0 6 minuti 1 settimana


Dopo il “congedo per malattia” riportato a Southwest, i lavoratori dell’American Airlines sembrano compiere il proprio atto di resistenza al mandato di vaccinazione. Ora ci sono 251 cancellazioni di voli e 616 ritardi di voli con American Airlines, la maggior parte dei quali all’aeroporto di Dallas-Fort Worth.

Il caporedattore di Human Events, Jack Posobiec, aveva già segnalato mercoledì le attività insolite di American Airlines.

L’insolito picco di cancellazioni e ritardi dei voli dell’American Airlines arriva giovedì a meno di una settimana da una protesta organizzata presso la sede della compagnia a Fort Worth, in Texas.

“Centinaia di dipendenti e alleati di AA hanno protestato fuori dalla sede della società a Fort Worth, in Texas, giovedì”, ha riferito Newsweek. “I manifestanti hanno detto al Dallas Morning News di essere scettici sull’efficacia dei vaccini e sugli effetti collaterali non segnalati”.

Secondo la pubblicazione online Paddle Your Own Kanoo, i manifestanti erano un mix di dipendenti di tutta la compagnia aerea, inclusi piloti, personale di gate e addetti al piazzale. Alcuni indossavano le loro uniformi mentre il loro numero è stato aumentato da amici e familiari che hanno sostenuto il loro diritto di rinunciare al vaccino.

American Airlines ha informato i dipendenti all’inizio di settembre che “dovrebbero presentare la prova della vaccinazione completa il prima possibile, entro e non oltre mercoledì 24 novembre 2021”.

“Se non hai presentato il tuo certificato di vaccinazione entro il 24 novembre, ti contatteremo per prendere i prossimi passi. Per essere chiari, se non si soddisfa il requisito, il risultato sarà la cessazione della società “, minacciava la nota.

Un pilota dell’American Airlines ha detto al Dallas Morning News che preferirebbe smettere piuttosto che farsi vaccinare. “Ha detto che probabilmente non si sarebbe preso la briga di richiedere un’esenzione religiosa o medica poiché la possibilità che venga concessa è molto ridotta”, afferma il rapporto del PYOK.

Tuttavia, a seguito del decreto del governatore del Texas Greg Abbott che vieta l’applicazione di tutte le normative sulla vaccinazione nello stato, comprese quelle emanate da datori di lavoro privati, ci sono stati importanti sviluppi legali che hanno messo in dubbio se i datori di lavoro possano far rispettare i regolamenti sulla vaccinazione senza una deroga.

Martedì, un giudice federale del Texas ha interrotto l’applicazione del mandato di vaccinazione da parte della United Airlines. L’azienda aveva inviato dipendenti che citavano esenzioni religiose dalla vaccinazione obbligatoria in congedo non retribuito.

Martedì un giudice statunitense in Texas ha temporaneamente vietato alla United Airlines di inviare dipendenti che hanno ricevuto dall’azienda l’esenzione dalla vaccinazione religiosa COVID-19 in congedo non retribuito fino al 26 ottobre “, riferisce Reuters. “Il giudice ha anche vietato alla compagnia aerea di respingere richieste tardive di cure religiose o mediche”.

Sempre martedì, un giudice federale ha emesso un’ingiunzione contro lo stato di New York per far rispettare un mandato di vaccinazione che minaccia licenziamenti di massa di operatori sanitari e dipendenti pubblici. Il giudice David Hurd ha accolto la richiesta dei querelanti per un’ingiunzione che impedisse allo stato di far rispettare il mandato di vaccinazione, invocando il diritto alla pari protezione e il Primo Emendamento.

In un’intervista con ABC News, il CEO di Southwest Gary Kelly ha dichiarato martedì che nessun dipendente sarebbe stato licenziato a causa del mandato del vaccino.

“Non licenzieremo nessun dipendente per questo”, ha detto Kelly. Tuttavia, i dipendenti di Southwest continuano a organizzare una “protesta pacifica” contro i requisiti di vaccinazione dell’azienda. Un volantino per questa protesta è stato distribuito da Posobiec:

“Alza la voce”, dice sul volantino. “Per favore, unisciti ai tuoi Southwest Coheart, vaccinati o meno, ed esercita il tuo diritto di protesta pacifica contro il recente mandato di vaccinazione contro il Covid-19”.

“Libertà invece di coercizione”, recita il volantino in programma lunedì 18 ottobre alle 8,30.

“Coloro che credono nella libertà medica sono invitati a riunirsi all’ingresso della sede della Southwest Airlines all’incrocio tra Denton Drive e Love Field Drive”, si legge nel volantino della sede della compagnia a Dallas.

Il Texas è diventato il campo di battaglia della crescente raffica di richieste per il ripristino dell’agenzia individuale negli Stati Uniti. E, a giudicare dalle parole e dalle azioni dello staff di American Airlines, sempre più americani patriottici si stanno unendo a questa lotta.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *