0 13 minuti 1 mese


L’articolo sul sito Web di America’s Frontline Doctors è intitolato: “Cellule fetali e vaccini abortiti: uno scandalo molto più grande di quanto l’informatore di Pfizer abbia mai immaginato” di Caryn Lipson, 18 ottobre 2021.

Citerò ampiamente dall’articolo e poi aggiungerò i miei commenti.

“Recentemente, Melissa Strickler, informatore di Pfizer, revisore della qualità di produzione per l’azienda, ha esposto alcune delle loro e-mail interne. Era inorridita dalle informazioni che contenevano e ha parlato con Project Veritas di ciò che aveva scoperto: l’uso di cellule fetali da bambini abortiti per testare il loro vaccino COVID-19. Questo è parte di ciò che ha scritto il top management: “

“’Dal punto di vista degli affari aziendali,’ [Pfizer Senior Director of Worldwide Research Vanessa] Gelman ha scritto in una e-mail: “vogliamo evitare che le informazioni sulle cellule fetali galleggiano là fuori… Il rischio di comunicarlo in questo momento supera qualsiasi potenziale beneficio che potremmo vedere, in particolare con i membri del pubblico in generale che potrebbero prendere queste informazioni e utilizzare in modi che potremmo non volere là fuori’”.

“In un altro scambio di e-mail tra Advait Badkar, direttore senior del gruppo Novel Delivery Technologies all’interno dell’organizzazione Pfizer’s Botherapeutics Pharmaceutical Sciences, si può vedere Gelman ammettere a Badkar che, ‘Una o più linee cellulari con un’origine che può essere fatta risalire al feto umano tessuto è stato utilizzato nei test di laboratorio associati al programma vaccinale’”.

“Lo ha avvertito che, ‘Abbiamo cercato il più possibile di non menzionare le linee cellulari fetali'”.

“Ciò di cui Strickler non era a conoscenza è che le informazioni sulle cellule fetali utilizzate per il vaccino COVID-19 sono ben note a scienziati e ricercatori. I documenti sulle tecniche di produzione dei vaccini COVID-19, che includevano l’uso di cellule fetali, sono stati pubblicati online almeno nel maggio 2020; inoltre non sapeva di aver scoperto solo una piccola parte di un grande scandalo”.

“Le cellule fetali a cui si fa riferimento nelle e-mail di Pfizer erano cellule HEK293T, ottenute dalle cellule renali di un feto femmina nel 1973. In realtà, tutti i vaccini COVID-19 attualmente autorizzati sono realizzati utilizzando cellule fetali abortite, comprese quelle di Moderna. Moderna ha anche utilizzato le cellule HEK293T nei loro test di prova per vedere se le istruzioni genetiche contenute in questi vaccini sarebbero state effettivamente assorbite e avrebbero prodotto la proteina spike richiesta.

“Johnson e Johnson hanno utilizzato sia la linea cellulare PER.C6 (derivata da cellule retiniche embrionali umane, originariamente dal tessuto retinico di un feto di 18 settimane abortito nel 1985) che la linea cellulare HEK293T, per produrre e analizzare (rispettivamente) il loro vaccino contro l’adenovirus Janssen”.

“AstraZeneca ha utilizzato le cellule HEK293T per sviluppare le proprie, così come altre due società che hanno approvato i loro vaccini, CanSino Biologics e Gamaleya Research Institute (vaccino Sputnik V).”

“L’uso di cellule fetali abortite nella produzione di vaccini è in corso da oltre 50 anni, a partire dalla metà degli anni ’70. Gli antigeni per diversi vaccini infantili vengono coltivati ​​in linee cellulari fetali abortite MRC-5 e WI-38. Queste linee cellulari si trovano nei vaccini e sono incluse nell’elenco degli eccipienti dei vaccini del CDC e nel sito web del Johns Hopkins Institute for Vaccine Safety…”

“Dna e proteine ​​fetali si trovano anche nei vaccini Covid-19, almeno per quelli che sono stati sviluppati, non solo testati, nelle cellule fetali. L’ingegnere genetico, la dott.ssa Theresa Deisher, spiega che è impossibile separare completamente l’antigene dal terreno in cui è cresciuto…”

“L’uso di cellule fetali abortite solleva enormi preoccupazioni etiche, morali e sanitarie”.

“Dott. Stanley Plotkin, un rinomato vaccinologo, è stato deposto nel gennaio 2018 dall’avvocato Aaron Siri, prima di testimoniare in un caso di divorzio, in cui i genitori non erano d’accordo sulla vaccinazione. Plotkin ha una lunga lista di credenziali tra cui professore emerito dell’Università della Pennsylvania e professore a contratto della Johns Hopkins University. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e ha tenuto conferenze a lui intitolate. Ha sviluppato il vaccino contro la rosolia, è il co-sviluppatore del vaccino pentavalente contro il rotavirus e ha lavorato a lungo sullo sviluppo e l’applicazione di altri vaccini tra cui l’antrace, la poliomielite orale, la rabbia, la varicella e il citomegalovirus. Ora è consulente di produttori di vaccini, società di biotecnologia e organizzazioni di ricerca senza scopo di lucro come preside di Vaxconsult, LLC.

“ [Plotkin:] “Poiché per la coltura primaria è necessario tessuto vivente, questi aborti vengono spesso eseguiti con il metodo della “sacca d’acqua” che consegna i feti (tra 2-4 mesi di gestazione) VIVI. (Anche arti, organi e tessuti di feti abortiti sono un pilastro della moderna ricerca medica.) Inclusi nei vaccini per morbillo, parotite, rosolia, varicella, fuoco di Sant’Antonio, rotavirus, adenovirus e rabbia sono frammenti di DNA umano…’” [emphasis added]

“Non solo i bambini vengono partoriti vivi, orribilmente, i loro organi vengono spesso rimossi quando sono ancora vivi. È così che hanno ottenuto le cellule renali HEK293 utilizzate nella produzione dei vaccini e perché Pfizer voleva che rimanesse un segreto…”

—Estratto di fine articolo—

Eliminare medicalmente gli indesiderati.

Questi crimini omicidi di infanticidio sono parte integrante del movimento eugenetico Rockefeller, che prese piede all’inizio del XX secolo e coinvolse, come minimo, gli Stati Uniti, la Germania, il Canada e la Svezia.

E poi, naturalmente, il regime nazista ha ampliato notevolmente la tortura medica e l’uccisione degli indesiderati nei loro campi di concentramento. I processi per i crimini di guerra di Norimberga, alla fine della seconda guerra mondiale, non sono riusciti ad allertare il mondo intero sulla base essenzialmente MEDICA di molti di questi crimini.

In altre parole, i medici nazisti non erano un’aberrazione solitaria in un mondo altrimenti benigno della ricerca medica. L’intera struttura medica moderna era intessuta di pratiche disumane e sadiche.

E lo è ancora.

Richiamo all’attenzione dei Medici in prima linea la profondità e l’ampiezza di un relativo segreto di Pulcinella. L’ho segnalato molte volte.

Diversi studi chiave lo hanno rivelato.

L’unico studio-recensione che ho citato più spesso: l’autrice Dr. Barbara Starfield, venerata esperta di salute pubblica presso la Johns Hopkins School of Public Health; il Journal of American Medical Association, 26 luglio 2000; “La salute degli Stati Uniti è davvero la migliore al mondo?”

Starfield ha concluso che, negli Stati Uniti, i medici uccidono 225.000 persone all’anno. 2,25 MILIONI di persone per decennio. 106.000 muoiono all’anno a causa della somministrazione di farmaci approvati dalla FDA. 119.000 all’anno muoiono per maltrattamenti ed errori negli ospedali.

In un’intervista che ho condotto con Starfield nel 2009, ha affermato che non esisteva un programma governativo completo per affrontare e annullare questa orribile catastrofe in corso; né era stata consultata dal governo per pianificare una strategia per riformare il sistema medico.

Questo, nonostante il fatto ovvio che, dopo la pubblicazione della sua recensione nel 2000, e dopo la pubblicazione di altri studi simili, MOLTI funzionari della sanità pubblica, politici, giornalisti, medici, direttori di scuole di medicina, dirigenti farmaceutici e ricercatori erano ben consapevoli dell’orrendo numero di morti causate dal punto di vista medico.

Pertanto, stiamo parlando di omicidio colposo, per lo meno, e in realtà, molto di più.

C’è un’offerta enorme e diversificata di farmaci disponibili per i medici da prescrivere, e chiaramente molti di questi farmaci sono, in effetti, sperimentali. La loro certificazione e licenza da parte della FDA non significa nulla. Sono considerati sicuri ed efficaci, ma uccidono e mutilano.

Questa è precisamente la crisi che stiamo affrontando ora con il rilascio dei vaccini COVID. Sono sperimentali. Impiegano una tecnologia RNA mai imposta al pubblico prima. L’enorme numero di feriti e morti da vaccino che si accumula, in tutto il mondo, non dovrebbe sorprendere.

Quando le persone sono viste come cavie, sacrificabili, persino inutili e non volute, perché le aziende senz’anima non dovrebbero rilasciare un farmaco e un vaccino dopo l’altro, in un fiume infinito, senza preoccuparsi delle conseguenze?

E per garantire la conformità nel seguire “il programma di dosaggio” – perché non bloccare le popolazioni nelle loro case, chiudere le loro attività e annunciare e far rispettare i mandati?

Se ricercatori, tecnici, medici e dirigenti farmaceutici sono disposti a uccidere i bambini per parti del corpo nelle loro macchinazioni della linea cellulare, cosa non sono disposti a fare?

Molti giornalisti e investigatori indipendenti stanno essenzialmente conducendo i nostri processi per crimini di guerra di Norimberga. Lo stiamo facendo perché i governi di tutto il mondo si sono già arresi al cartello medico.

Nel 1933, il più grande cartello del mondo, IG Farben, permise l’ascesa al potere di Hitler. Farben: prodotti farmaceutici, coloranti, prodotti chimici, sintetici.

Durante la seconda guerra mondiale, Farben fece spedire prigionieri da Auschwitz alla sua struttura vicina, dove furono condotti su di loro orrendi esperimenti medico/farmaceutici.

Per i conti, leggi I chimici del diavolo, di Josiah DuBois, e Il crimine e la punizione di IG Farben, di Joseph Borkin.

Alla fine della guerra, i dirigenti della Farben furono processati e, nonostante gli sforzi di Telford Taylor, il procuratore capo degli Stati Uniti, e l’assistente del procuratore, Josiah DuBois, le condanne emesse furono leggere.

Ad esempio, Fritz Ter Meer, un dirigente di alto rango della Farben, è stato processato per omicidio di massa e schiavitù e condannato a sette anni di carcere. È stato rilasciato dopo tre anni e ha continuato a occupare un posto come presidente del comitato consultivo di Bayer, un “ramo sull’albero” della IG Farben nominalmente “sciolta”.

Durante la seconda guerra mondiale, Josiah Du Bois, in rappresentanza del governo federale degli Stati Uniti, era stato inviato in una missione di accertamento dei fatti in Guatemala. Il suo commento: “Per quanto posso dire, il paese è una consociata interamente controllata da Farben”.

Ciò che Farben rappresentava era un tentativo di rifare il pianeta in termini di potere.

Farben aveva carte importanti. Impiegava chimici brillanti che, in qualche modo, si muovevano molto più avanti dei suoi concorrenti. Farben era tutto sintetico. Gomma, olio, coloranti, prodotti farmaceutici.

Ancora più importante, Farben si considerava una versione moderna dei vecchi alchimisti: trasformare una sostanza in un’altra. È arrivato a credere che, con abbastanza tempo, sarebbe stato in grado di fare “qualsiasi cosa da qualsiasi cosa”. Ha previsto laboratori in cui i fatti chimici di base dell’universo sarebbero stati modificati in modo che, in pratica, gli elementi sarebbero stati virtualmente intercambiabili.

Ciò era in parallelo con l’ossessione nazista di scoprire i segreti perduti della mitica razza ariana e poi ricostituirla con l’allevamento selettivo, l’ingegneria genetica e, naturalmente, l’omicidio di massa di “popoli inferiori”.

Da un lato c’era l’idea delle trasformazioni chimiche, dall’altro la trasformazione della specie umana.

I colossi farmaceutici di oggi sono principalmente spin-off della vecchia Farben, ovvero ex stretti collaboratori. Progettano una miriade di farmaci e vaccini che mutilano e uccidono e pacificano e debilitano (e quindi controllano) le popolazioni; e ora lavorano anche per produrre nuove tecniche all’avanguardia per modificare geneticamente e trasformare la specie umana.

Combinando questi sforzi con la Big Tech e i suoi folli sforzi per trasformare gli esseri umani in ibridi cervello-computer, noti come transumanesimo, stiamo assistendo al vecchio piano Farben-Nazi, ancora molto vivo, in una nuova forma aggiornata.

La sperimentazione medica e l’omicidio sono un ramo dell’albero velenoso.

Resistere e rovesciare il mandato globale del vaccino è un passo verso la demolizione del futuro che è stato preparato per noi su un tavolo diabolico.

Questo articolo è apparso per la prima volta a NoMoreFakeNews.com.


Pfizer Whistleblower perde le email dei dirigenti: “Vogliamo evitare di avere informazioni sulle cellule fetali là fuori”

Scopri tutto di te con il test del DNA più completo

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche