0 4 minuti 7 mesi


Continua la crisi dei decessi in eccesso, con 1.232 decessi in eccesso – il 12,3% in più rispetto alla media quinquennale – registrato in Inghilterra e Galles nella settimana terminata il 28 ottobre, secondo l’ONS. Di questi, 804 sono stati attribuiti a una causa sottostante diversa dal COVID-19, portando a 23.287 l’eccesso di decessi non Covid dall’inizio dell’ondata di aprile.

Ho in precedenza notato quella che sembrava essere una correlazione tra le morti in eccesso non dovute al Covid con il lancio del richiamo del vaccino primaverile in aprile e maggio.

Tuttavia, l’elevato numero di decessi in eccesso, molti dei quali legati al cuore, è continuato per tutta l’estate e non è diminuito al termine della campagna di richiamo. Ciò potrebbe essere dovuto a un effetto ritardato del danno da vaccino o potrebbero essere coinvolte altre cause. Una spiegazione attualmente preferita, come indicato in un recente rapporto della British Heart Foundation, è la mancanza di accesso all’assistenza sanitaria durante la pandemia e gli arretrati del SSN sono principalmente da biasimare. Tuttavia, molti sospettano medici e scienziati gli effetti collaterali dei vaccini stanno giocando un ruolo importante, soprattutto perché questo fenomeno si sta verificando in tutta Europa e oltre, non solo nel Regno Unito

Questa settimana ho parlato con Julia Hartley-Brewer Parla TV su questo argomento. Ho detto che è generalmente accettato, anche dalle autorità di regolamentazione, che i vaccini siano associati a problemi cardiaci e problemi di coagulazione del sangue, sebbene la linea ufficiale sia che questi siano rari. Anche noi sapere dagli studi, compreso quello di Pfizer, che il vaccino non rimane nel sito di iniezione ma viaggia in tutto il corpo. Allo stesso modo, gli studi dimostrano che l’mRNA e la proteina spike possono persistere per mesi dopo la vaccinazione. È anche noto che ciò può causare gravi eventi avversi attraverso l’infiammazione del sistema immunitario e altri meccanismi. Le autopsie hanno dimostrato che le persone sono morte a causa di questa infiammazione, con test che mostrano la presenza di proteine ​​spike nel cuore e nel cervello, ma non nel resto del virus, indicando che proveniva dal vaccino. Quindi sappiamo che i vaccini possono ferire e uccidere in questo modo. La domanda è: quanto spesso ciò accade: è raro, come affermano l’MHRA e altri regolatori, o accade abbastanza spesso da causare centinaia o migliaia di morti aggiuntive?

Il potenziale nuovo supporto per il ruolo dei vaccini può essere visto nel grafico sottostante. Ho tracciato le dosi di vaccino autunnali negli over 75 (la fascia di età che costituisce la grande maggioranza dei decessi) e i casi di decesso in eccesso non Covid (in rosso), rivelando ancora una volta una sorprendente correlazione. Gli eventi di morte per Covid (in blu), d’altra parte, aumentano e raggiungono il picco diverse settimane dopo.

Come Julia Hartley-Brewer dissequesto deve essere adeguatamente studiato.





Source link

Lascia un commento