0 3 minuti 2 mesi


Tra numerose controversie mediche, il golia corporativo protetto va avanti.

Pfizer Inc. ha avviato una sperimentazione clinica di Fase 3 per un nuovo vaccino antinfluenzale a base di mRNA basato sulla stessa controversa tecnologia del vaccino COVID-19 dell’azienda.

La sperimentazione clinica del gigante farmaceutico “valuta l’efficacia, la sicurezza, la tollerabilità e l’immunogenicità del candidato vaccino antinfluenzale a RNA modificato quadrivalente (modRNA) in circa 25.000 adulti sani negli Stati Uniti”, ha affermato la società in un comunicato stampa.

Citando “la nostra esperienza con i virus a RNA e la tecnologia mRNA” e citando i suoi vaccini COVID-19, Pfizer ha affermato di aver acquisito “una comprensione ancora più profonda della possibilità di fornire vaccini potenzialmente più efficaci”, secondo Annaliesa Anderson, Ph.D., vicepresidente senior e direttore scientifico dell’azienda, ricerca e sviluppo vaccini.

“Siamo entusiasti di iniziare il primo studio di efficacia di fase 3 di un vaccino antinfluenzale a base di mRNA che potrebbe potenzialmente fornire un vaccino antinfluenzale migliorato per combattere il carico significativo di questa malattia”, ha continuato.

La società ha affermato che la “flessibilità della tecnologia dell’mRNA e la sua rapida produzione” le avrebbero consentito di creare “migliori abbinamenti di ceppi” e “produzione rapida e su larga scala di vaccini” per gli anni a venire.

La notizia arriva nel mezzo di controversie in corso sui vaccini COVID-19 di Pfizer, che utilizzano anche la tecnologia mRNA.

Gli studi su questo vaccino hanno mostrato effetti negativi sulla salute nelle riceventi, inclusi cicli mestruali alterati nelle donne, riduzione del numero di spermatozoi negli uomini e problemi cardiovascolari nei bambini e nei giovani adulti. Tracce di vaccini COVID-19 sono state rilevate anche nel latte materno delle neo mamme.

Anche l’effettiva efficacia dei vaccini rimane in discussione, poiché numerosi studi hanno dimostrato che l’immunità naturale è superiore alla vaccinazione COVID-19 e che il vaccino di richiamo raccomandato potrebbe non proteggere i riceventi quanto promesso.

anche il dott Robert Malone, l’inventore della tecnologia del vaccino mRNA, ha ripetutamente criticato i vaccini COVID-19 di Pfizer, avvertendo dei rischi per la salute, soprattutto per i bambini più piccoli.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche