0 7 minuti 2 mesi


terra-mystica.jimdofree.com relazioni: L’astronomo di Harvard Prof. Avi Loeb e il suo collega Dr. Amir Siraj crede di aver individuato un altro visitatore interstellare che potrebbe anche essere sdraiato sul fondo dell’oceano.

Abraham “Avi” Loeb è professore di astrofisica all’Harvard Smithsonian Center dell’Università di Harvard a Cambridge (Massachusetts, USA) e ha recentemente fatto notizia sui media perché, tra le altre cose, ha affermato che il presunto asteroide “‘Oumuamua” in la verità è un oggetto creato dagli alieni.

Loeb ha anche espresso la sua opinione personale sulla possibilità che ci siano molti artefatti extraterrestri nello spazio in attesa di essere scoperti.

Che ‘Oumuamua sia di origine extraterrestre, lo prova anche Loeb nel suo nuovo libro dal titolo Extraterrestre: vita intelligente oltre il nostro pianeta da documentare in dettaglio.

All’inizio di aprile di quest’anno, lo United States Space Command (USSC) in a promemoria ha rivelato che la meteora, di appena 0,45 metri di diametro, denominata »CNEOS 2014-01-08«, esplosa in Papua Nuova Guinea l’8 gennaio 2014 a 210.000 chilometri orari, proveniva dall’esterno del nostro sistema solare, il prof. Loeb ha commentato che va considerato che un tale oggetto, specialmente se proviene dallo spazio interstellare, potrebbe anche essere un pezzo di tecnologia extraterrestre.

Il professor Loeb è così sicuro che l’oggetto potrebbe avere origini extraterrestri intelligenti e che i frammenti schiantati potrebbero contenere tecnologia extraterrestre che si è persino assicurato finanziamenti per una spedizione da 1,5 milioni di dollari per localizzare questi manufatti e recuperarli dal fondo del mare per salvarli.

Ora Loeb e l’astrofisico Dr. Amir Siraj che hanno identificato un altro oggetto interstellare esploso al largo delle coste del Portogallo nel 2017 e questo secondo oggetto sembra essere insolitamente robusto come quello in Papua Nuova Guinea.

“Non abbiamo un campione sufficientemente ampio per dire con certezza quanto più stabili gli oggetti interstellari siano rispetto agli oggetti del Sistema Solare, ma possiamo affermare che sono più stabili”, ha descritto il dott. Siraj in una e-mail a Vice.

“La probabilità che siamo su un totale di 273 oggetti casualmente due entrare nei primi 3 è 1:10.000. E se osserviamo i numeri specifici in relazione alla distribuzione degli oggetti, scopriamo che le probabilità gaussiane sono più vicine a 1 su 1.000.000″.

Mentre il Prof. Loeb è abbastanza certo che questi oggetti – che probabilmente giacciono sul fondo dell’oceano – potrebbero essere pezzi di tecnologia extraterrestre, è ovviamente anche possibile che possano essere semplicemente i resti di un’esplosione di una supernova.

In ogni caso, uno deve essere trovato ed esaminato direttamente per ottenere una risposta.

© Fernando Calvo per terra-mystica.jimdofree.com il 26/09/2022

Promemoria declassificato: nel 2014, un oggetto interstellare ha visitato la Terra

I dati ora diffusi, preparati dallo United States Space Command (USSC), confermano un incontro molto ravvicinato con un oggetto interstellare che ha “visitato” la nostra Terra nel 2014.

Si scopre che la palla di fuoco esplosa ad alta velocità sulla Papua Nuova Guinea otto anni fa proveniva in realtà dall’esterno del nostro sistema solare, almeno secondo uno nuovo promemoriache è stato preparato dallo US Space Command USCC e si basa su uno studio originariamente condotto nel 2019, disponibile sul server dei documenti di prestampa arXiv.org era pubblicato.

Secondo lo studio, il visitatore interstellare era una meteora che misurava appena 0,45 metri e che l’8 gennaio 2014 ha colpito l’atmosfera del nostro pianeta a 210.000 chilometri orari. Secondo gli scienziati, data la traiettoria e l’elevata velocità, c’è una certezza del 99% che sia sfuggito al “interno profondo di un sistema planetario o stella dal disco spesso della Via Lattea” origina.

Quando si è sciolto in Papua Nuova Guinea nel 2014, c’era ancora qualche incertezza sulla sua natura perché alcuni dati erano stati classificati, ma l’analisi è ora accettata “Sufficientemente preciso per confermare una traiettoria interstellare.”

La cosa particolarmente interessante di questa rivelazione è che l’oggetto è stato scoperto prima di ‘Oumuamua, l’asteroide dalla forma insolita scoperto nel 2017 e fino ad ora ritenuto il primo oggetto confermato a visitare il nostro sistema solare dallo spazio interstellare.

Poiché la meteora è esplosa nel Pacifico meridionale, è possibile che frammenti di essa siano caduti in mare e da allora siano rimasti sul fondo dell’oceano, ma la probabilità di trovarli effettivamente è esponenzialmente piccola data la dimensione e l’estensione dell’area.

Tuttavia, il fatto che il primo visitatore interstellare conosciuto possa essere effettivamente entrato in collisione con la Terra è certamente una svolta intrigante e suggerisce che tali oggetti potrebbero essere abbastanza comuni nel nostro sistema solare.

Vista la frequenza delle meteore esplose nel cielo negli ultimi anni prima di colpire la terra, sorge inevitabilmente la domanda:

È davvero solo una felice coincidenza che esplodano sempre tutti in alta quota e nessuno di loro colpisce il nostro pianeta e provoca danni? Non potrebbe anche essere che siamo protetti da “qualcuno”?

© Fernando Calvo per terra-mystica.jimdofree.com il 26/09/2022

Il 28 aprile 2020”Il codice di Hollywood: culto, satanismo e simbolismo – Come i film e le stelle manipolano l’umanità“ (anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante: “Revenge of the 12 Monkeys, Contagion and the Coronavirus, ovvero come la finzione diventa realtà“.

Il 15 dicembre 2020”Il codice della musica: frequenze, ordini del giorno e servizi segreti: tra coscienza e sesso, droghe e controllo mentale“ (anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante: “Pop star come burattini d’élite al servizio del New Corona World Order“.

Il 10 maggio 2021”DUMB: bunker segreti, città sotterranee ed esperimenti: cosa nascondono le élite“ (anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante La storia dei sotterranei, delle gallerie e delle città: dall’America all’Egitto passando per l’Austria all’Asia“.

Il 18 marzo 2022”La moderna cospirazione della musica: pop star, successi e videoclip – per il perfetto lavaggio del cervello“ (anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante”Pro e contro la vaccinazione: “Die Ärzte”, “Die Toten Hosen”, Nena, Westernhagen, Eric Clapton, Neil Young e altri“.

Il 26 agosto 2022”The Hollywood Code 2: Prophetic Works, Alien Agenda, New World Order e Pedofilia – ce lo raccontano attraverso un filme“ (anche con Amazon disponibile), con un capitolo emozionante”L’agenda aliena: darwinismo di fantascienza “.

Puoi ottenere un libro firmato per EUR 30,00 (tutti e cinque i libri per EUR 150,00) inclusa la spedizione se invii un ordine a: info@pravda-tv.com.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche