0 9 minuti 2 settimane

Questo strano dispositivo protegge la tua auto dai ladri...

SCOPRI COME FATi Mappo!


Kit cavalleresco

Gli artisti mainstream – dai politici al CDC ai media – hanno iniziato a riferire di “possibili danni” dai “vaccini” Covid.

Questo è un cambiamento potenzialmente sismico nella trama, ma come al solito dobbiamo porci le domande perenni:

Perchè questo?

Perché ora?

Per quasi due anni, quelli di noi che hanno espresso preoccupazione per il potenziale danno di avere terapie geniche non testate e non necessarie imposte a miliardi di persone sono stati ignorati o calunniati dalla forte maggioranza. E questo vale sia per i media tradizionali che per quelli “alternativi”.

Nelle rare occasioni in cui a un “anti-vaccinazione” veniva offerta una sorta di piattaforma, di solito si trattava di uno strambo scelto a mano o di una celebrità minore che discuteva a pancia in giù.

La vera scienza – e i professionisti che insegnano quella scienza – sono stati banditi dalle trasmissioni tradizionali. Sono stati spinti fuori dalla vista e dalla mente.

I vaccini sono stati dichiarati “sicuri ed efficaci” da tutti, ovunque.

Finora.

La scorsa settimana, il canale di notizie britannico BBC News ha invitato il Dr. Aseem Malhotra per parlare della prescrizione di statine per prevenire le malattie cardiache (sì, un altro argomento per un’altra volta).

Nella sua intervista di sette minuti, ha collegato i “vaccini” mRNA Covid a possibili malattie cardiache:

Per quanto ne so, questa è la prima volta che a un medico è stato permesso di pubblicizzare questi fatti sui media mainstream.

Ma perché è successo?

E perché adesso?

La storia “ufficiale” dice che è stato un momento oopsie. dott Malhotra era “sfuggito alla rete”, era stato invitato a parlare di statine e non di Covid, e ha abilmente ribaltato il copione e usato la sua piattaforma temporanea per diffondere la verità.

Disimballamo questa idea e vediamo cosa abbiamo.

Innanzitutto va segnalato che il Dott. Malhotra non è affatto uno scettico segreto sulla vaccinazione.

Ha un account Twitter con un numero significativo di follower, dove mette regolarmente in discussione i vaccini a mRNA.

Ha ripetutamente messo in dubbio i vaccini su GB News.

È estremamente improbabile che un ricercatore della BBC non scopra cosa pensa del vaccino.

E anche se “è scivolato nella rete”, perché il moderatore lo ha lasciato andare avanti quando ha iniziato a parlare dei vaccini?

Abbiamo visto in passato come i media mainstream si occupano di persone che iniziano a dire cose che non dovrebbero dire:

Sta vagando fuori tema e, come intervistatrice, lei ha tutto il diritto di riportarlo sulla questione. Ma se guardi l’intervista, lei non prova nemmeno a farlo. Piuttosto che cambiare argomento, definendolo un “teorico della cospirazione anti-vaccinazione” o semplicemente mettere in pausa lo spettacolo, il presentatore esplora attivamente l’argomento e pone più domande per farlo riflettere.

Perché avrebbe dovuto se lui stesse per “scivolare nella rete”?

E ora arriva il trucco: denunciato lo stesso giorno in cui è avvenuto questo “incidente”. Reuters sotto il titolo che l’autorità sanitaria americana CDC e la FDA stanno indagando su un possibile legame tra vaccinazioni Pfizer e ictus:

FDA degli Stati Uniti e CDC vedono i primi segnali di un possibile collegamento tra la siringa COVID bivalente Pfizer e l’ictus

Ciò dovrebbe sicuramente stroncare sul nascere l’argomento “incidente” per chiunque sappia come funziona una storia.

Ciò che possiamo dedurre da ciò è che esiste un movimento deliberato per spostare la narrazione e consentire una discussione parziale e limitata sui danni del vaccino.

La domanda urgente è perché.

Sono sicuro che chiunque legga questo sappia che possiamo escludere l’idea che la BBC, il CDC e altri si siano improvvisamente resi conto di aver commesso un grosso errore.

La totalità dell’establishment globale non ha ignorato i rischi dei vaccini perché non li ha capiti. Non era una grossa scoreggia cerebrale sovranazionale.

Hai mentito, attivamente e intenzionalmente, per anni.

È solo che hanno lasciato per un motivo, molto brevemente e nel modo più piccolo possibile.

In secondo luogo, per quanto rassicurante sia il pensiero, non sono stati costretti ad ammettere la verità dall’enorme volume di prove.

Non è così che funziona il mondo psicopatico della politica e della creazione narrativa. Niente è così vero che gli organizzatori dell’agenda e i loro docili media siano costretti a denunciarlo. Al contrario, negano sistematicamente l’ovvio innegabile, ogni giorno, anno dopo anno, per tutto il tempo necessario o desiderato.

La verità non ha significato nel loro lessico a meno che non serva anche a un altro scopo. Raccontano storie per comodità e riportano solo ciò che serve a quelle storie.

E non dimentichiamo che non hanno ammesso la verità.

Non sono nemmeno ancora iniziati e quasi certamente non lo faranno mai.

Hanno appena smesso di sopprimere attivamente parte della realtà soppressa.

Eppure anche quel minuscolo granello di onestà rappresenta potenzialmente una minaccia diretta per la narrativa mainstream, proprio come un singolo sassolino che rotola giù da una collina può potenzialmente innescare una frana – e loro ovviamente lo sanno, perché hanno subito la loro “ammissione” con loro. e avvertenze circondano – per ogni evenienza.

A poche ore dal dott. L’apparizione di Malhotra al telegiornale ha invitato la BBC a “medici anziani” per confutare le sue affermazioni, e il Guardian ha pubblicato un articolo in cui vari medici “indignati” hanno criticato la BBC per averlo invitato in primo luogo.

Meno di 24 ore dopo che il CDC/FDA ha ammesso che stavano indagando sul possibile collegamento tra il vaccino e l’ictus, hanno rilasciato le loro scoperte e hanno annunciato di non aver trovato nulla.

L’intero esercizio è stato chiaramente attentamente controllato. Il più piccolo spostamento possibile della narrazione in condizioni molto rigide.

Dopotutto, la dose letale di verità è sorprendentemente piccola.

Quindi torniamo alla nostra domanda iniziale: perché questo? Perché ora?

Perché farlo? Perché mettere a repentaglio due anni di lavaggio del cervello “sicuro ed efficace”? Cosa sta succedendo dietro le quinte qui?

Bene, ci sono alcune possibili spiegazioni:

  • Lotta per il potere – Lotta politica interna tra i sostenitori del Great Reset e i gruppi politici più tradizionali che cercano di screditare la “nuova normalità”.
  • “Vaccine Wars” – lotte di potere tra le grandi case farmaceutiche, in cui l’avidità aziendale vince sulla coesione narrativa (dopotutto, a questo punto stanno solo mettendo in dubbio i vaccini a mRNA).
  • Più spavento – Se l’obiettivo del gioco è spaventare le persone, affermare che i 4 miliardi di vaccinati potrebbero essere avvelenati è una mossa potente.
  • “Vaccini nuovi e migliorati” – Forse un tentativo di intimidire i non vaccinati “ammettendo” un (piccolo) problema e poi “risolvendolo” con la successiva dose di richiamo.

Naturalmente, non possiamo escludere del tutto il sabotaggio. È possibile che alcune persone all’interno dell’establishment nutrano seri dubbi sullo sviluppo degli eventi dal 2020 e stiano cercando di diffondere segretamente informazioni. Sebbene la natura coordinata del rilascio lo renda improbabile, non è impossibile.

Tuttavia, dobbiamo tenere gli occhi aperti. Potrebbe essere una vittoria, ma potrebbe anche essere qualcos’altro.

Vale il vecchio mantra: sii sempre scettico nei confronti dei media, anche quando – o soprattutto quando – ti dicono quello che vuoi sentire.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche