0 8 minuti 2 mesi


Ora che il drammatico, anche se inutile e costoso, intermezzo di Musk che cerca di sabotare il suo (estremamente caro) acquisto di Twitter è finalmente finito con Musk che ha concesso di acquistare il social network al prezzo originale proposto di $ 54,20.

Allora, qual è il prossimo? Musk manterrà Twitter così com’è o lo brucerà, licenzierà tutti i suoi dipendenti e lo ricostruirà da zero? Convenientemente, i messaggi di testo collegati a Twitter di Musk, rilasciati pubblicamente come parte della divulgazione legale della causa di Twitter, forniscono informazioni sufficienti per ciò che Musk vuole veramente in termini di prodotto finale.

In primo luogo, come affermato nel seguente scambio con il CEO di Valor Antonio Gracias, Musk crede nella libertà di parola. Tanto che trova Russia Today “abbastanza divertente” con “molte cazzate ma anche alcuni aspetti positivi”.

Musk ha espresso un sentimento simile nel seguente scambio con l’ex moglie Talulah Jane (TJ) Rileyche è rimasto costernato per la sospensione di Babylon Bee e che ha proposto di “comprare Twitter e renderlo radicalmente libero di parola”… o “eliminarlo”.

Musk parla quindi con l’imprenditore VC Jon Lonsdale, dove discutono del desiderio di Musk di rendere Twitter un algoritmo open source perché è importante “regnare nella grande tecnologia” e “la nostra piazza pubblica deve non avere una censura arbitraria”. La risposta di Musk: “Quello che abbiamo adesso è corruzione nascosta!

Per inciso, poche settimane dopo, dopo che è emerso che Musk aveva acquistato una quota considerevole in Twitter, Jon Lonsdale ha fatto un’osservazione interessante: “Scommetto che il consiglio non riceve nemmeno rapporti completi o vede alcun rapporto sulle decisioni di censura e piccole cabal che stanno lì, ma dovrebbero – i mancini del consiglio probabilmente vogliono una negazione plausibile!

Le cose si fanno più interessanti in questo scambio con il fondatore di Twitter Jack Dorsey, in cui Jack ha ribadito non solo che Twitter deve essere un “protocollo open source” ma che “non può avere un modello pubblicitario. Altrimenti hai una superficie che governi e inserzionisti cercheranno di influenzare e controllare. Se ha un’entità centralizzata dietro, sarà attaccato”. La conclusione di Jack: “questo non è un lavoro complicato, deve solo essere fatto bene, quindi è resiliente a ciò che è successo a Twitter”. Dopo un lungo avanti e indietro, Musk dice a Jack che “vale la pena sia provare a spostare Twitter in una direzione migliore sia fare qualcosa di nuovo che sia decentralizzato”.

Una tangente veloce, in cui apprendiamo che non era solo Elon a cercare di acquistare Twitter, ma anche il JP Morgan della crypto, Sam-Bankman Fried: cerca SBF per avere un ruolo di primo piano nell’azienda in futuro.

E una seconda tangente: qual è il patrimonio netto di SBF e quanti soldi potrebbe mettere in twitter: risposta breve a entrambi: molto.

Un altro scambio interessante, questa volta con Mathias Dopfner, CEO del conglomerato mediatico tedesco Axel Springer, che possiede un sacco di tabloid come Bild, in cui afferma che se Musk lo compra, Alex Springer sarebbe disposto a gestire Twitter.

Uno scambio particolarmente interessante ha avuto luogo pochi minuti dopo che Musk ha rivelato la sua partecipazione su Twitter con una persona che, a differenza di tutti gli altri nella divulgazione, ha chiesto di essere senza nome. A causa della natura “sensibile” della sua proposta di “navigare su come far tornare la destra su Twitter… in particolare il capo stesso”) possiamo solo supporre che sia dovuto al timore di essere cancellato dalla mafia di sinistra radicale.

Un altro scambio dopo che Musk ha annunciato che stava cercando un posto nel consiglio è con il suddetto Matthias Dopfner, capo dell’Axel Springer tedesco, che fa tutto ciò che è in suo potere per rendere i suoi media personali scrupolosamente, noiosamente, terribilmente svegliati e politicamente corretti, che apprendiamo sia davvero solo un altro ipocrita e chiuso “anti-sveglia”, suggerendo a Musk di creare un mercato per gli algoritmi, “ad esempio, se sei un fiocco di neve e non vuoi contenuti che offendono, scegli un altro algoritmo.” Se solo Dofpner facesse lo stesso con il suo impero di tabloid di ristorazione con fiocchi di neve. In modo divertente, Dopfner ha altre ricostruzioni “azionabili”, come “risolvere la libertà di parola”. Oh va bene. Ecco il resto di ciò che vuole fare il CEO di uno dei più grandi imperi tabloid del mondo (e recente acquirente di Politico):

Status quo: è di fatto la piazza pubblica della città, ma è un problema che non aderisce ai principi della libertà di parola. => quindi il prodotto principale è abbastanza buono, ma (i) non serve la democrazia e (ii) l’attuale modello di business è un vicolo cieco, come si evince dal prezzo fisso delle azioni.

Obiettivo: Rendi Twitter la spina dorsale globale della libertà di parola, un mercato aperto di idee che rispetta veramente lo spirito del primo emendamento e sposta il modello di business verso una combinazione di pubblicità e servizi a pagamento per supportare la qualità

Piano di gioco:

1.) “Risolvi il discorso libero”

  • 1-a) Passaggio 1″ Rendilo SENZA censure riducendo radicalmente i Termini di servizio (ora centinaia di pagine) a quanto segue: Gli utenti di Twitter accettano di:
    • (1) Utilizzare il nostro servizio per inviare spam o truffa agli utenti,
    • (2) Promuovere la violenza,
    • (3) Pubblica pornografia illegale.
  • 1-b) Passaggio 2: Rendi Twitter RESISTENTE alla censura
    • Garantire la resistenza alla censura implementando misure che garantiscano che Twitter non possa essere censurato a lungo termine, indipendentemente dal governo e dal management
    • Come? Continua a promuovere progetti su Twitter che hanno lavorato allo sviluppo di un protocollo di social network decentralizzato (ad es. BlueSky). Non è facile, ma il back-end deve essere eseguito su un’infrastruttura decentralizzata, le API dovrebbero diventare aperte (tornare alle origini! Twitter è nato ed è diventato grande con le API aperte).
    • Twitter sarebbe uno dei tanti client a pubblicare e consumare contenuti.
    • Quindi crea un mercato per algoritmi, ad esempio, se sei un fiocco di neve e non vuoi contenuti che offendono, scegli un altro algoritmo.

2.) “Risolvi il prezzo delle azioni” – Stato attuale dell’attività:

  • Le entrate pubblicitarie di Twitter crescono costantemente e, per il momento, sono sufficienti per finanziare le operazioni.
  • Le MAU sono piatte, nessuna crescita strutturale
  • Il prezzo delle azioni è piatto, nessuna fiducia nel modello di business esistente

Ma mentre molte di queste idee erano in arrivo a Musk, dove le cose diventano davvero “perspicaci” è quando Elon parla con suo fratello Kimbal, della sua visione. Li pubblicheremo senza commenti perché, beh, commentare la “visione” di Musk è ben al di là del nostro grado di retribuzione: un particolare incrocio tra un social media, blockchain, un’app di messaggistica diretta che memorizza i messaggi per sempre e tutto ciò che utilizza un token (perché non dogecoin).

Qui interviene anche Jason Calacanis con alcune idee. Divertenti i suoi commenti su De Sasntis.

Continua pochi giorni dopo, quando Calacanis rivela che potrebbe essere il prossimo CEO di Twitter e Musk è ricettivo:

E qualche altra idea di Calacanis:

Infine, una buona notizia per i liberali là fuori:

Mentre quelli erano alcuni degli scambi chiave, c’è molto di più nella scoperta del messaggio di testo completo di Musk di seguito:





Source link

Lascia un commento

Leggi anche