Archivi tag: Alex

Il documentario epico di Alex Jones “Terrorstorm” celebra l’anniversario di 16 anni



Il 24 giugno 2006 è uscito il documentario di Alex Jones “Terrorstorm – A History Of Government Sponsored Terror”.

Oggi celebriamo il 16° anniversario del film condividendolo con voi in modo assolutamente gratuito, per gentile concessione del canale Banned.video Infowars Film dove si possono vedere molti altri documentari.

Scopri da dove viene il detto “Alex Jones aveva ragione”, guardando il video apparentemente chiaroveggente di seguito:


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Il nuovo film chiede se Alex Jones sia un “pazzo pericoloso” o un “eroe patriottico”?


Un nuovo film dell’acclamato regista Alex Lee Moyer che uscirà nelle sale il mese prossimo pone la domanda: “Chi è Alex Jones? È un pazzo pericoloso o un eroe patriottico?”

Moyer, che in precedenza aveva diretto TFW NO GF, un’affascinante visione della sottocultura incel, è tornato con un nuovo film documentario su uno degli uomini più controversi del pianeta oggi.

Un trailer di Alex’s War è appena uscito su YouTube, stuzzicando gli spettatori con la promessa di portarli su un giro sulle montagne russe che mostra l’ascesa di Jones dal talk show radiofonico locale all’attenzione nazionale e all’infamia.

“Alex’s War è un esame ravvicinato senza precedenti di questa figura mitica e protetta e della storia della frattura della grande narrativa americana, attraverso gli occhi di quest’uomo che ha contribuito a spezzarla”, afferma il blurb che accompagna il film.

La clip illustra come la “persona più bandita e demonizzata del mondo” sia diventata un bersaglio del regime dopo che il suo impero mediatico, un tempo relativamente oscuro, è cresciuto a un livello tale da aiutare a eleggere il presidente Donald Trump nel 2016.

Il filmato mostra Jones che si fa le ossa alla fine degli anni ’90 affrontando consigli ingannevoli e smascherando i politici locali corrotti.

Quindi si sposta in avanti fino al 2015, quando un importante fulcro del lancio di Trump della sua campagna presidenziale è stata un’apparizione nello show di Jones durante la quale Trump ha descritto Jones come “sorprendente”.

È anche documentata la persecuzione di Jones sotto forma della sua continua demonizzazione e deplatforming, che si è intensificata dopo il 6 gennaio.

“OK, mettiamomi in prigione per essere interrogato, anche se è un mio diritto”, afferma Jones nel documentario. “Infatti uccidiamo Alex Jones, mettiamomi davanti a un plotone di esecuzione e premiamo il grilletto”.

“In realtà ho una sensazione di malessere, perché so cosa verrà dopo”, aggiunge.

Il film sarà proiettato in sale selezionate il 29 luglio e sarà disponibile per il download di video nella stessa data.

Segui Alex’s War su Twitter: https://twitter.com/alexswarmovie

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La guerra di Alex | Guarda Il trailer ufficiale in HD



Un nuovo documentario di Alex Lee Moyer, regista di TFW NO GF.

Chi è Alex Jones?

È un pazzo pericoloso o un eroe patriottico?

Crede anche alle cose che dice?

Alex’s War è un esame ravvicinato senza precedenti di questa figura mitica e protetta e della storia della frattura della grande narrativa americana, attraverso gli occhi di quest’uomo che ha contribuito a infrangerla.

Basandosi sulle prime interviste indipendenti di Jones di lunga durata, filmati dietro le quinte dal suo studio e dai raduni e il pieno accesso agli archivi di Infowars, l’acclamato regista Alex Lee Moyer ripercorre le montagne russe di venticinque anni di una carriera che lo porta a l’inverno del 2020 e un’elezione mostruosamente maniacale, un momento che Jones vede non solo come il culmine della sua missione per tutta la vita, ma il punto decisivo nel destino dell’umanità.

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La CNN è stata sorpresa a mentire su Alex Jones mentre copriva gli spacciatori



La CNN ha mandato in onda un pezzo di successo prodotto in modo terribile in cui affermano che Alex Jones ha mentito sul fatto che le forze dell’ordine a Rockwall, in Texas, erano al chiaro di luna come spacciatori di droga.

Quindi mostriamo filmati di notizie da un notiziario KXAS-TV del 1989 sulle incriminazioni dello sceriffo della contea di Rockwell e del suo vice capo per aver rubato droghe dalla stanza delle prove e aver venduto quelle droghe.

La CNN e coloro che lavorano con loro sono come i propagandisti nazisti new age.


Dai un’occhiata anche a: Alex Jones risponde al pezzo fraudolento di successo della CNN


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones aveva ragione: il nostro approvvigionamento idrico è avvelenato da sostanze chimiche mortali, afferma Michael Knowles


Alex Jones aveva ragione: l’approvvigionamento idrico americano è contaminato da sostanze chimiche mortali, ha sottolineato il commentatore politico Michael Knowles.

“Metti un altro nichelino nel barattolo ‘Alex Jones era giusto'”, ha detto Knowles al “The Michael Knowles Show” venerdì.

“Si scopre che qualunque cosa stiano mettendo in acqua non è solo trasformare le rane del cazzo in gayma rappresenta un serio pericolo per la nostra salute”.

“E ora, all’improvviso, l’EPA lo sta ammettendo”, ha aggiunto, citando un recente consulenza sanitaria rilasciato dall’Agenzia per la protezione ambientale all’inizio di questa settimana.

Nell’avviso, l’EPA avverte che il gruppo di “sostanze chimiche per sempre” noto come PFAS è dannoso per l’uomo anche a livelli prossimi allo zero nell’approvvigionamento idrico.

“Le persone in prima linea nella contaminazione da PFAS hanno sofferto per troppo tempo”, ha affermato l’amministratore dell’EPA Michael Regan in una dichiarazione. “Ecco perché l’EPA sta intraprendendo un’azione aggressiva come parte di un approccio dell’intero governo per impedire che queste sostanze chimiche entrino nell’ambiente e per aiutare a proteggere le famiglie interessate da questa sfida pervasiva”.

I PFAS (sostanze per- e polifluoroalchiliche) sono utilizzati in padelle antiaderenti, abbigliamento sportivo idrorepellente, tappeti antimacchia, cosmetici e numerosi. altri prodotti di consumo. Le sostanze sono chiamate “chimiche per sempre” perché la loro composizione è così forte che non si degradano e rimanere nel flusso sanguigno di una persona a tempo indeterminato quando consumato.

Alex Jones ha avvertito per anni di queste e altre sostanze chimiche mortali nella rete idrica. Ad esempio, ecco un rapporto di gennaio 2020 che analizza i contaminanti PFAS e l’inosservanza del dovere dell’EPA di rimuoverli:


Forever Chemicals: l’EPA non avverte l’America da 20 anni


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones mira alle leggi sulla confisca delle armi



Tucker Carlson ha sottolineato che il Canada sta attuando leggi sulla confisca delle armi proprio come ciò su cui Alex Jones ha messo in guardia:

Questo spiega perché i media mainstream – e l’establishment in generale – hanno attaccato la credibilità di Alex Jones per così tanto tempo: generalmente è sul bersaglio di come vogliono spogliare i diritti individuali nel tentativo di “ricostruire” la società in qualcosa che controllo più completo.

In altre parole, Jones non minimizza i suoi progetti per il dominio del mondo con una vasta influenza sulla cultura, la politica locale e l’economia.



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Mike Tyson chiama Alex Jones critici comunisti



Il leggendario campione di boxe Mike Tyson chiama i comunisti che cercano di chiudere Alex Jones in un’intervista esclusiva con il fondatore di Infowars.

Il podcast Hotboxin’ di Mike Tyson con Alex Jones è stato censurato dopo che la società di produzione di Tyson sarebbe stata messa sotto pressione da Big Tech e altri gruppi esterni. Guarda l’intervista esclusiva qui:


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones dà la prima ed esclusiva risposta alle udienze Sham del 6 gennaio



Jones ha criticato il processo televisivo del comitato ristretto della Camera del 6 gennaio come uno spettacolo secondario inteso a distrarre dai problemi reali che affliggono gli americani e dal modo in cui è lo stesso gruppo di globalisti che promuove l’agenda del Great Reset.


Inoltre, controlla: I democratici NON vogliono che tu veda questo video

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Branch Davidian, sopravvissuto al fuoco, Clive Doyle, muore a 81 anni – Interviste ad Alex Jones


Clive Doyle, sopravvissuto all’assedio dell’ATF nel complesso Branch Davidian a Waco, è morto questa settimana l’8 giugno.

Doyle ha perso la figlia più giovane Shari durante l’assedio di 51 giorni.

Guarda l’intervista flashback di Alex Jones con Doyle dopo che lui e il regista Mike Hanson sono andati ad aiutare a ricostruire la chiesa del Monte Carmelo.


Incorpora da Getty Images

Incorpora da Getty Images

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Podcast di Mike Tyson con Alex Jones censurato dopo le pressioni di Big Tech


Un’intervista molto pubblicizzata che doveva essere trasmessa sul podcast Hotboxin’ della leggenda della boxe Mike Tyson con Alex Jones è stata censurata dopo che la società di produzione di Tyson avrebbe subito pressioni da Big Tech e altri gruppi esterni.

Tyson ha contattato Jones all’inizio di aprile, dicendogli che era un ascoltatore e un fan prima di invitarlo ad apparire nel suo iconico podcast.

Jones e il suo team sono poi volati fuori per incontrare Tyson e il suo team di produzione prima di girare quella che doveva essere un’intervista rivoluzionaria.

Durante la conversazione, Jones e Tyson hanno affrontato una moltitudine di problemi profondi e stimolanti, senza dubbio aiutati dai funghi e dalla pentola consumati durante il podcast.

Sebbene Jones e Tyson si siano subito trovati d’accordo e il podcast sia andato bene, durante l’intervista, Tyson ha indicato due o tre persone nella sua troupe di produzione che, secondo lui, lo avevano avvertito che Jones era un “cattivo” e di non dargli una piattaforma.

Mentre le persone nella troupe di produzione di Tyson con cui Jones ha avuto a che fare personalmente erano piacevoli ed entusiaste, sembra che altri fossero più nervosi per il podcast.

È passato più di un mese senza che il podcast andasse in onda, durante il quale Tyson ha affrontato Jones e gli ha assicurato che l’episodio sarebbe stato caricato presto.

Tuttavia, il giorno successivo uno degli assistenti di Tyson ha chiamato per rivelare che sebbene la troupe di produzione stesse lottando per averlo pubblicato, la stessa società di produzione aveva ceduto e ha deciso di censurare l’intervista.

È stato anche rivelato che il motivo era che la società di produzione era stata sottoposta a pressioni da YouTube e altri gruppi di interesse esterni che chiedevano che il podcast non vedesse mai la luce.

L’intera farsa sottolinea ancora una volta la portata alleggerita della censura, in cui Big Tech e altri gruppi di interesse politico possono intervenire per fermare una conversazione tra due icone trasmessa in America, un paese fondato sulla libertà di parola.

La censura armata è ora un modus operandi così radicato per il regime, esercitano il potere non solo di bandire gli individui dalle piattaforme, ma di vietare loro di apparire in altri spettacoli, silenziandoli dall’impegnarsi completamente nell’arena pubblica.

Mentre Tyson ovviamente ha chiesto che l’episodio del podcast fosse pubblicato, il fatto che anche una megastar grande come lui possa essere messa a tacere è un atto d’accusa schiacciante del potere abusivo che è stato accumulato dal Ministero della Verità de facto che è Big Tech.

Jones e il suo team avevano la sensazione che l’intervista del podcast potesse essere censurata, quindi hanno registrato un’intervista separata con Tyson, oltre a filmare alcuni filmati dietro le quinte del suo stesso podcast.

Quel filmato può essere visto di seguito.

Non è certo se l’intervista originale vedrà mai la luce, anche se la pressione dell’opinione pubblica affinché venga rilasciata potrebbe essere un fattore determinante.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————

Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones parla di Elon Musk che lo squalifica, lo spopolamento e il transumanesimo



Alex Jones si unisce Il progetto Blaire White per discutere dei suoi trionfi e controversie, inclusa la possibilità che Elon Musk ripristini il suo account Twitter per la libertà di parola, azioni legali in corso da parte di agenti democratici per chiudere Infowars, indottrinamento LGBTQ che permea l’industria accademica e dell’intrattenimento, alieni, false flag, spopolamento e molto altro !

Assicurati di sintonizzarti per un’epica resa dei conti tra Alex Jones e il leggendario combattente Mike Tyson, in onda mercoledì 1 giugno esclusivamente su TheInfowar.TV:


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

La messa di Uvalde che sparava una falsa bandiera? Rapporti di Alex Jones



All’indomani della tragica sparatoria nella scuola di Uvalde, in Texas, Alex Jones ha discusso le teorie sul massacro come evento sotto falsa bandiera.

Inoltre, non perderti l’interpretazione di Owen Shroyer sui politici democratici che mungono la tragica sparatoria a beneficio delle loro campagne.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones ed Elon Musk parlano di raccolta di bambini e ibridi animali-umani nel podcast di Joe Rogan


Alex Jones ed Elon Musk hanno abbastanza chimica per discutere dei mali della raccolta dei bambini e degli ibridi animale-umano nel podcast di Joe Rogan in un nuovo video parodia isterico di Damon Imani.

Un’altra parodia di Imani di aprile mescola perfettamente il fondatore del World Economic Forum Klaus L’indirizzo di Schwab al confab globalista e ai filmati da una delle trasmissioni di emergenza di Alex Jones da agosto 2021 discutendo la guerra dell’amministratore Biden ai dissidenti del regolamento Covid.


Guarda le prove video delle chimere ibride di animali umani


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones ha previsto l’epidemia di Monkeypox: scopri cosa accadrà dopo


Alex Jones ha previsto l’epidemia di vaiolo delle scimmie come la prossima piaga delle armi biologiche scatenata dai globalisti stabilire un governo globale e avviare lo spopolamento.

Il dottor Peter McCullough e l’autore John Leake si uniscono all’Alex Jones Show per abbattere i veri pericoli del vaiolo delle scimmie in mezzo all’isteria dell’epidemia:

Potenzia il tuo potenziale naturale con Alpha Power, ora scontato del 40%!


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link

Alex Jones spiega perché i federali non hanno fermato la sparatoria a Buffalo



Alex Jones spiega perché i federali non hanno agito per impedire la recente sparatoria a Buffalo, New York, e come ha previsto che un tiratore avrebbe probabilmente attaccato una chiesa nera o un negozio di alimentari.

Guarda il video qui sotto per vedere Jones spiegare con un anno di anticipo come l’establishment si stava preparando a liquidare i pazzi per dividere ulteriormente la nazione e demonizzare i proprietari di armi e i social media.


Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

VISITA ORA



Source link