0 4 minuti 6 giorni

SOSTIENICI CON UNA  DONAZIONE LIBERA SU

Sostienici

Il presidente ucraino Zelensky è spaventato e fa fatica a nasconderlo. Nelle osservazioni fatte il 3 agosto, Zelensky si lamenta del fatto che l’Europa stia trascinando i piedi nel fornire sostegno finanziario per mantenere a galla l’Ucraina:

https://t.me/asbmil/3603

Zelensky ha poi fatto una sorprendente ammissione su chi sta vincendo la guerra in Ucraina:

“Non possiamo ancora rompere il vantaggio dell’esercito russo nell’artiglieria e nella manodopera, e questo è molto sentito nelle battaglie, specialmente nel Donbass – Peski, Avdiivka e altre direzioni. È solo un inferno. Non si può nemmeno descrivere a parole”.

https://t.me/asbmil/3603

Se si considera il fatto che le forze armate ucraine erano più numerose dei russi che hanno invaso di un fattore di 3 a 1, allora bisogna chiedersi: esattamente di quale “vantaggio” gode l’esercito russo in inferiorità numerica? La risposta è semplice: la Russia ha supremazia aerea, intelligence superiore e capacità di guerra elettronica. Prende di mira i centri di comando avanzati ucraini e distrugge gli alti comandanti di brigata e reggimento. Questa strategia decapita la catena di comando in prima linea e sottopone le truppe accovacciate in trincee e bunker a raffiche apparentemente inesorabili di missili e proiettili di artiglieria. Il risultato è semplice: demoralizza le truppe.

La prova di ciò sta emergendo sui social media. Innanzitutto, la 56a brigata delle Forze armate ucraine dichiara che non combatterà più perché non ci sono rifornimenti e sono destinati a morte certa.

C’è un messaggio simile da parte di uomini della brigata 58 delle forze armate ucraine. Alcuni di loro disertarono e tornarono a casa a Konotop, nella regione di Sumy. Come gli uomini della 56a brigata, questi soldati si lamentano di essere stati inviati al fronte senza armi o equipaggiamento adeguati solo per essere picchiati dall’artiglieria russa. Invece di servire come carne da cannone, hanno lasciato le loro posizioni in prima linea e sono tornati a casa con le loro armi.

Questi uomini non sono codardi. Sono sani e razionali. Il video seguente mostra gli attacchi della Russia alle posizioni delle forze armate ucraine a Pisky. Riesci a immaginare di essere sottoposto a questo tipo di aggressione giorno dopo giorno?

Se hai mai visto l’episodio di Band of Brothers sul bombardamento tedesco della Easy Company nei boschi di Bastogne vicino al villaggio di Foy, le truppe sopravvissute al bombardamento degli obici tedeschi lo hanno portato con sé per il resto della loro vita. Gli uomini della 101a divisione aviotrasportata non erano codardi. I soldati ucraini non sono codardi. Ma sono senza armi e sono stati traditi dai loro leader. La loro decisione di ritirarsi mostra che conservano ancora una certa misura di sanità mentale.

L’attacco russo nella Repubblica di Donetsk, guidata sul campo dalle milizie di Donetsk e Luhansk, si è intensificato nelle ultime due settimane. Le vittime dell’Ucraina sono raddoppiate. I russi ne uccidono circa 1000 al giorno. Per i lettori negli Stati Uniti ciò significa che l’Ucraina ha subito più KIA in una settimana rispetto alle perdite delle forze statunitensi in Iraq durante l’intero conflitto in Iraq (2003-2014). L’esercito ucraino non può sostenere tali perdite e rimanere efficace in combattimento.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche