0 3 minuti 3 mesi


Il World Economic Forum ha preso il potere nel comune di Haarlem.

Presto i prodotti a base di carne non potranno più essere pubblicizzati nelle strade di Haarlem. Per quanto si sa, è il primo comune al mondo a introdurre un tale divieto.

È improbabile che l’impatto del divieto si farà sentire prima del 2024. Questo ha a che fare con i contratti ancora in essere con gli operatori delle pensiline e degli schermi negli spazi pubblici.

Il divieto è il risultato di una richiesta di GroenLinks. Il professor Herman Broering ha detto a Trouw che il divieto può essere visto come una violazione della libertà di parola. Se le catene di supermercati dovessero citare in giudizio il comune di Haarlem, ciò porterebbe a una “interessante battaglia legale”, ha affermato.

La decisione ha suscitato molte critiche. “Non ci riuscirai. Più l’estremismo vegano diventa radicale, più le persone sono scosse e lo chiamano semplicemente una fiaba”, afferma l’amministratore delegato di BVNL Hans van Tellingen.

Il giornalista Mattijs Glas ha twittato: “Come diavolo è possibile che il potere del governo possa arrivare così lontano? E in cosa pensi che siano coinvolti? C’è qualcosa in cui il governo pensa di non avere voce in capitolo?

“Non ha alcun senso, gente. Mangiare quantità limitate di carne è salutare. Quattro giorni fa negli Stati Uniti una donna è stata condannata perché suo figlio è morto a causa di una dieta puramente vegetariana”, osserva l’ex membro del Comitato provinciale Eelco van Hoecke.

“Haarlem è un comune rilevato dal WEF”, scrive l’eurodeputato Marcel de Graaff (FVD). “Ad Haarlem, la carne sana deve essere sostituita con la carne artificiale geneticamente modificata della fabbrica di Bill Gates.





Source link

Lascia un commento

Leggi anche