0 5 minuti 2 mesi

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE LIBERA SU TIPEEE


Roger Stone ha pubblicato questo articolo esclusivamente con The Gateway Pundit.

Alla fine della scorsa settimana, sono stato intervistato nel programma televisivo FOX di Sean Hannity in merito allo straordinario raid dell’FBI nella casa del presidente Donald Trump, Mar-a-Lago, solo pochi giorni prima.

Essendo stato l’obiettivo di un raid dell’FBI all’alba nella mia stessa casa da parte di 29 agenti dell’FBI vestiti della SWAT che brandivano fucili d’assalto M4 completamente automatici il 25 gennaio 2019 per arrestarmi per il “crimine” interamente inventato di mentire al Congresso, sono tra i pochi americani che possono capire la sensazione di violazione devono provare il presidente Trump e l’ex First Lady Melania Trump, come nel raid a casa mia gli agenti dell’FBI hanno attraversato ogni centimetro dello spazio vitale di Trump.

Come nel caso del raid di Trump, gli agenti dell’FBI sono arrivati ​​sia via terra che via mare facendosi strada con la forza dal cancello principale, ma arrivando anche su unità anfibie mentre Mar-a-Lago torna a Lake Worth.

Non sarai in grado di trovare la mia intervista su YouTube dove FOX pubblica regolarmente tutti i programmi eccellenti e incisivi di Hannity. Questo perché YouTube mi ha bandito a vita e cancellerà persino la pagina di qualsiasi testata giornalistica che osi pubblicare un’intervista con me, come è successo di recente con la radio WABC di New York.

Ecco l’intervista che YouTube non vuole farti vedere:

A suo merito, Hannity ha pubblicato la nostra intervista sia sulle sue pagine personali di Twitter che su Facebook, dove hanno ottenuto un ampio pubblico.

Il giorno dopo il raid di Mar-a-Lago è stato rivelato che tra i documenti presi dall’FBI c’era l’atto originale di clemenza presidenziale estesomi dal presidente Donald Trump.

Non sono a conoscenza del motivo per cui i documenti relativi alla clemenza concessami dal presidente Trump compaiono nell’inventario degli oggetti sequestrati dalla casa dell’ex presidente a Mar-a-Lago. La mia commutazione e il mio perdono sono stati atti sia di misericordia che di giustizia estesi dal presidente Trump oltre 2 anni fa in modo completamente legale e appropriato. Sono grato che il presidente abbia riconosciuto la natura inventata sia delle accuse contro di me che della mia condanna in un processo corrotto.

Ho i miei sospetti, comunque. Hillary Clinton, il membro del Congresso Jerry Nadler, Adam Schiff, Hakeem Jeffries ed Erik Swalwell hanno tutti falsamente insistito sul fatto che il mio perdono faceva parte di un “patto corrotto” in cui ho accettato di mantenere il silenzio sui misfatti inesistenti del presidente Trump in cambio del perdono . Il fatto che non ci sia una scintilla di prove per dimostrare qualcosa del genere non intralcia mai la narrativa delle fake news promulgata da questi criminali.

Infatti, tra il momento in cui sono stato accusato il 25 gennaio 2019 e la commutazione della mia condanna il 10 luglio 2020, non ho avuto alcun contatto, diretto o indiretto, con il presidente Trump in merito al mio caso o qualsiasi altra questione.

Quando l’evidente pregiudizio anti-Trump del giudice del processo Amy Berman Jackson e l’epica corruzione della caposquadra della giuria Tomeka Hart, così come il tentativo maldestro da parte dei pubblici ministeri di ingaggiarmi, il presidente Trump ha fatto il diritto – e completamente legale – decisione sia di commutare la condanna a morte che mi è stata inflitta, sia di emettere infine una grazia presidenziale incondizionata. Nessun difetto legale sarà trovato in questo coraggioso atto di giustizia.

Purtroppo, ancora una volta, questo porterà a più fatture legali per me poiché lo stato profondo non potrà mai superare il fatto che, per grazia di Dio e il coraggio e la forza del presidente Donald Trump sono sfuggito alla trappola mortale tesa per me da Robert Mueller e Adam Schiff. Né sarò messo a tacere nella lotta in corso per il futuro del nostro Paese.

I patrioti che vogliono aiutare Roger possono andare a StoneDefenseFund.com


Inoltre, non perdere la discussione di Stone con Alex Jones e Robert Barnes riguardo al raid dell’FBI di Trump.




Source link

Lascia un commento

Leggi anche