0 3 minuti 2 mesi


Non c’è dubbio che Pfizer e Moderna abbiano una rivalità commerciale. Il Covid-19 è stato un vantaggio finanziario per entrambe le società. La scorsa settimana, Moderna ha presentato alla Food and Drug Administration (FDA) un’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) per il richiamo di omicron per bambini di età compresa tra 6 e 17 anni. Ora, Pfizer BioNTech ha anche presentato una domanda alla FDA per un EUA per il suo booster bivalente per bambini di età compresa tra 5 e 11 anni.

L’applicazione non si basa su studi clinici

La domanda di Pfizer alla FDA è stata presentata prima che i dati degli studi clinici fossero rilasciati. In una dichiarazione, Pfizer ha dichiarato: “La domanda di autorizzazione all’uso di emergenza per il vaccino bivalente Omikron BA.4/BA.5 in questa fascia di età si basa su dati di sicurezza e immunogenicità per il vaccino bivalente Omikron BA.1 adattato, non clinici e i dati di produzione per i 10 -µg bivalenti del vaccino adattato Omikron BA.4/BA.5 delle società e i dati preclinici del vaccino adattato Omikron BA.4/BA.5 delle società nella loro decisione”. La dichiarazione ha continuato a dettagliare l’imminente studio in fasi del vaccino, ma la domanda è stata comunque presentata. Il booster bivalente è progettato per la variante Omikron BA4/BA5. La dichiarazione di Pfizer ha continuato: “Il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19, bivalente (Original and Omicron BA.4/BA.5) è approvato dalla FDA in base all’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) per l’uso nell’uomo approvato come dose di richiamo singola da 12 anni di età.” L’approvazione per la dose per bambini si è basata sui test condotti sul vaccino per la prima variante Covid, non BA4 o BA5. Le autorità sanitarie statunitensi hanno riconosciuto che la mancanza di dati sull’uomo rende difficile valutare l’efficacia dei nuovi vaccini bivalenti. Il nuovo booster si basa su test sui topi, non sugli esseri umani.

Pfizer sta facendo domanda per l’uso anche in Europa

Pfizer prevede di richiedere all’Agenzia europea per i medicinali un’approvazione simile per l’uso del suo vaccino pediatrico. Data la rivalità tra i due produttori di vaccini mRNA, Moderna potrebbe anche cercare un EUA per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni sia negli Stati Uniti che in Europa. Non solo le due società sono concorrenti, ma ad agosto Moderna ha intentato una causa contro Pfizer BioNTech, in cui quest’ultima si è lamentata del furto della proprietà intellettuale di Moderna. Sembra che la competizione tra le aziende non riguardi più il Covid ma i profitti. Tuttavia, sembra che la linea di fondo sia sempre stata la vittoria.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche