0 2 minuti 1 anno


Il ministro degli Esteri di Panama ha avvertito che un’altra ondata di circa 60.000 migranti, per lo più cittadini haitiani, si sta dirigendo verso il confine meridionale degli Stati Uniti.

Il ministro degli Esteri Erika Mouynes ha espresso esasperazione durante una visita a Washington DC questa settimana, affermando che Panama ha avvertito per mesi l’amministrazione Biden del recente aumento della migrazione irregolare.

“Abbiamo lanciato l’allarme quando avremmo dovuto”, ha detto Mouynes Axios. ‘Ci siamo impegnati con ogni singola autorità a cui possiamo pensare, che possiamo incontrare, per dire: “Per favore, prestiamo attenzione a questo”.’

Nelle ultime settimane, scene scioccanti di miseria umana sono emerse da uno squallido campo di migranti vicino al confine di Texas, che è salito a 15.000 al culmine della crisi, mentre l’impreparata Pattuglia di Frontiera si affrettava ad arginare il flusso di attraversamenti illegali.

La maggior parte dei migranti haitiani viveva da anni in paesi sudamericani come il Cile, ma si è diretta verso gli Stati Uniti quando hanno appreso che il presidente Joe Biden stava bloccando le deportazioni dei cittadini haitiani già presenti nel paese.

Viaggiando via terra dal Sud America, devono attraversare il paese dell’istmo di Panama, con molti che fanno il viaggio attraverso le infide giungle del Darien Gap.

Per saperne di più



Source link

Lascia un commento

Leggi anche