0 2 minuti 2 mesi


L’ex ufficiale dei servizi segreti svizzeri e consigliere della NATO Jacques Baud sulla prossima fase della guerra Russia-Ucraina e nuove accuse secondo cui Stati Uniti e Regno Unito avrebbero minato un accordo di pace che avrebbe potuto metterlo fine.

L’obiettivo dell’Occidente “non è la vittoria dell’Ucraina, è la sconfitta della Russia”, dice Baud. “Il problema è che a nessuno importa dell’Ucraina. Abbiamo appena strumentalizzato l’Ucraina ai fini degli interessi strategici degli Stati Uniti, nemmeno degli interessi europei”.

Ospite: Jacques Baud. Ex ufficiale dell’intelligence presso il Servizio di intelligence strategico svizzero che ha ricoperto numerosi incarichi di alto livello di sicurezza e consulenza presso la NATO, le Nazioni Unite e con l’esercito svizzero.

Correzioni:

  • Nel suo discorso del 21 settembre, Putin non ha minacciato esplicitamente di usare armi nucleari. Ha promesso di “fare uso di tutti i sistemi d’arma a nostra disposizione”, in caso di “minaccia all’integrità territoriale del nostro paese e di difendere la Russia e il nostro popolo”.
  • Sulle armi nucleari, gli Stati Uniti non avevano una politica “No First Use”. Durante la campagna elettorale del 2020, Joe Biden ha affermato di sostenere l’idea del “nessun primo utilizzo”. Lo ha abbandonato nella sua posizione nucleare presidenziale; ma questo stava invertendo la sua posizione elettorale, non la politica ufficiale degli Stati Uniti.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche