0 3 minuti 2 settimane


Mercoledì la Camera dei deputati discuterà dell’euro digitale con il ministro delle finanze Sigrid Kaag. Il ministro ha scritto su Twitter: “I Paesi Bassi ritengono importante che la privacy degli utenti sia protetta e che gli Stati membri dell’UE svolgano un ruolo cruciale nell’eventuale introduzione di un euro digitale. Questo è ciò per cui sto facendo una campagna a nome dei Paesi Bassi nell’UE “.

Quello che dice è impossibile, dice il giornalista finanziario Arno Wellens. “È tutto sul sito della Commissione europea. Ci sarà un sistema di registrazione separato finanziato con fondi Covid, tutto digitale e registrato. Kaag sta spingendo per qualcosa che non è fattibile. Sii onesto, è già perso”.

“Inoltre, non è vago e agli inizi. La BCE ha condotto un sondaggio online, ha ricevuto il 100% di risposte negative, sta ancora andando avanti e ha già una data di introduzione”, ha sottolineato Wellens. La banca punta al secondo trimestre del 2023.

Anche il membro del consiglio di BVNL Hans van Tellingen afferma che si tratta in realtà di un sistema di controllo. “E non dovremmo volerlo. Voglio decidere da solo quanto spesso viaggio, quali prodotti compro e se vivo in salute o meno.

Nel momento in cui passeremo a un euro digitale, i tuoi soldi saranno visibili al governo, ha avvertito l’esperto finanziario Ab Flipse nel programma televisivo Ongehoord Nieuws. “Sono completamente tracciabili e possono davvero controllare tutto”, ha detto.

“L’idea di questo euro digitale è che ottieni un programma che incoraggia le persone e forse anche le punisce. In questo modo si va di fatto verso un sistema di credito sociale [wie] anche in Cina. Questo è più che scioccante.

Il governo sa cosa sto facendo fin dalla porta principale, ha detto l’esperto di privacy Bas Filippini nello stesso programma. “Allora ottieni un braccialetto alla caviglia digitale.”





Source link

Lascia un commento

Leggi anche