensasse in precedenza.

Lo hanno detto al Regno Unito la National Security Agency (NSA) e il direttore del Cyber ​​Command degli Stati Uniti, il generale Paul Nakasone Notizie del cielo mercoledì, “Abbiamo condotto una serie di operazioni su tutto lo spettro: offensive, difensive, [and] operazioni di informazione”. Ciò include “operazioni di hacking offensivo”, ha affermato.

Senza fornire dettagli specifici, ha continuato: “Il mio compito è fornire una serie di opzioni al segretario alla Difesa e al presidente, quindi è quello che faccio”. È importante sottolineare che il generale Nakasone ha rilasciato l’intervista dal paese baltico alleato Estonia, da cui provengono altre operazioni di supporto, inclusi i trasferimenti di armi per l’Ucraina.

Ha parlato dei principali tentativi dei russi di lanciare attacchi informatici devastanti dal punto di vista infrastrutturale contro l’Ucraina, dicendo: “E lo abbiamo visto per quanto riguarda l’attacco ai loro sistemi satellitari, attacchi wiper che sono stati in corso, attacchi dirompenti contro i loro processi governativi”.

“Questo è il pezzo che penso a volte manchi al pubblico. Non è che non siano stati molto occupati, sono stati incredibilmente occupati. E penso, sai, che la loro resilienza sia forse la storia che intriga di più tutti noi”, ha detto, descrivendo la risposta ucraina.

Per quanto riguarda il supporto che gli Stati Uniti hanno fornito all’Ucraina in vista dell’invasione russa, ha fatto riferimento il direttore della NSA il seguente:

Nakasone ha detto in precedenza la sua agenzia schierato una squadra di “caccia in avanti”. a dicembre per aiutare l’Ucraina a rafforzare le sue difese e reti informatiche contro le minacce attive. Ma le sue ultime osservazioni sembrano essere la prima volta che un funzionario statunitense ha affermato pubblicamente che gli Stati Uniti sono stati coinvolti in operazioni informatiche offensive in risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

E come ogni potente membro dello stato profondo della comunità dell’intelligence, ha fatto riferimento ai presunti tentativi del Cremlino di influenzare le elezioni statunitensi. “Abbiamo avuto l’opportunità di iniziare a parlare di ciò che in particolare i russi stavano cercando di fare nelle nostre elezioni di medio termine. L’abbiamo visto di nuovo nel 2020, mentre parlavamo di cosa avrebbero fatto russi e iraniani, ma su scala ridotta”.

“La capacità per noi di condividere tali informazioni, essere in grado di garantire che siano accurate, tempestive e utilizzabili su scala più ampia è stata molto, molto potente in questa crisi”, ha aggiunto nell’intervista.

Nonostante l’intera macchina militare e dell’intelligence russa sia attualmente trincerata e impegnata a portare a termine la guerra di oltre 3 mesi in Ucraina, al pubblico americano viene inoltre detto che Mosca sta ora osservando “interferenze” nel prossimo semestre del prossimo autunno.

Secondo La collina: “Gli esperti hanno avvertito che la Russia probabilmente dispiegherà le sue operazioni informatiche nelle elezioni di medio termine del 2022, che potrebbero assumere forme diverse, comprese campagne di disinformazione e hacking elettorale. Gli esperti hanno anche affermato che il playbook della Russia è dividere gli Stati Uniti lungo le linee del partito e sopprimere l’affluenza alle urne”. Tuttavia, è ridicolo pensare che in qualche modo serva un attore straniero per “dividere” gli Stati Uniti “secondo le linee del partito”, come se si trattasse di un fenomeno nuovo.

Se non siamo disposti a riunirci e sorvegliare legalmente i nostri leader eletti allora non meritiamo la libertà.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Almeno cinque morti, più persone ferite dopo che un uomo armato ha sparato contro la struttura medica di Tulsa



L’identità dell’assassino, le sue motivazioni, nonché ulteriori dettagli sull’incidente, come la causa e il numero esatto delle vittime, non sono ancora noti. Sono in corso le indagini della polizia.

Almeno quattro civili sono stati uccisi mercoledì dopo che un incidente di sparatutto attivo si è svolto vicino al St. Francis Hospital di Tulsa, in Oklahoma, ha confermato la polizia. Anche l’uomo armato è morto.

La polizia di Tulsa ha spiegato in dettaglio durante una conferenza stampa in ritardo che i funzionari stavano ancora tentando di confermare l’identità del tiratore, che hanno descritto come un maschio nero di età compresa tra 35 e 40 anni.

I funzionari hanno anche indicato che il tiratore sembrava essere armato con un fucile e una pistola. Il capitano della polizia di Tulsa Richard Meulenberg ha riferito ai giornalisti che l’uomo armato si era tolto la vita mentre gli agenti stavano tentando di sfondare una porta delle scale per ottenere l’accesso Natalie Edificio, che si trova vicino alla 61st Street e Yale.

Le autorità hanno inoltre rivelato che le prime chiamate per la scena delle riprese erano “abbastanza limitate” a una sezione del secondo piano della struttura. Le chiamate alla sparatoria sono state ricevute per la prima volta alle 16:52 ora locale, con gli agenti che sono entrati in contatto con il sospetto alle 17:01. Gli agenti erano stati indirizzati al secondo piano dell’edificio dopo aver sentito immediatamente degli spari.

I rapporti iniziali hanno dettagliato che “più” individui sono rimasti feriti durante la sparatoria di massa; tuttavia, nessun ufficiale era tra i feriti.

I risultati preliminari hanno indicato che l’uomo armato stava cercando un certo medico al St. Francis Hospital, ha detto ai giornalisti il ​​consigliere comunale di Tulsa Jayme Fowler. Secondo quanto riferito, le tre vittime sarebbero un medico e due infermiere.

I funzionari hanno detto che dopo aver trovato l’uomo armato a terra, hanno cercato di salvare le persone che erano rimaste ferite mentre i primi soccorritori si sono mossi per liberare la struttura da qualsiasi potenziale minaccia, di cui non c’erano.

Secondo quanto riferito, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato informato dell’incidente e sta “monitorando da vicino la situazione”. Dopo la sparatoria della scorsa settimana in una scuola elementare a Uvalde, in Texas, il presidente americano ha invitato la nazione a “opporsi alla lobby delle armi” e introdurre restrizioni sulla vendita di armi aperte.

La polizia consiglia alle persone di stare lontano dalla zona. Le famiglie evacuate, che sono state separate, saranno riunite alla Memorial High School.

Secondo l’ATF Dallas Field Division su Twitter, il Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms, and Explosives sta assistendo sul luogo dell’incidente.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

L’ex consulente commerciale di Trump intenta una causa contro il DOJ, pannello del 6 gennaio


L’ex consigliere commerciale dell’era Trump Peter Navarro ha formalmente intentato una causa sia contro la giuria che indaga sull’insurrezione del 6 gennaio che contro il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, sostenendo che i corpi non hanno alcun diritto legale di disprezzarlo per il suo rifiuto di conformarsi alle indagini .

Navarro ha detto a The Hill che la causa era stata inizialmente redatta contro il gruppo di 9 membri di sette democratici e due repubblicani, ma il Dipartimento di Giustizia è stato intrecciato dopo che lunedì gli è stato consegnato un mandato di comparizione dagli agenti del Federal Bureau of Investigation.

“È il 99 percento rivolto al comitato del canguro [House Speaker Nancy Pelosi (D-CA)] formato. Ho redatto la mia causa prima di qualsiasi comunicazione da parte del procuratore degli Stati Uniti. E poco prima di presentarlo, ho ricevuto quest’altra citazione in giudizio, quindi l’ho semplicemente incluso nel deposito “, ha rivelato il 72enne all’outlet.

Nel suo deposito di 88 pagine presso il tribunale distrettuale federale di Washington, DCNavarro afferma che la citazione del DoJ – soprannominata “Grand Jury Subpoena # GJ2022052590979” – è un “derivato” della citazione del panel della Camera.

“I ripetuti abusi da parte di partigiani e coloni politici come quelli del Comitato hanno istituzionalizzato un’arma partigiana dei poteri investigativi del Congresso che ora minaccia il delicato equilibrio e la separazione dei poteri tra i rami legislativo, giudiziario ed esecutivo”, ha scritto Navarro.

Navarro, che non è un avvocato, intende rappresentarsi nel caso provvisorio, che si presenta come la prima sfida guidata dall’imputato alla giuria del 6 gennaio.

La causa fa parte di uno sforzo più ampio per far sì che la “Corte Suprema affronti una serie di questioni che sono derivate dall’armamento dei poteri investigativi del Congresso” dal 2017, quando Trump è entrato in carica, secondo l’intervista di martedì di Navarro con l’Associated Press.

All’inizio del mese scorso, la giuria della Camera che ha indagato sull’insurrezione del 6 gennaio 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti ha votato a favore della raccomandazione di Navarro per disprezzo dopo non ha rispettato la citazione del comitato. La questione è poi passata all’intera Camera dei Rappresentanti, che ha votato a favore dell’avanzamento della raccomandazione al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Il DoJ deve ancora prendere provvedimenti relativi al rinvio su Navarro.

Un’accusa di oltraggio al Congresso comporta una pena detentiva fino a due anni e una multa massima di $ 200.000.

Navarro in precedenza si riferiva alla sonda del pannello della Camera come an “assalto partigiano senza precedenti al privilegio esecutivo” – una difesa invocata dall’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e da una manciata di suoi alleati, nonostante il disaccordo giudiziario.

A gennaio, una corte d’appello federale ha stabilito che il privilegio esecutivo non avrebbe impedito a Trump di dover produrre documenti rilevanti per le indagini e un presunto tentativo di ribaltare le elezioni presidenziali statunitensi del 2020, anche se l’ex presidente degli Stati Uniti era ancora in carica. La decisione è stata poi confermata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.

Se non siamo disposti a riunirci e sorvegliare legalmente i nostri leader eletti allora non meritiamo la libertà.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il presidente dell’European Pharma Giant è stato accusato di aver falsificato il record di vaccinazione contro il COVID e di aver acquistato un passaporto di vaccino falso



La polizia spagnola ha svolto un’indagine – Operazione Jenner – che ha portato alla luce una vasta rete di celebrità ed “élite” che hanno pagato soldi per far inserire il loro nome in modo fraudolento nel registro nazionale di immunizzazione, nonostante si fossero rifiutati di vaccinarsi. Una delle “élite” era Jose Maria Fernandez Sousa-Faro, presidente del colosso farmaceutico europeo PharmaMar.

L’indagine a livello europeo è stata denominata Operazione Jenner in onore di Edward Jenner che ha sviluppato il primo vaccino ed è considerato il padre dell’immunologia. L’operazione Jenner ha visto l’arresto di sette persone a Barcellona e Madrid alla fine di gennaio. Secondo quanto riferito, ci sono 2.200 persone coinvolte nella frode e l’indagine è in corso con la raccolta di ulteriori prove prima che molte di queste vadano in giudizio.

A febbraio, Segnalato EuroWeekly che una premiata attrice spagnola, Verónica Echegui, era indagata per aver acquistato un certificato di vaccinazione Covid fraudolento o un passaporto da una banda criminale le cui operazioni fraudolente sono iniziate nel settembre 2021 e sono rimaste attive fino a gennaio 2022. La truffa è stata scoperta da un poliziotto che era impegnata a frenare l’estremismo sul “dark web”.

La banda, che si è infiltrata nel sistema sanitario nazionale spagnolo, avrebbe utilizzato un’infermiera “insider”. L’infermiera e un’assistente hanno inserito i dati del Sistema Sanitario Nazionale spagnolo per consentire il rilascio di certificati “reali” ma per persone che non avevano ricevuto un vero vaccino.

Secondo il mondo, il compenso della banda dipendeva dal numero di dosi di “vaccino” Covid che i loro clienti volevano che venissero registrate come somministrate, una o più. Tuttavia, Segnalato EuroWeekly: “Secondo la polizia che sta indagando… il compenso dipendeva dalla tua posizione sociale. Più eri importante, più alto era il prezzo. Un precedente, gennaio, articolo di Il periodico ha spiegato un sistema tariffario a due livelli:

La trama scoperta nell’operazione Jenner aveva due tassi diversi, secondo le indagini. Da una parte i “vip” o clienti posh, come un uomo d’affari, un pilota di aeroplano e vari personaggi del mondo dello spettacolo, hanno pagato mille euro per ottenere un certificato di vaccinazione e un passaporto Covid… non ci sono politici o calciatori .

Un altro gruppo di clienti, alcuni legati al mondo della criminalità, invece, ha pagato una tariffa molto più abbordabile, circa 250 euro, da inserire nell’anagrafe dei vaccinati. Tra quel gruppo ci sarebbe un noto Alunicero (rapinatore di gioiellerie e negozi, che sbatte macchine contro vetrine) di Madrid, un altro uomo con una storia di omicidio e quella battezzata come la Regina della Coca, una donna conosciuta come “La Tits”, legato al gruppo di Los Miami e in libertà vigilata in attesa di processo per traffico di droga e riciclaggio di denaro. Quella tariffa più conveniente sarebbe, secondo fonti dell’inchiesta, quella che avrebbe pagato anche il cantante Omar Montes.

La polizia ha scoperto il complotto di falsi vaccini Covid-19 che inseguivano i terroristi islamici, Il periodico27 gennaio 2022

L’ultima personalità di alto profilo coinvolta nello scandalo è il presidente di PharmaMar, Jose Maria Fernandez Sousa-Faro. Come confermato da fonti della polizia, Fernández-Sousa è accusato di aver organizzato l’iniezione di una soluzione salina al posto di un “vaccino” Covid e ha pagato migliaia di dollari per far inserire il suo nome nel registro delle vaccinazioni spagnolo, Segni dei tempi ha scritto.

Fernández-Sousa è professore di Biochimica e ha fondato PharmaMar nel 1986. Lavora nell’industria farmaceutica da più di 35 anni ed è stato membro dei consigli di amministrazione di Antibióticos, Penibérica, Pescanova e Cooper-Zeltia, tra le altre società. La società che presiede, PharmaMar, è una delle principali aziende farmaceutiche spagnole ed è emersa dall’assorbimento di Zeltia nel 2015. Nel 2021 ha ottenuto profitti per 92,82 milioni e nel primo trimestre di quest’anno ha guadagnato 22 milioni di euro, sulla base di i propri dati.

Tra gli altri medicinali, PharmaMar commercializza Aplidin per i pazienti con mieloma multiplo. Questo farmaco è ora in fase di sperimentazione, in fase di sperimentazione ed è in attesa di autorizzazione da parte del Ministero della Salute, per curare proprio i pazienti Covid.

Lo scorso marzo, ha assicurato il presidente di PharmaMar in un’intervista a El Español che aveva sofferto di coronavirus e che era stato curato con i medicinali della sua azienda “con risultati positivi”.

Operazione Jenner: Il presidente di una delle principali case farmaceutiche spagnole, nella lista dei falsi vaccinati contro il coronavirus, Il periodico di Spagna24 maggio 2022

Le persone famose indagate finora nell’ambito dell’operazione Jenner includono:

  • José María Fernández Sousa-Faro, Presidente di PharmaMar,
  • Trinitario Casanova, uno degli uomini più ricchi di Spagna,
  • Kidd Keo, cantante trap in inglese e spagnolo,
  • Anier, cantante rap,
  • Jarfaiter, cantante rap,
  • Veronica Echegui, attrice,
  • Bruno Gonzalez Cabrera, calciatore,
  • Fabio Díez Steinaker, ex olimpionico di beach volley,
  • José Luis Zapater, alias Titín, ex pugile,
  • Camilo Esquivel, medico riconosciuto e prestigioso

Leggi di più: La polizia accusa il grande capo farmaceutico di aver falsificato il suo stato di vaccinazione CovidSegni dei tempi, 26 maggio 2022.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il pannello del CDC raccomanda il vaccino contro il vaiolo delle scimmie per gli operatori di laboratorio, i soccorritori della salute pubblica e gli operatori sanitari


I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) ha pubblicato i suoi primi orientamenti sui vaccini relativi a un recente focolaio di vaiolo delle scimmie casi negli Stati Uniti e in Europa – con gli operatori sanitari e altri che rispondono all’aumento dei casi in prima fila per ottenere i colpi.

Il comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione (ACIP), i massimi esperti di vaccini del CDC, ha emesso la raccomandazione venerdì e includerà operatori di laboratorio che ricercano gli orthopoxvirus, persone che lavorano in ambienti di test di laboratorio e personale sanitario che cura i pazienti infetti.

Il vaccino JYNNEOS in questione è studiato sia per il vaiolo che per il vaiolo delle scimmie, proprio come si ritiene che anche molti altri farmaci contro il vaiolo siano efficaci contro il virus raro.

Arriva quando gli Stati Uniti registrano il loro decimo caso presunto di virus, con un uomo dentro Colorado avere una sospetta infezione dopo un recente viaggio a Canadahanno annunciato i funzionari statali giovedì sera.

“Alcuni laboratoristi e personale sanitario possono essere esposti agli orthopoxvirus attraverso attività professionali”, ha scritto l’ACIP nel suo rapporto.

La giuria osserva che i vaccini contro l’ortopoxvirus, come il JYNNEOS, in passato venivano regolarmente distribuiti ai bambini negli Stati Uniti per combattere il vaiolo.

Il vaiolo, un virus altamente devastante e mortale, è stato sradicato nel 1980 e da allora l’uso dei vaccini è passato da obbligatorio a scarso.

Tuttavia, i funzionari raccomandano ancora che alcune parti della popolazione continuino a ricevere i colpi, comprese le persone che potrebbero essere esposte a questi virus sul lavoro.

L’America ha una scorta di oltre 1.000 dosi del vaccino a due dosi in atto per una situazione come questa.

Leggi di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Elon Musk contro Il cartello del risveglio


Molte critiche sono state mosse contro Elon Musk: che fa parte dell’élite, che Tesla ha beneficiato di esenzioni ed esenzioni del governo, che il suo transumanista Neuralink è un’operazione di estrazione di dati cerebrali.

Eppure il suo acquisto pianificato di Twitter, il suo presunto assolutismo della libertà di parola e il suo successivo rinuncia al Partito Democratico poiché “il partito dell’odio” ha messo Musk esattamente nel mirino del cartello svegliato.

Tempeste al vetriolo su Twitter, a New York TimesFinancial Times biografico esporreuna sfilza di pezzi di successo e segmenti allarmistici nei media legacy, e accuse di molestie sessuali hanno perseguitato il magnate dell’automobile sin dalla sua offerta su Twitter. In risposta, Musk annunciato su Twitter che sta radunando una squadra legale per citare in giudizio i diffamatori e difendere Tesla (e probabilmente se stesso) da azioni legali.

Ma la migliore indicazione che il cartello svegliato è davvero impazzito è la sua rimozione di Tesla dall’indice ESG (Environmental, Social, and Governance) dell’S&P 500. Quest’ultimo rifiuto dimostra che “ESG è una truffa.”

Io ho discusso che l’ESG è un mezzo per dividere il grano svegliato dalla pula non sveglia per assemblare un cartello monopolistico sveglio, ma questa esclusione è particolarmente ipocrita e ridicola. Tesla ha prodotto più veicoli elettrici di qualsiasi altro produttore, eppure Exxon Mobil e JP Morgan Chase sono tra i primi i migliori risultati ESG dell’S&P 500 dopo un recente riequilibrio. JP Morgan è il più grande investitore mondiale nei produttori di petrolio ed Exxon Mobile è al primo posto tra loro.

I motivi addotti per l’esclusione di Tesla dall’indice dimostrano anche che l’indicizzazione ESG è politica fino in fondo. Scrive Margaret Dorn di Blog di indicizzazione:

Alcuni dei fattori che hanno contribuito al suo punteggio S&P DJI ESG 2021 sono stati un calo dei punteggi dei criteri relativi alla (mancanza di) strategia a basse emissioni di carbonio e ai codici di condotta aziendale di Tesla. Inoltre, un’analisi dei media e delle parti interessate, un processo che cerca di identificare l’esposizione attuale e futura di un’azienda ai rischi derivanti dal suo coinvolgimento in un incidente controverso, ha identificato due eventi separati incentrati sulle denunce di discriminazione razziale e cattive condizioni di lavoro presso il Fremont di Tesla fabbrica, così come la gestione dell’indagine NHTSA dopo che più morti e feriti sono stati collegati ai suoi veicoli con pilota automatico. Entrambi questi eventi hanno avuto un impatto negativo sull’S&P DJI ESG Score dell’azienda a livello di criteri e, di conseguenza, sul suo punteggio complessivo. Sebbene Tesla possa fare la sua parte nel portare fuori strada le auto alimentate a carburante, è rimasta indietro rispetto ai suoi colleghi quando esaminata attraverso un obiettivo ESG più ampio.

Quello che vediamo attraverso questa “lente ESG più ampia” è uno spettacolo politico. Classificazione ESG, osserva Bloomberg, è una misura delle immagini delle pubbliche relazioni, non delle prestazioni ambientali. Tesla è stata infangata dalla cattiva stampa riguardo alla presunta discriminazione razziale e la provenienza sudafricana di Musk viene utilizzata per supportare tali accuse. Nel 2018, Business Insider ha sostenuto che Musk era un beneficiario di una miniera di smeraldi dell’apartheid di proprietà di suo padre, Errol, e lavorata da neri sudafricani. I mob di Twitter e altri media hanno continuato a ripetere l’accusa, nonostante le convincenti dichiarazioni di Musk confutazione.

Tesla e Musk sono stati quindi sottoposti al S in ESG: il quoziente “sociale” o “giustizia sociale”. “Diversità, equità e inclusione” significa esclusione del politicamente scorretto. Questo vale per le aziende tanto quanto per gli individui. Musk è stato considerato un deplorevole, e quindi la sua compagnia non supera l’appello della “giustizia sociale”.

In quanto tale, Musk ha svelato le contraddizioni all’interno dell’apparato di misurazione del cartello svegliato. Tutto ciò che può essere utilizzato contro un’azienda, o i suoi proprietari, verrà utilizzato:

quando il bersaglio si scontra con gli arbitri svegliati, cioè. Questo perché l’ESG è una metrica impressionista e qualitativa che sottopone le aziende ai capricci di una dittatura sveglia.

Non sto suggerendo che Musk sia un eroe del libero mercato o un libertario minuscolo, ma non c’è dubbio che sia diventato il nemico aziendale numero uno per il cartello del risveglio sostenuto dallo stato. La battaglia che si sta delineando tra Musk e il regime si rivelerà importante, se non altro perché contrappone il potere di quest’ultimo a un produttore ad alta visibilità e al famoso “uomo più ricco del mondo”. Quello che impareremo è quanto sia potente il cartello sveglio e fino a che punto andrà a violare i diritti di proprietà e sradicare qualsiasi criterio di mercato legittimo (basato sul consumatore) rimanente, non importa quanto le sue mosse puzzino di ipocrisia o quanto sia ovvia la sua vendetta.

Nell’economia politica odierna, soddisfare gli azionisti ei clienti è diventato meno importante dell’ingraziarsi il cartello svegliato e il governo che lo sostiene. La fedeltà delle corporazioni alla veglia, ai dettami statali e alle narrazioni statali può essere spiegata in termini di un’economia completamente politicizzata. Le corporazioni cercano di ingraziarsi la cricca al potere, e quindi sono diventate organi del Partito Democratico e del governo federale che ora gestisce unilateralmente.

Il corporativismo svegliato è ciò che accade quando la socialdemocrazia o il socialismo democratico crescono in proporzioni tali da rendere quasi impossibile il profitto senza l’approvazione politica. Sfortunatamente, Elon Musk imparerà molto di più sul risveglio capitalismo politico in un futuro non troppo lontano.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Biden ha deciso di trarre profitto dal vaccino contro il vaiolo delle scimmie che ha ordinato come presidente



Patrick Howley si è unito a Owen Shroyer durante la trasmissione in diretta di “War Room” di mercoledì per fornire le ultime notizie sulla corruzione farmaceutica di Joe Biden e sul suo legame con il virus del vaiolo delle scimmie.

L’ospedale dell’Università della Pennsylvania, dove si trova un think tank globalista chiamato Penn Biden Center, sta ricevendo un sacco di soldi per aiutare con il vaccino.

Secondo un recente articolo di Howley“L’università ospitante di Joe Biden ha tratto profitto dall’aiutare il nordico bavarese a sviluppare il vaccino contro il vaiolo delle scimmie MVA-BN”.

In cambio, il think tank intitolato a Joe Biden sarà ampiamente ricompensato e il presidente senile potrà tornare a lavorare lì dopo il suo mandato.

Parlando con Shroyer, Howley ha spiegato: “Joe Biden trarrà beneficio dal vaccino contro il vaiolo delle scimmie”.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

ESCLUSIVO: più procuratori generali che considerano accuse penali contro Bill Gates e Anthony Fauci per guadagno illegale di ricerca funzionale




ESCLUSIVO: più procuratori generali che considerano accuse penali contro Bill Gates e Anthony Fauci per guadagno illegale di ricerca funzionale

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il Belgio diventa il primo paese a introdurre la quarantena obbligatoria contro il vaiolo delle scimmie


Il Belgio è diventato il primo paese a introdurre una quarantena obbligatoria di 21 giorni contro il vaiolo delle scimmie, poiché 14 paesi ora confermano focolai della malattia virale e i medici avvertono di un “aumento significativo” dei casi nel Regno Unito

Coloro che contraggono il virus dovranno ora autoisolarsi per tre settimane, hanno affermato le autorità sanitarie belghe, dopo che tre casi sono stati registrati nel Paese.

I contagi, il primo dei quali è stato registrato venerdì, sono tutti legati a un festival nella città portuale di Anversa.

Arriva quando i medici hanno avvertito che il Regno Unito deve affrontare un aumento “significativo” delle infezioni e la risposta del governo è “critica” per contenerne la diffusione.

La dottoressa Claire Dewsnap, presidente dell’Associazione britannica per la salute sessuale e l’HIV, ha anche affermato che l’epidemia potrebbe avere un “impatto enorme” sull’accesso ai servizi di salute sessuale in Gran Bretagna.

Sajid Javid ieri ha rivelato che altri 11 britannici erano risultati positivi al virus, portando il totale a 20.

I casi includono un bambino britannico attualmente in condizioni critiche a Londra ospedale, mentre in Europa sono stati registrati altri 100 contagi.

ha detto il dottor Dewsnap Notizie del cielo: ‘La nostra risposta è davvero fondamentale qui.

Leggi di più

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Perché l’amministrazione Biden ha appena acquistato 13 milioni di dosi di vaccini contro il vaiolo delle scimmie?



Proprio quando è arrivata la notizia del primo caso di vaiolo delle scimmie riscontrato negli Stati Uniti, l’amministrazione Biden ha ordinato 13 milioni di dosi di un vaccino che protegge sia dal vaiolo delle scimmie che dal vaiolo.

A seguito di un’epidemia di vaiolo delle scimmie nel Regno Unito, un caso presumibilmente trovato nel Massachusetts ha segnato la prima persona nota ad essere infettata negli Stati Uniti.

La società che produce il vaccino, Bavarian Nordic, ha ricevuto un contratto da 299 milioni di dollari dal governo degli Stati Uniti.

Harrison Smith ha analizzato l’acquisto nell’edizione di giovedì di “The American Journal”.

Chiamata Vaccini Jynneosle prime dosi dovrebbero essere prodotte entro il prossimo anno e altre saranno prodotte nel 2024 e nel 2025.

È interessante notare che il ministro della Salute tedesco Karl Lauterbach ha annunciato durante la conferenza del G7 di giovedì a Berlino che presto avrà luogo un nuovo esercizio per prepararsi a un’ipotetica “pandemia di vaiolo derivante da un morso di leopardo”.

È anche strano che Bill Gates ha avvertito nel novembre del 2021 sul potenziale dei bioterroristi che rilasciano il vaiolo negli aeroporti e ha chiesto una task force dell’Organizzazione mondiale della sanità da creare e pesantemente finanziato.

A giugno, la FDA ha approvato Tembexa (brincidofovir) per il trattamento del vaiolo.

Secondo il sito web della FDA“Sebbene l’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiarato vaiolo, una malattia infettiva contagiosa e talvolta fatale, eradicata nel 1980si teme da tempo che il virus che causa il vaiolo, il virus variola, potrebbe essere usata come arma biologica.

Giovedì, una società di proprietà della Pfizer ha incassato un farmaco contro il vaiolo e il vaiolo delle scimmie approvato dalla FDA, come riportato dal giornalista investigativo Jordan Schachtel.

Ottieni la versione di Alex Jones dell’acquisizione medica di Bill Gates in questo esplosivo segmento del venerdì di “The Alex Jones Show”.




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Accuse ritirate contro un uomo schizofrenico filmato mentre picchiava un veterano dell’esercito in una casa di cura



Secondo quanto riferito, l’individuo filmato in un violento assalto virale del 2020 a un veterano dell’esercito a Detroit è stato scagionato da tutte le accuse relative all’incidente.

WXYZ Detroit segnalato lunedì le accuse del 22enne Jadon Hayden sono state ritirate dopo che un giudice lo ha ritenuto “incompetente”.

Come si vede nel filmato qui sotto, Hayden ha aggredito selvaggiamente un vecchio di nome Norman Bledsoe e gli ha detto di “alzarsi dal letto” dal letto.

Bledsoe morì due mesi dopo il pestaggio, ma la sua morte non fu considerata un omicidio.

In una storia bizzarra, Hayden ha detto di aver sentito delle voci ed è stato successivamente inviato all’ospedale dell’Università del Michigan ad Ann Arbor dove gli è stato diagnosticato il COVID-19 e inviato al Westwood Nursing Center sul lato ovest di Detroit.

Michigan, und altri stati a guida democratica come New York, notoriamente hanno costretto i noti pazienti positivi al Covid in case di cura dove gli anziani americani vulnerabili hanno finito per morire in numero enorme.

Sono stati persino catturati diversi politici cercando di coprire il reale numero di decessi in case di cura che ha avuto luogo a causa delle politiche ridicole.

Il padre di Hayden, Marty, ha toccato la decisione di mandare suo figlio positivo al Covid e probabilmente malato di mente in una casa di cura, dicendo: “Hanno lasciato cadere la palla. Perché dovrebbero mettere mio figlio in una casa di riposo?”

“Penso che la struttura avesse un’idea di chi fosse Jadon e di quale tipo di trattamento avesse bisogno”, ha aggiunto Marty. “Penso che sapessero, o avessero una storia, che era schizofrenico e che avrebbe dovuto essere gestito in modo diverso. Sfortunatamente, sia la vittima in questo caso che l’imputato si trovavano entrambi in una brutta situazione”.

7 Notizie d’azione ha di più con il seguente rapporto!


Alex Jones scompone il sinistro programma democratico per uccidere gli americani anziani in questo segmento dello spettacolo:




Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link