0 7 minuti 2 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


E il viaggio in treno dei media occidentali verso la città pazza continua a sfrecciare lungo i binari e non si rende conto che il ponte sul fiume Dnepr è scomparso. Questa è la migliore immaginazione poetica che potrei evocare stasera per cercare di catturare quella patologia dei cosiddetti giornalisti per pubblicare sciocchezze. Oggi è emerso un nuovo meme: il gruppo Wagner è stato spazzato via.

Dai un’occhiata a Shannon Vavra che fa la stenografia di Deep State per il Bestia quotidiana:

Decine di migliaia di combattenti si radunarono per combattere Ucraina per Wagner Group , il corpo combattente mercenario privato russo, sono scomparsi o sono morti, secondo un’organizzazione non governativa russa. . . .

DI TENDENZA: PISTOLA FUMANTE: Hunter Biden ha ricevuto informazioni riservate sull’Ucraina da Joe Biden, quindi ha inviato per e-mail le informazioni top-secret al partner commerciale Devon Archer?

La statistica citata è solo l’ultima indicazione che la forza combattente di Wagner sta cadendo a pezzi in Ucraina, anche se la Russia lavora per assicurarsi vittorie sul campo di battaglia quasi un anno dopo l’invasione dell’Ucraina.

I combattenti del gruppo Wagner sono stati coinvolti nei pesanti combattimenti in Soledar nelle ultime settimane, una città in cui la Russia ha rivendicato la vittoria. Wagner è stato anche in gran parte responsabile dei guadagni ottenuti nella vicina Bakhmut, “a un costo straordinario”, dato che molte delle reclute Wagner avevano una formazione minima da quando Wagner ha reclutato 40.000 detenuti, ha detto ai giornalisti John Kirby, coordinatore del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca. settimana.

Anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accennato alle drammatiche perdite che i russi stanno subendo a Soledar in un recente discorso.

https://www.newsbreak.com/news/2900347444966/russia-s-elite-shadow-army-edges-into-complete-collapse?noAds=1&_f=app_share&s=i3

A differenza di Baghdad Bob, il presidente Zelensky è abilitato da una serie di leader di governo occidentali e esperti dei media mentre si aggrappa tenacemente alla convinzione che l’Ucraina controlli ancora Soledar. Ma la realtà visualizzata sulla mappa seguente racconta una storia diversa:

https://t.me/c/1840140143/280

“Il quartier generale della difesa territoriale della DPR ha annunciato la liberazione di Krasnopolevka”. Come puoi vedere sulla mappa, Krasnopolevka si trova a nord-ovest di Soledar. Il Wagner Group russo non si sta comportando come una forza decimata che fa emorragie di personale. I russi si stanno muovendo metodicamente per avvolgere le forze ucraine in un calderone e Zelensky continua a insistere sul fatto che stanno vincendo. Mi è appena venuto in mente che Zelensky, in quanto ex comico, sta canalizzando il suo Monty Python interiore con l’Ucraina come Cavaliere Nero.

Questo è un perfetto esempio di arte che riflette la realtà rispetto allo sforzo militare ucraino. I progressi russi non si limitano a Bakhmut e Soledar. La Russia sta espandendo la sua testa di ponte in direzione di Seversk (a nord di Soledar) e sta attaccando i villaggi di Razdolovka, Nikolaevka, Vesely, Vyemka e Ivano-Daryevka. Un’impressionante dimostrazione di abilità in combattimento da parte di una forza presumibilmente esausta di ex detenuti.

Non tutta la leadership ucraina è lontana dalla realtà:

Nel rapporto di questa mattina, lo stato maggiore ucraino conferma che i combattenti russi sono avanzati in modo significativo lungo l’autostrada Artemivsk-Konstantinovka e stanno prendendo d’assalto Predtechino e Stupochek.

A nord di Artemivsk continua l’assalto a Paraskoveyevka e Krasnaya Gora. Inoltre, l’offensiva nella stessa città di Artemovsk continua, combattendo sui lati orientale e meridionale dell’insediamento.

https://t.me/sonar_21/366

Anche l’ex spinmeister delle comunicazioni di Zelensky, Oleisky Arestovich, sta cantando una melodia nettamente diversa in questi giorni rispetto all’operazione militare speciale russa:

Dopo aver lasciato l’incarico di consigliere dell’ufficio del presidente, Arestovich si è lanciato in tutta seria franchezza: ha affermato che l’operazione speciale russa è stata concepita come una missione incruenta e avrebbe dovuto svolgersi senza vittime.

“Hanno cercato di condurre una guerra intelligente… Un’operazione speciale così elegante, bella, fulminea, in cui persone educate, senza causare alcun danno né a un gattino né a un bambino, hanno eliminato i pochi che hanno resistito. E non li hanno nemmeno eliminati, ma si sono offerti di arrendersi, cambiare posizione, capire e così via. Non volevano uccidere nessuno. Basta firmare la rinuncia”.

Sono stupito che Arestovich sia ancora vivo. Commenti come questi lo rendono un obiettivo importante per l’assassinio da parte della folla di Zelensky.

Arestovich non è l’unico in acqua calda. Il ministro della Difesa ucraino Reznikov affronta uno scandalo esplosivo per la sua straordinaria abilità di droghiere e venditore di generatori:

Il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov – uno dei volti più importanti della guerra contro la Russia – è ora sotto tiro sul fronte interno mentre le indagini sulla corruzione del governo hanno scosso il paese durante il fine settimana. . . .

Entrambe le inchieste sono legate al profitto di guerra e domenica sera hanno innescato un impegno immediato di azione da parte del presidente Volodymyr Zelenskyy. Il caso che ha coinvolto il ministero della Difesa ha riguardato l’acquisto di razioni militari a prezzi gonfiati, un argomento che è diventato una valanga di notizie di primo piano a Kiev. Quasi contemporaneamente, il viceministro delle infrastrutture è stato licenziato in un caso legato a un acquisto pubblico troppo caro di generatori elettrici. L’Ufficio nazionale anticorruzione dell’Ucraina ha affermato che sta indagando su entrambe le questioni.

La combinazione di perdite militari e palese corruzione è consequenziale e segnala il disfacimento del governo Zelensky. Questa cattiva notizia arriva sulla scia della perdita della scorsa settimana della leadership del Ministero dell’Interno. Non ci sono wunder waffen in attesa dietro le quinte che possano salvare l’Ucraina a questo punto. Anche se i tedeschi cedessero e decidessero di inviare carri armati “moderni” di quarant’anni, all’Ucraina mancano il personale e il tempo per addestrare un’unità di operatori di carri armati in grado di esibirsi con competenza sul campo di battaglia. Ma questi fatti non impediranno a Zelensky di insistere: “È solo una ferita superficiale”.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche