0 5 minuti 4 giorni



Spotify ha censurato una canzone del rapper Bryson Gray in cui critica il mese del gay pride, con la canzone che è stata “disattivata” dal gigante dello streaming e resa non disponibile per il download.

Il rapper pro-Trump ha pubblicato la canzone ‘Pride Month’ il 1 giugno in concomitanza con l’inizio del periodo annuale che riconosce il movimento LGBT.

“Nella canzone, Gray critica la comunità LGBT da una prospettiva cristiana, parlando di attivisti transgender che spingono i bambini a bloccare la pubertà a dodici anni, la promozione di motivi LGBT da parte di media come Netflix e altri argomenti”, scrive Jack Hadfield.

Il testo della canzone fa riferimento a versetti della Bibbia sull’omosessualità.

La vera banda di Cristo
Non riconosco nessun mese dell’orgoglio
Apocalisse ventotto, pensavi che avesse mentito eh?
Cosa è successo a Sodoma e Gomorra?
Sono tutti fritti eh?
Continui a mancare di rispetto a Yah come se non scivolasse eh?
Sto solo cercando di farcela in quei cancelli del paradiso
Pentitevi e allontanatevi dal peccato o siate reprobi
Orgoglio di un peccato mortale ma festeggiate tutti
Se non diventi nuovo, solo l’inferno ti aspetta

Dopo essere stato sulla piattaforma per 2 settimane, Gray ha rivelato che Spotify aveva censurato la canzone rimuovendola completamente dalla sua pagina artista.

“Sono l’UNICO artista musicale a cui ciò accade senza alcuna risoluzione”, si è lamentato Gray.

Il rapper ha notato come la sua canzone fosse stata censurata per “omofobia” e tuttavia i brani pubblicati da artisti di successo come Eminem DMX e Kendrick Lamar che contengono insulti omofobici sfacciati sono rimasti intatti.

“Eminem ha realizzato una canzone chiamata ‘Fall’, che era nel suo album Kamikaze qualche anno fa, e nella canzone chiama Tyler the Creator la parola che i gay odiano, la f-parola… È proprio qui, libero di ascoltarlo . Che ne dici delle altre canzoni in cui Eminem ha detto la stessa esatta parola? Come la canzone “Marshall Mathers”, o che ne dici della sua canzone, “Rap God”, dove dice letteralmente che romperà un tavolo sopra la parola f che non puoi dire. No, puoi ascoltare anche quella canzone! E non ho nemmeno detto quella parola”, ha detto Gray.

Gray ha anche notato come ad altri rapper sia permesso vomitare ogni tipo di retorica violenta, ma non appena qualcuno inizia a citare la Bibbia, è il sipario.

“Molti di questi artisti piangono per la censura ma non subiscono mai la censura”, ha twittato Gray. “Vuoi viverlo davvero? Inizia a fare musica biblica. Puoi rappare sull’uccisione di persone tutto il giorno e stare bene comunque.

L’anno scorso, la piattaforma di streaming vietato una canzone chiamata Safe Space che si apre letteralmente con la frase “potrebbero bannarmi per questa canzone”, perché conteneva testi critici nei confronti del movimento LGBT e del BLM.

Spotify anche in precedenza censurato una canzone della leggenda della musica indie Ian Brown per i testi contenenti “disinformazione”. I testi si riferivano ai blocchi del COVID e al nuovo ordine mondiale.

—————————————————————————————————————————

METTERE IN GUARDIA!

Nell’era della censura di massa della Silicon Valley è fondamentale rimanere in contatto.

Ho bisogno che tu ti iscriva alla mia newsletter gratuita qui.

Sostieni il mio sponsor – Turboforza – una spinta sovraccarica di energia pulita senza il calo.

Ottieni accesso anticipato, contenuti esclusivi e contenuti dietro le quinte seguendomi Locali.

—————————————————————————————————————————



Comunica il Tuo Dissenso le T-Shirt Ribelli

Let's go Brandon Anti Biden Trump T-shirt

VISITA ORA



Source link

Lascia un commento

Leggi anche