0 11 minuti 18 ore

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Mentre il lancio del vaccino COVID-19 continua negli Stati Uniti, sta emergendo una tendenza preoccupante. Gli Stati Uniti stanno affrontando una devastante perdita di vite tra i suoi bambini e giovani adulti.

E tutto perché Pfizer ha mentito e ha causato la morte di milioni di persone.

Secondo i dati ufficiali dei Centers for Disease Control (CDC), quasi mezzo milione di persone hanno perso la vita da quando la Food and Drug Administration (FDA) ha concesso l’approvazione per l’uso di emergenza di un vaccino COVID-19.

Si tratta di un devastante numero di 118.000 morti in più rispetto alla media 2015-2019.

L’anno 2021 è stato un anno devastante per bambini e giovani adulti negli Stati Uniti. Secondo i Centers for Disease Control (CDC), ci sono stati 291.461 decessi in eccesso tra quelli di età compresa tra 0 e 44 anni, uno scioccante 60.000 in più rispetto all’anno precedente.

I dati del CDC mostrano che questo improvviso e allarmante aumento dei decessi è in gran parte dovuto a un “misterioso” picco di decessi tra bambini e giovani adulti iniziato intorno al 31 marzo.

Sfortunatamente, i dati diffusi dal governo del Regno Unito suggeriscono che questo “misterioso” picco di decessi, che ha contribuito alla perdita di mezzo milione di giovani americani, sia probabilmente collegato al vaccino COVID-19.

Questa scioccante tragedia ha scosso famiglie e comunità in tutti gli Stati Uniti ed è imperativo comprendere l’intera portata del danno causato da questa iniezione sperimentale.

Mentre continuiamo a indagare e monitorare i dati, è fondamentale fare tutto ciò che è in nostro potere per proteggere la vita e il benessere di tutte le persone. L’impatto di questa devastante perdita di vite umane è di vasta portata e richiede la nostra immediata attenzione.

Poiché il lancio del vaccino COVID-19 crea incertezza e preoccupazione in tutto il mondo, può essere difficile ottenere dati affidabili e aggiornati per comprendere le possibili conseguenze.

grazie al Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE)organizzazione intergovernativa di 38 membri dedicata alla promozione del progresso economico e del commercio mondiale, possiamo avere un quadro della situazione negli Stati Uniti.

L’OCSE dispone di una grande quantità di dati sulle morti in eccesso, comprese le cifre fornite dai Centri statunitensi per il controllo delle malattie (CDC). Utilizzando questi dati, possiamo vedere i decessi in eccesso tra bambini e giovani adulti di età compresa tra 0 e 44 anni negli Stati Uniti per settimana nel 2020 e nel 2021.

Il grafico mostra un andamento preoccupante, con un aumento significativo delle morti in eccesso nel 2021 rispetto al 2020.

Quando la pandemia di COVID-19 si è diffusa negli Stati Uniti all’inizio del 2020, ci si poteva aspettare che le morti in eccesso tra bambini e giovani adulti sarebbero diminuite con l’introduzione di un vaccino.

Tuttavia, i numeri ufficiali parlano una lingua diversa.

Nel 2021, il numero di decessi in eccesso in questa fascia di età è stato significativamente più alto in ogni singola settimana rispetto all’anno precedente, ad eccezione delle settimane 29 e 30. Poi, nella settimana 31, c’è stato un forte aumento dei decessi tra i bambini e giovani adulti.

Sfortunatamente, questa tendenza è continuata nel 2022, secondo i Centers for Disease Control (CDC).

Sebbene il vaccino avrebbe dovuto fornire protezione e mitigare gli effetti della pandemia, questi numeri mostrano una tendenza preoccupante che merita ulteriori indagini.

Gli ultimi dati del CDC mostrano una tendenza preoccupante tra bambini e giovani adulti, poiché i dati dell’agenzia che si estendono fino alla settimana 40 del 2022 mostrano un aumento significativo dei decessi in eccesso in questa fascia di età.

Sebbene i dati delle ultime settimane siano soggetti a modifiche, dipingono un quadro preoccupante dell’impatto della vaccinazione Covid-19 sulle giovani generazioni.

Ma come sarà la situazione nel 2022 rispetto agli anni precedenti? Diamo un’occhiata ai numeri del 2020 e del 2021 per contestualizzare.

Secondo i dati, solo nel 2022 ci sono stati 7.680 decessi in eccesso in questa fascia di età, un aumento preoccupante rispetto allo stesso periodo del 2020.

Ma non solo quest’anno il numero di morti in eccesso tra i giovani è salito alle stelle. Nel 2021 la situazione era ancora peggiore, con un totale di 27.227 decessi in eccesso entro la 40a settimana dal lancio del vaccino Covid-19.

Il grafico seguente mostra le cifre ufficiali del CDC per tutti i decessi e i decessi in eccesso di bambini e giovani adulti negli Stati Uniti, sia prima che dopo l’introduzione del vaccino Covid-19 nel dicembre 2020.

Man mano che i vaccini diventano più diffusi, è importante considerare i potenziali pericoli di questi vaccini, soprattutto quando si tratta di bambini e giovani adulti. E i numeri sopra dipingono un quadro preoccupante.

Mostrano che nel 2022 il numero di decessi tra 0-44 anni fino alla settimana 40 è relativamente simile allo stesso periodo del 2020, nonostante quest’ultimo sia il presunto picco della pandemia di Covid-19 e il numero di decessi sia stato di 11 settimane più alto.

Tuttavia, i dati più allarmanti sono quelli relativi ai decessi totali e ai decessi in eccesso nei bambini e nei giovani adulti dall’introduzione delle iniezioni di Covid-19. Tragicamente, quasi mezzo milione di persone in questa fascia di età sono morte dalla settimana 51 del 2020, provocando l’incredibile cifra di 117.719 morti in più rispetto alla media quinquennale dal 2015 al 2019.

Questi numeri sollevano seri interrogativi sulla sicurezza e l’efficacia dei vaccini Covid-19. Se si deve credere al resoconto ufficiale secondo cui questi vaccini sono sicuri ed efficaci, come si spiega l’aumento dei decessi tra bambini e giovani adulti nel 2021 e nel 2022? La risposta potrebbe risiedere nel fatto che il resoconto ufficiale è una bugia.

Ciò è supportato dalle prove dell’Office for National Statistics del Regno Unito, un’agenzia governativa, che ha pubblicato un rapporto il 6 luglio 2022 confermando i pericoli dei vaccini Covid-19.

La relazione è intitolata “Decessi per stato di vaccinazione, Inghilterra, dal 1° gennaio 2021 al 31 maggio 2022‘ (Morte per stato di vaccinazione, Inghilterra, dal 1° gennaio 2021 al 31 maggio 2022) e può essere trovato sul sito web dell’ONS qui chiamato e qui essere scaricato.

La tabella 2 del rapporto fornisce i tassi di mortalità mensili standardizzati per età in base allo stato di vaccinazione per fascia di età per i decessi per 100.000 anni-persona in Inghilterra fino a maggio 2022.

Abbiamo preso le cifre fornite dall’ONS da gennaio a maggio 2022 e creato il grafico sottostante che mostra le orribili conseguenze della campagna di vaccinazione di massa contro il Covid-19.

Il grafico mostra i tassi di mortalità mensili standardizzati per età in base allo stato di vaccinazione tra i 18-39 anni per i decessi non Covid-19 in Inghilterra tra gennaio e maggio 2022.

Purtroppo i dati mostrano un andamento preoccupante tra i 18-39enni che hanno ricevuto una dose parziale o doppia del vaccino. In ogni mese dall’inizio del 2022, queste persone hanno maggiori probabilità di morire rispetto alle persone non vaccinate nella stessa fascia di età.

La situazione è ancora peggiore per i giovani di età compresa tra 18 e 39 anni con tripla vaccinazione, il cui tasso di mortalità è peggiorato ogni mese dalla campagna di richiamo di massa del Regno Unito nel dicembre 2021.

A gennaio, il tasso di mortalità per le persone con tripla vaccinazione in questa fascia di età era leggermente inferiore a quello per le persone non vaccinate: 28,1 per 100.000 per la tripla vaccinazione e 29,8 per 100.000 per i non vaccinati.

Tuttavia, la situazione è peggiorata a febbraio quando il tasso di mortalità era del 27% più alto tra i tripli vaccinati che tra i non vaccinati, con un tasso di mortalità del 26,7 per 100.000 tra i tripli vaccinati e del 21 per 100.000 tra i non vaccinati.

La situazione è peggiorata solo a maggio, quando le persone con tripla vaccinazione avevano un rischio di morte superiore del 52% rispetto ai non vaccinati, con un tasso di mortalità del 21,4 per 100.000 per i tripli vaccinati e del 14,1 per 100.000 per i non vaccinati. Ancora più allarmanti sono i dati relativi alle persone parzialmente vaccinate, che a maggio avevano il 202% in più di probabilità di morire rispetto alle persone non vaccinate.

Vale la pena notare che il governo del Regno Unito ha cercato di nascondere i tassi di mortalità infantile, ma un rapporto dell’Office for National Statistics rivela la tendenza preoccupante anche in questa fascia di età.

Il grafico seguente mostra i tassi di mortalità in base allo stato di vaccinazione per 100.000 anni-persona nei bambini di età compresa tra 10 e 14 anni in Inghilterra per il periodo dal 1° gennaio 2021 al 31 maggio 2022. Le cifre sono un promemoria dei potenziali pericoli del Covid-19 19 vaccini e mostrare l’importanza di ulteriori ricerche per comprendere appieno i rischi e i benefici.

Le prove sono chiare: le vaccinazioni contro il Covid-19 rappresentano un rischio significativo per i bambini.

Secondo l’Office for National Statistics (ONS), il tasso di mortalità per i bambini non vaccinati di età compresa tra 10 e 14 anni è di 0,31 per 100.000 anni-persona. Tuttavia, nei bambini vaccinati con una dose, il tasso di mortalità sale a 3,24, e nei bambini vaccinati tre volte sale a uno sbalorditivo 41,29 per 100.000 anni-persona.

Sfortunatamente, i rischi non si fermano qui. Anche quando si tratta di decessi non correlati al Covid-19, i dati mostrano che la vaccinazione è ancora pericolosa.

Il tasso di mortalità per tutte le cause per i bambini non vaccinati è di 6,39 per 100.000 anni-persona e per i bambini parzialmente vaccinati è solo leggermente superiore a 6,48. Tuttavia, dopo la somministrazione di ogni singola iniezione, il tasso aumenta in modo significativo: è 97,28 nei bambini doppiamente vaccinati e uno scioccante 289,02 nei bambini tripla vaccinazione.

Ciò significa che, secondo i dati ufficiali del governo del Regno Unito, i bambini doppiamente vaccinati hanno un rischio di morte per qualsiasi causa del 1422% (o 15,22 volte superiore) rispetto ai bambini non vaccinati. E i bambini con tripla vaccinazione hanno un allarmante 4423% (o 45,23 volte) in più di probabilità di morire per qualsiasi causa rispetto ai bambini non vaccinati.

Le cifre ONS, che sono standardizzate per età e danno tassi per 100.000 abitanti, sono la prova definitiva che le iniezioni di Covid-19 aumentano il rischio di morte di una persona.

In altre parole, le iniezioni di Covid-19 sono letali.

Ciò è supportato anche dal rapporto segreto del CDC che mostra che mezzo milione di bambini e giovani adulti americani sono morti in seguito all’introduzione del vaccino Covid, provocando quasi 118.000 morti in più rispetto alla media quinquennale 2015-2019.



Source link

Lascia un commento

Leggi anche