0 7 minuti 1 anno


Anche dopo, è improbabile che le strozzature vengano superate. Nei porti, la normalizzazione potrebbe essere prevista nell’estate o nell’autunno 2022. “E molto deve ancora succedere”, dice Trefzger.

Soprattutto, il tasso di vaccinazione deve aumentare in tutto il mondo e l’efficienza dei porti più importanti deve essere notevolmente migliorata. Potrebbero essere necessari altri due anni prima che il traffico passeggeri intercontinentale nel settore dell’aviazione funzioni di nuovo senza intoppi. Secondo l’osservazione di Trefzger, molti rivenditori si sono preparati alla situazione e negli ultimi mesi hanno rifornito i loro magazzini.

Negli Stati Uniti, l’inventario è superiore di circa il 20% rispetto a due anni fa. “Tutti stanno ordinando di più”, ha detto il CEO. Gli ordini aggiuntivi potrebbero, tuttavia, portare a ulteriori colli di bottiglia nel trasporto.

I consumatori potrebbero risentirne le conseguenze durante il periodo natalizio se non volessero regalare beni stagionali, come una bicicletta elettrica:

“Per lui, posso solo sperare che il suo ordine sia già uscito.” Quando si gestisce il trasporto aereo di merci, soprattutto nei porti marittimi, i processi vengono interrotti quando non è più consentito ai team di incontrarsi le cui ore di lavoro in precedenza si sovrapponevano, afferma Trefzger.

“Soffriamo notevoli perdite di produttività a causa delle condizioni legate alla pandemia”. davanti ai porti sono attualmente lunghi. In termini di produttività, nessun porto statunitense è tra i primi 50. (Tra due settimane non ci sarà quasi più carne da acquistare nel Regno Unito, niente più birra e niente più imballaggi per alimenti – e anche questo viene da noi)

pubblicità nativa

In Europa devi concedere quattro o cinque giorni in più.

Questa non è sicuramente la fine della storia. C’è ancora qualcosa da fare. Ad esempio, l’inflazione. I nostri politici ciechi non hanno avuto in mente il danno economico collaterale di questa pandemia, o peggio: nemmeno preso in considerazione, per poter realizzare il loro Grande Reset.

Il business game del WEF simula un attacco informatico alle catene di approvvigionamento

Ancor prima che sapessimo di Corona, la pandemia si è giocata al fatidico “Evento 201”. Ora è in programma un altro evento megalomane del World Economic Forum. Sbagliato: il 9 luglio 2021, “Cyber ​​​​Polygon 2021” deve essere utilizzato per simulare un attacco informatico globale. Siamo di fronte a una sorveglianza totale? (Come nel socialismo: scaffali vuoti, colli di bottiglia nelle consegne e prezzi in aumento)

Negli ultimi decenni, i giochi di simulazione globale sono stati un punto fisso nell’agenda di organizzazioni influenti. Negli ultimi decenni, sotto titoli in stile hollywoodiano si sono rappresentati scenari pandemici: questi sono stati, ad esempio, i progetti “Dark Winter” 2001, “Global Mercury” 2003, “Atlantic Storm” 2005 o “Clade X” 2018 (vedi il altamente raccomandato video di Paul Schreyer).

Stato e società si fondono

Nell’ottobre 2019 è stato l’Evento 201 promosso dal WEF, dalla Bill and Melinda Gates Foundation e dal Johns Hopkins Center for Health Security, che ha anticipato lo sviluppo della successiva pandemia in modo quasi profetico, come Ernst Wolff nel suo Oggetti descrive.

Non sorprende che l’attenzione non fosse sulla salute, come il rafforzamento del sistema immunitario, ma piuttosto sullo “sviluppo di approcci rapidi per combattere la disinformazione” e “inondare i media di … informazioni”, come ha sottolineato lo specialista di pubbliche relazioni Matthew Harrington.

Mesi prima della crisi di Corona, si è scoperto come una crisi sanitaria globale potesse essere utilizzata per unire le società globali con le strutture statali.

Anche nel suo libro Covid 19: il grande reset, in tedesco Covid 19: Il grande sconvolgimento Klaus Schwab descrive la lotta globale contro il virus come un’opportunità favorevole per un completo riavvio del mondo. Il WEF svolge un ruolo centrale nell’attuale processo di trasformazione della società.

Attacco informatico globale

Ora l’ultimo evento del WEF è previsto per il 9 luglio 2021 – Cyber ​​Polygon 2021. Questa volta si tratta di un attacco informatico globale. Secondo le informazioni ufficiali, si tratta della sicurezza dell’aumento esplosivo del traffico di dati digitali nel corso della crisi di Corona.

Nel corso di un attacco informatico fittizio, i partecipanti di numerosi paesi dovrebbero reagire in tempo reale “a un attacco mirato alla catena di approvvigionamento di un’azienda”, come descrive Wolff.La Grande Depressione è in corso, le catene di approvvigionamento si stanno già rompendo: quanto può peggiorare!? (Video))

Sorveglianza totale

Nel corso della crisi della corona, è stato ampliato il monitoraggio tramite la traccia dei contatti e anche tramite le specifiche delle aziende. Nel suo lavoro, Schwab discute una “tendenza… dalla misurazione della temperatura corporea mediante termocamere al monitoraggio tramite app se i dipendenti rispettano il distanziamento sociale”. Il “collare per cani” appeso intorno ai lavoratori in Francia per il controllo a distanza ne è solo un esempio.

Come con l’esercizio di una crisi sanitaria, Cyber ​​​​Polygon dovrebbe ora servire come un’occasione minacciosa per espandere ulteriormente il sistema di potere globale. La pandemia ha già portato a un massiccio aumento del flusso di dati digitali. La sorveglianza digitale totale, così come la possibilità associata di espandere la censura globale, è giusta. (Crolla tutto: i clienti aspettano in media quasi nove settimane per gli artigiani, la birra non si consegna più)

Il 28 aprile 2020, “Il codice di Hollywood: culto, satanismo e simbolismo: come i film e le star manipolano l’umanità“(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “La vendetta delle 12 scimmie, il contagio e il coronavirus, ovvero come la finzione diventa realtà“.

Il 15 dicembre 2020, ““(Anche con Amazon disponibile), con un emozionante capitolo: “Pop star come burattini d’élite al servizio del New Corona World Order“.

Il 10 maggio 2021, “

Puoi ottenere un libro autografato per 30 euro (tutti e tre i libri per 90 euro) inclusa la spedizione quando invii un ordine a: info@pravda-tv.com.

Letteratura:

Codex Humanus – Il Libro dell’Umanità

Cospirazione mondiale: chi sono i veri dominatori della terra?

Fischiatore



Source link

Lascia un commento

Leggi anche