0 5 minuti 1 settimana

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici


Immagine: più americani vivono di stipendio in stipendio mentre l'inflazione persiste

(Natural News) Un recente rapporto mostra che quasi due terzi degli americani stanno ora vivendo di stipendio in stipendio, con anche i migliori guadagni della nazione che sono stati ridotti a causa dell’aumento dell’inflazione e dell’aumento dei costi.

Il nuovo rapporto LendingClub ha rilevato che a giugno, il 61% degli americani vive ora da stipendio a stipendio, rispetto al 58% che ha affermato lo stesso a maggio. La cifra era solo del 55 per cento un anno fa.

Tuttavia, questo non è solo un problema che colpisce i lavoratori a basso reddito. Tra coloro che guadagnano $ 200.000 o più, il 36% delle persone ora vive di stipendio in stipendio. Complessivamente, circa 157 milioni di adulti americani stanno attualmente lottando poiché l’inflazione causa difficoltà economiche a tutti i livelli di reddito.

I guadagni orari medi della nazione sono aumentati del 5,1% rispetto a un anno fa, ma gli americani non sono stati in grado di godere di questo denaro extra poiché i prezzi sono aumentati a un ritmo ancora più veloce, in particolare quando si tratta di gas e generi alimentari. L’indice dei prezzi al consumo, che misura la variazione media dei prezzi di una gamma di beni di consumo e servizi, è aumentato del 9,1% a giugno, segnando l’aumento più rapido visto dal 1981.

Nel frattempo, un altro importante indicatore dell’inflazione, l’Indice dei prezzi delle spese per consumi personali, è salito del 6,8% nella sua più grande mossa registrata in 12 mesi dal 1982. Questo indice tiene traccia delle variazioni di prezzo dei servizi e dei beni consumati da tutte le famiglie.

Gli americani si stanno tuffando nei risparmi e si stanno indebitando di più per sbarcare il lunario

I dati di questi indici indicano che gli americani ora stanno spendendo molto più denaro di prima per coprire le spese mensili, mandando molti ad attingere ai risparmi e ad indebitarsi ancora di più. Il risparmio medio tra i consumatori americani è sceso da $ 11.274 a maggio a $ 10.757 a giugno, secondo LendingClub.

Brighteon.TV

Nel frattempo, un’indagine Bankrate condotta all’inizio di giugno ha rilevato che il 23% degli americani non ha risparmi di emergenza, mentre il 28% afferma di avere dei risparmi, ma non sarebbe sufficiente per coprire tre mesi di spese.

Gli americani stanno anche assumendo più debiti per cavarsela, con molti che portano saldi mensili più alti sulle loro carte di credito. Martedì, la Federal Reserve di New York ha affermato che il debito delle famiglie negli Stati Uniti ha superato i 16 trilioni di dollari per la prima volta nella storia, mentre i saldi delle carte di credito sono aumentati di 46 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre. Il debito delle carte di credito è aumentato di $ 100 miliardi negli Stati Uniti durante l’ultimo anno con un aumento del 13 percento, il balzo più alto visto in più di due decenni.

Secondo la Fed di New York, questi dati sulle carte di credito riflettono le difficoltà che molti stanno incontrando a causa dell’inflazione persistente. Con i prezzi che salgono al ritmo più rapido degli ultimi 40 anni, è naturale che i prestiti aumentino.

Allo stesso tempo, tuttavia, la Fed sta aumentando in modo aggressivo i costi dei prestiti a causa dell’inflazione, il che significa che ora è più costoso per gli americani portare un saldo di carta di credito. La scorsa settimana, per la seconda volta in due mesi, hanno alzato il tasso di interesse di riferimento di ¾ di punto percentuale.

Non sono solo i saldi delle carte di credito ad aumentare; Gli americani hanno anche aperto 233 milioni di nuovi conti con carte di credito nel secondo trimestre di quest’anno, che è il numero più alto dal 2008. Anche il tasso di insolvenza sulle carte di credito e sui prestiti automobilistici è in aumento, in particolare nelle aree a basso reddito.

Il rapporto osservava: “Con le politiche di sostegno della pandemia per lo più in passato, ci sono sacche di mutuatari che stanno iniziando a mostrare una certa angoscia sul proprio debito”.

Le fonti per questo articolo includono:

CNBC.com

Edizione.CNN.com



Source link

Lascia un commento

Leggi anche